Anatomia dei polmoni

I polmoni sono organi respiratori accoppiati. La struttura caratteristica del tessuto polmonare viene posta nel secondo mese di sviluppo fetale. Dopo che il bambino è nato, il sistema respiratorio continua il suo sviluppo, formando infine intorno ai 22-25 anni. Dopo i 40 anni, il tessuto polmonare inizia ad invecchiare gradualmente.

Questo corpo ha ricevuto il suo nome in russo a causa della proprietà di non affogare nell'acqua (a causa del contenuto di aria all'interno). La parola greca pneumon e latino - pulmunes sono anche tradotte come "luce". Quindi, la lesione infiammatoria di questo organo è chiamata "polmonite". E il pneumologo sta curando questa e altre malattie del tessuto polmonare.

posizione

Nell'uomo, i polmoni si trovano nella cavità toracica e ne occupano gran parte. La cavità toracica è delimitata da costole anteriori e posteriori, sotto il diaframma. Ospita anche il mediastino, che contiene la trachea, l'organo principale della circolazione sanguigna: il cuore, le grandi (principali) vasi, l'esofago e alcune altre importanti strutture del corpo umano. La cavità toracica non comunica con l'ambiente esterno.

Ognuno di questi organi dall'esterno è completamente coperto dalla pleura, una membrana sierosa liscia che ha due foglie. Uno di loro si fonde con il tessuto polmonare, il secondo con la cavità toracica e il mediastino. Tra di loro si forma una cavità pleurica, riempita con una piccola quantità di fluido. A causa della pressione negativa nella cavità pleurica e della tensione superficiale del fluido in esso, il tessuto polmonare viene mantenuto nello stato raddrizzato. Inoltre, la pleura riduce l'attrito sulla superficie costale durante l'atto respiratorio.

Struttura esterna

Il tessuto polmonare assomiglia a una spugna finemente porosa. Con l'età, così come con i processi patologici del sistema respiratorio, il fumo a lungo termine, il colore del parenchima polmonare cambia e diventa più scuro.

Il polmone ha l'aspetto di un cono irregolare, la cui punta è rivolta verso l'alto e si trova nel collo, sporgendo di alcuni centimetri sopra la clavicola. Sotto, al confine con il diaframma, la superficie polmonare ha un aspetto concavo. Le sue superfici anteriore e posteriore sono convesse (a volte si osservano impronte delle costole). La superficie laterale interna (mediale) confina con il mediastino e ha anche un aspetto concavo.

Sulla superficie mediale di ciascun polmone ci sono le cosiddette porte, attraverso le quali il principale bronco e vasi - l'arteria e due vene - penetrano nel tessuto polmonare.

Le dimensioni di entrambi i polmoni non sono le stesse: quella di destra è circa il 10% più grande di quella di sinistra. Ciò è dovuto alla posizione del cuore nella cavità toracica: a sinistra della linea mediana del corpo. Tale "quartiere" determina la loro forma caratteristica: quella giusta è più corta e larga, e quella di sinistra è lunga e stretta. La forma di questo corpo dipende dal corpo di una persona. Quindi, nelle persone magre, entrambi i polmoni sono più stretti e più lunghi rispetto a quelli obesi, a causa della struttura del torace.

Nel tessuto polmonare umano non ci sono recettori del dolore e l'insorgenza del dolore in alcune malattie (ad esempio la polmonite) è solitamente associata al coinvolgimento nel processo patologico della pleura.

COSA SONO FACILI DA COSTITUIRE

I polmoni umani per anatomia sono divisi in tre componenti principali: i bronchi, i bronchioli e gli acini.

Bronchi e bronchioli

I bronchi sono rami tubolari cavi della trachea e si collegano direttamente al tessuto polmonare. La funzione principale dei bronchi è l'aria.

Approssimativamente a livello della quinta vertebra toracica, la trachea è divisa in due bronchi principali, destro e sinistro, che vengono poi inviati ai corrispondenti polmoni. Nell'anatomia dei polmoni, il sistema di ramificazione bronchiale è importante, il cui aspetto ricorda la corona dell'albero, quindi è chiamato "l'albero bronchiale".

Quando il bronco principale entra nel tessuto polmonare, viene dapprima diviso in tessuto lobare e quindi in segmenti più piccoli (rispettivamente, ciascun segmento polmonare). La successiva divisione dicotomica (accoppiata) dei bronchi segmentali porta alla fine alla formazione di bronchioli terminali e respiratori - i rami più piccoli dell'albero bronchiale.

Ogni bronco consiste di tre gusci:

  • esterno (tessuto connettivo);
  • fibromuscolare (contiene tessuto cartilagineo);
  • la mucosa interna, che è ricoperta da epitelio ciliato.

Quando il diametro dei bronchi diminuisce (nel processo di ramificazione), il tessuto cartilagineo e la mucosa scompaiono gradualmente. I bronchi più piccoli (bronchioli) non contengono più la cartilagine nella loro struttura, anche la mucosa è assente. Invece, appare un sottile strato di epitelio cubico.

acino

La divisione dei bronchioli terminali porta alla formazione di diversi ordini di vie respiratorie. Da ogni bronchiolo respiratorio in tutte le direzioni si dipartono i passaggi alveolari, che si chiudono ciecamente con alveoli (alveoli). Il guscio degli alveoli è densamente coperto da una rete capillare. È qui che viene eseguito lo scambio gassoso tra ossigeno inalato ed anidride carbonica esalata.

Il diametro degli alveoli è molto piccolo e varia da 150 micron in un neonato a 280-300 micron in un adulto.

La superficie interna di ogni alveolo è ricoperta da una sostanza speciale - tensioattivo. Impedisce il suo collasso, così come la penetrazione del fluido nelle strutture dell'apparato respiratorio. Inoltre, il tensioattivo ha proprietà battericide ed è coinvolto in alcune reazioni di difesa immunitaria.

La struttura, che comprende il bronchiolo respiratorio e i passaggi alveolari e le sacche che emanano da esso, è chiamata lobo polmonare primario. È stato accertato che circa 14-16 respiratori derivano da un bronchiolo terminale. Pertanto, questo numero di lobi polmonari primari forma l'unità strutturale principale del parenchima-acino del tessuto polmonare.

Questa struttura anatomicamente funzionale ha preso il nome dal suo aspetto caratteristico, simile ad un grappolo d'uva (latino Acinus - "grappolo"). Nell'uomo, ci sono circa 30 mila acini.

L'area totale della superficie respiratoria del tessuto polmonare a causa degli alveoli varia da 30 metri quadrati. metri quando espiri e fino a circa 100 metri quadrati. metri quando si inala.

AZIONI E SEGMENTI LUNGHI

Gli acini formano i lobuli da cui si formano i segmenti, e dai segmenti, i lobi che compongono l'intero polmone.

Nel polmone destro ci sono tre lobi, nella sinistra - due (a causa delle sue dimensioni più piccole). In entrambi i polmoni si distinguono i lobi superiori e inferiori e anche il lobo medio destro. Tra le parti sono separati da solchi (fessure).

Le azioni sono suddivise in segmenti che non hanno alcuna distinzione visibile sotto forma di strati di tessuto connettivo. Di solito nel polmone destro ci sono dieci segmenti, nella sinistra - otto. Ogni segmento contiene un bronco segmentale e un corrispondente ramo dell'arteria polmonare. L'aspetto del segmento polmonare assomiglia alla piramide di forma irregolare, la cui parte superiore è rivolta verso la porta polmonare e la base al volantino pleurico.

Il lobo superiore di ciascun polmone ha un segmento anteriore. Nel polmone destro ha anche segmenti apicali e posteriori, e nella sinistra - apicale-posteriore e due reed (superiore e inferiore).

Nel lobo inferiore di ciascun polmone, vi sono segmenti basali superiori, anteriori, laterali e posteriori. Inoltre, nel polmone sinistro definire il segmento mediobasale.

Nel lobo medio del polmone destro, ci sono due segmenti: mediale e laterale.

La separazione per segmenti polmonari umani è necessaria per determinare la localizzazione precisa dei cambiamenti patologici nel tessuto polmonare, che è particolarmente importante per i professionisti, ad esempio, nel processo di trattamento e monitoraggio del decorso della polmonite.

SCOPO FUNZIONALE

La funzione principale dei polmoni è lo scambio di gas, in cui il biossido di carbonio viene rimosso dal sangue e contemporaneamente lo saturano con l'ossigeno, che è necessario per il normale metabolismo di praticamente tutti gli organi e i tessuti del corpo umano.

Quando inspirate l'aria ricca di ossigeno attraverso l'albero bronchiale penetra gli alveoli. Arriva anche il "rifiuto" del sangue dalla circolazione polmonare, contenente una grande quantità di anidride carbonica. Dopo lo scambio di gas, l'anidride carbonica viene nuovamente rilasciata attraverso l'albero bronchiale quando si espira. E il sangue ossigenato entra nella circolazione sistemica e va oltre agli organi e sistemi del corpo umano.

L'atto di respirare negli umani è involontario, riflesso. Per questo è una struttura speciale del cervello - il midollo allungato (centro respiratorio). Secondo il grado di saturazione del sangue con anidride carbonica, la velocità e la profondità della respirazione sono regolate, che diventa più profonda e più spesso con l'aumento delle concentrazioni di questo gas.

Non c'è tessuto muscolare nei polmoni. Pertanto, la loro partecipazione all'atto del respiro è esclusivamente passiva: espansione e contrazione durante i movimenti del torace.

Il tessuto muscolare del diaframma e del torace è coinvolto nella respirazione. Di conseguenza, ci sono due tipi di respirazione: addominale e torace.

Durante l'inalazione, aumenta il volume della cavità toracica, si crea una pressione negativa (sotto la pressione atmosferica), che consente all'aria di fluire liberamente nei polmoni. Ciò è ottenuto dalla contrazione del diaframma e dello scheletro muscolare del torace (muscoli intercostali), che porta al sollevamento e alla divergenza delle costole.

All'esito, al contrario, la pressione diventa più alta di quella atmosferica e la rimozione di aria saturata con anidride carbonica viene effettuata in modo quasi passivo. Allo stesso tempo, il volume della cavità toracica viene ridotto rilassando i muscoli respiratori e abbassando le costole.

In alcune condizioni patologiche, i cosiddetti muscoli respiratori ausiliari sono inclusi nell'atto respiratorio: collo, addominali, ecc.

La quantità di aria che una persona inspira ed espira alla volta (volume corrente) è circa mezzo litro. Una media di 16-18 movimenti respiratori si verificano al minuto. Un giorno attraverso il tessuto polmonare supera più di 13 mila litri d'aria!

La capacità polmonare media è di circa 3-6 litri. Negli esseri umani, è ridondante: durante l'inalazione, usiamo solo circa un ottavo di questa capacità.

Oltre allo scambio di gas, il polmone umano ha altre funzioni:

  • Partecipazione al mantenimento dell'equilibrio acido-base.
  • Escrezione di tossine, olii essenziali, vapori di alcool, ecc.
  • Mantenere l'equilibrio idrico del corpo. Normalmente, circa mezzo litro d'acqua al giorno evapora attraverso i polmoni. In situazioni estreme, l'escrezione giornaliera di acqua può raggiungere 8-10 litri.
  • La capacità di trattenere e sciogliere i conglomerati cellulari, i microemboli grassi e i coaguli di fibrina.
  • Partecipazione al processo di coagulazione del sangue (coagulazione).
  • Attività fagocitaria - partecipazione al sistema immunitario.

Di conseguenza, la struttura e la funzione del polmone umano sono in stretta relazione, il che consente di assicurare il buon funzionamento dell'intero corpo umano.

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio

Come sono i bronchi umani

La respirazione è una delle funzioni principali che forniscono vita umana. Senza acqua, la vita durerà diversi giorni, senza cibo - fino a diverse settimane. In assenza di respirazione per più di 5 minuti, il danno cerebrale dovuto alla carenza di ossigeno è irreversibile e, senza ulteriore accesso all'aria, si verifica la morte. Ecco perché è necessario conoscere la struttura degli organi respiratori, la funzione del bronco umano, per proteggere la loro salute e cercare prontamente aiuto per eventuali disturbi.

Che aspetto hanno i bronchi

L'apparato respiratorio è composto da diversi dipartimenti e organi. La bocca e il naso, il nasopharynx sono coinvolti nella saturazione del corpo con l'ossigeno - questo è chiamato il tratto respiratorio superiore. Successivamente ci sono le vie aeree inferiori, che comprendono la laringe, la trachea, l'albero bronchiale e i polmoni stessi.

I bronchi e l'albero bronchiale sono la stessa cosa. Questo corpo ha ricevuto un tale nome per via del suo aspetto e della sua struttura. Dai tronchi centrali partono sempre più "rami" più piccoli, le estremità dei rami si avvicinano agli alveoli. Con l'aiuto della broncoscopia è possibile vedere i bronchi dall'interno. L'immagine degli spettacoli mucosi - sono grigi e anche i riccioli cartilaginei sono chiaramente visibili.

La divisione dei bronchi, sinistra e destra, dovuta al fatto che la loro struttura corrisponde chiaramente alla dimensione del polmone. Quello giusto è più largo, in accordo con quello chiaro, ci sono circa 7 riccioli cartilaginei. Si trova quasi verticalmente, continuando la trachea. Bronco sinistro più stretto. Ha 9-12 anelli di tessuto cartilagineo.

Dove sono i bronchi

L'albero bronchiale non può essere visto ad occhio nudo. È nascosto nel petto. I bronchi sinistro e destro iniziano nel punto in cui la trachea si dirama in due tronchi. Questa è la vertebra toracica 5-6, se parliamo del livello approssimativo. Inoltre, i "rami" dell'albero bronchiale penetrano e si diramano formando un intero albero.

I bronchi stessi portano aria agli alveoli, ognuno al proprio polmone. L'anatomia umana comporta asimmetria, rispettivamente, i bronchi sinistro e destro sono anche di dimensioni diverse.

Struttura dei bronchi

L'albero bronchiale ha una struttura ramificata. Si compone di diversi reparti:

  • I bronchi del primo ordine. Questa è la parte più grande del corpo, ha la struttura più rigida. La lunghezza del giusto 2-3 cm, la sinistra - circa 5 cm.
  • Extrapolmonare zonale - partono dai bronchi del primo ordine. A destra ci sono 11, a sinistra 10.
  • Aree subsegmentali intra-polmonari. Sono notevolmente più stretti dei bronchi del primo ordine, il loro diametro è di 2-5 mm.
  • Bronchi di Lobar - tubi sottili, diametro circa 1 mm.
  • Broncheoles respiratorio - la fine dei "ramoscelli" dell'albero bronchiale.

Nei bronchi, la ramificazione finisce, perché sono collegati direttamente agli alveoli, i componenti finali del parenchima polmonare. Attraverso di loro, il sangue nei capillari è saturo di ossigeno e inizia a muoversi attraverso il corpo.

Il tessuto stesso, di cui è costituito l'albero bronchiale, è costituito da diversi strati. Caratteristiche della struttura: più vicino agli alveoli, più morbide le pareti dell'albero bronchiale.

  1. Mucoso - allinea l'albero bronchiale dall'interno. Sulla superficie è l'epitelio ciliato. La sua struttura non è monotona, ci sono diverse cellule nella mucosa: il calice secerne il muco, la neuroendocrina - la serotonina, e le cellule basali e intermedie ripristinano la mucosa.
  2. Fibroso-muscolare - agisce come una specie di scheletro polmonare. È formato da anelli cartilaginei collegati da tessuto fibroso.
  3. Adventitia - il guscio esterno dei bronchi, è costituito da tessuto connettivo lasso.

Le arterie bronchiali sono separate dall'aorta toracica e forniscono la nutrizione per l'albero bronchiale. Inoltre, la struttura del bronco umano comprende una rete di linfonodi e nervi.

Funzioni dei bronchi

Il valore dei bronchi è impossibile da sovrastimare. A prima vista, l'unica cosa che fanno è trasportare l'ossigeno dagli alveoli dalla trachea. Ma le funzioni dei bronchi sono molto più ampie:

  1. L'aria che passa attraverso l'albero bronchiale viene automaticamente eliminata dai batteri e dalle particelle più piccole di polvere. Le ciglia della mucosa non sono necessarie.
  2. I bronchi sono in grado di liberare l'aria da alcune impurità tossiche.
  3. Quando la polvere entra nel sistema bronchiale o nelle forme di muco, lo scheletro cartilagineo inizia a ridursi e le ciglia rimuovono le sostanze nocive dai polmoni.
  4. I linfonodi dell'albero bronchiale non hanno alcuna importanza nel sistema immunitario umano.
  5. Grazie ai tubi bronchiali, l'aria già calda che raggiunge il livello richiesto di umidità entra negli alveoli.

Grazie a tutte queste funzioni, il corpo riceve ossigeno puro, vitale per il lavoro di tutti i sistemi e gli organi.

Malattie di Bronchi

Le malattie dei bronchi sono necessariamente accompagnate da restringimento del lume, aumento della secrezione di muco e difficoltà di respirazione.

Asma bronchiale

L'asma è una malattia che comporta difficoltà respiratorie causate da una riduzione del lume del bronco. Di solito gli attacchi provocano irritanti.

Le cause più comuni di asma sono:

  • Alto rischio congenito di allergie.
  • Cattiva ecologia
  • Inalazione costante di polvere
  • Malattie virali
  • Disturbi nell'apparato endocrino del corpo.
  • Mangiare fertilizzanti chimici con frutta e verdura.

Qualche volta la predisposizione a reazioni asmatiche è ereditata. Una persona malata soffre di frequenti attacchi di dispnea e si manifesta una tosse dolorosa e appare un muco chiaro, espulso attivamente durante un attacco. Alcuni dicono che a volte si verificano starnuti ripetuti prima di un attacco d'asma.

Il primo soccorso al paziente è l'uso di un aerosol, che è prescritto da un medico. Questa misura aiuterà a ripristinare la normale respirazione o almeno a facilitarla prima dell'arrivo di un'ambulanza.

L'asma è una malattia grave che richiede una visita obbligatoria a un medico che effettuerà un esame, prescriverà test e annota i risultati del loro trattamento. Gli attacchi che non si fermano, possono portare alla completa chiusura del lume dei bronchi e al soffocamento.

bronchite

La bronchite colpisce la mucosa bronchiale. Si infiamma, si verifica un restringimento del lume del bronchiolo, viene rilasciato molto muco. Il paziente soffre di una tosse soffocante, che è prima asciutta, poi diventa meno umida, l'escreato esce. Ci sono 2 fasi:

  1. La bronchite acuta è accompagnata da febbre alta, il più delle volte è causata da virus e batteri. C'è un aumento della temperatura. Questa condizione dura per diversi giorni. Con un trattamento adeguato, la forma acuta è praticamente senza conseguenze.
  2. Cronico - causato non solo dai virus, ma anche dal fumo, una reazione allergica e il lavoro in condizioni dannose. Di solito non si osserva un'alta temperatura, ma questo tipo di bronchite causa effetti irreversibili. Altri organi soffrono.

È molto importante trattare la fase acuta della bronchite in modo tempestivo, la cronica è difficile da trattare, le recidive si verificano abbastanza spesso, caricando il cuore di una persona.

Misure per la prevenzione delle malattie bronchiali

Le malattie bronchiali colpiscono persone di qualsiasi età, in particolare i bambini. Pertanto, è necessario prendersi cura della propria salute in anticipo, in modo da non dover comprare e prendere medicine, a rischio di subire effetti collaterali:

  1. L'immunoprofilassi è il componente più importante nella prevenzione della bronchite. Un organismo con un forte sistema immunitario è in grado di far fronte ai batteri che sono entrati nei bronchi e con il muco per rimuoverli, mentre quello indebolito non può combattere l'infezione. Tra queste misure, la corretta modalità del giorno, il riposo puntuale, la mancanza di sovraccarico costante.
  2. Ridurre gli effetti nocivi sui polmoni - le persone con condizioni di lavoro dannose devono indossare respiratori e maschere appropriati, i fumatori dovrebbero ridurre o eliminare l'uso di tabacco.
  3. Durante la stagione epidemica, non dovresti frequentare eventi di intrattenimento e centri commerciali, così come altri luoghi con un gran numero di persone. Se necessario, è necessario indossare maschere protettive mediche, che cambiano costantemente in quelle nuove.

Tra le raccomandazioni generali si può chiamare indossare il tempo. Evitare l'ipotermia e liberarsi di possibili allergeni in casa.

La salute dell'albero bronchiale è la chiave per una corretta respirazione. L'ossigeno è vitale per il corpo, quindi è importante prendersi cura del sistema respiratorio. Se sospetti una malattia, peggioramento della respirazione, dovresti consultare immediatamente un medico.

Anatomia e posizione dei polmoni e dei bronchi nell'uomo

Nella struttura del corpo umano è piuttosto interessante una tale "struttura anatomica" come il torace, dove bronchi e polmoni, cuore e grandi vasi, così come alcuni altri organi. Questa parte del corpo, formata da costole, sterno, colonna vertebrale e muscoli, è progettata per proteggere in modo affidabile le strutture dell'organo al suo interno da influenze esterne. Inoltre, a causa dei muscoli respiratori, il torace fornisce la respirazione, in cui uno dei ruoli più importanti è svolto dai polmoni.

I polmoni umani, di cui l'anatomia sarà considerata in questo articolo, sono organi molto importanti, perché è grazie a loro che viene eseguito il processo di respirazione. Riempiono l'intera cavità toracica, ad eccezione del mediastino, e sono centrali per l'intero sistema respiratorio.

In questi organi, l'ossigeno nell'aria viene assorbito da speciali cellule del sangue (globuli rossi) e il biossido di carbonio viene rilasciato dal sangue, che quindi si decompone in due componenti: anidride carbonica e acqua.

Dove sono i polmoni di una persona (con foto)

Accostandosi alla domanda su dove si trovano i polmoni, si dovrebbe prima prestare attenzione a un fatto molto interessante riguardante questi organi: la posizione dei polmoni nell'uomo e la loro struttura sono presentati in modo tale che le vie respiratorie, i vasi sanguigni e linfatici ei nervi siano combinati in modo molto organico.

Esternamente, le strutture anatomiche considerate sono piuttosto interessanti. Nella forma, ognuno di essi è simile a un cono verticalmente sezionato, in cui si possono distinguere una superficie convessa e due superfici concave. Convesso è chiamato costola, grazie alla sua aderenza diretta alle costole. Una delle superfici concave è quella diaframmatica (adiacente al diaframma), l'altra è la mediana, e in altre parole la mediana (cioè, più vicina al piano longitudinale mediano del corpo). Inoltre, le superfici interlobari si distinguono anche in questi organi.

Con l'aiuto del diaframma, il lato destro della struttura anatomica in esame viene separato dal fegato e il lato sinistro è separato dalla milza, dallo stomaco, dal rene sinistro e dal colon trasverso. Le superfici mediane del corpo sono delimitate da grandi vasi e dal cuore.

Vale la pena notare che anche il luogo in cui si trovano i polmoni di una persona influisce sulla loro forma. Se una persona ha una gabbia toracica stretta e lunga, allora i polmoni sono rispettivamente allungati e viceversa, questi organi hanno un aspetto corto e largo con una forma simile del torace.

C'è anche una base nella struttura dell'organo descritto, che si trova sulla cupola del diaframma (questa è la superficie diaframmatica) e la punta che sporge nel collo circa 3-4 cm sopra la clavicola.

Per ottenere una visione più chiara di come sono queste strutture anatomiche e anche per capire dove si trovano i polmoni, la foto qui sotto è forse il miglior ausilio visivo:

Anatomia del polmone destro e sinistro

Non dimenticare che l'anatomia del polmone destro è diversa dall'anatomia del polmone sinistro. Queste differenze sono principalmente nel numero di condivisioni. Nella parte destra ci sono tre (inferiore, più grande, superiore, leggermente più piccolo e il più piccolo del tre - medio), mentre nella sinistra solo due (inferiore e inferiore). Inoltre, nel polmone sinistro c'è una lingua situata sul suo bordo anteriore, così come questo organo a causa della posizione inferiore della cupola sinistra del diaframma in lunghezza leggermente più grande di quella destra.

Prima di entrare nei polmoni, l'aria passa prima attraverso altre sezioni ugualmente importanti del tratto respiratorio, in particolare i bronchi.

L'anatomia dei polmoni e dei bronchi riecheggia, tanto che è difficile immaginare l'esistenza di questi organi separatamente l'uno dall'altro. In particolare, ogni lobo è diviso in segmenti broncopolmonari, che sono parti di un organo, in una certa misura isolati dagli stessi vicini. In ciascuna di queste aree c'è un bronco segmentale. In totale ci sono 18 segmenti di questo tipo: 10 nella parte destra e 8 nella parte sinistra dell'organo.

La struttura di ogni segmento è rappresentata da diverse sezioni - aree all'interno delle quali il bronco lobulare si biforca. Si ritiene che una persona nel suo organo respiratorio principale abbia circa 1600 lobuli: circa 800 ciascuno a destra e a sinistra.

Tuttavia, la coniugazione della posizione dei bronchi e dei polmoni non finisce qui. I bronchi continuano a ramificarsi, formando bronchioli di diversi ordini di grandezza, e a loro volta danno origine a passaggi alveolari, che si dividono da 1 a 4 volte e terminano, alla fine, con le sacche alveolari, nel lume di cui gli alveoli si aprono.

Tale ramificazione dei bronchi forma il cosiddetto albero bronchiale, altrimenti noto come le vie respiratorie. Oltre a loro, c'è anche un albero alveolare.

Anatomia del rifornimento di sangue ai polmoni negli esseri umani

L'anatomia del rifornimento di sangue ai polmoni è associata ai vasi polmonari e bronchiali. Il primo, che entra nel piccolo cerchio del flusso sanguigno, è principalmente responsabile della funzione di scambio di gas. Questi ultimi, appartenenti a un grande cerchio, esercitano il potere dei polmoni.

Va notato che la fornitura del corpo dipende in gran parte dalla misura in cui i vari siti polmonari sono ventilati. È anche influenzato dalla relazione tra la velocità del flusso sanguigno e la ventilazione. Un ruolo significativo è dato al grado di saturazione del sangue con l'emoglobina, così come il tasso di passaggio dei gas attraverso la membrana situata tra gli alveoli e i capillari e alcuni altri fattori. Quando anche un solo indicatore cambia, la fisiologia della respirazione viene disturbata, il che influisce negativamente sull'intero corpo.

Caratteristiche della struttura dei bronchi e delle loro funzioni

La struttura del sistema bronchiale assomiglia ad un albero, solo capovolto. Continua la trachea e fa parte del tratto respiratorio inferiore, che, insieme ai polmoni, è responsabile di tutti i processi di scambio di gas nel corpo e lo fornisce con l'ossigeno. La struttura dei bronchi consente loro non solo di svolgere la loro funzione principale - l'erogazione di aria ai polmoni, ma anche di prepararla adeguatamente in modo che il processo di scambio di gas avvenga in essi nel modo più comodo per il corpo.

La struttura dell'albero bronchiale

I polmoni sono divisi in zone lobare, ognuna delle quali ha la sua parte dell'albero bronchiale.

La struttura dell'albero bronchiale è divisa in diversi tipi di bronchi.

il principale

Negli uomini, al livello 4 della vertebra, e nelle donne, al livello 5, la trachea si dirama in 2 rami tubolari, che sono i tubi principali o bronchiali del primo ordine. Dal momento che i polmoni di una persona di dimensioni diverse, hanno anche differenze - diversa lunghezza e spessore, nonché orientate in modo diverso.

Secondo ordine

L'anatomia dei bronchi è piuttosto complessa e soggetta alla struttura dei polmoni. Per trasportare aria in ogni alveolo, si diramano. La prima ramificazione è sui bronchi lobari. Alla loro destra 3:

  • superiore;
  • media;
  • inferiore.

segmentale

Sono il prodotto della divisione dell'equità. Ognuno di loro va al suo segmento di polmone. Ci sono 10 a destra e 9. a sinistra: in futuro, la struttura dei bronchi è soggetta a una divisione dicotomica, cioè ogni ramo è diviso in 2 seguenti. Vi sono bronchi segmentali e subsegmentali di 3,4 e 5 ordini di grandezza.

Bronchioli lobulari e terminali

Bronchi piccoli o lobulari - ramificati dal 6 al 15 ° ordine. I bronchioli terminali nell'anatomia bronchiale occupano un posto speciale: è qui che le parti terminali dell'albero bronchiale entrano in contatto con il tessuto polmonare. I bronchioli respiratori contengono alveoli polmonari sulle loro pareti.

La struttura dei bronchi è molto difficile: sulla strada tra la trachea e il tessuto polmonare, si verifica 23 rigenerazione dei rami.

La posizione dei bronchi nel corpo

Collocati nel petto, sono protetti in modo affidabile dai danni causati dalla struttura delle costole e dei muscoli. La loro posizione è parallela alla colonna vertebrale toracica. I rami del primo e del secondo ordine sono al di fuori del tessuto polmonare. I rami rimanenti sono già dentro i polmoni. Il bronco destro del primo ordine porta al polmone, costituito da 3 lobi. È più spesso, più corto e posizionato più vicino alla verticale.

Sinistra - conduce a un polmone di 2 lobi. È più lungo e la sua direzione è più vicina all'orizzontale. Lo spessore e la lunghezza di quello destro sono, rispettivamente, di 1, 6 e 3 cm, quello di sinistra è di 1,3 e di 5 cm. Maggiore è il numero di rami, minore è il loro spazio.

La struttura delle pareti dei bronchi

A seconda della posizione del muro di questo corpo hanno una struttura diversa, con modelli comuni. La loro struttura è composta da diversi livelli:

  • strato esterno o avventizio, che consiste nella struttura fibrosa del tessuto connettivo;
  • lo strato fibrocartilagineo nei rami principali ha una struttura semi-anulare: al diminuire del diametro, i semi-anelli vengono sostituiti da singole isole e scompaiono completamente nelle ultime rigenerazioni bronchiali;
  • Lo strato sottomucoso è costituito da tessuto connettivo fibroso sciolto, che è inumidito con ghiandole speciali.

E l'ultimo è lo strato interno. È viscido e ha anche una struttura multistrato:

  • strato muscolare;
  • mucosa;
  • strato epiteliale multistrato di epitelio cilindrico.

Epitelio cilindrico

Riveste lo strato interno dei passaggi bronchiali e ha una struttura multistrato che varia lungo la loro lunghezza. Più piccolo è il lume bronchiale, più sottile è lo strato di epitelio cilindrico. Inizialmente, si compone di diversi livelli, gradualmente il loro numero diminuisce nelle ramificazioni più sottili, la sua struttura a singolo strato. Anche la composizione delle cellule epiteliali è eterogenea. Sono rappresentati dalle seguenti specie:

  • epitelio ciliato - protegge le pareti dei bronchi da tutte le inclusioni estranee: polvere, sporco, agenti patogeni, spingendoli fuori a causa del movimento ondulatorio delle ciglia;
  • cellule caliciformi - producono la secrezione di muco, necessaria per la purificazione del tratto respiratorio e idratano l'aria in entrata;
  • cellule basali - sono responsabili dell'integrità delle pareti bronchiali, ripristinandole se danneggiate;
  • cellule sierose - sono responsabili della funzione di drenaggio, evidenziando un segreto speciale;
  • Le cellule Klara si trovano nei bronchioli e sono responsabili della sintesi dei fosfolipidi;
  • Le cellule di Kulchitsky - sintetizzano ormoni.

Nel corretto funzionamento dei bronchi, il ruolo della mucosa è molto importante. È letteralmente pieno di fibre muscolari di natura elastica. I muscoli si contraggono e si allungano, consentendo il processo di respirazione. Il loro spessore aumenta con il decremento del passaggio bronchiale.

Appuntamento dei bronchi

Il loro ruolo funzionale nel sistema respiratorio umano è difficile da sovrastimare. Non solo forniscono aria ai polmoni e contribuiscono al processo di scambio di gas. Le funzioni dei bronchi sono molto più ampie.

Purificazione dell'aria Sono impegnati in cellule caliciformi, secernendo muco, accoppiati con cellule ciliari, contribuendo al suo movimento ondulatorio e al rilascio di oggetti dannosi per gli esseri umani all'esterno. Questo processo è chiamato tosse.

Riscaldano l'aria a una temperatura alla quale lo scambio di gas avviene in modo efficiente e gli danno l'umidità necessaria.

Un'altra importante funzione dei bronchi è la decomposizione e l'escrezione di sostanze tossiche che li introducono con l'aria.

I linfonodi, che si trovano nel set lungo i bronchi, sono coinvolti nelle attività del sistema immunitario umano.

Questo organo multifunzionale è vitale per l'uomo.

5. STRUTTURA DEI POLMONI PRINCIPALI E PRINCIPALI

5. STRUTTURA DEI POLMONI PRINCIPALI E PRINCIPALI

I polmoni (pulmonalis) si trovano nelle sacche pleuriche nella cavità toracica e sono separati dagli organi mediastinici.

Nei polmoni si distinguono le seguenti parti principali: diaframmatica (diaframmatica di facies), costiera (facies costalis) e superfici mediastiniche (facies mediastinalis) e apice (apex pulmonis).

Sulla superficie mediastinica appena al di sopra del centro del polmone c'è un foro ovale - il portale polmonare (hilum pulmonis), che include la radice polmonare (radix pulmonis), rappresentata dal bronco principale in entrata, dai nervi e dall'arteria polmonare e dai vasi linfatici uscenti e dalle vene polmonari.

Al cancello, i bronchi principali sono divisi in lobare (bronchi lobales), il secondo - in segmentale (bronchi segmentales).

Il bronco lobare superiore sinistro (bronco lobaris superiore sinistro) è diviso in canna superiore e inferiore, bronchi segmentali anteriori e apicali-posteriori. Il bronco lobare inferiore sinistro (bronco lobare inferiore sinistro) è diviso nei bronchi segmentali basali superiori, anteriori, posteriori, mediali e laterali.

Il bronco lobare superiore destro (bronco lobaris superiore destro) è suddiviso in bronchi apicali, anteriori e posteriori segmentali. Il bronco midlobar destro (bronco lobaris medius dexter) è suddiviso in bronchi segmentari laterali e laterali. Il bronco lobare inferiore destro (bronco lobaris inferiore destro) è suddiviso nei bronchi segmentali basali superiori, anteriori, posteriori, mediali e laterali.

Il margine anteriore (margo anteriore) separa le superfici mediastiniche e costali e ha un filetto cardiaco (incisura cordiaca) sul polmone sinistro, che è delimitato inferiormente dalla lingua del polmone sinistro (lingula pulmonis sinistri).

Il bordo inferiore (margo inferiore) separa le superfici diaframmatica, costale e mediastinica. Il polmone sinistro è diviso da una fessura obliqua (fissura obliqua) nella parte superiore (lobus superiore) e inferiore (lobus inferiore). Nel polmone destro c'è una fenditura orizzontale (fissura horizontalis), che separa una piccola parte dal lobo superiore - il lobo medio. Quindi, il polmone sinistro è costituito da due lobi e il polmone destro è costituito da tre.

Il segmento polmonare è una porzione del tessuto polmonare, rivolta verso la punta del polmone e la base sulla superficie dell'organo.

Il segmento è costituito da lobuli polmonari. I bronchi segmentali sono divisi in dieci ordini di grandezza: il bronco lobulare (bronco lobulare) entra nel lobulo, dove è diviso in terminali bronchioli (terminali bronchioli), le cui pareti non contengono più tessuto cartilagineo. I bronchioli terminali sono suddivisi in bronchioli respiratori (bronchioli respiratorii), dai quali scorrono i dotti alveolari (duttuli alveolari) che terminano in sacchi alveolari (sacculi alveolari), le cui pareti sono costituite da alveoli polmonari (alveoli pulmonici). La totalità di tutti i bronchi è l'albero bronchiale (arbor bronchiale), e a partire dai bronchioli respiratori e termina con gli alveoli del polmone costituisce l'albero alveolare, o acini polmonari (arbor alveolare). Il numero di alveoli in entrambi i polmoni è di circa 700 milioni e la loro superficie totale è di circa 160 m2.

L'afflusso di sangue ai polmoni avviene nei rami bronchiali dell'aorta toracica. L'efflusso venoso è effettuato nelle vene spaiate e semi-compromesse, nei tributari delle vene polmonari.

Il drenaggio linfatico viene effettuato nei linfonodi broncopolmonari, superiori e inferiori tracheobronchiali.

Innervazione: i rami del plesso polmonare (plesso polmonare), formato dai rami del tronco simpatico e del nervo vago.

Il sistema respiratorio umano: la struttura dei bronchi, dei polmoni e della pleura

La struttura anatomica dell'apparato respiratorio umano presenta una serie di caratteristiche e, in caso di malfunzionamenti nel funzionamento di uno qualsiasi dei reparti di DS, si verifica un'insufficienza respiratoria. I principali organi del DS sono i polmoni, coperti da due tipi di pleura con una cavità pleurica situata tra di loro. Di seguito sono riportate informazioni dettagliate sull'anatomia dell'apparato respiratorio, sull'ubicazione e sui confini dei suoi organi.

La struttura e la posizione dei bronchi nell'uomo

I bronchi principali (bronchi principali) nel sistema respiratorio - destra e sinistra - partono dalla biforcazione della trachea a livello del bordo superiore della V vertebra toracica, vanno alle porte dei polmoni destro e sinistro, dove sono divisi in bronchi lobari. Sopra il bronco principale sinistro si trova l'arco aortico, sopra la vena destra - vena spaiata. La posizione del bronco destro è più verticale, ha una lunghezza minore e un diametro maggiore rispetto al bronco principale sinistro. Il bronco destro ha 6-8 cartilagini e la sinistra ha 9-12 cartilagini. Le pareti dei bronchi principali hanno la stessa struttura delle pareti della trachea.

Innervazione della trachea e dei bronchi principali: rami dei nervi laringei ricorrenti (dai nervi vago e dal tronco simpatico).

Rifornimento di sangue: rami della tiroide inferiore, arteria toracica interna, aorta toracica. Il sangue venoso scorre nelle vene brachiocefaliche.

I vasi linfatici dei bronchi nella struttura dell'apparato respiratorio sfociano nei linfonodi cervicali laterali (giugulari interni) profondi, linfonodi tracheobronchiali pre-e paratracheali, superiori inferiori.

Caratteristiche della struttura dei polmoni, definizione dei limiti superiore e inferiore

I polmoni (pulmoni) nel sistema respiratorio umano - destra e sinistra - si trovano ciascuno nella propria metà della cavità toracica. Tra i polmoni sono il cuore, l'arco aortico, la vena cava superiore, la trachea e i bronchi principali che formano il mediastino (mediastino).

Le strutture di questi organi dell'apparato respiratorio sono le più complesse. Anteriore, posteriore e laterale di ciascun polmone in contatto con la superficie interna della cavità toracica. La forma del polmone assomiglia a un cono con un lato appiattito e una punta arrotondata.

La struttura del polmone umano comprende tre superfici. La superficie diaframmatica (diaframma a facies) è concava, rivolta verso il diaframma. La superficie della costola (facies costalis) è convessa, adiacente all'interno della parete toracica. La superficie mediastinica (facies mediastinalis) è adiacente al mediastino.

Ogni polmone nel sistema respiratorio ha una punta (apex pulmonis) e una base (base polmonare) rivolta verso il diaframma. Il polmone ha un bordo anteriore (marqo anteriore) che separa la superficie costale dalla superficie mediale. Una delle caratteristiche strutturali dei polmoni è che il bordo inferiore (margo inferiore) separa le superfici costiere e mediali dalla superficie diaframmatica. Al margine anteriore del polmone sinistro, vi è un'impronta cardiaca (impronta cardiaca), limitata al di sotto dalla lingua del polmone (linqula pulmonis).

Ogni polmone nella struttura dell'apparato respiratorio di una persona con l'aiuto di profonde crepe è diviso in lobi (lobi). Il polmone destro ha tre lobi (superiore, medio e inferiore), separati da fenditure orizzontali e oblique. Il polmone sinistro ha due lobi (superiore e inferiore), che tagliano le fessure oblique. La fessura obliqua (fissura obliqua) inizia sul bordo posteriore del polmone, 6-7 cm sotto la sua sommità, va avanti e verso il basso nella parte inferiore del bordo anteriore dell'organo, da dove passa al lato mediale del polmone e va alla sua porta. La fessura obliqua in entrambi i polmoni nell'anatomia dell'apparato respiratorio separa il lobo inferiore. Il polmone destro ha anche una fessura orizzontale (fissura orizzontale), che inizia sul suo lato costale (superficie) approssimativamente nel mezzo della fessura obliqua, va trasversalmente al bordo anteriore, quindi gira verso il cancello del polmone destro (sulla sua superficie mediale). La fessura orizzontale separa la V del polmone destro e il lobo medio dal lobo superiore.

Un'altra caratteristica della struttura dell'apparato respiratorio è la presenza sulla superficie mediale di ogni leggera depressione. Queste sono le cosiddette porte polmonari (hilum pulmonis), attraverso le quali passano il bronco principale, i vasi e i nervi, formando la radice del polmone (radix Pulmonis).

Nella porta del polmone destro in un certo ordine, nella direzione dall'alto verso il basso, si trova il bronco principale, quindi l'arteria polmonare, sotto la quale ci sono due vene polmonari. Nella parte superiore del cancello del polmone sinistro è l'arteria polmonare, sotto di esso è il principale bronco, e ancora più in basso sono due vene polmonari.

Parlando della struttura generale dell'apparato respiratorio, vale la pena notare che nell'area del cancello il bronco principale destro è diviso in tre bronchi lobari. I bronchi segmentari (terziari) più piccoli sono separati dai bronchi lobari, che si dividono più volte, fino ai bronchioli respiratori.

Una caratteristica specifica della struttura degli organi dell'apparato respiratorio è il fatto che il bronco segmentale entra nel segmento, che è l'area polmonare, la base rivolta verso la superficie dell'organo e la punta - verso la porta del polmone. In accordo con la ramificazione dei bronchi lobari con i bronchi segmentali in ciascun polmone, si distinguono 10 segmenti. Accanto ai bronchi segmentali sono le arterie e le vene segmentali. Il bronco segmentale è diviso in rami più piccoli, di cui ci sono 9-10 ordini in un segmento. Il segmento polmonare è costituito da lobuli polmonari.

Un bronco con un diametro di circa 1 mm, contenente ancora cartilagine nelle sue pareti, entra nel lobo del polmone chiamato bronco lobulare (bronco lobularis). All'interno del lobulo polmonare, questo bronco è diviso in bronchioli terminali dell'IB-20 (bronchioli terminali), che sono circa 20.000 in entrambi i polmoni.Le pareti dei bronchioli terminali non contengono cartilagine. Ogni bronchiolo terminale è diviso dicotomicamente in bronchioli respiratori (bronchioli respiratorii), che hanno alveoli polmonari sulle loro pareti.

I passaggi alveolari (ductuli alveolari), che hanno alveoli sulle loro pareti e terminano con sacchi alveolari (sacculi alveolari), partono da ciascun bronchiolo respiratorio. Le pareti di questi sac sono costituite da alveoli polmonari (alveoli pulmonis). I bronchi di vari ordini, che vanno dal bronco principale, che servono nel polmone per trasportare l'aria verso i bronchioli terminali, formano un albero bronchiale nel polmone (arbor bronchiale). I bronchioli respiratori che si estendono dai bronchioli terminali, così come i passaggi alveolari, i sacchi alveolari e gli alveoli polmonari, formano un albero alveolare (arbor alveolare) o acinus polmonare. Lo scambio di gas tra aria e sangue avviene negli alveoli degli acini polmonari.

I confini dei polmoni sono determinati come segue. L'apice del polmone sporge di 2 cm sopra la clavicola e 3-4 cm sopra la costola I. Dietro l'apice, l'apice del polmone è proiettato al livello del processo spinoso della VII vertebra cervicale. Dal margine superiore del polmone destro, il suo bordo anteriore scende fino alla giunzione sternoclavicolare destra, quindi passa attraverso il centro della maniglia dello sterno. Successivamente, il bordo del polmone destro scende dietro il corpo dello sterno, a sinistra della linea mediana, fino alla cartilagine della costola VI, dove passa nel bordo inferiore del polmone.

Il margine inferiore del polmone destro si interseca lungo la costola della linea medio-claveare VI, lungo la linea ascellare anteriore - VII costola, lungo la linea ascellare media - VIII costola, lungo la linea ascellare posteriore - IX costola, lungo la linea scapolare - X nervatura, lungo la linea paravertebrale termina all'XI costola. Qui, il margine inferiore del polmone si alza bruscamente e passa nel suo bordo posteriore, che corre lungo la testa della seconda costola.

La parte superiore del polmone sinistro si trova anche sopra la clavicola a 2 cm al di sopra della nervatura I 3-4 cm. Il confine anteriore è inviato al sternoclavicular comune sinistra, e poi attraverso il centro dello sterno e il corpo maniglia dietro scende al livello di costole cartilagine IV. Inoltre, il limite anteriore del polmone sinistro viene deviato verso sinistra, va lungo il bordo inferiore IV costola cartilagine okologrudinnoy linea dove svolta bruscamente giù interseca quarto spazio intercostale e le costole cartilagine V. A livello della cartilagine della costola VI, il bordo anteriore del polmone sinistro passa bruscamente nel suo margine inferiore.

Il margine inferiore del polmone sinistro si trova a circa mezza dozzina inferiore al limite inferiore del polmone destro. Sulla linea paravertebrale, il margine inferiore del polmone sinistro passa nel suo bordo posteriore, che passa a sinistra lungo la colonna vertebrale.

Innervazione dei polmoni: rami polmonari dei nervi vago e tronco simpatico.

fornitura di sangue: sull'arteria polmonare sinistro e destro ai polmoni entra nel sangue venoso, che è un risultato dello scambio di gas è arricchita con ossigeno, dando anidride carbonica e diventa sangue arterioso arterioso dai polmoni di vene polmonari scorre fuori nell'atrio sinistro. Il sangue arterioso nei polmoni entra nei rami bronchiali dall'aorta toracica. Il sangue dalle pareti dei bronchi attraverso le vene bronchiali sfocia negli affluenti delle vene polmonari.

I vasi linfatici dei polmoni scorrono nei linfonodi broncopolmonari, inferiori e superiori tracheobronchiali.

Successivamente, imparerai a conoscere la struttura della pleura e la cavità pleurica.

Struttura e confini della pleura e della cavità pleurica

La pleura (pleura), che è la membrana sierosa, copre entrambi i polmoni, entra negli spazi tra i lobi e allinea le pareti della cavità toracica. A questo proposito, assegna la pleura viscerale (polmonare) e parietale (parietale).

La pleura parietale (pleura parietalis) allinea le pareti adiacenti e chiare della cavità toracica. pleura viscerale (pleura visceralis) è fusa con il tessuto del polmone, si estende su tutti i lati, entra il divario tra i lobi, e regione radice polmone entra nella pleura parietale. Giù dalla radice del polmone, la pleura viscerale forma un legamento polmonare posizionato verticalmente (lig. Pulmonale). La struttura della pleura parietale distingue le parti costali, mediastiniche e diaframmatiche. La pleura costale (pleura costalis) copre la superficie interna della cavità toracica dall'interno e passa nella pleura mediastinica vicino allo sterno e alla colonna vertebrale. La pleura mediastinica (pleura mediastinalis) è adiacente agli organi mediastinici lungo il pericardio. Nell'area della radice del polmone, la pleura mediastinica passa nella pleura viscerale. Al livello I, la costola e la pleura mediastinica si trasformano l'una nell'altra e formano la cupola della pleura (cupula pleuralis). Sotto la costola e la pleura mediastinica passano nella pleura diaframmatica (pleura diaframmatica), che copre il diaframma dall'alto.

Tra la pleura parietale e viscerale c'è una cavità pleurica (cavitas pleuralis), che contiene una piccola quantità di fluido sieroso. Il liquido pleurico (liquor pleuralis) idrata le foglie di pleura, eliminando l'attrito tra di loro durante la respirazione. Nei luoghi di transizione della pleura costale nella pleura mediastinica e diaframmatica nella struttura della cavità pleurica ci sono depressioni - seni pleurici (sinus pleurico). Il seno costipno-frenico (sinus costodiaframmatico) si trova all'incrocio tra la pleura costiera e il diaframma. Il seno diastmatico mediastinale (sinus phrenicomediastinalis) si trova alla giunzione della pleura mediastinica nel diaframma. Il seno ribst-mediastinal (sinus costo-mediastinalis) si trova nella transizione della sezione anteriore della pleura costiera alla pleura mediastinica.

Parlando della struttura della pleura, è importante rappresentare i suoi confini. I confini della pleura, anteriore e posteriore, così come la cupola della pleura corrispondono ai confini dei polmoni destro e sinistro. Il limite inferiore della pleura si trova a 2-3 cm (un bordo) sotto il corrispondente bordo del polmone. Il limite inferiore della pleura interseca VII costola nella linea medioclavicolare, VIII costola - ascellare anteriore, bordo IX - a metà ascellari, X costola - ascellare posteriore, XI costola - della linea scapolare. A livello del collo della costola XII, la pleura parietale si alza bruscamente e si allontana lungo il suo bordo posteriore. Il bordo anteriore della pleura costiera destra e sinistra in alto e in basso diverge, formando campi interpleurici. Il campo interpleurale superiore si trova dietro il manico dello sterno e contiene il timo. Il campo interplacentare inferiore, in cui si trova la parte anteriore del pericardio, si trova dietro la metà inferiore del corpo dello sterno.

Il mediastino (mediastino) nell'anatomia dell'apparato respiratorio umano è un complesso di organi interni situati tra la pleura mediastinica destra e sinistra e il polmone destro e sinistro dietro di esso. Il bordo anteriore del mediastino è lo sterno, il posteriore è la colonna vertebrale. Il bordo superiore del mediastino è al livello dell'apertura superiore del torace, quello inferiore è limitato dal diaframma. Il mediastino è suddiviso nelle sezioni superiore e inferiore, il confine tra il quale è il piano orizzontale che collega l'angolo anteriore dello sterno e dietro il disco intervertebrale tra le vertebre toraciche IV e V.

Mediastino superiore (mediastino superius) disposto timo, destra e brachiocefalica sinistra vena, la divisione iniziale della vena cava superiore, arco aortico e il tronco brachiocefalico inizio, la carotide comune sinistra, e le succlavia sinistra arterie, trachea, esofago superiore, dotto toracico, tronchi simpatici, nervi vago-frenico, linfonodi mediastinici.

Inferiore mediastino (mediastino inferius) è divisa in tre sezioni: anteriore, mediastino medio e posteriore (mediastino anterius, medie et posterius), che sono il cuore, la parte inferiore dell'esofago, la parte discendente del dotto toracico, nervi, e pericardico linfonodi diaframmatici.

Anatomia dei polmoni

I polmoni sono organi vitali responsabili dello scambio di ossigeno e anidride carbonica nel corpo umano e svolgono la funzione respiratoria. I polmoni umani sono un organo associato, ma la struttura del polmone sinistro e destro non è identica l'una all'altra. Il polmone sinistro è sempre più piccolo ed è diviso in due lobi, mentre il polmone destro è diviso in tre lobi e ha una dimensione maggiore. La ragione per le dimensioni ridotte del polmone sinistro è semplice: il cuore si trova sul lato sinistro del torace, quindi l'organo respiratorio "dà" un posto nella cavità toracica.

Schema del polmone umano e del sistema respiratorio

posizione

L'anatomia dei polmoni è tale che aderiscono strettamente al cuore destro e sinistro. Ogni polmone ha la forma di un tronco di cono. Le sommità dei coni sporgono leggermente oltre la clavicola e la base adiacente al diaframma separa la cavità toracica dalla cavità addominale. All'esterno, ogni polmone è coperto da una speciale guaina a due strati (pleura). Uno dei suoi strati è adiacente al tessuto polmonare e l'altro è adiacente al torace. Ghiandole speciali secernono il fluido che riempie la cavità pleurica (lo spazio tra gli strati della guaina protettiva). I sacchi pleurici, isolati gli uni dagli altri, in cui sono racchiusi i polmoni, sono principalmente protettivi. L'infiammazione delle membrane protettive del tessuto polmonare è chiamata pleurite.

Quali sono i polmoni?

Il diagramma polmonare include tre elementi strutturali principali:

La struttura polmonare è un sistema di bronchi ramificati. Ogni polmone è costituito da un insieme di unità strutturali (fette). Ogni segmento ha una forma piramidale e le sue dimensioni sono in media 15x25 mm. Il bronco, i cui rami sono chiamati piccoli bronchioli, entra nell'apice del lobulo polmonare. In totale, ogni bronco è diviso in 15-20 bronchioli. Alle estremità dei bronchioli ci sono formazioni speciali - acini, composte da diverse dozzine di rami alveolari, coperte da molti alveoli. Gli alveoli polmonari sono piccole bolle con pareti molto sottili, intrecciati da una fitta rete di capillari.

Gli alveoli sono gli elementi strutturali più importanti dei polmoni, da cui dipende il normale scambio di ossigeno e anidride carbonica nel corpo. Forniscono una vasta area per lo scambio di gas e forniscono continuamente ossigeno ai vasi sanguigni. Durante lo scambio di gas, l'ossigeno e l'anidride carbonica penetrano attraverso le pareti sottili degli alveoli nel sangue, dove si "incontrano" con i globuli rossi.

Grazie agli alveoli microscopici, il cui diametro medio non supera 0,3 mm, l'area della superficie respiratoria dei polmoni aumenta a 80 metri quadrati.

Lobulo polmonare:
1 - bronchiolo; 2 - passaggi alveolari; 3 - bronchiolo respiratorio (respiratorio); 4 - atrio;
5 - rete capillare di alveoli; 6 - alveoli dei polmoni; 7 - alveoli sezionali; 8 - pleura

Cos'è il sistema bronchiale?

Prima di entrare negli alveoli, l'aria entra nel sistema bronchiale. Il "cancello" per l'aria è la trachea (tubo respiratorio, l'ingresso al quale si trova direttamente sotto la laringe). Una trachea è costituita da anelli cartilaginei che assicurano la stabilità del tubo respiratorio e la conservazione del lume per la respirazione anche in condizioni di aria rarefatta o compressione meccanica della trachea.

Trachea e bronchi:
1 - protrusione laringea (di Adamo); 2 - cartilagine tiroidea; 3 - legamento cricoidale; Legamento tetraceale a 4 anelli;
Cartilagine tracheale ad arco 5; 6 - legamenti tracheali anulari; 7 - l'esofago; 8 - split trachea;
9 - il bronco principale principale; 10 - il bronco principale sinistro; 11 - aorta

La superficie interna della trachea è una membrana mucosa ricoperta di villi microscopici (il cosiddetto epitelio ciliato). Il compito di questi villi è quello di filtrare il flusso d'aria, evitando che polvere, corpi estranei e detriti entrino nei bronchi. L'epitelio ciliato o ciliato è un filtro naturale che protegge i polmoni di una persona dalle sostanze nocive. Nei fumatori, vi è una paralisi dell'epitelio ciliato, quando i villi sulla mucosa tracheale cessano di funzionare e si congelano. Questo porta al fatto che tutte le sostanze nocive entrano direttamente nei polmoni e si depositano, causando gravi malattie (enfisema, cancro ai polmoni, malattie croniche dei bronchi).

Dietro lo sterno, la trachea si dirama in due bronchi, ognuno dei quali entra nel polmone sinistro e destro. I bronchi penetrano nei polmoni attraverso le cosiddette "porte" situate nelle cavità situate sul lato interno di ciascun polmone. Ramo di grandi bronchi in segmenti più piccoli. I bronchi più piccoli sono chiamati bronchioli, alle cui estremità si trovano le bolle sopra descritte, gli alveoli.

Il sistema bronchiale assomiglia ad un albero ramificato, penetrando nel tessuto polmonare e garantendo uno scambio di gas ininterrotto nel corpo umano. Se i grandi bronchi e la trachea sono rinforzati da anelli di cartilagine, allora i bronchi più piccoli non hanno bisogno di essere rafforzati. Nei bronchi e nei bronchioli segmentari sono presenti solo placche cartilaginee e nei bronchioli terminali non vi è tessuto cartilagineo.

La struttura dei polmoni fornisce un'unica struttura, grazie alla quale tutti i sistemi di organi umani vengono continuamente riforniti di ossigeno attraverso i vasi sanguigni.