Quale è meglio: ceftriaxone o azitromicina?

La compatibilità di Azitromicina e Ceftriaxone è tollerata è una domanda che interessa la maggior parte dei pazienti a cui sono stati prescritti tali farmaci. Tuttavia, non tutti i tipi di malattie possono essere curati con un solo antibiotico, pertanto, per tali scopi, usano la terapia combinata per potenziare l'azione battericida.

descrizione

Ceftriaxone è un antibiotico semi-sintetico della 3a generazione, ha una vasta gamma di applicazioni. Il farmaco inibisce rapidamente la sintesi delle membrane cellulari dei patogeni.

L'azitromicina è un farmaco antibatterico macrolide derivato dall'eritromicina. L'azione del farmaco consente di bloccare la produzione di proteine ​​specifiche necessarie per il funzionamento dei batteri. Dopo l'uso, il farmaco viene rapidamente distribuito a tutti i tessuti del corpo umano, la maggior parte viene escreto nelle urine e nelle feci.

Questo strumento ha una resistenza significativa rispetto al suo predecessore. Questo perché il farmaco non collassa sotto l'influenza di acidi e succo gastrico.

La combinazione di Azitromicina con Ceftriaxone viene spesso prescritta, tuttavia, i pazienti sono preoccupati per il possibile effetto negativo sul corpo della terapia antibatterica avanzata. In alcune malattie, tale trattamento consente di ottenere risultati efficaci.

testimonianza

Ceftriaxone è prescritto per le seguenti deviazioni:

  • infezione dei genitali;
  • la meningite;
  • malattie respiratorie, inclusa polmonite acquisita in comunità, bronchite;
  • infiammazione del tratto gastrointestinale;
  • infezioni del sistema osseo;
  • malattie sessualmente trasmissibili come la sifilide e la gonorrea;
  • malattie del sistema urinario;
  • ridotta funzione immunitaria;
  • come profilassi dopo l'intervento chirurgico.

Indicazioni per l'uso Azithromycin:

  • malattie del tratto respiratorio superiore e inferiore;
  • infezioni polmonari;
  • sconfitta della pelle;
  • otite media;
  • sinusite;
  • scarlattina;
  • infezioni urinarie.

A volte insieme ad Azitromicina, Ceftriaxone viene prescritto per forme gravi di polmonite, quando sono richiesti forti effetti antibatterici. Farmaci e farmaci vengono usati quando le lesioni ulcerative dello stomaco e del duodeno vengono trascurate in combinazione con una terapia di combinazione.

Per determinare quale sia il migliore Ceftriaxone o Azitromicina in ogni caso può solo un medico. Prima della nomina della terapia è una diagnosi approfondita.

Rilasciare forma e regime

Per i pazienti adulti, la dose giornaliera totale di Ceftriaxone non deve superare i 4 g. Più spesso, non più di 2 g è prescritto per vari raffreddori, 1 volta al giorno. Per i bambini piccoli, la dose raccomandata è fino a 80 mg.

La soluzione viene utilizzata per iniezioni intramuscolari e endovenose. La durata totale della terapia varia da 4 a 12 giorni, a seconda della gravità dei sintomi.

L'azitromicina è disponibile sotto forma di capsule, compresse, sospensioni. La dose giornaliera del farmaco per un adulto è di 500 mg, la durata del trattamento è di 4-5 giorni. Il medico può aumentare o diminuire il dosaggio a seconda del grado di manifestazione dei sintomi della malattia.

In alcuni casi, viene utilizzata una combinazione con un farmaco come la doxiciclina. Spesso tale terapia mostra efficacia nel decorso prolungato delle malattie veneree.

È impossibile confrontare Azitromicina con Ceftriaxone e determinare quale rimedio funziona meglio con i batteri. Il loro uso nel complesso consente di neutralizzare i microrganismi che hanno sviluppato resistenza ad altri antibiotici.

Controindicazioni

Ceftriaxone e Azithromycin hanno le seguenti controindicazioni:

  • allattamento durante la gravidanza;
  • prima infanzia (dopo la nomina di uno specialista);
  • insufficienza renale acuta e insufficienza cardiaca;
  • intolleranza individuale.

Questi due farmaci insieme possono essere usati dopo aver consultato un medico. Perché il sovradosaggio causerà gravi conseguenze per la salute.

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio

Analoghi del farmaco Azitromicina - proprietà, indicazioni per l'uso

Dalla classe dei farmaci antibatterici macrolidici, l'azitromicina è più spesso utilizzata nella pratica clinica. Questo farmaco ha una serie di caratteristiche farmacologiche che lo rendono quasi indispensabile in molte situazioni. Ha anche una bassa tossicità, quindi è prescritto durante la gravidanza e il primo anno di vita del bambino.

Tuttavia, ci sono situazioni in cui è necessario trovare rapidamente un analogo efficace di azitromicina, dal momento che non può essere utilizzato. Ciò si verifica quando il paziente presenta ipersensibilità al farmaco, resistenza alla microflora o nessun antibiotico.

Proprietà di Azithromycin

L'azitromicina ha un marcato effetto batteriostatico. Le sue molecole, quando penetrate nel sito dell'infiammazione, sono in grado di bloccare le subunità ribosomali dei batteri, il che porta all'incapacità della sintesi proteica e all'ulteriore riproduzione. Inoltre, la microflora patogena diventa più sensibile alle reazioni immunitarie del corpo.

L'antibiotico mostra la sua efficacia contro molti agenti patogeni batterici: stafilococchi, streptococchi, pneumococchi, meningococchi, emofilici ed Escherichia coli, bordetella, legionella, neyseria, clostridium, micoplasma. Allo stesso tempo, l'azitromicina non ha assolutamente alcun effetto su funghi e virus, quindi è inutile prescriverlo per le malattie causate dalla flora non batterica.

Secondo studi recenti, il numero di resistenze agli antibiotici è a livelli bassi.

Una proprietà farmacologica molto importante del farmaco è la sua capacità di accumularsi nei tessuti infiammati del corpo. Gli studi hanno dimostrato che la concentrazione di azitromicina in essi contenuta può essere 10-15 volte superiore alla quantità di antibiotico nel plasma sanguigno. Ciò è possibile a causa del fatto che le molecole del farmaco penetrano nelle cellule immunitarie con le quali migrano. Per questo motivo, la concentrazione terapeutica di azitromicina nel fuoco del processo patologico viene mantenuta per 72 ore dopo l'ultima dose.

La somministrazione orale dell'antibiotico ha mostrato un'alta biodisponibilità. Pertanto, l'azitromicina è disponibile sotto forma di compresse, capsule e sciroppo per i bambini piccoli.

Tra le indicazioni per l'uso di antibiotici, si dovrebbe notare quanto segue:

  • faringite;
  • tonsilliti;
  • bronchiti;
  • polmonite acquisita in comunità senza lo sviluppo di complicazioni (da sole o in combinazione con cefalosporine);
  • sinusite;
  • otite batterica acuta (infiammazione dell'orecchio medio);
  • scarlattina;
  • ulcera allo stomaco o ulcera duodenale (come componente della terapia di eradicazione);
  • patologia batterica dei tessuti molli (dermatosi, impentigine, erisipela);
  • cistite;
  • pielonefrite acuta o cronica.

L'azitromicina è spesso definita uno degli antibiotici più sicuri. Ma, tuttavia, il suo uso a volte porta allo sviluppo di effetti collaterali.

In primo luogo - disturbi dispeptici dell'apparato digerente (nausea, vomito, dolore doloroso allo stomaco, sensazione di pesantezza nell'addome, diarrea).

Sono comuni anche reazioni allergiche di diversa gravità (dall'eruzione cutanea allo shock anafilattico). Sono descritti casi di sintomi di intossicazione da parte del sistema nervoso centrale (mal di testa, vertigini, tinnito, sonnolenza). Sono stati riscontrati casi occasionali di astenia, riduzione delle prestazioni generali e coordinamento dei movimenti.

La principale controindicazione alla nomina di azitromicina è la presenza di un paziente nei precedenti casi di reazioni allergiche a uno qualsiasi dei macrolidi. Con cura, è necessario utilizzare un antibiotico per patologie croniche dei reni o del fegato con funzionalità ridotta. È anche impossibile prescrivere il farmaco in presenza di aritmie cardiache, poiché il farmaco può rallentare la conduzione degli impulsi nel miocardio. In tali situazioni, è meglio dare un vantaggio agli analoghi dell'azitromicina.

Analoghi di azitromicina

claritromicina

Il secondo uso più comune della classe dei farmaci antibatterici macrolidici è la claritromicina. Lui, come l'azitromicina, ha un'azione batteriostatica, che è causata dal blocco della subunità ribosomiale della cellula microbica. L'antibiotico si accumula anche nella membrana mucosa dei tessuti, che prolunga la sua azione.

Il farmaco viene utilizzato principalmente in situazioni in cui non vi è azitromicina, o il paziente ha un'allergia specifica a questo farmaco. La claritromicina è utilizzata in polmonite batterica, pleurite, bronchite, faringite, tonsillite, otite e laringite.

Tuttavia, questo antibiotico è più efficace nel trattamento dell'ulcera gastrica o dell'ulcera duodenale, causata dall'infezione da Helicobacter pylori.

Pertanto, in tutte le ultime raccomandazioni, la claritromicina è inclusa nella prima linea di terapia per questa patologia.

La claritromicina è disponibile in compresse e sciroppo per uso orale.

Il principale effetto collaterale dell'antibiotico sono i disturbi dispeptici. I sintomi di intossicazione sono anche possibili in caso di funzionalità renale compromessa, poiché è proprio in questo modo che il farmaco viene rimosso dal corpo.

A volte c'è una depressione dell'ematopoiesi con l'aggiunta di un'infezione secondaria, un aumentato rischio di emorragia. Gli aumenti transitori della concentrazione degli enzimi epatici sono spesso registrati, il che indica un effetto tossico su questo organo. Di solito scompare alcuni giorni dopo il completamento della terapia.

amoxicillina

L'amoxicillina è un farmaco semi-sintetico dal gruppo di antibiotici penicillina. Abbastanza spesso è prescritto in combinazione con l'acido clavulanico inibitore della penicillinasi, come un analogo dell'azitromicina. Ciò consente di aumentare la sensibilità dei ceppi patogeni al farmaco.

L'amoxicillina ha un marcato effetto battericida su molti patogeni batterici. Il suo meccanismo d'azione è il seguente: le molecole del farmaco attaccano e interrompono l'integrità della membrana cellulare, che porta alla lisi dei batteri. Staphylococcus, streptococco, neisseriya, hemophilus bacillus, salmonella, shigella, proteus e altri sono sensibili all'amoxicillina.

L'antibiotico può essere prescritto in presenza di reazioni allergiche all'azitromicina.

Tuttavia, prima del primo utilizzo, è indispensabile verificare la presenza di ipersensibilità al farmaco.

La gamma di uso di amoxicillina più ampia. Oltre alle patologie batteriche del sistema respiratorio, agli organi ENT e ai tessuti molli, è anche prescritto per:

  • leptospirosi;
  • borreliosi;
  • patologie infiammatorie delle vie biliari (colangite, colecistite);
  • preparazione per operazioni sulla cavità pelvica o addominale;
  • gonorrea;
  • endocardite infettiva;
  • infezioni batteriche intestinali.

Il principale svantaggio del farmaco è il fatto che ogni anno aumenta la resistenza della microflora ad esso. Pertanto, molto spesso il suo appuntamento non dà i risultati attesi.

Tra gli effetti collaterali più comuni vi sono i disturbi dispeptici e le reazioni allergiche. Viene anche descritto lo sviluppo della colite pseudomembranosa. La diagnosi di questa patologia richiede l'interruzione immediata del farmaco e un'ulteriore terapia antibiotica. A volte, specialmente se combinato con altri farmaci, si osserva epatite tossica, nefrite o ematopoiesi.

E 'vietato prescrivere l'amoxicillina in caso di sospetta mononucleosi infettiva, poiché ciò porta a una caratteristica eruzione cutanea.

ceftriaxone

L'azitromicina può essere sostituita con cefalosporine. Il più spesso nella pratica clinica moderna di questo gruppo di medicine usano l'antibiotico ceftriaxone di terza generazione.

È un farmaco moderno con un'efficace azione battericida contro streptococchi, stafilococchi, bacilli emofilici, moraxellas, Neisseria, Salmonella, spirochete e batteri patogeni anaerobici. Un vantaggio significativo di ceftriaxone è la sua sicurezza, oltre a una buona permeabilità attraverso la barriera emato-encefalica. Ciò consente l'uso di un antibiotico per molte meningiti di eziologia batterica.

Ceftriaxone viene visualizzato dopo 8-12 ore dall'applicazione, il che rende necessario il doppio della somministrazione del farmaco al giorno. La concentrazione terapeutica dell'antibiotico è registrata nella maggior parte dei tessuti e dei fluidi corporei. È derivato quasi invariato dai reni, così come dalla bile.

Ceftriaxone ha una gamma più ampia di applicazioni rispetto all'azitromicina.

Oltre alle indicazioni standard per l'antibiotico macrolidico, è anche prescritto per le seguenti patologie:

  • Malattia di Lyme;
  • gonorrea;
  • patologia batterica in pazienti con neutropenia;
  • salmonellosi;
  • la sifilide;
  • patologie anaerobiche dei tessuti molli (compresa gangrena gassosa);
  • meningite e meningoencefalite;
  • flemmone, ascesso;
  • complicanze chirurgiche del diabete;
  • sepsi;
  • peritonite;
  • complicanze batteriche postoperatorie, e anche per la loro prevenzione.

Ceftriaxone è disponibile solo sotto forma di flacone di polvere per la preparazione di iniezioni per via intramuscolare o endovenosa. Ciò è dovuto al basso tasso di assorbimento del farmaco nel tratto digestivo.

Il principale effetto collaterale del ceftriaxone, come nelle penicilline, è l'insorgenza di reazioni allergiche. Allo stesso tempo, se un paziente ha ipersensibilità a uno qualsiasi dei farmaci beta-lattamici, non può essere usato. Prima del primo utilizzo di ceftriaxone, è richiesto un test speciale.

A volte quando si utilizza un antibiotico, la depressione transitoria dell'ematopoiesi, si osserva un aumento della concentrazione di enzimi epatici, creatinina e urea.

Abbastanza spesso, disturbi dispeptici.

levofloxacina

La levofloxacina è un farmaco efficace dal gruppo dei fluorochinoloni, che viene spesso usato al posto dell'azitromicina. L'essenza del meccanismo d'azione di questo antibiotico è cardinalmente diversa: le sue molecole bloccano l'attività degli enzimi topoisomerasi e DNA girasi.

Con questo, la levofloxacina interrompe la replicazione di una cellula batterica, che porta alla sua lisi e morte. L'effetto battericida del farmaco è caratteristico di molti batteri: stafilococchi, streptococchi, enterococchi, cleblyellas, legionella, moraxcell, bacilli di hemophilus, clamidia.

Come l'azitromicina, la levofloxacina è molto ben assorbita nel tratto digestivo. La massima concentrazione dell'antibiotico si osserva nei polmoni e nel tratto respiratorio. Inoltre è quasi completamente escreto dal sistema urogenitale, che gli consente di essere utilizzato per patologie batteriche di questi organi.

Tra le indicazioni per l'uso del farmaco deve essere notato quanto segue:

  • esacerbazione di bronchite cronica o bronchiectasie;
  • polmonite acquisita in comunità in pazienti a rischio o in assenza di efficacia dal trattamento di penicilline, cefalosporine o macrolidi;
  • prostatite cronica nella fase acuta;
  • nella complessa terapia della tubercolosi;
  • sinusite acuta;
  • carbonchio ematico;
  • pielonefrite acuta o cronica;
  • cistite.

La levofloxacina è generalmente considerata un trattamento di seconda linea. È usato in situazioni in cui la ricezione di altri antibiotici è controindicata, o il loro trattamento non ha prodotto il risultato positivo atteso.

Va inoltre tenuto presente che durante la gravidanza, la levofloxacina può essere prescritta solo per motivi di salute. Se possibile, non usare questo antibiotico durante l'infanzia e durante l'allattamento.

L'effetto collaterale principale della levofloxacina è l'epatotossicità. Vengono descritti i casi di sviluppo dell'epatite e lo sviluppo di insufficienza epatica acuta durante la terapia. Inoltre, il farmaco aumenta il rischio di sviluppare crisi epilettiche, quindi i pazienti affetti da questa patologia devono raccogliere un altro farmaco antibatterico.

C'è un aumento nella frequenza delle esacerbazioni della miastenia. Questo effetto collaterale è dovuto al fatto che la levofloxacina riduce la gravità dell'azione di specifici farmaci che vengono utilizzati in questa patologia.

video

Il video racconta come curare rapidamente un raffreddore, influenza o ARVI. Opinione esperto medico.

Ceftriaxone e azitromicina contemporaneamente

Assicurati di salvare. GRAZIE A LENE: http://www.babyblog.ru/user/lenta/id1037107 Prostuda1. L'ibupron è un potente antidolorifico, agisce rapidamente, sotto forma di compresse effervescenti, risparmia lo stomaco e nelle candele è conveniente per i bambini. Coldrex è un eccellente farmaco vasocostrittore. Agisce rapidamente perché si scioglie in acqua calda. Nazol - allevia da un raffreddore e non lascia asciugare la mucosa del naso, dura 12 ore. Nurofen - ambulanza, agisce rapidamente. Per i bambini ci sono le candele, ma ciò nuoce notevolmente alla qualità del sangue. Paracetamolo (panadol, efferalgan) - un grande antipiretico, indispensabile per gli asmatici.6. Polyoxidonium: stimola.

Vitamine e minerali I preparati vitaminici sono utilizzati sia per la prevenzione delle malattie che per scopi terapeutici. Molte vitamine sono prescritte ai bambini per aumentare la reattività generale del corpo, aumentare la resistenza alle infezioni (vitamine C, gruppo B). La vitamina D è prescritta per la prevenzione e il trattamento del rachitismo. Nell'anemia (anemia) viene prescritta la vitamina B (., Acido folico, vitamina B.

Trattamento della gonorrea negli uomini e nelle donne

Per le forme non complicate di infezione, è possibile un trattamento ambulatoriale.

Con l'infezione gonococcica disseminata e altre complicazioni, è indicato il ricovero in ospedale. La terapia antibiotica è effettuata a tutti i partner sessuali.

I regimi di trattamento per la gonorrea in diversi paesi sono variabili.

A causa della resistenza alle cefalosporine orali, si raccomanda di usare solo farmaci di prima linea: la terapia combinata Ceftriaxone e Azitromicina è utilizzata per trattare la gonorrea negli Stati Uniti e nell'Europa dell'Est.

La combinazione con Azitromicina, rispetto alla Doxiciclina, è preferibile a causa di un regime di dosaggio più conveniente e segnalazioni di aumento della resistenza alla tetraciclina in alcuni campioni.

Infezione urogenitale, anorettale e faringea gonococcica non complicata

Il regime principale con due farmaci antibatterici è il seguente: Ceftriaxone 250 mg IM / Azitromicina 1 g una volta per via orale.

Secondo gli esperti occidentali, la nomina di Ceftriaxone in una dose di 250 mg è ora più ragionevole, rispetto alla precedente dose di 125 mg, data la resistenza. Non è stato trovato alcun vantaggio per il dosaggio di Ceftriaxone oltre 250 mg. Ceftriaxone è sicuro ed efficace in tutti i gruppi di persone, comprese le donne incinte.

Una revisione delle raccomandazioni per il trattamento antimicrobico della gonorrea non complicata in 11 paesi dell'Europa orientale ha dimostrato che Ceftriaxone in un dosaggio di 250-1000 mg una volta intramuscolare) è un farmaco antimicrobico di prima linea.

L'evidenza suggerisce che una dose orale di Cefixime 400 mg non fornisce il livello antimicrobico necessario, in contrasto con Ceftriaxone 250 mg, e ha un tasso di guarigione inferiore per faringite gonorrheal.

Cefalosporine orali: Cefpodoxime e Cefuroxime, come hanno dimostrato gli studi, sono anche inferiori a Ceftriaxone e hanno una farmacodinamica meno desiderabile. Inoltre, sulla base dei risultati del GISP, pubblicato nel luglio 2011, è stata osservata una diminuzione della suscettibilità a Cefixime nel periodo 2009-2010. In risposta, il CDC ha emesso nuove linee guida cliniche che non includono le cefalosporine orali come trattamento di prima linea.

A causa del continuo aumento della resistenza multidrug, le raccomandazioni per il trattamento di CDC 2015 sono le seguenti:

  • Trattare la gonorrea in qualsiasi sito anatomico con una singola iniezione intramuscolare di 250 mg di ceftriaxone più 1 g di azitromicina per via orale.
  • Se ceftriaxone non è disponibile, ai pazienti può essere prescritta una singola dose orale di cefixime 400 mg più azitromicina 1 g per via orale.

Opzioni alternative per il trattamento farmacologico

Le opzioni di trattamento alternative includono ceftizoxime 500 mg ip, cefoxitina 2 g ip con probenecid 1 g per via orale e cefotaxime 500 mg ip. Nessuno degli schemi sopra riportati suggerisce ulteriori benefici nel trattamento delle infezioni urogenitali e può essere discutibile per la faringite gonorrhea.

Nei pazienti che sono allergici alle cefalosporine, viene presa in considerazione una terapia di associazione alternativa con una singola dose di Hemifloxacin 320 mg per via orale più Azitromicina 2 g oralmente o Gentamicina 240 mg o / m più Azitromicina 2 g.

Un altro farmaco alternativo per i pazienti con intolleranza alle cefalosporine è la Spectinomicina 2 g / m.

Se è allergico all'Azitromicina, invece di Doxycycline, usa 100 mg per via orale 2 volte al giorno per 7 giorni, come secondo antimicrobico alternativo, in combinazione con Ceftriaxone o Cefixime. Tuttavia, va ricordato l'aumento della resistenza alla tetraciclina.

La monoterapia con Azitromicina non è più raccomandata a causa della resistenza dei gonococchi ai macrolidi, e anche perché diversi studi hanno riportato fallimenti del trattamento con Azitromicina. I ceppi N gonorrhoeae non sono sensibili a penicilline, tetracicline o macrolidi (ad esempio, eritromicina).

Le infezioni gonococciche della faringe possono essere più difficili da trattare rispetto alle infezioni associate alle aree urogenitale e anorettale.

ricerca

Lo studio di questi regimi antibiotici comprendeva 401 uomini e donne di età compresa tra 15 e 60 anni. I metodi di trattamento combinati sono stati molto efficaci nel trattamento delle infezioni genitali da gonorrea. È stato scoperto che la gentamicina più l'azitromicina è efficace al 100% e l'emifloxacina più l'azitromicina è efficace al 99,5%. Entrambe le combinazioni hanno mostrato un'efficacia del 100% contro le infezioni gonococciche della gola e del retto.

Dovrebbe essere notato un gran numero di effetti collaterali dall'uso di questi farmaci, che comprendevano disturbi dispeptici e mal di gola.

I fluorochinoloni per il trattamento della gonorrea non sono raccomandati negli Stati Uniti a causa della crescente resistenza agli antibiotici.

Artrite gonococcica

La terapia raccomandata è Ceftriaxone a 1 g / die. in / m o / in / una volta più la dose di azitromicina 1 g per via orale. Il trattamento iniziale deve essere continuato per 1-2 giorni dopo il miglioramento dei sintomi.

I regimi alternativi comprendono Cefotaxime o Ceftizoxime 1 g ogni 8 ore i.v., più una singola dose di Azithromycin 1 g per via orale.

Quando si trattano l'artrite gonorrheal e la dermatite, le raccomandazioni CDC consentono di assumere un antibiotico orale, guidato da test di sensibilità, un corso generale di almeno 7 giorni.

Congiuntivite gonococcica

Il consiglio sul trattamento per gli adulti è una singola dose di Ceftriaxone 1 g per via intramuscolare più Azitromicina 1 g per via orale, in combinazione con la terapia locale.

Esiste uno schema Ceftriaxone 1 g i / v 2 p / giorno. entro 3 giorni.

Gonorrea, complicata da malattie infiammatorie pelviche

Tutti gli schemi usati per trattare i processi infiammatori pelvici su uno sfondo di infezione gonorrea dovrebbero essere contemporaneamente efficaci contro N gonorrhoeae e C trachomatis, poiché lo screening endocervicale, che è negativo per questi organismi, non esclude infezioni del tratto riproduttivo superiore.

Il regime preferito è una dose singola di Ceftriaxone 2 g / m più Doxiciclina 100 mg per via orale 2 volte al giorno per 14 giorni con o senza Metronidazolo 500 mg 2 volte al giorno per via orale per 14 giorni.

Epididimite gonococcica

La terapia raccomandata include ceftriaxone 250 mg ip come dose singola con doxiciclina 100 mg per os 2 volte al giorno per 10 giorni.

Infezione gonococcica comune

Con un'infezione comune, è importante valutare la presenza di meningite ed endocardite. Si raccomanda il ricovero ospedaliero in ospedale con il mantenimento di specialisti specializzati.

Meningite gonococcica ed endocardite

Le attuali raccomandazioni per il trattamento della meningite gonococcica e dell'endocardite sono l'uso di Ceftriaxone 1-2 g per via endovenosa ogni 12-24 ore più Azitromicina 1 g per via orale. La durata esatta della terapia e le dosi di antibiotici sono individuali.

I test per la sensibilità antimicrobica e la risposta clinica del paziente alla terapia empirica sono di fondamentale importanza. Le linee guida per CDC 2015 raccomandano 10-14 giorni di terapia parenterale per la meningite e almeno 4 settimane di terapia parenterale per endocardite.

Linee guida cliniche russe

Forma non complicata di gonorrea:

  • Ceftriaxone 250 mg ip in una singola dose.
  • Ciprofloxacina 500 mg una volta dentro.

Opzione alternativa:

  • Ofloxacina 400 per via orale una volta o Spectinomicina 2.0 g monodose.
  • Cefodizim 500 mg / m in una singola dose.

Infezione gonococcica comune:

  • Ceftriaxone a 1,0 g / m o / in 1 p. / Giorno.

Schema alternativo:

  • Cefotaxime 1,0 g ogni 3 p. / Giorno.
  • Kanamicina 1 milione U / m dopo 12 h.
  • Ciprofloxacina 500 mg 2 p. / Giorno.
  • Spectinomicina 2.0 v m 2 p / giorno.

La terapia viene effettuata per almeno 7 giorni, dopo i quali si raccomanda la somministrazione orale di Ciprofloxacina 500 mg 2 p. / Giorno. o Ofloxacina 400 mg 2 p. / giorno.

Al fine di prevenire la clamidia, l'azitromicina viene inoltre prescritta 1,0 g per via orale o Doxycycline 100 mg 2 p. / Giorno per almeno 7 giorni.

La proctite gonorrheal, la faringite è trattata secondo gli schemi per la gonorrea non complicata.

I preparativi per il trattamento della gonorrea nei bambini sono simili a quelli raccomandati dall'OMS.

Linee guida cliniche occidentali

  • Per le infezioni urogenitali, ano-rettali e faringali gonococciche semplici, si usa Ceftriaxone più Azitromicina o Doxiciclina.
  • Congiuntivite gonococcica: Ceftriaxone.
  • Gonorrea con un processo infiammatorio negli organi pelvici: Cefoxitina, Ceftriaxone, Doxycycline, Metronidazolo, Cefotetan, Clindamicina, Gentamicina.
  • Artrite gonococcica: Ceftriaxone.
  • Epididimite gonococcica: Ceftriaxone, Doxycycline.
  • Infezione gonorreale disseminata: Ceftriaxone, Cefotaxime, Ceftizoxime.
  • Meningite gonococcica ed endocardite: Ceftriaxone.

Raccomandazioni dell'OMS per il trattamento dell'infezione da Neisseria gonorrhoeae

Le seguenti sono raccomandazioni per il trattamento della Neisseria gonorrhoeae da parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Infezioni gonococciche genitali e anorettali

Le raccomandazioni dell'OMS per il trattamento delle infezioni gonococciche genitali e anorettali sono le seguenti:

  • Ceftriaxone 250 mg ip come singola dose più Azitromicina 1 g per via orale in una singola dose.
  • Cefixime 400 mg per via orale in dose singola più Azitromicina 1 g per via orale in una singola dose.
  • Terapia singola: Ceftriaxone 250 mg IM come dose singola; Cefixime 400 mg per via orale una volta; o Spectinomicina 2 g per via intramuscolare una volta.

Infezioni gonococciche orofaringee

Negli adulti e negli adolescenti con infezioni orofaringee gonococciche, l'OMS offre una terapia combinata.

Opzioni per il trattamento combinato:

  • Ceftriaxone 250 mg ip come singola dose più Azitromicina 1 g per via orale, una volta.
  • Cefixime 400 mg per via orale in dose singola più Azitromicina 1 g una volta per via orale.

Farmaci monouso: Ceftriaxone 250 mg IM una volta.

Trattamento ripetuto delle infezioni gonococciche dopo fallimento del trattamento

  • Ceftriaxone 500 mg ip come singola dose più Azitromicina 2 g una volta.
  • Cefixime 800 mg per via orale in dose singola più Azitromicina 2 g per via orale in dose singola.
  • Gentamicina 240 mg / m in dose singola più Azitromicina 2 g per via orale.
  • Spectinomicina 2 g per via intramuscolare sotto forma di dose singola (ad eccezione dell'infezione orofaringea) più Azitromicina 2 g una volta.

Trattamento della gonorrea nei neonati

Nei neonati con infezione congiuntivale gonococcica nei protocolli clinici per il trattamento delle malattie sessualmente trasmissibili, all'OMS viene offerta una delle seguenti opzioni:

  • Ceftriaxone 50 mg / kg (max 150 mg) i / m una volta.
  • Kanamicina 25 mg / kg (max 75 mg) i / m come dose singola.
  • Spectinomicina 25 mg / kg (max 75 mg) una volta per via intramuscolare.

Per la profilassi dell'occhio, l'OMS offre le seguenti opzioni per il trattamento dell'occhio dopo l'auto-passaggio attraverso il canale del parto:

  • Tetraciclina cloridrato 1% pomata per gli occhi.
  • Eritromicina 0,5% pomata per gli occhi.
  • Soluzione acquosa al 2,5% di iodio povidone.
  • Soluzione di nitrato d'argento all'1%.
  • Cloranfenicolo 1% pomata per gli occhi.

Mishina Victoria, urologa, revisore medico

Compresse e antibiotici per la sifilide: Ceftriaxone, Azithromycin, Doxycycline

La sifilide è una malattia infettiva, nella maggior parte dei casi trasmessa attraverso rapporti sessuali. È caratterizzato dall'alternanza di cambiamenti di periodi diversi, manifestati da sintomi specifici. A causa di queste caratteristiche, vengono utilizzati determinati metodi di trattamento, quindi è pertinente la questione del tipo di medicinale per la sifilide da utilizzare in ogni singolo caso.

Trattamento adeguato della sifilide

È sicuro dire che una malattia sessualmente grave come la sifilide dovrebbe essere trattata solo con la medicina ufficiale, poiché tutti gli altri metodi possono essere non solo inutili, ma anche capaci di provocare la complicazione di una malattia.

L'infezione si verifica quando il treponema pallido penetra nel corpo e le prime 5-6 settimane perdura il periodo di incubazione, dopo di che vengono rilevati i sintomi della malattia.

  • I linfonodi sono ingranditi;
  • Le ulcere compaiono sul sito della lesione;
  • I tessuti vicini si gonfiano;
  • Una eruzione rossa appare sulla pelle;
  • Ulcere secernono pus.

La riacutizzazione dura circa 30 giorni, dopo di che i sintomi della malattia regrediscono, la cicatrice delle ulcere, la scarica dagli organi genitali esterni scompare.

A poco a poco, la malattia sfocia in una forma nascosta e nascosta.

La sifilide lanciata gradualmente copre tutti gli organi interni, le ossa, le articolazioni, il cervello. Se non si inizia il trattamento in modo tempestivo, il danno interesserà i sistemi vitali, portando a malattie croniche del sistema nervoso, patologie sessuali, infertilità. Nei casi più gravi, il paziente può attendere la morte.

Oggi, durante la manipolazione nelle prime fasi, vengono utilizzati principalmente agenti antibatterici a base di penicillina. Quando un paziente è intollerante a questo farmaco, vengono utilizzati altri antibiotici.

Negli stadi gravi e nella forma avanzata della malattia, vengono utilizzati farmaci del gruppo macrolidico e fluorochinolone, tetraciclina, azitromicina. Il trattamento della sifilide con ceftriaxone viene utilizzato quando il paziente è allergico alla penicillina e richiede una terapia sensoriale.

Quando la chiamata al dottore è avvenuta troppo tardi, non dovresti sperare in una pronta guarigione. Il trattamento può richiedere almeno 2 anni e più. In questo caso, il corso includerà non solo compresse, ma anche colpi di sifilide.

Durante il trattamento, il paziente è obbligato a sottoporsi a esami del sangue che mostrano quanto la terapia sia eseguita correttamente.

Quando la sifilide viene trovata in una donna in stato di gravidanza, le compresse per la sifilide e altri farmaci devono essere scelti con particolare attenzione in modo da non danneggiare la salute del paziente e del feto. La futura madre dovrà essere curata nella clinica e, senza fallire, prendere 2 corsi per assicurarsi che la malattia sia sconfitta. Altrimenti, un bambino nato può essere seriamente colpito a causa dell'infezione nel corpo della madre.

I principali farmaci per il trattamento della sifilide

Se è impossibile applicare la penicillina e i suoi derivati, un analista semi-sintetico di un gruppo noto, come l'amoxicillina, può essere prescritto da un medico. Questo farmaco è inteso per uso orale, è disponibile sotto forma di compresse, capsule. Nonostante l'effetto meno pronunciato, lo strumento ha un effetto soppressivo sui microrganismi gram-positivi e gram-negativi, batteri anaerobici. Il vantaggio di questo farmaco è l'assenza di effetti collaterali, se si osservano strettamente gli intervalli tra le dosi indicate da uno specialista.

Non più di 2 ore dopo, i componenti attivi del farmaco vengono assorbiti nel corpo, distribuiti uniformemente in tutti i tessuti, e iniziano un intenso effetto sui patogeni.

Il dosaggio raccomandato dal medico non deve essere superato, in quanto può provocare attacchi di vomito, diarrea. Per ripristinare la salute normale, in questi casi è necessario lavare lo stomaco.

amoxicillina

L'amoxicillina per la sifilide è raramente prescritta a pazienti pediatrici e donne in gravidanza.

La doxiciclina, che può anche sostituire gli antibiotici di penicillina per la sifilide, ha una proprietà batteriostatica che inibisce la biosintesi delle cellule di treponema. In questo caso, il farmaco agisce selettivamente, senza influenzare le cellule sane, da cui deriva immediatamente.

doxiciclina

La doxiciclina nella sifilide, come farmaco del gruppo tetraciclina, è più spesso usata per trattare le forme primarie e secondarie della malattia, il decorso è di 10 giorni.

Quando la malattia è nella fase terziaria e ci sono disturbi cardiovascolari, la doxiciclina può essere somministrata come agente preparatorio prima di usare la penicillina.

In nessun caso il farmaco deve essere assunto a stomaco vuoto, poiché provoca forte irritazione delle pareti mucose dello stomaco, intestino.

ceftriaxone

Ceftriaxone, un agente antibatterico della classe delle cefalosporine, è una soluzione iniettabile che può essere somministrata sia per via endovenosa che per via intramuscolare.

Le principali proprietà vantaggiose del farmaco:

  • L'efficacia pronunciata nel treponema pallido;
  • Soppressione della sintesi attiva di microrganismi patogeni;
  • Rapida penetrazione, distribuzione in tutti i fluidi corporei;
  • La possibilità di utilizzare per le donne nel periodo di gravidanza.

Le iniezioni danno un buon risultato nelle fasi iniziali e avanzate della malattia. L'indubbia convenienza è solo una introduzione al giorno. Il corso generale di trattamento è da 10 a 20 giorni, in base alla gravità delle condizioni del paziente.

Nonostante la sua efficacia, Ceftriaxone ha alcuni effetti collaterali, come dolore al sito di iniezione, dispepsia, prurito della pelle, orticaria e mal di testa. Pertanto, a volte il medico può consigliare di diluire Ceftriaxone in polvere non con acqua per preparazioni iniettabili, ma con antidolorifici. Lo specialista può spiegare in modo più dettagliato come farlo correttamente.

Oltre a pillole e iniezioni, per il trattamento di farmaci immunostimolanti usati, integratori vitaminici, strumenti che migliorano il funzionamento del sistema linfatico e circolatorio, la fisioterapia.

Altri unguenti

Esternamente si raccomanda di trattare le ulcere con unguento Atsemin, Furacilina, pasta di Gramicidina.

In caso di vecchie forme di sifilide, oltre agli antibiotici, è richiesto un corso di vitamine - una soluzione oleosa di vitamina A, vitamine B6, B12 sotto forma di iniezioni, acido nicotinico e ascorbico per alleviare i processi infiammatori. Tali misure sono rilevanti nella sconfitta del sistema nervoso, il cervello.

La terapia con la sifilide non è facile e di lunga durata, e il successo del trattamento dipende da un approccio individuale e da una combinazione di diversi tipi di farmaci e tecniche. L'uso indipendente di droghe è inaccettabile, in quanto può essere fatale. Curare una malattia pericolosa è più facile nelle prime fasi, quindi non si può esitare: dopo aver individuato i primi segni, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico.

Azitromicina e ciprofloxacina: compatibilità o rifiuto?

La ciprofloxacina è un noto antibiotico del gruppo dei fluorochinoloni, è attivamente utilizzata nella diagnosi di numerose patologie acute e croniche.

Non sempre la malattia può essere curata con un solo antibiotico.

I medici prescrivono spesso una combinazione di farmaci antibatterici o aggiungono altri farmaci per il trattamento al fine di migliorare l'effetto battericida e batteriostatico, nonché di evitare la resistenza di batteri o eventi avversi.

La ciprofloxacina può essere facilmente combinata con altri farmaci, ma i pazienti sono più spesso interessati alle specificità di tale combinazione, poiché una terapia antibatterica potenziata non giova al corpo.

Quali farmaci sono prescritti Ciprofloxacina

La ciprofloxacina è un antibiotico-fluorochinolone prodotto allo scopo di una maggiore esposizione ai batteri patogeni. Il farmaco è adatto per il trattamento di molte malattie e il suo effetto è diverso. Gli antibiotici spesso non sono prescritti da soli, perché il trattamento di molte patologie richiede un approccio individuale e combinato.


Foto 1. Ciprofloxacina, 20 compresse, 500 mg, produttore - Aliud Pharma.

I batteri con un decorso aggressivo della malattia acquisiscono resistenza ai componenti attivi del farmaco, il che porta a un recupero incompleto e ad un aumento delle recidive. La ciprofloxacina, come il fluorochinolone, non è un antibiotico altamente efficace, che giustifica la prescrizione di ulteriori farmaci.

Il più spesso è unito ai seguenti antibiotici e antimicrobici:

  • doxiciclina;
  • levofloxacina;
  • metronidazolo;
  • azitromicina;
  • Tsiftriakson;
  • cefalosporina;
  • Flukonaboz;
  • Ibuprofene.

È dimostrato che l'efficacia di Ciprofloxacina aumenta e aumenta con la combinazione di altri farmaci antibatterici, ma in alcuni casi, un trattamento aggiuntivo è prescritto come sollievo dei sintomi del dolore, oltre all'eliminazione degli effetti collaterali.

Compatibilità di Ciprofloxacina e Doxycycline

Entrambi i farmaci sono antibiotici, ma la doxiciclina appartiene al gruppo delle tetracicline, cioè ha una composizione chimica completamente diversa. Questi gruppi di farmaci antibatterici non hanno controindicazioni per la combinazione.

A causa della combinazione di doxiciclina e ciprofloxacina, vi è un effetto intensificante dell'azione antibatterica, la resistenza ad altri antibiotici è ridotta.

La ciprofloxacina è un farmaco con una formula chimica unica che non implica alcuna resistenza crociata con farmaci di un'altra serie antibatterica. Va bene con la doxiciclina.

I componenti di entrambi i farmaci non bloccano o riducono le azioni farmacologiche l'uno dell'altro, ma si integrano solo (sinergia).

La doxiciclina è di per sé una droga molto forte e tossica, quindi la sua somministrazione simultanea con ciprofloxacina è un caso di eccezione, non una regola. Tale combinazione è prescritta per le seguenti patologie:

  • malattie infiammatorie pelviche acute nelle donne;
  • uretrite specifica causata da infezioni sessualmente trasmissibili;
  • complicazioni infettive dopo interventi chirurgici, aborti;
  • la polmonite;
  • la tubercolosi;
  • sepsi;
  • sinusite, sinusite, frontalite in forma acuta.

Più spesso, la ciprofloxacina + doxiciclina viene utilizzata in ostetricia e ginecologia, ma i casi sono diversi. La doxiciclina ha molti effetti collaterali pericolosi e l'aggiunta di altri antibiotici non farà che rafforzare la loro manifestazione. Il medico deve sempre monitorare le condizioni del paziente.

È importante! Ciprofloxacina + Doxiciclina può essere presa insieme solo in caso di infezioni acute o complicate.

Patologie lente e croniche non comportano l'uso combinato di farmaci, ma questa opzione è possibile se l'altro trattamento fallisce.

Il dosaggio e la combinazione di farmaci dipendono dalle raccomandazioni del medico e dalla diagnosi clinica.

In caso di infezioni acute gravi o di focolai infiammatori forti, la ciprofloxacina e la doxiciclina vengono assunte o combinate una settimana dopo per bloccare la resistenza.

Nei casi di inefficacia della ciprofloxacina, viene prescritta la doxiciclina, che viene assunta rigorosamente come prescritto da un medico.

Ciprofloxacina e levofloxacina: può essere assunto contemporaneamente

Levofloxacina - L'antibiotico di 3a generazione, il fluorochinolone, appartiene allo stesso gruppo farmacologico di Cifprofloxacina. Nella pratica clinica, tali combinazioni di farmaci possono causare resistenza crociata, ovvero la normale resistenza dei batteri ai componenti attivi di tutti i fluorochinoloni. La loro nomina congiunta non ha senso e comporta certi rischi, ma allo stesso tempo sono compatibili e non provocano alcuna manifestazione negativa da parte del corpo.

In ogni caso, gli effetti collaterali di ciascun antibiotico sono pericolosi. La levofloxacina viene spesso prescritta dopo che la ciprofloxacina è inefficace o intollerante. Insieme non vengono presi, ed è possibile combinare Cifprofloxacina con un altro fluorochinolone in 7-10 giorni per ridurre la resistenza.


Foto 2. Levofloxacina, 10 compresse, 250 e 500 mg, produttore - Vertex.

Ciprofloxacina + La levofloxacina è teoricamente utilizzata per qualsiasi malattia infettiva, in quanto ha un ampio spettro di azione, ma la co-somministrazione di farmaci porta al rischio di comparsa di resistenza batterica.

Ciprofloxacina e metronidazolo: la loro interazione

Il metronidazolo non è un antibiotico, nel suo gruppo farmacologico è un farmaco antimicrobico destinato al trattamento adiuvante durante la terapia antibiotica. La ciprofloxacina e il metronidazolo possono essere assunti sia insieme che separatamente, ma in quest'ultimo caso il metronidazolo viene scaricato dopo la fine dell'assunzione di ciprofloxacina per mantenere un effetto terapeutico.

La ciprofloxacina + metronidazolo è efficace contro le seguenti patologie:

  • malattie protozoarie: amebiasi, giardiasi, uretrite da trichomonas / colpite / vaginite;
  • cistite causata da malattie sessualmente trasmissibili;
  • endocardite batterica;
  • la meningite;
  • la polmonite;
  • sepsi;
  • infezioni causate da Bacteroides spp, Peptostreptococcus spp, Clostridium spp, Peptococcus spp;
  • malattie degli organi pelvici;
  • malattie della pelle;
  • complicanze postoperatorie in ginecologia / urologia.

Aiuto! Il metronidazolo è anche disponibile con un altro nome commerciale Trihopol, che contiene una composizione farmacologica simile.

Il metronidazolo è inefficace se assunto da solo, quindi viene sempre prescritto con altri farmaci o antibiotici. L'uso simultaneo di farmaci non è pericoloso, ma il metronidazolo ha molti effetti collaterali che si verificano di solito quando si interagisce con altri antibiotici. I medici riducono la dose di metronidazolo o lo prescrivono dopo la terapia antibiotica.

Dati unici sulla compatibilità degli antibiotici tra loro nelle tabelle

Nella pratica clinica, l'uso di agenti antimicrobici può essere empirico (i farmaci vengono selezionati tenendo conto dello spettro di azione sul patogeno sospetto) o etiologico, sulla base dei risultati della semina batteriologica sulla sensibilità della flora ai farmaci antibatterici.

Molte malattie infettive, come la polmonite o la pielonefrite, richiedono l'uso di una combinazione di antibiotici.

Per una corretta preparazione degli schemi per tale trattamento, è necessario comprendere chiaramente i tipi di interazione farmacologica dei farmaci e sapere quali farmaci possono essere utilizzati insieme e che sono strettamente controindicati.

Inoltre, nella preparazione della terapia complessa, vengono presi in considerazione non solo la malattia principale e il suo agente eziologico, ma anche:

  • l'età del paziente, la presenza di gravidanza e allattamento;
  • controindicazioni cliniche e reazioni allergiche nella storia;
  • funzione renale ed epatica;
  • malattie croniche e farmaci di base assunti dal paziente (terapia antipertensiva, correzione del diabete mellito, anticonvulsivanti, ecc.), antibiotici prescritti (di seguito abbreviazioni ABP) dovrebbero essere ben combinati con la terapia programmata.

Il risultato dell'interazione farmacodinamica dei farmaci può essere:

  • sinergismo (aumento dell'effetto farmacologico);
  • antagonismo (riduzione o completa eliminazione dell'effetto farmaco sul corpo);
  • rischio ridotto di effetti collaterali;
  • aumento della tossicità;
  • mancanza di interazione

La separazione delle droghe per tipo di azione

Di norma, il battericida puro (che distrugge il patogeno) e gli agenti batteriostatici (che inibiscono la crescita e la riproduzione della flora patogena) non si combinano tra loro. Ciò è principalmente dovuto al loro meccanismo d'azione. I farmaci battericidi agiscono più efficacemente sugli organismi nella fase di crescita e riproduzione, pertanto l'uso di batteriostatici può causare lo sviluppo di resistenza ai farmaci.

Ad esempio, un aumento della dose giornaliera o della durata di utilizzo di un agente batteriostatico porta alla sua azione battericida.

Inoltre, è possibile agire selettivamente su determinati agenti patogeni. Essendo antibiotici battericidi, le penicilline producono un effetto batteriostatico contro gli enterococchi.