I migliori antibiotici per la tonsillite e le regole per il loro uso

Le malattie infiammatorie e infettive del tratto respiratorio superiore sono tra le malattie stagionali più comuni. Se l'infiammazione colpisce le tonsille e altre strutture linfatiche della faringe, si verifica una tonsillite. I metodi di trattamento di questa patologia dipendono dal tipo di agente patogeno. Gli antibiotici per la tonsillite sono usati per eliminare le infezioni batteriche.

Cos'è la tonsillite?

La tonsillite è un'infiammazione infettiva delle tonsille.

La tonsillite è una lesione infiammatoria infettiva delle tonsille e altre strutture linfatiche. A seconda del tipo di patogeno, la malattia può essere di natura batterica, virale o fungina. I primi segni e sintomi di tonsillite comprendono gonfiore delle tonsille, mal di gola e difficoltà di respirazione. Inoltre, la malattia può essere acuta o cronica.

Le strutture linfatiche della faringe formano un anello linfatico faringeo, che comprende le tonsille accoppiate e altre strutture. Questi tessuti agiscono come immunità locale e proteggono il tratto respiratorio superiore dall'invasione di microrganismi patogeni. Pertanto, le cellule immunitarie che compongono le tonsille distruggono tutti i virus e batteri che sono entrati nella faringe dall'ambiente. Tuttavia, alcuni microrganismi sono in grado di bypassare questa protezione e infettare le tonsille.

La tonsillite si presenta spesso sullo sfondo dell'influenza e di altri raffreddori di natura virale. La tonsillite batterica di solito ha manifestazioni cliniche più pronunciate ed è causata dall'invasione di streptococco. Altri agenti patogeni includono:

  • Adenovirus.
  • Virus Epstein-Barr.
  • Virus parainfluenzali.
  • Gli enterovirus.
  • Virus Herpes simplex.

Poiché il trattamento efficace della tonsillite dipende direttamente dal tipo di patogeno, la diagnosi di laboratorio primaria è molto importante. I pazienti che non hanno ricevuto un trattamento adeguato, ci sono serie complicazioni.

Metodi diagnostici

Il medico può confermare la diagnosi dopo l'esame

La diagnosi e il trattamento della tonsillite sono fatti dagli otorinolaringoiatri. Durante la consultazione, il medico chiede al paziente di lamentele, esamina la storia e conduce un esame della gola per i segni di infiammazione.

Se si sospetta la tonsillite, il medico prescriverà anche altri test che includono la diagnosi di laboratorio. Prima si stabilisce l'agente causale, più velocemente e in modo più efficiente si può eliminare la patologia.

Metodi diagnostici primari:

  • Palpazione del collo per rilevare i linfonodi alterati.
  • Esame dei polmoni e delle vie respiratorie utilizzando un fonendoscopio.

Metodi diagnostici di laboratorio:

  1. Tampone faringeo con uno strumento sterile. Il materiale risultante viene inviato al laboratorio per identificare l'agente patogeno.
  2. Esame del sangue Il medico è interessato principalmente al numero e al rapporto delle cellule del sangue. Alcune anomalie possono indicare la presenza di un processo infettivo nel corpo. Inoltre, alcuni cambiamenti nel rapporto delle cellule del sangue possono indicare il tipo di agente patogeno prima dei risultati dello striscio.

Un risultato positivo dalla maggior parte dei test indica un'infezione da streptococco. Se i batteri non sono identificati, si presume l'eziologia virale della malattia.

Antibiotici per tonsilliti e regole per la loro ammissione

Il corso di assunzione di antibiotici non può essere fermato anche se si sente un miglioramento.

Gli antibiotici sono il principale metodo di trattamento farmacologico della tonsillite batterica. Questi farmaci distruggono i patogeni, i batteri del genere Streptococco. La corretta somministrazione di antibiotici può eliminare la fonte di infezione per diversi giorni. In questo caso, la terapia antimicrobica deve essere effettuata sotto la supervisione di un medico, poiché un farmaco improprio può causare la tonsillite a diventare cronica.

Gli antibiotici influenzano selettivamente vari tipi di batteri. L'effetto terapeutico di tali farmaci è associato alla soppressione del ciclo di riproduzione dei batteri e alla distruzione della loro parete cellulare. Gli antibiotici possono avere una composizione chimica e un meccanismo d'azione diversi. L'antibiotico richiesto può essere prescritto solo dal medico curante dopo aver ricevuto i risultati del test. Gli agenti antimicrobici del gruppo della penicillina sono solitamente prescritti per il trattamento della tonsillite batterica.

La terapia antibatterica è un metodo complesso di trattamento, che implica un gran numero di importanti sfumature.

Ecco perché è necessario assumere tali farmaci rigorosamente sotto la supervisione di un medico. Il paziente deve tenere conto che l'uso inappropriato di agenti antimicrobici porta alla formazione di resistenza nei batteri, che alla fine provoca la tonsillite a diventare cronica.

La maggior parte degli antibiotici è destinata alla somministrazione orale. A volte questi farmaci vengono anche somministrati per iniezione endovenosa. Con la tonsillite, gli antibiotici del gruppo della penicillina sono solitamente prescritti per 10 giorni di somministrazione. È assolutamente necessario assumere farmaci per un periodo prestabilito senza interruzioni. Devi anche prendere le pillole allo stesso tempo.

Maggiori informazioni sul trattamento dell'angina (tonsillite) possono essere trovate nel video:

  • Se dopo l'assunzione dell'agente antimicrobico compaiono un'eruzione cutanea, rossore al viso e altri sintomi di allergia, consultare un medico. Lo specialista può prescrivere un altro antibiotico.
  • Se gli antibiotici vengono prescritti per 10 giorni, ma dopo alcuni giorni dall'assunzione di tutti i sintomi della malattia sono scomparsi, è necessario continuare il ciclo di trattamento. L'effetto positivo è solitamente associato a una diminuzione del numero di batteri, ma la conservazione di un numero limitato di microrganismi può portare a una ricaduta.
  • Il dosaggio degli antibiotici viene calcolato in base all'età, al peso corporeo del paziente e al tipo di malattia.
  • Durante l'assunzione di antibiotici, è necessario seguire una dieta. Non è consigliabile bere alcolici, poiché l'alcol non può solo influenzare l'effetto terapeutico dei farmaci, ma può anche causare complicanze. Inoltre, a seconda del tipo di farmaco, devi mangiare prima o dopo l'assunzione dell'antibiotico.

Antibiotici sicuri per bambini e adulti

I farmaci più comunemente prescritti sono basati sulla penicillina.

Gli antibiotici non sono farmaci completamente sicuri. La maggior parte dei farmaci in questo gruppo causa spiacevoli effetti collaterali associati all'influenza dei farmaci sul sistema nervoso e digerente. Inoltre, alcuni farmaci possono essere dannosi per i bambini.

  • Il gruppo di penicillina di antimicrobici è essenziale per il trattamento delle infezioni respiratorie acute. La maggior parte di questi farmaci sono ampiamente usati in pediatria per il trattamento della tonsillite acuta e cronica. Amoxicillina e altri farmaci possono essere prescritti per bambini di età superiore a 2 anni.
  • Un gruppo di cefalosporine può essere prescritto per le allergie ad altri farmaci o la resistenza dei batteri. La maggior parte di questi farmaci sono prescritti dall'età di due anni e anche prima.
  • I macrolidi sono altamente efficaci nelle infezioni respiratorie. Molti farmaci in questo gruppo possono essere prescritti sia per i bambini che per gli adulti.

Pertanto, gli antibiotici possono essere prescritti per i pazienti di qualsiasi età. Molti farmaci possono essere prescritti nei primi mesi di vita. In questo caso, il medico deve prendere in considerazione i possibili rischi associati agli effetti collaterali dei farmaci.

Antibiotici durante la gravidanza

Quando si tratta di donne in gravidanza, è necessario prendere in considerazione non solo l'influenza della droga sulla propria salute, ma anche il possibile impatto sul bambino. I componenti attivi dei farmaci spesso superano la barriera placentare e colpiscono le cellule del feto. Ecco perché quando prescrivono gli antibiotici alle donne in gravidanza, i medici tengono conto della fattibilità della terapia e dei possibili rischi.

Alle donne incinte vengono prescritti agenti antibatterici nei casi estremi in cui vi è il rischio di gravi complicanze.

La severa tonsillite batterica è solitamente inclusa nell'elenco di tali indicazioni, ma la decisione finale rimane per il medico. I seguenti prodotti possono essere dati alla futura mamma:

Allo stesso tempo, la convenienza di assumere antibiotici dipende anche dalla durata della gravidanza. Se la terapia antimicrobica è altamente indesiderabile nel primo trimestre, nei periodi successivi tale trattamento potrebbe essere più sicuro.

Sintomi e complicazioni pericolose della malattia

La tonsillite avviata può causare malattie di bronchi e polmoni.

La tonsillite è una grave infezione respiratoria. Il rischio di sviluppare complicanze dipende dall'età del paziente, dalle caratteristiche del sistema immunitario, dall'agente responsabile della malattia e da altri fattori. Questa malattia è particolarmente pericolosa durante l'infanzia, quando l'immunità non è sufficientemente sviluppata.

Se compaiono i seguenti sintomi e segni, dovresti consultare un medico:

  1. Grave deglutizione o respirazione.
  2. Gonfiore al collo e linfonodi ingrossati.
  3. Sintomi di estrema stanchezza e vertigini non scompaiono entro 48 ore.
  4. L'elevata temperatura corporea permane per diversi giorni.

Questi sintomi possono indicare una grave infezione e il rischio di complicanze. Le complicanze comuni della tonsillite includono:

  • La diffusione del processo di infezione ad altri tessuti.
  • Infezione dell'orecchio medio
  • Ascesso di tessuti della gola con scarico di pus.
  • Apnea ostruttiva del sonno - rilassamento delle pareti della gola durante il sonno, con conseguente cessazione della respirazione.
  • Scarlattina
  • Febbre reumatica che provoca infiammazione in tutto il corpo.
  • Glomerulonefrite.
  • Grave complicanze della tonsillite possono portare alla morte del paziente.

Le misure preventive aiutano a prevenire lo sviluppo di tonsillite e altre malattie respiratorie acute negli adulti e nei bambini. Le seguenti misure sono le più efficaci:

  1. Lavarsi accuratamente le mani prima di mangiare e dopo andare in bagno.
  2. Rispetto delle misure di isolamento nel caso in cui la tonsillite sia diagnosticata in un membro della famiglia. Sono richiesti nutrimento e igiene separati.
  3. Cambia spazzolino da denti, asciugamani e altri prodotti per l'igiene dopo il trattamento con tonsillite.
  4. Ripristinare l'immunità nei bambini che hanno avuto altre malattie infettive.
  5. Trattamento della gola con rimedi speciali per il raffreddore.

La prevenzione competente della tonsillite con raffreddore e altre malattie respiratorie può evitare complicazioni.

Notato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per dircelo.

Trattamento della tonsillite cronica con antibiotici

La tonsillite cronica è una delle patologie più comuni degli organi ENT. Questa malattia è comune tra i bambini e gli adulti che vivono in una grande varietà di climi. Durante la tonsillite cronica ci sono periodi di remissione ed esacerbazioni. Sia in quelli che negli altri nelle tonsille ci sono agenti infettivi. Il più delle volte si tratta di streptococco o di Staphylococcus aureus. La loro sopravvivenza a lungo termine contribuisce alla struttura speciale delle tonsille, alle loro cripte e lacune, a cui è difficile accedere per gli stessi gargarismi igienici che potrebbero lavare l'infezione localizzata sulla superficie.

Brevemente su sintomi e manifestazioni

Non ci sono praticamente manifestazioni vividi della malattia durante la remissione. Solo le maggiori dimensioni delle tonsille attirano l'attenzione a causa dell'iperplasia (crescita) del tessuto linfoide, che sta cercando di mantenere i batteri in sé e impedire loro di penetrare in altri organi e tessuti.

Durante un'esacerbazione, i microbi emergono dall'ombra, moltiplicandosi vigorosamente, catturando nuovi spazi e causando tutti i segni di infiammazione: gonfiore, arrossamento, dolore e calore.

Il quadro clinico in questo momento ricorda molto una tonsillite purulenta acuta. Le tonsille non sono solo ingrandite, ma gonfie e coperte da incursioni purulente, che spesso si trovano nella zona delle lacune. Il rossore occupa la regione delle tonsille, palato molle e archi.

L'intossicazione (dolore nei muscoli, articolazioni, testa) appare. La temperatura corporea aumenta. Aumentare e diventare linfonodi dolorosi sotto la mascella e del collo, come infezioni, rompendo la barriera anello di tonsille, incontra sulla via delle prossima barriera linfonodi regionali.

Se anche questa barriera viene rotta, i microbi entreranno in altri organi e organi: i reni, le articolazioni e il cuore con il flusso della linfa. L'avvelenamento del sangue (sepsi) può anche svilupparsi se il sistema immunitario è indebolito o esaurito (per AIDS, cancro, fame di proteine, precedenti infezioni acute croniche o frequenti).

Criteri per la selezione dei farmaci

I mezzi per sopprimere l'infezione dovrebbero facilmente penetrare nei tessuti molli, accumularsi nella concentrazione necessaria per la distruzione dei microbi, o fermarne la crescita e mantenere questa concentrazione per un tempo sufficiente in modo che il farmaco possa essere preso un ragionevole numero di volte al giorno. Oggi, dei mezzi conosciuti che soddisfano queste condizioni, possiamo parlare solo di antibiotici.

Domanda di convenienza

Nella maggior parte dei casi, la tonsillite cronica non richiede antimicrobici. Inoltre, l'antibiotico, in assenza di esacerbazioni, danneggia il corpo promuovendo la dipendenza dal farmaco!

Tuttavia, questo problema deve essere risolto individualmente con il medico curante, che deve determinare il beneficio o il danno dal medicinale in un caso particolare.

Quando iniziare il trattamento antibiotico

Idealmente, l'infezione dovrebbe essere trattata nel momento in cui causava solo infiammazione e il corpo stesso non può farcela. Cioè, il trattamento dovrebbe essere effettuato nel periodo di esacerbazione della tonsillite cronica. La terapia antibatterica nel periodo di remissione non è giustificata, dal momento che non raggiunge i suoi scopi e obiettivi (la completa eradicazione dell'infezione nella fase del suo stato dormiente).

Perché non può distruggere l'infezione una volta per tutte

  • I microbi vivono dappertutto. Entrano costantemente nel corpo dall'esterno. La causa della tonsillite cronica non è tanto il contatto con l'infezione quanto l'insufficienza della risposta immunitaria della persona. Pertanto, è più opportuno rafforzare il sistema immunitario in remissione, spingendo il corpo a combattere indipendentemente i batteri.
  • I microbi, si scontrano con gli antibiotici per decenni, hanno acquisito la capacità di difendere contro di loro, producendo enzimi che distruggono il farmaco. Pertanto, ogni nuovo contatto con l'antibiotico potrebbe portare al fatto che questo gruppo di batteri sopravviverà e ottenere non solo insensibile al farmaco, ma non cross-reagire e successivamente medicinali simile struttura chimica.
  • Esistono anche antibiotici posizionati come battericidi (microbi che uccidono), ma in pratica inibiscono solo la crescita dei microrganismi, riducendo la loro popolazione, ma non eliminandola completamente in un dato paziente.
  • Lo stafilococco aureo vive in colonie, che nelle cavità formano film multistrato vicini alla parete. Quando lo strato superiore muore sotto l'influenza della medicina, gli strati sottostanti della colonia continuano a vivere in modo eccellente.
  • Il trattamento inizia spesso con un antibiotico ad ampio spettro, senza una precedente semina sulla sensibilità del microbo al farmaco. Il risultato nella maggior parte dei casi è il fallimento e un ciclo di terapia ripetuto.
  • Spesso i test di laboratorio (colture di tonsille rimovibili) sulla sensibilità del microbo agli antibiotici mostrano che i batteri muoiono sotto l'azione di un gruppo di farmaci. Tuttavia, in pratica, la nomina di questo antibiotico non porta alla completa distruzione del microbo, che si adatta.

Quale farmaco scegliere

  • I farmaci di prima linea sono penicilline. Essi non solo trattano esacerbazione di tonsillite cronica, ma le malattie profilaktiruet come la febbre reumatica e la glomerulonefrite causate da streptococchi emolitica. Se le penicilline naturali stanno scomparendo a causa di un regime di dosaggio scomodo, i farmaci semi-compressa (amoxicillina, flemoksin, oxacillina, ampicillina, ticarcillina, carbenicillina), conservano le loro posizioni. Tuttavia, il leader riconosciuto oggi considerato ingibitorozaschischennye resistente agli enzimi microbici mediante l'aggiunta di acido clavulanico penicillina (amoxicillina klavulonat: flemoklav, panklav, amoxiclav, augmentin; sulbactam ampicillina: ampiksid, SULTAMICILLIN, unazin,) e preparazioni combinate (ampioks).
  • farmaci di seconda linea oggi sono i macrolidi (claritromicina, iosamicina), il più popolare dei quali azitromicina (azitral, Sumamed, Hemomitsin). Questo include cefalosporine secondo (tsefurokvsim), terzo (ceftriaxone, ceftazidima, ceftibuten, cefixime, tsefazidim) e quarta generazione (Cefepime).
  • Nei casi di Staphylococcus aureus si utilizzano gli aminoglicosidi, principalmente della terza generazione con minori effetti collaterali da parte dei reni (amikacina) o fluorochinoloni; ofloxacina (zanotsin, glaufos, kiroll), norfloxacina (kvinoloks, lokson, negafloks,), lomefloxacina (ksenakvin, lomatsin) lefloksatsin, ciprofloxacina (ifitsipro, kvintor), moxifloxacina, sparfloxacina (Sparflo), levofloxacina, gatifloxacina.

Fluoroquinolone popolare - Levofloxacina

C'è un'alternativa?

C'è un modo per evitare l'uso regolare di antibiotici e sarà ugualmente efficace nelle esacerbazioni della tonsillite cronica? Una variante di tale trattamento è il lavaggio delle tonsille con soluzioni antisettiche o soluzioni di batteriofagi a cui gli agenti patogeni sono sensibili. Tali farmaci come il tonsilgon, bioparox, sono più probabilmente mezzi ausiliari che non risolvono drammaticamente il problema di esacerbazione delle infezioni. In caso di frequenti ripetizioni di esacerbazioni, come opzione, può essere presa in considerazione l'escissione laser delle tonsille.

Popolare su antibiotici dal Dr. Komarovsky (video):

Se viene diagnosticata una tonsillite cronica, il medico deve prescrivere e trattare con antibiotici. I farmaci non controllati o la loro sostituzione arbitraria con metodi di trattamento alternativi sono inaccettabili per evitare gravi conseguenze: perdita di capacità lavorativa e riduzione della qualità della vita, compresa la disabilità.

Antibiotici per tonsillite cronica negli adulti

La tonsillite cronica è una patologia comune degli organi ENT. Questa malattia si verifica in bambini e adulti che vivono in una varietà di condizioni climatiche. Durante la malattia ci sono periodi di remissione e riacutizzazioni. Nella tonsillite cronica, gli agenti infettivi sono costantemente presenti nelle tonsille. Di regola, è lo streptococco o lo stafilococco aureo. Sopravvivono a spese della struttura speciale delle tonsille, punteggiata di cripte e lacune. Queste caratteristiche anatomiche non consentono di lavare l'infezione, che nella solita quinsy si trova sulla superficie. Come trattare la tonsillite cronica?

I medici delle tonsilliti chiamano un gruppo di malattie associate a un'infiammazione acuta o cronica delle tonsille. L'infiammazione acuta delle tonsille è un mal di gola. La tonsillite cronica è un processo infiammatorio a lungo termine delle tonsille. L'angina nella maggior parte dei casi è una esacerbazione di tonsillite cronica. Le tonsille palatali (ghiandole) con questo disturbo sono punteggiate da passaggi interni - cripte, che si aprono sulla superficie faringea con lacune.

Le tonsille palatali sono una parte integrante e importante di un sistema immunitario complesso. Sono al crocevia dei sistemi digestivo e respiratorio, sono i più sensibili al processo infiammatorio e sono una fonte costante di infezione e la causa dell'endo-tossicità.

Segni di tonsillite cronica

Esistono solo due forme di tonsillite cronica: compensate e scompensate. La prima forma è caratterizzata dal corso senza complicazioni, con angina rara. In questo caso, l'unico problema possono essere gli ingorghi nella gola, che si sentono a causa del lavoro delle tonsille. Questi organi protettivi trattengono i batteri nocivi e impediscono la loro penetrazione in altri sistemi, a causa dei quali non vi è alcuna particolare manifestazione della malattia.

La forma scompensata di tonsillite cronica è caratterizzata da frequenti mal di gola, sullo sfondo delle quali si verificano varie complicazioni, sia locali che di altri organi e sistemi corporei, ad esempio, glomerulonefrite, reumatismo.

Caratteristiche di varie forme di tonsillite (immagine cliccabile) Cause

La causa principale della tonsillite cronica è l'infiammazione delle tonsille e le reazioni tonsillogeniche che possono essere causate dall'esposizione prolungata a fattori infettivi. Un ruolo importante nello sviluppo della tonsillite cronica è giocato dal livello generale di immunità corporea.

Cause di tonsillite cronica

La tonsillite cronica si sviluppa anche a causa di mal di gola trattato in modo errato senza controllo del medico ENT.

Durante il trattamento dell'angina, è necessario seguire una certa dieta e astenersi da cattive abitudini, come fumare e bere.

La principale manifestazione della tonsillite cronica è il mal di gola. Tutti i pazienti affetti da questa malattia, anche una volta avevano mal di gola. Questa è una malattia piuttosto grave che colpisce tutti i sistemi del corpo. Mal di gola porta con sé il pericolo di una serie di complicazioni, quindi la scelta del trattamento per la tonsillite cronica è dovuta alla frequenza di mal di gola.

Altri sintomi della malattia:

  • Odore dalla bocca. Questo sintomo è dovuto al fatto che durante l'infiammazione nelle cripte delle tonsille si accumula un segreto patologico sotto forma di masse di formaggio. Queste masse, che evacuano attraverso le lacune nella cavità della faringe, sono la causa dell'alito cattivo.
  • Mal di gola, orecchio. Spesso c'è la sensazione di sentire un nodo alla gola. Sensazioni dolorose alla gola, all'orecchio a causa dell'irritazione delle terminazioni nervose nella tonsilla e dolore della fibra nervosa nell'orecchio.
  • Linfonodi ingranditi. La palpazione dei linfonodi provoca un leggero dolore.

Sintomi di tonsillite cronica

Un gran numero di pazienti è detenuto con un ricorso al medico ENT, che spesso porta a scompenso della malattia e un trattamento più lungo in futuro.

Complicazioni di tonsillite cronica possono portare alla comparsa delle più pericolose malattie degli organi interni. Queste conseguenze includono:

Complicazioni di tonsillite cronica Terapia antibatterica

Un mezzo per sopprimere l'infezione nella tonsillite cronica dovrebbe penetrare liberamente nei tessuti molli, accumularsi nella giusta quantità per uccidere i microbi, fermandone la crescita. Oggi solo i farmaci antibatterici sono in grado di farlo.

La tonsillite cronica non richiede l'uso costante di antibiotici. Inoltre, in assenza di esacerbazioni, l'agente antibatterico può anche danneggiare il corpo, poiché contribuisce alla dipendenza dal farmaco.

La questione dell'uso di antibiotici deve essere decisa individualmente con il medico curante, che valuterà le condizioni del paziente, determinerà il beneficio o il danno dal farmaco in ciascun caso specifico.

Trattamento chirurgico della tonsillite cronica

L'infezione deve essere trattata nel momento in cui ha causato solo infiammazione e il corpo stesso non può farcela. Ciò significa che il trattamento antibatterico deve essere effettuato nel periodo di esacerbazione della tonsillite cronica. L'uso di antibiotici durante la remissione non è giustificato, dal momento che il farmaco non completamente sradicherà l'infezione nella fase del suo stato dormiente.

Quali antibiotici per la tonsillite cronica scelgono?

Quindi, per trattare la tonsillite cronica con antibiotici è necessario allo stadio di esacerbazione della malattia. Quali farmaci sono adatti a questo?

Questi farmaci sono considerati farmaci di prima linea nel trattamento della tonsillite. Non solo curano l'esacerbazione della malattia, ma sono usati per prevenire complicazioni come reumatismi e glomerulonefriti causati da streptococchi emolitici.

Precedentemente penicilline principalmente naturali sono state utilizzate, ma stanno diventando una cosa del passato a causa del regime di dosaggio scomodo. Oggi le compresse semi-sintetiche sono più rilevanti, come ad esempio:

  • amoxicillina;
  • Lemoksin;
  • oxacillina;
  • ampicillina;
  • ticarcillina;
  • Carbenicillin).

Ma i leader riconosciuti oggi sono penicilline resistenti agli inibitori, resistenti agli enzimi dei microbi a causa dell'aggiunta di acido clavulanico:

  • Flemoklav;
  • Panklav;
  • amoxiclav;
  • Augmentin;
  • Ampiksid;
  • sultamicilin;
  • unazin;
  • Ampioks.

Macrolidi e cefalosporine

I macrolidi sono classificati in seconda fila. Questi includono:

  • claritromicina;
  • iosamicina;
  • Azitral;
  • Sumamed;
  • Hemomitsin.

Ciò include anche le cefalosporine della seconda (Cefuroxime), la terza (Ceftriaxone, Cefoperazone, Ceftibuten, Cefixime, Cefazidim) e la quarta (Cefepime) generazioni.

Macrolidi e cefalosporine Aminoglicosidi e fluorochinoloni

I preparati di questi gruppi sono usati per la tonsillite, il cui agente causale è lo Staphylococcus aureus. In questo caso, gli aminoglicosidi antibibiotici di terza generazione sono prescritti con il minor numero di effetti collaterali dai reni, ad esempio Amikacin. Possono anche essere usati preparati di fluorochinolone, come ad esempio:

  • Ofloxacina (Zanotsin, Glaufos, Kiroll);
  • Norfloxacina (Quinolox, Loxon, Negaflox,);
  • Lomefloxacina (Xenaquin, Lomacina);
  • Lefloksatsin;
  • Ciprofloxacina (Ififipro, Quintor);
  • moxifloxacina;
  • Sparfloxacina (Sparflo);
  • levofloxacina;
  • Gatifloxacina.

Aminoglicosidi e fluorochinoloni per bambini

Quali antibiotici per la tonsillite sono più spesso prescritti per i bambini? Questi sono principalmente preparati della serie di penicillina, macrolidi e cefalosporine. Considera le medicine più popolari per i bambini:

  • L'oxacillina è un antibiotico penicillinico che causa la lisi delle cellule batteriche. La concentrazione massima del farmaco nel sangue viene osservata 30 minuti dopo l'iniezione. Il farmaco viene assunto in 4-6 ore a dosi uguali. Sono possibili reazioni allergiche e altri effetti collaterali: prurito, shock anafilattico, nausea, diarrea, candidosi orale, ingiallimento della sclera e della pelle, neutropenia. Il farmaco viene prescritto 0,25 g-0,5 g per 1 ora prima dei pasti. Neonati - 90-150 mg / die, all'età di 3 mesi - 200 mg / die, fino a 2 anni - 1 g / giorno, da 2 a 6 anni - 2 g / die. La dose giornaliera è divisa in 4-6 dosi. La durata del trattamento farmacologico è di 7-10 giorni.
  • Phenoxymethylpenicillin è una droga antibatterica del gruppo di penicillina. I bambini sopra i 10 anni e gli adulti sono prescritti a un dosaggio di 3 milioni di unità. La dose è divisa in 3 volte. I bambini fino a 10 anni sono prescritti 0,5 - 1,5 milioni di unità. in 3 ricevimenti.
  • L'eritromicina è un efficace antibiotico macrolide diretto contro la tonsillite da stafilococco e streptococco. Importante: l'eritromicina non agisce su virus e funghi, quindi è importante chiarire l'agente patogeno. Il farmaco è adatto per un bambino con un'allergia alle penicilline. Dose singola per un bambino - 0,25 g. È presa 1 ora prima dei pasti 4 volte al giorno. Per i bambini sotto i 7 anni di età, la dose è calcolata sulla base di una formula di 20 mg / kg. Possibili effetti collaterali: nausea, diarrea, ittero.
  • Tantum Verde è un farmaco antinfiammatorio non steroideo. Ha un effetto anestetico. Disponibile sotto forma di compresse, che vengono assorbite nel cavo orale una per una tre volte al giorno e uno spray che viene iniettato 4 volte (4 presse) ogni 2 ore.
  • La benzilpenicillina ha un effetto battericida sui microrganismi. Il farmaco viene somministrato per via intramuscolare o endovenosa con un'infezione del tratto respiratorio superiore per 4-6 milioni di unità. al giorno per 4 amministrazioni. Possibile reazione sotto forma di orticaria e rash su mucose, broncospasmo, aritmie, iperkaliemia, vomito, convulsioni.

La tonsillite acuta deve essere trattata correttamente. Se un medico prescrive un antibiotico che è considerato particolarmente dannoso, allora è necessario.

Un ruolo importante nella prevenzione della tonsillite acuta e cronica è giocato da vitamine e indurimento.

Medicina tradizionale

La medicina tradizionale offre molti modi per trattare la tonsillite cronica. Aree prioritarie:

  • Stile di vita sano;
  • Rafforzamento dell'immunità;
  • Influenzare le aree infiammate con un risciacquo.

La ricetta tibetana aiuta ad aumentare l'immunità: prendi 100 g di immortelle, camomilla, iperico e germogli di betulla, li inforna con acqua bollente (0,5 l) e li lasci per 3-4 ore in un thermos. Prendi questo medicinale la sera mezz'ora prima dei pasti, aggiungendo un po 'di miele.

Anche la seguente ricetta è efficace: 2 cucchiai. Cucchiai di succo di barbabietola mescolati con 0,25 l. kefir, aggiungere 1 cucchiaino di sciroppo di rosa canina e succo di mezzo limone.

Si consiglia di utilizzare il tè curativo quotidiano, composto da ortica, camomilla, achillea. Per fare questo, prendi 1 cucchiaio. cucchiai di erbe e aggiungi 2 cucchiaini di tè. Utilizzare il brodo come bevanda e bevanda, diluendo con acqua bollente.

Trattamento a freddo durante l'allattamento

Acido acetilsalicilico - istruzioni per l'uso, caratteristiche del trattamento farmacologico e dosaggio sono descritte qui.

Come ripristinare rapidamente la voce con un freddo //drlor.online/zabolevaniya/gortani-glotki-bronxov/laringit/kak-vosstanovit-golos-pri-prostude-osnovnye-priyomy.html

Le seguenti soluzioni possono essere utilizzate per i gargarismi:

  • Succo di limone diluito in acqua tiepida;
  • Succo di rafano fresco diluito;
  • Decotto di radice di bardana;
  • 500 ml. una debole soluzione di permanganato di potassio + 7-8 gocce di iodio;
  • Infusione di baffi d'oro;
  • Infuso di 3 spicchi d'aglio e 1 cucchiaino di tè verde.

I rimedi popolari per la tonsillite cronica aiutano a rafforzare il mal di gola. Se sono usati in combinazione con i mezzi prescritti da un medico, allora questa malattia può essere separata per sempre.

In conclusione, bisogna dire che non ci sono malattie innocue. La tonsillite cronica è una malattia che può essere curata se non si inizia la malattia e si attengono a tutte le raccomandazioni del medico. Altrimenti, il paziente affronta le gravi conseguenze della tonsillite cronica, che può diventare irreversibile.

Nel decorso cronico della malattia come la tonsillite, i pazienti presentano un'infiammazione quasi costante nell'area delle tonsille faringee. Nella maggior parte dei casi, la malattia si sviluppa dopo il trasferimento di tonsillite purulenta primaria, ma nelle persone con ridotta immunità, la tonsillite cronica può svilupparsi senza di essa.

Se non si presta la dovuta attenzione alla tonsillite e non si esegue un trattamento conservativo, può portare alla proliferazione del tessuto connettivo nelle tonsille, con la conseguente perdita delle funzioni protettive.

La conseguenza di tale trascuratezza della loro salute può essere lo sviluppo di nefrite, tireotossicosi, artrite, malattie cardiache e fegato.

Gli antibiotici per la tonsillite sono usati nei casi in cui non è possibile arrestare rapidamente ed efficacemente il processo infiammatorio con altri metodi e, di conseguenza, l'intossicazione generale del corpo inizia ad aumentare e la temperatura aumenta. In una tale situazione, la nomina di antibiotici è una misura giustificata, dal momento che il rischio di assumerli è più che coperto dai benefici. Quali antibiotici prendere per la tonsillite e come meglio farlo?

Nella maggior parte dei casi, al paziente viene prescritto un antibiotico che può colpire tutti i più comuni patogeni delle malattie infiammatorie del rinofaringe, cioè una droga di ampio spettro.

Tuttavia, il più efficace e sicuro è la nomina di un antibiotico, tenendo conto della sensibilità ad esso dei microrganismi che hanno causato la malattia. Per determinare quali antibiotici per la tonsillite sono più efficaci, l'esame batteriologico dei campioni di catarro nasale aiuterà. È consigliabile eseguire sempre tale analisi prima di prescrivere il farmaco. Aiuterà a determinare quale microrganismo ha causato l'infiammazione.

Inoltre, non solo i batteri possono causare tonsillite, ma anche virus, per i quali gli antibiotici non influenzano l'attività vitale, quindi il loro uso sarà invano.

A volte un medico esperto può identificare l'agente eziologico della tonsillite senza test. Quindi, per esempio, se un paziente ha forti dolori nel dolore e allo stesso tempo le tonsille sono unilaterali, non c'è rinite e tosse, molto probabilmente, l'infezione da streptococco è la causa di tutto.

Quale antibiotico per tonsillite cronica può aiutare in questo caso può essere determinato solo dal medico curante.

Uno degli antibiotici più comunemente prescritti per il trattamento della tonsillite è l'amoxicillina. È un farmaco battericida della serie delle penicilline, viene assorbito molto rapidamente e completamente nell'intestino. Il medico selezionerà la dose in base alla gravità della malattia e al grado di danno della tonsilla. Adulti e bambini di età superiore a 10 anni sono più spesso prescritti un farmaco di 0,5 g tre volte al giorno.

Cefadroxil è anche un antibiotico efficace per la tonsillite, appartenente al gruppo dei cefalosporini. Sotto la condizione della sua corretta ricezione, la massima concentrazione nel sangue avviene entro 1,5 ore dalla somministrazione. Ma rimuoverlo dal corpo è molto lento, quindi è necessario prenderlo una volta al giorno.

Di norma, il miglioramento delle condizioni generali dopo il primo apporto di antibiotici è già noto per 2-3 giorni. Pertanto, prendendo alcuni antibiotici per la tonsillite cronica e non notando miglioramenti e cambiamenti positivi, dovresti informare immediatamente il medico. Molto probabilmente, questo significherebbe che i microrganismi che hanno causato l'infiammazione erano insensibili ai farmaci. In questo caso, saranno necessari antibiotici per l'esacerbazione di tonsillite, appartenenti a un tipo diverso (riga).

Determinare correttamente quale antibiotico assumere per la tonsillite può essere determinato solo dal medico, quindi non si dovrebbe sviluppare un dilettante e spazzare tutti gli antibiotici di seguito dai banchi della farmacia. Questo è irto di conseguenze e complicazioni.

Un ruolo importante nella rapida ripresa è giocato dall'uso locale di preparati contenenti antibiotici. La terapia locale può essere effettuata sotto forma di gargarismi con soluzioni di farmaci, inalazioni o lubrificazione delle tonsille con composizioni terapeutiche.

Uno dei modi più efficaci di trattamento topico di tonsillite con antibiotici è il lavaggio delle lacune infiammate con una soluzione di penicilline o sulfonamidi. Le procedure sono prescritte dal corso di 7-10 giorni, il lavaggio dovrebbe essere giornaliero. Le procedure vengono eseguite utilizzando una siringa o un preparato speciale "Tonsilor".

Inoltre, gli antibiotici per la tonsillite acuta possono essere somministrati per via intratonale o paratonsillare, se gli ascessi sono troppo profondi e la procedura di lavaggio è estremamente scomoda. Molto spesso, gli antibiotici del gruppo della penicillina vengono utilizzati per iniettare direttamente i farmaci nei tessuti delle tonsille.

Inalazione e irrigazione diretta della faringe con farmaci hanno un effetto positivo sulla condizione delle tonsille. Per questi scopi, gli antibiotici sono utilizzati per la tonsillite negli adulti: grammidina, stopangin, bioparox e amazon.

Per fare in modo che gli antibiotici per la tonsillite nei bambini e negli adulti siano efficaci, devi seguire alcune regole:

1. Seguire chiaramente le istruzioni allegate e le prescrizioni del medico. Ogni farmaco richiede un programma di ricezione chiaro e deve essere preso in considerazione. Alcuni farmaci devono essere assunti prima dei pasti e altri dopo, ecc.;

2. È necessario lavare le medicine solo con acqua pulita, in nessun caso devono essere combinati con prodotti a base di latte fermentato, tè e caffè;

3. È severamente vietato modificare il dosaggio o annullare il farmaco da solo, poiché ciò escluderà la possibilità di una pronta guarigione e potrebbe influire negativamente sullo stato di salute;

4. L'accettazione dei probiotici è obbligatoria quando si usano farmaci antibiotici. Anche il miglior antibiotico con tonsillite colpisce l'intestino, e l'assunzione di probiotici contribuirà a far fronte alla disbatteriosi in via di sviluppo.

5. Il medico deve prescrivere il farmaco più appropriato e non trascurare questo appuntamento.

Qualsiasi malattia, anche la più innocente e familiare a prima vista, richiede un trattamento competente.

Ai primi segni di malattia, dovresti cercare l'aiuto di un medico la cui professionalità, conoscenza ed esperienza metteranno rapidamente il paziente in piedi.

Se ha domande da porre al medico, si prega di chiedere loro nella pagina di consultazione. Per fare ciò, fare clic sul pulsante:

Fai una domanda

Il trattamento della tonsillite cronica è un compito difficile. Alcuni cercano di sbarazzarsi della malattia, prendendo un gran numero di farmaci diversi e ricorrendo a metodi diversi - sia la medicina tradizionale che quella tradizionale. Tuttavia, per dimenticare a lungo questa malattia per molto tempo, sono necessari farmaci antibatterici.

Gli antibiotici per la tonsillite cronica dovrebbero essere usati solo quando altri mezzi e metodi non sono in grado di fermare lo sviluppo dell'infiammazione. Se la temperatura aumenta e compaiono sintomi di intossicazione, l'uso di antibiotici è assolutamente giustificato. Dopotutto, i loro benefici saranno molto maggiori del rischio di effetti collaterali. Quali farmaci possono essere assunti per la tonsillite cronica e come si fa?

Se il medico ha diagnosticato la tonsillite cronica e non c'è modo di allontanarsi dal trattamento antibiotico, è necessario trovare la medicina più efficace. Il farmaco selezionato dovrebbe facilmente penetrare nei tessuti molli del corpo. Dopotutto, i suoi principi attivi devono essere garantiti per raggiungere le tonsille stesse e nel rinofaringe, catturato, ad esempio, dallo stafilococco. Inoltre, il farmaco dovrebbe avere la possibilità di una prolungata concentrazione sul campo, soprattutto in caso di bisogno di assistenza. Questo è necessario per ridurre il numero di compresse assunte (capsule, sospensioni). Le droghe assolutamente innocue, come sappiamo, non accadono. Pertanto, meno pillole sono necessarie per il recupero, meglio è.

Oggi solo i moderni farmaci antibatterici soddisfano tutti i requisiti elencati. La maggior parte di loro rapidamente ed efficacemente fa fronte alle esacerbazioni della tonsillite cronica ed elimina i sintomi spiacevoli.

  • Penicilline. Gli antibiotici di questa particolare categoria trattano più spesso la tonsillite cronica. Con l'aiuto di Amoxicillina, Flemoxin, Ticarcillina e agenti simili, è possibile trattare l'angina acuta sia negli adulti che nei bambini. La differenza sarà solo in dosaggio. Queste medicine sono relativamente economiche e di altissima qualità. Ad esempio, una caratteristica di "Amoxicillina" è un rapido assorbimento a livello intestinale. Questo indica la sua eccellente digeribilità. La selezione di un dosaggio individuale del farmaco viene effettuata solo dal medico, tenendo conto di tutte le sfumature. Di norma, adulti e bambini sopra i 10 anni devono assumere questo farmaco tre volte al giorno per 0,5 g.
  • Penicilline persistenti Se si desidera eliminare i sintomi della tonsillite cronica nel più breve tempo possibile e con una garanzia anti-ricaduta, è necessario prestare attenzione alle cosiddette penicilline persistenti. Questa è una varietà migliorata che combatte bene contro gli effetti dannosi degli enzimi dei microrganismi. Tra questi farmaci, i più popolari sono Amoxiclav, Flemoklav, Sultamicillin e simili.
  • I macrolidi (Claritromicina, Sumamed e Azitral), così come le cefalosporine (Ceftibuten, Cefepim, Ceftazidime e Cefadroxil) non sono inferiori alle penicilline in termini di efficacia. Agiscono abbastanza velocemente. Letteralmente un'ora e mezza dopo aver preso la prima pillola, la condizione migliora significativamente. A causa della rimozione molto lenta di questi farmaci dal corpo, è consentito assumerli solo una volta al giorno.
  • Aminoglicosidi. Se l'occorrenza di tonsillite cronica è Staphylococcus aureus, è necessario utilizzare farmaci della categoria degli aminoglicosidi contro di essa. Ben affermato "Amikatsin". Non ha effetti collaterali da cui soffrono i reni. Puoi anche usare "Zanoacin", "Loxon", "Lomacin" e farmaci simili.

Di norma, dopo che una persona ha iniziato a curare la tonsillite con antibiotici, la sua condizione è alleviata di 2 o 3 giorni. Se sono già passati 3 giorni, ma non vi è alcun effetto tangibile, è necessario informare il medico su di esso. Apparentemente, il farmaco non è adatto, il che significa - dovresti scegliere un farmaco da un'altra categoria.

Per accelerare l'inizio del recupero, gli antibiotici generici non saranno sufficienti. C'è bisogno di un'assunzione aggiuntiva di farmaci antibatterici locali. I metodi di tale terapia sono rappresentati da gargarismi con soluzioni mediche, inalazioni e lubrificazione delle tonsille con composti speciali.

  1. Uno dei metodi più efficaci di terapia antibiotica locale è il lavaggio delle lacune infiammate con una soluzione di alcuni sulfanilamide o penicillina. La durata del corso di tali procedure è compresa tra 7 e 10 giorni. E lavare le lacune ogni giorno. Per il corretto lavaggio è necessaria una siringa di qualità.
  2. In caso di esacerbazione della tonsillite cronica, i farmaci antibatterici possono essere somministrati con il metodo intra-tonsillare o paratosillare (somministrazione diretta del farmaco alle tonsille). Questa è un'ottima alternativa al lavaggio se le ulcere sono troppo profonde e difficili da raggiungere. Spesso vengono utilizzati antibiotici della categoria delle penicilline per eseguire le procedure indicate.
  3. La condizione delle tonsille nella tonsillite cronica è positivamente influenzata dall'inalazione e dall'irrigazione della faringe con l'aiuto di farmaci antibatterici.L'angina negli adulti è trattata con Bioparox, Ambazon, Stopangin e Grammydin.

Non è raccomandato il trattamento della tonsillite cronica esacerbata con farmaci antibatterici durante la gravidanza. E nel primo trimestre è assolutamente proibito. Tuttavia, la completa assenza di qualsiasi trattamento in questo stato non è meno pericolosa sia per la donna che per il feto. Qualsiasi infezione che una donna incinta ha sofferto durante il periodo in cui il bambino ha organi vitali stabiliti può interferire con il loro sviluppo e portare a tutti i tipi di patologie.

Fortunatamente oggi esistono medicine per una lotta efficace con la tonsillite cronica esacerbata, che può essere assunta durante la gravidanza. Il farmaco antibatterico più sicuro è Flemoxin. Il suo principale vantaggio è che viene rapidamente assorbito dalle pareti dello stomaco e lascia il corpo altrettanto rapidamente. Tuttavia, l'efficacia dei fondi da questo non viene ridotta. A causa dell'elevato tasso di eliminazione di questo farmaco dal corpo, non danneggia il feto.

Le donne che si aspettano un bambino possono anche curare la tonsillite cronica con Amoxicar, Amoxone, Danemox, Clavunato o Medoclav. Questi farmaci dovrebbero essere presi almeno 14 giorni. Altrimenti, il trattamento sarà inefficace.

Dopo completamento del corso terapeutico di una donna incinta, è necessario passare un'analisi batteriologica. Questo è necessario per confermare il recupero.

Per ottenere l'effetto previsto di assumere farmaci antibatterici per la tonsillite cronica, è necessario seguire alcune regole. L'autocommiserazione è altamente indesiderabile. Anche una minima deviazione dalle istruzioni può portare allo sviluppo di effetti collaterali o alla mancanza di risultati. Ecco i principali consigli:

  1. È necessario seguire rigorosamente il dosaggio e gli intervalli del farmaco, che sono indicati nelle istruzioni allegate. Se il medico ha preso un appuntamento diverso da quello scritto nelle istruzioni, è necessario seguire le sue raccomandazioni. Dopotutto, il dottore conosce meglio il tuo corpo. Ogni farmaco ha il suo programma di ammissione, che deve essere osservato. Alcuni farmaci dovrebbero essere bevuti prima di mangiare, e altri - al contrario, dopo di esso.
  2. Per lavare una pillola o una capsula, devi usare solo acqua pura e semplice. È severamente vietato bere antibiotici con latte, prodotti a base di latte fermentato, caffè o tè.
  3. Effettuare le proprie regolazioni nel dosaggio o interrompere volontariamente l'assunzione del medicinale è severamente proibito. Ciò può influire negativamente sulla salute generale e ritardare il recupero.
  4. In parallelo con l'antibiotico, è imperativo prendere un probiotico. Dopotutto, anche il miglior farmaco antibatterico usato per la tonsillite influisce negativamente sulla microflora intestinale. La ricezione di probiotici aiuterà a ripristinare l'equilibrio disturbato della microflora.
  5. In nessun caso non è possibile auto-prescrivere antibiotici e risolverli uno per uno, se il precedente non si adattava. Tali mezzi dovrebbero essere scaricati solo dal medico dopo l'esame e la raccolta dell'anamnesi.

I microbi entrano nel corpo quasi ogni minuto. La tonsillite cronica non si verifica tanto a causa dell'infezione diretta, ma a causa di una risposta insufficiente del sistema immunitario. Pertanto, non appena viene stabilita la remissione, è consigliabile rafforzare il sistema immunitario in ogni modo possibile in modo che il corpo stesso possa combattere efficacemente i batteri.

I microrganismi maligni sono stati confrontati con farmaci antibatterici per diversi decenni. Di conseguenza, sono diventati resistenti e hanno sviluppato enzimi che distruggono i principi attivi dei farmaci. Pertanto, ogni nuovo ciclo di trattamento aiuta i germi ad acquisire resistenza non solo a un farmaco specifico, ma anche a un'intera categoria di tali farmaci.

Esistono i cosiddetti farmaci battericidi. Sono equiparati agli antibiotici, in quanto eliminano anche i batteri nocivi. Tuttavia, in realtà, essi sopprimono solo la loro crescita e riducono il loro numero. Questi farmaci non possono eliminare completamente i microrganismi.

Spesso l'analisi batteriologica non viene eseguita e uno degli antibiotici con una vasta gamma di effetti viene immediatamente prescritto. Tale trattamento in alcuni casi è inefficace. C'è bisogno di un corso re-terapeutico.

Vale la pena notare che durante la remissione sostenuta, non è necessario trattare la tonsillite cronica con farmaci antibatterici. Assumere farmaci così gravi in ​​questo caso è completamente inappropriato. Se continui a prendere un antibiotico durante i periodi di "riposo", per così dire, per la prevenzione, puoi causare danni significativi all'organismo. Dopo tutto, sarà indebolito artificialmente. Essendosi abituato all'assunzione regolare di un determinato farmaco, non risponde più, come previsto, nel momento in cui tutte le forze devono essere mobilitate per la protezione.

Gli antibiotici per le riacutizzazioni sono un modo efficace e affidabile per eliminare i sintomi spiacevoli. Dovrebbero essere scelti secondo la prescrizione del medico curante e seguire rigorosamente le regole di ammissione. Quindi le manifestazioni di angina scompariranno rapidamente.

La tonsillite è una malattia infettiva in cui è presente una lesione batterica della gola, che provoca infiammazione delle tonsille, causata da streptococchi, Staphylococcus aureus, funghi Candida.

Tonsille: organo del sistema linfatico, localizzato nel nasofaringe e nella cavità orale. Il tessuto linfoide delle tonsille funge da barriera al passaggio dei microbi. Se hanno un'infiammazione prolungata dovuta a trattamento analfabetico o tardivo, le tonsille possono causare la diffusione dell'infezione in tutto il corpo.

La tonsillite è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, attraverso il cibo o, se con infiammazioni croniche come sinusite, carie, etmoidite. L'aspetto della patologia è indicato dai seguenti sintomi:

  • febbre;
  • sentirsi male;
  • mal di gola e ghiandole;
  • mal di gola;
  • disturbo del sonno;
  • gonfiore del rinofaringe;
  • arrossamento delle tonsille;
  • ingrossamento dei linfonodi.

La tonsillite può svilupparsi a causa di ipotermia, debole immunità, infiammazione della bocca e del naso. La diagnosi di tonsillite è un dottore. All'esame, vi è arrossamento e gonfiore delle tonsille, più spesso palatine, nonché un aumento dei linfonodi. Nell'analisi clinica del sangue, si nota un aumento del numero di leucociti e di ESR.

La tonsillite (mal di gola) può essere acuta e cronica. Con una rapida infiammazione delle tonsille, si nota una tonsillite acuta. Segni della malattia: mal di gola, soprattutto durante la deglutizione, innalzamento della temperatura corporea a 39 ° C. Ci può essere un aumento dei linfonodi, difficoltà a deglutire, l'odore dalla bocca.

All'esame, il medico fa una diagnosi. Inoltre, può prescrivere dei test per scoprire l'agente causale. La tonsillite può svilupparsi a causa di infezioni batteriche e virali. La causa più comune potrebbe essere il virus dell'herpes, il morbillo, l'adenovirus. Nel 30% dei casi, i batteri diventano la fonte della malattia.

Spesso, l'angina soffre di bambini dai 5 ai 15 anni. Fino all'età di due anni sono noti casi isolati di morbilità. I sintomi scompaiono in 3-5 giorni, ma possono essere più lunghi - fino a 2 settimane, anche se il trattamento è stato eseguito correttamente.

Nel trattamento della tonsillite acuta è molto importante usare molti liquidi, è necessario alleviare i sintomi, prendere antidolorifici e fare gargarismi. Con un'infezione batterica, il medico prescrive un trattamento antibiotico. Se la causa è un virus, viene utilizzata solo la terapia sintomatica. Durante il trattamento è necessario mangiare il cibo che non irrita la gola, si raccomanda il riposo a letto.

Tonsillite cronica si verifica con l'infiammazione prolungata delle tonsille, si sviluppa dopo la forma acuta e peggiora dopo l'ipotermia. Di solito si verifica una forma semplice, con solo sintomi locali sotto forma di mal di gola. Se c'è un aumento della temperatura corporea, un cambiamento nel lavoro del cuore, una complicazione delle articolazioni, allora questa tonsillite è chiamata tossico-allergica.

La malattia può svilupparsi a causa di un aumento prolungato della temperatura, in quanto il sistema immunitario è indebolito. Le tonsille palatali non possono far fronte alla funzione protettiva e diventare una fonte di infezione. La tonsillite cronica viene trasmessa da madre a figlio. Appaiono i seguenti sintomi:

  • dolore continuo e mal di gola;
  • gonfiore del rinofaringe;
  • la temperatura corporea rimane alta per molto tempo;
  • la debolezza;
  • alitosi;
  • articolazioni doloranti.

Durante l'esacerbazione della malattia, i microbi iniziano a moltiplicarsi, si diffondono in nuove aree, appaiono gonfiore, dolore e arrossamento della gola. Il contatto con il paziente deve essere limitato, in quanto il mal di gola è contagioso.

Per trattare efficacemente questa malattia, è necessario raccogliere un farmaco che possa facilmente penetrare nei tessuti e accumularsi lì per combattere l'infezione. Questi farmaci includono antibiotici. Il trattamento deve essere effettuato quando l'infiammazione è appena iniziata e il corpo non può farcela. Gli antibiotici per la tonsillite cronica aiutano solo con le esacerbazioni. Durante la remissione, tale terapia non è necessaria perché l'infezione non è attiva.

Il trattamento con tonsillite comprende l'alleviamento dei sintomi della malattia, l'irrigazione delle tonsille con soluzioni disinfettanti e, se necessario, sono prescritti antidolorifici e farmaci antipiretici. L'inalazione porta a una ripresa più rapida. Sono selezionati dal medico individualmente, senza prescrivere quei farmaci che sono sensibili al paziente. Per inalazione usando decotti di piante che hanno un effetto antisettico.

Gli antibiotici per la tonsillite sono prescritti nel caso in cui la fonte della malattia sono batteri. Quali antibiotici trattano l'angina? I farmaci antibatterici dovrebbero avere un ampio effetto sui microbi ed essere ipoallergenici. In primo luogo sono penicilline. Trattano la tonsillite e sono efficaci nella prevenzione dei reumatismi. Nella seconda fila ci sono i macrolidi. Se la fonte della tonsillite cronica è Staphylococcus aureus, vengono prescritti aminoglicosidi o fluorochinoloni. Per consolidare il trattamento, il medico prescrive farmaci immunostimolanti che aiutano il corpo a guarire.