Adenoidi nei bambini: cause, sintomi e trattamento

Ipertrofia e infiammazione delle tonsille faringee sono una causa comune di un appello a un otorinolaringoiatra pediatrico. Secondo le statistiche, questa malattia rappresenta circa il 50% di tutte le malattie degli organi ENT nei bambini in età prescolare e primaria. A seconda del grado di gravità, può portare a difficoltà o addirittura la completa assenza di respirazione nasale in un bambino, frequenti infiammazioni dell'orecchio medio, perdita dell'udito e altre gravi conseguenze. Per il trattamento delle adenoidi si applicano metodi medici, chirurgici e fisioterapici.

Tonsilla faringea e le sue funzioni

loading...

Le tonsille sono grappoli di tessuto linfoide, localizzati nel rinofaringe e nella cavità orale. Nel corpo umano ce ne sono 6: accoppiati - palatali e tubali (2 pezzi ciascuno), non accoppiati - linguali e faringei. Insieme ai granuli linfoidi e ai rulli laterali sul retro della faringe, formano un anello faringeo linfatico, che circonda l'ingresso delle vie respiratorie e digestive. La tonsilla faringea, la cui crescita patologica è chiamata adenoidi, è attaccata alla parete posteriore del rinofaringe dalla base all'uscita della cavità nasale nella cavità orale. A differenza delle tonsille palatine, non è possibile vederlo senza attrezzature speciali.

Le tonsille fanno parte del sistema immunitario, svolgono una funzione barriera, impedendo un'ulteriore penetrazione di agenti patogeni nel corpo. Formano linfociti - cellule responsabili dell'immunità umorale e cellulare.

Nei neonati e nei bambini nei primi mesi di vita, le tonsille sono sottosviluppate e non funzionano correttamente. Successivamente, sotto l'influenza di attaccare costantemente un piccolo organismo di batteri patogeni, virus e tossine, inizia lo sviluppo attivo di tutte le strutture dell'anello faringeo linfatico. Allo stesso tempo, la tonsilla faringea si forma più attivamente di altre, a causa della sua posizione proprio all'inizio del tratto respiratorio, nella zona del primo contatto dell'organismo con gli antigeni. Le pieghe della sua mucosa si addensano, si allungano, assumono la forma di rulli separati da solchi. Raggiunge lo sviluppo completo di 2-3 anni.

Mentre le forme del sistema immunitario e gli anticorpi si accumulano dopo 9-10 anni, l'anello linfatico faringeo subisce una regressione irregolare. La dimensione delle tonsille è significativamente ridotta, le tonsille faringee sono spesso completamente atrofizzate e la loro funzione protettiva viene trasferita ai recettori delle mucose delle vie respiratorie.

Cause di adenoidi

loading...

La crescita delle adenoidi si verifica gradualmente. La causa più comune di questo fenomeno sono le frequenti malattie del tratto respiratorio superiore (rinite, sinusite, faringite, laringite, angina, sinusite e altre). Ogni contatto del corpo con l'infezione si verifica con la partecipazione attiva della tonsilla faringea, che aumenta leggermente di dimensioni. Dopo il recupero, quando l'infiammazione scompare, ritorna al suo stato originale. Se durante questo periodo (2-3 settimane) il bambino si ammala di nuovo, quindi, non avendo il tempo di tornare alla dimensione originale, l'amigdala aumenta di nuovo, ma di più. Questo porta ad un'infiammazione permanente e ad un aumento del tessuto linfoide.

Oltre alle frequenti malattie acute e croniche del tratto respiratorio superiore, i seguenti fattori contribuiscono alla comparsa di adenoidi:

  • predisposizione genetica;
  • malattie infettive infantili (morbillo, rosolia, scarlattina, influenza, difterite, pertosse);
  • gravidanze gravi e parto (infezioni virali nel primo trimestre, che portano ad anomalie nello sviluppo degli organi interni del feto, antibiotici e altri farmaci dannosi, ipossia fetale, lesioni alla nascita);
  • nutrizione scorretta e sovralimentazione del bambino (eccesso di caramelle, consumo di cibi con conservanti, stabilizzanti, coloranti, aromi);
  • suscettibilità alle allergie;
  • immunità indebolita sullo sfondo delle infezioni croniche;
  • ambiente sfavorevole (gas, polvere, prodotti chimici domestici, aria secca).

A rischio di adenoidi sono bambini dai 3 ai 7 anni, che frequentano gruppi di bambini e che hanno un costante contatto con varie infezioni. In un bambino piccolo, le vie aeree sono piuttosto strette e in caso di edema anche minore o la crescita della tonsilla faringea può completamente sovrapporsi e rendere difficile o impossibile respirare attraverso il naso. Nei bambini più grandi la frequenza di insorgenza di questa malattia è nettamente ridotta, perché dopo 7 anni le tonsille iniziano già a atrofizzarsi e, al contrario, aumenta la dimensione del rinofaringe. Le adenoidi già in misura minore interferiscono con la respirazione e causano disagio.

Gradi di adenoidi

loading...

A seconda delle dimensioni delle adenoidi, ci sono tre gradi della malattia:

  • Grado 1 - le adenoidi sono piccole, coprono la parte superiore del rinofaringe di non più di un terzo, i problemi di respirazione nasale nei bambini si verificano solo di notte con il corpo in posizione orizzontale;
  • 2 gradi - un aumento significativo della tonsilla faringea, sovrapposizione del lume del rinofaringe di circa la metà, la respirazione nasale nei bambini è difficile sia durante il giorno che durante la notte;
  • Grado 3 - le adenoidi occupano quasi l'intero lume del rinofaringe, il bambino è costretto a respirare attraverso la bocca tutto il giorno.

Sintomi di adenoidi

loading...

Il segno più importante e ovvio con cui i genitori possono sospettare l'adenoide nei bambini è la regolare respirazione nasale e la congestione nasale in assenza di qualsiasi scarica da esso. Per confermare la diagnosi dovrebbe mostrare il bambino otorinolaringoiatra.

I sintomi caratteristici delle adenoidi nei bambini sono:

  • disturbo del sonno, il bambino dorme debolmente con la bocca aperta, si sveglia, può piangere in un sogno;
  • russare, annusare, trattenere il respiro e soffocare nel sonno;
  • bocca secca e tosse secca al mattino;
  • cambio di timbro vocale, discorso nasale;
  • mal di testa;
  • rinite frequente, faringite, tonsillite;
  • diminuzione dell'appetito;
  • perdita dell'udito, mal d'orecchi, otite frequente a causa della sovrapposizione del canale che collega il rinofaringe e la cavità dell'orecchio;
  • letargia, stanchezza, irritabilità, malumore.

Sullo sfondo delle adenoidi, i bambini sviluppano una complicazione come l'adenoidite o l'infiammazione di una tonsilla faringea ipertrofica, che può essere acuta o cronica. Nel decorso acuto, è accompagnato da febbre, dolore e sensazione di bruciore nel rinofaringe, debolezza, congestione nasale, naso che cola, scarico mucopurulento, aumento dei linfonodi vicino.

Metodi per la diagnosi di adenoidi

loading...

Se sospetti di adenoidi nei bambini, dovresti contattare l'ENT. La diagnosi della malattia include l'anamnesi e l'esame strumentale. Per valutare il grado di adenoidi, la condizione della mucosa, la presenza o l'assenza del processo infiammatorio, vengono utilizzati i seguenti metodi: faringoscopia, rinoscopia anteriore e posteriore, endoscopia, radiografia.

La faringoscopia consiste nell'esaminare la cavità della faringe, della faringe e delle ghiandole, che anche nelle adenoidi dei bambini sono talvolta ipertrofiche.

Con la rinoscopia anteriore, il medico esamina attentamente i passaggi nasali, estendendoli con uno speciale specchio nasale. Per analizzare la condizione delle adenoidi con questo metodo, al bambino viene chiesto di ingoiare o pronunciare la parola "lampada", mentre il palato molle si restringe, facendo oscillare le adenoidi.

La rinoscopia posteriore è un esame del nasofaringe e delle adenoidi attraverso l'orofaringe con l'aiuto di uno specchio rinofaringeo. Il metodo è altamente informativo, consente di valutare le dimensioni e le condizioni delle adenoidi, ma nei bambini può causare un riflesso emetico e sensazioni piuttosto spiacevoli, che impediscono l'esame.

Lo studio più moderno e informativo sulle adenoidi è l'endoscopia. Uno dei suoi vantaggi è la visualizzazione: consente ai genitori di vedere le adenoidi dei loro bambini sullo schermo. Durante l'endoscopia, il grado di vegetazioni adenoide e la sovrapposizione delle vie nasali e dei tubi uditivi, viene stabilita la ragione del loro aumento, la presenza di edema, pus, muco, lo stato degli organi adiacenti. La procedura viene eseguita in anestesia locale, in quanto il medico deve inserire nel passaggio nasale un lungo tubo con uno spessore di 2-4 mm con una fotocamera all'estremità, che provoca sensazioni spiacevoli e dolorose nel bambino.

La radiografia, così come l'esame digitale, è attualmente difficilmente utilizzata per la diagnosi di adenoidi. È dannoso per il corpo, non dà un'idea del motivo per cui la tonsilla faringea viene ingrandita e può causare un'errata indicazione del grado della sua ipertrofia. Pus o muco accumulato sulla superficie delle adenoidi appariranno esattamente come le adenoidi stesse nella foto, che aumenteranno per errore le loro dimensioni.

Quando rileva la perdita dell'udito nei bambini e le otiti frequenti, il medico esamina la cavità dell'orecchio e la invia all'audiogramma.

Per una valutazione reale del grado di adenoidi, la diagnosi deve essere effettuata durante il periodo in cui il bambino è in buona salute o ha superato non meno di 2-3 settimane dal momento del recupero dopo l'ultima malattia (freddo, ARVI, ecc.).

trattamento

loading...

La tattica del trattamento delle adenoidi nei bambini è determinata dal loro grado, dalla gravità dei sintomi, dallo sviluppo di complicazioni nel bambino. Possono essere usati farmaci e fisioterapia o chirurgia (adenotomi).

Trattamento farmacologico

Il trattamento di adenoidi con farmaci è efficace per il primo, meno spesso - il secondo grado di adenoidi, quando le loro dimensioni non sono troppo grandi, e non ci sono disturbi pronunciati della respirazione nasale libera. Nel terzo grado, viene eseguito solo se il bambino ha controindicazioni per la rimozione chirurgica delle adenoidi.

La terapia farmacologica ha lo scopo di alleviare l'infiammazione, il gonfiore, l'eliminazione del comune raffreddore, la pulizia della cavità nasale, il rafforzamento del sistema immunitario. I seguenti gruppi di farmaci sono usati per questo:

  • gocce di vasocostrittore (galazolina, farmazolin, naftotz, rinazolin, sanorin e altri);
  • antistaminici (diazolin, suprastin, loratadine, erius, zyrtec, phenistil);
  • spray antinfiammatori orali nasali (flix, nasonex);
  • antisettici locali, gocce nasali (protargol, collagene, albutsid);
  • soluzioni saline per la pulizia del moccio e l'inumidimento della cavità nasale (acquamarina, marimer, quix, humer, nazomarin);
  • significa rafforzare il corpo (vitamine, immunostimolanti).

Un aumento della tonsilla faringea in alcuni bambini non è causato dalla sua crescita, ma da un edema causato da una reazione allergica del corpo in risposta ad alcuni allergeni. Quindi, per ripristinare le sue dimensioni normali, è necessario solo l'uso locale e sistemico di antistaminici.

A volte i medici possono prescrivere farmaci omeopatici per il trattamento delle adenoidi. Nella maggior parte dei casi, la loro ricezione è efficace solo con un uso prolungato nella prima fase della malattia e come misura preventiva. Con il secondo e specialmente il terzo grado di adenoidi, di solito non portano alcun risultato. Quando adenoidi vengono solitamente prescritti preparati a base di granuli "JOB-Kid" e "Adenosan", olio "Tuya-GF", spray nasale "Euphorbium Compositum".

Rimedi popolari

I rimedi popolari per le adenoidi possono essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico nelle fasi iniziali della malattia, non accompagnati da complicanze. Il più efficace di questi è il lavaggio della cavità nasale con una soluzione di sale marino o decotti a base di erbe di corteccia di quercia, fiori di camomilla e calendula, foglie di eucalipto, che hanno effetti antinfiammatori, antisettici e astringenti.

Quando si usano le erbe, si deve tenere presente che possono provocare una reazione allergica nei bambini, il che aggraverà ulteriormente il decorso della malattia.

fisioterapia

La terapia fisica per adenoidi viene utilizzata in combinazione con trattamenti medici per aumentarne l'efficacia.

Molto spesso, ai bambini viene prescritta la laserterapia. Un corso standard di trattamento consiste in 10 sessioni. 3 corsi sono raccomandati all'anno. La radiazione laser a bassa intensità aiuta a ridurre il gonfiore e l'infiammazione, a normalizzare la respirazione nasale e ha un effetto antibatterico. Tuttavia, si applica non solo alle adenoidi, ma anche al tessuto circostante.

Oltre alla terapia laser, la radiazione ultravioletta e l'UHF possono essere applicate all'area nasale, all'ozono terapia e all'elettroforesi con farmaci.

Anche per i bambini con adenoidi sono esercizi utili ginnastica respiratoria, cure termali, climatoterapia, riposo in mare.

Video: trattamento di adenoidite con rimedi casalinghi

adenotomy

La rimozione delle adenoidi è il trattamento più efficace per l'ipertrofia di terzo grado della tonsilla faringea, quando la qualità della vita di un bambino si deteriora in modo significativo a causa dell'assenza di respirazione nasale. L'operazione è effettuata rigorosamente secondo indizi in modo progettato sotto anestesia nelle condizioni di un ospedale di ricovero del reparto ORL dell'ospedale da bambini. Non ci vuole molto tempo e, in assenza di complicanze postoperatorie, il bambino può tornare a casa lo stesso giorno.

Le indicazioni per l'adenotomia sono:

  • l'inefficacia della terapia farmacologica a lungo termine;
  • infiammazione delle adenoidi fino a 4 volte l'anno;
  • l'assenza o la difficoltà significativa della respirazione nasale;
  • infiammazione ricorrente dell'orecchio medio;
  • deficit uditivo;
  • sinusite cronica;
  • smettere di respirare durante il sonno di una notte;
  • deformazione dello scheletro del viso e del torace.

L'adenotomia è controindicata se il bambino ha:

  • anomalie congenite del palato duro e morbido;
  • aumento della tendenza a sanguinare;
  • disturbi del sangue;
  • grave malattia cardiovascolare;
  • processo infiammatorio nelle adenoidi.

L'operazione non viene eseguita durante le epidemie di influenza e entro un mese dalla vaccinazione programmata.

Oggigiorno, a causa della comparsa di adenomi- mia a breve durata per anestesia generale, i bambini vengono quasi sempre eseguiti in anestesia generale, evitando così il trauma psicologico che un bambino riceve quando esegue la procedura in anestesia locale.

La moderna tecnica di rimozione adenoide endoscopica è a basso impatto, ha un minimo di complicazioni, consente al bambino di tornare a uno stile di vita normale per un breve periodo, riduce al minimo la probabilità di recidiva. Per prevenire complicazioni nel periodo postoperatorio, è necessario:

  1. Assumere farmaci prescritti da un medico (vasocostrittori e gocce nasali astringenti, antipiretici e analgesici).
  2. Limita l'attività fisica per due settimane.
  3. Non mangiare la consistenza solida del cibo caldo.
  4. Non fare il bagno per 3-4 giorni.
  5. Evitare l'esposizione al sole.
  6. Non visitare luoghi affollati e gruppi di bambini.

Video: come viene eseguita l'adenotomia

Complicazioni adenoide

loading...

In assenza di trattamento tempestivo e adeguato, le adenoidi in un bambino, in particolare 2 e 3 gradi, portano allo sviluppo di complicanze. Tra loro ci sono:

  • malattie infiammatorie croniche delle prime vie respiratorie;
  • aumento del rischio di infezioni respiratorie acute;
  • deformità dello scheletro maxillo-facciale ("faccia adenoide");
  • deficit uditivo causato dalle adenoidi che bloccano l'apertura del tubo uditivo nel naso e la ventilazione insufficiente nell'orecchio medio;
  • sviluppo anormale del torace;
  • frequente catarro e otite media purulenta;
  • disturbi del linguaggio.

Le adenoidi possono causare un ritardo nello sviluppo mentale e fisico a causa di insufficiente apporto di ossigeno al cervello a causa di problemi con la respirazione nasale.

prevenzione

loading...

La prevenzione delle adenoidi è particolarmente importante per i bambini che sono inclini alle allergie o che hanno una predisposizione ereditaria al verificarsi di questa malattia. Secondo il pediatra E. O. Komarovsky, al fine di prevenire l'ipertrofia delle tonsille faringee, è molto importante dare al bambino il tempo di recuperare le sue dimensioni dopo infezioni respiratorie acute. Per fare questo, dopo la scomparsa dei sintomi della malattia e il miglioramento del benessere del bambino, non dovresti essere portato all'asilo il giorno successivo, ma dovresti sederti a casa per almeno una settimana e camminare attivamente fuori durante questo periodo.

Le misure di prevenzione dell'adenoide comprendono gli sport che promuovono lo sviluppo degli organi respiratori (nuoto, tennis, atletica), le passeggiate quotidiane, mantenendo un livello ottimale di temperatura e umidità nell'appartamento. È importante mangiare cibi ricchi di vitamine e microelementi.

Sintomi e trattamento delle adenoiditi nei bambini: cronico, purulento, acuto

loading...

Adenoidite - infiammazione delle tonsille faringee, progettata per proteggere l'organismo dalle infezioni, chiamate adenoidi. Il più delle volte colpisce i bambini dai 3 ai 7 anni. È una minaccia con trattamento insufficiente o tardivo. L'adenoidite si manifesta in varie forme, poiché è causata da vari motivi.

motivi

loading...

A seconda dei motivi, ci sono diverse forme di adenoidite nei bambini:

  1. Forma semplice Le adenoidi semplicemente crescono di dimensioni. Cause - frequenti infezioni virali respiratorie acute, ipotermia di un piccolo corpo, indebolimento dell'immunità. In uno stato di abbandono, sfocia in adenoidite acuta, che è molto più difficile da trattare nei bambini. Ci sono tre gradi di crescita delle tonsille faringee:
    Grado 1 - le adenoidi chiudono la parte superiore del vomere (setto osseo del naso);
    2 gradi - tonsille faringee ingrandite chiudono già i 2/3 del vomere;
    Grado 3: le adenoidi cresciute si sovrappongono quasi all'intero vomere.
  1. Forma acuta Le adenoidi ingrossate sono infiammate. Cause: penetrazione nel tessuto di infezioni, virus, microbi. Richiede un trattamento accurato e tempestivo, senza il quale può trasformarsi in adenoidite cronica in bambini con sintomi indeboliti, rari focolai, ma conseguenze più pericolose per la salute del bambino.
  2. Forma cronica I focolai della malattia sono esacerbati durante la successiva ipotermia del corpo, in offseason, quando inizia l'attacco di virus. I sintomi sono meno pronunciati rispetto alla forma acuta della malattia, ma se c'è un'infezione nel corpo, al bambino viene spesso diagnosticata una adenoidite purulenta. Cause - forma acuta insufficiente della malattia, immunità indebolita, scarsa nutrizione, carenza di vitamine, cure inadeguate per il bambino.

Qualsiasi forma di malattia deve essere immediatamente trattata, poiché l'adenoidite cronica nei bambini ha le conseguenze più dannose per il loro sviluppo e la salute in futuro. L'auto-trattamento è escluso qui al fine di evitare varie complicazioni. Raccomandazioni su come curare l'adenoidite pediatrica possono essere fornite solo da un medico qualificato dopo un esame approfondito del bambino. È importante che i genitori riconoscano i sintomi della malattia in tempo per non essere in ritardo con la fornitura di assistenza medica.

sintomi

loading...

Molti genitori credono erroneamente che gli unici sintomi siano la respirazione della bocca e la tosse con adenoidite, che può essere facilmente confusa con il raffreddore. Per distinguere tra queste malattie, è utile conoscere altri segni di infiammazione delle tonsille faringee:

  • violazione della respirazione nasale;
  • secrezione di secrezione mucosa, che riempie non solo i passaggi nasali, ma anche drena nel rinofaringe;
  • con adenoidite purulenta, lo scarico diventa marrone-verdastro e ha un odore sgradevole; Con questa forma di malattia si può osservare un aumento della temperatura;
  • cattivo, sonno irrequieto;
  • il bambino inizia a respirare prevalentemente attraverso la bocca;
  • russare;
  • pigrizia, condizione apatica, diminuzione delle prestazioni e dell'efficienza, attenzione e memoria;
  • la voce perde il suo suono, diventa noiosa, con raucedine;
  • mal di testa;
  • gonfiore sotto il naso a causa della scarica persistente, la formazione di eczema in questo luogo;
  • con la forma cronica trascurata della malattia, si sviluppa un sintomo permanente chiamato dai medici "faccia adenoide": è caratterizzato da poca espressione significativa, copiosa sbavatura, levigatezza delle pieghe naso-labiali, deformazione del cranio facciale dovuta alla respirazione solo attraverso la bocca, morso danneggiato, torace piatto o infossato.

È improbabile che i genitori possano persino suggerire un quadro così terribile, a cui può portare una malattia non guarita, che a prima vista sembra così facile e innocua. È imperativo consultare prontamente e tempestivamente un medico, che fornirà raccomandazioni su come trattare l'adenoidite in un bambino con i metodi più sicuri e più efficaci.

Metodi di trattamento

loading...

I genitori preferiscono sempre più il trattamento delle adenoiditi nei bambini con rimedi popolari, giustificando la loro scelta dal fatto che non vogliono distruggere l'immunizzazione già debole del bambino con antibiotici. Sfortunatamente, è l'automedicazione domiciliare che più spesso causa più danno al bambino che bene. La medicina tradizionale dovrebbe, in primo luogo, solo accompagnare il trattamento principale della malattia e, in secondo luogo, essere utilizzata solo con il permesso del medico. Solo in questo caso può essere utile. Ad oggi vengono utilizzati vari metodi di trattamento farmacologico dell'adenoidite nei bambini.

  1. Adenotomia - rimozione delle tonsille faringee mediante intervento chirurgico. Un metodo indesiderabile per il trattamento di una malattia per due motivi. In primo luogo, le adenoidi crescono rapidamente e, se c'è una predisposizione a questa malattia, si infiammano sempre più e qualsiasi operazione, anche semplice come l'adenotomia, causerà stress a bambini e genitori. In secondo luogo, le tonsille faringee svolgono una funzione barriera protettiva, che viene persa per il corpo a causa della rimozione delle adenoidi.
  2. Gli antibiotici sono spesso prescritti per l'adenoidite (ad esempio, clacidi, amoxicillina, vaiolo, augmentina, preparati di macrolidi, ecc.), Specialmente quando la malattia è in forma acuta e purulenta, ma non aver paura di questo tipo di trattamento. Oggi i medici stanno cercando di prescrivere gli antibiotici più benigni, senza l'aiuto del quale la situazione minaccerà la salute del bambino.
  3. Gocce di naso: nazoneks, collagene, protargol, polidex con fenilefrina e altri. È meglio seppellire questi preparati dopo un accurato lavaggio del rinofaringe.
  4. La terapia vitaminica e altri modi per rafforzare il sistema immunitario.

Se, tuttavia, i farmaci prescritti da un medico per il trattamento di adenoidite ti fanno dubitare, prendi consigli sul lavaggio del rinofaringe con varie erbe. A questo scopo, i decotti di questi sono abbastanza facili da preparare: le erbe tritate vengono mescolate in proporzioni uguali, 2 cucchiai di materie prime vengono versate con acqua bollente (50 ml), la raccolta viene bollita per 10 minuti, infusa per 2 ore, filtrata. È possibile utilizzare le seguenti cariche per il lavaggio del rinofaringe nei bambini con adenoidite:

  • Erba di San Giovanni, erica, farfara, equiseto, calendula;
  • erba di salice, camomilla, semi di carota, piantaggine, equiseto, rizoma dell'altopiano del serpente;
  • petali di rosa bianca, achillea, semi di lino, fragole selvatiche (foglie), rizoma di liquirizia, betulla;
  • serie, trifoglio, piccola lenticchia d'acqua, rizoma di calamo, erba di San Giovanni, assenzio.

I genitori dovrebbero capire che il trattamento delle adenoidi con i rimedi popolari dovrebbe essere fatto solo per aiutare la terapia di base e solo con il permesso del medico curante. Soprattutto riguarda la fitoterapia, che può provocare reazioni allergiche. Se il bambino reagisce normalmente all'uso di decotti a base di erbe all'interno, con il permesso del medico, può essere trattato con alcuni preparati medicinali (di nuovo, solo in combinazione con il farmaco prescritto). Per evitare difficoltà con le tonsille faringee, è necessario proteggerle da infezioni e reazioni infiammatorie e per questo è necessaria una prevenzione efficace e regolare delle adenoiditi.

prevenzione

loading...

Le misure preventive per prevenire l'adenoidite infantile includono:

  • creare una confortevole atmosfera psicologica per il bambino;
  • rafforzare l'immunità dei vari metodi (fortificazione, indurimento, adesione allo sport, accesso all'aria aperta, buona alimentazione e altri fattori di uno stile di vita sano);
  • viaggi in resort;
  • lavaggio regolare del rinofaringe con decotti alle erbe o acqua di mare;
  • medicina di erbe;
  • massima protezione contro l'ipotermia, malattie infettive e raffreddori.

L'adenoidite nei bambini è una malattia grave, accompagnata da sintomi spiacevoli e dolorosi e provoca ulteriori complicazioni in termini di salute e sviluppo fisico futuro del bambino. Dovrebbe essere trattato con piena responsabilità al fine di non portare la questione a un trattamento lungo e talvolta doloroso.

La salute dei bambini è molto fragile, quindi bisogna averne cura con particolare attenzione. La scelta dei cosmetici usati per la cura igienica del bambino è importante. Sfortunatamente, i più noti produttori di shampoo e gel per bambini aggiungono conservanti sintetici e altri ingredienti ai loro prodotti che possono accumularsi nel corpo, causando seri problemi di salute, irritazioni e reazioni allergiche.

Studi indipendenti condotti su richiesta dei nostri lettori hanno dimostrato che l'azienda russa Mulsan Cosmetic produce cosmetici completamente naturali. I suoi prodotti cosmetici sono completamente ipoallergenici e sicuri per i bambini e le donne incinte.

Tutto ciò è confermato dagli appropriati certificati di qualità e dal fatto che la durata di conservazione dei prodotti di Mulsan Cosmetic non supera i 10 mesi. Quest'ultimo fatto indica che l'azienda non utilizza conservanti sintetici, il che significa che è possibile affidarsi a te e al tuo bambino.

Come trattare le adenoidi in un bambino: il consiglio del pediatra

loading...

Una delle più comuni malattie del tratto respiratorio superiore, che si trovano nei bambini, può essere chiamata adenoidi. Come trattare la patologia delle tonsille nasofaringee a casa, se l'occhio nudo non le nota? In effetti, senza consultazione e monitoraggio regolare da parte di uno specialista, la malattia non può essere superata.

L'età media dei pazienti suscettibili a questa malattia varia da 1 a 15 anni. In questo caso, il più delle volte con tonsille infiammate portano a un medico di bambini della scuola materna, e negli ultimi dieci anni c'è stata una tendenza a diagnosticare la malattia nei bambini sotto i tre anni di età.

Adenoidi: malattia o normale?

loading...

Prima di capire come trattare le adenoidi in un bambino, bisogna prestare attenzione a tutte le possibili cause di questa condizione, che, di fatto, non può essere definita una malattia. Molti non lo sanno, ma le adenoidi e le tonsille sono gli stessi organi che svolgono funzioni immunitarie. Essendo "guardie", in piedi all'ingresso delle vie respiratorie, impediscono l'ingresso di agenti patogeni o sostanze nocive nei polmoni. Una tonsilla allargata è una risposta locale del corpo, che si difende dagli attacchi di virus patogeni, batteri, gas di scarico, composti chimici nell'aria, ecc. Questa non è una patologia, al contrario, lo sviluppo di adenoidi è un indicatore di immunità normale. Inoltre, durante l'infanzia (fino a circa 7 anni), l'attività delle tonsille è aumentata, il che non dovrebbe causare esperienze serie.

Cause e sintomi di adenoidite

loading...

Tuttavia, non tutti i genitori devono affrontare questo fenomeno e imparare come trattare le adenoidi nei bambini. I bambini che soffrono di tonsille spesso ingrandite, nella maggior parte dei casi hanno una predisposizione genetica alla malattia o caratteristiche costituzionali del rinofaringe. E poiché la malattia procede con una gravità minima, o addirittura la sua assenza, l'appello al medico viene posticipato indefinitamente. Le tonsille dilatate non causano la febbre, la tosse e il naso che cola può anche essere assente. Con lo sviluppo delle adenoidi, il bambino sentirà disagio durante la deglutizione. Ma il problema di diagnosticare la patologia risiede nel fatto che i bambini in età prescolare precoce, che sono nel gruppo a maggior rischio della malattia, non sono in grado di riconoscere i sintomi di per sé e di informare i genitori su di loro. Mostrare un bambino a un medico che ti dirà se c'è un problema e come trattare correttamente le adenoidi, è necessario per i seguenti sintomi:

  • il bambino può difficilmente respirare attraverso il naso;
  • il più delle volte la sua bocca è aperta, specialmente durante il sonno;
  • niente naso che cola o, al contrario, lunga rinite che non può essere curata.

È abbastanza logico chiedere perché, quindi, trattare le adenoidi, se il loro aumento è una normale reazione protettiva del corpo. Nelle tonsille sono prodotte così necessarie per la distruzione dei linfociti dei microbi. Ma la necessità di trattare le adenoidi, di regola, è causata dalla loro intensa crescita, che può portare seri disagi al bambino. Nei casi avanzati, quando i tessuti allargati chiudono il lume del rinofaringe, i bambini possono sviluppare disturbi dell'udito, della respirazione e della deglutizione. In assenza di adeguate misure terapeutiche, la vegetazione adenoide minaccia il bambino con deformazione del morso, cambiamenti nella forma del viso, lo sviluppo del linguaggio con difetti e persino cambiamenti nella composizione chimica del sangue.

Chirurgia per rimuovere le adenoidi: indicazioni e controindicazioni

loading...

Come trattare le adenoidi in un bambino di 3, 7 o 15 anni? In tutti i casi, solo due opzioni: chirurgicamente con un terzo grado di malattia o non chirurgico. Le adenoidi allo stadio iniziale sono trattate con farmaci.

La rimozione delle adenoidi causa paura non solo nei bambini, ma anche nei genitori. In ogni caso, la decisione sull'intervento del chirurgo dovrebbe essere presa dal medico curante. Molto spesso, l'adenotomia viene utilizzata quando l'attività vitale di un bambino con formazioni troppo cresciute è problematica. Nella forma cronica della malattia (adenoidite), al contrario, si raccomanda di trattare le adenoidi senza intervento chirurgico. Di norma, le indicazioni per la rimozione delle tonsille dilatate sono frequenti infezioni virali respiratorie acute, otite media, recidive del processo infiammatorio nel rinofaringe (almeno una volta ogni tre mesi). La chirurgia può anche essere l'unica opzione per il fallimento del trattamento conservativo, gravi violazioni della respirazione nasale, o addirittura per fermarlo durante il sonno.

Inoltre, prima di trattare chirurgicamente le adenoidi in un bambino, è importante assicurarsi che non vi siano controindicazioni. L'adenotomia non viene eseguita nel caso di:

  • la presenza nella storia dei bambini di malattie del sangue e del sistema cardiovascolare;
  • malattia fredda o respiratoria;
  • epidemia di influenza.

Inoltre, la rimozione delle tonsille infiammate non può impedire la ricrescita del tessuto adenoide. Per innescare una ricaduta, la minima parte insignificante della parte dell'enoide lasciata dal chirurgo è sufficiente. Dopo la rimozione dei tessuti nel rinofaringe, aumenta la probabilità di sanguinamento, quindi per diversi giorni dopo l'intervento è importante limitare l'attività fisica del piccolo paziente, per ridurre al minimo la sua esposizione al sole, in una stanza soffocante.

Prima di trattare le adenoidi in un bambino a casa, è necessario consultare un medico. Lo specialista dovrebbe esaminare sistematicamente il paziente al fine di monitorare l'attuazione delle prescrizioni mediche. Ci sono molti modi per combattere l'adenoidite nei bambini senza chirurgia. I seguenti sono i più popolari ed efficaci.

Meglio lavare il naso?

loading...

Indipendentemente dal grado di malattia, è importante lavare regolarmente e inumidire i passaggi nasali. L'esecuzione di questa procedura facilita la respirazione, tuttavia, può essere eseguita non più spesso di 4-5 volte al giorno. Lavare il naso del bambino usando soluzioni saline, che vengono vendute in farmacia o preparate da sole a casa. Lo schema di cottura è elementare: 1 cucchiaino di sale marino o sale da cucina per 1 tazza di acqua bollita calda. Tuttavia, per il trattamento di un bambino, i farmaci nasali sono più preferiti. I loro vantaggi:

  • sterilità al 100%;
  • la concentrazione corretta (per trattare le adenoidi nasali in un bambino, di regola, le soluzioni saline del 0.67% sono usate - è impossibile mantenere questa proporzione a casa).

Tra i farmaci che vengono utilizzati con successo nel trattamento delle adenoidi nei bambini, vale la pena notare:

I suggerimenti per lavare i passaggi nasali con una siringa o una siringa sono completamente sbagliati. È impossibile ascoltarli se i genitori non desiderano aumentare il rischio di sviluppare l'otite media. Ecco perché sciacquare il naso dei bambini fino a 7 anni non è raccomandato con tali dispositivi. Neonati e bambini fino a tre anni, è desiderabile inumidire la membrana mucosa con l'aiuto di soluzione salina a goccia. Dopo tre o quattro anni, si dovrebbe dare la priorità ai farmaci sotto forma di spray. Solo quando il bambino impara a espellere in modo indipendente il muco dal naso, i sistemi Aquamaris o Dolphin possono essere utilizzati per un lavaggio più efficace.

Vasocostrittore e antibiotici

loading...

Con tonsille dilatate di secondo grado, si aggiunge l'uso di preparati vasocostrittori per inumidire la mucosa e lavare il naso, che permetterà di ripristinare la corretta respirazione ed eliminare il gonfiore. Tra i molti farmaci di questo gruppo farmacologico, i bambini vengono particolarmente spesso prescritti:

Vale la pena notare: le gocce nasali e gli spray vasocostrittori non possono essere applicati per più di 5-7 giorni. Questa regola si applica non solo al trattamento delle adenoidi, ma anche a qualsiasi altra malattia del tratto respiratorio superiore nei bambini e negli adulti. Tali farmaci creano dipendenza, che può causare lo sviluppo della rinite cronica.

Oltre alle gocce di vasocostrittore, altre preparazioni nasali sono utilizzate anche per le adenoidi di secondo grado (ad esempio "Albucid", che ha un effetto batteriostatico efficace sulla mucosa nasofaringea). In caso di complicanze o dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le tonsille, ai pazienti vengono prescritti antibiotici del gruppo amoxicillina:

Preparati per il trattamento delle adenoidi

loading...

Su base individuale, i medici possono prescrivere ulteriori farmaci e dare ai genitori raccomandazioni specifiche su come trattare le adenoidi nei bambini. Komarovsky Ye.O., un noto pediatra, non consiglia di iniziare la terapia con farmaci ormonali sin dai primi giorni. Tali farmaci hanno una serie di controindicazioni e pertanto sono attentamente prescritti ai pazienti di qualsiasi età. La maggior parte di essi contiene desametasone, che aiuta a fermare rapidamente i sintomi anche con un decorso prolungato della malattia. Tuttavia, i farmaci steroidi causano dipendenza ed effetti collaterali. Ai bambini viene spesso prescritto il "Sofradex" - viene gocciolato nel naso per 7 giorni, dopo di che si raccomanda di procedere con il corso di inalazione.

Avendo abbastanza esperienza e conoscenza su come trattare le adenoidi nei bambini senza chirurgia, gli specialisti otorinolaringoiatri a volte prescrivono il farmaco Protargol al bambino. Questo strumento è stato popolare tra i medici per più di una dozzina di anni. Il principio di azione delle gocce nasali "Protargol" è quello di asciugare la superficie delle tonsille allargate e ridurre gradualmente le loro dimensioni. Questo farmaco è raccomandato per l'uso in caso di accessione di un'infezione batterica. A differenza delle gocce ormonali, la durata del trattamento con Protargol non è strettamente limitata.

Un altro rimedio che viene usato per trattare le adenoidi in un bambino è Limfomiozot. Viene prodotto anche sotto forma di gocce, tuttavia, a differenza delle preparazioni di cui sopra, viene utilizzato per via sublinguale (cioè sotto la lingua) per un certo tempo prima del pasto. Non è raccomandato mescolare questo farmaco con una grande quantità di liquido. Il dosaggio dipende dall'età del bambino e dal peso del bambino.

Uso del perossido di idrogeno nelle tonsille infiammate

Esistono altri modi per trattare le adenoidi nei pazienti più giovani. A casa, è possibile utilizzare il più semplice, ma perché non meno efficace significa: perossido di idrogeno. Ha azione antisettica, battericida e disinfettante. Per la preparazione dei medicinali saranno necessari altri componenti (bicarbonato di sodio e tintura di calendula). Tutto accuratamente miscelato e la composizione risultante gocciola sul naso di un bambino. La procedura viene eseguita tre volte al giorno per 1-2 settimane. A proposito, è possibile sostituire il perossido di idrogeno con "clorexidina" o "miramistina".

Ulteriori misure nel trattamento della malattia

In combinazione con il trattamento conservativo delle adenoidi, la fisioterapia darà un risultato eccellente. Per facilitare la respirazione del bambino, prescrivere un corso di procedure:

Si ritiene che quando i bambini hanno l'adenoidite, la Crimea e il Caucaso hanno condizioni climatiche ideali. Un soggiorno annuale in queste regioni di villeggiatura con la più pura aria di montagna andrà a beneficio solo delle briciole. Allo stesso tempo, non dobbiamo dimenticare le restrizioni dietetiche. Nella dieta dei bambini dovrebbero prevalere verdure fresche, frutta, latticini. Ridurre al minimo e, se possibile, escludere, preferibilmente pasticcini e pasticcini.

L'aromaterapia è un altro modo in cui i bambini vengono curati con le adenoidi. Le recensioni su di lui sono controverse. L'effetto negativo della procedura si trova più spesso a causa dell'ignoranza dei genitori circa l'inclinazione del loro bambino a un particolare prodotto. Se il bambino non ha una reazione patologica ai seguenti oli, puoi tranquillamente seppellire qualcuno di loro nei passaggi nasali. Puoi assicurarti che il trattamento sia sicuro con l'aiuto di un semplice test allergico (test sul dorso della mano). Se la reazione non viene seguita, allora tali oli essenziali saranno adatti per la terapia:

  • lavanda;
  • albero del tè;
  • salvia;
  • basilico.

Puoi sgocciolare il naso con uno degli oli o una miscela di essi. In quest'ultimo caso, è importante assicurarsi che non vi sia alcuna allergia a nessuno dei componenti.

Impariamo a respirare attraverso il naso!

Per il trattamento delle adenoidi nei bambini, ricorrono al massaggio della zona del collo, che consente di migliorare il flusso di sangue alle navi e ai tessuti del rinofaringe. Inoltre, la capacità del bambino di respirare correttamente svolge un ruolo altrettanto importante. Per insegnare a un bambino a respirare correttamente, prima di dormire la notte o durante il giorno, legano la mascella inferiore con una benda elastica, che gli impedirà di aprire la bocca e lo costringe a respirare aria attraverso il naso. Questo dovrebbe essere fatto fino a quando il bambino inizia a dormire con la bocca chiusa senza un fermo.

Sapendo come trattare le adenoidi a casa con i farmaci, molte persone dimenticano gli esercizi di respirazione. Certo, non tutti i bambini possono fare gli esercizi. Ma non c'è nulla di difficile in questi corsi di formazione. È sufficiente interessare il bambino, dare all'evento medico una forma giocosa e tutto funzionerà sicuramente. Prima di iniziare, la cosa principale - per cancellare il naso del bambino dal muco. Gli esercizi più semplici:

  1. Chiudiamo una narice, e in questo momento libero è necessario fare 10 respiri profondi ed esalazioni. Quindi ripetere la procedura, cambiando la metà del naso. Si consiglia di impegnarsi con il bambino all'aria aperta.
  2. Inoltre chiudi una narice, ad esempio, a destra. Liberi di respirare e trattenere il respiro per qualche secondo. Quindi chiudi la narice sinistra e il diritto di rilasciare ed espirare. Ripeti 10 volte.

Trattiamo le adenoidi nei rimedi popolari dei bambini

La medicina alternativa è considerata non meno efficace nella lotta contro l'adenoidite. I rimedi popolari sono completamente sicuri per i bambini, se non contengono componenti a cui il bambino è intollerante. Tra gli strumenti che vengono utilizzati attivamente fin dai tempi antichi, i più efficaci sono:

  • Olio di olivello spinoso. Allevia l'infiammazione e idrata la mucosa nasale. Prima dell'applicazione nasale, si consiglia di riscaldare la bottiglia di olio in mano o in un bagno d'acqua. Durata del corso - 10-14 giorni.
  • Succo di barbabietola con miele La miscela ha un effetto antisettico ed essiccante. Per preparare le gocce, è necessario il succo di una barbabietola cruda e un paio di cucchiaini di miele, dopo la dissoluzione completa di cui il prodotto è considerato pronto per l'uso.
  • Infusione di eucalipto Aiuta a ripristinare la funzione respiratoria e impedisce la riproduzione della microflora patogena. L'infusione viene preparata da foglie di eucalipto in un rapporto di: 2 cucchiai. l. materie prime utilizzate 300 ml di acqua bollente. Dopo un'ora di infusione e tensione, fare i gargarismi più volte durante il giorno.

L'esperto ti aiuterà a prendere una decisione competente su come trattare le adenoidi con mezzi popolari o farmaceutici. Solo con l'implementazione incondizionata delle raccomandazioni del medico ENT sarà in grado di salvare il bambino dalla malattia senza un intervento chirurgico.

Adenoidite nei bambini: foto, sintomi e raccomandazioni terapeutiche

L'adenoidite è una malattia caratterizzata da infiammazione delle tonsille faringee di tipo cronico o acuto.

Dal punto di vista anatomico, le tonsille si trovano nella faringe, sono praticamente invisibili in un normale esame della gola, quindi il processo infiammatorio può passare inosservato per un lungo periodo.

Secondo Komarovsky, nell'80% dei casi, l'adenoidite si verifica nei bambini, poiché l'atrofia delle tonsille faringee si verifica in età adulta e non si verificano processi infiammatori.

cause di

Cos'è? Le adenoidi (altrimenti, crescite adenoidi o vegetazione) sono chiamate tonsille nasofaringee ipertrofiche. La crescita avviene gradualmente.

La causa più comune di questo fenomeno sono le frequenti malattie del tratto respiratorio superiore (rinite, sinusite, faringite, laringite, angina, sinusite e altre). Ogni contatto del corpo con l'infezione si verifica con la partecipazione attiva della tonsilla faringea, che aumenta leggermente di dimensioni. Dopo il recupero, quando l'infiammazione scompare, ritorna al suo stato originale.

Se durante questo periodo (2-3 settimane) il bambino si ammala di nuovo, quindi, non avendo il tempo di tornare alla dimensione originale, l'amigdala aumenta di nuovo, ma di più. Questo porta ad un'infiammazione permanente e ad un aumento del tessuto linfoide.

Estensione della malattia

Se durante il tempo non si trova una forma leggera e non si agisce, l'adenoidite è una transizione verso una forma acuta, che è suddivisa in diverse steppe di un aumento delle tonsille faringee:

  1. Primo grado Le adenoidi crescono e chiudono la parte superiore del setto nasale osseo
  2. Secondo grado La dimensione delle tonsille copre i due terzi del setto osseo del naso.
  3. Terzo grado Quasi tutto il setto nasale è chiuso dalle adenoidi.

La forma acuta richiede un trattamento immediato, poiché in futuro potrebbe trasformarsi in adenoidite cronica, che influisce negativamente sulla salute del bambino. Le tonsille dilatate si infiammano e in esse si sviluppa un grande numero di batteri.

I sintomi di adenoidite nei bambini

La manifestazione di adenoidite nei bambini può causare una serie di complicazioni, quindi è molto importante rilevarla e curarla nella fase iniziale, e qui la conoscenza dei sintomi ci aiuterà. A seconda della fase e della natura della malattia, le sue manifestazioni possono differire in modo significativo.

Quindi, i segni di adenoidite acuta in un bambino sono i seguenti:

  • naso che cola e attacchi di tosse;
  • quando si ispeziona la gola c'è un leggero arrossamento dei tessuti superiori;
  • scarico mucopurulento dal rinofaringe;
  • febbre alta;
  • dolore durante la deglutizione;
  • sensazione di congestione nasale;
  • mal di testa;
  • stanchezza generale e stanchezza

L'adenoidite cronica si sviluppa a causa dell'infiammazione acuta dell'adenoide. I suoi sintomi sono:

  • naso che cola (a volte con secrezione purulenta);
  • cambiamento di voce e suono della parola;
  • frequenti raffreddori e mal di gola; congestione nasale;
  • otite periodica (infiammazione dell'orecchio) o perdita dell'udito;
  • il bambino è letargico, non ha abbastanza sonno e respira sempre attraverso la bocca.

Il bambino soffre spesso di infezioni virali. Ciò è dovuto a una diminuzione dell'immunità e alla costante secrezione di muco infetto nei bambini con adenoidite. Il muco scorre lungo la parte posteriore della faringe, il processo infiammatorio si diffonde al tratto respiratorio inferiore.

L'ipossia cronica e la tensione costante del sistema immunitario portano a un ritardo nello sviluppo fisico e mentale. La mancanza di ossigeno si manifesta non solo per l'ipossiemia generale, ma anche per il sottosviluppo del cranio facciale, in particolare la mascella superiore, a seguito della quale il bambino forma un'occlusione anomala. Possibile deformazione del palato (palato "gotico") e sviluppo del torace "pollo". L'adenoidite nei bambini porta anche ad anemia cronica.

Che aspetto ha l'adenoidite nei bambini: foto

La foto sotto mostra come la malattia si manifesta nei bambini.

diagnostica

La diagnosi di adenoidi non richiede l'uso di metodi e ricerche specifici. Sulla base di un'ispezione visiva, il medico ENT esegue una diagnosi preliminare e, se necessario, utilizza ulteriori metodi diagnostici.

Adenoidite: cause, segni, diagnosi, come trattare

L'adenoidite è un'infiammazione della tonsilla spaiata situata al confine tra le pareti superiore e posteriore del rinofaringe. Un aumento delle tonsille nasofaringee in dimensioni senza segni di infiammazione è chiamato semplicemente adenoidi.

Tonsille (ghiandole) - isole di posizione del tessuto linfoide subepiteliale concentrato. Sotto forma di tubercoli sporgono nel lume della cavità orale e del nasofaringe. Il loro ruolo principale è una barriera al confine tra fattori aggressivi (agenti patogeni) del mondo circostante e l'ambiente interno del corpo.

La tonsilla nasofaringea è un organo non appaiato che, insieme ad altri (tubuli e palatine linguali e accoppiati), entra nell'anello linfatico faringeo.

Una differenza importante rispetto alle altre tonsille è la copertura del suo epitelio cilindrico a più file cilindrico capace di produrre muco.

In uno stato fisiologico normale, senza ulteriori dispositivi ottici, questa amigdala non può essere considerata.

statistica

L'adenoidite è indicata come malattia infantile, poiché la fascia di età più frequente tra i malati è compresa tra 3 e 15 anni. In casi isolati, l'adenoidite viene diagnosticata sia in età più matura che precoce (fino al petto). La prevalenza della malattia è in media del 3,5-8% della popolazione infantile in un numero approssimativamente uguale di lesioni, sia maschi che femmine.

L'adenoidite negli adulti è solitamente il risultato di un'infiammazione non trattata della tonsilla nasofaringea durante l'infanzia. Nei casi in cui i sintomi di questa malattia si sviluppano in un adulto per la prima volta, è necessario escludere prima le lesioni tumorali del rinofaringe, in modo tempestivo per vedere uno specialista.

Classificazione di adenoidite

In base alla lunghezza della malattia:

  1. Adenoidite acuta. Accompagna ed è una delle molteplici manifestazioni di altre malattie respiratorie acute sia di origine virale che batterica ed è limitata a circa 5-7 giorni. È caratterizzato principalmente da manifestazioni catarrali nella zona retro-nasale, sullo sfondo di episodi di aumento della temperatura fino a 39ºС.
  2. Adenoidite subacuta. È più spesso osservato in bambini con adenoidi già ipertrofici. Diversi gruppi di tonsille dell'anello faringeo sono interessati. La durata delle manifestazioni infiammatorie è in media circa tre settimane. Qualche tempo dopo il recupero, il bambino può tornare all'aumento serale della temperatura corporea a livelli subfebrilari (37-38 ° C).
  3. Adenoidite cronica. La durata della malattia da sei mesi e più. I classici sintomi di adenoidite includono segni di danni agli organi vicini (otite), infiammazione dei seni dell'aria (sinusite, sinusite frontale, etmoidite, sfenoidite) e infezioni del tratto respiratorio (laringiti, tracheiti, bronchiti).

I tipi clinici e morfologici di infiammazione cronica delle tonsille nasofaringee sono le seguenti:

  • Adenoidite catarrale;
  • Adenoidite sierosa essudativa;
  • Adenoidite purulenta.

Un'unità clinico-morfologica separata deve essere considerata adenoidite allergica, che si sviluppa in combinazione con altre manifestazioni di aumentata sensibilità del corpo a qualsiasi allergene. Di regola, è limitato a manifestazioni catarrali sotto forma di rinite allergica (rinite).

In base alla gravità delle manifestazioni cliniche, alla prevalenza delle strutture anatomiche adiacenti e alle condizioni del paziente, i seguenti tipi di adenoiditi sono suddivisi:

  1. superficiale;
  2. subcompensated;
  3. compensato;
  4. Scompensata.

All'esame, a seconda delle dimensioni della tonsilla nasofaringea e della gravità della respirazione nasale, gli otorinolaringoiatri distinguono quattro gradi di adenoidite.

1 grado - tonsilla ipertrofica copre 1/3 della parte ossea del setto nasale (vomere) o l'altezza totale dei passaggi nasali.

Grado 2: l'amigdala copre fino a 1/2 della parte ossea del setto nasale.

Grado 3: l'amigdala chiude il vomere di 2/3 per tutta la sua lunghezza.

Grado 4: i passaggi nasali (choana) sono quasi completamente coperti dalle escrescenze della tonsilla, rendendo impossibile la respirazione nasale.

Cause e fattori predisponenti

I motivi principali includono quanto segue:

  • Lo stato immunitario basso del bambino, che porta a: il rifiuto dell'allattamento al seno, la malnutrizione, avendo una natura prevalentemente carboidratica, in altri casi, la carenza di vitamina D con manifestazioni cliniche sotto forma di rachitismo.
  • Tendenza del bambino a diatesi e allergie di tipo essudativo.
  • Frequente super raffreddamento
  • Fattori ambientali (inquinamento atmosferico industriale, aree non ventilate con polvere secca).
  • Rinite cronica e malattie infiammatorie di altri organi delle prime vie respiratorie.

Sintomi di adenoidite

  1. Naso che cola Manifestato da secrezioni liquide dal naso, carattere muco e purulento.
  2. Ostruzione della respirazione nasale Può essere associato a una rinite che appare al paziente, ma può anche manifestarsi senza una secrezione patologica dal naso. Nei neonati, questo sintomo si manifesta con una pigra indolenzimento del seno e persino il completo rifiuto di mangiare. Nei bambini più grandi, con difficoltà nella respirazione nasale, la voce cambia. Diventa nasale quando la maggior parte delle consonanti nel discorso del bambino sono ascoltate come le lettere "l", "d", "b". Allo stesso tempo, la bocca dei bambini rimane costantemente aperta. Per questo motivo, le pieghe naso-labiali sono levigate e la faccia assume un aspetto apatico. Nel decorso cronico dell'adenoidite, la formazione dello scheletro facciale è disturbata in questi casi:
    1. il palato duro è stretto, con una posizione elevata;
    2. la mascella superiore cambia forma e il morso si rompe a causa della protrusione degli incisivi in ​​avanti, come in un coniglio.

    Ciò porta a una persistente violazione della pronuncia dei suoni (articolazione) in futuro.

  3. Sensazioni dolorose nelle parti profonde del naso. La loro natura e intensità sono diverse: dal leggero grattarsi e solleticare, a intensi dolori di natura oppressiva, trasformandosi in una sensazione di mal di testa senza una chiara localizzazione della fonte. Il dolore al naso aumenta con i movimenti di deglutizione.
  4. Tosse. La tosse con adenoidite si presenta più spesso di notte o al mattino ed è di natura parossistica. È provocato dal soffocamento di muco e pus, il cui deflusso attraverso i passaggi nasali è difficile.
  5. Russare, forte sibilo durante il sonno. Dormire in questi casi diventa superficiale, irrequieto, accompagnato da sogni terribili. Questo segno di adenoidite inizia a verificarsi già con le adenoidi di 1 ° grado, quando, anche nello stato di veglia, non ci sono segni evidenti di una violazione della respirazione nasale.
  6. Aumento della temperatura corporea. La maggior parte delle caratteristiche di adenoidite acuta, in cui si manifesta improvvisamente, tra "completo benessere", salendo a 39 ° C e oltre, accompagnato da segni di grave intossicazione generale (debolezza, mal di testa, mancanza di appetito, nausea, ecc.). Con l'infiammazione subacuta e cronica della tonsilla nasofaringea, la temperatura aumenta lentamente, rispetto ad altre manifestazioni locali di adenoidite.
  7. Diminuzione dell'udito e del dolore all'orecchio. Appare quando l'infiammazione si diffonde alle tonsille tubulari.
  8. L'allargamento e la tenerezza dei linfonodi sottomandibolari e cervicali, che iniziano a palpare sotto forma di palle che rotolano sotto la pelle.
  9. Cambiamenti nel comportamento. Il bambino, soprattutto nelle adenoiditi croniche, diventa pigro, indifferente. Le sue prestazioni scolastiche sono nettamente ridotte a causa dell'aumento della fatica e della riduzione dell'attenzione. Inizia a rimanere indietro nel suo sviluppo mentale e fisico dai suoi pari.
  10. Difetto di sviluppo della base ossea del torace. Si sviluppa nei bambini con adenoidite cronica ed è causato da cambiamenti nei volumi inspiratori ed espiratori. Porta il nome di "petto di pollo" (petto piegato lateralmente, con lo sterno che sporge in avanti sulla superficie comune della parete anteriore del tipo "chiglia").

La diagnosi, oltre ai reclami elencati, è confermata dall'esame della gola con l'aiuto di specchi speciali. Inoltre, il medico può utilizzare l'esame delle dita del rinofaringe per determinare la gravità dell'adenoidite.

Ci sono alcune difficoltà nella diagnosi di questa malattia quando si verifica nell'infanzia di un bambino, per la ragione che le manifestazioni di grave intossicazione, febbre alta, che sono attribuite al suo rifiuto di mangiare, vengono alla ribalta. In questo caso, i linfonodi ingrossati del collo e la regione sottomandibolare aiutano a indirizzare la ricerca diagnostica sulla giusta via. Questa età è caratterizzata dalla transizione della malattia alla forma cronica con frequenti recidive (esacerbazioni).

A un'età più avanzata, l'adenoidite deve differenziarsi con malattie quali:

  • Polipo di Hoanal;
  • Angiofibroma giovanile;
  • Difetti congeniti dello sviluppo (insufficienza nasofaringea, curvatura del setto nasale, ipertrofia dei turbinati);
  • Processi cicatriziali dopo l'intervento chirurgico sugli organi delle prime vie respiratorie;
  • Malattie tumorali dei tessuti linfoidi.

Trattamento di adenoidite

Come raccomandato dal Dr. Komarovsky, il trattamento dell'adenoidite nei bambini dovrebbe iniziare quando si manifestano i primi sintomi della malattia o il sospetto.

Ciò è principalmente dovuto al rischio di complicazioni nel cuore e nei reni quando la malattia passa da acuta a cronica.

Il trattamento dell'infiammazione dell'adenoide 1 e 2 gradi è limitato dai metodi conservativi.

Ha lo scopo di rimuovere l'edema del tessuto linfoide, riducendo la sensibilità agli allergeni, combattendo la microflora patologica (virus e microbi), migliorando lo stato immunitario.

Questo è ottenuto da una serie di azioni.

  1. Climatoterapia. Essere un bambino in vacanza estiva in Crimea e sulla costa del Mar Nero del Caucaso ha un effetto benefico sul suo recupero dall'adenoidite e ha anche un pronunciato effetto preventivo, prevenendo il verificarsi di questa malattia.
  2. Accettazione di antistaminici (Suprastin, Pipolfen, ecc.) E gluconato di calcio.
  3. Farmaci anti-infiammatori (Aspirina, Ibuklin, Paracetamolo, ecc.).
  4. Antibiotici. Nominato con adenoidite essudativa-sierosa e purulenta con gravi sintomi di intossicazione, nonché con esacerbazione di adenoidite cronica, tenendo conto del presunto agente patogeno.
  5. Effetti locali sulle adenoidi:
    1. Gocce di vasocostrittore (Nafazolin, Xylin); antisettici (Protargol, Bioparox, ecc.);
    2. Inalazione usando i fondi elencati;
    3. Muco di pompaggio (nei neonati);
    4. Terapia fisica (quarzo e laser terapia localmente sulle ghiandole, elettroforesi e diametria con l'uso di farmaci su linfonodi regionali).
  6. Complessi multivitaminici e prevenzione del rachitismo.
  7. Buona alimentazione con un rapporto proteine-carboidrati sufficiente. Nei casi di adenoidite allergica e tendenza alla diatesi, è necessario rimuovere gli alimenti che possono causare questa reazione dalla dieta di un bambino: agrumi, noci, fragole, cacao, frutti di mare.

I rimedi popolari per il trattamento delle adenoiditi sono limitati all'aggiunta di erbe in inalazione con azione antimicrobica (camomilla, salvia).

Inoltre, l'uso profilattico di lavaggio nasale con soluzione salina (1 cucchiaio di sale per 1 litro di acqua) e impacchi umidi sulla gola con acqua fredda.

In precedenza, il cosiddetto "zabaione" era ampiamente usato per alleviare la respirazione e alleviare i processi infiammatori, che consistevano in latte scaldato (0,5 l), miele (1 cucchiaino), uova crude e burro. Questo cocktail ben miscelato in una forma riscaldata a piccoli sorsi è stato bevuto durante il giorno. Tuttavia, la sua efficacia è controversa e giustificata solo come effetto termico locale sul rinofaringe durante il periodo di recupero.

Il trattamento chirurgico delle adenoiditi (adenoidectomia) viene utilizzato per l'ipertrofia delle adenoidi a 2 gradi e oltre.

L'operazione consiste nel rimuovere meccanicamente la ghiandola ingrandita e le sue crescite con un adenoma speciale di Beckmann, che ha dimensioni diverse a seconda dell'età del paziente.

L'intervento viene eseguito sia con l'aiuto dell'anestesia locale che durante l'anestesia generale.

Un'ora o due dopo l'adenoidectomia, il paziente può essere dimesso dal centro medico.

I primi cinque giorni dopo l'operazione, si consigliava di prendere cibo liquido raffreddato, il gelato è permesso. Nei giorni successivi, i limiti di temperatura vengono rimossi.

Indicazioni per la chirurgia:

  • Respirazione nasale severa;
  • Deformità incipiente dello scheletro facciale e del torace;
  • Compromissione dell'udito dovuta all'ipertrofia della tonsilla nasofaringea;
  • Disponibili malattie infiammatorie croniche di altri organi delle prime vie respiratorie.

Controindicazioni assolute alla chirurgia:

  1. Disturbi del sistema di coagulazione del sangue;
  2. Angiofibroma giovanile;
  3. Malattie tumorali del sangue;
  4. Cardiopatia con manifestazioni pronunciate di insufficienza circolatoria.

Controindicazioni relative all'adenoidectomia:

  • Malattie infettive acute in un bambino;
  • Malattie della pelle del viso;
  • Situazione epidemica sfavorevole (epidemia di influenza, casi di morbillo nella squadra dei bambini poco prima dell'operazione prevista).

In questi casi, l'operazione viene eseguita dopo un po 'di tempo (1-2 mesi), dopo l'eliminazione dei fattori di rischio.

L'età più favorevole per la rimozione dell'adenoide è il periodo di 5-7 anni.