Le principali cause di dolore ai polmoni

I tuoi polmoni possono ferire? Dal punto di vista anatomico e fisiologico, questo non è il caso, poiché non ci sono terminazioni nervose nei polmoni che potrebbero ricevere impulsi di dolore e disagio associati a loro. Molto spesso, i problemi con i polmoni si manifestano come tosse e difficoltà di respirazione.

Il dolore nei polmoni è un concetto piuttosto ampio che può servire come un segno di malattie dell'apparato respiratorio, così come il tratto gastrointestinale, i problemi di natura neurologica, forse anche il sistema muscolo-scheletrico. Ma perché i polmoni sono doloranti e cosa c'è dietro questo sintomo?

La pleura, la trachea e i bronchi contengono recettori che possono dare un segnale di dolore quando si tossisce e si respira. La cosa principale è che il dolore ai polmoni può indicare le diagnosi più inaspettate.

È importante essere consapevoli di come i polmoni fanno male a varie malattie e conoscere le cause principali che contribuiscono al verificarsi di sensazioni dolorose. Questo è necessario per non confondersi nella situazione in cui si verificano dolori al petto di eziologia sconosciuta.

Che cosa indicano la natura e la localizzazione del dolore?

Per comprendere la causa che ha provocato il dolore e per eseguire misure diagnostiche affidabili, il paziente deve indicare la forza del dolore, la sua natura, la tosse, la mancanza di respiro e se gli antidolorifici forniscono sollievo.

Dolore al petto

Si distinguono le seguenti cause di dolore ai polmoni:

  1. È colpito solo un polmone. Il dolore al polmone destro, esattamente come il dolore al polmone sinistro, indica un problema non solo con il sistema respiratorio, ma anche con quello nervoso, sui disturbi funzionali del tratto digestivo e sui problemi dell'apparato muscolo-scheletrico.
  2. Angina pectoris Un attacco di angina pectoris è accompagnato da un dolore in rapida crescita dietro lo sterno, che può coprire la spalla sinistra, la metà sinistra del torace. I principali compagni di attacchi sono una sensazione di paura, difficoltà di respirazione, pallore della pelle, sudorazione eccessiva, il paziente diventa difficile da respirare. L'accettazione di antidolorifici semplici in questo caso è inefficace, poiché il dolore è causato da spasmi delle navi coronarie. Raccomandata adozione rapida di Walidol, nitroglicerina. Un attacco di angina con una durata di più di due ore può indicare un infarto del miocardio.
  3. Tracheiti. Quando i dolori tracheitici sono localizzati nella parte superiore dello sterno e hanno un carattere graffiante. Tossico, "abbaiare". È possibile alleviare la condizione con l'aiuto di bevanda calda, avvolgimento, gargarismi. Per la febbre sono prescritti farmaci antipiretici (paracetamolo).
  4. Bronchite. Nella bronchite, il dolore nei polmoni è diffuso e l'esatta indicazione della localizzazione non è possibile. Quando si tenta di inalare profondamente, ci sono attacchi di tosse secca, che dopo un paio di giorni si trasforma in un produttivo, l'espettorato viene rilasciato con una miscela di pus. Ci sono lamentele di debolezza, mancanza di respiro, palpitazioni cardiache. Inoltre, la bronchite è accompagnata da febbre, mal di testa, mancanza di appetito.
  5. Pleurite secca Questa malattia è un compagno di tubercolosi, polmonite, reumatismi. Il dolore nei polmoni è penetrante. Se una persona tossisce e prende un respiro profondo, il dolore tende ad aumentare. Un altro tipico luogo di localizzazione è il giusto ipocondrio. Il paziente tenta istintivamente di sdraiarsi sul lato malato, in quanto riduce il movimento della pleura e, di conseguenza, aiuta ad alleviare le sensazioni dolorose.
  6. Pleurite essudativa Molto spesso, la tubercolosi contribuisce allo sviluppo di questa malattia, a seguito della quale può verificarsi la fibrosi polmonare. In primo luogo, ci sono lamentele di dolore nel lato, rumore di attrito pleurico, tosse secca ha un carattere doloroso. Gradualmente, la pesantezza comincia a farsi sentire, gli spazi intercostali sporgono e si appianano.
  7. Infiammazione dei polmoni La causa della malattia è pneumococco. Allo stesso tempo soffre uno o più lobi del polmone. All'inizio della malattia, c'è formicolio al petto, febbre, forti brividi, intossicazione, arrossamento delle guance. L'ammalato tossisce al massimo. La tosse ha un temperamento doloroso, viene rilasciato un espettorato sanguinolento color ruggine.
  8. Ossa doloranti Il danno al periostio che copre le costole è accompagnato da forti sensazioni dolorose localizzate nel fuoco del processo infiammatorio. Allo stesso tempo le ossa del petto e dei polmoni feriscono. Questo può essere causato da lesioni alle ossa del torace, cancro e lesioni distrofiche delle ossa.
  9. Dolore alle articolazioni. Il dolore alle articolazioni, che fungono da articolazioni delle ossa del torace, è solitamente causato da artrite, artrosi, neoplasie. L'articolazione si gonfia, c'è un hyperaemia, il dolore quando fa movimenti.
  10. Dolore nei muscoli. La miosite si presenta come una complicazione di una malattia infettiva, uno sforzo fisico eccessivo. Il muscolo appare ispessito, l'esame della palpazione provoca sensazioni dolorose nel paziente, si sente la febbre. I muscoli possono diventare più malati quando il paziente cerca di cambiare la posizione del corpo. Per la tosse miosite e mancanza di respiro non sono tipici.
  11. Dolore negli intestini. Il diaframma separa le cavità pettorali e addominali. In caso di aumento della formazione di gas, si verifica un forte dolore parossistico localizzato a sinistra dello sterno, che scompare dopo la rimozione dei gas dall'intestino.

Dolore nella zona polmonare della schiena

Molte persone a volte hanno un mal di schiena nella zona del polmone. Cosa fare in questa situazione dipende da quale sia stata la ragione dell'emergere di questo stato. Quando prescrive un trattamento, il medico scoprirà quale è stata la causa principale del mal di schiena nei polmoni, come e quando, tali sintomi sono apparsi, per quanto tempo sono stati e altri reclami nel paziente.

Di solito, i polmoni fanno male alla schiena in caso di tali malattie:

  1. Osteocondrosi. Con questo disturbo, il dolore alla schiena può erroneamente ricordare dolore nella regione dei polmoni. Le sensazioni dolorose derivano dalla violazione delle radici nervose.
  2. Polmonite e pleurite. Di norma, la polmonite non causa dolore alla schiena, tranne nei casi in cui vi è stata una complicazione nella forma di lesioni della pleura dalla parte posteriore.
  3. Cancro ai polmoni Forti dolori appaiono già nell'ultima fase. Mal di schiena nella zona polmonare durante la germinazione del tumore nella cavità pleurica. Prima di questo, il paziente manifesta una sensazione di grave debolezza, tosse prolungata, emottisi, febbre periodica, esaurimento.
  4. Miosite. Se i polmoni fanno male alla schiena, questo potrebbe indicare una miosite. Miosite si verifica sullo sfondo di esposizione prolungata a basse temperature, carichi eccessivi, lesioni, infezioni. Con la diffusione dell'infiammazione muscolare nella schiena c'è una sensazione di dolore doloroso dietro.
  5. Nevralgie. Il dolore ai polmoni può anche essere causato dall'esposizione alle terminazioni nervose. Quando i nervi sono pizzicati sul lato destro o sinistro della schiena, si verifica dapprima un dolore tirante, che gradualmente passa alla parte anteriore del corpo.
ai contenuti ↑

Diagnosi e trattamento del dolore nei polmoni

Per condurre tattiche di trattamento adeguate riguardo alle sensazioni dolorose nei polmoni, è necessario eseguire procedure diagnostiche con gli specialisti appropriati.

Se sorgono tali reclami, il paziente deve contattare i seguenti specialisti:

Recentemente, ho letto un articolo che racconta lo strumento Intoxic per il ritiro dei parassiti dal corpo umano. Con questo farmaco è possibile SEMPRE sbarazzarsi di raffreddori, problemi con il sistema respiratorio, stanchezza cronica, emicrania, stress, irritabilità costante, patologia del tratto gastrointestinale e molti altri problemi.

Non ero abituato a fidarmi di nessuna informazione, ma ho deciso di controllare e ordinare la confezione. Ho notato i cambiamenti una settimana dopo: i vermi hanno letteralmente cominciato a volar via da me. Ho sentito un'ondata di forza, ho smesso di tossire, il costante mal di testa mi ha lasciato andare e dopo 2 settimane sono scomparsi completamente. Mi sento come se il mio corpo si stesse riprendendo dall'esaurimento parassitario debilitante. Provalo e tu, e se qualcuno è interessato, allora il link all'articolo qui sotto.

  1. terapeuta;
  2. Specialista della TBC;
  3. cardiologo;
  4. oncologo;
  5. traumatologo.

Se i dolori sono insorti per la prima volta e la loro comparsa è improvvisa, di natura parossistica, allora dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza e consultare il tuo medico circa le raccomandazioni iniziali per migliorare le condizioni del paziente.

Con lo sviluppo del dolore di qualsiasi forza e localizzazione, vale la pena di sottoporsi immediatamente a un esame, che consiste in uno studio completo dell'area problematica:

  1. Uno dei metodi diagnostici più ottimali è considerato una radiografia in tre proiezioni. In questo modo vengono diagnosticate molte malattie polmonari.

Un altro eccellente metodo diagnostico è la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica.

Questo è un modo indispensabile per diagnosticare le malattie del sistema cardiovascolare e muscolo-scheletrico.

  • Se c'è il sospetto di un tumore, allora in questo caso l'opzione migliore per eseguire procedure diagnostiche è una biopsia. Per la sua implementazione, i diagnostici esaminano un piccolo pezzo di tessuto da un'area malsana.
  • I metodi diagnostici strumentali dovrebbero essere accompagnati da esami generali del sangue e delle urine. Gli indicatori della presenza di infiammazione sono un aumento della ESR e della conta dei globuli bianchi.
  • Se il dolore insorge sul sistema polmonare ed è di natura batterica, allora per alleviare la condizione, è necessario prendere l'ultima generazione di antibiotici. Tsiproplet, Ceftriaxone, Cefazolin, Auromitaz possono diventare farmaci di scelta.

    È anche necessario assumere farmaci che promuovano lo scarico dell'espettorato (Lasolvan, ACC) e contro la tosse (Sinekod, pillole per la tosse). Il complesso di trattamento obbligatorio comprende multivitaminici e immunostimolanti. La terapia farmacologica deve essere completata da procedure fisiologiche e riabilitative, ma solo dopo un completo sollievo del processo infiammatorio acuto.

    Tutti coloro che lamentano dolore ai polmoni devono osservare rigorosamente il riposo a letto o un regime delicato e seguire una dieta bilanciata ricca di cibi ipercalorici. Alcol e fumo sono completamente esclusi.

    Se l'aspetto del dolore non è associato a disturbi polmonari, il trattamento dipende da quale organo ha sofferto, quale sia la gravità e il grado di complessità della malattia e la presenza di complicazioni associate.

    Dolore al polmone destro: qual è questo sintomo?

    Il dolore è sempre un segno di patologia, un segnale per il corpo che ha bisogno di aiuto. Il dolore al polmone destro può essere causato da una miriade di cause. Non è sempre associato alle malattie dei polmoni stessi. Il suo aspetto dovrebbe essere l'impulso per l'azione. Il primo di questi è un appello a un medico.

    Cause del dolore al polmone destro

    Il dolore polmonare può causare varie malattie.

    La medicina conosce più di 20 malattie che possono stimolare la comparsa di dolore nell'area del polmone destro.

    • neurologia
    • problemi digestivi
    • interruzione endocrina
    • problemi alle ossa
    • ferita

    Non ci sono terminazioni nervose nei tessuti polmonari, quindi il dolore nella loro area spesso non è associato ad attività compromessa. I problemi di organo sono indicati da difficoltà di respirazione e tosse. I recettori del dolore sono solo nei grandi bronchi e trachea. Cosa causa dolore al petto? Quali sono le ragioni? Quanto gravi e quali conseguenze possono causare?

    Il tuo dottore ti chiederà della natura del dolore. Usandoli, puoi determinare approssimativamente in quale direzione iniziare a cercare le cause, quali tipi di diagnostica saranno più efficaci.

    Per fare una diagnosi, è necessario scoprire l'intensità del dolore, la natura della tosse, le sensazioni derivanti dall'inalazione e dall'espirazione, la presenza di mancanza di respiro e l'effetto degli antidolorifici.

    La prova della malattia acuta è un intenso dolore acuto, localizzato in certe zone del corpo e in aumento nel processo di respirazione, che causa mancanza di respiro. Spesso l'oggetto della localizzazione è la pleura.

    Se dietro lo sterno si osserva dolore doloroso, è altamente probabile che la causa sia la tracheite acuta. Ciò indicherà anche un aumento del dolore quando si tossisce.

    Per determinare il problema, è necessario modificare la posizione del corpo. Il cambiamento nell'intensità del dolore durante il movimento e in varie posizioni è spesso associato a patologie del sistema nervoso, lesioni, radicoliti e disturbi nella colonna vertebrale.

    Le deviazioni nell'attività del cuore indicano il ritorno del dolore da destra a sinistra, nel braccio, tra le scapole o dietro lo sterno.
    La cistifellea e l'ulcera si fanno sentire con una lombalgia dolorosa acuta nella regione del polmone destro.

    Le cause della sindrome del dolore sono diverse. Per decidere, è necessario consultare un medico.

    Scopri una delle malattie dei polmoni dal video proposto.

    La presenza di disagio

    Spesso, il dolore causato dall'inalazione e dall'espirazione dell'aria è associato a malattie polmonari. La pleurite secca, spesso una complicanza della polmonite, è più probabile che si verifichi. Per lui, la natura della localizzazione del dolore in alcune parti del torace.

    Quando inspiri ed espiri

    La malattia può essere accompagnata da vari sintomi.

    Altri sintomi della malattia: debolezza, sonnolenza, brividi e aumento della sudorazione durante la notte. Il dolore è acuto, lancinante, impedendo il movimento e la respirazione. Ciò è dovuto all'accorciamento dei legamenti interpleurici.

    Se respiri, l'intensità del dolore diventa più alta, questo può indicare:

    • reumatismo
    • influenza
    • pericardite
    • infiammazione nel pericardio (a causa del morbillo)
    • infarto miocardico
    • tubercolosi

    Inoltre, la crescita del dolore doloroso durante l'inspirazione è caratteristica della nevralgia, che è molto diffusa oggi. Quando inspira, il paziente sentirà un formicolio acuto, come un ago.

    Il sintomo è anche caratteristico delle fratture costali e delle lesioni al torace.

    I medici non escludono la presenza di processi oncologici progressivi che si sviluppano nei polmoni o nella pleura con dolore all'inalazione. L'osteocondrosi nella colonna vertebrale può anche stimolare il dolore sul lato destro nell'area polmonare.

    Polmonite destra e pneumotorace non possono essere esclusi. Il pneumotorace è caratterizzato da dolore acuto, che è aggravato dallo sforzo fisico. L'intensità del dolore aumenta se la respirazione diventa più veloce.

    Tale dolore non si placa per molto tempo, mentre la condizione della persona malata peggiora notevolmente, le cadute di pressione, il bluastre appare sul viso, le dita delle mani e dei piedi diventano blu. In questo caso, una persona ha bisogno di cure mediche urgenti.

    È possibile riassumere e concludere che quando si inspira l'espirazione può essere causato da varie malattie.

    Mentre tossisci

    Se solo il polmone destro fa male, il sintomo indica pleurite aderente o secca. La malattia è caratterizzata da una lesione su un lato del torace. Uno dei segni di pleurite è un aumento del dolore, anche con una tosse non intensiva. Diventerà ancora più doloroso se fai un respiro profondo o accendi il corpo bruscamente. Qualsiasi dinamica durante la pleurite provoca disagio.

    La malattia dipende dal grado di comfort del paziente su un particolare lato.

    La malattia può essere riconosciuta dal fatto che il paziente si sente più a suo agio in una posizione sdraiata, girandosi sul lato colpito.

    Inoltre, un sintomo può indicare una pleurite essudativa. La tosse secca causa dolore e con lo sviluppo della malattia aumenta, il processo respiratorio diventa doloroso. Un segno caratteristico della malattia - sollievo durante il periodo di riempimento della pleura con liquido. La sua presenza può essere determinata spazzando la regione delle costole.

    Un'altra causa di dolore nella zona del polmone destro quando si tossisce può essere la tensione dei muscoli intercostali, che non sono abituati a stress gravi. La causa del disagio è l'acido lattico, che tende ad accumularsi quando i muscoli sono tesi. Sentirsi nella zona di ansia aggraverà la sindrome del dolore.

    Con bronchite e tracheite, anche il dolore nell'area del polmone destro diventa pronunciato. La tosse stessa è una conseguenza della separazione dai tessuti dell'espettorato sotto forma di grumi mucosi del sangue.

    Il dolore unilaterale nel polmone destro indica spesso un'infiammazione infettiva che si diffonde al tessuto polmonare. Tosse ossessiva e secca, naturale in questi casi aumenta la condizione del dolore.

    Una tosse che causa la stessa sindrome del dolore è un sintomo che riduce in qualche modo l'elenco delle malattie che causano disagio al polmone destro.

    Quali sono i trattamenti?

    Il trattamento del dolore ai polmoni inizia dopo aver ricevuto i risultati della diagnosi prescritta dal medico. Le domande di laboratorio forniscono risposte a molte domande. Se si sospetta l'infiammazione, il cancro, si sospetta la presenza di un corpo estraneo, sono prescritti ultrasuoni, radiografie o risonanza magnetica.

    Il trattamento è prescritto dopo la diagnosi

    Di conseguenza, la malattia identificata prescritta farmaco e trattamento non farmacologico. Insieme a medicine, massaggi e ginnastica danno buoni risultati. Nella nomina del trattamento prende in considerazione le caratteristiche individuali del paziente. Il regime di trattamento è selezionato sulla base di anamnesi.

    Gonfiore e processi infiammatori vengono rimossi con l'aiuto di misure igieniche microdisperse dei bronchi. Questo metodo elimina i polmoni dagli allergeni e ripristina le mucose degli organi.

    Nella bronchite, il trattamento si basa sull'uso di farmaci anti-infettivi e antibatterici, nonché di farmaci espettoranti. Le iniezioni vengono utilizzate solo in caso di malattia grave.

    La forma srotolata di bronchite a casa è ben trattata con banche, cerotti e impacchi di senape.
    Una leggera forma di pleurite viene trattata con poggia-letto e impacchi di senape.

    Ridurre il dolore contribuisce a fasciare il torace. Bene, aiuti gli antidolorifici.

    La pleurite acuta purulenta richiede un trattamento invasivo. Il liquido accumulato viene pompato fuori e la cavità pleurica viene risciacquata con antisettici speciali.

    Se i sintomi indicano malattie più pericolose: tubercolosi, infarto, cancro, il trattamento è prescritto in conformità con l'incuria della malattia e la sua forma clinica.

    Dolore nei polmoni

    Con polmonite

    Il dolore polmonare può indicare la presenza di polmonite

    Nella polmonite, il dolore può "dire" sulla natura della malattia, sull'estensione della sua diffusione e sulla sua negligenza. Se un polmone è colpito, il dolore sarà incessante, dolorante e aggravato dall'inalazione, dall'espirazione e dalla tosse. I pazienti in questo stato sono alla ricerca di una posizione comoda, tenendo il torace involontariamente.

    È più difficile individuare l'infiammazione quando il processo infiammatorio avviene nella parte inferiore del polmone destro. La sindrome del dolore si estende all'addome e all'ipocondrio a destra. Il paziente viene sottoposto a diagnosi per eliminare il sospetto di appendicite o colecistite.

    Un segno di polmonite bilaterale è il dolore, che si diffonde in tutte le aree del petto. Il disagio aumenta con la respirazione e la tosse. I punti focali del dolore possono essere presenti nella regione sottoscapolare, dare nella parte anteriore o nella cintura.

    L'aumento del dolore polmonare può essere la prova del verificarsi di complicanze della pleurite.

    Pleurite in polmonite - una conseguenza del trattamento tardivo o dell'immunità indebolita. Il dolore diventa insopportabile, i malati cercano di prendere la posizione più comoda e non si muovono.

    Spesso, il dolore della polmonite è assolutamente simile alle sensazioni che si osservano durante infarto miocardico, radicolite o stomaco gonfio. La malattia può essere determinata dal fatto che la polmonite è sempre accompagnata dal dolore, aggravata dalla tosse e dalla respirazione, e anche dalla palpazione del torace, che non si osserva in altre malattie. Inoltre, la malattia indicherà febbre, mancanza di respiro e tosse.

    Per non confondere la polmonite con altre malattie, il trattamento deve essere prescritto solo dopo il verdetto della diagnosi.

    Quando fuma

    Il fumo influisce negativamente su tutti gli organi del corpo umano. I polmoni sono i primi a soffrire - un luogo di sedimentazione di resine tossiche che abbattono i tessuti e causano malattie. Il cancro può essere una conseguenza fatale del fumo. Il primo segno dell'inizio delle patologie nei polmoni è il dolore.

    Un alveolo viene ucciso con una sigaretta

    Gli scienziati hanno scoperto che una sigaretta uccide un alveolo. Come risultato di molti anni di fumo, decine di migliaia di alveoli muoiono, questa è la causa di molte malattie. Il cancro, la tubercolosi, l'enfisema possono uccidere, ma prima di distruggere il corpo per molto tempo. Spesso il dolore ai polmoni provoca l'enfisema. La malattia riduce l'elasticità del tessuto polmonare. Accumulano aria, che causa dolore. Il processo continua ad evolversi, portando a difficoltà di respirazione e ventilazione insufficiente all'interno del sistema polmonare.

    Spesso la natura del dolore è simile alle manifestazioni della bronchite cronica - una conseguenza del fumo a lungo termine. Il fumo provoca l'accumulo nei tessuti di sostanze tossiche, contribuisce alla violazione della circolazione dell'aria, riduce l'immunità.

    Segni di bronchite cronica: una tosse lunga e estenuante al mattino e dolore che arriva dopo aver fumato.
    La nicotina indebolisce il corpo. Succede durante il fumo che una persona non tossisce, e una tosse umida appare dopo aver rinunciato all'abitudine. Ciò è dovuto all'attivazione delle funzioni protettive del corpo e all'inizio del processo di auto-purificazione. Se a quel punto i polmoni sono già doloranti, dovresti consultare un medico. Il sintomo "dice" che la malattia si sta già sviluppando.

    Prima di iniziare a fumare, dovresti considerare le conseguenze.

    Moderni metodi di trattamento, danno speranza a una cura per tutti coloro che provano dolore ai polmoni. La cosa principale è non ritardare la campagna al medico.

    Notato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per dircelo.

    Polmone irritato a sinistra

    Il dolore nei polmoni è un concetto piuttosto voluminoso. Sotto questo

    un sintomo può nascondere più di due dozzine di diverse malattie, sia di origine polmonare, sia a causa di problemi con il sistema respiratorio, e condizioni completamente estranee al sistema respiratorio, come malattie digestive, patologie neurologiche e persino problemi alle ossa.

    Dolore al polmone

    In termini di anatomia e fisiologia, da soli

    i polmoni non possono ferire, non ci sono nervi sensoriali nella loro struttura che percepiscono gli impulsi del dolore, quindi non c'è dolore nei polmoni stessi, le solite manifestazioni dei problemi polmonari sono tosse e problemi respiratori. Ma allora cosa percepisce una persona come dolore nella zona del polmone?

    La pleura (un film che copre il polmone esterno e che non permette di essere ferito quando si sfrega contro il torace) o l'area della trachea e dei grandi bronchi può dare sensazioni dolorose nella zona polmonare. Hanno recettori del dolore che danno dolore durante la respirazione o la tosse.

    Dolore ai polmoni: acuto o debole

    In termini di diagnosi e determinazione della causa del dolore, il medico deve scoprire quanto è intenso, qual è la sua natura, c'è dolore quando si tossisce o si fanno respiri profondi, si manifesta mancanza di respiro o si aiutano gli antidolorifici.

    Il dolore acuto e intenso testimonia a favore di una malattia acuta. Di solito, il dolore è localizzato nella pleura, aumenta con la respirazione e può essere accompagnato da mancanza di respiro. Il dolore all'anca di natura intensa si presenta solitamente con tracheite acuta, specialmente se è aggravata dalla tosse. Sarà importante se l'intensità del dolore cambia con la posizione del corpo, indipendentemente dal fatto che l'attività fisica del paziente lo colpisca. Tipicamente, questi dolori non danno problemi ai polmoni, ma ai nervi, ai problemi della colonna vertebrale, alla radicolite o al dolore muscolare.

    Nota se il dolore è dietro lo sterno, tra le scapole, sul lato sinistro o sulla mano sinistra. Tali dolori sono solitamente associati a problemi nel lavoro del cuore. A volte il dolore nella zona toracica di un tiro acuto attraverso a destra dà cistifellea o ulcera peptica.

    Dolore nei polmoni durante l'inalazione

    Il dolore per inalazione è solitamente associato a malattie polmonari. La causa principale di tale dolore è la pleurite secca, che è spesso una complicanza della polmonite. Quando questo si verifica, il dolore, di solito con una localizzazione in una certa parte del torace. Sono accompagnati da una grave debolezza, con attacchi di sudorazioni notturne e brividi. Per carattere - lancinante. Ciò è dovuto all'accorciamento infiammatorio di specifici legamenti interpleurici.

    Tuttavia, il dolore intenso, aggravato dall'inalazione, può essere un sintomo di altre malattie:

    • pericardite;
    • infiammazione del pericardio dovuta al morbillo;
    • l'influenza;
    • la tubercolosi;
    • reumatismi;
    • infarto miocardico.

    I dolori di inalazione possono svilupparsi durante i processi oncologici nei polmoni e nella pleura e nell'osteocondrosi nella colonna vertebrale toracica. Nella nevralgia intercostale, il dolore aumenta anche con l'ispirazione, ed è simile a un "mal di schiena" o puntura d'ago. Non vi è dubbio che le lesioni al torace o le fratture costali causino anche dolore durante la respirazione.
    Dolore polmonare quando si tossisce

    Questo è un altro sintomo importante dei problemi al petto. Ci sono diverse ragioni per il verificarsi del dolore durante la tosse. Il più comune di questi è la tensione nei muscoli intercostali, che non sono abituati a forti carichi. Con tosse frequente, i muscoli intercostali diventano molto tesi e accumulano acido lattico, che dà origine alla sindrome del dolore. Quando si sentono spazi intercostali sarà rivelato dolore.

    Il dolore tosse può verificarsi quando l'infiammazione passa al tessuto polmonare e alla pleura, oltre che alle infezioni. Quindi il dolore è solitamente unilaterale? ed è accompagnato da una tosse forte, secca e ossessiva. Lo scarico dell'espettorato è molto difficile. Inoltre, la tosse può manifestarsi con tracheiti e bronchiti a causa di un espettorato molto viscoso? e distacco con i suoi pezzi di muco. Tipicamente, un tale attacco di tosse termina con lo scarico di una massa di muco con striature di sangue.

    Dolore al polmone sinistro, dolore al polmone destro

    Quali malattie indicheranno dolore in uno dei lati del torace? Di solito è una pleurite, secca o adesiva. In questo caso, la lesione è solitamente localizzata in un lato del torace, rispettivamente, lesione nel polmone. Le manifestazioni del dolore si intensificheranno con respiri profondi, piegamenti del corpo o movimenti improvvisi, con colpi di tosse. Molto spesso, il dolore è localizzato nelle parti inferiori delle costole o lungo le proiezioni laterali del torace. Se il paziente a letto si rivolge alla zona del dolore, il dolore si attenua mentre la pleura si contrae e si muove di meno. Pertanto, quando i pazienti con pleurite cadono istintivamente sul lato affetto, e cercano di muoversi meno.

    Un'altra causa è la pleurite essudativa, o altrimenti, versamento della pleurite (liquido o essudato nella cavità pleurica). Questo accade con le lesioni tubercolari della pleura e dei polmoni, con alcuni tipi di polmonite, cirrosi o pancreatite. Dolori con questo tipo di pleurite sono sul lato della lesione all'inizio della malattia, mentre poco fluido si è accumulato. Allo stesso tempo, in parallelo con il dolore, la respirazione è difficile nella zona interessata, ci sono attacchi di tosse secca. Dal lato affetto, il medico ascolta uno speciale rumore di attrito pleurico dovuto all'infiammazione. Mentre il contenuto si accumula nella cavità pleurica, il dolore si attenua, ma appare la pesantezza e gli spazi tra le costole si appiattiscono o sporgono.

    Un'altra causa di dolore acuto in uno dei polmoni è lo stato di pneumotorace spontaneo - l'aria che entra nella cavità pleurica:

    1. Dall'esterno, fuori dal petto:

    • con corpi estranei di bronchi e polmoni;
    • la tubercolosi;
    • ascessi;
    • tumori;
    • rompe le cisti.

    Il più delle volte si manifesta negli uomini in giovane età e si manifesta con dolori acuti nella zona polmonare, aumentando con lo sforzo e la respirazione a causa del movimento dei polmoni. Allo stesso tempo, il dolore dura a lungo e lo stato peggiora progressivamente: pallore, debolezza, sudore freddo, riduzione della pressione, cianosi del viso, dita delle mani e dei piedi, postura forzata (di solito seduta), respirazione superficiale. La metà del torace, dove l'aria si sta accumulando, non è coinvolta nella respirazione, la voce su questo lato non viene ascoltata. La condizione richiede cure di emergenza.
    Dolore nell'infiammazione dei polmoni

    Di solito, nell'infiammazione dei polmoni, se i microbi oi virus penetrano nel tessuto polmonare e lo danneggiano, si verificano gravi manifestazioni, a seconda di quanto estesa è l'area interessata e se vi è infiammazione sulla pleura (quindi si verifica la pleuropolmonite).

    Le principali manifestazioni di polmonite sono febbre, sintomi di tossiemia, brividi e sudorazione profusa, arrossamento delle guance, respiro sibilante nei polmoni e tosse di vari gradi di intensità. Inoltre, la tosse può essere inizialmente bagnata, e da secca a bagnata, con abbondante espettorato. Se vengono espressi segni di insufficienza respiratoria, una persona può avere labbra blu, difficoltà a respirare e compromissione della coscienza.

    Dolore al polmone

    Il dolore al petto si verifica nel cancro del polmone, quasi la metà del dolore è notato nelle fasi successive. Tutte le altre manifestazioni del cancro dipenderanno dalla sua posizione, dalla vicinanza ai bronchi, dalla rapida crescita del tumore e dal danno agli organi più vicini: la pleura, la colonna vertebrale. Con la sconfitta della pleura c'è una tosse, una scarica di liquido nella cavità pleurica e dolore. Con la sconfitta della colonna vertebrale - compromissione della sensibilità degli arti con dolore al petto e altri organi. Dalla natura del dolore nel cancro può essere acuta, lancinante, fuoco di Sant'Antonio associato a tosse e respiro. I dolori sono localizzati in una zona del torace, ne coinvolgono la metà, sono dati al braccio o allo stomaco, al collo. Dolori particolarmente gravi diventano quando il tumore danneggia le costole o la colonna vertebrale, quando i tronchi nervosi vengono premuti.

    Dolore polmonare, temperatura

    Tali sintomi sono caratteristici delle malattie infettive e infiammatorie nei bronchi, nei polmoni e nella pleura (bronchite acuta, esacerbazione della bronchite cronica, polmonite con transizione alla pleura, pleurite secca o essudativa nella fase iniziale). La febbre si verifica a causa dell'azione dei prodotti di scarto di microbi o virus, il rilascio di mediatori dell'infiammazione (sostanze speciali rilasciate dalle cellule distrutte).

    Altre cause di dolore ai polmoni

    A volte, per il dolore ai polmoni, vengono presi molti altri tipi di dolore, che sono anche localizzati nel petto e possono essere dati all'area del polmone. Questi possono essere:

    • lesioni o infiammazioni nella zona delle costole (osteomielite, tubercolosi, danni alle costole da actinomicosi, danno sifilitico).
    • tumori nell'area della cartilagine costale, delle metastasi ossee, delle cisti.
    • osteoporosi e ammorbidimento delle ossa a causa di disturbi ormonali o assunzione di corticosteroidi.

    Il dolore al petto non può essere dato dai polmoni, ma dal corsetto muscolare, dalle articolazioni o dalla colonna vertebrale, ma a causa dell'irradiazione (diffusione), sono percepiti come dolore ai polmoni.

    A volte il dolore al petto dà al cuore, ei sintomi possono essere molto simili ai problemi respiratori - una sensazione di mancanza di aria, dolore al petto, nella zona del polmone sinistro, mancanza di respiro. Questi sono di solito segni di insufficienza circolatoria e ischemia del cuore. Inoltre, i dolori al petto possono essere segni di nevralgia dei nervi o segni di nevrosi, cioè manifestazioni di dolore sotto stress, se una persona è nervosa.

    Il dolore polmonare come sintomo

    Il dolore nell'area dei polmoni e del torace può essere uno dei sintomi di gravi malattie che richiedono cure mediche di emergenza e una visita a un medico della specialità pertinente. Possono essere divisi in due grandi gruppi:

    1. Malattie associate al sistema respiratorio

    2. Malattie che non sono direttamente correlate al sistema respiratorio.

    Malattie dell'apparato respiratorio Tracheite, tracheobronchite Per la tracheite e la tracheobronchite viene provocata una tosse secca e dolorosa, provocata da respirazione profonda, cambiamento della temperatura dell'aria, risate, dolore al petto che cresce di notte, sensazione di crudezza alla gola e trachea. La flemma tosse male, le condizioni generali non sono molto cambiate - la temperatura non è superiore a 37,5-38 o C, sale di sera. Richiede un trattamento al terapeuta per il trattamento.

    Bronchite I principali sintomi della bronchite sono:

    • tosse secca con dolore al petto;
    • scarsa separazione dell'espettorato;
    • violazione del benessere;
    • bassa temperatura, anche se con il coinvolgimento dei piccoli bronchi può essere fino a 39 ° C. Quando si ascoltano i polmoni, il medico troverà rantoli secchi. Di solito, la bronchite viene trattata con successo dai terapeuti.

    Polmonite cronica Si tratta di una malattia grave con esordio acuto, malessere grave, brividi, sudorazione profusa, forte mal di testa e pallore con bluastro intorno al naso e alla bocca. Sullo sfondo di alte temperature (fino a 40 ° C), ci può essere confusione. La temperatura dura diversi giorni e diminuisce, ma si verifica una forte debolezza. Uno dei sintomi principali è una tosse con dolore ai polmoni, dolore quando si respira sul lato affetto a causa del coinvolgimento della pleura. La parte del torace dove c'è infiammazione resta indietro nella respirazione. L'espettorazione sull'espettorazione ha un aspetto arrugginito. Talvolta i rantoli della polmonite possono essere uditi a distanza, la respirazione del paziente è difficile, c'è mancanza di respiro. I cambiamenti drammatici sono nel test del sangue e sulla radiografia. La polmonite viene curata da terapeuti o pneumologi. A volte, in condizioni severe, è necessario il ricovero in ospedale.

    Ascessi Il decorso dell'ascesso è molto simile a polmonite, debolezza, febbre, emottisi e dolore toracico durante la respirazione, mancanza di respiro e tossicosi si manifestano. Una breccia nel bronco è una tosse con una bocca piena di escreato, quindi una diminuzione della temperatura e un miglioramento delle condizioni. È necessaria una immediata chiamata di emergenza e il ricovero in ospedale chirurgico.

    Tubercolosi Questo è un processo lento con malessere, perdita di peso, temperatura subfebrilare costante e un aumento dei gruppi di linfonodi. Può esserci una tosse prolungata che dura per mesi, con dolore al torace e espettorazione dell'espettorato, emottisi, difficoltà a respirare. I fitofisiti si occupano del trattamento e della riabilitazione.

    Infarto polmonareLa condizione è acuta: bruciore affannoso, aumento graduale, dolore toracico, pallore cenere intenso, cianosi degli arti e vicino alla bocca è possibile, aumento delle palpitazioni, può verificarsi una sensazione di insufficienza cardiaca e diminuzione della pressione fino a perdita di coscienza, agitazione, febbre, tosse con espettorato e striature di sangue, emottisi. Poiché l'area del polmone è piena di sangue, la respirazione è indebolita. Una chiamata di emergenza e un ricovero immediati salveranno la vita del paziente.

    Pleurite Di solito complicano i problemi esistenti nel sistema respiratorio, il dolore acuto durante la respirazione, localizzato nella zona interessata. Questa è principalmente la zona delle costole inferiori a sinistra oa destra. I dolori sono aggravati da respiri profondi e si piega nella direzione opposta all'area interessata. Si notano debolezza e compromissione generale del benessere, la febbre è lieve. La respirazione è superficiale e debole, sul lato della lesione, il petto è meno coinvolto nella respirazione, i pazienti prendono una posizione sul lato colpito. La pleurite viene solitamente trattata in modo permanente nei reparti polmonari o terapeutici.

    Pneumotorace Se è un pneumotorace spontaneo, c'è un forte dolore lancinante sul lato della lesione, che dà al braccio, dietro lo sterno e nel collo. Il dolore diventa più forte quando si tossisce, si respira e si muove, c'è paura dal panico. La dispnea, che aumenta quando il polmone collassa, si unisce ad essa, una persona diventa pallida o blu e si sviluppa insufficienza respiratoria. Potrebbe esserci una tosse secca a causa dell'irritazione dei bronchi. Questa condizione richiede il ricovero immediato nel reparto chirurgico.

    Malattie e patologie di altri organi e sistemi Ascesso sottodiaframmatico, solitamente manifestato dal dolore nei polmoni, in particolare i lobi inferiori, aggravati dalla respirazione. Il dolore può essere dato al braccio o al collo. Accompagnato da brividi, ritardo del torace durante la respirazione sul lato affetto, respirazione paradossale, posizione forzata in posizione seduta, segni di addome acuto, febbre e condizioni generali gravi. Questa condizione richiede il ricovero immediato nel reparto chirurgico.

    Shingles (herpes zoster) Nelle fasi iniziali, provoca bruciore e dolore nella zona del torace, tra le costole e all'interno del torace. L'herpes zoster è accompagnato da segni di infezione - febbre, malessere, mal di testa e rifiuto di mangiare. Durante l'altezza della zona di passaggio dei tronchi del nervo nel petto, appaiono le tipiche eruzioni cutanee. Di solito viene trattato da un medico o da un medico infetto.

    Infarto miocardico, attacco ischemicoQuando una forma atipica di infarto miocardico può essere affannoso, il dolore toracico, non localizzato dietro lo sterno, opaco o opprimente, può dare al braccio, alla spina dorsale, alla schiena, all'addome. Allo stesso tempo, lo stato generale di salute è disturbato, ci possono essere confusione, sudore freddo, sensazione di mancanza d'aria e paura della morte. Gli attacchi ischemici si manifestano costringendo o pizzicando i dolori al petto, principalmente nella metà sinistra di esso, e disturbi respiratori - mancanza di respiro con respiro superficiale. Questa condizione richiede un ricovero immediato nel reparto di cardiologia o unità di terapia intensiva.

    Sciatica toracica La sciatica mammaria si manifesta solitamente con la sindrome del dolore con esacerbazione o pizzicamento dei dischi. C'è un dolore improvviso lungo le costole, all'interno del torace. È aggravato dal respiro, starnutendo e ridendo. Il dolore varia in intensità, a seconda dei movimenti respiratori. La condizione è trattata da un neurologo.

    Quale dottore hai per il dolore ai polmoni?

    Dal momento che il dolore nei polmoni può essere scatenato da malattie di vari organi e sistemi, quindi è necessario contattare medici di specialità diverse per questo sintomo. La scelta di uno specialista da trattare con il dolore ai polmoni in ciascun caso particolare dipende da quali altri sintomi una persona ha, dal momento che è la totalità di tutti i segni della malattia che permette di sospettare l'organo interessato e, di conseguenza, di scoprire quale specialista è necessario. a fini di esame e trattamento.

    Sfortunatamente, il dolore ai polmoni può essere un sintomo di condizioni potenzialmente letali, con lo sviluppo di cui è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza o andare all'ospedale più vicino con il proprio mezzo di trasporto, poiché in assenza di assistenza qualificata una persona semplicemente morirà. Indicheremo tali condizioni urgenti che si verificano con dolore nei polmoni separatamente, e solo dopo forniremo raccomandazioni su quali specialità i medici dovrebbero essere trattati per il dolore ai polmoni, a seconda dei sintomi di accompagnamento esistenti.

    Se il dolore ai polmoni è acuto, la cucitura, aumenta con la respirazione e lo sforzo fisico, non si attenua con il tempo e le condizioni generali dopo il suo aspetto peggiorano costantemente e costantemente: sudore freddo, mancanza di respiro, pallore, espettorato espettorato, diminuzione, dita, gambe e viso assumono una tinta bluastra, una persona assume istintivamente una posizione seduta, dato che è più facile per lui fare questa posizione, dovresti immediatamente chiamare un'ambulanza, perché un tale complesso di sintomi indica evmotorakse o infarto polmonare, la cui presenza richiede l'intervento medico urgente per salvare vite umane.

    Inoltre, il "primo soccorso" dovrebbe essere chiamato se il dolore ai polmoni è aggravato dalla respirazione, combinato con debolezza, febbre alta, emottisi, grave respiro corto e intossicazione (cefalea, debolezza, ecc.), Ea volte espettorato con bocca piena o dolore stomaco, dal momento che tali sintomi indicano un ascesso polmonare o ascesso subfrenico - gravi malattie che richiedono assistenza medica qualificata per salvare vite umane.

    Se il dolore ai polmoni è pressante, contrazione, accompagnato da una sensazione di mancanza d'aria, mancanza di respiro, e dà anche allo sterno, tra le scapole, nel braccio sinistro o nella metà sinistra della mascella inferiore, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza, poiché sintomi simili sono caratteristici dell'infarto del miocardio.

    Se i dolori di cucitura compaiono nei polmoni, specialmente al momento dell'inalazione, avvertiti in un determinato punto del torace o del torace, combinato con grave debolezza, brividi, sudorazione notturna, tosse persistente nell'espettorato o senza espettorato, questo può indicare tubercolosi, e quindi, quando si verificano, è necessario consultare un medico della tubercolosi (per iscriversi).

    Se il dolore ai polmoni su uno o entrambi i lati si verifica quando si tossisce, aumenta con l'inspirazione-inspirazione, il corpo si piega di lato, si abbassa, se si va al lato del dolore, combinato con il dolore negli spazi intercostali quando li senti, la tosse non allevia espettorato o espettorato viscoso denso (a volte con striature di sangue), dovresti consultare un pneumologo (arruolarsi) o un terapeuta (iscriversi) perché un tale complesso di sintomi indica pleurite, tracheite, bronchite o lesioni infettive della pleura (ad esempio, la pleurite nel morbillo).

    Quando il dolore ai polmoni è combinato con aumento della temperatura corporea, tosse con o senza espettorato, respiro sibilante, sintomi di intossicazione (mal di testa, debolezza generale, ecc.), Un medico deve essere consultato il più presto possibile perché tale complesso di sintomi indica acuta processo infettivo-infiammatorio negli organi dell'apparato respiratorio (ad esempio, polmonite, bronchite, tracheite, pleurite).

    Se il dolore nei polmoni è costantemente presente, aggravato dall'ispirazione, e la loro intensificazione è come una camera o un oggetto appuntito, non combinato con altri sintomi di malattie dell'apparato respiratorio e del cuore (tosse, febbre, brividi, sudorazione notturna, ecc.) Dovresti consultare un neurologo (per iscriverti), poiché tali sintomi indicano nevralgia intercostale.

    Se il dolore ai polmoni brucia in natura, è localizzato tra le costole e all'interno del torace, combinato con febbre e mal di testa, e diversi giorni dopo l'inizio del dolore sulla pelle del petto, compaiono piccole eruzioni rosse frizzanti, dovresti contattare un medico infettivo ( iscriversi) o un terapeuta, poiché tali sintomi indicano l'herpes zoster.

    Se i dolori ai polmoni diventano più deboli o più forti con il cambiamento delle posture, il rafforzamento o l'indebolimento dell'attività motoria (passaggio da uno stato tranquillo a azioni fisiche attive, ad esempio, camminata attiva, ecc.), È aggravato da tosse, risate, starnuti, localizzati non solo il petto, ma anche lungo le costole, non sono combinati con altri sintomi di malattie polmonari o cardiache (tosse, sudorazione, ecc.) quindi si dovrebbe consultare un neurologo, in quanto tale complesso di sintomi indica una malattia dei nervi (neurite, nevralgia, incarcerazione, p adulite, ecc.).

    Se il dolore ai polmoni è aggravato e indebolito dall'attività fisica, combinato con mal di testa, dolore nella colonna vertebrale toracica, aumento o indebolimento della sensibilità delle mani, questo indica malattie spinali (ad esempio osteocondrosi), e quindi in questo caso dovresti consultare un medico - al vertebrologo (per registrarsi), e in sua assenza, si può andare ad un appuntamento con un neurologo, un neuropatologo (da registrare), un traumatologo (da registrare), un terapeuta manuale (da registrare) o un osteopata (da registrare).

    Se il dolore ai polmoni aumenta con la respirazione e si manifesta dopo eventuali lesioni o colpi al petto, è necessario consultare un traumatologo o un chirurgo (iscriviti), poiché questa condizione indica una frattura o una fessura nelle costole.

    Se il dolore ai polmoni all'interno del torace è combinato con una focalizzazione chiaramente percepita del dolore in un determinato punto della costola e in alcuni casi con bassa temperatura corporea o grave e intossicazione grave (cefalea, debolezza, affaticamento, mancanza di appetito, ecc.), Quindi È necessario consultare un chirurgo, un oncologo (per la registrazione) e un venereologo (per registrarsi) allo stesso tempo, poiché il complesso dei sintomi può indicare osteomielite, cisti, tumori o sifilide delle ossa.

    Se il dolore ai polmoni è acuto, lancinante, accerchiato, intensificante o apparente durante l'inspirazione, l'espirazione e la tosse, localizzato in un certo punto del torace, che si estende dal braccio, dall'addome, dal collo o dalla colonna vertebrale, esiste da molto tempo e non passa entro 1 - 2 settimane, si dovrebbe consultare un oncologo, in quanto questi sintomi possono indicare la presenza di un tumore maligno nei polmoni.

    Se i dolori ai polmoni compaiono al momento dello stress o di una forte esperienza emotiva, dopo un po 'passano senza lasciare traccia, non provocare un netto deterioramento del benessere generale (pallore, calo di pressione, grave debolezza, ecc.) In modo che una persona non possa camminare a casa o nella stanza riposo, si dovrebbe contattare uno psicologo (iscriviti) o uno psichiatra (iscriviti), dal momento che tali fenomeni indicano nevrosi.

    Se una persona ha dolori ai polmoni che sono pungenti o cuciti, sono combinati con febbre alta, sintomi di intossicazione (debolezza, mal di testa, sudorazione, ecc.), Una moderata diminuzione della pressione e battito cardiaco accelerato, è necessario consultare un cardiologo (iscrizione) o reumatologo (per iscriversi), poiché tali sintomi possono indicare reumatismi.

    Un acuto dolore ai polmoni a destra, combinato con disturbi digestivi, richiede un appello a un medico-gastroenterologo (arruolamento), in quanto può indicare una patologia della cistifellea o ulcera peptica.

    Quali test possono prescrivere i medici per il dolore ai polmoni?

    Il dolore ai polmoni è un sintomo di varie malattie e condizioni, per la diagnosi di cui vengono utilizzati vari metodi di esame e analisi. La scelta degli esami e dei test in ciascun caso dipende dai sintomi di accompagnamento, grazie ai quali il medico può suggerire quale tipo di malattia ha una persona e, di conseguenza, prescrivere la ricerca necessaria per confermare la diagnosi finale. Quindi, di seguito indicheremo le liste di test ed esami che un medico può prescrivere per il dolore ai polmoni, a seconda della combinazione con altri sintomi.

    Quando una persona è preoccupata per i dolori lancinanti nei polmoni, si sente dappertutto sul suo petto o solo a un certo punto, aggravata dall'ispirazione, combinata con debolezza, brividi, sudorazione notturna, tosse persistente con o senza catarro, il medico sospetta la tubercolosi e per confermarla o confutazione prescrive i seguenti test ed esami:

    • Microscopia dell'espettorato espettorato;
    • Test di Mantoux (iscriviti);
    • Diaskintest (per registrarsi);
    • Test Quantiferon (iscrizione);
    • Analisi di sangue, espettorato, lavanda bronchiale, liquido di lavaggio o urina per la presenza di Mycobacterium tuberculosis mediante PCR;
    • Indagine sul lavaggio dell'acqua dai bronchi;
    • Emocromo completo;
    • Analisi delle urine;
    • Radiografia del torace (iscriversi);
    • Radiografia del torace (iscriversi);
    • Tomografia computerizzata;
    • Broncoscopia (iscriversi) con la raccolta di lavanda;
    • Toracoscopia (iscriversi);
    • Biopsia del polmone (per iscriversi) o pleura.

    Il medico non prescrive tutti i test della lista sopra in una volta, poiché non è necessario, poiché nella maggior parte dei casi una lista molto più piccola di studi è sufficiente per la diagnosi. Cioè, prima di tutto, il più semplice, minimamente traumatico e spiacevole per i test dei pazienti vengono assegnati, che sono altamente informativi e in grado di rilevare la tubercolosi nella maggior parte dei casi. E solo se tali test semplici e non traumatici non consentono il rilevamento della malattia, il medico prescrive inoltre altre ricerche più complesse, costose e spiacevoli per il paziente.

    Quindi, prima di tutto, viene assegnata un'analisi generale del sangue e delle urine, così come la microscopia dell'espettorato espettorato. È anche assegnato a una radiografia del torace, o alla fluorografia o alla tomografia computerizzata. Inoltre, viene utilizzato un solo metodo diagnostico, che viene selezionato a seconda del livello delle attrezzature tecniche dell'istituto medico e delle capacità del paziente, se necessario, da esaminare a pagamento. I raggi X e la fluorografia sono più comunemente usati. Inoltre, prima di tutto, oltre alla microscopia dell'espettorato e all'esame strumentale degli organi del torace, il medico prescrive uno qualsiasi dei seguenti test per la presenza di Mycobacterium tuberculosis nel corpo: test di Mantoux, diaskintest, test quantitativo o del sangue, espettorato, lavaggi bronchiali e fluido importante o urina per la presenza di micobatterio tubercolosi mediante PCR. I migliori risultati sono dati da esami del sangue o espettorato mediante PCR e test quantiferonico, ma sono usati relativamente raramente a causa del costo elevato. Diaskintest è un'alternativa moderna e più accurata al test di Mantoux, ed è questo studio che viene attualmente prescritto più spesso.

    Inoltre, se non è stato possibile stabilire la presenza o l'assenza di tubercolosi in base ai risultati delle prove per la presenza di micobatteri, esame strumentale della microscopia toracica ed espettorato, il medico prescrive uno studio aggiuntivo sull'acqua di lavaggio dai bronchi, nonché la broncoscopia o la toracoscopia. Se, tuttavia, questi studi non fossero informativi, il medico prescrive una biopsia dei polmoni e della pleura, al fine di esaminare i pezzi dei tessuti dell'organo sotto un microscopio e per determinare esattamente se una persona ha la tubercolosi.

    Quando una persona è preoccupata per il dolore ai polmoni da uno o entrambi i lati, che si verifica o aumenta quando tossisce, inspira, espira, rigira il corpo di lato, si abbassa quando si posa sul lato della lesione, è combinato con dolore e rigonfiamento degli spazi intercostali, tosse senza espettorato o con viscoso denso flemma con striature di sangue, il medico scuote la pleurite, la tracheite o la bronchite e prescrive i seguenti test ed esami:

    • Auscultazione del torace (ascolto dei polmoni e dei bronchi con uno stetofonendoskop);
    • Radiografia del torace;
    • Tomografia computerizzata del torace;
    • Esame ecografico della cavità pleurica;
    • Emocromo completo;
    • Puntura pleurica (da iscriversi) con la selezione di liquido pleurico per analisi biochimiche (determinazione della concentrazione di glucosio, proteine, conta dei globuli bianchi, attività dell'amilasi e della lattato deidrogenasi).

    Solitamente, un esame del sangue generale, un'auscultazione del torace e una radiografia del torace vengono di solito assegnati per primi, poiché questi semplici studi nella maggior parte dei casi consentono di fare una diagnosi. Tuttavia, se, dopo gli esami, c'erano dei dubbi nella diagnosi, il medico poteva prescrivere sia una scansione TC che un'ecografia della cavità pleurica in combinazione con un'analisi biochimica del liquido pleurico.

    Se il dolore polmonare è combinato con aumento della temperatura corporea, tosse con o senza espettorato, dispnea e sintomi di intossicazione (mal di testa, debolezza, mancanza di appetito, ecc.), Il medico sospetta una malattia infiammatoria delle vie respiratorie e prescrive i seguenti test ed esami:

    • Emocromo completo;
    • Analisi generale dell'espettorato;
    • Microscopia dell'espettorato;
    • Analisi biochimiche del sangue (proteina C-reattiva, proteine ​​totali, ecc.);
    • Auscultazione del torace (ascoltando il sistema respiratorio con uno stetofonendoskop);
    • Radiografia del torace;
    • Esame del sangue per HIV (per iscriversi);
    • Analisi delle feci sulle uova del verme;
    • Elettrocardiografia (ECG) (registrazione);
    • Tomografia computerizzata;
    • Rilevazione di anticorpi nel sangue di Mycoplasma pneumoniae, urealyticum urealyticum, sinciziale respiratorio. vir. e herpes virus di tipo 6 con ELISA;
    • La presenza di streptococchi, micoplasmi, clamidia, funghi Candida mediante PCR nel sangue, saliva, espettorato, lavaggi e lavaggi dai bronchi.

    Il medico prescrive principalmente un esame emocromocitometrico completo, un esame del sangue biochimico, una microscopia e un'analisi comune dell'espettorato, auscultazione del torace, raggi X, un esame del sangue per HIV, un ECG e un test delle feci per uova di vermi, poiché questi studi nella maggior parte dei casi consentono di stabilire la diagnosi e iniziare il trattamento E solo se i risultati degli studi non sono riusciti a determinare la diagnosi, possono essere prescritti tomografia computerizzata e determinazione nel sangue, espettorato, lavaggi e lavaggi della presenza di anticorpi o DNA di microbi patogeni che possono essere gli agenti causali delle malattie infiammatorie dell'apparato respiratorio. Inoltre, la definizione di anticorpi o DNA di patogeni nei fluidi biologici viene solitamente utilizzata se la malattia non risponde alla terapia standard al fine di modificare il regime di trattamento, tenendo conto della sensibilità del microbo agli antibiotici.

    Quando il dolore ai polmoni non è combinato con altri sintomi di malattie respiratorie (tosse, mancanza di respiro, febbre, sudorazione notturna, brividi, ecc.), Sono costantemente presenti, possono essere aggravati da tosse, risate, starnuti, a volte sentiti sotto forma di tiro localizzati anche lungo le costole, può essere combinato con eruzioni vescicolari rosse sulla pelle del torace, il medico sospetta la malattia nervosa (nevralgia, incarcerazione, neurite, sciatica, fuoco di Sant'Antonio, ecc.) e può prescrivere i seguenti test ed esami:

    • Radiografia del torace (per valutare la dimensione degli organi e la possibilità teorica della loro pressione sui nervi);
    • Imaging a risonanza magnetica computerizzato (registrato) (consente di stimare la probabilità di pressione di organi e tessuti sui nervi);
    • Elettroneurografia (consente di valutare la velocità di propagazione del segnale lungo il nervo);
    • Analisi del sangue generale

    Questi test sono raramente prescritti nel loro complesso, dal momento che di solito un sondaggio e un esame generale di una persona sono sufficienti per diagnosticare le malattie nervose.

    Quando il dolore nei polmoni aumenta o diminuisce con i movimenti, combinato con mal di testa, dolore nella colonna vertebrale toracica, aumento o indebolimento della sensibilità nelle mani, il medico sospetta la malattia spinale e può ordinare i seguenti studi:

    • Radiografia del sondaggio della colonna vertebrale (iscrizioni). Può essere usato per rilevare osteocondrosi, curvatura della colonna vertebrale, ecc.
    • Mielografia (iscriviti). L'ernia spinale viene rilevata con il suo aiuto.
    • Imaging a risonanza magnetica o computerizzata. Con il loro aiuto, è possibile identificare le malattie della colonna vertebrale che possono causare dolore ai polmoni.

    Molto spesso, viene prescritta una radiografia di revisione convenzionale e, se tecnicamente possibile, può essere sostituita da un computer o da una risonanza magnetica. La mielografia è raramente prescritta, perché il metodo è complesso e pericoloso, poiché è associato alla necessità di iniettare un agente di contrasto nel canale spinale.

    Quando i dolori ai polmoni sono causati da eventuali lesioni, il medico prescriverà una radiografia del torace per rilevare eventuali crepe, fratture e altri danni alle ossa. I raggi X possono essere sostituiti da immagini a risonanza magnetica o computerizzata, se esiste una possibilità tecnica.

    Quando il dolore ai polmoni è combinato con una chiara focalizzazione del dolore in qualsiasi punto della costola, a volte con subfebrilla o alta temperatura corporea e grave intossicazione (debolezza, affaticamento, mancanza di appetito, ecc.), Aumenta o appare durante l'inspirazione, l'espirazione e la tosse, dà al braccio, collo o colonna vertebrale, il medico può prescrivere i seguenti test ed esami:

    • Emocromo completo;
    • Analisi del sangue biochimica;
    • Esame del sangue per la sifilide (per iscriversi);
    • Ultrasuoni della cavità pleurica;
    • Radiografia del torace;
    • Radiografia del torace;
    • Tomografia computerizzata;
    • Imaging a risonanza magnetica;
    • broncoscopia;
    • toracoscopia;
    • Puntura della cavità pleurica o delle ossa del torace;
    • Biopsia di polmoni, bronchi, ossa del torace.

    Di norma, il medico prescrive quasi tutti gli esami dalla lista, ma prima di tutto si eseguono esami del sangue generali e biochimici, esami del sangue per la sifilide, ecografia della cavità pleurica, raggi X e una radiografia del torace. Se tecnicamente possibile, la radiografia e la fluorografia possono essere sostituite dalla tomografia. La broncoscopia, la toracoscopia, la puntura e la biopsia dei tessuti degli organi del torace vengono nominati solo dopo aver ricevuto i risultati degli esami precedenti, se mostrano la presenza di un tumore o di una cisti maligni.

    Quando il dolore ai polmoni è causato dalla nevrosi, il medico può prescrivere una vasta gamma di test ed esami, cercando di identificare una patologia inesistente. In questi casi, la diagnosi inizia con esami generali del sangue e delle urine, radiografie del torace, tomografia, analisi dell'espettorato, e poi il medico prescrive sempre più nuovi esami, cercando di identificare la malattia. Ma quando i risultati di tutti gli studi mostrano l'assenza di una patologia capace di provocare dolore ai polmoni, al paziente verrà diagnosticata una "nevrosi" e si consiglia di consultare uno psicologo o uno psichiatra. Alcuni medici esperti "calcolano" i neurotici e senza esami e cercano di indirizzare immediatamente questi pazienti a uno specialista del profilo appropriato senza test, test, ecc., Poiché semplicemente non hanno bisogno di lui.

    Quando il dolore ai polmoni sta tirando o cucendo, combinato con aumento della temperatura corporea, sintomi di intossicazione (debolezza, mal di testa, sudorazione, ecc.), Una moderata diminuzione della pressione e battito cardiaco accelerato, il medico sospetta reumatismi e prescrive i seguenti test ed esami:

    • Emocromo completo;
    • Analisi biochimica del sangue (frazioni proteiche e proteiche totali, proteina C-reattiva, fattore reumatico, attività di AST, AlAT, lattato deidrogenasi, ecc.);
    • Esame del sangue per il titolo ASL-O (per iscriversi);
    • ECG;
    • PCG;
    • Auscultazione dei toni del cuore (iscriversi).

    Di solito, vengono prescritti tutti i test e gli esami elencati, in quanto sono necessari per rilevare la cardiopatia reumatica.

    Se il dolore ai polmoni è acuto, sparando, combinato con disturbi digestivi, il medico sospetta la patologia della cistifellea o dello stomaco e prescrive i seguenti test ed esami:

    • Emocromo completo;
    • Analisi biochimiche del sangue (bilirubina, fosfatasi alcalina, AsAT, AlAT, lattato deidrogenasi, amilasi, elastasi, lipasi, ecc.);
    • Rilevazione di Helicobacter Pylori nel materiale raccolto durante EGD (per iscriversi);
    • La presenza di anticorpi contro l'Helicobacter Pylori (IgM, IgG) nel sangue;
    • Il livello di pepsinogeno e gastrina nel siero;
    • Esofagogastroduodenoscopia (EFGDS);
    • Imaging a risonanza magnetica o computerizzata;
    • Colangiopancreatografia retrograda;
    • Ultrasuoni della cavità addominale (per iscriversi).

    Come regola generale, viene prescritto un esame del sangue generale e biochimico, un test per la presenza di Helicobacter Pylori (iscrizione), EFGDS e un'ecografia degli organi della cavità addominale, poiché questi test e analisi consentono nella maggior parte dei casi di diagnosticare l'ulcera gastrica e la patologia del tratto biliare. E solo se questi studi non fossero informativi, si possono prescrivere tomografia, colangiopancreatografia, determinazione del livello di pepsinogeno e gastrina nel sangue, ecc.

    ATTENZIONE! Le informazioni sul nostro sito Web sono di riferimento o popolari e vengono fornite a una vasta cerchia di lettori per la discussione. La prescrizione di farmaci deve essere effettuata solo da uno specialista qualificato, in base alla storia medica e ai risultati diagnostici.

    I tuoi polmoni possono ferire? Dal punto di vista anatomico e fisiologico, questo non è il caso, poiché non ci sono terminazioni nervose nei polmoni che potrebbero ricevere impulsi di dolore e disagio associati a loro. Molto spesso, i problemi con i polmoni si manifestano come tosse e difficoltà di respirazione. Il dolore nei polmoni è un concetto piuttosto ampio che può servire come un segno di malattie dell'apparato respiratorio, così come il tratto gastrointestinale, i problemi di natura neurologica, forse anche il sistema muscolo-scheletrico. Ma perché i polmoni sono doloranti e cosa c'è dietro questo sintomo? La pleura, la trachea e i bronchi contengono recettori che possono dare un segnale di dolore quando si tossisce e si respira. La cosa principale è che il dolore ai polmoni può indicare le diagnosi più inaspettate. È importante essere consapevoli di come i polmoni fanno male a varie malattie e conoscere le cause principali che contribuiscono al verificarsi di sensazioni dolorose. Questo è necessario per non confondersi nella situazione in cui si verificano dolori al petto di eziologia sconosciuta.

    Che cosa indicano la natura e la localizzazione del dolore?

    Per comprendere la causa che ha provocato il dolore e per eseguire misure diagnostiche affidabili, il paziente deve indicare la forza del dolore, la sua natura, la tosse, la mancanza di respiro e se gli antidolorifici forniscono sollievo. Molti dei nostri lettori per il trattamento della tosse e il miglioramento della bronchite, della polmonite, dell'asma bronchiale, della tubercolosi sono attivamente utilizzati dalla collezione del monastero di padre George. Si compone di 16 piante medicinali che sono estremamente efficaci nel trattamento della tosse cronica, bronchite e tosse provocate dal fumo.

    a contenuto ↑ Dolore al petto

    Si distinguono le seguenti cause di dolore ai polmoni:

    1. È colpito solo un polmone. Il dolore al polmone destro, esattamente come il dolore al polmone sinistro, indica un problema non solo con il sistema respiratorio, ma anche con quello nervoso, sui disturbi funzionali del tratto digestivo e sui problemi dell'apparato muscolo-scheletrico.
    2. Angina pectoris Un attacco di angina pectoris è accompagnato da un dolore in rapida crescita dietro lo sterno, che può coprire la spalla sinistra, la metà sinistra del torace. I principali compagni di attacchi sono una sensazione di paura, difficoltà di respirazione, pallore della pelle, sudorazione eccessiva, il paziente diventa difficile da respirare. L'accettazione di antidolorifici semplici in questo caso è inefficace, poiché il dolore è causato da spasmi delle navi coronarie. Raccomandata adozione rapida di Walidol, nitroglicerina. Un attacco di angina con una durata di più di due ore può indicare un infarto del miocardio.
    3. Tracheiti. Quando i dolori tracheitici sono localizzati nella parte superiore dello sterno e hanno un carattere graffiante. Tossico, "abbaiare". È possibile alleviare la condizione con l'aiuto di bevanda calda, avvolgimento, gargarismi. Per la febbre sono prescritti farmaci antipiretici (paracetamolo).
    4. Bronchite. Nella bronchite, il dolore nei polmoni è diffuso e l'esatta indicazione della localizzazione non è possibile. Quando si tenta di inalare profondamente, ci sono attacchi di tosse secca, che dopo un paio di giorni si trasforma in un produttivo, l'espettorato viene rilasciato con una miscela di pus. Ci sono lamentele di debolezza, mancanza di respiro, palpitazioni cardiache. Inoltre, la bronchite è accompagnata da febbre, mal di testa, mancanza di appetito.
    5. Pleurite secca Questa malattia è un compagno di tubercolosi, polmonite, reumatismi. Il dolore nei polmoni è penetrante. Se una persona tossisce e prende un respiro profondo, il dolore tende ad aumentare. Un altro tipico luogo di localizzazione è il giusto ipocondrio. Il paziente tenta istintivamente di sdraiarsi sul lato malato, in quanto riduce il movimento della pleura e, di conseguenza, aiuta ad alleviare le sensazioni dolorose.
    6. Pleurite essudativa Molto spesso, la tubercolosi contribuisce allo sviluppo di questa malattia, a seguito della quale può verificarsi la fibrosi polmonare. In primo luogo, ci sono lamentele di dolore nel lato, rumore di attrito pleurico, tosse secca ha un carattere doloroso. Gradualmente, la pesantezza comincia a farsi sentire, gli spazi intercostali sporgono e si appianano.
    7. Infiammazione dei polmoni La causa della malattia è pneumococco. Allo stesso tempo soffre uno o più lobi del polmone. All'inizio della malattia, c'è formicolio al petto, febbre, forti brividi, intossicazione, arrossamento delle guance. L'ammalato tossisce al massimo. La tosse ha un temperamento doloroso, viene rilasciato un espettorato sanguinolento color ruggine.
    8. Ossa doloranti Il danno al periostio che copre le costole è accompagnato da forti sensazioni dolorose localizzate nel fuoco del processo infiammatorio. Allo stesso tempo le ossa del petto e dei polmoni feriscono. Questo può essere causato da lesioni alle ossa del torace, cancro e lesioni distrofiche delle ossa.
    9. Dolore alle articolazioni. Il dolore alle articolazioni, che fungono da articolazioni delle ossa del torace, è solitamente causato da artrite, artrosi, neoplasie. L'articolazione si gonfia, c'è un hyperaemia, il dolore quando fa movimenti.
    10. Dolore nei muscoli. La miosite si presenta come una complicazione di una malattia infettiva, uno sforzo fisico eccessivo. Il muscolo appare ispessito, l'esame della palpazione provoca sensazioni dolorose nel paziente, si sente la febbre. I muscoli possono diventare più malati quando il paziente cerca di cambiare la posizione del corpo. Per la tosse miosite e mancanza di respiro non sono tipici.
    11. Dolore negli intestini. Il diaframma separa le cavità pettorali e addominali. In caso di aumento della formazione di gas, si verifica un forte dolore parossistico localizzato a sinistra dello sterno, che scompare dopo la rimozione dei gas dall'intestino.

    a contenuto ↑ Dolore nei polmoni dal retro

    Molte persone a volte hanno un mal di schiena nella zona del polmone. Cosa fare in questa situazione dipende da quale sia stata la ragione dell'emergere di questo stato. Quando prescrive un trattamento, il medico scoprirà quale è stata la causa principale del mal di schiena nei polmoni, come e quando, tali sintomi sono apparsi, per quanto tempo sono stati e altri reclami nel paziente. Di solito, i polmoni fanno male alla schiena in caso di tali malattie:

    1. Osteocondrosi. Con questo disturbo, il dolore alla schiena può erroneamente ricordare dolore nella regione dei polmoni. Le sensazioni dolorose derivano dalla violazione delle radici nervose.
    2. Polmonite e pleurite. Di norma, la polmonite non causa dolore alla schiena, tranne nei casi in cui vi è stata una complicazione nella forma di lesioni della pleura dalla parte posteriore.
    3. Cancro ai polmoni Forti dolori appaiono già nell'ultima fase. Mal di schiena nella zona polmonare durante la germinazione del tumore nella cavità pleurica. Prima di questo, il paziente manifesta una sensazione di grave debolezza, tosse prolungata, emottisi, febbre periodica, esaurimento.
    4. Miosite. Se i polmoni fanno male alla schiena, questo potrebbe indicare una miosite. Miosite si verifica sullo sfondo di esposizione prolungata a basse temperature, carichi eccessivi, lesioni, infezioni. Con la diffusione dell'infiammazione muscolare nella schiena c'è una sensazione di dolore doloroso dietro.
    5. Nevralgie. Il dolore ai polmoni può anche essere causato dall'esposizione alle terminazioni nervose. Quando i nervi sono pizzicati sul lato destro o sinistro della schiena, si verifica dapprima un dolore tirante, che gradualmente passa alla parte anteriore del corpo.

    to contents ↑ Diagnosi e trattamento del dolore ai polmoni

    Per condurre tattiche di trattamento adeguate riguardo alle sensazioni dolorose nei polmoni, è necessario eseguire procedure diagnostiche con gli specialisti appropriati. Se sorgono tali reclami, il paziente deve contattare i seguenti specialisti: Feedback dal nostro lettore - Natalia Anisimova Recentemente ho letto un articolo che parla dello strumento Intoxic per il ritiro dei parassiti dal corpo umano. Con questo farmaco è possibile SEMPRE sbarazzarsi di raffreddori, problemi con il sistema respiratorio, stanchezza cronica, emicrania, stress, irritabilità costante, patologia del tratto gastrointestinale e molti altri problemi. Non ero abituato a fidarmi di nessuna informazione, ma ho deciso di controllare e ordinare la confezione. Ho notato i cambiamenti una settimana dopo: i vermi hanno letteralmente cominciato a volar via da me. Ho sentito un'ondata di forza, ho smesso di tossire, il costante mal di testa mi ha lasciato andare e dopo 2 settimane sono scomparsi completamente. Mi sento come se il mio corpo si stesse riprendendo dall'esaurimento parassitario debilitante. Provalo e tu, e se qualcuno è interessato, allora il link all'articolo qui sotto.

    Se i dolori sono insorti per la prima volta e la loro comparsa è improvvisa, di natura parossistica, allora dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza e consultare il tuo medico circa le raccomandazioni iniziali per migliorare le condizioni del paziente. Con lo sviluppo del dolore di qualsiasi forza e localizzazione, vale la pena di sottoporsi immediatamente a un esame, che consiste in uno studio completo dell'area problematica:

    1. Uno dei metodi diagnostici più ottimali è considerato una radiografia in tre proiezioni. In questo modo vengono diagnosticate molte malattie polmonari.

    Un altro eccellente metodo diagnostico è la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica. Questo è un modo indispensabile per diagnosticare le malattie del sistema cardiovascolare e muscolo-scheletrico.

  • Se c'è il sospetto di un tumore, allora in questo caso l'opzione migliore per eseguire procedure diagnostiche è una biopsia. Per la sua implementazione, i diagnostici esaminano un piccolo pezzo di tessuto da un'area malsana.
  • I metodi diagnostici strumentali dovrebbero essere accompagnati da esami generali del sangue e delle urine. Gli indicatori della presenza di infiammazione sono un aumento della ESR e della conta dei globuli bianchi.
  • Se il dolore insorge sul sistema polmonare ed è di natura batterica, allora per alleviare la condizione, è necessario prendere l'ultima generazione di antibiotici. Tsiproplet, Ceftriaxone, Cefazolin, Auromitaz possono diventare farmaci di scelta. È anche necessario assumere farmaci che promuovano lo scarico dell'espettorato (Lasolvan, ACC) e contro la tosse (Sinekod, pillole per la tosse). Il complesso di trattamento obbligatorio comprende multivitaminici e immunostimolanti. La terapia farmacologica deve essere completata da procedure fisiologiche e riabilitative, ma solo dopo un completo sollievo del processo infiammatorio acuto. Tutti coloro che lamentano dolore ai polmoni devono osservare rigorosamente il riposo a letto o un regime delicato e seguire una dieta bilanciata ricca di cibi ipercalorici. Alcol e fumo sono completamente esclusi.

    Se l'aspetto del dolore non è associato a disturbi polmonari, il trattamento dipende da quale organo ha sofferto, quale sia la gravità e il grado di complessità della malattia e la presenza di complicazioni associate.

    Sei sicuro di non essere infetto da parassiti? Secondo l'ultimo WHO, oltre 1 miliardo di persone sono infette da parassiti. La cosa peggiore è che i parassiti sono estremamente difficili da rilevare. È sicuro dire che tutti hanno parassiti. Tali sintomi comuni come:

    • nervosismo, disturbi del sonno e appetito...
    • raffreddori frequenti, problemi con bronchi e polmoni....
    • mal di testa...
    • odore dalla bocca, placca sui denti e lingua...
    • cambiamento nel peso corporeo...
    • diarrea, stitichezza e mal di stomaco...
    • esacerbazione di malattie croniche...