Lo sviluppo dello sforzo fisico per l'asma

L'asma dello sforzo fisico nasce dallo sviluppo di broncospasmo sullo sfondo dello sforzo fisico (corsa, sport attivi, camminata, ecc.). Un attacco acuto può verificarsi direttamente durante il carico o immediatamente dopo la sua conclusione.

Questa patologia può verificarsi sia nei pazienti adulti che nei bambini. In questa forma di malattia asmatica, i muscoli respiratori lisci reagiscono bruscamente alle fluttuazioni di temperatura, rispondendo a un restringimento acuto dei passaggi bronchiali. Tali sintomi comprendono un trattamento specifico.

Le cause della malattia

È importante notare che l'asma bronchiale di questa forma si verifica spesso nei bambini, che si manifesta con una maggiore mancanza di respiro dopo l'attività fisica. In questo caso, per chiarire la diagnosi, viene eseguita la broncografia, poiché è piuttosto difficile eseguire la spirometria nei bambini piccoli.

Tuttavia, va tenuto presente che l'asma bronchiale nei bambini può scomparire parzialmente o completamente durante la pubertà. A questa età, i sintomi della malattia scompaiono nell'80% dei bambini. Il restante 20% dei bambini può ricadere in età più matura. I fattori predisponenti per lo sviluppo dello sforzo fisico per l'asma sono:

  • la presenza di un'infezione virale;
  • sovraccarico fisico;
  • predisposizione genetica;
  • fumo passivo e attivo;
  • bruschi cambiamenti climatici.

Inoltre, se l'asma bronchiale è diagnosticata, quando i sintomi si manifestano solo dopo un certo sforzo fisico, compare una grave mancanza di respiro, che di solito scompare dopo un po '.

Manifestazioni cliniche

I sintomi della malattia di questa forma sono pochi. Il trattamento di un attacco acuto, dopo aver determinato la causa dello sviluppo dei sintomi, richiede l'uso di broncodilatatori.

I sintomi dell'asma fisico si manifestano per carenza di ossigeno, attacchi di tosse grave e respiro affannoso caratteristico, che di solito scompare dopo un breve periodo di riposo. Nei bambini, l'asma bronchiale di questo tipo è accompagnata da respiro sibilante e respiro affannoso.

L'asma dello sforzo fisico è accompagnata da dispnea di tipo espiratorio (inalazione rapida e difficoltà di espirazione). Abbastanza spesso, questo è accompagnato da dolore al petto e una piccola quantità di espettorato.

I sintomi catarrali (rinite, starnuti frequenti, tosse, ecc.) Sono spesso osservati. Una caratteristica distintiva di questo tipo di asma è una tosse prolungata che può scomparire da sola entro 30 minuti. In uno sviluppo grave, è possibile la cianosi del triangolo naso-labiale, che indica direttamente l'insufficienza respiratoria. In questo caso, è necessario un trattamento immediato.

Tattiche di trattamento

Prima di tutto, al fine di neutralizzare i sintomi della malattia, è necessario allenare il sistema respiratorio e in nessun caso evitare lo sforzo fisico. Si consiglia di fare nuoto, ginnastica leggera e altri esercizi sportivi, ma senza sovraccaricare il corpo. L'intensità dell'esercizio è raccomandata per aumentare gradualmente.

Prima di iniziare l'allenamento è necessario consultare il medico e svolgere le cure necessarie. Prima delle lezioni, si raccomanda di inalare con broncodilatatori (Berotek, Salbutamol, Bricanil, ecc.). Un respiro del farmaco prima dell'esercizio può ridurre significativamente il carico sul sistema respiratorio.

Inoltre, si consiglia di assumere farmaci inalatori nella stagione fredda, prima di uscire. In caso di gelate, è necessario eseguire solo la respirazione nasale per prevenire disturbi respiratori.

Tuttavia, va ricordato che il trattamento con farmaci broncodilatatori deve essere somministrato. Altrimenti, l'asma può essere accompagnata da complicazioni cardiache (aritmia, tachicardia, infarto del miocardio). L'inalazione di medicine inalate non è permessa più di 6 volte al giorno.

È importante notare che il trattamento dell'asma fisico con gli ormoni Eupillina e glucocorticosteroidi (idrocortisone, prednisolone, ecc.), A differenza di altre forme della malattia, non è abbastanza efficace e non è raccomandato per l'uso.

Prevenire lo sforzo fisico per l'asma

Al fine di prevenire tempestivamente un attacco acuto della malattia, è necessario attuare misure preventive, che, innanzitutto, consistono nel carico fisico dosato e nel controllo della condizione.

  1. È importante utilizzare un inalatore da portare sempre con sé prima di qualsiasi esercizio. È necessario "riscaldare" il corpo prima degli esercizi attivi e uscire gradualmente da questo stato.
  2. È necessario proteggere le vie respiratorie nei periodi freddi e durante il periodo di fioritura delle piante, specialmente in caso di suscettibilità allergica. Inoltre, è importante scegliere il livello di carico più accettabile, limitandolo durante ARVI.
  1. Va ricordato che l'asma di stress fisico non è affatto una controindicazione per gli sport attivi. Con tempestiva diagnosi prescritto trattamento profilattico finalizzato a rafforzare il sistema immunitario. Questo ti permette di godere appieno del tuo sport preferito, senza temere che i sintomi della malattia riappariscano.
  2. Un complesso di esercizi diaframmatici volti ad allenare i muscoli dei muscoli respiratori è raccomandato per i pazienti con asma fisico. Un effetto positivo si osserva quando mongolfiere e nuotare. Questo sport ti permette di sviluppare le capacità di una corretta respirazione durante l'esercizio.

L'asma lo stress fisico è abbastanza comune. Se compaiono i primi sintomi di questa malattia, è necessario un ricorso immediato al medico curante, che effettuerà una diagnosi completa e sulla base dei dati ottenuti selezionerà le misure terapeutiche necessarie. Questo eliminerà i processi patologici negli organi dell'apparato respiratorio.

L'ARTICOLO È IN ROTTA - malattie, asma.

Sforzo fisico asma bronchiale: trattamento

L'asma dello stress fisico è una delle patologie moderne più comuni tra bambini e adulti. I sintomi di questa malattia, nei casi avanzati, possono manifestarsi anche con un leggero carico, portando ad un significativo deterioramento della salute e incapacità di svolgere il lavoro quotidiano. È importante diagnosticare la malattia in tempo e iniziare il trattamento al fine di migliorare la qualità della vita ed evitare complicazioni.

Segni clinici

Esercizio di asma bronchiale ha sintomi caratteristici. Questi includono:

  • Dispnea espiratoria.
  • "Intercettazione" di aria.
  • Soffocamento, mancanza di ossigeno.
  • Lunga tosse parossistica con espettorato mucoso scarso.
  • Dolori al petto.
  • Posizione forzata durante un attacco (seduto con inclinazione in avanti).
  • Pelle pallida, cianosi del triangolo naso-labiale.

Prima dell'inizio di un attacco, i pazienti spesso notano la comparsa di segni simili a raffreddori, starnuti e tosse secca. In contrasto con l'asma atopica, in caso di asma bronchiale di sforzo fisico, gli attacchi di difficoltà respiratoria nella fase iniziale continuano per 20-25 minuti e passano da soli.

In caso di progressione della patologia, la condizione dei pazienti peggiora, i sintomi di insufficienza respiratoria, come tachicardia e aumento della respirazione, diminuzione della pressione sanguigna, annebbiamento, perdita di coscienza.

Nei casi avanzati, gli attacchi di asma durano per più di 60 minuti, sono accompagnati da una forte tosse con la partecipazione di muscoli respiratori ausiliari e raramente passano senza farmaci.

Fattori di stimolazione

A differenza dell'asma bronchiale atopico, in cui gli attacchi di asma provocano vari allergeni (polvere, polline, alimenti), l'asma fisico si manifesta solo dopo un intenso carico atletico e non è associato a fattori ambientali.

Le cause che portano alla tosse sono:

  • Attività fisica intensa (sport, educazione fisica a scuola, corsa veloce).
  • Carichi sulla strada in tempo freddo asciutto in inverno o in autunno (correndo con il cane, per trasporto).
  • Camminare, salire le scale (nei casi trascurati).

Dopo aver analizzato i numerosi casi di crisi dopo un carico, gli esperti hanno notato che la tosse si verifica spesso in condizioni di bassa umidità e a basse temperature ambientali, e l'inalazione di vapore caldo attenua l'attacco e contribuisce alla sua rapida risoluzione.

Da ciò si è concluso che la comparsa di sintomi asmatici in tali pazienti è associata ad irritazione della mucosa bronchiale dovuta al suo raffreddamento e all'essiccazione durante la respirazione rapida e profonda durante lo sport. Una maggiore reattività del guscio interno dell'albero bronchiale è associata a una predisposizione ereditaria o all'azione di fattori esterni (infezione, inquinamento atmosferico, fumo).

diagnostica

Al fine di stabilire la diagnosi corretta e l'ulteriore selezione delle tattiche di trattamento, è necessario condurre un esame completo approfondito del paziente. Il protocollo di studio per sospetta asma di sforzo fisico include:

  • Raccolta attenta dei reclami e una storia della malattia del paziente.
  • Ispezione visiva
  • Auscultazione del petto.
  • Test clinici generali (sangue, urina, parametri biochimici).
  • Test dell'espettorato
  • Test cutanei allergici (ai fini della diagnosi differenziale con asma bronchiale atopica).
  • Misurazione della spirometria e del picco di flusso, test con salbutamolo per valutare il grado di reversibilità dell'ostruzione bronchiale.
  • Esame a raggi X del torace.

Il metodo diagnostico principale utilizzato nella pratica di pediatri, medici generici e pneumologi per diagnosticare questa malattia è il "test di corsa", poiché l'esercizio dell'asma provoca un attacco caratteristico, che consente di valutare il grado di disfunzione del sistema respiratorio.

Durante questo, il paziente è invitato a eseguire il carico sul tapis roulant o sul gradino. Quando compare un segno soggettivo di deterioramento della condizione - dispnea, il paziente interrompe ogni sforzo, dopo di che lo specialista procede a valutare la funzione della respirazione esterna del soggetto.

È necessario determinare il volume espiratorio forzato e la sua velocità di picco, nonché la massima velocità volumetrica.

trattamento

L'asma bronchiale è una malattia cronica che non può essere curata per sempre, è possibile solo ottenere la remissione. Molti pazienti chiedono: "Come trattare la patologia?". La terapia per questa malattia ha lo scopo di eliminare e prevenire attacchi di asma, migliorare la funzione respiratoria del paziente e prevenire complicazioni infettive.

I farmaci di base per il trattamento dell'asma dall'attività fisica sono:

  • Cromone - sostanze che stabilizzano le membrane dei mastociti e riducono l'infiammazione allergica, questo è Ketotifen, Thailandia, Cromohexal (può essere usato nei bambini dopo 5 anni).
  • Antagonisti dei recettori dei leucotrieni (Zafirlukast, Montelukast, Zileyton) - riducono l'infiammazione nei bronchi, causata dall'azione degli antigeni.
  • Gli anticorpi monoclonali sono farmaci usati per asma grave, convulsioni disgiunte a lungo termine (Xolar).

Come aiuto di emergenza nello sviluppo di tosse, mancanza di respiro e difficoltà a respirare dopo l'esercizio fisico in bambini, adolescenti e adulti, vengono utilizzate inalazioni di Salbutamolo. I corticosteroidi inalatori con questo tipo di asma sono inefficaci.

prevenzione

Al fine di prevenire lo sviluppo di asma in un adulto o bambino, è importante osservare una serie di semplici misure, come ad esempio:

  • Sforzi fisici compiuti degli scolari in educazione fisica in un gruppo preparatorio o speciale.
  • Ricezione di broncodilatatori prima di uscire nella stagione fredda e prima del carico previsto.
  • È importante insegnare ad un bambino asmatico a respirare attraverso il naso, perché nella sua cavità l'aria si scalda, umidifica e disinfetta. Quando la rinite è necessaria per utilizzare decongestionanti locali (vasocostrittore) come prescritto da un medico, al fine di ripristinare la funzione respiratoria.
  • Le lezioni consigliate sono pallavolo, basket, nuoto.
  • Le persone con una tendenza alle reazioni allergiche dovrebbero evitare carichi durante il periodo di fioritura delle piante, oltre a limitare il lavoro associato alla polvere.

Lo sforzo fisico l'asma bronchiale è una malattia comune, con l'insorgenza di sintomi che non dovrebbero essere ritardati visitare il medico. Un trattamento tempestivo e opportunamente scelto aiuterà ad evitare complicanze, migliorando significativamente la qualità della vita dei pazienti.

Sintomi e trattamento dell'asma dall'esercizio

Lo spasmo bronchiale è ciò che forma nella stragrande maggioranza delle persone con asma e in oltre il 40% dei pazienti con rinite di tipo allergico. La patologia si forma dopo 10-15 minuti dall'inizio dello sforzo fisico e indica questo progressivo peggioramento dell'algoritmo respiratorio, respiro sibilante. Quanto più gravi sono le manifestazioni bronchiali, tanto più pronunciati gli spasmi bronchiali provocano l'asma dello sforzo fisico.

Informazioni generali

In alcuni pazienti, gli attacchi di asma di tipo bronchiale si formano esclusivamente dopo uno sforzo fisico. La frequenza e la gravità delle manifestazioni di asma bronchiale, provocate dall'esercizio fisico, dipendono direttamente dalle caratteristiche del carico presentato. Ad esempio, questo succede:

  • nel 75% dei casi si formano lo spasmo bronchiale e il respiro sibilante quando si prova a correre velocemente;
  • meno spesso quando si cammina e in bicicletta;
  • nuotare di solito non provoca uno spasmo bronchiale.

La patologia bronchiale si forma solitamente 5-10 minuti dopo l'esercizio, quando la pressione aumenta.

Scompare a riposo, meno spesso lo stato dura più di 60 minuti, o è costretto dopo uno sforzo fisico. Ripetuti sforzi fisici in meno di 120 minuti sono meno gravi di quelli precedenti.

Cause probabili

La ragione principale per la formazione della patologia bronchiale è l'eccessivo sforzo fisico per il corpo. Tuttavia, provoca convulsioni e respiro sibilante a questo, costringendo il raffreddamento delle vie respiratorie, che è causato da iperventilazione della regione polmonare. A questo proposito, un fenomeno asmatico è molto meno comune quando si cammina o si va in bicicletta.

Va notato che la tendenza alla comparsa di patologia è leggermente più alta nelle donne rispetto ai maschi. Ciò è dovuto alla struttura specifica del parenchima polmonare.

Gli scienziati hanno anche dimostrato che i mediatori dell'infiammazione svolgono un certo ruolo nell'origine della malattia. Ma il meccanismo di formazione dello spasmo sotto l'influenza dell'aria fredda non è identificato. Di conseguenza, la patologia bronchiale non è completamente compresa.

sintomi

Dopo 5-10 minuti dall'inizio delle attività sportive, appare una sensazione di oppressione nell'area dello sterno, un battito cardiaco forzato, un forte attacco di tosse, attacchi di soffocamento.
I sintomi presentati scompaiono in 30-60 minuti e talvolta possono iniziare non all'inizio delle lezioni, ma più vicino al loro completamento.

Una persona non sospetta di avere una patologia bronchiale.

Gli sembra di aver perso la sua forma fisica, e quindi inizia ad allenarsi costantemente. Questo aumenta solo la formazione e il peggioramento della patologia asmatica. Nelle situazioni presentate, i pneumologi prescrivono a causa dei carichi misurati. Dovrebbe iniziare con gli esercizi più semplici, accelerando sistematicamente il loro passo, la velocità e il carico di lavoro.

Metodi di trattamento

  • È finalizzato a misure preventive contro gli attacchi, che facilitano il respiro sibilante, riducono la pressione e altre manifestazioni, a seguito delle quali l'attività fisica rallenta in modo significativo;
  • è richiesta l'identificazione delle caratteristiche e il grado di durata dei carichi che portano allo spasmo bronchiale.

Seleziona il carico di lavoro corretto, che è ottimamente tollerato dal paziente. I pneumologi insistono sul fatto che i periodi di intenso sforzo fisico restano brevi, i malati tra di loro devono necessariamente star bene
riposati

Succede che il miglioramento non si verifica - in questo caso, è necessario utilizzare i broncodilatatori prima dell'esercizio fisico. I pneumologi insistono sull'uso di beta2-adrenostimulyatorov come componenti aerosol dosati. Devono essere usati per 15-20 minuti prima del carico - quindi la patologia bronchiale sarà minima. Questo è il metodo più efficace per trattare il fenomeno dell'asma da stress fisico.

Quando si prescrivono farmaci agli atleti che prendono parte alle competizioni, si deve tenere presente che molti dei comitati organizzativi non consentono l'uso di una componente come la catecolamina. Fa parte di farmaci come l'isoprenalina o l'isoetarina. In tali situazioni, è possibile utilizzare agenti noti come terbutalina e salbutamolo. Sono stimolanti adrenergici e non appartengono alle catecolamine proibite e pertanto il loro uso è più che accettabile per ridurre il respiro affannoso e ottimizzare il processo respiratorio.

Maggiori informazioni sul trattamento

In certe situazioni, la kromolin è efficace. Viene utilizzato, in media, 30 minuti prima dell'inizio dell'attività fisica come aerosol in forma dosata (la quantità ottimale è di 1600 μg). Inoltre, lo strumento può essere usato come una composizione in polvere per inalazione (20 mg). Va notato che:

  • prima di usare il cromolyn, specialmente nelle prime volte, i pneumologi prescrivono l'inalazione a causa di componenti adrenostimolanti;
  • Il Kromolin è usato quando è impossibile assumere altri farmaci per il recupero in caso di asma bronchiale, provocato da sforzo fisico e avendo rantoli forzati.

L'ipratopia bromuro è molto meno efficace. La patologia bronchiale suggerisce il seguente algoritmo di utilizzo: 1-2 respiri di un aerosol a una dose accettabile 15-30 minuti prima dell'attività fisica. I pazienti che hanno difficoltà a usare l'inalatore, oltre a una misura aggiuntiva per farmaci specifici, vengono prescritti stimolanti adrenergici o teofillina. Sono presi per via orale per 60-120 minuti prima dell'esercizio.

I primi passi di uno qualsiasi dei componenti medicinali presentati dovrebbero avvenire in una modalità di test.

Questo è necessario per verificare se la patologia bronchiale e il respiro sibilante inizieranno a essere trattati. La misura presentata è anche obbligatoria a causa del fatto che i mezzi riducenti sono caratterizzati da un effetto forzato sul parenchima polmonare. Pertanto, il loro uso può causare il corpo e deve necessariamente essere regolato durante il primo giorno.

Misure preventive

Al fine di consolidare l'effetto del trattamento, è necessario impegnarsi in esercizi del tipo ciclico in un ritmo lento. Questo può essere movimento di camminata, corsa e combinato. In quest'ultimo caso, camminare semplicemente si alterna alla corsa. Richiede un aumento sistematico del controllo permanente del carico del benessere, che ha un effetto positivo sullo sviluppo della resistenza. Assicurati di rispettare le seguenti raccomandazioni:

  • iniziare l'esercizio camminando, alternando brevi jogging ad una distanza di 80-120 metri, e alla fine della gara è necessario monitorare l'impulso, che non deve essere superiore a 160 battiti al minuto, mentre il periodo di recupero non deve essere superiore a 3-4 minuti;
  • La durata del jogging dovrebbe essere aumentata sistematicamente e, nel tempo, andare a fare jogging, e se questo accade, allora possiamo parlare di curare l'asma dello sforzo fisico.

Esercizi di respirazione di forza

Come parte della prevenzione della malattia presentata, si raccomanda di eseguire specifici esercizi respiratori, il primo dei quali è la respirazione diaframmatica.

Essendo situato sul retro, è necessario disegnare significativamente nell'addome e, dopo 1-2-3 contando, effettuare un'espirazione lunga e profonda il più lontano possibile se non si osserva alcun respiro sibilante. A spese di 4, è necessario inalare il diaframma, gonfiando al massimo l'area addominale. Dopodiché, riducendo istantaneamente la parte muscolare degli addominali, è necessario tossire forte. Il tipo diaframmatico del respiro può essere combinato con camminare e fare jogging, che aiuterà i bronchi a ripristinare il grado di pervietà.

Il prossimo esercizio è sollevare i fianchi verso lo sterno mentre sul retro. È necessario tenere le mani per la parte inferiore del corpo e contemporaneamente eseguire un'espirazione profonda. Dopo di che il paziente deve assumere la posizione originale. Quando inspiri, per quanto possibile, il peritoneo si espande e tossisce in modo flebile. Questo elemento fisico è consentito per il trasporto in piedi. L'esercizio prevede alternativamente tirando verso lo sterno della coscia sinistra e destra.

Controindicazioni

I visitatori dei centri fitness dovrebbero considerare che da 7 a 10 giorni prima dell'inizio del ciclo mestruale aumenta la probabilità di formare una risposta asmatica. A questo proposito, sarebbe più corretto astenersi da visite in palestra e altre attività sportive per il periodo designato prima dell'inizio del ciclo mestruale e al suo interno. Inoltre:

  • sconsigliato l'esercizio fisico la mattina presto e la sera tardi;
  • nel periodo dalle 7 di sera alle 7 di mattina, il nervo vago del tipo vagale aumenta la tendenza della zona bronchiale a formare, forzando l'escrezione di muco e influenzando positivamente il gonfiore dei rivestimenti bronchiali, che provoca asma di sforzo fisico.

Tutte le raccomandazioni presentate sono al 100% necessarie per conformarsi, perché, come dimostrano gli studi dei pneumologi, se esiste il rischio che la patologia bronchiale si manifesti, sarà sufficiente anche un carico minimo. Le misure preventive dovrebbero essere implementate in modo completo e corretto come trattamento.

complicazioni

Molte persone credono che il respiro sibilante sia un processo naturale nell'asma, tuttavia, come l'insufficienza respiratoria, possono provocare un numero significativo di complicanze.

In particolare, asfissia, progressivo peggioramento del processo respiratorio, patologia di transizione in forma cronica.

Per evitare tutto ciò, è necessario seguire le raccomandazioni mediche, seguire scrupolosamente le tattiche di trattamento e non trascurare le misure preventive. Eccezionalmente in tale situazione, la patologia presentata non sarà inopportuna o pericolosa per la conservazione dell'attività vitale.

Asma sforzo fisico

La prevalenza dello sforzo fisico per l'asma,%

Hockey su ghiaccio

Tutti gli sport olimpici

La questione dell'influenza dell'aria fredda, come fattore scatenante dello sforzo fisico per l'asma, sollevata da molti autori. Pertanto, diversi studi hanno dimostrato che l'inalazione di aria fredda porta ad un significativo aumento del livello dei marcatori infiammatori (in particolare, i granulociti) anche in soggetti sani (K. Larsson et al, ERJ 1998, 12, 825-830).

Se confrontiamo la prevalenza dello sforzo fisico di asma tra giocatori di hockey con un disco e atleti che giocano a hockey su campo, l'incidenza tra i primi è quasi 5 volte più alta (19,2% e 4,9% rispettivamente), che indirettamente indica l'effetto negativo dell'aria fredda sulla reattività dei bronchi.

Oggi ci sono diverse teorie che spiegano la patogenesi dell'asma dello sforzo fisico, la più sostanziale delle quali è la teoria dell'iperosmolarità e la teoria del surriscaldamento.

Teoria dell'iperosmolarità Si basa sul fatto che durante i carichi intensivi c'è una perdita di fluido attraverso le vie respiratorie, con conseguente aumento dell'osmolarità del surfattante, che a sua volta porta alla migrazione dei mediatori dell'infiammazione nelle cellule del tratto respiratorio, causando broncocostrizione. Tra questi mediatori il più importante istamina, prostaglandine, leucotrieni, che può causare non solo broncocostrizione, ma anche danni cronici alle vie respiratorie a causa di infiammazione e rimodellamento.

Teoria del surriscaldamento suggerisce un altro meccanismo di sforzo fisico per l'asma. Consiste nel fatto che l'iperventilazione sullo sfondo dell'attività fisica porta a raffreddando le cellule dello strato superiore del tratto respiratorio. Alla fine del carico, il processo di riscaldamento delle vie aeree si verifica a seguito della dilatazione dei piccoli vasi bronchiolari. L'iperemia delle vie respiratorie provoca l'essudazione dello strato sottomucoso del tratto respiratorio della parte liquida del sangue con mediatori dell'infiammazione e della broncocostrizione contenuti in esso.

Entrambe le teorie sulla patogenesi dell'asma dello sforzo fisico concordano sul fatto che, indipendentemente dal meccanismo che ha causato l'essudazione dei mediatori dell'infiammazione, la broncocostrizione è causata proprio dall'influenza di quest'ultimo.

In casi tipici, il quadro clinico dell'asma dello sforzo fisico è costituito da sintomi come tosse, mancanza di respiro, soffocamento, dolore al petto. Tuttavia, ci possono essere manifestazioni atipiche di asma: vertigini, stanchezza, crampi muscolari e persino dolore addominale. Alcuni atleti hanno l'asma dello sforzo fisico. diminuzione della resistenza e delle prestazioni sportive senza una ragione apparente.

La prima cosa a cui devi prestare attenzione nella diagnosi di asma negli atleti è l'indicazione anamnestica di: qualsiasi manifestazione di allergie nell'infanzia (compreso febbre da fieno, congiuntivite, dermatite atopica);la presenza di un umore allergico nel parente più prossimo; casi di tosse persistente che non scompare dopo la risoluzione del raffreddore, così come il "freddo", che si verificano senza febbre o altri segni di infezioni stagionali.

È necessario un esame obiettivo per escludere la malattia, accompagnata da sintomi simili:

patologia delle corde vocali,

malattie del sistema cardiovascolare.

La presenza o l'assenza di fenomeni auscultatori sopra i campi polmonari aiuterà a valutare il grado di ostruzione bronchiale a riposo.

Lo standard d'oro nella diagnosi dell'asma è studio della funzione respiratoria durante la spirometria. I criteri diagnostici saranno: una diminuzione del volume espiratorio forzato nel primo secondo (FEV-1), una diminuzione dell'indice di Tiffno e un aumento di FEV-1 dopo inalazione del ß -agonista del 12% o più, cioè la natura reversibile dell'ostruzione. Se, dopo la spirometria, i dubbi rimangono nella diagnosi di asma bronchiale, è ammissibile condurre test provocatori (con esercizio fisico o farmaci).

Se confrontiamo l'asma dello sforzo fisico in atleti con asma bronchiale atopica, quindi nel quadro di laboratorio si possono identificare una serie di differenze, in particolare, dal tipo di cellule, il cui livello aumenta nel sangue in misura maggiore. Nell'asma bronchiale atopico, di regola, si osserva eosinofilia, mentre nell'asma dello sforzo fisico, il livello dei neutrofili aumenta in misura maggiore.

Gli obiettivi principali del trattamento dell'asma dello sforzo fisico negli atleti è prevenire gli attacchi di soffocamento e normalizzare la funzione polmonare. È necessario iniziare il trattamento con l'eliminazione di possibili fattori di stimolazione (allergeni), programmi di allenamento e solo successivamente procedere con le cure mediche.

I farmaci usati nel trattamento dell'asma sono divisi in:

farmaci antinfiammatori di base (glucocorticosteroidi inalatori, antagonisti dei leucotrieni);

mezzi per prevenire attacchi di dispnea prima dello sforzo (ß2-agonisti di breve o lunga durata).

Gli ß2-agonisti sono i farmaci più efficaci di azione simmetica nell'asma, sono stati creati combinazioni convenienti ed efficaci con glucocorticoidi, ma il loro uso negli atleti è stato a lungo limitato dalla capacità teorica di influenzare le prestazioni atletiche.

Ad oggi, è stata completata una meta-analisi, che comprendeva 20 studi randomizzati, controllati con placebo sulla valutazione del potenziale di ß2 agonisti per migliorare le prestazioni atletiche.

L'aumento delle prestazioni è stato dimostrato solo in tre studi su 20, che si sono manifestati nel miglioramento di solo un numero di singoli indicatori di test funzionali (in particolare, il test Wingate). Tuttavia, questo effetto è stato osservato in soggetti che non erano atleti professionisti. Inoltre, non vi è stato alcun miglioramento delle condizioni fisiche degli atleti durante l'inalazione di ß2-agonisti dopo ipotermia.

A differenza degli ß2 agonisti inalati, l'uso di salbutamolo all'interno può migliorare la forza muscolare e la resistenza fisica. Tuttavia, la dose necessaria per raggiungere questi effetti è 10-20 volte superiore alla dose utilizzata per inalazione. Quindi, oggi è impossibile dire che ci sono motivi per privare gli atleti - asmatici del trattamento di cui hanno bisogno. In parte sulla base di questi dati, dal 1 ° gennaio 2010, salbutamolo e salmeterolo, utilizzati sotto forma di inalazioni, sono esclusi dall'elenco delle sostanze vietate dalla WADA per gli atleti con diagnosi confermata di asma.

ASMA BRONCHIALE E DISTURBI RESPIRATORI DURANTE IL SONNO

Disturbi respiratori durante il sonno nei pazienti con asma possono essere combinati in un termine collettivo di disturbi respiratori ostruttivi durante il sonno (DOC). La combinazione di ond e asma, considerata nel contesto della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), è nota come "sindrome da sovrapposizione" (sindrome OVERLAP), a causa della ponderazione reciproca dei due componenti. L'ipossiemia notturna, risultante da una combinazione di due fattori causali (sindrome ostruttiva nella BPCO / asma e apnea notturna notturna) supera significativamente i valori di ipossiemia in pazienti con una sola di queste patologie. Di conseguenza, tutti gli indicatori della meccanica della respirazione e dello scambio gassoso sono peggiori rispetto ai gruppi separati, il che determina la gravità della condizione e la prognosi sfavorevole. A questo proposito, la corretta interpretazione dei dati clinici è di grande importanza, poiché la verifica e il trattamento degli onds possono migliorare significativamente la qualità della vita dei pazienti con asma aumentando il controllo nel corso della malattia.

Tipi di disordini respiratori in un sogno, classificazione, disposizioni fondamentali.

Da un punto di vista fisiopatologico, vengono considerati i seguenti disturbi respiratori durante il sonno: apnea e ipopnea. In accordo con la classificazione internazionale dei disturbi del sonno 1990 apnea determinare come gli episodi di completa assenza di flusso respiratorio di almeno 10 secondi., con una diminuzione della saturazione di ossigeno nel sangue (SaO2) del 4% o più. Ipopnea - come diminuzione del flusso d'aria di oltre il 50% dalla sorgente per almeno 10 secondi. con una diminuzione della saturazione di ossigeno nel sangue (SaO2) del 4% o più.

Secondo il meccanismo di sviluppo emettere apnea ostruttiva e centrale / ipopnea. Allo stesso tempo, l'apnea ostruttiva / ipopnea (A / G) ostruttiva è causata dalla chiusura del tratto respiratorio superiore durante l'inspirazione e dalla A / G centrale a causa della mancanza di stimoli respiratori centrali e della cessazione dei movimenti respiratori.

Per valutare il modello di respirazione notturno, utilizzare le seguenti caratteristiche:

il numero e il tipo di apnea / ipopnea - ostruttiva, centrale.

indice apnea-ipopnea (IAH) - la frequenza degli attacchi di apnea e ipopnea per 1 ora di sonno.

saturazione di ossigeno nel sangue (saturazione, SaO2), che riflette la gravità delle alterazioni ipossiche durante il sonno,

indice di desaturazione (ID): il numero di episodi di riduzione di SaO2 di oltre il 4% associati a episodi di disturbi respiratori in 1 ora di sonno;

la quantità di desaturazione (%) è il valore medio della caduta di SaO2;

saturazione massima (massimo SaO2) - il valore massimo di saturazione durante gli episodi di disturbi respiratori durante l'intero sonno;

saturazione minima (minimo SaO2) - il valore minimo di saturazione durante gli episodi di disturbi respiratori durante l'intero sonno;

saturazione media (cfr SaO2) per l'intero sonno.

Il termine sindrome da apnea ostruttiva del sonno (OSA) è spesso usato nella pratica clinica, il che significa ripetuti episodi di ostruzione delle vie aeree superiori (VDP) che si verificano durante il sonno, portando alla cessazione del flusso d'aria della respirazione, che si combina con una diminuzione della saturazione di ossigeno nel sangue e un'eccessiva sonnolenza diurna..

Epidemiologia dei disturbi respiratori ostruttivi nel sonno e nell'asma.

Ad oggi, è stato effettuato un gran numero di studi sulla prevalenza di ADDS. Tuttavia, se consideriamo i dati degli ultimi due studi epidemiologici su larga scala con metodi di progettazione e valutazione simili, i risultati saranno sostanzialmente gli stessi e ammonteranno al 30% per gli uomini con un IAG> 5 d / ora, per le donne al 25%. (scheda 2).

La prevalenza di ONDS secondo i più grandi studi epidemiologici

La prevalenza di onds con iah> 5 s / ora

La prevalenza di onds con IAG> 15 s / ora

Young et.al., 2002

Duran et al., 2001

Come si è scoperto, la combinazione di BA con malattia di testa è anche abbastanza comune nella popolazione (23% -46%). M. Drummond et al. (2003) riportano che l'ONDS è stato rilevato nel 23,1% nei pazienti con asma lieve persistente, nel 46,2% nei casi di asma moderata e nel 30,8% nell'asma grave. Uluvark T. et al. (2004) hanno rivelato ONDS nel 42% dei pazienti con asma. Secondo M. Teodoresku e Sovt. (2005) Il 33% degli uomini e il 49% delle donne con asma hanno una particolare gravità degli ADF, tra cui l'81% di quelli testati hanno russato. Dati simili forniti da A.N. Annakkaya et al. (2006), notando il russamento nel 75,5% dei casi di arresto respiratorio notturno e al 35,1%.

Fisiopatologia e fattori di rischio per i disturbi respiratori ostruttivi nel sonno con asma

L'entità della resistenza delle vie respiratorie dipende dal loro lume, forza inspiratoria, tono muscolare, strutture anatomiche e possibili condizioni patologiche associate. Qualsiasi condizione che conduca a un restringimento del segmento faringeo del VDP predispone allo sviluppo di ONDS (Mangat E., Orr W.C., Smith R.O., 1977; Martin R.J., 1986; Carrera M. et al., 2004). In particolare, eventuali cambiamenti patologici nelle strutture intranasali rendono la direzione del flusso d'aria ancora più turbolenta del normale, portando prima alle vibrazioni del palato molle e poi al collasso delle pareti faringee. Inoltre, la difficoltà nella respirazione nasale, di regola, associata alla rinosinusopatia allergica e / o vasomotoria nell'asma, spesso costringe il dormiente a respirare attraverso la bocca, e questo a sua volta porta ad una diminuzione del tono dei dilatatori faringei - m.genioglossus e m.geniohyoideus. Di conseguenza, il passaggio del flusso d'aria attraverso le porzioni ristrette del VDP porta ad una corrispondente diminuzione della pressione sui tessuti circostanti in questa area e alla contrazione delle strutture dei tessuti molli della faringe e della laringe sullo sfondo del tono inferiore delle formazioni muscolari, inclusi il palato molle e l'ugola palatale, che sono spostati nel loro lume, collasso faringeo. Poiché questi tessuti hanno elasticità, si appiattiscono e vibrano ad ogni respiro, portando a russare, e qualsiasi turbolenza del flusso d'aria migliora questo effetto.

A favore del fatto che il sovrappeso sia uno dei fattori di rischio per le UNDS, molti studi di ampia popolazione hanno dimostrato (Olson LG et al., 1995; Enright PL et al., 1996; Shinohara E. et al., 1997; Rollheim J., Osnes, T., Miljeteig, H., 1997; Newman, AB et al., 2001). L'impatto dell'obesità si realizza principalmente attraverso l'infiltrazione grassa delle pareti faringee e dei depositi di tessuto adiposo negli spazi parafaringei laterali, che porta ad un indebolimento della componente elastica delle pareti faringee e un aumento del carico laterale su di essi, che è confermato dalla tomografia computerizzata (Schwab R. et al., 1993 R. Buzunov, V. Eroshina, 2004). Una conferma indiretta di ciò sono le conclusioni fatte nelle opere di Katz et al. (1990), J.R. Stradling, J.H. Crosby (1990), R.J. Davies, J.R. Stradling (1990), R.J. Davies et al. (1992), V. Hoffstein, S. Mateika (1992), che il volume del collo e della vita degli indici antropometrici è il più forte predittore dei valori YAG. Con una conclusione simile arrivò nelle sue opere R.P. Millman et al. (1995), E.I. Shinohara et al. (1997), A.B. Newman et al. (2001), dimostrando che il tipo centrale (addominale) di obesità ha maggiori probabilità di sviluppare l'apnea ostruttiva del sonno. Inoltre, a causa di un aumento del grasso addominale, si può sviluppare ipoventilazione, che contribuisce allo sviluppo sia di ipossiemia che di ipercapnia con una successiva violazione della sensibilità dei chemorecettori e una diminuzione riflessa nell'attivazione dei muscoli VDP.

Pertanto, l'implementazione dell'ostruzione del VDP durante il sonno in una condizione patologica è la seguente. L'area in cui le vie aeree superiori sono disturbate durante il sonno può trovarsi nella parte inferiore del rinofaringe e / o dell'orofaringe, a livello del palato molle e della radice della lingua o dell'epiglottide. Una persona si addormenta, i muscoli della faringe si rilassano e aumenta la mobilità delle pareti. Uno dei prossimi respiri porta al completo collasso delle vie aeree e alla cessazione della ventilazione polmonare. Allo stesso tempo, gli sforzi respiratori non sono solo preservati, ma intensificati anche in risposta all'ipossiemia. Se prendiamo in considerazione l'edema BA associato frequentemente associato e l'infiammazione del tratto respiratorio superiore, nonché le connessioni riflesse pronunciate della faringe con i bronchi distali, allora si può presumere che l'apnea notturna / ipopnea causi alterazione del tratto respiratorio inferiore, causando attacchi d'asma notturni nei pazienti con BA. D'altra parte, la continua attività degli sforzi respiratori sotto ipossiemia aumenta ulteriormente il dispendio energetico dei muscoli respiratori. Di conseguenza, in condizioni di ipossiemia e in alcuni casi di ipercapnia, con l'aumento delle spese energetiche dei muscoli respiratori nei pazienti con asma in associazione con ADDS, possono insorgere condizioni aggiuntive per la formazione di disfunzione muscolare respiratoria. La manifestazione clinica di questo è l'aumento della mancanza di respiro. D'altra parte, lo sviluppo di ipossiemia e ipercapnia sono stimoli che portano a reazioni di attivazione, vale a dire il passaggio a stadi meno profondi del sonno, come negli stadi più superficiali del grado di attività dei muscoli dilatatori del tratto respiratorio superiore è sufficiente per ripristinare il loro lume. Tuttavia, non appena la respirazione viene ripristinata, dopo un po 'di tempo il sonno si approfondisce, il tono dei muscoli dilatatori diminuisce e tutto si ripete di nuovo. I cambiamenti ciclici descritti sopra portano ad un disturbo significativo del sonno notturno. Ecco perché dormire in questi pazienti non soddisfa la sua funzione di recupero, il che porta ad un aumento della sonnolenza diurna. Poiché il concetto di sonnolenza è piuttosto soggettivo, alcuni pazienti possono descrivere la loro condizione come sentirsi stanchi o stanchi durante il giorno. Con una sonnolenza molto pronunciata, è assolutamente necessario addormentarsi durante una conversazione, mangiare, camminare o guidare.

La diagnosi di ONDS si basa sull'identificazione dei principali sintomi della malattia e sulla registrazione oggettiva del pattern di respirazione notturna mediante il metodo polisonnografico.

Russare, arresto respiratorio durante il sonno, attacchi notturni di dispnea, eccesso di sonnolenza diurna sono i sintomi principali che suggeriscono una combinazione di BA e ONDS. È noto che nel quadro clinico dei pazienti con BA in più della metà dei casi vi è una denuncia di sonnolenza diurna. Tuttavia, i risultati dell'analisi statistica hanno dimostrato in modo convincente che i predittori della sonnolenza non sono sintomi di asma, ma marcatori di CNTD, come il russare notturno, l'arresto respiratorio notturno, l'indice di apnea / ipopnea.

La combinazione di ond e asma influisce negativamente principalmente sul decorso dell'asma aumentando l'instabilità delle vie respiratorie, aumentando la loro iperreattività e peggiorando la permeabilità bronchiale. Questo potrebbe spiegare i risultati di M. Drummond et al. (2003), M. Teodoresku e Sovt. (2005), che ha richiamato l'attenzione su un aumento della gravità di BA con un aumento della gravità degli ADF.

A questo proposito, si possono distinguere due aspetti clinici di questa patologia combinata:

da un lato, questo è il ruolo dei costi generali come fattore scatenante per gli attacchi notturni di asma e un aumento della gravità dell'asma.

dall'altra, l'ipossiemia notturna, risultante da una combinazione di due fattori causali (sindrome ostruttiva nell'asma e apnea notturno / ipopnea) supera significativamente i valori di ipossiemia in pazienti che hanno solo una di queste patologie, portando alla formazione di CDN.

Pertanto, l'andamento persistente e scarsamente controllato di BA può essere in gran parte dovuto alla combinazione con l'UNDS. Di conseguenza, il monitoraggio del pattern di respirazione notturna è particolarmente importante al fine di oggettivare eventuali violazioni.

Valutazione dello stato obiettivo

L'esame obiettivo ha un valore diagnostico limitato. I segni clinici di ONDS sono generalmente limitati al sovrappeso o all'obesità, principalmente del tipo addominale, così come i disturbi associati da parte del VDP e hanno una bassa specificità e sensibilità, come presentato nella metà dei casi studiati.

La polisonnografia è una registrazione sincrona durante il sonno dell'attività respiratoria basata sulla registrazione del flusso d'aria a livello della bocca e del naso, movimenti respiratori del torace e della parete addominale, ossigenazione del sangue, elettrocardiogramma ed elettroencefalogramma, elettrooculogramma ed elettromiogramma. Inoltre, è possibile registrare la posizione del corpo del paziente a letto durante l'intero sonno, registrare EMG con m. tibiale anteriore, esofageo - pH metria per rilevare il reflusso gastroesofageo, monitoraggio video.

Indicazioni per PSG per i pazienti con asma:

pazienti che si lamentano di soffocamento notturno

pazienti che hanno indicazioni per l'ossigenoterapia continua a lungo termine;

pazienti con disturbi del sonno, russamento, mal di testa mattutini, stanchezza diurna o eccessiva sonnolenza diurna.

BA grave, BA non controllato

Grado di gravità

I criteri per la gravità di onds sono il numero e la durata degli episodi A / H in 1 ora di sonno. Notevoli sono le ultime raccomandazioni dell'American Academy of Sleep Medicine, pubblicate nel 1999, secondo le quali si distinguono tre livelli di gravità del TCD (Tabella 1).

Classificazione della gravità onds (American Academy of Sleep Medicine, 1999

Asma sforzo fisico

L'asma bronchiale è una delle malattie più comuni al mondo. Fino al 7% della popolazione adulta e oltre il 9% dei bambini soffre di questa malattia. E una tale malattia come l'asma dello sforzo fisico si trova sempre più nella pratica dei medici.

L'asma è una malattia cronica degli organi dell'apparato respiratorio, che è causata dall'ipersensibilità dei bronchi a vari stimoli. Se esposto a stimoli, il lume dei bronchi si restringe e questo danneggia la ventilazione dei polmoni, motivo per cui le persone con questa malattia soffrono di attacchi d'asma.

Riassunto dell'articolo

Caratteristiche di asma

La principale manifestazione dell'asma è l'asfissia, che si verifica quando esposti a tali fattori:

  1. Assunzione frequente di vari farmaci
  2. Inalazione di muffe o polvere fungine.
  3. Contatti con animali.
  4. Sapori aspri e forti.
  5. Indicatori di bassa temperatura dell'ambiente.

Nell'asma lo stress fisico gli attacchi di asma si verificano a causa di spasmo dei bronchi e aumento
attività generale e carico - corsa, sport o camminata veloce, sport (qualsiasi tipo). L'attacco si verifica direttamente sotto carico o poco dopo. L'asma dello stress fisico è più comune nelle giovani generazioni ed è causato da tali fattori di rischio:

  • infezione virale;
  • sovraccarico fisico;
  • predisposizione genetica;
  • il fumo;
  • respirando aria secca o non abbastanza calda.

IMPORTANTE! Una persona assolutamente sana dopo lo sforzo può anche mostrare mancanza di respiro e un restringimento dei bronchi, ma questa condizione è di breve durata. Se a una persona viene diagnosticata l'asma bronchiale e gli attacchi si verificano solo dopo uno sforzo fisico, allora stiamo parlando di asma dello sforzo fisico.

Sintomi e metodi per rilevare lo sforzo fisico dell'asma

I sintomi dell'asma da stress fisico sono pochi. Nella fase iniziale della malattia, la dispnea scompare dopo un riposo di mezz'ora dal carico e quando la malattia viene negata, l'eliminazione degli attacchi è possibile solo con farmaci destinati ad espandere i bronchi. Questa forma della malattia si manifesta con i seguenti sintomi:

  • tosse parossistica;
  • mancanza di respiro;
  • respiro sibilante e tosse;
  • sentirsi a corto di fiato.

Per diagnosticare la malattia durante l'esercizio, i medici esaminano il paziente in dettaglio. Il modo principale per rilevare l'asma dello stress fisico è un test in esecuzione, che è un carico funzionale. Il corpo del paziente può in qualsiasi momento rispondere al carico e l'attacco è spesso accompagnato da una grave mancanza di respiro, impedendo un ulteriore esercizio.

I medici considerano la mancanza di respiro come un segno soggettivo di carico eccessivo, quindi, per una diagnosi accurata, immediatamente dopo che il benessere del paziente si deteriora, viene esaminato il funzionamento della respirazione esterna. Per il clinico, gli indicatori importanti sono il volume espiratorio forzato, il picco del flusso espiratorio e la massima velocità volumetrica.

IMPORTANTE! Durante la diagnosi e l'intervista di un paziente, viene data particolare importanza all'identificazione dei collegamenti tra convulsioni e attività fisica.

Oltre alla prova di corsa, per la diagnosi della malattia vengono prescritti un esame del sangue e dell'espettorato, la radiografia dei polmoni, il picco flussimetrico e la spirometria.

Tattiche di trattamento fisico per asma

Per eliminare i sintomi della malattia è necessario allenare sistematicamente il sistema respiratorio. I medici consigliano di visitare la piscina, fare ginnastica leggera o fare semplici esercizi sportivi. Allo stesso tempo aumentare il carico dovrebbe essere graduale e il sovraccarico del corpo è severamente proibito.

Prima dell'introduzione della formazione è necessario consultare un medico qualificato e adottare misure terapeutiche. Prima di ogni sessione è necessario usare l'inalazione con broncodilatatori (Berotek, Salbutamol, ecc.). Solo 1 respiro del farmaco ridurrà significativamente il carico sui bronchi e sul sistema respiratorio nel suo complesso.

IMPORTANTE! Trattamento con farmaci che hanno lo scopo di espandere i bronchi, da dosare. Per evitare complicazioni cardiache, è necessario utilizzare farmaci per inalazione non più di 6 volte al giorno. Vale anche la pena notare che il trattamento con ormoni glucocorticoidi sarà inefficace.

Inoltre, gli inalanti consigliano l'uso nelle stagioni fredde prima di uscire. Quando fuori fa freddo, è necessario assicurarsi che la respirazione venga effettuata dal naso. La respirazione nasale previene i disturbi del sistema respiratorio.

Quali esercizi fare?

Le misure preventive per lo sforzo fisico per l'asma comportano l'implementazione sistematica di specifici esercizi di respirazione - respirazione diaframmatica e "spremitura di menzogne".

♦ Respirazione diaframmatica. Sdraiati sulla schiena, rilassati e tira il ventre il più lontano possibile. Considerando da 1 a 3, effettuare l'espirazione più profonda possibile. Al conteggio di 4, fai un respiro profondo con il diaframma, gonfiando l'addome il più possibile. Avendo l'addome al massimo sporgente, è necessario contrarre rapidamente i muscoli addominali e tossire in modo assente. Questo esercizio ripristina la pervietà dei passaggi bronchiali. Può essere usato in combinazione con camminare o fare jogging.
♦ "Spremere prono". Sdraiati sulla schiena. Tenendo le caviglie con le mani, tira le ginocchia al petto, mentre allo stesso tempo fai la massima espirazione. Quindi riporta il corpo nella sua posizione originale. Inspirare per eseguire con la massima sporgenza dell'addome e una tosse sorda. Lo scopo di questo esercizio è lo stesso, ma puoi farlo in piedi, mentre la coscia sinistra e quella destra sono serrate al torace alternativamente.

La vita con lo sforzo fisico per l'asma

Al fine di prevenire un attacco acuto di asma di stress fisico, è necessario eseguire regolarmente misure preventive. Prima di tutto, queste misure implicano una tensione misurata e il controllo sulla propria attività.

È abbastanza facile vivere con l'asma, è sufficiente seguire una serie di raccomandazioni:

  1. Utilizzare un inalatore prima di caricarlo. Dovresti portarlo sempre con te in palestra. Dopo la tensione attiva del corpo non dovresti lasciare immediatamente la palestra, è meglio sedersi tranquillamente e uscire gradualmente dallo stato attivo.
  2. Durante le stagioni fredde dell'anno e durante i periodi di fioritura delle piante, è molto importante proteggere l'apparato respiratorio, specialmente per le allergie. Se hai il raffreddore, è meglio evitare la tensione del sistema respiratorio - vai più misurato e affatichi meno il tuo corpo.
  3. Ricorda che lo stress da asma non significa rinunciare allo sport. Individuazione precoce della malattia, effettuato un trattamento preventivo, che mira a rafforzare il sistema immunitario. Quando l'immunità è forte, puoi tranquillamente dedicarti a qualsiasi sport e non ricordare i sintomi della malattia.
  4. I pazienti con asma sforzo fisico devono eseguire regolarmente gli esercizi di cui sopra, così come allenare attivamente i muscoli respiratori. Efficace sarà una visita alla piscina e l'inflazione del pallone.
  5. Per le ragazze, è meglio evitare di frequentare palestre e sport in generale una settimana prima e durante le mestruazioni. Ciò è dovuto alla maggiore tendenza agli attacchi di asma in questo periodo.
  6. La prevenzione di questa malattia implica anche l'esclusione delle lezioni del mattino e della sera tardi. Ciò è dovuto al fatto che nel periodo 19: 00-7: 00 il nervo vago del vagone aumenta la possibilità di broncospasmo e l'attacco stesso.

Se ti trovi nei sintomi della malattia, assicurati di consultare un medico. Una diagnosi corretta e tempestiva, un complesso di misure terapeutiche, nonché misure preventive elimineranno le patologie dell'apparato respiratorio e renderanno qualsiasi sforzo umano non critico per il corpo.