Antibiotici per il raffreddore

21 dicembre 2017

Informazioni generali

Oggi, la verità che gli antibiotici sono inefficaci contro raffreddori, influenza e ARVI è ben nota. Ma, nonostante sia ben noto agli specialisti, agenti antibatterici per l'infezione virale, i pazienti spesso prendono solo "per prevenzione". Dopo tutto, quando si raccomanda ai pazienti con raffreddore di seguire le regole ben note che sono rilevanti nel trattamento di tali malattie, molte persone pensano che bere molti liquidi, consumare cibo con vitamine, rispettare il riposo a letto, gargarismi non è sufficiente per curare la malattia. Pertanto, molti di loro iniziano a prendere antibiotici forti da soli, o praticamente "chiedono" a uno specialista di prescrivere loro eventuali farmaci.

Molte persone arrivano alla conclusione che chiedono sui forum, che è meglio bere la droga per il raffreddore. E sono trattati con consigli, senza prescrizioni e prescrizioni. Inoltre, al giorno d'oggi è facile acquistare un farmaco del genere senza prescrizione medica, anche se la maggior parte degli agenti antibatterici dovrebbe essere venduta con una prescrizione.

Molto spesso questi errori vengono commessi da genitori che semplicemente non sanno quando somministrare al bambino un antibiotico. Molti pediatri preferiscono "giocare sul sicuro" e prescrivere tali farmaci ai bambini freddi semplicemente "a fini di prevenzione" al fine di prevenire ulteriori complicazioni.

Ma in realtà, il modo migliore per curare un raffreddore in un bambino è seguire lo stesso consiglio tradizionale di bere molta acqua, idratare e arieggiare la stanza, usando metodi folk ausiliari e l'uso sintomatico dei rimedi per la temperatura. Dopo un po 'di tempo, il corpo supererà l'attacco di un'infezione virale alle vie respiratorie.

In realtà, la nomina di antibiotici per il raffreddore è associata al desiderio di prevenire lo sviluppo di complicanze. Dopo tutto, i bambini in età prescolare nel mondo moderno coesistono davvero con un alto rischio di sviluppare complicazioni.

Il sistema immunitario di tutti i bambini non funziona senza fallo. Pertanto, molti pediatri, cercando di giocare sul sicuro dal fatto che in seguito non sono accusati di incompetenza, prescrivono tali medicinali ai bambini.

È importante capire che nella maggior parte dei casi è inutile bere antibiotici per il raffreddore, poiché la maggior parte dei raffreddori con febbre e senza febbre sono di origine virale. Ciò significa che l'assunzione di farmaci antibatterici in caso di raffreddore è inutile.

È meglio bere antibiotici se si sviluppano certe complicazioni dopo un attacco di virus, si è verificata un'infezione batterica, che si trova nella cavità nasale o orale, nei bronchi e nei polmoni.

Che bere con un raffreddore senza una temperatura, se è possibile bere antibiotici a una temperatura, e in quali casi è necessario prendere agenti antibatterici, sarà discusso sotto.

È possibile determinare dai test che sono necessari gli antibiotici?

Attualmente, è lontano da ogni caso che vengono condotti test di laboratorio in grado di confermare che l'infezione è di natura batterica. Condurre le colture di urina, espettorato - questo non è test a buon mercato, e sono raramente effettuati. L'eccezione sono i tamponi del naso e della gola in caso di mal di gola sulla bacchetta di Leflera (questo è l'agente eziologico della difterite). Inoltre, nella tonsillite cronica, viene eseguito il distacco selettivo delle tonsille, colture urinarie in pazienti con patologie del tratto urinario.

I cambiamenti nell'analisi clinica del sangue sono segni indiretti dello sviluppo di un processo infiammatorio batterico. In particolare, il medico è guidato da un maggiore indicatore di ESR, un aumento del numero di leucociti, uno spostamento a sinistra della formula dei leucociti.

Come determinare quali complicazioni si sviluppano?

Per capire quale è meglio somministrare la droga a un bambino o ad un adulto, è importante determinare se vi sia uno sviluppo di complicazioni. Puoi sospettare in modo indipendente che le complicanze batteriche della malattia si stiano sviluppando, con i seguenti segni:

  • Il colore di scarico dai bronchi, dal naso, dalla faringe, dall'orecchio cambia - diventa torbido, diventa verdastro o giallastro.
  • Se si unisce un'infezione batterica, la temperatura aumenta spesso di nuovo.
  • Se una infezione batterica colpisce il sistema urinario, allora l'urina diventa torbida, in essa potrebbe apparire un precipitato.
  • Le lesioni intestinali provocano muco, sangue o pus nelle feci.

Per determinare le complicazioni di ARVI possono essere i seguenti motivi:

  • Dopo un miglioramento di circa 5-6 giorni, la temperatura sale di nuovo a un indicatore di 38 gradi e più in alto; sentirsi peggio, tosse preoccupata, mancanza di respiro; quando si tossisce o si fa un respiro profondo, fa male al petto - tutti questi segni possono indicare lo sviluppo di polmonite.
  • In caso di febbre, i dolori alla gola si intensificano, compare la placca sulle tonsille, i linfonodi del collo sono ingranditi - questi sintomi richiedono l'esclusione della difterite.
  • Quando il dolore nell'orecchio appare, se fluisce dall'orecchio, si può presumere che l'otite si sviluppi.
  • Se la rinite diventa nasale, il senso dell'olfatto è sparito, fa male alla fronte o al viso e il dolore si intensifica quando la persona si inclina in avanti, quindi si sviluppa il processo infiammatorio dei seni paranasali.

In una situazione del genere, è necessario selezionare molto bene gli antibiotici per il raffreddore. Quale antibiotico è meglio per un raffreddore per un adulto, o quale antibiotico per i bambini con un raffreddore dovrebbe essere usato, solo un medico decide. In effetti, la scelta di tali farmaci dipende da molti fattori.

  • età della persona;
  • localizzazione di complicanze;
  • storia del paziente;
  • tolleranza ai farmaci;
  • resistenza agli antibiotici.

I nomi degli antibiotici per bambini per raffreddori, i nomi delle iniezioni e i nomi degli antibiotici per il raffreddore e dell'influenza per gli adulti possono essere trovati su qualsiasi sito medico sulla rete, e la loro lista è molto lunga. Ma questo non significa che buoni antibiotici per il raffreddore possano essere bevuti solo "per prevenzione", se compaiono segni di complicazioni. Anche un agente antibatterico, in cui ci sono 3 compresse in un pacchetto, può peggiorare le condizioni del paziente, influenzando negativamente il suo sistema immunitario.

Pertanto, guidato dal consiglio di amici sul fatto che un particolare farmaco è buono, poco costoso e bere antibiotici ad ampio spettro non può in ogni caso. Quali antibiotici da assumere per un raffreddore dovrebbero essere determinati esclusivamente dal medico curante.

Quando non è necessario assumere antibiotici per ARVI non complicata?

Con un raffreddore, con malattie otorinolaringoiatriche o ARVI, passando senza complicazioni, gli antibiotici non devono essere presi in questi casi:

  • se la rinite con muco e pus dura meno di 10-14 giorni;
  • quando si sviluppa una congiuntivite virale;
  • in caso di tonsillite virale;
  • con rinofaringite;
  • in caso di sviluppo di bronchite, tracheite, tuttavia, a volte in condizioni acute con una temperatura elevata, l'uso di agenti antibatterici è ancora necessario;
  • nel caso della laringite in un bambino;
  • quando l'herpes appare sulle labbra.

Quando dovrei prendere antibiotici per ARVI non complicato?

Antibiotici per ARVI senza complicazioni prescritti in tali situazioni:

  • Se i segni di deterioramento dell'immunità sono determinati: la temperatura sale costantemente ai parametri subfebrilari, le malattie del raffreddore e virali del bambino si verificano più di cinque volte all'anno, malattie infiammatorie e fungine in forma cronica, nell'uomo, hanno HIV, patologie immunitarie congenite o malattie oncologiche.
  • Quando si sviluppano malattie del sangue - anemia aplastica, agranulocitosi.
  • Bambini fino a 6 mesi - con rachitismo, sottopeso, malformazioni.

In questo caso, gli antibiotici per le infezioni virali respiratorie acute negli adulti, e in particolare gli antibiotici per le infezioni virali respiratorie acute nei bambini, sono prescritti da un medico. In tali pazienti con malattia respiratoria acuta, il medico deve monitorare le condizioni del corpo.

Quando vengono prescritti gli antibiotici?

Le indicazioni per l'uso di tali farmaci sono:

  • Angina batterica - è importante escludere immediatamente la difterite, per cui prendere tamponi dal naso e dalla gola. Con questa malattia vengono utilizzati macrolidi o penicilline.
  • Laringotracheite, bronchiectasie, esacerbazione di bronchite cronica o bronchite acuta: utilizzare macrolidi (Macropenes). A volte i raggi X sono necessari per escludere la polmonite.
  • Linfoadenite purulenta - uso di antibiotici ad ampio spettro dell'ultima generazione, a volte è necessario consultare un chirurgo o un ematologo.
  • Otite media acuta in forma acuta - un otorinolaringoiatra esegue un'otoscopia, dopo di che prescrive cefalosporine o macrolidi.
  • Polmonite: dopo che la condizione è stata confermata con raggi X, vengono prescritte penicilline semisintetiche.
  • Sinusite, sinusite, etmoidite - i raggi X vengono eseguiti e i segni clinici vengono valutati per la diagnosi.

Se sullo sfondo di una infezione virale si sviluppano complicanze, quindi tenendo conto dell'età, della gravità della malattia, della storia, il medico determina quali antibiotici da bere. Può essere una tale droga:

  • Righe di penicillina: se il paziente non ha reazioni allergiche alle penicilline, vengono prescritte penicilline semisintetiche. Questo significa Amoxicillina, Flemoxin Soljutab. Se un paziente sviluppa un'infezione grave resistente, allora i medici preferiscono prescrivere le cosiddette "penicilline protette" (amoxicillina + acido clavulanico): Augmentin, Amoxiclav, Ecoclav. Questi sono farmaci di prima linea per mal di gola.
  • I macrolidi sono solitamente usati per micoplasmi, polmonite da clamidi e per malattie infettive delle prime vie respiratorie. Questo significa Azitromicina (Hemomitsin, Azitroks, Zetamaks, Sumamed, Zitrolid, ecc.). L'agente Makropen è il farmaco di scelta per il trattamento della bronchite.
  • Le cefalosporine sono Cefixime (Pancef, Supraksi, ecc.), Cefuroxime Axetil (Zinnat, Super, Axetin) e altre.
  • Fluoroquinoloni: questi farmaci sono prescritti se il paziente non tollera altri antibiotici o se si nota la resistenza dei batteri ai farmaci penicillinici. Questi sono moxifloxacina (Plevilox, Avelox, Moksimak), Levofloxacina (Floracid, Tavanic, Glevo, ecc.).

Per il trattamento dei bambini non si possono usare i fluorochinoloni. Questi farmaci sono considerati farmaci "di riserva", perché potrebbero essere necessari in età adulta per il trattamento di infezioni resistenti ad altri farmaci.

È molto importante che la prescrizione di antibiotici e la scelta di ciò che è meglio per il comune raffreddore sia effettuata da un medico. Lo specialista dovrebbe agire in modo tale da fornire l'assistenza più efficace al paziente. In questo caso, l'appuntamento dovrebbe essere tale da non danneggiare la persona in futuro.

Gli scienziati hanno già identificato un problema molto serio associato agli antibiotici. Il fatto è che le aziende farmacologiche non tengono conto del fatto che la resistenza degli agenti patogeni agli agenti antibatterici è in costante crescita e presentano agli utenti nuovi farmaci che potrebbero rimanere in riserva per qualche tempo.

risultati

Quindi, è importante capire che gli antibiotici sono indicati per essere presi con un'infezione batterica, mentre l'origine del raffreddore nella maggior parte dei casi (fino al 90%) è virale. Pertanto, l'uso di antibiotici in questo caso non è solo inutile, ma anche dannoso.

La questione se gli antibiotici e gli antivirali possano essere presi contemporaneamente è anche irrilevante in questo caso, poiché una tale combinazione aggrava il carico complessivo sul corpo.

Tieni presente che gli antibiotici hanno un pronunciato effetto negativo. Inibiscono le funzioni dei reni e del fegato, danneggiano il sistema immunitario, provocano manifestazioni allergiche e dysbacteriosis. Pertanto, la questione se sia necessario e possibile bere tali farmaci dovrebbe essere trattata in modo molto sobrio.

Non utilizzare agenti antibatterici per la prevenzione. Alcuni genitori danno ai bambini antibiotici per il raffreddore, al fine di prevenire le complicanze. Ma gli antibiotici per la rinite negli adulti e nei bambini - questo approccio è completamente sbagliato, come con altre manifestazioni del comune raffreddore. È importante rivolgersi a uno specialista in grado di identificare le complicazioni della malattia in modo tempestivo e solo successivamente prescrivere tali farmaci. In caso di raffreddore per i bambini, inizialmente è necessario prendere quelle misure che non sono associate all'assunzione di droghe sintetiche.

È possibile determinare se gli antibiotici sono efficaci riducendo la temperatura. L'efficacia della terapia antibiotica dimostra che la temperatura scende a 37-38 gradi e la condizione generale migliora. Se tale sollievo non si verifica, l'antibiotico deve essere sostituito da un altro.

Valutare l'effetto del farmaco dovrebbe essere per tre giorni. Solo dopo questo, il farmaco, in assenza di azione, viene sostituito.

Con l'uso frequente e incontrollato di agenti antibatterici, la resistenza a loro si sviluppa. Di conseguenza, ogni volta che una persona avrà bisogno di medicine più forti o l'uso di due diversi mezzi contemporaneamente.

Non puoi prendere antibiotici per l'influenza, come fanno molti. Fondi contro l'influenza, che è una malattia virale, il medico prescrive, in base alle condizioni del paziente. La domanda, quali antibiotici bere con l'influenza, si pone solo nel caso di un grave deterioramento del paziente.

Antibiotico per infezione virale negli adulti

Antibiotici per la SARS: argomentazione e validità d'uso

Anche uno studente di un istituto medico sa che gli antibiotici per ARVI sono assolutamente inutili, dal momento che sono farmaci antibatterici. Tuttavia, ci sono casi in cui un pediatra ai primi sintomi del processo patogenetico respiratorio di eziologia virale nei bambini prescrive a un giovane paziente un farmaco a base di penicillina o cefalosporina. Sì, e nella tattica terapeutica del trattamento degli adulti spesso include la terapia antibiotica.

È importante ricordare che il 90% dei raffreddori stagionali e i processi patologici infiammatori respiratori sono virali e che l'ARVI non viene trattato con antibiotici.

Tuttavia, c'è un altro aspetto. Gli agenti virali, penetrando nel corpo di bambini o adulti, inibiscono il sistema immunitario, che crea un mezzo nutritivo e condizioni favorevoli per l'aderenza della microflora patogena. Questa è chiamata una complicazione in cui gli antibiotici diventano un mezzo necessario ed efficace di prima scelta.

Indicazioni per la nomina di antibiotici per infezioni virali

Naturalmente, l'attaccamento batterico richiede una conferma precisa dei risultati dei test di laboratorio. Solo un simile approccio consente di effettuare la diagnosi più affidabile e di identificare correttamente la composizione della microflora patogena. Ma lo scopo di questo o quel farmaco dipende direttamente da questo, dal dosaggio della sua somministrazione e dall'efficacia generale degli interventi terapeutici.

La principale difficoltà qui sta nel fatto che tali processi patologici sono caratterizzati da un rapido sviluppo, che costringe il medico ad agire immediatamente al fine di prevenire gravi complicazioni. Questo è vero sia per gli adulti che per i bambini.

Pertanto, spesso un potente argomento a favore degli agenti antibatterici per le infezioni virali respiratorie acute e l'indicazione per la prescrizione di antibiotici è un quadro clinico visivo caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • mantenere una temperatura elevata per almeno cinque giorni;
  • la presenza di secrezione purulenta dal tratto nasofaringeo;
  • tosse secca e abbondante;
  • infiammazione pronunciata nella laringe;
  • l'aspetto della placca bianca sulle tonsille, che è spesso accompagnato da un processo infiammatorio di natura batterica nei bambini.

Sulla base di questi segni caratteristici, il medico può decidere l'introduzione della terapia antibiotica nel complesso delle procedure di trattamento farmacologico.

ARVI è un problema medico e sociale aggiornato dei tempi moderni.

Ogni anno, le infezioni virali respiratorie acute colpiscono milioni di bambini e adulti in tutto il mondo (secondo l'OMS, fino al 15% della popolazione mondiale).

L'incidenza di picco si verifica nel periodo autunno-invernale, quando nel complesso naturale-biologico vengono create le condizioni più favorevoli per il rapido sviluppo di vari tipi di agenti virali.

Gli stessi metodi di diffusione dei virus - aerei e di contatto - contribuiscono al rapido deterioramento della situazione epidemiologica. In questo aspetto, il compito più importante della medicina moderna e della pratica clinica è la ricerca di mezzi efficaci per prevenire e trattare l'ARVI. Ad oggi, ci sono più di trecento patogeni studiati di eziologia virale.

I processi patologici respiratori acuti da loro provocati sono spesso caratterizzati da un periodo di incubazione relativamente breve, sindrome febbrile a breve termine, manifestazioni di intossicazione, danni alle vie respiratorie e varie parti del sistema broncopolmonare. Nei bambini, l'ARVI, di norma, è più grave che negli adulti.

Il principale pericolo di patologie in questa categoria è che, a poco a poco compromettendo il sistema cardiovascolare, riducono l'aspettativa di vita di diversi anni. Pertanto, oggi la questione della prevenzione e del trattamento delle infezioni virali respiratorie acute negli adulti e nei bambini è estremamente acuta ed è un serio problema medico e sociale.

Terapia per infezioni virali nei bambini: i principi della moderna pediatria

L'organismo di un bambino, caratterizzato da un sistema immunitario immaturo e dall'instabilità dei processi chimici e biologici, è ampiamente suscettibile alla sconfitta degli agenti virali. Spesso ciò avviene in una forma piuttosto grave ed è associato allo sviluppo di tutti i tipi di complicazioni che causano cambiamenti distruttivi nei sistemi respiratorio e cardiovascolare e nel tratto respiratorio superiore. Forse la più terribile complicazione nei bambini può essere considerata una polmonite bilaterale.

Al fine di prevenire lo sviluppo di tali processi patologici acuti e allo stesso tempo non causare gravi danni alla salute del bambino nella moderna pediatria, sono praticati diversi principi di base del trattamento delle infezioni virali respiratorie acute, complicate dall'aggiunta di microflora batterica patogena. La terapia antibiotica è utilizzata nel complesso trattamento delle infezioni virali nei bambini nei seguenti casi:

  • se l'eziologia batterica del processo infiammatorio è stata stabilita in modo affidabile;
  • con sintomi di linfoadenite purulenta. In questo caso vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro;
  • in presenza di segni di lesioni infiammatorie del tratto respiratorio superiore. Con un tale sviluppo di eventi, le basi per prescrivere un farmaco antibatterico non sono solo i sintomi clinici caratteristici, ma anche l'esame a raggi x.
  • tuttavia, viene selezionato un farmaco a bassa tossicità. Il dosaggio e le regole di somministrazione sono prescritte esclusivamente da uno specialista sulla base di test di laboratorio eseguiti, del quadro clinico generale e tenendo conto del peso del bambino.

L'assunzione incontrollata di antibiotici è inaccettabile, dal momento che i farmaci in questa categoria influenzano non solo gli agenti patogeni batterici, ma anche la microflora benefica del corpo. Inoltre, l'assunzione non sistematica di farmaci in questa categoria provoca una rapida crescita, mutazioni di culture batteriche e contribuisce alla loro acquisizione di resistenza al farmaco assunto.

Ciò influenza notevolmente l'efficacia del trattamento e può portare all'emergere di nuove complicazioni e allo sviluppo di altri processi distruttivi di natura infiammatoria. Quando prescrive una terapia antibiotica, un pediatra esperto deve tenere conto dell'età del bambino, della localizzazione del processo patologico, della presenza di reazioni allergiche, della storia del paziente, della tolleranza individuale dei componenti del farmaco e di molti altri fattori.

Antibiotici per la SARS

Immediatamente si dovrebbe notare che la SARS è una malattia causata da virus, quindi gli antibiotici contro di essa sono assolutamente inutili. Sono scaricati solo se si è unita un'infezione batterica, che il corpo non è in grado di affrontare. Segni che il corpo è stato attaccato da batteri patogeni sono noti: è, soprattutto, la febbre, fino a 38 gradi o più, così come altri sintomi - mal di testa, arrossamento e disagio alla gola, naso che cola, mancanza di respiro, tosse. Ma non correre in farmacia con i segni sopra elencati e acquistare la prima medicina disponibile. Gli antibiotici per la SARS dovrebbero essere selezionati da uno specialista. Quindi affronti rapidamente le tue condizioni e vai in riparazione, riducendo al minimo la probabilità di complicazioni.

ARVI - segni di malattia

Per procedere razionalmente al trattamento, è necessario determinare con precisione la gravità della malattia, per scegliere i farmaci giusti. Questo può essere fatto da un medico in base a un esame, un sondaggio e risultati dei test. Le malattie classificate come ARVI possono verificarsi in qualsiasi persona, senza eccezioni, qualsiasi età, qualsiasi condizione di salute e indipendentemente dalle condizioni meteorologiche esterne. Se un'altra infezione non si univa al comune raffreddore e non c'erano complicazioni, la malattia dura circa una settimana. Un adulto normale è esposto a infezioni virali circa due volte l'anno. Questa condizione è contagiosa e facilmente trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. L'obiettivo principale dei virus sono i bronchi, i polmoni, la trachea. Il virus stesso - l'agente causale della malattia vive nel muco molto più a lungo che fuori dal corpo o nell'aria.

Come riconoscere l'insorgenza della malattia? I sintomi di base sono:

  • naso che cola grave, congestione nasale, drenaggio delle mucose dell'apparato respiratorio;
  • Infiammazione dei linfonodi: questo sintomo si presenta come un nodulo in alcuni punti (collo, collo, sotto la mascella, dietro i padiglioni auricolari), doloroso alla palpazione;
  • mal di gola, dolore durante la deglutizione, perdita della voce;
  • tosse secca;
  • lacrimazione, infiammazione degli occhi;
  • alta temperatura corporea;
  • nausea, vomito, debolezza.

Pertanto, i sintomi del raffreddore non possono essere trascurati, quindi immediatamente dopo la loro comparsa, è necessario consultare uno specialista e iniziare il trattamento. Le infezioni di infezioni virali respiratorie acute sono pericolose perché le complicanze derivanti da un trattamento improprio o in sua assenza, colpiscono gli organi vitali. Trattare le complicanze è molto più difficile che prevenire il loro verificarsi.

Gruppi di antibiotici e loro uso in ARVI

Il mondo apprese gli antibiotici nel 1928: Fleming fece scalpore in medicina scoprendo sostanze capaci di uccidere batteri, microbi che a quel tempo erano la causa di molte malattie incurabili: polmonite, tubercolosi, scarlattina e altre. Queste droghe si manifestarono pienamente durante la seconda guerra mondiale, quando più di un milione di feriti furono salvati con il loro aiuto. Ora gli antibiotici aiutano a trattare una grande varietà di malattie.

Gli antibiotici per la SARS negli adulti sono usati quando la malattia viene trascurata. Ogni gruppo di antibiotici colpisce alcuni tipi di batteri, quindi è importante determinare con precisione la diagnosi. Il trattamento di infezioni virali respiratorie affilate, secondo complicazioni, è effettuato con antibiotici di uno dei gruppi seguenti.

  1. Le penicilline sono spesso utilizzate per il trattamento di gravi complicanze degli organi ENT (otite purulenta, mal di gola, sinusite). Tali farmaci agiscono sulle pareti dei batteri, distruggendoli e conducendo alla loro morte. A causa del fatto che questo gruppo di farmaci ha una bassa tossicità, è ampiamente distribuito per il trattamento dei bambini.
  2. Le cefalosporine distruggono la membrana cellulare dei batteri patogeni. Il metodo principale della loro ricezione è intramuscolare. Cefalexine può essere assunto per via orale. Questo gruppo quasi non causa allergie, accade molto raramente. Tuttavia, potrebbe esserci una compromissione della funzionalità renale.
  3. Macrolidi: molto efficaci nel trattamento della polmonite atipica. Azaluri, ketolidi mostrano un effetto batteriostatico sull'agente patogeno. Un importante rappresentante di questo gruppo di farmaci è l'eritromicina: è un sostituto della penicillina, se mostra una reazione allergica.
  4. I fluorochinoloni sono efficaci contro i batteri gram-negativi (E. coli, pneumococchi, clamidia, micoplasmi). Al momento - i farmaci più sicuri: agiscono rapidamente sulla cellula, distruggono l'agente causale della malattia e sono sicuri in termini di reazioni allergiche.

Se le vie aeree sono infiammate, è necessario un farmaco per combattere questo tipo di infiammazione. Tali rimedi includono i farmaci del gruppo della penicillina - Augmentin, Amoxiclav, Amoxicillin. La polmonite e altre malattie respiratorie sono causate da agenti patogeni, che spesso mostrano resistenza al gruppo di farmaci penicillinici. Pertanto, queste condizioni sono trattate con farmaci come Avelox, Levofloxacina. Pleurite, bronchite, polmonite sono suggerite per essere trattate con antibiotici cefalosporinici - Zinnat, Supraks, Zinatsef. Se la polmonite è causata da microrganismi non tipici - micoplasmi e clamidia, i macrolidi vengono utilizzati con successo: emotsina, Sumamed.

Indicazioni per l'uso

Dobbiamo ricordare che il trattamento principale di ARVI include l'uso di farmaci antivirali. Aiuteranno a migliorare l'immunità e respingere un attacco virale. E prima inizia il trattamento, più velocemente ti metterà in piedi. Ma con l'infezione batterica, non vale la pena trascurare gli antibiotici. Indicazioni incondizionate per l'uso di antibiotici sono stati di questa natura:

  • infiammazione dell'orecchio medio (otite media purulenta);
  • angina, tonsillite purulenta;
  • la polmonite;
  • linfoadenite purulenta;
  • antritis, frontitis;
  • laringotracheite.

All'inizio di un raffreddore, quando i primi sintomi cominciano a manifestarsi, è possibile affrontarli con la medicina tradizionale. Intonaci di senape, pediluvi, inalazioni contribuiranno a migliorare le condizioni di una persona. Se la condizione si sta deteriorando, è necessario contattare l'ospedale, contribuirà ad evitare complicazioni. Dobbiamo sempre ricordare che l'automedicazione può peggiorare significativamente la condizione e portare a gravi conseguenze. Gli antibiotici per le infezioni virali sono presi in stretta conformità con il parere di un medico, nel dosaggio esatto e osservando il tempo di ammissione.

Precauzioni

Se gli antibiotici vengono scelti in modo errato, guidati dal consiglio di amici o informazioni da Internet, possono verificarsi effetti collaterali: deterioramento del sistema immunitario, disbatteriosi, allergie e disturbi gastrointestinali. Non usare questi farmaci per più di cinque giorni, ma interrompere il trattamento può anche portare a conseguenze negative: l'infezione potrebbe non essere completamente guarita e questo porta a complicazioni nel cuore, nei reni.

Se sta prendendo il trattamento esattamente come consiglia il medico, e non vi è alcun miglioramento della condizione per più di tre giorni, contattare il medico per modificare il regime di trattamento e sostituire i farmaci con quelli più efficaci. Non bere antibiotici scaduti.

Al fine di ridurre l'impatto negativo degli antibiotici sul corpo, allo stesso tempo prendono i probiotici - migliorano la microflora intestinale, eliminano le manifestazioni di dysbacteriosis, migliorano l'immunità, minimizzano la probabilità di complicanze.

L'uso di antibiotici per la SARS

La prescrizione di un trattamento corretto efficace implica l'uso di farmaci che agiscono sulla causa della malattia. Nel caso di ARVI, vari virus sono la causa della malattia. I più comuni sono virus dell'influenza e parainfluenza, enteroirus, rhinovirus, virus dell'herpes simplex.

Il trattamento eziologico diretto contro questi agenti patogeni richiede la somministrazione di farmaci antivirali, che includono farmaci chemioterapici, interferoni, agenti stimolanti l'interferone e immunomodulatori.

Altrimenti, la terapia implica la creazione di condizioni in cui i virus muoiono il più rapidamente possibile. Il trattamento sintomatico, consistente nella nomina di farmaci antipiretici, farmaci per la tosse, rinite, è indicato solo se queste manifestazioni peggiorano significativamente le condizioni del paziente.

Per quanto riguarda il trattamento con antibiotici, ARVI, poiché non agiscono sulla causa della malattia, non è necessario utilizzare tali farmaci.

Parlando della fattibilità dell'uso di antibiotici per la SARS nei bambini e negli adulti, è necessario ricordare che si tratta di un gruppo di farmaci che agisce solo su alcuni microrganismi - i batteri. Sono questi agenti patogeni che causano lo sviluppo di complicanze di ARVI. Il virus, agendo sul corpo, riduce l'immunità del paziente, che porta all'aggiunta di altri microrganismi patogeni, che di solito sono batteri. In questa fase, nessun antibiotico non può fare.

Segni di un'infezione batterica

Il fatto che la malattia virale sia stata complicata da un'infezione batterica è indicata dai seguenti fattori:

  1. Dopo miglioramento a 4-5 giorni di malattia, si nota un deterioramento;
  2. Compaiono ulteriori sintomi, come dolore nell'orecchio, gola, pesantezza alla testa, aumento della tosse, mancanza di respiro, diminuzione dell'odore;
  3. C'è un nuovo aumento della temperatura a 38-39 gradi;
  4. La natura della scarica cambia (lo scarico mucoso trasparente dal naso diventa torbido, spesso, giallo).

In tale situazione, è necessaria una seconda consultazione per chiarire la diagnosi e correggere il trattamento.

A favore della natura batterica dei sintomi aggiuntivi che appaiono sono evidenze di studi di laboratorio e radiografici, un esame obiettivo da parte di uno specialista.

In generale, gli esami del sangue mostrano leucocitosi e un aumento della VES, che è a favore della natura batterica delle complicanze.

La semina dal naso e dalla gola è di grande importanza diagnostica.

Un risultato positivo non è solo la conferma di un patogeno batterico, ma consente anche di identificarlo e, quindi, di eseguire la corretta prescrizione di antibiotici per complicanze di ARVI.

Trattamento delle complicanze di ARVI

Gli antibiotici per complicanze di ARVI sono indicati in questi casi:

  • otite media acuta;
  • mal di gola;
  • bronchite acuta o esacerbazione cronica;
  • infiammazione dei seni paranasali;
  • polmonite.

Tuttavia, ci sono alcune regole che consentono un uso più efficiente di questo gruppo di farmaci:

  1. Gli antibiotici hanno gravi effetti collaterali (nefrotossici, epatotossici, reazioni allergiche, disbatteriosi), pertanto la loro nomina dovrebbe essere ponderata;
  2. Gli antibiotici portano ad una diminuzione dell'immunità, quindi il loro uso nella prevenzione delle complicanze della SARS negli adulti e nei bambini non è giustificato;
  3. In tal caso, se si utilizza un antibiotico, il miglioramento non si verifica dopo 72 ore, deve essere sostituito con un altro;
  4. L'uso frequente di antibiotici produce la resistenza del corpo nei loro confronti, quindi in ogni caso successivo sarà necessario un nuovo farmaco più potente.

In rari casi, il trattamento anche di infezioni virali respiratorie acute non complicate nei bambini può essere accompagnato da antibiotici:

  • in caso di disturbi immuni pronunciati (oncopatologia, HIV, altri stati di immunodeficienza);
  • la presenza di un bambino fino a 6 mesi di grave comorbilità, malformazioni, ritardo di peso;
  • con patologie del sangue (anemia aplastica, leucemia).

Poiché l'antibiotico è un farmaco serio con una vasta gamma di effetti collaterali e controindicazioni, è determinato dai seguenti fattori nel determinare il suo scopo:

  • la diagnosi clinica di complicanze;
  • la gravità delle condizioni del paziente;
  • presenza di patologia concomitante;
  • età del paziente;
  • uso di antibiotici in passato;
  • tollerabilità dei farmaci, compresi gli antibiotici.

Con un processo di trattamento correttamente organizzato, il recupero da infezioni virali respiratorie acute avviene in 5-7 giorni.

Il compito degli specialisti è di prevenire lo sviluppo di complicazioni in questi pazienti e, quindi, di evitare la necessità dell'uso di antibiotici.

Postato da: Наталья Гаевая

Quali antibiotici da assumere con l'influenza e ARVI?

Quando i sintomi dell'influenza o ARVI cominciano a comparire, molti iniziano a pensare di assumere farmaci antibatterici. Si ritiene che contribuiscano a eliminare rapidamente i sintomi spiacevoli e in pochi giorni mettere una persona "in piedi". Quindi quali antibiotici assumere con l'influenza e l'ORVI? E vale la pena farlo?

Antibiotici per malattie virali: bisogno o no?

Per il trattamento delle malattie virali, ci sono molti farmaci che, se somministrati correttamente, contribuiscono alla rapida eliminazione di sintomi spiacevoli (febbre, mal di testa, debolezza, ecc.). Quindi perché molti medici prescrivono antibiotici per i loro pazienti con ARVI o influenza, perché puoi farne a meno?

Di norma, i medici insistono nell'assumere tali farmaci per 6-7 giorni di malattia virale, quando non diminuisce e aumenta la probabilità di gravi complicanze che riguardano non solo gli organi ENT, ma anche il cervello. Va notato che gli antibiotici non combattono i virus. La loro ricezione è finalizzata all'eliminazione dei batteri, che stanno iniziando a moltiplicarsi attivamente nel corpo sullo sfondo di bassa immunità. Cioè, gli antibiotici sono prescritti solo se un'infezione batterica si è unita a un ARVI o influenza.

I principali sintomi di infezione batterica sono:

  • aumento della temperatura corporea (superiore a 38 gradi);
  • naso che cola (il moccio diventa spesso e scarsamente rimosso dai passaggi nasali);
  • tosse;
  • aumento della lacrimazione degli occhi e di altri sintomi simili ai segni di malattie virali

Dovrebbe essere notato che quando iniziare a bere antibiotici per la SARS e l'influenza, in quale dosaggio e per quanto tempo, solo il medico dovrebbe determinare. Non puoi iniziare autonomamente a prendere farmaci antibatterici, solo perché lo hai fatto prima e ti hanno aiutato.

Esiste un numero enorme di batteri diversi, ognuno dei quali ha una propria soglia di resistenza all'uno o all'altro farmaco. E, se nel caso precedente sei stato aiutato da un antibiotico per superare ARVI, questo non significa che ora darà un risultato positivo. Ma il rischio che altri organi e sistemi interni ne soffriranno (gli antibiotici influenzano negativamente il funzionamento di fegato, reni, intestino, ecc.) È molto alto.

La terapia antibiotica non è il trattamento principale per le malattie virali! Sono prescritti solo se l'assunzione di altri farmaci antivirali e sintomatici non dà un risultato positivo!

L'indicatore principale che vi è la necessità di antibiotici sono le malattie otorinolaringoiatriche di natura purulenta, tra cui la tonsillite, l'otite media e altre.

Quali farmaci antibatterici possono essere assunti?

Gli antibiotici per le infezioni virali respiratorie acute negli adulti, un elenco dei quali verrà discusso di seguito, hanno una classificazione diversa e hanno effetti diversi sul corpo.

Ma, prima di iniziare a condurre una terapia antibatterica, è necessario condurre un ciclo di trattamento con farmaci antivirali. In assenza di controindicazioni, è possibile utilizzare la medicina alternativa. E solo nel caso in cui non danno un risultato positivo, puoi chiedere aiuto agli antibiotici.

Spesso, con la SARS e l'influenza, i medici prescrivono antibiotici ad ampio spettro che contribuiscono alla distruzione di vari tipi di flora batterica. Esistono 4 gruppi di antibiotici che vengono spesso utilizzati per le malattie virali.

penicilline

I farmaci che appartengono a questo gruppo sono molto efficaci nel trattamento delle malattie batteriche causate da stafilococco, streptococco e altri. Gli antibiotici-penicillina agiscono come segue: quando vengono ingeriti, distruggono i muri dei batteri, lasciando così loro alcuna possibilità di sopravvivenza.

Questo gruppo di antibiotici è buono perché ha una bassa tossicità. Tuttavia, questi farmaci possono causare lo sviluppo di una reazione allergica, e quindi chi soffre di allergie dovrebbe prenderli con molta attenzione.

Le penicilline includono i seguenti farmaci:

  • Klonakom-X;
  • amoxil;
  • azlocillina;
  • ampicillina;
  • Sultamicillina e altri.

macrolidi

Questo gruppo di antibiotici ha un'alta efficacia delle malattie otorinolaringoiatriche. Il loro vantaggio è che non provocano lo sviluppo di allergie e praticamente non hanno effetti collaterali.

Il meccanismo d'azione è lo stesso: i componenti attivi che costituiscono gli antibiotici contribuiscono alla distruzione della membrana batterica, causando la loro inevitabile morte. Questo gruppo include i seguenti farmaci:

cefalosporine

Questo gruppo di antibiotici è considerato il più efficace. Sono prescritti per polmonite, pleurite e bronchite. Molto spesso, gli antibiotici di questo gruppo sono prescritti sotto forma di iniezioni intramuscolari. Per l'ingestione si usano cefalexine antibiotiche. Sono presi solo quando sono già comparse complicazioni sullo sfondo delle malattie virali. Come rimedio indipendente contro la SARS e l'influenza, non vengono utilizzati.

Più spesso, i medici prescrivono i seguenti antibiotici cefalosporini ai loro pazienti:

fluorochinoloni

Questi antibiotici sono altamente efficaci contro la clamidia e l'escherichia coli. I principi attivi dei farmaci hanno la capacità di distruggere il guscio integrale dei batteri patogeni e provocare la loro rapida morte.

I fluorochinoloni sono farmaci completamente sicuri. Con ARVI e influenza, vengono prescritti solo se esiste un alto rischio di complicanze. I farmaci di questo gruppo sono disponibili in varie forme farmacologiche: polveri, compresse, capsule.

Gli antibiotici fluorochinolici più efficaci e popolari sono:

  • norfloxacina;
  • lomefloksatsin;
  • sparfloxacina;
  • gemifloxacina;
  • Trovafloxacina.

Gli antibiotici per l'influenza e ARVI, i cui nomi sono stati annunciati sopra, non possono essere assunti senza la conoscenza del medico. La ricezione incontrollata può innescare lo sviluppo di una serie di gravi complicazioni.

Antibiotici: sfumature importanti

La durata del trattamento con farmaci antibatterici è determinata solo da un medico che tiene conto del decorso della malattia, della presenza di complicanze e dell'età del paziente. Di norma, la durata degli antibiotici non supera i 5-7 giorni. Ma nei casi più gravi, il corso può essere esteso da un medico a 10 giorni.

L'assunzione di antibiotici influisce negativamente sulla microflora intestinale e pertanto, allo stesso tempo, è necessario assumere probiotici che impediscano lo sviluppo della disbiosi.

Nel caso in cui la dinamica positiva sia assente dopo 3-4 giorni di uso di antibiotici, è necessario informare il medico.

Ricorda che quando compaiono i primi segni di malattie virali, non devi prendere immediatamente gli antibiotici. Dopotutto, se sei malato di ARVI o influenza, questo non significa che il tuo corpo sia stato attaccato da batteri. Gli antibiotici sono necessari per pulire il corpo dalle sostanze tossiche ed eliminare gli agenti patogeni. E c'è una necessità per il loro uso determina solo il medico. Non dimenticare che l'automedicazione può portare a tristi conseguenze.

Quale antibiotico per il raffreddore (ARVI) è migliore per gli adulti?

Gli antibiotici sono stati scoperti meno di cento anni fa. Ma era così rivoluzionario che gli scienziati che lo hanno fatto hanno ricevuto il premio Nobel. Oggi molti hanno sviluppato un atteggiamento negativo nei confronti degli antibiotici. Spesso concentrarsi sui loro danni e effetti collaterali.

Non dobbiamo dimenticare che non esiste un modo più efficace per combattere le infezioni che ci circondano. E se non fosse per gli antibiotici, un freddo innocuo condurrebbe molto spesso a una cronologia dei processi infiammatori delle vie respiratorie e causerebbe complicanze.

Che cos'è un raffreddore

Il raffreddore comune è una malattia virale, di solito stagionale. Gli agenti patogeni sono numerosi, trasmessi da goccioline trasportate dall'aria e da uno stretto contatto di persone tra loro.

I sintomi appaiono sempre bruscamente, principalmente sotto forma di edema e infiammazione della mucosa nasale e faringea:

  • Naso che cola;
  • tosse;
  • arrossamento della gola, comparsa nella faringe di granuli biancastri o rossi;
  • infiammazione delle tonsille;
  • mal di gola;
  • dolore durante la deglutizione;
  • febbre.

In accordo con i sintomi, il medico di solito fa una delle seguenti diagnosi:

Quali farmaci da bere per il raffreddore?

I farmaci antivirali migliorano la risposta immunitaria del corpo, hanno un effetto stimolante generale. È importante capire che, indipendentemente dal trattamento, il virus rimarrà nel corpo per circa 1 settimana, durante il quale i sintomi dovrebbero gradualmente diventare meno pronunciati.
Se 3-4 giorni dopo l'inizio della terapia antivirale in un adulto, lo stato di salute continua a peggiorare, quindi il batterio ha molto probabilmente aderito all'infezione virale. Il pericolo dei batteri è che, essendosi sistemati, per esempio, nella gola, loro stessi non se ne andranno mai. Inoltre, cercheranno di penetrare in aree più "comode":

  • Più in profondità nelle vie aeree;
  • nei seni nasali;
  • nella cavità dell'orecchio medio.

Avendo stabilito in loro, i batteri causano rilevanti complicazioni comuni, come ad esempio:

Cos'è un antibiotico da bere per il raffreddore negli adulti?

L'elenco di antibiotici consigliati per il raffreddore negli adulti:

  • amoxicillina;
  • Flemoxine Solutab;
  • Ospamoks.

Questi antibiotici ad ampio spettro sono penicilline semi-sintetiche. Le loro caratteristiche:

  • affidabilità;
  • l'efficacia;
  • effetti collaterali minimi;
  • permesso per l'uso a qualsiasi età, così come le donne incinte;
  • accumulato una grande pratica clinica, perché usato per oltre 40 anni.

Alcuni ceppi di batteri possono essere resistenti a questi farmaci. In questo caso, gli antibiotici vengono utilizzati con i seguenti nomi:

Oltre alla penicillina semi-sintetica, includono l'acido clavulanico, che compensa l'insufficiente efficacia della penicillina nei confronti dei batteri resistenti.

Un elenco alternativo di antibiotici per il raffreddore negli adulti comprende farmaci a base di cefalosporina:

Per quanto riguarda gli streptococchi, gli pneumococchi e altri batteri comuni, le cefalosporine sono all'incirca nella stessa misura dell'acido penicillin-clavulanico.

Quanto bere gli antibiotici per il raffreddore per gli adulti

La durata del trattamento è in media 5-10 giorni.

Ma in ogni caso, la domanda sulla durata degli antibiotici viene solitamente decisa individualmente.

Buon antibiotico per il raffreddore

Quando vogliamo capire quale antibiotico per un raffreddore è buono, la maggior parte delle persone considera tre parametri:

Tabella. Elenco di antibiotici per il raffreddore negli adulti e il loro confronto.

droga

Come si può vedere dal tavolo, il gruppo amoxicillina si confronta positivamente con altri effetti collaterali minimi. La gamma di prezzi per gli antibiotici per il raffreddore è significativa - la maggior parte del budget differisce dal più costoso di 11 volte. Ma questo è spiegato non tanto dalla loro diversa efficacia, come dal produttore. I farmaci più costosi - importati. Il prezzo dell'amoxicillina è il più democratico.

Se i batteri mostrano resistenza all'amoxicillina pura e la condizione non migliora durante il trattamento, o se la persona ha assunto amoxicillina nel recente passato, la penicillina con clavulanato sarà la scelta migliore.

Le cefalosporine possono essere raccomandate come ultima risorsa, ad esempio, se il paziente è allergico alla penicillina.

Ti piace questo articolo? Valuta questa roba!

Oltre a iscriversi a nuovi articoli tramite RSS, o rimanere sintonizzati su VKontakte, Odnoklassniki, Facebook, Twitter o Google Plus.

Hai una domanda o esperienza su questo problema? Fai una domanda o raccontala nei commenti.

Bene, in tutta onestà vale la pena notare che a volte non si può fare a meno degli antibiotici. Ma io stesso curare il raffreddore senza di loro - c'è abbastanza antivirale per sentirsi normale durante il periodo di malattia. In effetti, non so nemmeno cosa mi succederà - ARVI, ORZ o qualcos'altro - Ingavirin facilita il benessere in tutti i casi senza problemi. Elimina le complicazioni.

Ora questi dottori, che alla minima tosse, si sono subito messi gli antibiotici! Basti dire che la gola non passa per diversi giorni e la temperatura è 37, tutto è amoxiclav in una volta. Ma puoi fare a meno di loro, la cosa principale è l'atteggiamento giusto. Pulito, pulito, pulito costantemente. Risciacquare idealmente. O solisept per succhiare da sale e iodio. Le istruzioni raccomandano 1-2 compresse al giorno, aumento la dose fino a 5. Gli ingredienti sono naturali, non spaventosi. Dopo tre giorni diventa molto più facile. Puoi sostituire il sale di risciacquo con iodio, ma stiamo lavorando persone. Capisci che questo non è sempre conveniente.

Gli antibiotici devono essere presi con cautela, perché molti di loro hanno un cattivo effetto sull'intestino, sul fegato... Recentemente, nei casi in cui non posso fare a meno di un antibiotico, prendo l'ecoklav. Questo eco-antibiotico, non viola la microflora intestinale, a causa del lattulosio nella composizione. Con un raffreddore normale, non bevo niente, solo gocce nel naso, e se qualcosa di più serio, allora lo compro solo.

Sono diffidente nei confronti degli antibiotici, ma con le gocce il karmolis è familiare. Queste gocce mi hanno spesso aiutato a far fronte a un raffreddore.

Tratto non un raffreddore, ma i suoi sintomi. Riposo a letto, molto liquido, aria, una dose shock di vitamina C. Mi sciacquo la gola più spesso con la camomilla, mi ammorbisco la gola con un pezzo di burro. Per inalazione di tosse con Prospan, più volte al giorno. La malattia scompare rapidamente.

Se questa è l'influenza, allora che cos'è un antibiotico ?? Mal di gola - sì! Antivirale è necessario !! Non mi piace la chimica, ho provato, su consiglio dei commenti precedenti, Karmolis. Non accetto nient'altro !!

Mi piace anche Karmolis, strofinando il petto e tra le scapole quando tossisco

Cerco di non usare antibiotici. Su consiglio di un amico, ha scoperto le gocce di karmolis. Lo faccio per inalazione e il giorno dopo arriva il sollievo. Sono molto economici, una bottiglia dura a lungo.

La mia opinione è migliore senza antibiotici, tuttavia, questa è un'opinione e medici adeguati, perché li nominano solo in casi estremi. Prendi la vitamina C, non permetti l'ipotermia e la probabilità di ORVI è minima, ha controllato.

L'articolo è davvero molto utile! Pienamente d'accordo sul fatto che il trattamento dovrebbe iniziare con antivirale. Vorrei aggiungere integratori con vitamine. Gli antibiotici sono un'opzione estrema.

Gli antibiotici sono prescritti da un medico.

Nina, giusto e facendo! Gli immunomodulatori antivirali sono anche lontani dall'essere sempre necessari per ARVI.

Sfortunatamente, gli antibiotici sono venduti senza una prescrizione da noi e molte persone li usano senza cervello fin dall'inizio del raffreddore. Ma ARVI è un'infezione virale respiratoria acuta! Non batterico! L'articolo ha giustamente osservato che gli antibiotici dovrebbero essere bevuti solo dopo pochi giorni quando la condizione peggiora! E poi dopo aver esaminato il terapeuta.

Sono all'inizio, quando compaiono solo i primi sintomi della malattia, bevo Rinza. Mi aiuta bene, mi mette rapidamente in piedi. In generale, cerco di fare a meno degli antibiotici, cercando di curare i rimedi popolari. Bevo più liquidi caldi, tè con limone. Il corpo si abitua rapidamente a una droga e col tempo smette di aiutare.

Una persona si abitua agli antibiotici e non lo influenzano nel tempo. Pertanto, fanno test sulla sensibilità, fanno una sbavatura di saliva. Dopo un campione di tre antibiotici, solo una delle tetracicline si avvicinò a me. A proposito, anche i farmaci antivirali dovrebbero essere testati.

Ho bisogno di antibiotici per ARVI

I farmaci sintomatici sono prescritti per il trattamento di ARVI. Questi sono antivirali, anestetici, antimicrobici, immunomodulatori. Gli antibiotici per le infezioni virali respiratorie acute negli adulti devono essere assunti solo in caso di complicanze con un'infezione batterica. I farmaci antibatterici non influenzano il processo virale acuto, perché con un comune raffreddore da bere è controindicato.

È necessario bere antibiotici per ARVI quando il corpo non può far fronte al virus da solo e altre malattie batteriche si uniscono. Per capire quando gli antibiotici dovrebbero essere presi, è necessario monitorare lo stato del tuo corpo, perché in caso di complicazioni, i sintomi gravi appaiono con segni di intossicazione del corpo.

Antibiotici e SARS

Esiste una lista approvata di farmaci antibatterici per il trattamento locale della mucosa orale in caso di infiammazione, possono essere usati per trattare l'ARVI in bambini e adulti.

Per quanto riguarda i mezzi per l'amministrazione interna, possono essere prescritti dal medico curante solo dopo un esame appropriato e l'individuazione di un'infezione batterica. Indipendentemente puoi capire solo quando dovresti vedere uno specialista, ma l'automedicazione con antibiotici è fuori questione.

ARVI è un'infezione virale respiratoria che è ugualmente comune tra adulti e bambini. Questa malattia è ben studiata e c'è una lista di farmaci per il suo trattamento. Ma quando hanno dovuto affrontare complicazioni, in caso di ridotta immunità, avrebbero dovuto bere antibiotici, ma non da ARVI, ma per eliminare i suoi effetti.

Indicazioni per la terapia antibiotica

Prendere gli antibiotici è possibile solo secondo le indicazioni e uno schema specifico.

Il medico prescrive agenti antibatterici in questi casi:

  • frequente esacerbazione di malattie croniche sullo sfondo di ARVI;
  • indebolimento del sistema immunitario nei bambini piccoli;
  • sintomi di intossicazione;
  • l'aggiunta di infezione purulenta;
  • concomitante infezione anaerobica e streptococcica;
  • polmonite, otite media, ascesso;
  • linfonodi;
  • lesione batterica dell'apparato respiratorio e della gola.

In alcuni casi, gli antibiotici devono essere assunti come agenti profilattici. Questo vale per le persone con un sistema immunitario indebolito che rischia di sviluppare complicazioni.

Quando si tratta di una grave infezione virale, è necessario stabilire la diagnosi esatta per il razionale di assunzione di antibiotici. È importante sapere quale farmaco è un batterio specifico sensibile. L'elenco dei farmaci sarà diverso per le malattie delle vie respiratorie, della pelle, del sistema urinario e di altri organi. È possibile individuare quali antibiotici influenzeranno il batterio solo dopo l'esame batteriologico. Sfortunatamente, molte persone ignorano queste importanti regole, assumendo farmaci antibatterici anche con un lieve raffreddore, che porta ulteriormente a un più grave decorso dell'infezione virale.

Ad esempio, in caso di infiammazione delle vie respiratorie, possono essere prescritti il ​​farmaco Amoxiclav, Sumamed, Avelox, Supraks, Hemomycin.

Le indicazioni per antibiotici possono essere tali malattie:

  • polmonite, linfoadenite purulenta;
  • tonsillite purulenta, otite, sinusite.

Regole antibiotiche

Per essere sicuri dell'efficacia del trattamento con farmaci antibatterici, è necessario conoscere le regole per l'assunzione di antibiotici.

Elenco di raccomandazioni:

  • la prescrizione di farmaci antibatterici deve essere giustificata dal medico curante dalla possibilità di attaccare un'infezione batterica;
  • la medicina deve essere assunta rigorosamente secondo il dosaggio, dal momento che la sua costante concentrazione nel sangue è importante, non è possibile ridurre o aumentare in modo indipendente il dosaggio, poiché ciò porta alla disbacteriosi;
  • è anche impossibile annullare il trattamento da soli quando lo stato di salute migliora, perché durante questo periodo i batteri si indeboliscono e lo scopo del trattamento è quello di ucciderli, altrimenti la malattia diventerà cronica;
  • contemporaneamente al trattamento antibiotico, è necessario assumere bifidobatteri, agenti antifungini per mantenere la normale microflora;
  • durante il trattamento si consiglia di assumere prodotti a base di latte fermentato e bere molti liquidi;
  • è necessario monitorare la nutrizione, prendere vitamine e non dimenticare i benefici di aria fresca e luce solare.

Tali raccomandazioni non solo riducono il danno degli agenti antibatterici, ma consentono anche di recuperare più velocemente. Accade spesso che il paziente sia insoddisfatto del trattamento prescritto e incolpa il medico per il fatto che non ha prodotto risultati. Ciò porta a una falsa nozione sull'efficacia degli antibiotici e sulla competenza del medico, quando in realtà il paziente ignorava le regole importanti e faceva i propri aggiustamenti.

Lista di antibiotici

Quando ARVI con complicanze sono prescritti farmaci nei seguenti gruppi:

  1. Penicilline - hanno un'azione batteriostatica e battericida, entrano rapidamente nel flusso sanguigno, distruggendo infezioni streptococciche, meningococciche e pneumococciche.
  2. I macrolidi sono efficaci contro le infezioni batteriche gravi, portavoce Amikacin.
  3. Tetracicline: si adatta bene ai batteri, inibendo la sintesi proteica nella cellula.
  4. Le cefalosparine sono antibiotici che distruggono i batteri gram-negativi e gram-positivi, sono prescritti per la resistenza alle penicilline.

Le cefalosporine sono Zeporin, Axetil, Cefexim, possono essere prescritte per qualsiasi patologia infettiva dell'apparato respiratorio, il trattamento dura generalmente fino a 2 settimane.

Macrolidi - Erythromycin, Azithromycin, sono prescritti per otite, sinusite, mal di gola, possono esser presi fino a 6 volte al giorno, il corso di trattamento è determinato singolarmente.

Le penicilline sono ampicillina, amoxicillina, sono usate per trattare le malattie infantili, perché sono le meno tossiche.

Il corso medio del trattamento antibiotico è di 7-10 giorni, ma non può superare i 14 giorni ed essere inferiore a 5 giorni.

Non è sempre possibile prescrivere un efficace farmaco antibatterico la prima volta, il medico può modificare il trattamento, dipende dalla dinamica della malattia. Il paziente può anche prestare attenzione alle reazioni avverse o l'inefficacia del farmaco e consultare un medico per sostituirlo.

Trattamento di incinta

I farmaci antibatterici durante la gravidanza sono prescritti come ultima risorsa e solo dalla lista dei più sicuri. Prima che la nomina del farmaco sia determinata dall'agente causativo della malattia e dalla sua sensibilità a uno specifico gruppo di farmaci. Le penicilline Oxacillina e Ampicillina possono essere prescritte a una donna incinta e il regime delle cefalosparine è Azitromicina. Il dosaggio per una donna incinta di solito è standard, a seconda della durata della gravidanza e della malattia, può anche essere prescritto un corso individuale di terapia.

È molto importante che la donna rispetti tutte le raccomandazioni del medico durante la terapia antibiotica.

Lo studio ha dimostrato che gli antibiotici non influenzano l'apparato genetico del feto e lo sviluppo di difetti. Ma alcuni gruppi di farmaci hanno un effetto tossico e possono portare a funzionalità renale compromessa, tuck del dente e formazione del nervo uditivo.

Non è consigliabile assumere agenti antibatterici nel primo trimestre di gravidanza, perché i medici stanno cercando di rimandare il trattamento per il 2 ° trimestre. Se c'è una stretta necessità di terapia, vengono prescritte penicilline e la donna viene costantemente monitorata.

Trattamento dei bambini

Alle prime manifestazioni di un raffreddore, il bambino deve essere mostrato al medico, che deciderà sulla nomina di una droga. La ragione per chiedere consiglio sarà febbre alta, tosse, naso che cola, debolezza, che non scompare dopo una settimana. In questo caso, il medico può prescrivere agenti antibatterici se viene confermata la presenza di una malattia batterica.

L'auto-trattamento con antibiotici è severamente proibito, in quanto è un test per il corpo di un bambino.

Un bambino può prendere solo un elenco limitato di farmaci. Molti genitori pensano che gli antibiotici siano la soluzione a tutti i mali, ma nella maggior parte dei casi sono la causa di problemi di salute. Ma c'è un altro estremo quando i genitori rifiutano la terapia antibiotica quando il bambino ne ha davvero bisogno.

Con il raffreddore, il bambino deve essere trattato con agenti antivirali, con le vitamine, e la malattia andrà via da sola in pochi giorni. Gli antibiotici saranno prescritti per le stesse indicazioni degli adulti.

Alcuni gruppi di agenti antibatterici sono severamente controindicati nei bambini. Queste sono tetracicline, che possono influenzare negativamente la formazione di cartilagine, smalto dei denti, inibiscono la formazione del sangue e possono persino causare la morte.

Tra i farmaci approvati in pediatria si possono distinguere Ampicillin, Aveloks, Amoxiclav, Flemoksin, Moksimak.

Se prendi un agente antibatterico, nonostante la mancanza di prove, il sistema immunitario del bambino è indebolito e diventa suscettibile alle frequenti malattie infettive di vari organi.

Le migliori medicine per ARVI

Ogni antibiotico fa bene al suo batterio, ma se si valutano le caratteristiche generali e le azioni del farmaco, è possibile selezionare alcuni tra i più efficaci e sicuri.

amoxiclav

Il farmaco viene spesso prescritto per raffreddori complicati in bambini e adulti. È anche efficace come profilattico, ma solo come prescritto da un medico. È efficace in sinusite, otite, colecistite, osteomielite, polmonite e infezioni della cavità addominale. Ha un marcato effetto battericida, inibisce la sintesi delle pareti batteriche e agisce sulla maggior parte dei microrganismi patologici. È molto superiore ad altri farmaci penicillinici. Viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale, la sua concentrazione massima viene osservata entro 30 minuti dalla somministrazione.

Amoxiclav è prescritto per tali malattie:

  • infezioni del sistema respiratorio, bronchiti, polmoniti, sinusiti, ascessi;
  • otite media acuta e cronica;
  • infezioni urinarie.

Il farmaco è ben tollerato dai pazienti, le reazioni avverse sono estremamente rare, si possono verificare diarrea, dolore addominale, nausea e vomito. Nel 99% dei casi, tali conseguenze dell'assunzione di Amoxiclav sono dovute alla disattenzione del paziente, che ignora le regole della terapia antibiotica.

ampicillina

È prescritto per le malattie infettive e infiammatorie, comprese le infezioni del tratto respiratorio superiore, il sistema urogenitale e il tratto gastrointestinale. È usato in pediatria, in quanto ha bassa tossicità. Ha un effetto antibatterico ad ampio spettro. È efficace contro i batteri gram-positivi e gram-negativi. L'ampicillina è anche prescritta durante la gravidanza. Tra le possibili reazioni avverse si possono identificare cefalea, crampi, tremore.