Modi di contrarre la tubercolosi

La tubercolosi è una malattia che appartiene a un certo numero di infettivi. È caratterizzato dalla formazione di focolai di infiammazione specifica nei tessuti interessati dei polmoni (in questo caso) e una pronunciata reazione negativa generale dell'organismo.

La principale fonte di infezione da tubercolosi sono le persone malate o gli animali domestici, soprattutto i bovini.

L'agente eziologico della malattia è il micobatterio tubercolosi (la bacchetta di Koch), principalmente del tipo umano. Ma, nondimeno, mycobacterium bovino non è escluso, e perfino in casi isolati di tipo aviario. Mycobacterium tuberculosis è altamente resistente sia all'interno del corpo che nell'ambiente. Allo stesso tempo, la sopravvivenza dei bastoncini Koch nel corpo può durare fino a 30 anni.

A causa del trattamento di scarsa qualità della tubercolosi polmonare, i micobatteri possono sviluppare una risposta protettiva ai farmaci mirati alla loro distruzione e modificarli, anche oltre il riconoscimento, che non sono sufficienti per un'ulteriore diagnosi dell'organismo e possono portare a una diagnosi scorretta della malattia ea forme atipiche di manifestazioni cliniche. Se un paziente smette di assumere medicinali prima che tutti i batteri che causano la malattia muoiano, i microrganismi sopravvissuti possono mutare e essere trasferiti ad altre persone in una forma irriconoscibile.

L'obiettivo dell'infezione da tubercolosi è pericoloso per gli altri nel periodo in cui il paziente ha una forma aperta di tubercolosi, vale a dire isola e diffonde il micobatterio tubercolosi (MBT). Un fattore critico nell'infezione da tubercolosi è l'interazione diretta, duratura e stretta di una persona sana con l'ambulante dell'infezione.

Di conseguenza, la maggior parte delle persone può essere infettata da tubercolosi da un membro della famiglia che vive in modo permanente nella stessa area di persone sane, o in una squadra da un paziente affetto da tubercolosi che secerne i micobatteri. Il pericolo della diffusione dei bastoncini di Koch viene eliminato quando il paziente viene rilevato in tempo e isolato dalla società.

Si distinguono i seguenti modi di infezione da tubercolosi:

  1. disperso nell'aria (aerogenico);
  2. alimentare (attraverso il tubo digerente);
  3. perno;
  4. prenatale.

Percorso di distribuzione aviotrasportato

Mycobacterium tuberculosis dal tratto respiratorio in aria con goccioline di saliva durante la tosse, parlando o starnutendo un paziente con una forma aperta di tubercolosi. Quando inspirate, queste goccioline di infezione penetrano nei polmoni di una persona sana. Pertanto, questo metodo di infezione ha ricevuto il nome corrispondente al tipo di trasferimento.

A seconda della forza della tosse e della dimensione delle goccioline, i micobatteri si mescolano con l'aria, superando varie distanze: quando la tosse è di circa 2 m, lo starnuto è circa 9 m Le particelle di espettorato si disperdono mediamente direttamente davanti al paziente ad una distanza di 1 m.

Goccioline di escreato infetto, depositate sul pavimento e su altre superfici della stanza, si asciugano e si mescolano con la polvere. Mycobacterium tuberculosis che era nell'espettorato, per un certo periodo mantiene la sua vitalità anche in polvere.

I ricercatori hanno scoperto che entro il 18 ° giorno circa l'1% dei microrganismi patologici viventi rimaneva nell'espettorato secco. Con il movimento attivo dell'aria, spazzando il pavimento, il movimento delle persone, le particelle di polvere in cui sono presenti micobatteri tubercolari si alzano, penetrano l'aria nei polmoni e provocano l'infezione nel corpo.

Se non sai come comportarti vicino a una persona che soffre di tubercolosi o sospetti di avere la malattia, devi consultare un pneumologo e un esame del corpo.

Via di infezione alimentare attraverso il tubo digerente

Esperimenti medici su animali indicano che quando la variante alimentare dell'infezione richiede un numero significativamente maggiore di micobatteri, in contrasto con il metodo aerogenico dell'infezione. Ad esempio, quando si inala, uno o due micobatteri sono sufficienti per contrarre la tubercolosi, mentre l'infezione alimentare richiede diverse centinaia di microbi patologici.

La diffusione di micobatteri tubercolari nel corpo umano durante l'infezione da tubercolosi attraverso gli organi digestivi è dimostrata in modo evidente nei file di casi ufficiali pubblicati in connessione con il processo a Lubecca.

Per tragico incidente, 252 bambini furono vaccinati per os invece di BCG e la coltura tubercolotica (ceppo Kiel) fu iniettata per via sottocutanea. Purtroppo, 68 bambini sono morti per infezione da tubercolosi, 131 bambini si sono ammalati e solo 53 di loro sono rimasti in buona salute.

Nell'autopsia di 20 cadaveri di bambini morti, è stato riscontrato che in quasi tutti i casi di infezione da tubercolosi il processo di riproduzione era localizzato negli organi digestivi, che sono diventati il ​​portale d'ingresso dell'infezione.

Le peculiarità di questo modo di infettare i bambini piccoli con la tubercolosi sono la frequente sconfitta dei linfonodi mesenterici da parte della malattia.

Si deve tenere presente che l'ingresso di Mycobacterium tuberculosis nell'intestino può verificarsi anche quando i pazienti con tubercolosi polmonare vengono ingeriti dal loro espettorato pancreatico, che si nota quando si utilizza il metodo di inondazione della lavanda gastrica.

La possibilità di contrarre la tubercolosi per contatto

Ci sono casi di tubercolosi, il cui micobatterio cade attraverso la congiuntiva dell'occhio, sia degli adulti che dei bambini piccoli; allo stesso tempo si può diagnosticare una congiuntivite acuta e un processo infiammatorio del sacco lacrimale.

È abbastanza difficile essere infettati dalla tubercolosi attraverso la pelle. Ci sono casi documentati di lesioni degli organi respiratori degli organi respiratori a causa della penetrazione di MBT attraverso la pelle danneggiata delle mani da mucche affette da tubercolosi.

Infezione da tubercolosi intrauterina

La probabilità di contrarre la tubercolosi nel feto durante lo sviluppo fetale è stata registrata nei casi di tubercolosi nei neonati che sono morti nei primi giorni di vita. L'infezione nel feto può avvenire sia attraverso la placenta affetta da tubercolosi, sia infettando la placenta danneggiata della madre tubercolare durante il travaglio. Tale probabilità di infezione da tubercolosi è estremamente ridotta.

In conclusione, vorrei sottolineare: ricorda che prima decidi di fissare un appuntamento con un pneumologo, avendo scoperto i sintomi della malattia in te stesso, più possibilità hai di posporre facilmente il processo di trattamento e ottenere una pronta guarigione. È sempre necessario prestare attenzione alle deviazioni nello stato di salute e passare la diagnostica del corpo in modo tempestivo.

Perché la tubercolosi polmonare si verifica: modi di infezione

Non tutti sanno come si sviluppano la tubercolosi polmonare, la via dell'infezione e le proprietà dell'agente infettivo. La tubercolosi richiede migliaia di vite ogni anno. Questo è un grande problema medico e sociale. I portatori asintomatici sono i più pericolosi perché possono infettare gli altri.

Meccanismi e modi di infezione umana con tubercolosi

La tubercolosi polmonare è una malattia zooantroponica cronica, causata da micobatteri. La diffusione di questi microrganismi viene effettuata utilizzando diversi meccanismi. Ciò garantisce la costante circolazione del patogeno nell'ambiente e nella popolazione umana. Il meccanismo dell'infezione è il metodo evolutivo per trasferire i microbi da un organismo all'altro.

La tubercolosi può essere infettata dai seguenti meccanismi:

  • aerosol (aerogenico);
  • fecale-orale (raro);
  • verticale (durante la gravidanza e il parto);
  • contatto.

Oltre al meccanismo, è necessario conoscere i principali modi di infezione umana. Distingua il cibo, il contatto, la trasmissione transplacentare, aerea e dell'aria-polvere dell'infezione. Molto spesso, la tubercolosi polmonare viene trasmessa attraverso l'aria.

Trasferimento di micobatteri mediante il metodo aerogenico

Nella tubercolosi polmonare, la via dell'infezione è diversa, ma la gocciola dispersa nell'aria ha il più grande significato epidemico.

In questa situazione, i micobatteri si diffondono nell'aria quando parlano, tossiscono e starnutiscono. Il più pericoloso a questo proposito, i pazienti con tubercolosi polmonare attiva. Tali persone nell'espettorato presentano un numero enorme di micobatteri.

L'area di distribuzione dipende in gran parte dalla forza della tosse o starnuti. I microbi possono diffondersi nell'aria per una distanza fino a 9 metri: un organismo sensibile inala le masse d'aria e con esse l'agente causale della tubercolosi. Questo è il motivo per cui i pazienti con una forma attiva di tubercolosi sono collocati in camere separate, ei dispensari della tubercolosi si trovano in periferia o anche fuori dalla città, vicino alla foresta.

I micobatteri per qualche tempo possono essere sospesi nell'aria. Le più piccole gocce di espettorato, più profondamente penetrano. I micobatteri che non hanno raggiunto il tessuto polmonare sono escreti dal corpo.

Molto ruolo in questo è giocato dalla clearance mucociliare e fattori di immunità cellulare. Grandi gocce di espettorato e saliva insieme ai microbi si depositano sul pavimento e sugli oggetti circostanti.

La particolarità della tubercolosi del micobatterio è che sono molto vitali. Nelle stanze buie e umide ad alte temperature, possono rimanere vitali per 7 anni. In polvere persistono tutto l'anno. Fuori nella polvere possono essere pericolosi per 2 mesi. L'agente eziologico della tubercolosi resiste alla bollitura per 5 minuti se era nell'espettorato del paziente.

Trasmissione fecale-orale di tubercolosi.

Una persona può essere infettata durante la pulizia. Spazzare il pavimento e il movimento attivo delle persone può far muovere la polvere e entrare nei polmoni.

L'infezione non significa lo sviluppo della malattia. In tutto il mondo, circa 2 miliardi di persone sono infette, ma non tutti si ammalano.

Il livello normale di immunità affronta il batterio e previene la malattia.

Altri modi di infettare una persona

I seguenti modi di trasmissione della tubercolosi sono meno comuni:

  • transplacentare;
  • alimentare;
  • pin.

Nella storia ci sono informazioni sull'infezione dei bambini attraverso la congiuntiva. Questo metodo è molto raro. Alcuni decenni fa, il sentiero alimentare aveva un significato definito. L'infezione si è verificata durante il consumo di carne o latte di animali affetti da tubercolosi. Attualmente, il metodo alimentare ha perso il suo valore e quasi mai si verifica. Ciò è dovuto alla riduzione del bestiame privato e alla rigorosa supervisione veterinaria. Per l'infezione attraverso i prodotti è necessario un gran numero di microbi (diverse centinaia), mentre con il meccanismo aereo bastano 1-2 cellule microbiche. Ci sono casi di somministrazione accidentale di micobatteri invece di BCG nei bambini per via orale.

L'agente eziologico della tubercolosi è a lungo conservato nei prodotti infetti (carne, formaggio, latte, burro). Nel latte crudo, i micobatteri vivono fino a 2 settimane. Oggi, il metodo di pastorizzazione del latte è una misura efficace per la protezione della popolazione. Nel burro e nel formaggio, questi microbi vivono fino a un anno.

È importante che quando la via di trasmissione del cibo colpisce spesso gli organi del tratto gastrointestinale e non i polmoni.

C'è un altro modo di penetrazione dei micobatteri nel corpo umano - intrauterino. In questa situazione, i bambini a rischio di madri infette o malate sono a rischio. I micobatteri sono in grado di penetrare la barriera placentare. L'infezione è possibile durante la gravidanza e il parto. Nel primo caso, c'è il rischio di sviluppare la malattia nei bambini o la loro morte nei primi giorni. Questo percorso è molto raro.

Chi ottiene la tubercolosi più spesso

Indipendentemente dal percorso e dal meccanismo di trasmissione dell'infezione, una diminuzione dell'immunità gioca un ruolo cruciale nello sviluppo della malattia. La tubercolosi polmonare si sviluppa spesso sullo sfondo di immunodeficienza, gravi malattie somatiche. I seguenti fattori di rischio sono distinti:

  • alcolismo cronico;
  • il fumo;
  • silicosi;
  • la tossicodipendenza;
  • grave stress;
  • carenze vitaminiche;
  • stanchezza;
  • vivere in condizioni precarie (abitazioni umide e fresche).

Questo video riguarda la prevenzione della tubercolosi:

Il gruppo di rischio comprende le seguenti persone:

  • alcolisti;
  • HIV-infetti;
  • fumatori;
  • prigionieri;
  • dispensari per la tubercolosi operaia;
  • parenti e amici di pazienti con tubercolosi attiva;
  • bambini.

Quindi, la principale via di infezione con la tubercolosi polmonare è dispersa nell'aria.

Questo video riguarda l'infezione, la diagnosi e il trattamento della tubercolosi:

Per proteggersi da questa pericolosa malattia, è necessario eliminare il contatto con persone malate e che tossiscono regolarmente, fare sport, mangiare completamente, eliminare situazioni stressanti, abbandonare droghe, alcol e sigarette. Una misura specifica di prevenzione è la vaccinazione con BCG.

Modi per trasmettere la tubercolosi

Insieme all'introduzione degli ultimi progressi in medicina, ai moderni metodi di trattamento e diagnosi, la prevenzione delle infezioni è importante. Per proteggere te e i tuoi cari dall'assunzione di micobatteri nel corpo, è importante conoscere le modalità di trasmissione della tubercolosi:

  • disperso nell'aria (aerosol);
  • alimentare;
  • perno;
  • intrauterino (trasmissione verticale).

I portatori di tubercolosi chiusa non rappresentano un pericolo per gli altri. La fonte dell'infezione non sono solo le persone con tubercolosi aperta, ma anche bovini, cani e capre. Secernono batteri con latte, feci, espettorato. In 1 grammo di escreato bovino, il contenuto di micobatteri raggiunge fino a 100.000 unità e con le feci al giorno, 37 milioni di bastoncini di Koch vengono escreti da una mucca. Gli scarichi di animali malati inquinano l'ambiente. Durante il vento, tutto sale in aria ed è respirato dalle persone.

statistica

La tubercolosi è una malattia infettiva di uomini e animali causata da micobatteri (bastoncini di Koch). Incluso nelle prime dieci cause di morte nel mondo.

Recentemente è riuscito a ridurre la mortalità della metà. Tuttavia, il tasso di incidenza rimane alto. Ciò è evidenziato dalle statistiche della tubercolosi sul pianeta.

Casi di tubercolosi nel mondo (secondo l'OMS) per il 2016:

Circa un quarto della popolazione mondiale è infetto da un'infezione, questi dati sono forniti dall'Organizzazione mondiale della sanità.

Percorso aerogenico

Oltre il 90% dei micobatteri viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. Quando una persona malata tossisce, le particelle di espettorato volano ad una distanza di fino a 1,5 metri, e fino a 3000 batteri possono essere rilasciati nell'ambiente alla volta, che dura circa un'ora nell'aria. Quando nella stanza in cui sono stati rilasciati i microrganismi, quando vengono inalati, entrano nel tratto respiratorio. I bastoncini di Koch nel corpo non significano il 100% della malattia.

Ci sono una serie di fattori che contribuiscono allo sviluppo della tubercolosi:

  • Contatto con persone affette da tubercolosi: famiglia, lavoro (al lavoro, a scuola, ecc.), Occasionali.
  • Contatto con animali malati
  • Malattie croniche concomitanti: anemia, diabete mellito, patologie che richiedono un trattamento a lungo termine con farmaci immunosoppressivi, infiammazione cronica degli organi respiratori.
  • Immunodeficienze primarie e secondarie (spesso bambini malati), infezione da HIV.
  • Età giovane da 0 a 3 anni.
  • Adolescenza dai 13 ai 17 anni.
  • Alcolismo e tossicodipendenza.
  • Bambini e adolescenti senzatetto.
  • Migranti.

Dal momento in cui il mycobacterium entra nel corpo durante il primo anno di vita, l'infezione si sviluppa nel 5% delle persone. Se le proprietà immunitarie vengono preservate, al posto della localizzazione del patogeno viene formata una colonna di cellule leucocitarie, che inattiva i micobatteri con la loro successiva eliminazione dal corpo e l'infezione scompare nella fase del processo di incubazione.

Una variante del metodo di trasmissione dell'aerosol è il metodo dell'aria-polvere.

Le più piccole gocce infette di espettorato di dimensioni fino a 5 micron rimangono nell'aria di una stanza chiusa, quindi si depositano su mobili, pavimenti, pareti, vestiti, biancheria, prodotti alimentari e altro.

Bacillo della tubercolosi, che cade con particelle di polvere sul pavimento e articoli per la casa, mantiene la sua vitalità allo stato secco fino a 3 anni, quando riscaldato, resiste a temperature superiori a 80 ° C (può resistere all'ebollizione per 5 minuti, resistente agli acidi organici e inorganici, alcali, molti ossidanti, esposizione ad alcoli, acetone).

La fattibilità dei micobatteri nell'ambiente:

Se non si osservano gli standard sanitari e igienici nella stanza, è possibile che l'agente patogeno contenuto nella polvere nel tratto respiratorio superiore possa entrare. La bacchetta di Koch ama l'umidità e l'oscurità, quindi con una pulizia regolare (rimozione della polvere) e l'aerazione della stanza in cui si trova una persona malata, la possibilità di infezione è notevolmente ridotta.

Modo alimentare

La via di trasmissione alimentare o alimentare si verifica quando i bastoncelli della tubercolosi entrano nel tubo digerente. L'infezione si verifica quando si consumano prodotti infetti da micobatterio.

Percorso di contatto

Questo tipo di trasmissione è possibile con l'uso domestico di articoli che sono stati utilizzati da un paziente con una forma aperta di tubercolosi. La probabilità di infezione aumenta in proporzione al tempo di contatto con l'emettitore del batterio, motivo per cui i familiari che vivono con il paziente spesso si ammalano.

In luoghi di uso comune con un singolo contatto con gli oggetti toccati dal paziente, la possibilità di infezione è minima. Tranne i casi in cui questi oggetti sono abbondantemente coperti di polvere, in cui ci sono micobatteri che sono arrivati ​​con uno scarico di espettorato.

I bambini possono essere infettati attraverso i giocattoli che un bambino malato ha usato prima e non sono stati curati.

L'osservanza di regole elementari di igiene personale e disinfezione regolare di oggetti può prevenire la diffusione dell'infezione.

La possibilità di infezione durante il bacio esiste, perché la saliva della persona infetta contiene l'agente patogeno. Nella tubercolosi extrapolmonare che colpisce il tratto genitale, è possibile trasmettere micobatterio durante il sesso.

In alcuni casi, l'infezione può avvenire attraverso il contatto diretto con un paziente, nel caso della tubercolosi cutanea, i batteri possono entrare nel corpo di una persona sana attraverso lesioni cutanee.

Infezione nosocomiale

L'infezione di operatori sanitari con bacilli tubercolari conferma la presenza di un'altra via di infezione - nosocomiale. In primo luogo tra questo tipo di infezione c'è lo staff dei laboratori batteriologici, poi il personale dei dispensari della TBC, il personale degli obitori, l'ambulanza e i terapisti, poiché questi gruppi di personale medico sono i primi ad incontrare gli escrementi dei batteri.

Percorso intrauterino

L'infezione intrauterina con micobatterio è abbastanza rara. Si verifica se una donna si è ammalata durante la gravidanza o poco prima. La bacchetta di Koch, mentre si trova nel corpo della madre, penetra nei vasi sanguigni della placenta e va al bambino.

Un altro possibile sviluppo dell'infezione del feto è l'aspirazione del liquido amniotico, in cui il batterio è entrato dall'infiltrato esposto situato sulla placenta (soggetto alla sua apertura direttamente nel liquido amniotico). In questo caso, il fuoco tubercolare primario si sviluppa nei polmoni, nell'intestino o nell'orecchio medio. In pratica, sono state segnalate solo poche centinaia di casi di tale infezione.

Il rischio di infezione congenita è l'assenza di sintomi clinici nel neonato, che complica la diagnosi e il trattamento tempestivo e può portare a conseguenze irreversibili. Le manifestazioni della malattia iniziano solo a 3-4 settimane dalla vita di un bambino. L'unico modo possibile per rilevare l'infezione nel neonato è la tempestiva diagnosi di tubercolosi nella madre. Anche durante la gravidanza, una donna, sotto la supervisione di un medico, può prendere la terapia anti-tubercolosi, che riduce al minimo la possibilità di infezione intrauterina.

Neutralizzazione dei micobatteri

La resistenza dei micobatteri è dovuta alla presenza di un solido guscio a tre strati, ma ci sono diversi fattori sotto l'influenza di quale morte cellulare si verifica. Quindi i raggi UV uccidono i batteri in 3 minuti, la luce solare diretta in 90 minuti, bollono se tenuti nell'espettorato per più di 5 minuti, e nello stato essiccato occorrono almeno 25 minuti, i disinfettanti in 5 ore.

Tutto sulla medicina

popolare su medicina e salute

Tubercolosi: fonti, modi di trasmissione, suscettibilità

Tra i problemi sociali e medici della società, la tubercolosi occupa un posto speciale. La più antica scoperta archeologica di lesione tubercolare della colonna vertebrale umana è stata trovata in Germania e risale all'ottavo millennio aC. Cambiamenti tubercolari sono stati trovati anche nelle mummie egiziane, attribuite al secondo millennio aC, e la più antica descrizione conosciuta delle apparizioni cliniche di questa malattia appartiene al "padre della medicina" Ippocrate (460-370 aC).

Nel XV e XIX secolo, la tubercolosi divenne diffusa, specialmente tra i poveri. Ciò era dovuto a condizioni insane, cattiva alimentazione, popolazione affollata, guerre e migrazioni frequenti, basso livello di assistenza medica. Fino al 20-30% delle morti nel XVII secolo rappresentava la tubercolosi, che superava la mortalità durante epidemie di colera, tifo e azioni militari.

Nel 20 ° secolo, specialmente dopo la seconda guerra mondiale, quando vennero introdotti metodi efficaci di prevenzione e moderni farmaci antitubercolari, la situazione epidemiologica della tubercolosi migliorò significativamente. Sono state fatte previsioni ottimistiche sulla possibilità della rapida distruzione totale di questa malattia, che tuttavia non si è concretizzata in nessun paese del mondo.

Dall'inizio degli anni '90, c'è stato un ritorno della tubercolosi sulla scena mondiale come un grave problema di medicina. Nell'aprile del 1993, l'OMS ha accertato che la tubercolosi è al primo posto tra le cause di morte di un singolo agente infettivo e vi è una vera minaccia alla sua diffusione epidemica globale.

La tubercolosi è una malattia infettiva e, pertanto, come altre infezioni, obbedisce alle leggi generali del processo epidemico, che comprende tre collegamenti principali:

- suscettibilità alla tubercolosi

La principale fonte di infezione è un paziente affetto da tubercolosi che rilascia batteri nell'ambiente. L'agente eziologico della malattia nel 95% dei casi è il tipo umano di micobatterio tubercolare. I micobatteri possono essere rilasciati durante la tosse con espettorato, saliva e durante la tubercolosi extrapolmonare, con urina e feci. Il più pericoloso per gli altri sono i pazienti con tubercolosi polmonare. Durante il giorno, possono secernere più di un miliardo di micobatteri. Il rischio di sviluppare la malattia dipende dal numero di germi escreti dal paziente e dalla loro virulenza. Ogni anno, un paziente con escrezione batterica può infettare 10-15 persone. Alcuni esperti ritengono che il rischio reale di infezione da un paziente affetto da tubercolosi sia nettamente ridotto se ha ricevuto un trattamento intensivo per almeno due settimane.

I cambiamenti della tubercolosi in vari organi sono rilevati in quasi 50 specie di mammiferi e 80 specie di uccelli, ma una fonte di infezione molto pericolosa per l'uomo, ma i rappresentanti del bestiame, che sono solitamente affetti da tubercolosi bovina del micobatterio, sono un vero pericolo per l'uomo.

Nella tubercolosi, c'è una grande differenza tra l'infezione e lo sviluppo della tubercolosi come malattia. Circa il 50% della popolazione mondiale è infetto, compreso il 70-80% degli adulti e non più del 3-5% di loro sono malati. In altri individui infetti, la malattia non si sviluppa e gli agenti causali della tubercolosi rimangono per molti anni negli organi sotto forma di forme inattive. Sotto l'influenza di diverse condizioni, possono trasformarsi in tipici tubercolosi del micobatterio ad alta virulenza e causare malattie. Pertanto, per gli adulti, la tubercolosi secondaria non è necessariamente una nuova infezione e la fonte interna di vecchi focolai tubercolari formatisi durante l'infezione iniziale è una frequente fonte della malattia.

Le principali vie di infezione nella tubercolosi sono aerogeniche, alimentari e di contatto. L'infezione dispersa nell'aria, cioè con il flusso d'aria attraverso le vie respiratorie, si verifica nel 90% dei casi. La modalità aerogenica di trasmissione è gocciolamento e polvere. La trasmissione diretta dell'infezione attraverso la gocciolina attraverso la saliva, l'espettorato è possibile durante la tosse, il canto, la conversazione ad alta distanza a non più di 1-1,5 metri dal paziente. Pertanto, la trasmissione dell'infezione spesso si verifica quando l'espettorato, la caduta sul pavimento, il terreno o vari oggetti, evaporano parzialmente, lasciando particelle separate con micobatteri che, insieme alla polvere, possono salire nell'aria e penetrare nel tratto respiratorio di una persona sana. In sospensione nell'aria, le particelle di polvere con i micobatteri possono rimanere fino a 5 ore.

La trasmissione diretta dell'infezione può avvenire durante il contatto diretto con il paziente, attraverso i baci, indirettamente attraverso oggetti domestici contaminati: asciugamani, libri, ecc. Il tipo bovino di micobatteri può essere trasmesso per via alimentare, cioè attraverso il tubo digerente, con prodotti caseari, meno spesso attraverso la carne o attraverso il contatto con animali malati. La contaminazione alimentare con il tipo umano di micobatteri è possibile se i pazienti affetti da tubercolosi entrano in contatto con loro durante la preparazione o la vendita. Le madri con tubercolosi di solito danno alla luce bambini sani, poiché i micobatteri non passano attraverso la barriera placentare. Vengono descritti solo casi isolati di infezione intrauterina con forme generalizzate di tubercolosi in una madre con una lesione dei fuochi tubercolari della placenta.

Lo sviluppo della malattia è in gran parte associato alle caratteristiche individuali della resistenza del corpo. Una persona ha una naturale resistenza alla tubercolosi, a causa di un complesso di meccanismi di protezione congeniti e acquisiti. Nei bambini, questi meccanismi sono sottosviluppati, imperfetti, e quindi l'infezione è particolarmente pericolosa per loro. Nella vecchiaia, la resistenza alla tubercolosi è ridotta. Gli uomini soffrono di tubercolosi più spesso.

Qual è la fonte della tubercolosi?

La tubercolosi è un'infezione cronica con una lesione primaria del sistema polmonare. Nonostante l'eccellenza della tecnologia medica, la malattia è ancora rilevante in molti paesi. Non cessa di eccitare medici e ricercatori, e un'attenzione particolare è rivolta all'epidemiologia della tubercolosi, senza la quale è impossibile influenzare efficacemente l'infezione nella popolazione.

Informazioni generali

La causa della malattia diventa un microbo specifico - mycobacterium (MBT o bastoncini di Koch). L'agente patogeno provoca lo sviluppo di infezioni nel corpo, ma per essere trasmesso a una persona sana e diffuso nella popolazione, sono necessari altri meccanismi. In medicina, sono chiamati il ​​processo epidemico. I suoi componenti classici saranno:

  • Fonte di
  • Percorso di trasmissione
  • Organismo suscettibile.

Ogni aspetto è importante, perché è noto: per prevenire la diffusione dell'infezione, è necessario influenzare tutte le parti del processo epidemico. Pertanto, dovrebbero essere considerati in modo più dettagliato.

Fonte di infezione

L'habitat principale dei micobatteri è il corpo umano e gli animali a sangue caldo. In esso, il patogeno può essere indefinitamente lungo, essendo in uno stato latente. Ma il principale serbatoio e fonte di infezione per la tubercolosi è una persona malata. Con la forma attiva della patologia, è lui che assegna i bastoncini con espettorato o altre secrezioni biologiche (urina, feci, pus).

I più importanti come fonte di infezione sono i pazienti con una natura pronunciata di infiammazione e cavità nei polmoni (forme distruttive). Rappresentano il massimo rischio epidemiologico e devono necessariamente essere isolati dagli altri. La MBT può essere rilevata mediante microscopia o coltura su terreni di coltura. Oltre agli esseri umani, anche gli animali (mucche, pecore, maiali, capre) diventano una fonte di infezione.

La fonte di infezione nella tubercolosi è principalmente le persone che hanno l'agente patogeno attivamente escreto con espettorato.

Modi di trasmissione

Il secondo collegamento necessario per lo sviluppo del processo epidemico sono i meccanismi o le modalità di trasmissione dell'infezione. Con una patologia come la tubercolosi, saranno come segue:

  • Aerogenico (aereo e aereo).
  • Alimentare (cibo).
  • Contatto (incl. Sessuale).
  • Prenatale.

Il più grande ruolo è assegnato alle infezioni attraverso le vie respiratorie. È il percorso aerogenico coinvolto nel 90% dei casi. I micobatteri sono abbondantemente presenti nelle goccioline di saliva, che vengono emesse dai malati quando tossiscono, starnutiscono e parlano. Sono sparpagliati ad una distanza di 1 metro dalla sorgente, rimanendo nell'aria per lungo tempo.

La polvere contiene goccioline secche, che hanno anche un agente patogeno. Può salire nell'aria, entrare nel sistema di ventilazione e poi inalare. L'MBT in tale stato è in grado di rimanere per un tempo molto lungo (specialmente nel suolo e nelle acque reflue), ma per la penetrazione in particelle di polvere leggera deve avere una dimensione non superiore a 5 micron. Il rischio di infezione aumenta nei casi in cui l'emettitore di batteri trascura l'igiene personale, la pulizia a umido e l'attuale disinfezione della stanza in cui si trova non vengono eseguite.

Il percorso alimentare si realizza attraverso prodotti alimentari infetti da micobatteri. Ciò si verifica quando si mangia la carne di animali malati, latte e prodotti a base di esso. Tuttavia, l'agente patogeno è sensibile al succo gastrico e la probabilità di infezione è dieci volte inferiore rispetto a quella nell'aria. Ma con una diminuzione dell'acidità, questo rischio aumenta.

Puoi contrarre la tubercolosi per contatto diretto con il biomateriale infettivo. Particolarmente sensibili a questo sono operatori sanitari (chirurghi, dentisti, patologi). Ma il percorso di contatto non gioca un ruolo epidemico. Raramente, l'infezione intrauterina si verifica anche - soprattutto nelle donne con tubercolosi disseminata e una lesione specifica della placenta, un processo patologico nel canale del parto.

I modi di diffondere la tubercolosi sono diversi: con l'aria, il cibo, il contatto e da madre a figlio. Il primo è il più frequente.

Organismo suscettibile

Lo stadio finale del processo epidemico è un organismo sensibile, poiché la malattia stessa si sviluppa ulteriormente. E la probabilità di infezione di una determinata persona è determinata da diversi punti: la durata del contatto con la fonte, la natura del cancello d'ingresso, la dose del patogeno ricevuto e il livello di resistenza naturale. Quest'ultimo svolge il ruolo più importante nello sviluppo della patologia, inoltre, lo stato di immunità dipende da condizioni esterne che influenzano la qualità della vita dell'individuo.

Detto questo, la tubercolosi è considerata non solo una malattia medica, ma anche sociale. E a rischio di sviluppare l'infezione comprende le seguenti categorie della popolazione:

  • Vivere nei focolai della tubercolosi (famiglia, contatto industriale, nelle carceri).
  • Bambini piccoli (fino a 3 anni), adolescenti e anziani.
  • Persone con scarsa sicurezza materiale e domestica (senzatetto, poveri).
  • Pazienti con comorbidità (diabete, infezione da HIV, ulcera peptica, alcolismo).
  • Le persone che soffrono di elevati stress fisici e mentali.

Anche l'aspetto dell'ereditarietà è importante, poiché è stata rivelata l'associazione tra casi familiari di tubercolosi e il portatore di determinati geni. È anche noto che molte persone infettate da micobatterio non si ammalano, ma sviluppano l'immunità ad esso. I meccanismi di protezione prevengono la re-infezione e non consentono al patogeno di svilupparsi. Il corpo è sensibilizzato a MBT, che può essere rilevato durante l'esecuzione di test tubercolinici.

Indicatori epidemiologici

La malattia è un problema significativo per il sistema sanitario di molti paesi. In Russia, gli indicatori epidemiologici della tubercolosi dall'inizio degli anni '90 sono stati contrassegnati da un netto aumento - tra persone di tutte le fasce d'età, compresi i bambini. Questi includono i seguenti:

  • Infezione (infezione).
  • Rischio di infezione
  • Morbilità.
  • Dolore.
  • La mortalità.

Per infezione si intende il numero di persone che, a seguito dell'infezione primaria trasferita, sono rimaste ipersensibili all'MBT. Hanno anche un alto rischio di sviluppare tubercolosi a causa dell'attivazione endogena del patogeno, pertanto, in questa categoria di persone, possono comparire dei pazienti. Quando l'infezione dei bambini sotto i 14 anni raggiunge l'1%, questa è considerata una condizione favorevole per l'eliminazione della malattia nella società (come definito dall'OMS).

Il rischio di infezione è calcolato come il rapporto tra individui sani che hanno una reazione di Mantoux negativa, ma quest'anno è diventato positivo (vale a dire, c'è un "turno" o infezione primaria). Questo è considerato l'indicatore più affidabile della situazione epidemiologica, data la massiccia immunizzazione contro la tubercolosi.

Per la prima volta diagnosticata nell'anno in corso, i casi di infezione sono inclusi nel concetto di incidenza. Le forme primarie e secondarie di tubercolosi sono prese in considerazione insieme, poiché con l'analisi epidemiologica non è possibile differenziarle. L'indicatore può essere calcolato tra varie categorie di popolazione: uomini, donne, bambini, anziani.

Sotto il dolore capire il numero di persone con tubercolosi attiva, che sono nel dispensario del medico. Tra questi, i pazienti con una quantità significativa di MBT sono essenziali, poiché rappresentano il maggior rischio epidemiologico per la popolazione. E il numero di persone che muoiono di tubercolosi è la mortalità. Sulla base di questi due indicatori, viene calcolata la prevalenza complessiva dell'infezione, viene valutata l'efficacia delle misure anti-tubercolosi e vengono identificate le caratteristiche specifiche del processo epidemico.

L'epidemiologia della tubercolosi è una sezione importante che aiuta a studiare e prevenire la diffusione dell'infezione tra la popolazione.

Misure antiepidemiche

Poiché i tassi di tubercolosi in Russia e in altri paesi rimangono ancora elevati, il lavoro antiepidemico è di particolare importanza. È considerato come una componente delle misure preventive, poiché il suo obiettivo principale è la prevenzione della trasmissione da una persona malata a una persona sana.

Per attuare un'efficace strategia anti-tubercolosi, è importante influenzare tutte le fasi del processo epidemico precedentemente considerate: la fonte, le vie di trasmissione e l'organismo suscettibile. Ci sono due direzioni principali:

  • Prevenzione specifica (immunizzazione contro la tubercolosi e la chemioprofilassi).
  • Eliminazione del serbatoio di infezione (diagnosi precoce e trattamento completo dei pazienti).

Con il loro aiuto, è possibile controllare efficacemente la diffusione dell'infezione. Tuttavia, il risultato finale è determinato non solo da questi eventi, ma dipende anche dalla qualità del lavoro organizzativo, che consente di coprire il più possibile il numero di persone a rischio e pazienti. La portata del lavoro antiepidemico è determinata dalla situazione specifica della tubercolosi nel paese.

Poiché la tubercolosi è una malattia di natura infettiva, un ruolo speciale nel suo sviluppo nella popolazione è svolto dai meccanismi del processo epidemico, tra cui la fonte, le vie di trasmissione e l'organismo suscettibile. Gli sforzi principali per prevenire la malattia sono diretti a loro. E gli indicatori epidemiologici aiuteranno a valutare l'efficacia delle misure preventive.

Come viene trasmessa la tubercolosi?

I modi di trasmissione della tubercolosi polmonare sono numerosi. Molto spesso, la bacchetta Koch si diffonde attraverso il tratto respiratorio. Ma questo non è l'unico meccanismo di infezione. Tra gli altri modi di trasmissione della tubercolosi polmonare è la via alimentare, l'infezione sessuale, intrauterina e molti altri. L'epidemiologia suggerisce che i micobatteri stessi non sono in grado di causare la progressione della malattia. Molto spesso, non mostrano la loro presenza durante l'intera vita di una persona. La tubercolosi, la diffusione dell'infezione nel corpo avviene sotto l'azione di fattori provocatori. Di solito questi includono l'ambiente sfavorevole, la vulnerabilità alle influenze esterne per una serie di motivi.

Secondo l'OMS, la bacchetta di Koch è infetta da un terzo della popolazione mondiale. Ma una tale diffusione della tubercolosi non significa che oltre il 30% degli ammalati vive sul pianeta. Qualsiasi phthisiatrician è in grado di dire che il più delle volte l'agente causale è dormiente nel corpo umano. Lo sviluppo della malattia inizia solo in alcuni casi. Circa le cause della sua comparsa, così come i modi di trasmissione della tubercolosi, imparerai da questo articolo.

Cause della tubercolosi

Foto 1. Come appaiono i polmoni.

Le principali cause e modi di diffondere la tubercolosi, che conferma la fisiologia ufficiale:

  • contatto diretto con persone infette;
  • scarsa qualità della vita, disordine;
  • vivere in stanze dove la ventilazione non funziona bene;
  • la malnutrizione;
  • stress frequente;
  • cattive abitudini;
  • malattie croniche.

Esistono prove del fatto che il digiuno o la malnutrizione riducono la resistenza del corpo. "Una persona ben nutrita non si ammala di tubercolosi", dicono.

Il modo più comune di trasmettere bacilli tubercolari è da una persona malata a una persona sana. In questo caso, la malattia può essere trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Ma contrarre l'aria nell'ambiente è possibile solo a determinate condizioni:

  • una forma aperta di tubercolosi in un paziente che è una fonte di infezione;
  • aumento della suscettibilità ai micobatteri a causa della mancanza di vaccinazioni o di altri fattori.

Foto 2. L'agente eziologico della tubercolosi.

Ulteriori fattori sono ciò che aiuta il bacillo del tubercolo a sviluppare una malattia nel corpo umano. Tra loro ci sono:

  • gravi malattie croniche;
  • patologia del cancro;
  • metabolismo lento;
  • ridotta protezione immunitaria.

I gruppi di rischio per la tubercolosi includono:

  • immigranti e senzatetto;
  • cittadini con basso status socio-economico e condizioni di vita povere;
  • persone che hanno una predisposizione genetica alla tubercolosi;
  • parenti di persone infette da tubercolosi che si prendono cura di loro costantemente;
  • personale medico specializzato

Per determinare la causa, è necessario conoscere i meccanismi di base e le modalità di trasmissione della tubercolosi.

La diffusione della tubercolosi

Foto 3. La tubercolosi è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria.

La via più comune di trasmissione della tubercolosi è in volo. Comprende metodi di trasporto aereo e di polvere nell'aria.

L'infezione da goccioline trasportate dall'aria si verifica quando si tossisce, si starnutisce, si parla con una persona infetta da tubercolosi in una stanza isolata. La trasmissione per via aerea della tubercolosi si basa sul fatto che il paziente deve avere una forma aperta della malattia. Solo allora il patogeno può essere rilasciato nell'ambiente.

I principali modi di trasmissione della tubercolosi polmonare e dei contatti domestici. In questo caso, puoi essere infettato toccando gli oggetti personali del paziente.

Un terreno fertile per le infezioni sono servizi igienici e lavandini in luoghi pubblici: treni, istituzioni pubbliche, hotel e così via. Cerca di non toccare le varie superfici in questi luoghi e, se ancora non ne puoi fare a meno, pulisci la superficie con un panno disinfettante.

Per proteggersi dalla tubercolosi, è necessario seguire le misure preventive di base. Solo tre passaggi aiuteranno ad evitare la forma attiva della tubercolosi.

  • Mantenere uno stile di vita sano
  • Igiene personale
  • Passaggio tempestivo dei raggi X.

Foto 7. La fluorografia aiuta a rilevare la malattia polmonare in una fase precoce.

È molto più difficile per coloro che devono costantemente avere contatti con gli infetti. Ma allo stesso tempo puoi offrirti una protezione affidabile. Devi seguire un numero di regole.

  1. Non consentire lo scambio di liquidi corporei con una persona infetta;
  2. Sottoposto a ispezione presso il phthisiatrician da 2 a 4 volte l'anno. Gli adulti hanno bisogno di 2 volte. I bambini sotto i 14 anni devono frequentare uno specialista almeno 4 volte. Non aver paura dei sondaggi. È meglio identificare immediatamente la malattia, in modo che il trattamento sia facile ed efficace.
  3. Se una persona è stata sottoposta a un massiccio attacco di micobatteri, gli viene prescritta una terapia speciale. Questi sono farmaci anti-tubercolosi nelle più piccole dosi. In questo caso, funzioneranno come strumento per una prevenzione avanzata. La dose minima di farmaco non fa male se la persona non è malata di tubercolosi.

Molte persone credono che la gravidanza aumenti anche il rischio di infezione. Questo non è affatto il caso. La possibilità di diventare infetti in una donna incinta è la stessa di quella degli altri. Se l'infezione si verifica ancora, la gravidanza non viene interrotta. Le possibilità di avere un bambino sano sono grandiose. Di solito una madre viene curata attivamente dopo il parto.

Foto 8. La tubercolosi durante la gravidanza viene curata dopo il parto.

Esiste il rischio di infezione e senza contatto diretto con l'infetto. Questo è possibile se vivi in ​​una stanza dove vivevano gli ammalati. Tieni presente che i bastoncini Koch possono vivere in un appartamento fino a 5 mesi. Questo è particolarmente vero per le abitazioni con alta umidità e temperatura. Mycobacterium viene conservato nella polvere del libro per circa 3 mesi. In un ambiente più freddo, la tubercolosi dura circa 25 giorni.

Puoi anche essere infettato da cose di persone infette da tubercolosi. Ad esempio, se usi le lenti a contatto di qualcun altro, puoi raccogliere non solo la congiuntivite dell'occhio. In questo modo è facile contrarre la tubercolosi. Lo stesso vale per articoli di igiene personale, piatti, cosmetici, ecc.

Foto 9. Comunicazione con una persona infetta.

Se le persone che vivono con la tubercolosi vivevano nell'appartamento, il trattamento è necessario. Per fare questo, chiamare gli specialisti della stazione sanitario-epidemiologica. È impossibile sbarazzarsi della bacchetta di Koch. Gli agenti patogeni rimarranno anche dopo la revisione. Solo strumenti e strumenti specializzati aiuteranno a distruggerli.

Foto 10. Prevenzione: la garanzia della salute.

Inoltre, ci sono una serie di punti comuni che devono essere osservati da tutti e sempre. La loro osservanza fornisce un'efficace prevenzione dell'infezione da tubercolosi.

  1. Vaccinare regolarmente i bambini e testare Mantoux o Diaskintest. Gli adulti dovrebbero fare una radiografia una volta all'anno.
  2. Prova a mangiare bene. Il menu dovrebbe essere un sacco di proteine ​​e pochi carboidrati. Torturandosi con diete, è facile provocare una diminuzione dell'immunità e dell'infezione.
  3. Osserva il sonno e riposa. Dormire almeno 7-8 ore al giorno.
  4. Abbandonare alcol e sigarette o ridurre al minimo il loro uso.
  5. Non trascurare le regole dell'igiene personale.
  6. Effettuare regolarmente la pulizia con acqua nell'appartamento. Arieggi lo spazio vitale anche nella stagione fredda.
  7. Quando si è in contatto con persone infette da tubercolosi, indossare guanti e una maschera.

Ci sono molti modi per trasmettere la tubercolosi. È impossibile evitare il bacillo tubercolare, ma uno stile di vita sano e un ambiente pulito prevengono lo sviluppo della malattia.

Come essere infettati con la tubercolosi

contenuto

La principale fonte di diffusione dell'infezione da tubercolosi nell'ambiente è costituita dalle persone malate per la forma distruttiva della tubercolosi polmonare e, in misura minore, per gli animali domestici. Il principale fattore epidemiologico nella diffusione dell'agente causale della tubercolosi è l'espettorato dei pazienti.

I pazienti con tubercolosi ossea e articolare, linfonodi periferici con fistole, nonché tratto urinario e tubercolosi intestinale possono presentare un certo rischio epidemiologico. Nei pazienti con tubercolosi polmonare, la MBT può anche essere escreta con sudore, saliva e latte di una madre che allatta. Un paziente con tubercolosi polmonare secerne MBT con espettorato non solo in forme distruttive. Ma dal momento che i metodi batterioscopici e batteriologici dell'esame dell'espettorato sono imperfetti, non è sempre possibile identificare l'ufficio in cui si trovano. Pertanto, la divisione della tubercolosi in forme aperte e chiuse è molto condizionale e non riflette sempre correttamente il rischio epidemiologico di tali pazienti.

  • Modi di contrarre la tubercolosi
  • Percorso aerogenico
  • Modo alimentare
  • Percorso di contatto
  • Via intraorale
  • La tubercolosi è ereditaria?
  • Periodi di tubercolosi

L'incidenza tra le persone che hanno un contatto costante con i pazienti, secernendo i micobatteri (forme aperte di tubercolosi) è circa 3-5 volte superiore rispetto a coloro che non sono in costante contatto con gli escrementi batterici. La morbilità ancora maggiore tra i bambini, se sono in contatto con i pazienti, viene assegnata all'MBT. Il pericolo di contatto cresce in condizioni igienico-sanitarie sfavorevoli e in caso di un aumento della durata del contatto. Pertanto, l'incidenza dei contatti intracomunitari è sempre maggiore. Se c'è una persona nella famiglia che rilascia costantemente Mycobacterium tuberculosis, allora è probabile la probabilità di malattia di altri membri della famiglia.

Meno importante è il contatto professionale, che di solito si osserva tra gli adulti, di solito già infetti, con una certa immunità.

È difficile spiegare il cosiddetto contatto domestico nei luoghi pubblici. La prova del ruolo dei contatti familiari casuali è che la maggior parte delle persone affette da tubercolosi non è in grado di determinare la fonte dell'infezione.

Modi di contrarre la tubercolosi

Le principali vie di penetrazione del Mycobacterium tuberculosis nel corpo umano o animale sono:

  • aerogenico (aereo e polvere),
  • alimentare,
  • pin,
  • utero.

Percorso aerogenico

La via di trasmissione aerea è il principale (95-97% dei casi). Quando si tossisce e si parla con un paziente affetto da tubercolosi si formano goccioline di saliva ed espettorato. Queste gocce si diffondono per 1,5-2 me rimangono nell'aria per 1-1,5 ore, per poi depositarsi sul pavimento. Questo modo di diffondere i micobatteri e le infezioni si chiama aereo. Con una grande folla di persone (code, trasporti pubblici, mercati e altri luoghi), così come la comunicazione intra-familiare, questa via di infezione è particolarmente pericolosa.

Le gocce di espettorato che si sono seccate e depositate sul pavimento si trasformano in polvere. L'infezione è possibile attraverso l'inalazione diretta di polvere (percorso polveroso) contenente Mycobacterium tuberculosis. Nella polvere, che viene prelevata dalla stanza dove c'era un paziente affetto da tubercolosi, i micobatteri sono presenti nel 30% dei casi, a volte anche dopo 1,5 mesi. Ma sotto le regole di igiene (disinfezione dell'espettorato, pulizia della stanza), aria, anche i dispensari di tubercolosi, non contiene la tubercolosi del micobatterio.

Quando si respira la maggior parte delle goccioline e della polvere depositata sulla mucosa nasale delle tonsille, la faringe. Pertanto, è possibile la penetrazione del micobatterio tubercolosi attraverso la membrana mucosa della gola e l'insorgenza di linfadenite del collo. Quindi l'agente patogeno entra nei linfonodi intratoracici, nel dotto toracico linfatico e nel sangue.

La mucosa intatta della trachea e dei bronchi è una barriera all'ingresso di Mycobacterium tuberculosis, ma in caso di lesioni o infiammazione della mucosa, possono penetrare all'interno della trachea e dei bronchi. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la penetrazione del mycobacterium tuberculosis nell'ambiente interno del corpo avviene negli alveoli, soggetti a violazione dell'immunità locale.

Modo alimentare

La via alimentare dell'infezione si osserva nei casi di consumo di prodotti alimentari ottenuti da animali affetti da tubercolosi, nonché infezione di cibo, piatti e altri oggetti. In questo caso, l'agente eziologico della tubercolosi viene ingerito e penetra nel cibo o nella saliva nello stomaco e quindi nell'intestino tenue, da dove viene trasportato nei vasi linfatici, nei linfonodi e nel sangue con il flusso di linfa e sangue. La possibilità di un percorso alimentare per la penetrazione dell'infezione da tubercolosi è stata dimostrata in modo convincente dalla tragedia di Lubecca, quando, a causa della negligenza criminale dei medici, 250 bambini hanno ricevuto un ceppo virulento di MBT invece di un vaccino. Di conseguenza, 2/3 dei bambini si ammalarono e 1/2 morì a causa di una forma generalizzata di tubercolosi.

Più spesso il modo alimentare in cui le persone si infettano bevendo latte dalle mucche con la tubercolosi. La carne e le uova di animali con tubercolosi hanno un significato epidemiologico inferiore, poiché sono quasi sempre sottoposte a trattamento termico prima dell'uso e la concentrazione di MBT in esse è insignificante.

Percorso di contatto

Il percorso di contatto della penetrazione dell'infezione da tubercolosi può essere osservato in chirurghi, patologi, macellai, tecnici di laboratorio, mungitrici, quando l'agente eziologico della tubercolosi penetra direttamente attraverso la pelle danneggiata o la congiuntiva. Di conseguenza, il cancello d'ingresso di un'infezione da tubercolosi è il tratto respiratorio e il canale alimentare, la pelle danneggiata, le tonsille e la congiuntiva.

Via intraorale

È anche possibile la trasmissione intrauterina dell'infezione da tubercolosi. Di norma, le donne, anche con forme attive di tubercolosi, danno alla luce bambini sani a termine. Se immediatamente dopo il parto, questi bambini vengono isolati dalle madri e poi vaccinati e creano condizioni igieniche appropriate per il loro sviluppo, quindi i bambini crescono sani e non soffrono di tubercolosi.

La placenta danneggiata è una barriera alla penetrazione dell'infezione da tubercolosi: il sangue della madre nel sangue fetale. Pertanto, l'infezione intrauterina è possibile con forme generalizzate del processo e l'emergere di tubercoli tubercolari sulla placenta, così come nei casi di trauma della nascita, quando il sangue fetale e materno si mescolano.

Nel corso dei secoli, l'umanità ha imbattuto in un'infezione tubercolare che "vive" nell'ambiente. Allo stesso tempo, l'80-90% delle persone si è infettato e ha avuto tracce di questa infezione nei polmoni. Naturalmente, il corpo umano ha prodotto meccanismi di difesa in Mycobacterium tuberculosis. Continuando di generazione in generazione, alla fine la gente ereditò la naturale resistenza alla tubercolosi.

La tubercolosi è ereditaria?

Prove scientifiche confutano la possibilità di trasmissione ereditaria di tubercolosi. Così Debre ha rintracciato per 15 anni 1 369 bambini nati da madri affette da tubercolosi. Per un periodo così lungo, solo 12 bambini si ammalarono, e in alcuni di loro c'erano materiali e condizioni di vita sfavorevoli. Questa è una prova preziosa che smentisce la possibilità di trasmissione ereditaria della tubercolosi.

La prova che la tubercolosi non è ereditaria può essere il fatto che la letteratura non descrive casi di tubercolosi in un neonato se il padre ha la tubercolosi. I micobatteri non si trovano negli spermatozoi e nelle uova dei pazienti affetti da tubercolosi.

Comprendere l'importanza dei fattori ereditari nella malattia della tubercolosi è complicata dallo studio approfondito della variabilità dell'agente causativo della tubercolosi. Prendendo in considerazione il polimorfismo del micobatterio tubercolosi, tra cui la formazione del filtraggio e le forme L dei micobatteri merita particolare attenzione, così come la possibilità del loro ritorno ai batteri iniziali, è impossibile rifiutare completamente la possibilità di infezione del feto cambiando i micobatteri della tubercolosi in caso di malattia materna. Inoltre, la forma filtrante dell'agente causativo della tubercolosi nello stato latente per lungo tempo può essere nel sangue di una persona. Solo nel caso di una diminuzione della resistenza dell'organismo o sotto l'influenza di altri fattori può trasformarsi in una forma batterica e causare una malattia. Questa predizione di A. Yurgelionis richiede ulteriori studi, ma per ora domina l'insegnamento della pre-infezione da tubercolosi a causa dell'infezione aerogena.

Secondo i concetti moderni, il micobatterio tubercolosi, che entra nel corpo, nella maggior parte dei casi è incapace di causare la malattia, perché le difese del corpo reagiscono. La malattia si verifica quando la resistenza del corpo è ridotta a causa dell'influenza avversa dell'ambiente. Il ruolo importante di questo è la vitalità e la virulenza dell'infezione da tubercolosi. Se una persona viene infettata da una piccola dose di Mycobacterium tuberculosis di virulenza indebolita, la malattia non si sviluppa e si verifica solo un riarrangiamento immunologico del corpo.

Di conseguenza, la penetrazione della tubercolosi nei micobatteri porta all'infezione dell'organismo, ma non sempre causa la malattia.

Periodi di tubercolosi

Nello sviluppo della tubercolosi, ci sono due periodi: primario e secondario. La necessità di una tale separazione è dovuta a differenze significative nella reazione del corpo umano al primo e ripetuto contatto con l'ufficio.

Il periodo primario di infezione da tubercolosi inizia con la prima occorrenza dell'ufficio virulento nel corpo. Nella maggior parte dei casi, l'infezione primaria porta alla malattia a causa di una risposta adeguata dei sistemi protettivi del corpo. Con il fallimento della protezione immunitaria, della vitalità e dell'alta virulenza dell'infezione, l'infezione esogena causa lo sviluppo della tubercolosi primaria.

Il completamento del periodo primario dell'infezione da tubercolosi è associato alla distruzione della maggior parte della norma mediante l'eliminazione dei residui microbici dal corpo. Una piccola parte della popolazione micobatterica è incapsulata in cambiamenti residui. All'infezione primaria, quando il corpo umano riesce a superare l'aggressione batterica e la malattia non si verifica, questi cambiamenti morfologici residui sono determinati solo mediante esame microscopico. Al contrario, i cambiamenti post-tubercolari residui: nel processo di sviluppo inverso della tubercolosi primaria, sono più significativi. Le loro manifestazioni possono essere fatte con l'aiuto dell'esame a raggi X.

Il decorso del periodo primario dell'infezione da tubercolosi forma l'immunità alla tubercolosi, che fornisce un aumento della resistenza del corpo all'MBT.

Le forme cliniche della tubercolosi primaria sono l'intossicazione da tubercolosi, la tubercolosi senza localizzazione stabilita, la tubercolosi dei linfonodi intratoracici e il complesso della tubercolosi primaria.

Il periodo secondario di infezione da tubercolosi (tubercolosi secondaria) si sviluppa in due modi. Uno di questi è la reinfezione della MBT di una persona che ha subito un periodo primario di infezione da tubercolosi (superinfezione esogena); l'altra è la riattivazione dei residui cambiamenti post-tubercolari che si sono formati alla fine del periodo primario (riattivazione endogena). Un prerequisito per lo sviluppo della tubercolosi secondaria è una diminuzione dell'intensità dell'immunità cellulare, che si verifica sotto l'influenza di vari fattori avversi dell'ambiente esterno e interno. Con un decorso favorevole, il periodo secondario termina con la formazione di alterazioni residue post-tubercolari, che si differenziano per la loro struttura morfologica dai cambiamenti residui della genesi primaria.

Le forme cliniche di tubercolosi secondaria, secondo la classificazione accettata, sono polmonite disseminata, focale, infiltrativa, caseosa, tubercoloma, tubercolare cavernosa e cirrotica.

Alcune forme di tubercolosi hanno un andamento particolare, che non può essere completamente attribuito al periodo primario o secondario dell'infezione da tubercolosi.

In genere l'infezione umana primaria dell'ufficio avviene per via aerea. Altre vie di penetrazione dei micobatteri - alimentare, di contatto e transplacentare - sono osservate molto meno frequentemente.

Nel caso di infezione aerogenica di MBT, il sistema di clearance mucociliare svolge un ruolo protettivo. Il muco, che è secreto dalle cellule della mucosa bronchiale, contribuisce all'aderenza dei micobatteri alle vie respiratorie. La loro eliminazione è fornita da movimenti sincroni di cilia dell'epitelio ciliato e contrazioni ondulatorie dello strato muscolare della parete dei bronchi e della trachea principali. Questo meccanismo di protezione universale può essere molto efficace.

In alcuni casi, con occasionali contatti a breve termine con gli escrementi del batterio, consente di evitare l'infezione con l'Ufficio. Con un contatto più lungo di una persona sana con una fonte di infezione, la clearance mucociliare contribuisce a ridurre il numero di micobatteri che penetrano nelle sezioni terminali delle vie dichal. Di conseguenza, nonostante l'infezione, la probabilità di contrarre la tubercolosi diminuisce.

Le violazioni della clearance mucociliare che si verificano durante l'infiammazione acuta o cronica delle vie respiratorie superiori, della trachea e dei grandi bronchi, nonché l'esposizione a sostanze tossiche, creano i presupposti per l'ammissione di MBT ai bronchioli e agli alveoli. In questi casi, la probabilità di infezione aerogenica dell'ufficio e della tubercolosi, a parità di condizioni, aumenta in modo significativo.

Nel modo alimentare di infezione dell'ufficio, la possibilità e il risultato dell'infezione primaria dipendono in gran parte dallo stato della parete intestinale e dalla funzione assorbente dell'intestino.

A seconda della posizione della penetrazione dell'MBT, possono prima entrare nei polmoni, nelle tonsille, nell'intestino e in altri organi e tessuti. Poiché i patogeni della tubercolosi non secernono esotossina e le possibilità per la loro fagocitosi sono piuttosto limitate in questa fase, la presenza di una piccola quantità di micobatteri nei tessuti di solito non si manifesta immediatamente.

I micobatteri sono extracellulari, si moltiplicano lentamente e il tessuto circostante mantiene una struttura normale. Questa condizione è definita come microbismo latente, in cui il macroorganismo è tollerante all'ufficio. Indipendentemente dai percorsi, i micobatteri con linfa entrano rapidamente nei linfonodi regionali e quindi si diffondono per via linfatica in tutto il corpo. La micobatteriemia primaria obbligatoria (obbligatoria) si verifica. I micobatteri si depositano negli organi con il letto del microcircolo più sviluppato - nei polmoni, nei linfonodi, nello strato corticale dei reni, nell'epifisi e nella metafisi delle ossa tubulari.

L'MBT, stabilendosi in vari tessuti, continua a moltiplicarsi. La popolazione di patogeni della tubercolosi può aumentare significativamente prima che si formi l'immunità e vi è una reale opportunità per la loro distruzione ed eliminazione.

Nel luogo di localizzazione della popolazione micobatterica, si verifica una reazione protettiva non specifica - la fagocitosi. Le prime cellule fagocitiche che stanno cercando di assorbire e distruggere le MBT sono leucociti polinucleari. Tuttavia, il loro potenziale battericida è insufficiente per la funzione protettiva.

I leucociti polinucleari che entrano in contatto con l'ufficio muoiono. Seguendo i polinucleari, i macrofagi interagiscono con l'MBT. La prima fase di questa interazione consiste nel fissare l'Ufficio sulla membrana cellulare dei macrofagi con speciali recettori. La seconda, seconda fase è volta ad assorbire l'ufficio. Il sito del plasmolemma del macrofago è immerso nel citoplasma e si forma un MBT contenente fagosoma. La terza fase finale è associata alla formazione dei fagolisosomi, che si verifica quando si uniscono il fagosoma e il lisosoma del macrofago. In queste condizioni, gli enzimi proteolitici lisosomali possono abbattere MBT assorbiti e distruggerli.

Nella maggior parte dei casi, il contatto principale di MBT e macrofagi si verifica sullo sfondo della disfunzione del lisosoma fagocitico. L'aspetto di questa disfunzione è associato ad un effetto dannoso sulle membrane lisosomali di protoni ATP-positivi, solfatidi e il fattore cordone, che sono sintetizzati dall'ufficio. La disfunzione lisosomiale impedisce la formazione di fagolisosomi e gli enzimi lisosomali non possono influenzare i micobatteri assorbiti. In questi casi, il macrofago diventa una specie di contenitore per l'agente eziologico della tubercolosi. L'MBT intracellulare localizzata continua a crescere, a moltiplicarsi e a dare inizio alla formazione di sostanze che danneggiano la cellula ospite.

Il macrofago muore gradualmente e i micobatteri rientrano nello spazio extracellulare. Questa interazione tra ufficio e macrofago è chiamata fagocitosi incompleta. L'ulteriore destino dei micobatteri e la conseguenza dell'infezione primaria dipendono dalla capacità dell'organismo di attivare i macrofagi e creare condizioni per la fagocitosi completa.

Nell'attivazione dei macrofagi e nell'aumentare la resistenza dell'organismo all'azione dell'Ufficio, il ruolo principale spetta all'immunità cellulare acquisita. La base dell'immunità cellulare acquisita è l'interazione efficace di macrofagi e linfociti. Di particolare importanza è il contatto dei macrofagi con T-helper (C04 +) e T-soppressori (c08 +). Macrofagi che hanno assorbito il rilascio di MBT nei mediatori dello spazio extracellulare, in particolare l'interleuchina-1 (IL-1), che attiva i linfociti T (C04 +). In queste condizioni, le cellule T-helper (C04 +) interagiscono con i macrofagi e percepiscono le informazioni sulla struttura genetica del patogeno.

I linfociti T sensibilizzati (C04 +; c08 +) secernono i mediatori linfochina-chemiotassina, gamma-interferone, interleuchina-2 (IL-2), che attivano la migrazione dei macrofagi nella zona di localizzazione dell'MBT, aumentano l'attività battericida enzimatica e globale dei macrofagi.

I macrofagi attivati ​​sono in grado di generare intensivamente forme di ossigeno e perossido di idrogeno sufficientemente aggressive, accompagnate dalla cosiddetta esplosione di ossigeno, che colpisce l'agente patogeno della tubercolosi fagocitata. Contemporaneamente alla partecipazione di L-arginina e del fattore di necrosi tumorale alfa (TNF-a), si forma l'ossido nitrico (NO), che causa anche un pronunciato effetto anti-micobatterico. Sotto l'influenza di tutti questi fattori, la capacità dei micobatteri di prevenire la formazione di fagolososomi è significativamente indebolita. Lo stadio finale della fagocitosi, finalizzato alla digestione del patogeno, ha un decorso favorevole e l'MBT viene distrutta sotto l'influenza degli enzimi lisosomiali.

Con uno sviluppo adeguato della risposta immunitaria, ogni nuova generazione di macrofagi, interagisce con l'ufficio, diventa sempre più immune-competente. L'alto potenziale battericida dei macrofagi attivati ​​consente di distruggere le MBT assorbite e proteggere la persona dall'agente causativo della tubercolosi.

I mediatori secreti dai macrofagi attivano i linfociti B responsabili della sintesi delle immunoglobuline. Tuttavia, l'accumulo di immunoglobuline nel sangue praticamente non aumenta la resistenza del corpo a MBT. Solo la creazione di anticorpi opsonizzanti che si formano nei componenti del polisaccaride dell'ufficio può essere considerata utile. Essi avvolgono i micobatteri e promuovono il loro incollaggio, facilitando la successiva fagocitosi.

Durante l'infezione primaria di MBT, la formazione di immunità si verifica contemporaneamente alla riproduzione lenta dei micobatteri e allo sviluppo dell'infiammazione locale. Un aumento dell'attività enzimatica dei macrofagi e dei linfociti porta a un'ulteriore sintesi di sostanze, avvia un aumento della permeabilità vascolare e lo sviluppo di una risposta infiammatoria. Tali sostanze sono fattore di crescita, fattore di trasferimento, fattore di reazione della pelle, TNF-alfa, ossido di azoto. Con la loro azione, associano l'aspetto di una maggiore sensibilità del tipo ritardato (PCST) agli antigeni MBT.

Nel sito del patogeno della tubercolosi si verifica una reazione cellulare specifica che può limitare la diffusione dei micobatteri. Sotto l'influenza di mediatori della risposta immunitaria, cellule fagocitiriche e immunocompetenti vengono inviate al sito di localizzazione dei micobatteri. I macrofagi si trasformano in cellule epitelioidi e cellule giganti multinucleate di Pirogov-Langhans coinvolte nella limitazione della zona di infiammazione.

Formulato granuloma tubercolare essudativo-produttivo o produttivo, infatti, è la manifestazione morfologica della risposta immunitaria del corpo all'aggressività micobatterica. La formazione di granulomi indica un'elevata attività immunologica e la capacità dell'organismo di localizzare l'infezione da tubercolosi. La disposizione compatta delle cellule di granuloma fornisce le migliori condizioni per l'interazione delle cellule immunocompetenti fagocitarie. All'altezza della reazione granulomatosa, i linfociti T predominano nel granuloma e sono presenti anche i linfociti B.

Il granuloma contiene molti macrofagi che continuano a svolgere funzioni fagocitiche, affector ed effettrici nella risposta immunitaria. Le cellule epitelioidi sono meno capaci di fagocitare, eseguono attivamente pinocitosi e sintesi di enzimi idrolitici. Nel centro del granuloma, può comparire una piccola area di necrosi caseosa, che è formata dai corpi dei macrofagi uccisi a contatto con l'ufficio. La reazione del PCTHT compare 2-3 settimane dopo l'infezione e dopo 8 settimane si forma un'immunità cellulare piuttosto pronunciata.

Nel processo di sviluppo della risposta immunitaria, la riproduzione dei micobatteri rallenta, il loro numero totale diminuisce, la risposta infiammatoria specifica si attenua. Tuttavia, l'eliminazione finale dell'agente causativo della tubercolosi non si verifica nemmeno con la piena interazione di macrofagi e linfociti T. Una certa popolazione di MBT è conservata nell'organismo ospite sotto forma di cellule viventi, spesso biologicamente alterate (in particolare, forme L). Sono localizzati nei granulomi della tubercolosi, circondati da una densa capsula fibrosa.

I restanti MBT sono localizzati intracellulari e impediscono la formazione di fagolisosomi, pertanto non sono disponibili per gli enzimi lisosomiali. In connessione con la conservazione dei micobatteri, l'immunità anti-tubercolosi è chiamata non sterile. Le MBT che rimangono nel corpo supportano la popolazione di linfociti T sensibilizzati e forniscono una sufficiente efficacia delle reazioni immunologiche protettive. Una persona infetta da micobatteri li tiene nel suo corpo per un periodo piuttosto lungo, a volte per il resto della sua vita. In caso di disturbi dell'equilibrio immunitario, vi è una reale minaccia di attivazione della restante popolazione micobatterica e tubercolosi.

La funzione antimicobatterica dei macrofagi varia a seconda della struttura genetica di una persona, della sua età, del sesso, dei livelli ormonali e della presenza o assenza di malattie concomitanti. Dipende anche dalla virulenza dell'Ufficio. In generale, il rischio di sviluppare tubercolosi in una persona appena infetta è di circa l'8% nei primi 2 anni dopo l'infezione e negli anni successivi diminuisce gradualmente.

L'attivazione insufficiente dei macrofagi e la fagocitosi inefficace portano alla moltiplicazione incontrollata di micobatteri che sono penetrati nel corpo e ad un aumento della popolazione micobatterica in una progressione geometrica. Entro 20 giorni, possono apparire più di 500 milioni di nuovi ILO. La loro interazione con leucociti e macrofagi polinucleari porta alla morte di massa delle cellule fagocitiche. Allo stesso tempo, un gran numero di mediatori e di enzimi proteolitici che danneggiano i tessuti circostanti entrano nello spazio extracellulare. La conseguenza di ciò è una sorta di "diluizione" dei tessuti con la formazione di uno speciale mezzo nutritivo per la crescita e la riproduzione favorevoli dei micobatteri extracellulari.

La popolazione micobatterica si moltiplica intensamente, induce uno squilibrio nella difesa immunitaria: il numero di soppressori di T (c08 +) aumenta, l'attività immunologica delle cellule T-helper (C04 +) diminuisce, si verifica un forte aumento e quindi l'inibizione degli antigeni PCHST in MBT. La capacità del corpo di localizzare e isolare l'agente causale della tubercolosi sta peggiorando. La reazione infiammatoria diventa comune. Ci sono disturbi pronunciati della microcircolazione con un aumento della permeabilità della parete vascolare e l'ingresso di proteine ​​plasmatiche, leucociti e monociti nei tessuti. Nei granulomi formanti la tubercolosi, prevale la necrosi caseosa, la loro componente cellulare è scarsamente espressa. Viene potenziata l'infiltrazione dello strato esterno con leucociti polinucleari, macrofagi e cellule linfocitarie. I granulomi individuali si uniscono, la quantità totale di lesioni tubercolari aumenta. L'essenza biologica del processo sta cambiando, l'infezione primaria si trasforma in tubercolosi clinicamente espressa.