Adenoidite nei bambini: foto, sintomi e raccomandazioni terapeutiche

L'adenoidite è una malattia caratterizzata da infiammazione delle tonsille faringee di tipo cronico o acuto.

Dal punto di vista anatomico, le tonsille si trovano nella faringe, sono praticamente invisibili in un normale esame della gola, quindi il processo infiammatorio può passare inosservato per un lungo periodo.

Secondo Komarovsky, nell'80% dei casi, l'adenoidite si verifica nei bambini, poiché l'atrofia delle tonsille faringee si verifica in età adulta e non si verificano processi infiammatori.

cause di

Cos'è? Le adenoidi (altrimenti, crescite adenoidi o vegetazione) sono chiamate tonsille nasofaringee ipertrofiche. La crescita avviene gradualmente.

La causa più comune di questo fenomeno sono le frequenti malattie del tratto respiratorio superiore (rinite, sinusite, faringite, laringite, angina, sinusite e altre). Ogni contatto del corpo con l'infezione si verifica con la partecipazione attiva della tonsilla faringea, che aumenta leggermente di dimensioni. Dopo il recupero, quando l'infiammazione scompare, ritorna al suo stato originale.

Se durante questo periodo (2-3 settimane) il bambino si ammala di nuovo, quindi, non avendo il tempo di tornare alla dimensione originale, l'amigdala aumenta di nuovo, ma di più. Questo porta ad un'infiammazione permanente e ad un aumento del tessuto linfoide.

Estensione della malattia

Se durante il tempo non si trova una forma leggera e non si agisce, l'adenoidite è una transizione verso una forma acuta, che è suddivisa in diverse steppe di un aumento delle tonsille faringee:

  1. Primo grado Le adenoidi crescono e chiudono la parte superiore del setto nasale osseo
  2. Secondo grado La dimensione delle tonsille copre i due terzi del setto osseo del naso.
  3. Terzo grado Quasi tutto il setto nasale è chiuso dalle adenoidi.

La forma acuta richiede un trattamento immediato, poiché in futuro potrebbe trasformarsi in adenoidite cronica, che influisce negativamente sulla salute del bambino. Le tonsille dilatate si infiammano e in esse si sviluppa un grande numero di batteri.

I sintomi di adenoidite nei bambini

La manifestazione di adenoidite nei bambini può causare una serie di complicazioni, quindi è molto importante rilevarla e curarla nella fase iniziale, e qui la conoscenza dei sintomi ci aiuterà. A seconda della fase e della natura della malattia, le sue manifestazioni possono differire in modo significativo.

Quindi, i segni di adenoidite acuta in un bambino sono i seguenti:

  • naso che cola e attacchi di tosse;
  • quando si ispeziona la gola c'è un leggero arrossamento dei tessuti superiori;
  • scarico mucopurulento dal rinofaringe;
  • febbre alta;
  • dolore durante la deglutizione;
  • sensazione di congestione nasale;
  • mal di testa;
  • stanchezza generale e stanchezza

L'adenoidite cronica si sviluppa a causa dell'infiammazione acuta dell'adenoide. I suoi sintomi sono:

  • naso che cola (a volte con secrezione purulenta);
  • cambiamento di voce e suono della parola;
  • frequenti raffreddori e mal di gola; congestione nasale;
  • otite periodica (infiammazione dell'orecchio) o perdita dell'udito;
  • il bambino è letargico, non ha abbastanza sonno e respira sempre attraverso la bocca.

Il bambino soffre spesso di infezioni virali. Ciò è dovuto a una diminuzione dell'immunità e alla costante secrezione di muco infetto nei bambini con adenoidite. Il muco scorre lungo la parte posteriore della faringe, il processo infiammatorio si diffonde al tratto respiratorio inferiore.

L'ipossia cronica e la tensione costante del sistema immunitario portano a un ritardo nello sviluppo fisico e mentale. La mancanza di ossigeno si manifesta non solo per l'ipossiemia generale, ma anche per il sottosviluppo del cranio facciale, in particolare la mascella superiore, a seguito della quale il bambino forma un'occlusione anomala. Possibile deformazione del palato (palato "gotico") e sviluppo del torace "pollo". L'adenoidite nei bambini porta anche ad anemia cronica.

Che aspetto ha l'adenoidite nei bambini: foto

La foto sotto mostra come la malattia si manifesta nei bambini.

diagnostica

La diagnosi di adenoidi non richiede l'uso di metodi e ricerche specifici. Sulla base di un'ispezione visiva, il medico ENT esegue una diagnosi preliminare e, se necessario, utilizza ulteriori metodi diagnostici.

Come trattare le adenoidi in un bambino: il consiglio del pediatra

Una delle più comuni malattie del tratto respiratorio superiore, che si trovano nei bambini, può essere chiamata adenoidi. Come trattare la patologia delle tonsille nasofaringee a casa, se l'occhio nudo non le nota? In effetti, senza consultazione e monitoraggio regolare da parte di uno specialista, la malattia non può essere superata.

L'età media dei pazienti suscettibili a questa malattia varia da 1 a 15 anni. In questo caso, il più delle volte con tonsille infiammate portano a un medico di bambini della scuola materna, e negli ultimi dieci anni c'è stata una tendenza a diagnosticare la malattia nei bambini sotto i tre anni di età.

Adenoidi: malattia o normale?

Prima di capire come trattare le adenoidi in un bambino, bisogna prestare attenzione a tutte le possibili cause di questa condizione, che, di fatto, non può essere definita una malattia. Molti non lo sanno, ma le adenoidi e le tonsille sono gli stessi organi che svolgono funzioni immunitarie. Essendo "guardie", in piedi all'ingresso delle vie respiratorie, impediscono l'ingresso di agenti patogeni o sostanze nocive nei polmoni. Una tonsilla allargata è una risposta locale del corpo, che si difende dagli attacchi di virus patogeni, batteri, gas di scarico, composti chimici nell'aria, ecc. Questa non è una patologia, al contrario, lo sviluppo di adenoidi è un indicatore di immunità normale. Inoltre, durante l'infanzia (fino a circa 7 anni), l'attività delle tonsille è aumentata, il che non dovrebbe causare esperienze serie.

Cause e sintomi di adenoidite

Tuttavia, non tutti i genitori devono affrontare questo fenomeno e imparare come trattare le adenoidi nei bambini. I bambini che soffrono di tonsille spesso ingrandite, nella maggior parte dei casi hanno una predisposizione genetica alla malattia o caratteristiche costituzionali del rinofaringe. E poiché la malattia procede con una gravità minima, o addirittura la sua assenza, l'appello al medico viene posticipato indefinitamente. Le tonsille dilatate non causano la febbre, la tosse e il naso che cola può anche essere assente. Con lo sviluppo delle adenoidi, il bambino sentirà disagio durante la deglutizione. Ma il problema di diagnosticare la patologia risiede nel fatto che i bambini in età prescolare precoce, che sono nel gruppo a maggior rischio della malattia, non sono in grado di riconoscere i sintomi di per sé e di informare i genitori su di loro. Mostrare un bambino a un medico che ti dirà se c'è un problema e come trattare correttamente le adenoidi, è necessario per i seguenti sintomi:

  • il bambino può difficilmente respirare attraverso il naso;
  • il più delle volte la sua bocca è aperta, specialmente durante il sonno;
  • niente naso che cola o, al contrario, lunga rinite che non può essere curata.

È abbastanza logico chiedere perché, quindi, trattare le adenoidi, se il loro aumento è una normale reazione protettiva del corpo. Nelle tonsille sono prodotte così necessarie per la distruzione dei linfociti dei microbi. Ma la necessità di trattare le adenoidi, di regola, è causata dalla loro intensa crescita, che può portare seri disagi al bambino. Nei casi avanzati, quando i tessuti allargati chiudono il lume del rinofaringe, i bambini possono sviluppare disturbi dell'udito, della respirazione e della deglutizione. In assenza di adeguate misure terapeutiche, la vegetazione adenoide minaccia il bambino con deformazione del morso, cambiamenti nella forma del viso, lo sviluppo del linguaggio con difetti e persino cambiamenti nella composizione chimica del sangue.

Chirurgia per rimuovere le adenoidi: indicazioni e controindicazioni

Come trattare le adenoidi in un bambino di 3, 7 o 15 anni? In tutti i casi, solo due opzioni: chirurgicamente con un terzo grado di malattia o non chirurgico. Le adenoidi allo stadio iniziale sono trattate con farmaci.

La rimozione delle adenoidi causa paura non solo nei bambini, ma anche nei genitori. In ogni caso, la decisione sull'intervento del chirurgo dovrebbe essere presa dal medico curante. Molto spesso, l'adenotomia viene utilizzata quando l'attività vitale di un bambino con formazioni troppo cresciute è problematica. Nella forma cronica della malattia (adenoidite), al contrario, si raccomanda di trattare le adenoidi senza intervento chirurgico. Di norma, le indicazioni per la rimozione delle tonsille dilatate sono frequenti infezioni virali respiratorie acute, otite media, recidive del processo infiammatorio nel rinofaringe (almeno una volta ogni tre mesi). La chirurgia può anche essere l'unica opzione per il fallimento del trattamento conservativo, gravi violazioni della respirazione nasale, o addirittura per fermarlo durante il sonno.

Inoltre, prima di trattare chirurgicamente le adenoidi in un bambino, è importante assicurarsi che non vi siano controindicazioni. L'adenotomia non viene eseguita nel caso di:

  • la presenza nella storia dei bambini di malattie del sangue e del sistema cardiovascolare;
  • malattia fredda o respiratoria;
  • epidemia di influenza.

Inoltre, la rimozione delle tonsille infiammate non può impedire la ricrescita del tessuto adenoide. Per innescare una ricaduta, la minima parte insignificante della parte dell'enoide lasciata dal chirurgo è sufficiente. Dopo la rimozione dei tessuti nel rinofaringe, aumenta la probabilità di sanguinamento, quindi per diversi giorni dopo l'intervento è importante limitare l'attività fisica del piccolo paziente, per ridurre al minimo la sua esposizione al sole, in una stanza soffocante.

Prima di trattare le adenoidi in un bambino a casa, è necessario consultare un medico. Lo specialista dovrebbe esaminare sistematicamente il paziente al fine di monitorare l'attuazione delle prescrizioni mediche. Ci sono molti modi per combattere l'adenoidite nei bambini senza chirurgia. I seguenti sono i più popolari ed efficaci.

Meglio lavare il naso?

Indipendentemente dal grado di malattia, è importante lavare regolarmente e inumidire i passaggi nasali. L'esecuzione di questa procedura facilita la respirazione, tuttavia, può essere eseguita non più spesso di 4-5 volte al giorno. Lavare il naso del bambino usando soluzioni saline, che vengono vendute in farmacia o preparate da sole a casa. Lo schema di cottura è elementare: 1 cucchiaino di sale marino o sale da cucina per 1 tazza di acqua bollita calda. Tuttavia, per il trattamento di un bambino, i farmaci nasali sono più preferiti. I loro vantaggi:

  • sterilità al 100%;
  • la concentrazione corretta (per trattare le adenoidi nasali in un bambino, di regola, le soluzioni saline del 0.67% sono usate - è impossibile mantenere questa proporzione a casa).

Tra i farmaci che vengono utilizzati con successo nel trattamento delle adenoidi nei bambini, vale la pena notare:

I suggerimenti per lavare i passaggi nasali con una siringa o una siringa sono completamente sbagliati. È impossibile ascoltarli se i genitori non desiderano aumentare il rischio di sviluppare l'otite media. Ecco perché sciacquare il naso dei bambini fino a 7 anni non è raccomandato con tali dispositivi. Neonati e bambini fino a tre anni, è desiderabile inumidire la membrana mucosa con l'aiuto di soluzione salina a goccia. Dopo tre o quattro anni, si dovrebbe dare la priorità ai farmaci sotto forma di spray. Solo quando il bambino impara a espellere in modo indipendente il muco dal naso, i sistemi Aquamaris o Dolphin possono essere utilizzati per un lavaggio più efficace.

Vasocostrittore e antibiotici

Con tonsille dilatate di secondo grado, si aggiunge l'uso di preparati vasocostrittori per inumidire la mucosa e lavare il naso, che permetterà di ripristinare la corretta respirazione ed eliminare il gonfiore. Tra i molti farmaci di questo gruppo farmacologico, i bambini vengono particolarmente spesso prescritti:

Vale la pena notare: le gocce nasali e gli spray vasocostrittori non possono essere applicati per più di 5-7 giorni. Questa regola si applica non solo al trattamento delle adenoidi, ma anche a qualsiasi altra malattia del tratto respiratorio superiore nei bambini e negli adulti. Tali farmaci creano dipendenza, che può causare lo sviluppo della rinite cronica.

Oltre alle gocce di vasocostrittore, altre preparazioni nasali sono utilizzate anche per le adenoidi di secondo grado (ad esempio "Albucid", che ha un effetto batteriostatico efficace sulla mucosa nasofaringea). In caso di complicanze o dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le tonsille, ai pazienti vengono prescritti antibiotici del gruppo amoxicillina:

Preparati per il trattamento delle adenoidi

Su base individuale, i medici possono prescrivere ulteriori farmaci e dare ai genitori raccomandazioni specifiche su come trattare le adenoidi nei bambini. Komarovsky Ye.O., un noto pediatra, non consiglia di iniziare la terapia con farmaci ormonali sin dai primi giorni. Tali farmaci hanno una serie di controindicazioni e pertanto sono attentamente prescritti ai pazienti di qualsiasi età. La maggior parte di essi contiene desametasone, che aiuta a fermare rapidamente i sintomi anche con un decorso prolungato della malattia. Tuttavia, i farmaci steroidi causano dipendenza ed effetti collaterali. Ai bambini viene spesso prescritto il "Sofradex" - viene gocciolato nel naso per 7 giorni, dopo di che si raccomanda di procedere con il corso di inalazione.

Avendo abbastanza esperienza e conoscenza su come trattare le adenoidi nei bambini senza chirurgia, gli specialisti otorinolaringoiatri a volte prescrivono il farmaco Protargol al bambino. Questo strumento è stato popolare tra i medici per più di una dozzina di anni. Il principio di azione delle gocce nasali "Protargol" è quello di asciugare la superficie delle tonsille allargate e ridurre gradualmente le loro dimensioni. Questo farmaco è raccomandato per l'uso in caso di accessione di un'infezione batterica. A differenza delle gocce ormonali, la durata del trattamento con Protargol non è strettamente limitata.

Un altro rimedio che viene usato per trattare le adenoidi in un bambino è Limfomiozot. Viene prodotto anche sotto forma di gocce, tuttavia, a differenza delle preparazioni di cui sopra, viene utilizzato per via sublinguale (cioè sotto la lingua) per un certo tempo prima del pasto. Non è raccomandato mescolare questo farmaco con una grande quantità di liquido. Il dosaggio dipende dall'età del bambino e dal peso del bambino.

Uso del perossido di idrogeno nelle tonsille infiammate

Esistono altri modi per trattare le adenoidi nei pazienti più giovani. A casa, è possibile utilizzare il più semplice, ma perché non meno efficace significa: perossido di idrogeno. Ha azione antisettica, battericida e disinfettante. Per la preparazione dei medicinali saranno necessari altri componenti (bicarbonato di sodio e tintura di calendula). Tutto accuratamente miscelato e la composizione risultante gocciola sul naso di un bambino. La procedura viene eseguita tre volte al giorno per 1-2 settimane. A proposito, è possibile sostituire il perossido di idrogeno con "clorexidina" o "miramistina".

Ulteriori misure nel trattamento della malattia

In combinazione con il trattamento conservativo delle adenoidi, la fisioterapia darà un risultato eccellente. Per facilitare la respirazione del bambino, prescrivere un corso di procedure:

Si ritiene che quando i bambini hanno l'adenoidite, la Crimea e il Caucaso hanno condizioni climatiche ideali. Un soggiorno annuale in queste regioni di villeggiatura con la più pura aria di montagna andrà a beneficio solo delle briciole. Allo stesso tempo, non dobbiamo dimenticare le restrizioni dietetiche. Nella dieta dei bambini dovrebbero prevalere verdure fresche, frutta, latticini. Ridurre al minimo e, se possibile, escludere, preferibilmente pasticcini e pasticcini.

L'aromaterapia è un altro modo in cui i bambini vengono curati con le adenoidi. Le recensioni su di lui sono controverse. L'effetto negativo della procedura si trova più spesso a causa dell'ignoranza dei genitori circa l'inclinazione del loro bambino a un particolare prodotto. Se il bambino non ha una reazione patologica ai seguenti oli, puoi tranquillamente seppellire qualcuno di loro nei passaggi nasali. Puoi assicurarti che il trattamento sia sicuro con l'aiuto di un semplice test allergico (test sul dorso della mano). Se la reazione non viene seguita, allora tali oli essenziali saranno adatti per la terapia:

  • lavanda;
  • albero del tè;
  • salvia;
  • basilico.

Puoi sgocciolare il naso con uno degli oli o una miscela di essi. In quest'ultimo caso, è importante assicurarsi che non vi sia alcuna allergia a nessuno dei componenti.

Impariamo a respirare attraverso il naso!

Per il trattamento delle adenoidi nei bambini, ricorrono al massaggio della zona del collo, che consente di migliorare il flusso di sangue alle navi e ai tessuti del rinofaringe. Inoltre, la capacità del bambino di respirare correttamente svolge un ruolo altrettanto importante. Per insegnare a un bambino a respirare correttamente, prima di dormire la notte o durante il giorno, legano la mascella inferiore con una benda elastica, che gli impedirà di aprire la bocca e lo costringe a respirare aria attraverso il naso. Questo dovrebbe essere fatto fino a quando il bambino inizia a dormire con la bocca chiusa senza un fermo.

Sapendo come trattare le adenoidi a casa con i farmaci, molte persone dimenticano gli esercizi di respirazione. Certo, non tutti i bambini possono fare gli esercizi. Ma non c'è nulla di difficile in questi corsi di formazione. È sufficiente interessare il bambino, dare all'evento medico una forma giocosa e tutto funzionerà sicuramente. Prima di iniziare, la cosa principale - per cancellare il naso del bambino dal muco. Gli esercizi più semplici:

  1. Chiudiamo una narice, e in questo momento libero è necessario fare 10 respiri profondi ed esalazioni. Quindi ripetere la procedura, cambiando la metà del naso. Si consiglia di impegnarsi con il bambino all'aria aperta.
  2. Inoltre chiudi una narice, ad esempio, a destra. Liberi di respirare e trattenere il respiro per qualche secondo. Quindi chiudi la narice sinistra e il diritto di rilasciare ed espirare. Ripeti 10 volte.

Trattiamo le adenoidi nei rimedi popolari dei bambini

La medicina alternativa è considerata non meno efficace nella lotta contro l'adenoidite. I rimedi popolari sono completamente sicuri per i bambini, se non contengono componenti a cui il bambino è intollerante. Tra gli strumenti che vengono utilizzati attivamente fin dai tempi antichi, i più efficaci sono:

  • Olio di olivello spinoso. Allevia l'infiammazione e idrata la mucosa nasale. Prima dell'applicazione nasale, si consiglia di riscaldare la bottiglia di olio in mano o in un bagno d'acqua. Durata del corso - 10-14 giorni.
  • Succo di barbabietola con miele La miscela ha un effetto antisettico ed essiccante. Per preparare le gocce, è necessario il succo di una barbabietola cruda e un paio di cucchiaini di miele, dopo la dissoluzione completa di cui il prodotto è considerato pronto per l'uso.
  • Infusione di eucalipto Aiuta a ripristinare la funzione respiratoria e impedisce la riproduzione della microflora patogena. L'infusione viene preparata da foglie di eucalipto in un rapporto di: 2 cucchiai. l. materie prime utilizzate 300 ml di acqua bollente. Dopo un'ora di infusione e tensione, fare i gargarismi più volte durante il giorno.

L'esperto ti aiuterà a prendere una decisione competente su come trattare le adenoidi con mezzi popolari o farmaceutici. Solo con l'implementazione incondizionata delle raccomandazioni del medico ENT sarà in grado di salvare il bambino dalla malattia senza un intervento chirurgico.

Adenoidite: cause, segni, diagnosi, come trattare

L'adenoidite è un'infiammazione della tonsilla spaiata situata al confine tra le pareti superiore e posteriore del rinofaringe. Un aumento delle tonsille nasofaringee in dimensioni senza segni di infiammazione è chiamato semplicemente adenoidi.

Tonsille (ghiandole) - isole di posizione del tessuto linfoide subepiteliale concentrato. Sotto forma di tubercoli sporgono nel lume della cavità orale e del nasofaringe. Il loro ruolo principale è una barriera al confine tra fattori aggressivi (agenti patogeni) del mondo circostante e l'ambiente interno del corpo.

La tonsilla nasofaringea è un organo non appaiato che, insieme ad altri (tubuli e palatine linguali e accoppiati), entra nell'anello linfatico faringeo.

Una differenza importante rispetto alle altre tonsille è la copertura del suo epitelio cilindrico a più file cilindrico capace di produrre muco.

In uno stato fisiologico normale, senza ulteriori dispositivi ottici, questa amigdala non può essere considerata.

statistica

L'adenoidite è indicata come malattia infantile, poiché la fascia di età più frequente tra i malati è compresa tra 3 e 15 anni. In casi isolati, l'adenoidite viene diagnosticata sia in età più matura che precoce (fino al petto). La prevalenza della malattia è in media del 3,5-8% della popolazione infantile in un numero approssimativamente uguale di lesioni, sia maschi che femmine.

L'adenoidite negli adulti è solitamente il risultato di un'infiammazione non trattata della tonsilla nasofaringea durante l'infanzia. Nei casi in cui i sintomi di questa malattia si sviluppano in un adulto per la prima volta, è necessario escludere prima le lesioni tumorali del rinofaringe, in modo tempestivo per vedere uno specialista.

Classificazione di adenoidite

In base alla lunghezza della malattia:

  1. Adenoidite acuta. Accompagna ed è una delle molteplici manifestazioni di altre malattie respiratorie acute sia di origine virale che batterica ed è limitata a circa 5-7 giorni. È caratterizzato principalmente da manifestazioni catarrali nella zona retro-nasale, sullo sfondo di episodi di aumento della temperatura fino a 39ºС.
  2. Adenoidite subacuta. È più spesso osservato in bambini con adenoidi già ipertrofici. Diversi gruppi di tonsille dell'anello faringeo sono interessati. La durata delle manifestazioni infiammatorie è in media circa tre settimane. Qualche tempo dopo il recupero, il bambino può tornare all'aumento serale della temperatura corporea a livelli subfebrilari (37-38 ° C).
  3. Adenoidite cronica. La durata della malattia da sei mesi e più. I classici sintomi di adenoidite includono segni di danni agli organi vicini (otite), infiammazione dei seni dell'aria (sinusite, sinusite frontale, etmoidite, sfenoidite) e infezioni del tratto respiratorio (laringiti, tracheiti, bronchiti).

I tipi clinici e morfologici di infiammazione cronica delle tonsille nasofaringee sono le seguenti:

  • Adenoidite catarrale;
  • Adenoidite sierosa essudativa;
  • Adenoidite purulenta.

Un'unità clinico-morfologica separata deve essere considerata adenoidite allergica, che si sviluppa in combinazione con altre manifestazioni di aumentata sensibilità del corpo a qualsiasi allergene. Di regola, è limitato a manifestazioni catarrali sotto forma di rinite allergica (rinite).

In base alla gravità delle manifestazioni cliniche, alla prevalenza delle strutture anatomiche adiacenti e alle condizioni del paziente, i seguenti tipi di adenoiditi sono suddivisi:

  1. superficiale;
  2. subcompensated;
  3. compensato;
  4. Scompensata.

All'esame, a seconda delle dimensioni della tonsilla nasofaringea e della gravità della respirazione nasale, gli otorinolaringoiatri distinguono quattro gradi di adenoidite.

1 grado - tonsilla ipertrofica copre 1/3 della parte ossea del setto nasale (vomere) o l'altezza totale dei passaggi nasali.

Grado 2: l'amigdala copre fino a 1/2 della parte ossea del setto nasale.

Grado 3: l'amigdala chiude il vomere di 2/3 per tutta la sua lunghezza.

Grado 4: i passaggi nasali (choana) sono quasi completamente coperti dalle escrescenze della tonsilla, rendendo impossibile la respirazione nasale.

Cause e fattori predisponenti

I motivi principali includono quanto segue:

  • Lo stato immunitario basso del bambino, che porta a: il rifiuto dell'allattamento al seno, la malnutrizione, avendo una natura prevalentemente carboidratica, in altri casi, la carenza di vitamina D con manifestazioni cliniche sotto forma di rachitismo.
  • Tendenza del bambino a diatesi e allergie di tipo essudativo.
  • Frequente super raffreddamento
  • Fattori ambientali (inquinamento atmosferico industriale, aree non ventilate con polvere secca).
  • Rinite cronica e malattie infiammatorie di altri organi delle prime vie respiratorie.

Sintomi di adenoidite

  1. Naso che cola Manifestato da secrezioni liquide dal naso, carattere muco e purulento.
  2. Ostruzione della respirazione nasale Può essere associato a una rinite che appare al paziente, ma può anche manifestarsi senza una secrezione patologica dal naso. Nei neonati, questo sintomo si manifesta con una pigra indolenzimento del seno e persino il completo rifiuto di mangiare. Nei bambini più grandi, con difficoltà nella respirazione nasale, la voce cambia. Diventa nasale quando la maggior parte delle consonanti nel discorso del bambino sono ascoltate come le lettere "l", "d", "b". Allo stesso tempo, la bocca dei bambini rimane costantemente aperta. Per questo motivo, le pieghe naso-labiali sono levigate e la faccia assume un aspetto apatico. Nel decorso cronico dell'adenoidite, la formazione dello scheletro facciale è disturbata in questi casi:
    1. il palato duro è stretto, con una posizione elevata;
    2. la mascella superiore cambia forma e il morso si rompe a causa della protrusione degli incisivi in ​​avanti, come in un coniglio.

    Ciò porta a una persistente violazione della pronuncia dei suoni (articolazione) in futuro.

  3. Sensazioni dolorose nelle parti profonde del naso. La loro natura e intensità sono diverse: dal leggero grattarsi e solleticare, a intensi dolori di natura oppressiva, trasformandosi in una sensazione di mal di testa senza una chiara localizzazione della fonte. Il dolore al naso aumenta con i movimenti di deglutizione.
  4. Tosse. La tosse con adenoidite si presenta più spesso di notte o al mattino ed è di natura parossistica. È provocato dal soffocamento di muco e pus, il cui deflusso attraverso i passaggi nasali è difficile.
  5. Russare, forte sibilo durante il sonno. Dormire in questi casi diventa superficiale, irrequieto, accompagnato da sogni terribili. Questo segno di adenoidite inizia a verificarsi già con le adenoidi di 1 ° grado, quando, anche nello stato di veglia, non ci sono segni evidenti di una violazione della respirazione nasale.
  6. Aumento della temperatura corporea. La maggior parte delle caratteristiche di adenoidite acuta, in cui si manifesta improvvisamente, tra "completo benessere", salendo a 39 ° C e oltre, accompagnato da segni di grave intossicazione generale (debolezza, mal di testa, mancanza di appetito, nausea, ecc.). Con l'infiammazione subacuta e cronica della tonsilla nasofaringea, la temperatura aumenta lentamente, rispetto ad altre manifestazioni locali di adenoidite.
  7. Diminuzione dell'udito e del dolore all'orecchio. Appare quando l'infiammazione si diffonde alle tonsille tubulari.
  8. L'allargamento e la tenerezza dei linfonodi sottomandibolari e cervicali, che iniziano a palpare sotto forma di palle che rotolano sotto la pelle.
  9. Cambiamenti nel comportamento. Il bambino, soprattutto nelle adenoiditi croniche, diventa pigro, indifferente. Le sue prestazioni scolastiche sono nettamente ridotte a causa dell'aumento della fatica e della riduzione dell'attenzione. Inizia a rimanere indietro nel suo sviluppo mentale e fisico dai suoi pari.
  10. Difetto di sviluppo della base ossea del torace. Si sviluppa nei bambini con adenoidite cronica ed è causato da cambiamenti nei volumi inspiratori ed espiratori. Porta il nome di "petto di pollo" (petto piegato lateralmente, con lo sterno che sporge in avanti sulla superficie comune della parete anteriore del tipo "chiglia").

La diagnosi, oltre ai reclami elencati, è confermata dall'esame della gola con l'aiuto di specchi speciali. Inoltre, il medico può utilizzare l'esame delle dita del rinofaringe per determinare la gravità dell'adenoidite.

Ci sono alcune difficoltà nella diagnosi di questa malattia quando si verifica nell'infanzia di un bambino, per la ragione che le manifestazioni di grave intossicazione, febbre alta, che sono attribuite al suo rifiuto di mangiare, vengono alla ribalta. In questo caso, i linfonodi ingrossati del collo e la regione sottomandibolare aiutano a indirizzare la ricerca diagnostica sulla giusta via. Questa età è caratterizzata dalla transizione della malattia alla forma cronica con frequenti recidive (esacerbazioni).

A un'età più avanzata, l'adenoidite deve differenziarsi con malattie quali:

  • Polipo di Hoanal;
  • Angiofibroma giovanile;
  • Difetti congeniti dello sviluppo (insufficienza nasofaringea, curvatura del setto nasale, ipertrofia dei turbinati);
  • Processi cicatriziali dopo l'intervento chirurgico sugli organi delle prime vie respiratorie;
  • Malattie tumorali dei tessuti linfoidi.

Trattamento di adenoidite

Come raccomandato dal Dr. Komarovsky, il trattamento dell'adenoidite nei bambini dovrebbe iniziare quando si manifestano i primi sintomi della malattia o il sospetto.

Ciò è principalmente dovuto al rischio di complicazioni nel cuore e nei reni quando la malattia passa da acuta a cronica.

Il trattamento dell'infiammazione dell'adenoide 1 e 2 gradi è limitato dai metodi conservativi.

Ha lo scopo di rimuovere l'edema del tessuto linfoide, riducendo la sensibilità agli allergeni, combattendo la microflora patologica (virus e microbi), migliorando lo stato immunitario.

Questo è ottenuto da una serie di azioni.

  1. Climatoterapia. Essere un bambino in vacanza estiva in Crimea e sulla costa del Mar Nero del Caucaso ha un effetto benefico sul suo recupero dall'adenoidite e ha anche un pronunciato effetto preventivo, prevenendo il verificarsi di questa malattia.
  2. Accettazione di antistaminici (Suprastin, Pipolfen, ecc.) E gluconato di calcio.
  3. Farmaci anti-infiammatori (Aspirina, Ibuklin, Paracetamolo, ecc.).
  4. Antibiotici. Nominato con adenoidite essudativa-sierosa e purulenta con gravi sintomi di intossicazione, nonché con esacerbazione di adenoidite cronica, tenendo conto del presunto agente patogeno.
  5. Effetti locali sulle adenoidi:
    1. Gocce di vasocostrittore (Nafazolin, Xylin); antisettici (Protargol, Bioparox, ecc.);
    2. Inalazione usando i fondi elencati;
    3. Muco di pompaggio (nei neonati);
    4. Terapia fisica (quarzo e laser terapia localmente sulle ghiandole, elettroforesi e diametria con l'uso di farmaci su linfonodi regionali).
  6. Complessi multivitaminici e prevenzione del rachitismo.
  7. Buona alimentazione con un rapporto proteine-carboidrati sufficiente. Nei casi di adenoidite allergica e tendenza alla diatesi, è necessario rimuovere gli alimenti che possono causare questa reazione dalla dieta di un bambino: agrumi, noci, fragole, cacao, frutti di mare.

I rimedi popolari per il trattamento delle adenoiditi sono limitati all'aggiunta di erbe in inalazione con azione antimicrobica (camomilla, salvia).

Inoltre, l'uso profilattico di lavaggio nasale con soluzione salina (1 cucchiaio di sale per 1 litro di acqua) e impacchi umidi sulla gola con acqua fredda.

In precedenza, il cosiddetto "zabaione" era ampiamente usato per alleviare la respirazione e alleviare i processi infiammatori, che consistevano in latte scaldato (0,5 l), miele (1 cucchiaino), uova crude e burro. Questo cocktail ben miscelato in una forma riscaldata a piccoli sorsi è stato bevuto durante il giorno. Tuttavia, la sua efficacia è controversa e giustificata solo come effetto termico locale sul rinofaringe durante il periodo di recupero.

Il trattamento chirurgico delle adenoiditi (adenoidectomia) viene utilizzato per l'ipertrofia delle adenoidi a 2 gradi e oltre.

L'operazione consiste nel rimuovere meccanicamente la ghiandola ingrandita e le sue crescite con un adenoma speciale di Beckmann, che ha dimensioni diverse a seconda dell'età del paziente.

L'intervento viene eseguito sia con l'aiuto dell'anestesia locale che durante l'anestesia generale.

Un'ora o due dopo l'adenoidectomia, il paziente può essere dimesso dal centro medico.

I primi cinque giorni dopo l'operazione, si consigliava di prendere cibo liquido raffreddato, il gelato è permesso. Nei giorni successivi, i limiti di temperatura vengono rimossi.

Indicazioni per la chirurgia:

  • Respirazione nasale severa;
  • Deformità incipiente dello scheletro facciale e del torace;
  • Compromissione dell'udito dovuta all'ipertrofia della tonsilla nasofaringea;
  • Disponibili malattie infiammatorie croniche di altri organi delle prime vie respiratorie.

Controindicazioni assolute alla chirurgia:

  1. Disturbi del sistema di coagulazione del sangue;
  2. Angiofibroma giovanile;
  3. Malattie tumorali del sangue;
  4. Cardiopatia con manifestazioni pronunciate di insufficienza circolatoria.

Controindicazioni relative all'adenoidectomia:

  • Malattie infettive acute in un bambino;
  • Malattie della pelle del viso;
  • Situazione epidemica sfavorevole (epidemia di influenza, casi di morbillo nella squadra dei bambini poco prima dell'operazione prevista).

In questi casi, l'operazione viene eseguita dopo un po 'di tempo (1-2 mesi), dopo l'eliminazione dei fattori di rischio.

L'età più favorevole per la rimozione dell'adenoide è il periodo di 5-7 anni.

Adenoidite nei bambini

L'adenoidite nei bambini è un processo infiammatorio cronico che si sviluppa in una tonsilla faringea ipertrofica (adenoidi). Manifestata da sintomi di adenoidi: difficoltà nella respirazione nasale, voci nasali, russare nel sonno. Ci sono anche segni di infiammazione sotto forma di raffreddore e febbre. L'adenoidite nei bambini ha un decorso cronico e porta ulteriormente a un ritardo nello sviluppo fisico e mentale. La malattia viene diagnosticata clinicamente, confermata dai risultati di rinoscopia, studi rinocinologici e radiografia. Il trattamento ha lo scopo di eliminare la fonte di infezione e ripristinare la respirazione nasale.

Adenoidite nei bambini

L'adenoidite nei bambini è una causa comune di riferimento a un pediatra e otorinolaringoiatra pediatrico. L'incidenza è di circa 15: 1 000, tenendo conto delle adenoidi esistenti senza infiammazione. Il più spesso rilevato nei bambini da 2-3 a 7 anni, perché è a questa età segnato le dimensioni fisiologiche massime della tonsilla faringea. Tra gli scolari, la patologia viene diagnosticata molte volte di meno. La rilevanza della malattia in pediatria è estremamente alta. Attualmente, l'adenoidite nei bambini è più comune rispetto al tasso di incidenza alla fine del 20 ° secolo. Ciò è dovuto all'aumento del numero di patologie della gravidanza e del parto, che portano ad un indebolimento dell'immunità nella popolazione, nonché alla diffusione di forme di microrganismi resistenti agli antibiotici.

Cause di adenoidite nei bambini

Il processo infiammatorio nel tessuto linfoide troppo cresciuto delle tonsille faringee è più spesso causato da streptococco emolitico, virus respiratori, meno spesso da funghi e flora condizionatamente patogena, micobatteri della tubercolosi, ecc. Il rischio di adenoidite nei bambini aumenta, se il bambino è spesso e molto malato, e anche storia allergica gravata. Stretti passaggi nasali (ad esempio, in caso di una curvatura del setto nasale) contribuiscono alla riduzione della riorganizzazione naturale della cavità nasale e alla lunga persistenza di microrganismi patogeni sulla tonsilla faringea.

Poiché l'adenoidite nei bambini si sviluppa in una tonsilla faringea ipertrofica, vale la pena menzionare separatamente le cause della crescita del tessuto linfoide. Molti bambini in grado diverso hanno adenoidi, rappresentati da una tonsilla ingrossata ingrandita. Di solito compaiono all'età di 2-7 anni e diminuiscono gradualmente dopo la pubertà. Ciò è dovuto al fatto che è la tonsilla faringea nella prima infanzia che svolge il ruolo di prima barriera immunitaria contro le infezioni respiratorie. L'adenoidite nei bambini si verifica quando le adenoidi rimangono inosservate per lungo tempo, il bambino spesso soffre di immunodeficienza o la terapia conservativa è inefficace.

I sintomi di adenoidite nei bambini

Manifestazioni di adenoidite nei bambini sempre stratificate sul quadro generale delle adenoidi. I segni di un aumento delle tonsille palatali includono difficoltà di respirazione attraverso il naso, a causa del quale il bambino respira attraverso la bocca e il russare nel sonno, così come il naso chiuso, in cui i suoni di "m" e "n" in realtà scompaiono dal discorso. Inoltre, il bambino ha un aspetto distintivo: la bocca è aperta, il volto è ipomimico, le pieghe naso-labiali sono levigate. Con un lungo decorso di adenoidi e adenoiditi nei bambini si ha un ritardo nello sviluppo fisico, perdita di memoria e attenzione. Il bambino diventa rapidamente stanco e irritato a causa dell'ipossia cronica e della mancanza di una buona notte di sonno.

Oltre ai sintomi di cui sopra, l'adenoidite nei bambini è accompagnata da un aumento della temperatura (più spesso ai valori subfebrillari), una difficoltà ancora più pronunciata nella respirazione nasale fino alla sua completa assenza, così come un naso che cola. La secrezione nasale viene rimossa con difficoltà, ma anche dopo che la respirazione attraverso il naso è facilitata solo per un breve periodo. La malattia è cronica e spesso porta a complicanze del sistema cardiovascolare. Ciò è dovuto al fatto che l'agente causale più frequente è lo streptococco emolitico di gruppo A, che ha una struttura simile alle cellule cardiache, pertanto l'endocardite e la miocardite si sviluppano con un meccanismo autoimmune. L'adenoidite nei bambini è spesso accompagnata da otite e congiuntivite.

Il bambino soffre spesso di infezioni virali. Ciò è dovuto a una diminuzione dell'immunità e alla costante secrezione di muco infetto nei bambini con adenoidite. Il muco scorre lungo la parte posteriore della faringe, il processo infiammatorio si diffonde al tratto respiratorio inferiore. L'ipossia cronica e la tensione costante del sistema immunitario portano a un ritardo nello sviluppo fisico e mentale. La mancanza di ossigeno si manifesta non solo per l'ipossiemia generale, ma anche per il sottosviluppo del cranio facciale, in particolare la mascella superiore, a seguito della quale il bambino forma un'occlusione anomala. Possibile deformazione del palato (palato "gotico") e sviluppo del torace "pollo". L'adenoidite nei bambini porta anche ad anemia cronica.

Diagnosi di adenoidite nei bambini

Il pediatra può sospettare di adenoidi e adenoiditi nei bambini durante l'esame obiettivo. Il bambino è formato tipo "adenoide" di persona, che è menzionato sopra. L'ostruzione della respirazione nasale, delle infezioni virali nasali e frequenti sono indicazioni per la rinoscopia del bambino. La rinoscopia anteriore viene eseguita con la punta del naso verso l'alto. Quindi puoi valutare la condizione della mucosa, la pervietà dei passaggi nasali e notare le adenoidi stesse con ipertrofia significativa della tonsilla faringea. La rinoscopia posteriore è tecnicamente più difficile, soprattutto considerando l'età del paziente, ma è questa che consente di ispezionare la parete posteriore della faringe, per determinare la presenza di adenoidi e adenoiditi nei bambini.

È possibile condurre uno studio con le dita. La procedura è semplice e richiede solo pochi secondi. Il metodo è molto istruttivo, ma estremamente sgradevole per il bambino, quindi lo studio viene solitamente eseguito alla fine dell'esame. Viene anche utilizzata la diagnosi endonasale dell'adenoidite nei bambini. Permette di visualizzare le adenoidi, valutarne le condizioni e il grado di aumento, ma la sua attuazione richiede un addestramento speciale (anestesia, anemizzazione della mucosa). La presenza di deformità anatomiche della cavità nasale è una controindicazione a questo studio, pertanto è necessario prima escludere possibili curvature, così come i polipi nasali e altre formazioni, altrimenti c'è un grande pericolo di sanguinamento.

L'esame rinocinologico (striscio da un naso seguito da microscopia) dà un'idea della composizione cellulare del muco. Pertanto, l'alto contenuto di eosinofili indica la natura allergica dell'adenoide e dell'adenoidite nei bambini. Per confermare la natura allergica della malattia, vengono effettuati test cutanei, soprattutto se c'è un'allergia ai genitori e una storia di malattie allergiche del bambino. Consultazione obbligatoria otorinolaringoiatra. L'otoscopia consente di valutare lo stato del timpano e il coinvolgimento del tubo uditivo e della cavità uditiva nel processo infiammatorio. All'esame, viene valutato anche l'udito del bambino.

La diagnosi di adenoidite nei bambini include la radiografia del cranio in proiezione diretta e laterale per escludere sinusiti e tumori della cavità nasale e della faringe. La TC e la risonanza magnetica sono necessarie per sospetta ernia cerebrale anteriore, che porta a una violazione della respirazione nasale, ma con questa patologia, le deformità del cranio facciale con posizione dell'occhio più ampia e altri segni sono più comuni. L'atresia di Choan si manifesta con l'impossibilità totale di respirare nasale da uno o due lati, ma questa malformazione viene più spesso diagnosticata immediatamente dopo la nascita. Se si sospetta l'atresia, le choanas vengono testate con instillazione di gocce colorate nel naso.

Trattamento di adenoidite nei bambini

Il trattamento conservativo della malattia include la riabilitazione del centro dell'infiammazione e la fornitura di una corretta respirazione nasale. Nominato da lavaggio con soluzioni antisettiche, così come soluzioni saline isotoniche. Vengono usati antibiotici aerosol e preparazioni steroidee, gocce con effetto antisettico e vasocostrittore (gli adrenomimetici sono usati solo per i corsi brevi). Anche nel trattamento delle adenoiditi nei bambini, le inalazioni con antisettici e mucolitici sono efficaci. Qualsiasi antibiotico viene usato solo dopo aver confermato la natura della malattia, cioè isolando l'agente patogeno e determinando la sua sensibilità ai farmaci. Per stimolare il sistema immunitario mostrato induttori di interferone.

Il trattamento chirurgico delle adenoidi e delle adenoiditi nei bambini viene effettuato con l'inefficacia dei metodi conservativi e con difficoltà nella respirazione nasale. Una condizione importante per l'operazione è l'assenza di esacerbazione del processo infiammatorio. La durata della remissione dovrebbe essere di almeno un mese. Solitamente, l'adenotomia viene eseguita con un adenoma, il tessuto linfoide viene tagliato con un coltello speciale in anestesia locale o anestesia generale a seconda dell'età del paziente, grado dell'adenoide, presenza di problemi all'udito, ecc. Anche la rimozione endonasale delle adenoidi è possibile, ma più spesso le aree linfoidi rimangono quando si usa questa tecnica tessuto, quindi potrebbe essere necessario ri-operare. Il ricovero per l'adenotomia non è richiesto.

Prognosi e prevenzione di adenoidite nei bambini

La prognosi della malattia è favorevole con diagnosi e terapia tempestive. Con la ricrescita delle adenoidi, l'adenoidite può ripresentarsi nei bambini, questo accade raramente ed è un'indicazione per l'adenotomia ripetuta. Un'unità separata di adattamento del bambino è rappresentata dal ripristino della respirazione nasale, poiché i pazienti si abituano a respirare attraverso la bocca. Il bambino fa esercizi speciali con i suoi genitori, se necessario con un logopedista. La prevenzione di adenoidite nei bambini è la rimozione tempestiva di adenoidi o terapia conservativa di successo. Un momento obbligato è il mantenimento dell'immunità del bambino, che richiede una dieta a tutti gli efetti, l'esposizione all'aria aperta e altre procedure di tempra.

Cos'è l'adenoidite nei bambini, come determinarne i sintomi e curare la malattia

L'adenoidite è un'infiammazione delle adenoidi, il tessuto linfatico che aiuta l'organismo a combattere le infezioni. Le adenoidi si trovano nella faringe (gola) dietro il naso. Insieme alle tonsille, sono i principali difensori della tua gola. Il sistema linfatico svolge diversi ruoli per aiutarti a proteggerti dalle infezioni. Contiene globuli bianchi (linfociti) per distruggere una possibile infezione che minaccia la salute umana. Le adenoidi infiammate non possono svolgere correttamente le loro funzioni.

Perché con l'età, il corpo umano inizia a sviluppare altri modi di protezione contro batteri e virus dannosi, le adenoidi svolgono un ruolo significativo nel mantenimento della salute. Ecco perché l'adenoidite è più comune nei bambini prima dell'adolescenza.

cause di

L'adenoidite può essere causata da batteri (ad esempio, streptococco) o da virus (virus Epstein-Barr). Inoltre, la malattia può causare allergie, rachitismo, cibo monotono (principalmente carboidrati), ipotermia. A causa del fallimento della funzione protettiva delle adenoidi, il sistema immunitario è compromesso, perché non è ancora completamente formato. Un corpo indebolito è facilmente suscettibile a malattie ancora più complesse, quindi è necessario considerare seriamente l'aspetto dell'adenoidite in un bambino.

Sintomi e segni nei bambini

La forma acuta di adenoidite può iniziare con gonfiore o ingrossamento dei tessuti linfatici, così come un'alta temperatura fino a 39. Un tumore limita o blocca il tratto respiratorio. Questo porta a difficoltà a respirare attraverso il naso. Di regola, il corso acuto dura circa 5 giorni.

  • È difficile pronunciare alcune lettere dell'alfabeto, come "M";
  • congestione nasale e nasale;
  • il verificarsi di mal di gola quando si parla;
  • respirare attraverso la bocca diventa più comodo che attraverso il naso;
  • la presenza di un freddo con un'abbondanza di spessi scarichi verdi.

La forma cronica è più spesso rappresentata da malattie del tratto respiratorio superiore: naso che cola, mal di gola, sinusite. Per questo motivo, devi respirare attraverso la bocca, il sonno è accompagnato da russare o fiutare. Insieme a ciò, appaiono sonnolenza, costante affaticamento, apatia, scarso appetito, ridotta attenzione.

complicazioni

L'adenoidite può portare a complicanze che contribuiscono alla comparsa di una forma cronica della malattia e, a sua volta, si diffondono ad altri tessuti:

  • Otite - si verifica quando il muco si accumula e blocca l'orecchio medio, che colpisce l'udito. Di norma, tutto inizia con un blocco della tromba di Eustachio, che è responsabile del flusso di fluido dalle orecchie;
  • sinusite - i seni (aree vuote nelle ossa facciali riempite d'aria) possono riempirsi di liquido e infiammarsi;
  • infezioni dei polmoni e bronchi - polmonite, bronchite nei bambini, possono attaccare il corpo con adenoidite.
ai contenuti ↑

diagnostica

Metodi di diagnosi di adenoidite:

  • Prendere una macchia dalle pareti della gola per identificare i batteri;
  • emocromo completo;
  • Adenoidi a raggi X per determinare la loro dimensione e il grado di infiammazione;
  • il medico potrebbe aver bisogno di una storia medica del parente più prossimo per determinare se la deviazione non è ereditaria.

Se noti sintomi sospetti nel bambino, contatti immediatamente il medico. L'adenoidite è un otorinolaringoiatra (ENT). Sarà necessaria una visita medica per determinare se è stata rilevata un'infezione.

trattamento

Dopo aver identificato la causa e il grado di infiammazione, il medico prescriverà degli antibiotici per eliminare la causa della malattia. L'uso di antibiotici è spesso efficace nel trattamento di adenoidite. Non meno comune e chirurgia.

Indicazioni per la chirurgia:

  • Trattamento inefficace con farmaci antibatterici;
  • il verificarsi di re-adenoidite;
  • gonfiore della gola e del collo;
  • difficoltà a deglutire e respirare.

Il sistema immunitario del corpo è in grado di far fronte a batteri e virus senza adenoidi.
Tuttavia, come tutti gli interventi chirurgici, c'è il rischio di complicazioni: sanguinamento, secrezione nasale o una reazione allergica all'anestesia.
Ci possono essere problemi di salute minori di natura temporanea, come mal di gola o orecchio, congestione nasale.
Insieme al tuo medico, puoi valutare i pro ei contro della chirurgia di un bambino.

Recupero dopo l'intervento chirurgico

La prima volta che il bambino ha bisogno di essere nutrito con cibo morbido: porridge, zuppa, gelatina, ecc. Le prime 24 ore hanno vietato l'uso di prodotti caseari. Dopo lo yogurt, il latte e i budini sono perfetti per la nutrizione. Fare attenzione che il bambino beva abbastanza liquido per evitare la disidratazione. All'inizio, il bambino dovrà abbandonare l'attività e trascorrere più tempo a letto, preferibilmente più sonno. Il ritorno all'asilo o alla scuola è possibile solo quando il bambino usa facilmente qualsiasi cibo, non ha bisogno di medicine e dorme pacificamente per tutta la notte.

prevenzione

Come profilassi di aiteite, si raccomanda l'uso di alimenti sani e grandi quantità di liquidi. Quantità di sonno necessaria, assunzione di vitamine per mantenere l'immunità. È inoltre possibile aumentare l'immunità attraverso lo sport, come il nuoto, l'atletica, il calcio, ecc. Assicurati che il bambino non mangi cibi freddi o bevande ghiacciate, ed è sempre vestito per il tempo. Ricorda, la salute del bambino dipende principalmente dai suoi genitori. Non trascurare il parere dei medici e in ogni caso allarmante, contattare uno specialista.

Suggerimento 1: trattamento delle adenoidi nei bambini

Contenuto dell'articolo

  • Trattamento di adenoidi nei bambini
  • Adenoidi nei bambini: cause, sintomi, trattamento
  • Adenoidi: sintomi, diagnosi e trattamento

Trattamento non chirurgico di adenoidite

Rimozione di adenoidi

Suggerimento 2: trattamento laser delle adenoidi

L'efficacia del trattamento del laser adenoidi

Rimozione laser di adenoidi

Suggerimento 3: come appaiono le adenoidi

Come riconoscere le adenoidi

Segni di proliferazione dei tessuti linfoidi

Pericolo di adenoidi

Trattamento delle malattie otorinolaringoiatriche

  • http://myfamilydoctor.ru/

Suggerimento 4: adenoidi: sintomi, diagnosi e trattamento

Sintomi di adenoidi

Con la crescita della tonsilla nasofaringea in un paziente, la respirazione nasale è disturbata, si possono verificare muco copioso, si osservano infiammazione cronica e gonfiore della mucosa nasale.

Se le adenoidi chiudono l'apertura faringea delle trombe di Eustachio, la normale ventilazione dell'orecchio medio viene interrotta. Ciò porta inevitabilmente a una significativa perdita dell'udito e può causare la completa sordità.

La sonorità della voce è distorta, appare un'ombra nasale. Preoccupato per il mal di testa persistente che non può essere rimosso con alcun farmaco. Ciò è dovuto alla difficoltà nel deflusso di linfa e sangue dal cervello.

Diagnosi di adenoidi

Come diagnosi di adenoidi utilizzando la rinoscopia, i raggi X e la palpazione. Il medico deve differenziare le adenoidi per escludere il fibroma giovanile del rinofaringe e del tumore.

Trattamento di adenoidi

In caso di adenoidi di primo grado, viene effettuato un trattamento conservativo e il monitoraggio. Prescrive farmaci fortificanti, una soluzione al 2% di protargol per lavare i passaggi nasali.

Al secondo e terzo grado di adenoidi è raccomandato il trattamento chirurgico. La chirurgia è prescritta sullo sfondo della terapia di desensibilizzazione. I genitori devono ricordare che l'uso della medicina tradizionale per adenoidi è possibile solo come supplemento al trattamento principale prescritto da un medico.

Quando la rimozione prematura delle adenoidi, il bambino diventa pigro, apatico, l'attenzione e la memoria sono disturbati, si verifica la deformazione del cranio facciale e il viso diventa adenoide. Laringiti, bronchiti, attacchi asmatici di tosse possono disturbare il bambino.