Una corretta alimentazione per la tubercolosi durante il trattamento

Una corretta alimentazione per la tubercolosi è la base per il trattamento di questa malattia. La dieta del paziente è sviluppata dal medico curante e da un nutrizionista. Tale attenzione alla nutrizione è causata dal fatto che i farmaci utilizzati nel trattamento della tubercolosi, interrompono gravemente il lavoro del tratto gastrointestinale umano. Inoltre, durante il trattamento, è necessario rafforzare il sistema immunitario, al quale una dieta equilibrata assiste direttamente.

Qual è il principio del cibo organizzato

L'obiettivo principale dell'organizzazione della nutrizione del paziente con tubercolosi polmonare è aumentare le calorie che entrano nel corpo del 20-30%, a seconda della forma e della gravità della malattia. Inoltre, la dieta del paziente viene selezionata in modo che la persona riceva più vitamine dei gruppi A, B e C e i minerali necessari.

In questo caso si osserva una tale dieta per prevenire l'accumulo di tessuti grassi, poiché in questo caso la malattia inizierà a progredire. Nel corso di una corretta organizzazione nutrizionale, l'immunità di una persona viene rafforzata, il peso rimane normale e l'intossicazione del corpo con microrganismi tubercolari si riduce a zero.

La dieta influisce sul lavoro stabile del cuore, come nella tubercolosi durante una esacerbazione viene disturbata la profondità e la correttezza della respirazione, che a sua volta influisce negativamente sul lavoro del sistema cardiovascolare. In altre parole, gli alimenti ricchi di potassio, sodio e altri minerali che rafforzano il muscolo cardiaco sono inclusi nella dieta del paziente.

Come agiscono i prodotti sul corpo?

La dieta umana comprende proteine, grassi, carboidrati, fibre e altri componenti dietetici. Ognuno di loro ha il suo specifico effetto sul corpo:

  • proteina. La tubercolosi ha la particolarità di distruggere la proteina contenuta nelle cellule, quindi è necessario aumentare la sua quantità durante la terapia. Inoltre, la proteina del corpo infetto da tubercolosi polmonare viene assorbita molto peggio di quella di una persona sana. Alla luce di ciò, il corpo dovrebbe ricevere una grande quantità di proteine ​​facilmente digeribili, come ad esempio, che si trovano in abbondanza nei prodotti lattiero-caseari. Proteine ​​necessarie per un paziente con tubercolosi, possono essere trovate in yogurt, kefir, panna acida, fiocchi di latte, formaggi. Si trova anche nelle uova di pollo, nel pesce, nel pollo, nel vitello, nella carne di coniglio e nella carne magra. Allo stesso tempo, tutti gli alimenti proteici dovrebbero essere bolliti, poiché un tale trattamento termico ricostruisce la proteina in una struttura rapidamente digeribile. Ad esempio, in caso di tubercolosi, non si possono bere uova crude, ma sono necessarie una volta cotte. È severamente sconsigliato mangiare pesce affumicato, carne grassa. Carne, l'ultima che fuma, per esempio, sotto forma di salsicce o salsicce. È vietato mangiare carne e pesce in scatola.
  • grasso. Durante il trattamento, il grasso è necessario per il metabolismo. Ma può essere diverso - pianta e animale. Durante il trattamento della tubercolosi, la preferenza è data al grasso vegetale contenuto nell'olio di olive, girasole o sesamo. Puoi anche consumare il grasso contenuto nel burro o nel pesce. È categoricamente impossibile includere nella dieta il grasso di origine animale, come grasso, grasso interno, agnello, margarina. Queste sostanze sono molto difficili da sciogliere nel corpo e intasare il tratto gastrointestinale. Per quanto riguarda la quantità di grasso consumato, dovrebbe essere tale che l'eccesso di essi non si accumuli nel corpo, ma non porti al suo esaurimento. Cioè, è calcolato individualmente, in ogni caso.
  • carboidrati. La sostanza macinata viene analizzata molto rapidamente dall'apparato digerente ed è contenuta in molti prodotti. Può essere il pane o qualsiasi altro prodotto di farina. Molti carboidrati nei cereali, nei legumi e nello zucchero.
  • cellulosa. Questo è un materiale necessario per la digestione, trovato in frutta e verdura fresca. Nella dieta anti-tubercolosi ci devono essere mele, pere e soprattutto bacche. È nelle bacche che la vitamina C e altre sostanze benefiche sono contenute. Questo può essere ribes, mirtilli, uva spina o lamponi. Non puoi solo mangiare bacche, ma anche creare composte e marmellate. Le verdure possono anche essere mangiate bollite, è il cavolo e il peperone e le solite patate. Al fine di ottenere più vitamina C, il paziente dovrebbe mangiare frutta come limone, arancia, mandarino e kiwi. Non mangiare verdure fritte, devono subire un trattamento termico quando si fa bollire in acqua o al vapore.

Al fine di ottenere la quantità richiesta di carboidrati, si raccomanda di includere nel porridge dietetico di grano saraceno, riso, semola, fagioli o piselli. Puoi anche mangiare pasta e pane, preferibilmente segale. Lo zucchero può essere consumato sotto forma di bollitura, miele o dolci. Non si può abusare dei prodotti contenenti zucchero, come torte e pasticcini con il contenuto della crema. Inoltre, non è consigliabile bere bevande gassate e dolci. In questo caso, un eccesso di carboidrati può portare ad un aumento del peso corporeo.

Tabella numero 11

Il menu, progettato per il tavolo numero 11, include una varietà di piatti, ad eccezione di piatti molto grassi e fritti. La nutrizione per la tubercolosi viene effettuata esattamente sulla tabella numero 11, mentre naturalmente il medico prende in considerazione le caratteristiche individuali del corpo del paziente e calcola una dieta individuale.

E un altro aspetto non importante è quello di mangiare durante il trattamento della tubercolosi, in piccole porzioni, ma 4-5 volte al giorno. A volte basta una mela o un bicchiere di kefir.

  • 09:00 - panna acida o ricotta, è possibile mescolare entrambi. Uovo di pollo bollito Tè dolce, con una fetta di limone.
  • 11:00 - farina d'avena. Tè con marmellata o miele.
  • 13:00 - brodo con un pezzo di carne. Insalata con verdure e frutti di mare. Succo fresco, pomodoro o arancia.
  • 16:00 - un bicchiere di kefir. Bun.
  • 19:00 - pesce bollito, purè di patate Composta di frutta secca
  • 09:00 - porridge di grano saraceno. Puoi aggiungere latte e zucchero. Tè dolce
  • 11:00 - Omelette di 2 uova con verdure aggiunte ad essa, ad esempio pomodori e cipolle.
  • 13:00 - Insalata di verdure alla vinaigrette. Zuppa di verdure Polpette di manzo al vapore Purè di patate Succo di mela
  • 16:00 - Frittelle di zucchine. Tea.
  • 19:00 - maccheroni bolliti con carne macinata - "Pasta in stile flotta" Tè dolce.
  • 09:00 - dolci al formaggio, marmellata di panna acida e frutti di bosco. Tè dolce
  • 11:00 - pollo bollito
  • 13:00 - insalata fresca con carote e cavoli. Zuppa di verdure con pollo Porridge di grano saraceno con ragù di carne. Composta di frutta secca
  • 16:00 - un piatto di bacche fresche.
  • 19:00 - rotolo di patate con funghi Panna acida Composta di bacche
  • 09:00 - porridge di semolino con burro. Tè con miele.
  • 11:00 - Granaio di segale. Composta di frutta secca
  • 13:00 - insalata di cavolo. Zuppa di piselli Farinata d'orzo con pezzi di carne. Succo d'arancia
  • 16:00 - marmellata di bacche, panino.
  • 19:00 - patate bollite, cotolette. Piselli verdi con lattuga. Tè con limone e zucchero
  • 09:00 - Riso, porridge dolce, bollito in uno stato di massa omogenea. Tè dolce
  • 11:00 - Apple. Un bicchiere di kefir
  • 13:00 - insalata di granchio Zuppa giornaliera Pollo bollito con purè di patate Composta di frutta secca
  • 16:00 - Frittelle di verdure Tè dolce
  • 19:00 - Pasta. 2 uova sode Latte acido Composta di bacche

Il menu può essere reso più vario. Tra i pasti non dovrebbe essere più di 2 ore di intervallo. La cena deve essere di almeno 3 ore prima di andare a dormire. Prima di andare a letto, puoi bere un bicchiere di kefir o un latte caldo tiepido. Calma il sistema nervoso e promuove il sonno ristoratore. Questo è prescritto da fare, soprattutto se il paziente ha sintomi di stress cronico - tensione nervosa, irritabilità, mal di testa.

Prevenzione della tubercolosi

Al fine di ridurre il rischio di tubercolosi, è necessario non solo evitare il contatto con persone malate, lavarsi le mani prima di mangiare ed evitare stanze umide. È inoltre possibile includere nella dieta alcuni alimenti che migliorano le funzioni protettive del corpo:

  1. In caso di tubercolosi, si raccomanda di usare il miele durante il trattamento. Come profilassi, non è sostituibile. È sufficiente un cucchiaio al giorno.
  2. Nessuno dei menu di dieta include propoli. E invano, aiuta molto bene a combattere la tubercolosi polmonare, poiché contiene un antibiotico forte e sicuro. Ai vecchi tempi, la propoli era sigillata con ferite purulente, conoscendo il suo effetto antinfiammatorio. Per lo stesso motivo, può essere preso 3 volte a settimana come profilassi.
  3. Camomilla di campo di brodo, bacche di rose selvatiche o tè di salice, utilizzate almeno una volta al giorno, ridurranno significativamente il rischio di contrarre la tubercolosi, anche in ambienti sfavorevoli.
  4. Limone, pompelmo o arancia. Il giorno in cui devi mangiare almeno uno di questi frutti. Questo soddisferà il fabbisogno giornaliero di vitamina C del corpo, che rafforza notevolmente il sistema immunitario umano.

La dieta per la tubercolosi è un aspetto terapeutico molto importante. Non dovrebbero essere trascurati o sconsiderati a riguardo. È nominata dal medico curante, deve controllarne l'effetto sul corpo e, se necessario, correggerla.

Principi della nutrizione terapeutica nella tubercolosi polmonare

Il cibo è uno dei principali luoghi nella vita di ogni persona, perché con una corretta organizzazione della dieta, è una fonte di sostanze nutritive che fornisce al corpo umano una vita vigorosa e una forte immunità. In qualsiasi malattia grave, il corpo richiede una maggiore quantità di sostanze nutritive per superare la malattia. Considereremo come creare una dieta e organizzare la nutrizione per la tubercolosi polmonare in modo che il corpo abbia la forza necessaria per combattere la malattia.

La tubercolosi è una malattia infettiva molto pericolosa che può verificarsi in entrambe le forme acute e croniche. Nell'infanzia, l'infezione primaria da tubercolosi si diffonde, di regola, attraverso il sistema linfatico.

E principalmente i linfonodi sono colpiti. Nella popolazione adulta, la tubercolosi polmonare è la forma più comune della malattia.

Oltre a questo corpo, l'infezione può essere soggetta a:

  • cuoio;
  • sistema muscolo-scheletrico;
  • intestini;
  • rene;
  • fegato;
  • laringe (tubercolosi d'organo).

L'intossicazione tubercolare colpisce non solo l'organo interessato stesso, ma ha anche un effetto dannoso sull'intero organismo. Allo stesso tempo, l'azione del sistema digestivo viene inibita, il metabolismo delle proteine, dei grassi e dei carboidrati è disturbato. Anche lo scambio minerale subisce dei cambiamenti. Nel corpo malato vi è una significativa perdita di cloruro di sodio, calcio e fosforo. Il consumo delle vitamine A, C e del gruppo B è aumentato significativamente e, quindi, le loro riserve sono esaurite.

Principi generali della dieta con la malattia

La nutrizione terapeutica per la tubercolosi gioca un ruolo significativo nel processo di recupero del paziente.

La terapia dietetica dovrebbe soddisfare i seguenti requisiti generali:

  • promuovere lo sviluppo dell'immunità;
  • per fornire all'organismo sostanze che aiuteranno a combattere gli effetti negativi della malattia, ad es. guarire focolai di infiammazione precedentemente sviluppati;
  • normalizzare il tratto gastrointestinale e quindi i processi metabolici;
  • normalizzare l'equilibrio di vitamine e minerali nel corpo.
ai contenuti ↑

proteine

È noto da tempo sui benefici del cibo più semplice. In assenza di agenti farmacologici, il latte cotto con l'avena era il principale fornitore di proteine ​​per l'organismo malato.

Con lo sviluppo acuto della tubercolosi con sintomi pronunciati, come febbre, nausea, vomito, vertigini, l'assunzione di proteine ​​non dovrebbe essere significativa. Nella tubercolosi cronica, l'assunzione giornaliera di proteine ​​dovrebbe essere raddoppiata.

Questo può essere ottenuto aggiungendo alla dieta dei latticini - questa proteina viene assorbita dal corpo in maniera più efficace.

Le proteine ​​intrappolate nell'organismo colpito hanno i seguenti effetti positivi:

  • colpisce la cicatrizzazione della lesione;
  • aumenta l'immunità;
  • insieme al cibo proteico, le vitamine entrano nel corpo, in particolare, i gruppi B.

Esistono numerosi prodotti, ad eccezione dei latticini, che contengono la maggior quantità di proteine ​​utili per un organismo malato. Questi includono:

C'è qualche beneficio dal grasso?

Nella preparazione del menu per la tubercolosi, la regola principale è ridurre la quantità di grasso consumato, in quanto può influire negativamente sul processo digestivo, in questo caso il fegato è principalmente sottoposto a un grave sovraccarico. La quantità di grasso nella dieta quotidiana non deve superare la norma per una persona sana, cioè 100 g / giorno.

Quando si scelgono prodotti contenenti grassi, è preferibile dare la preferenza a prodotti di origine lattiero-casearia, poiché tale grasso è facilmente assorbito dall'organismo e non causa obesità. Questi possono essere:

Tuttavia, vale la pena di rifiutare il grasso di maiale o di agnello. Non dovresti ignorare l'olio di oliva o di girasole, così come l'olio di pesce, 1/3 di tutti i grassi consumati dovrebbero essere di origine vegetale.

Carboidrati nella dieta

Una corretta alimentazione per la tubercolosi dovrebbe contenere una quantità sufficiente di carboidrati, in quanto la funzione del pancreas soffre e il suo lavoro dovrebbe essere supportato. Contenuto giornaliero - fino a 500 g (più - può portare all'obesità).

1/5 della norma dei carboidrati dovrebbe essere consumato sotto forma di zucchero, marmellata o miele.

I carboidrati facilmente assimilabili contenuti nel pane, nei prodotti a base di farina, nella semola, nel riso e nel porridge di miglio dovrebbero essere presenti nella dieta in quantità minori rispetto a quelle presenti in verdura, frutta, patate, farina d'avena, grano saraceno e orzo perlato.

Rifornimento di vitamine e microelementi

Come aiutare un corpo malato a resistere alle infezioni? Uno dei passaggi necessari è fornire all'organismo vitamine e minerali. Questo può essere fatto attraverso un maggiore uso di frutta e verdura:

  1. L'assunzione giornaliera di calcio può essere ottenuta mangiando latte e prodotti a base di latte fermentato, così come sesamo, albicocche secche e noci.
  2. Per ricostituire la vitamina A, devi mangiare uova (tuorlo), pesce, carote, pomodori e pepe.
  3. Le vitamine del gruppo B possono essere ottenute consumando fegato, pane di crusca, lievito, pane e pasta di grano duro.

Se i prodotti alimentari non soddisfano le esigenze di una persona malata per le vitamine (è particolarmente importante monitorare il livello delle vitamine A, C, D e del gruppo B) - i loro analoghi sintetici dovrebbero essere presi in una pillola o in una forma di iniezione.

In qualsiasi forma di tubercolosi nella fase di decadimento, la quantità giornaliera di vitamina C dovrebbe raggiungere 300-400 mg. Aumenta il tono e supporta la risposta immunitaria del corpo, neutralizza le tossine, che porta a una pronta guarigione.

La vitamina C è indispensabile per emottisi e sanguinamento, in quanto riduce la permeabilità capillare e sopprime l'infiammazione nei tessuti.

Il sale deve essere usato con cautela. Se tali condizioni patologiche sono presenti, come lesioni ossee, attività renale compromessa, viene prescritta una dieta speciale per la tubercolosi al fine di evitare l'edema, che elimina completamente l'uso di sale. L'assunzione di liquidi è ridotta a 1 l / giorno.

Dieta - una parte integrante della terapia

Tutte le raccomandazioni nutrizionali per la tubercolosi sono prese in considerazione nella dieta utilizzata nei dispensari. Soddisfa tutti gli standard e le raccomandazioni dei medici della tubercolosi. La cosiddetta dieta 11 per la tubercolosi riguarda il consumo dei seguenti prodotti:

  • pane di grano duro;
  • cereali vari (grano saraceno e farina d'avena sono i più preferiti);
  • zuppe di verdure;
  • piatti a base di carne a partire da carni magre;
  • verdure fresche;
  • frutta;
  • uova (non più di 2 pezzi al giorno);
  • piatti a base di pesce;
  • eventuali latticini;
  • marmellata, miele;
  • decotti di piante medicinali, in particolare, rosa selvatica;
  • invece di grassi animali - vegetali.

I pasti dovrebbero essere frazionari (fino a cinque volte al giorno). Una dieta per la tubercolosi polmonare deve soddisfare tutti i requisiti del medico curante. Prendere alcuni alimenti da solo può causare danni significativi alla salute. Le controindicazioni consistono nell'esclusione di tali batterie come:

  • pesce grasso;
  • carne di montone, manzo e grasso di cottura;
  • salse calde e grasse;
  • crema su torte.

Periodo di esacerbazione

La nutrizione per la tubercolosi polmonare durante il trattamento della fase acuta deve soddisfare diverse regole. Il corpo ha bisogno di aumentare il valore nutrizionale della dieta, perché con una malattia i composti proteici sono soggetti a rapida decomposizione e devono essere costantemente reintegrati.

Le raccomandazioni sulla nutrizione dovrebbero includere i seguenti alimenti utili per la tubercolosi:

  • grassi: 90-100 g / die., proteine: fino a 150 g / giorno., carboidrati: fino a 500-600 g / giorno;
  • aumentato apporto di vitamina C;
  • doppio consumo di liquidi, succhi freschi;
  • la presenza nella dieta di frutta e verdura fresca;

Tutti i prodotti devono essere accuratamente strofinati e presi a brevi intervalli (2-3 ore).

Se la tubercolosi polmonare è complicata da condizioni patologiche associate al sistema muscolo-scheletrico e al sistema cardiovascolare, alla dieta devono essere aggiunti prodotti contenenti calcio (fino a 5 g / die).

E il contenuto di sale, al contrario, nettamente ridotto (mangia anche il pane senza sale).

Alimenti per l'infanzia

Un bambino malato è sempre un disastro per entrambi i genitori e i medici. Pertanto, per una pronta guarigione nei bambini, è necessario seguire una serie di regole:

  • moderazione nella dieta (una grande quantità di nutrienti, vitamine e oligoelementi dovrebbe essere contenuta in una piccola quantità);
  • pasti frazionati (6-7 volte al giorno);
  • la presenza nella dieta di sufficienti verdure fresche e frutta;
  • uso di olio di pesce (consentito da tre mesi).
ai contenuti ↑

Rimedi popolari per aiutare la dieta

I prodotti a base di miele e api avranno un ulteriore effetto positivo quando saranno aggiunti al menu per la tubercolosi.

Questi prodotti possono:

  • avere un effetto anti-infiammatorio;
  • eseguire funzioni antibatteriche;
  • per colmare la mancanza di potassio.

I prodotti che aumentano la resistenza del corpo dovrebbero includere anche koumiss - una bevanda ottenuta dal latte di cavalla mediante fermentazione. Contiene:

  • vitamine C, A e anche gruppi B;
  • acido lattico;
  • anidride carbonica;
  • zucchero del latte.

Per i pazienti con malattia grave, la dose giornaliera media è fino a mezzo litro di koumiss, per tutti gli altri - fino a un litro e mezzo al giorno.

Ci sono controindicazioni per l'assunzione di questa bevanda. Questi includono:

  • malattia del fegato;
  • irritabilità;
  • malattie del tratto gastrointestinale;
  • in sovrappeso;
  • insufficienza renale;
  • malfunzionamenti del sistema cardiovascolare.

Le uve sono utilizzate come fonte di energia aggiuntiva. 1 kg di bacche contiene fino a 180 g di glucosio. Il paziente può usare al giorno fino a 2 kg. Le controindicazioni saranno:

  • violazioni del tratto gastrointestinale;
  • in sovrappeso;
  • il diabete.

Una nutrizione scelta correttamente ed equilibrata sarà di grande aiuto nel trattamento di una malattia così complessa come la tubercolosi polmonare.

Nutrizione nella tubercolosi per ripristinare il corpo

La nutrizione per la tubercolosi è uno degli elementi essenziali del recupero del corpo e un modo per evitare lo sviluppo di complicanze. Si raccomanda di consultare la malattia presentata allo stesso tempo con diversi specialisti: pneumologo, dietologo. Ciò consentirà di ottenere il controllo del 100% sullo stato di salute.

Principi di ristorazione

La nutrizione per la tubercolosi associata al sistema polmonare dovrebbe essere ipercalorica. Tuttavia, questo non significa che dovremmo sforzarci per l'alimentazione eccessivamente attiva di una persona durante una malattia.

L'opinione che un paziente sovraeccitato con tubercolosi polmonare lieve e moderata sia necessaria è un pregiudizio. Eccezionalmente come parte dell'esaurimento di una persona o durante altri processi complicati, è necessaria una dieta, che supererà l'apporto calorico giornaliero del 20-25%. In altre situazioni, è sufficiente dare la preferenza a una buona alimentazione, satura di vari componenti. Le più utili vitamine C, B e A, complessi minerali.

La sovralimentazione è inaccettabile perché provoca l'obesità e l'aggravarsi del sistema gastrointestinale, che influisce negativamente sull'attività del corpo.

Obiettivi principali

La nutrizione nella tubercolosi polmonare è la chiave per correggere la cura della malattia. Gli obiettivi di una tale dieta per tubercolosi dovrebbero essere considerati:

  • fornire al corpo un'alimentazione completa e completa;
  • raggiungimento di una categoria di peso ottimale da parte di una persona;
  • aumentare la resistenza del corpo alle lesioni infettive;
  • riduzione dell'intossicazione da tubercolosi concomitante e altri processi associati al probabile danno all'organismo.

Per una maggiore saturazione del corpo insieme alla nutrizione, sono necessari complessi vitaminici ricchi, che rallentano lo sviluppo e aumentano il numero di micobatteri. È importante tenere conto di quali prodotti sono consentiti per l'uso nella tubercolosi e in quale momento è consentita la realizzazione di un prodotto.

Prodotti consentiti

I più raccomandati sono tali alimenti che hanno nella loro composizione un rapporto sostanziale di proteine ​​e grassi. Negli esseri umani affetti da tubercolosi, le proteine ​​iniziano a disintegrarsi più rapidamente che in una persona con una salute normale. A questo proposito, è necessario introdurre nella dieta un rapporto aumentato della componente proteica, che in un rapporto significativo è contenuta in prodotti lattiero-caseari, uova, pesce, pollame e carne di vitello.

È importante controllare il processo di consumo e non utilizzare porzioni troppo grandi, perché possono influenzare la formazione di squilibrio nel corpo. Parlando dei prodotti che hanno grassi nella loro composizione, si dovrebbe notare che dovrebbero essere leggermente più alti del normale nel menu del paziente. Non dovremmo dimenticare che un rapporto troppo elevato di grassi nel menu può provocare un disturbo della funzione di digestione e dei processi patologici associati al fegato. Questo può essere disastroso per una persona sana e soprattutto per qualcuno che ha la tubercolosi.

Una percentuale sufficiente di grassi è concentrata in prodotti come olio d'oliva, olio di pesce e burro (qui ci sono anche le vitamine necessarie). I polmonologi sottolineano che non è desiderabile utilizzare tali tipi di grassi come carne di maiale, manzo e montone.

Maggiori informazioni sui prodotti

A proposito di prodotti, va notato quei nomi che sono saturi di composti di carboidrati. I carboidrati sono nei cereali, tutti i tipi di prodotti a base di farina e zucchero.

Si consiglia di introdurre nel menu:

  • vari cereali - grano saraceno, riso e semola;
  • pane di frumento;
  • miele;
  • marmellata non molto dolce (prugna, albicocca).

Separatamente, si dovrebbe notare questa categoria di prodotti necessari per il trattamento, come verdure, frutta e bacche. Come parte del processo patologico, il corpo del paziente ha bisogno di vitamina C in proporzioni sostanziali. Le vitamine presenti sono presenti nei frutti esotici: limoni, kiwi, arance e fragole.

Dalla lista di verdure, cavoli, cipolle e pepe bulgaro sono saturi di vitamina C componente. L'ultimo è permesso usare non solo freschi, ma anche come stufati, purè di patate e zuppe. Il loro vantaggio significativo nella tubercolosi è che non comportano alcuna controindicazione.

Razione giornaliera approssimativa

I nutrizionisti, insieme ai pneumologi, determinano un menu approssimativo calcolato per 24 ore. Include quattro pasti, che dovrebbero essere a intervalli di tempo uguali tra loro. La colazione ottimale sarà al forno o pesce bollito con purè di patate, tutti i tipi di verdure, così come il burro, in una quantità di non più di 20 grammi e tè.

A pranzo si consiglia di cucinare il borsch con panna acida, carne al forno (pollo) con piselli o cereali di grano saraceno, verdure. Succo sulla base di frutta o verdura è più adatto come bevande. Parlando della cena, si dovrebbe notare che l'opzione corretta sarebbe la ricotta con panna acida a basso contenuto di grassi e purea di patate o marmellata a base di frutta. Si consiglia di utilizzare il burro, nella quantità specificata in precedenza, caffè con panna o tè.

Prima di andare a dormire, una dieta per la tubercolosi comporta il consumo di 200 ml di kefir. Affinché il trattamento sia completo e le vitamine dovrebbero essere assorbite in un modo, le misure preventive dovrebbero essere prese in considerazione.

Misure preventive

I prodotti delle api più necessari per le malattie associate alla tubercolosi polmonare dovrebbero essere considerati non solo il miele ma anche la propoli. L'elenco include anche quarzo, latte di drone, miele e componenti aggiuntivi. I nomi presentati sono potenti immunostimolanti che aumentano le forze protettive del corpo.

Dovrebbe essere notato prodotti come:

  • estratto di larve della falena di tipo ceroso, che è caratterizzato da effetti antisettici;
  • propoli, che è un componente antibiotico naturale e crea ostacoli ai processi infiammatori, oltre a rimuovere le tossine dal corpo umano;
  • perga - include un'alta quantità di potassio, grazie alla quale l'attività del muscolo cardiaco viene ottimizzata e il metabolismo si stabilizza.

A proposito di perge, va notato che è preso tre volte al giorno per 3 grammi - questo aumenterà l'efficacia del ciclo di recupero.

Quando si raccomanda la tubercolosi polmonare utilizzare tutti i tipi di decotti e tinture a base di erbe. Aiutano a migliorare e accelerare la lotta contro tali fenomeni come la tosse e l'emottisi. Controindicazioni per la tubercolosi dovrebbero essere discusse in ogni singolo caso.

Le persone che hanno la tubercolosi richiedono una dieta speciale. Dovrebbe essere pieno e ipercalorico, tuttavia, in questo caso è importante osservare la moderazione, perché l'eccessiva saturazione del corpo non è meno dannosa dell'esaurimento. Per sviluppare un menu individuale, si consiglia di contattare i pneumologi e i nutrizionisti, che contribuiranno ad accelerare il recupero del corpo.

Cosa puoi mangiare con la tubercolosi polmonare

Tra le gravi malattie che colpiscono un gran numero sia della popolazione adulta che dei bambini emettono tubercolosi polmonare. Ogni anno vengono diagnosticati 9 milioni di pazienti nel mondo e in 2 milioni questa malattia è mortale. La tubercolosi è contagiosa a causa di diversi tipi di batteri. L'infezione si verifica principalmente attraverso la via aerobica, in alcuni casi, contatto domestico. Nei pazienti con polmoni affetti, sintomi chiaramente espressi come tosse grave, mancanza di respiro, circolazione del sangue. Inoltre, c'è una debolezza, affaticamento, perdita di peso, apatia. C'è una diminuzione dell'emoglobina, indebolisce il sistema immunitario. Il trattamento della malattia è un processo piuttosto complicato che può durare per diversi mesi o addirittura anni. Oltre alla terapia farmacologica, un'attenzione particolare è dedicata all'alimentazione in caso di tubercolosi, una delle componenti più importanti del processo: qui sono disponibili informazioni dettagliate sulla tubercolosi.

L'importanza della nutrizione nella tubercolosi polmonare

Principali obiettivi nutrizionali:

  • Il compito principale di questa patologia, sia nei bambini che negli adulti, oltre ai farmaci, è fornire ai pazienti prodotti benefici, in condizioni di aumento del metabolismo di grassi, carboidrati e rottura delle proteine
  • Aumentare le difese del corpo al fine di consentire al sistema immunitario di combattere le infezioni
  • Normalizzazione dei processi metabolici per correggere i disturbi nutrizionali causati dalla malattia
  • Contribuire al recupero dei tessuti colpiti.

La scelta della dieta per la tubercolosi viene regolata in base alla natura della malattia, alle condizioni del paziente, alle comorbidità e all'età del paziente. Nel caso della forma acuta, a riposo a letto, i pazienti devono usare da 2200 a 2400 kcal. Se si migliora la condizione, è possibile aumentare il numero a 2500. Durante la cessazione delle riacutizzazioni, il numero di calorie deve essere compreso tra 2800 e 3100.

I pazienti con una forma cronica, in particolare per i giovani e i bambini, dovrebbero aumentare il valore energetico dei prodotti del 10-15% sopra la norma.

È importante considerare che il cibo troppo ipercalorico nel trattamento della patologia, spesso porta ad un eccesso di peso, può influenzare negativamente le condizioni del paziente e causare problemi di digestione.

Dieta per la tubercolosi

Il cibo deve necessariamente includere:

I cibi più preziosi in termini di calorie sono i grassi. Il loro tasso per i pazienti dovrebbe essere di 80-120 g al giorno. È meglio ricostituire il corpo con grassi come verdura e burro, panna, olio di pesce. Da carne di maiale, manzo e grasso d'agnello è meglio rifiutare.

Nella dieta dei pazienti affetti da tubercolosi devono essere inclusi alimenti ricchi di proteine, poiché il loro consumo in caso di malattia è troppo alto. La loro frequenza giornaliera varia da 90 a 120 g, a seconda della gravità della malattia. Le proteine ​​sono necessarie per la rigenerazione dei tessuti malati e il rafforzamento dell'organismo nel suo complesso. La sua fonte è carne di pollame, maiale, manzo, coniglio, tutti i tipi di pesce, uova. Se non ci sono controindicazioni, è possibile includere salsicce, pesce in scatola, aringa.

È molto importante nel menu della tubercolosi produrre prodotti contenenti vitamine e utili oligoelementi. La loro grande quantità non è solo nelle verdure e frutta, è possibile reintegrare la carenza di vitamina A a causa di olio di pesce, fegato, uova. Per aumentare la vitamina B, nel trattamento della malattia, la crusca, il pane nero, i verdi e la frutta secca dovrebbero essere introdotti nella dieta. Il bisogno di malattie negli adulti e nei bambini per aumentare la vitamina C, si trova in limoni, cavoli, fragole, peperoni, ecc. Se necessario, possono essere sostituiti con preparati vitaminici.

Con la tubercolosi, è necessario includere negli alimenti dieta e carboidrati, non devono superare i 100-110 grammi al giorno, con una forma acuta non superiore a 70 g.È possibile consumare pasti da cereali, pasta, legumi, zucchero, miele, prodotti dolciari. Non puoi mangiare torte e torte troppo grassi con un alto contenuto di crema.

Durante il trattamento per la tubercolosi, aumenta anche la necessità di prodotti caseari, soprattutto nei bambini. Puoi mangiare formaggio, latte, kefir, yogurt, panna acida. È possibile ricostituire la mancanza di calcio, uvetta, albicocche secche con noci.

Nutrizione infantile per la tubercolosi

Per un bambino malato, il cibo per questa malattia assume una parte importante del trattamento. Oltre agli adulti, i bambini dovrebbero essere ben nutriti durante il corso della malattia, prestando attenzione non solo alla quantità di cibo, ma anche alla sua qualità. Un eccesso di offerta alimentare spesso diventa la causa dell'obesità, in alcuni casi può addirittura portare all'aggravamento della malattia. Un bambino in età prescolare si raccomanda di utilizzare 2000 kcal al giorno, bambini in età scolare sotto i 12 anni - 3000 kcal e adolescenti - 4000 kcal.

Quando cura una malattia in un bambino, la sua dieta include grandi quantità di vitamine, poiché l'organismo malato ha bisogno di molte volte di più di una persona sana. Devi mangiare regolarmente prodotti a base di carne, uova, pesce, latte e latticini, cereali, pane, ecc. I bambini malati dovrebbero prendere l'olio di pesce.

La nutrizione per la tubercolosi è un aspetto importante nel trattamento della malattia e, se aderisci alla dieta raccomandata nella diagnosi precoce della patologia, prendi i farmaci prescritti e segui tutte le raccomandazioni del medico, puoi ottenere risultati positivi in ​​breve tempo.

Nutrizione per la tubercolosi polmonare

Descrizione generale della malattia

Tubercolosi polmonare - una malattia infettiva causata da un bacillo tubercolare (noto anche come bacchetta di Koch) - un microbo aggressivo e resistente. Questa malattia è caratterizzata dalla formazione di focolai di infiammazione specifica nei tessuti colpiti, nonché da una pronunciata reazione generale del corpo. La bacchetta di Koch può sopravvivere a lungo nel suolo, sulla superficie di oggetti contaminati, espettorato secco ed è resistente a molti mezzi di disinfezione.

La principale modalità di trasmissione della tubercolosi polmonare è aerogenica, vale a dire il batterio entra nel corpo insieme all'aria inalata. Oltre alla modalità aerogenica di infezione, è anche possibile l'infezione con prodotti alimentari o il contatto con oggetti infetti da un bastoncino di Koch. In determinate condizioni, una malattia umana può causare un microbatterio contenuto nel corpo del bestiame.

sintomi

Molto spesso, la tubercolosi polmonare si verifica senza sintomi visibili e può essere rilevata per caso, ad esempio, durante il passaggio della fluorografia. Uno dei primi sintomi della malattia è: debolezza, perdita di peso, peggioramento del sonno, aumento della sudorazione, perdita di appetito, vertigini, aumento della temperatura corporea (circa 37 gradi), aumento dei gruppi di linfonodi. Se in questa fase della malattia non si ricorre al soccorso medico, nel tempo verranno aggiunti i seguenti sintomi: tosse con espettorato, mancanza di respiro, dolore toracico e tosse con sangue. Gli ultimi due sintomi sono un segno di una forma complessa della malattia e richiedono un trattamento immediato.

Prodotti utili per la tubercolosi polmonare

Peculiarità dell'alimentazione nella tubercolosi polmonare

Una corretta alimentazione in questa malattia può non solo normalizzare il peso del paziente, ma anche ridurre significativamente la tossicità corporea e aumentare la resistenza della malattia. Sulla base di questo, si può concludere che una corretta alimentazione è un elemento importante nel trattamento anti-tubercolare.

Prima di tutto, la dieta del paziente deve contenere una quantità maggiore di calorie, ma non si deve sovralimentare il paziente. Solo quando il paziente è esaurito si deve prescrivere una dieta con un contenuto calorico aumentato (del 20-25% del valore giornaliero). In altri casi, dovresti preferire una dieta equilibrata, ricca di vitamine A, B e C. Una dieta a lungo termine con un eccesso di calorie può portare all'obesità.

Prodotti utili

  • Alimenti ad alto contenuto proteico Nel corpo del paziente, le proteine ​​si disgregano più velocemente che in una persona sana, quindi è necessario includere un aumento del contenuto proteico nella dieta. Questi sono: latticini, uova, pesce, pollame, carne di vitello.
  • Prodotti contenenti grassi. Il contenuto di grassi nella dieta del paziente dovrebbe essere un po 'più della norma, ma non dimenticare che un eccesso di contenuto di grasso nella dieta può portare ad indigestione, malattia del fegato. Una quantità sufficiente di grasso si trova in olio d'oliva, olio di pesce, burro. Non è raccomandato l'uso di carne di maiale, manzo e grasso di montone.
  • Alimenti ricchi di carboidrati. I carboidrati si trovano nei cereali, in vari prodotti di farina, nello zucchero. Si consiglia di includere grano saraceno, riso, semola, pane integrale, miele, marmellata nella dieta.
  • Verdura, frutta, bacche. Durante la malattia, il corpo del paziente ha bisogno di vitamina C in grandi quantità. La vitamina C si trova in limoni, kiwi, arance, fragole. Le verdure sono ricche di vitamina C: cavoli, cipolle, peperoni, ecc. Le verdure possono essere consumate sia fresche che sotto forma di stufati, purè di patate, zuppe, ecc. Le verdure non portano controindicazioni.

Dieta approssimativa per il giorno:

  • Colazione: pesce fritto con purè di patate, verdure varie, burro (circa 20 grammi), tè.
  • Pranzo: zuppa con panna acida, carne al forno con piselli o porridge, verdure, succo di frutta o verdura.
  • Cena: ricotta con panna acida, purea di frutta o marmellata, burro (circa 20 grammi), caffè con latte o tè.
  • Ora di andare a letto: un bicchiere di kefir.

Rimedi popolari per il trattamento della tubercolosi polmonare

Utili prodotti di apicoltura, in caso di tubercolosi polmonare, non sono solo miele, ma anche propoli, pergole, latte di droni, a nido d'ape, polline d'api, tintura di falena di cera. I prodotti delle api sono forti immunostimolanti che aumentano le difese del corpo.

  • Estratto di larve di cera falena. Ha un effetto anti-infiammatorio.
  • Propoli, che è un antibiotico naturale. Dovrebbe essere consumato in due modi: sotto forma di tintura di alcol o attaccare un pizzico alla gengiva per tre giorni. La tintura (20-40 gocce) viene aggiunta al latte o all'acqua e presa tre o quattro volte al giorno, un'ora e mezza prima dei pasti. La propoli previene l'infiammazione e disintossica l'organismo.
  • Pergas contiene molto potassio, grazie al quale il lavoro del cuore è migliorato, il metabolismo è normalizzato. Perga è preso tre volte al giorno in 3 grammi.

Anche in caso di tubercolosi polmonare vale la pena di prendere varie tisane o tinture. Aiutano nella lotta contro la tosse e l'emottisi.

Prodotti pericolosi e dannosi per la tubercolosi polmonare

La dieta con esaurimento e tubercolosi polmonare consente di utilizzare qualsiasi cibo, ma è necessario rimuovere dalla dieta pesce molto grasso e pollame, carne di montone, manzo e olio da cucina. Inoltre, dovresti abbandonare le salse nette e grasse, le torte e le paste con molta crema.

Come mangiare con la tubercolosi

Una corretta alimentazione nella tubercolosi contribuirà a rafforzare le difese del corpo, stabilizzare il peso e ridurre i sintomi di intossicazione. La nutrizione dietetica in questa patologia è mirata a fornire al paziente tutti i nutrienti e le vitamine, oltre a rafforzare il corpo per combattere ulteriormente l'infezione. Nel menu di un paziente con tubercolosi dovrebbero essere un sacco di proteine ​​e sali minerali. L'assunzione di liquidi è limitata per evitare il gonfiore. I pazienti devono assumere le vitamine C e A in dose elevata. Tale assunzione di vitamine è possibile con il cibo, l'importante è rendere il menu correttamente.

Principi di nutrizione

La nutrizione per la tubercolosi polmonare dovrebbe essere molto alta in termini di calorie. Ma questo non significa che il paziente dovrebbe cercare di nutrirsi sempre più spesso.

La credenza popolare che una persona con una fase lieve e moderata della malattia deve essere fortemente alimentata, i medici considerano un pregiudizio. Se un paziente ha una deplezione o altre complicazioni di una malattia infettiva, viene prescritta una dieta specifica, che è il 25% in più di calorie in eccesso rispetto alla norma. In altri casi, devi solo assicurarti che il paziente mangi correttamente e nella sua dieta ci siano abbastanza vitamine, minerali e sostanze nutritive. Soprattutto per un tale paziente sono utili vitamine A, B, C e un complesso di minerali.

La sovralimentazione di un paziente affetto da tubercolosi è inaccettabile. Questo porta all'obesità e ai processi metabolici compromessi nel corpo.

Obiettivi dietetici

Una dieta per la tubercolosi è la chiave per un trattamento efficace e rapido della malattia. Gli obiettivi di una dieta equilibrata sono:

  • Fornire una persona con un'alimentazione complessa, che garantisca un adeguato apporto di nutrienti al corpo. Minerali e vitamine.
  • Normalizzazione del peso. Per i pazienti con tubercolosi è pericoloso sia l'obesità che l'esaurimento.
  • Il corpo diventa più resistente a varie infezioni.
  • Riduzione di intossicazione e altri sintomi, che sono spesso il caso quando infettati con canna di Koch.

Per saturare il corpo con vitamine, complessi vitaminici prescritti in aggiunta. Tali farmaci dovrebbero essere prescritti da un medico, in base all'età e alle condizioni del paziente.

I pazienti con tubercolosi possono mangiare alcuni alimenti, ma è severamente vietato utilizzarne altri. Devi sapere cosa mangiare e cosa no.

Cosa mangiare

La dieta alimentare dovrebbe essere progettata in modo tale che la dieta sia il più possibile proteica e grassi. Le proteine ​​della tubercolosi nel corpo si disintegrano di un ordine di grandezza più velocemente di una persona completamente sana. Pertanto, il menu dovrebbe essere il più possibile alimenti proteici. Questi sono uova sode, latticini, pesce, pollame e manzo.

Per mangiare il paziente dovrebbe in piccole porzioni, ma spesso. Questo è necessario per una migliore digestione e prevenzione della disbiosi. Se parliamo di prodotti che hanno molto grasso nella loro composizione, la loro dieta dovrebbe essere solo un po 'più della norma. Gli alimenti troppo grassi possono portare a vari disturbi digestivi e malattie del fegato. Questo può influire negativamente sulla salute anche di una persona completamente sana, e cosa si può dire di una tubercolosi.

I pazienti, è desiderabile mangiare piatti, conditi con oliva o burro, così come l'olio di pesce. I filosofi parlano dell'irricevibilità del consumo di carne di manzo, montone o grasso di maiale. Tali prodotti sono molto pesanti e un corpo indebolito non può elaborarli completamente.

Mangiare con la tubercolosi dovrebbe essere vario, ma allo stesso tempo pienamente. Nella dieta di un paziente tubercolotico dovrebbe essere tale cibo:

  • latticini e latticini, uova, pesce, carne di vitello e pollame vario;
  • verdure e burro, olio di pesce;
  • dolci, zucchero, cereali, marmellata e miele;
  • agrumi, fragole, lamponi, kiwi e mele;
  • cavolo, cipolle, aglio e peperoncino.

Le verdure possono essere consumate fresche o preparate con stufati, zuppe o altri contorni. Verdure e frutta non hanno controindicazioni per un paziente affetto da tubercolosi, quindi il loro consumo è quasi illimitato.

Gli agrumi possono essere mangiati solo se non ci sono controindicazioni per tali prodotti.

Dieta per un giorno

Con la stretta aderenza alla terapia dietetica, la malattia è più facile e il recupero avviene più velocemente. I fitofisiti insieme ai nutrizionisti hanno sviluppato una dieta approssimativa per un giorno. La dieta al n. 11 per la tubercolosi comprende quattro pasti, mentre gli intervalli tra i pasti dovrebbero essere uguali. La colazione può essere purè di patate e un pezzo di pesce bollito, completare la colazione con insalata di verdure e un pezzo di pane fresco con burro e tè.

Per il pranzo, il paziente dovrebbe mangiare un piatto di ricco borsch con panna acida e aglio e un secondo pollo al forno con porridge di grano saraceno e piselli verdi. Puoi bere il tè verde con miele, succo di frutta o succo appena spremuto.

Per cena, è possibile prendere la ricotta con panna acida, un panino e tè con marmellata. Adatto a cena e semolino con macedonia. Al momento di coricarsi, bere un bicchiere di kefir con i biscotti.

Tra i pasti un paziente con tubercolosi, è preferibile bere il tè con latte o caffè e panna.

Cosa non può essere mangiato con la tubercolosi

La dieta per la tubercolosi polmonare durante il trattamento e il recupero è praticamente illimitata. Sotto il divieto sono solo alcuni prodotti, che includono:

  • pesce grasso;
  • carni grasse - maiale, manzo, agnello e anche oche e anatre troppo grassi;
  • carne affumicata;
  • prodotti semilavorati Il divieto è spiegato dal fatto che questo prodotto può contenere coloranti e conservanti, che hanno un effetto negativo su un organismo indebolito.

Non è necessario usare durante l'alcolismo e dopo di esso tutte le bevande alcoliche, compresa la birra. Questo può portare ad esacerbazione della malattia.

Quando si segue una dieta è molto importante seguire la dieta. Il cibo dovrebbe essere abbastanza proteine, grassi e carboidrati.

Prodotti per il restauro

Per rafforzare le difese del corpo, i pazienti con tubercolosi sono incoraggiati a utilizzare diversi prodotti delle api. Non solo il miele, ma anche la propoli, così come la pappa reale, il polline e il perga saranno utili. Tutti i prodotti delle api rafforzano il sistema immunitario e aiutano il corpo a combattere una malattia infettiva.

Bene aiuta a rafforzare il sistema immunitario tali prodotti naturali:

  • Un estratto delle larve di cera falena è un antisettico che, insieme al trattamento medico, aiuta a superare l'infezione.
  • Propoli. Questo prodotto delle api è considerato un antibiotico naturale. Ha un effetto dannoso sui batteri e contribuisce alla rimozione di sostanze nocive dal corpo.
  • Ambrosia. In questo prodotto c'è molto potassio, grazie al quale il lavoro del cuore è migliorato e il metabolismo nel corpo si è stabilizzato.

La perga deve essere bevuta tre volte al giorno, 3 grammi alla volta. Questa sostanza aiuta a recuperare rapidamente dalla malattia, quindi è necessario berlo per qualche tempo dopo la malattia.

Qualsiasi prodotto delle api può essere assunto solo in assenza di allergie. Altrimenti, tale trattamento può solo aggravare la situazione.

Cosa bere

Quando la tubercolosi nella dieta del paziente deve essere una varietà di bevande vitaminiche. Durante il giorno puoi bere:

  • tè, sia nero che verde;
  • decotti di erbe medicinali. Le tisane aiutano a smettere rapidamente di tossire e migliorare il benessere del paziente;
  • composte, contengono molte vitamine, tonificano e rinfrescano;
  • I succhi appena spremuti sono una fonte di un complesso di vitamine e minerali che sono così necessari per un paziente affetto da tubercolosi;
  • gelatina. Migliora la digestione e normalizza l'intestino.

È utile bere latte e latticini. Il paziente dovrebbe bere un paio di bicchieri di latticini al giorno.

La dieta dei pazienti con tubercolosi è speciale, ha molti prodotti ipercalorici e vitaminici. Il paziente non dovrebbe mangiare troppo, poiché il sovrappeso è altrettanto pericoloso per lui come l'esaurimento. Per organizzare correttamente la dieta, è necessario consultare un phthisiologist e un nutrizionista.

Nutrizione per la tubercolosi

La nutrizione per la tubercolosi è una componente importante per il trattamento efficace delle malattie infettive.

I compiti principali della dietoterapia sono di fornire all'organismo nutrienti, aumentare l'attività delle cellule del sistema immunitario, normalizzare il metabolismo, accelerare la rigenerazione dei tessuti danneggiati, ridurre il carico tossico sul fegato (endogeno ed esogeno).

Quadro clinico

La tubercolosi è una malattia infettiva causata da micobatteri Gram-positivi (bastoncini di Koch). Questi bacilli sono estremamente resistenti a temperature negative, acidi, alcoli e alcali. Tuttavia, i parassiti richiedono grandi quantità di ossigeno e sangue per una riproduzione corretta. Per questo motivo, l'infezione spesso si "deposita" nel tratto respiratorio umano, causando la tubercolosi polmonare. Inoltre, l'invasione può influenzare il sistema linfatico, le articolazioni, gli organi urogenitali, le ossa, il cervello, la pelle. Allo stesso tempo, un processo infiammatorio persistente si sviluppa nei luoghi in cui la bacchetta si abbassa (a causa della moltiplicazione intensiva dell'infezione). Quindi, le capsule protettive si formano attorno ai luoghi in cui vengono introdotti i parassiti, dove il corpo "sigilla" i batteri soppressi.

Con una forte immunità e un trattamento adeguato, i tessuti danneggiati gradualmente guariscono. Tuttavia, anche una terapia adeguata non può fornire una garanzia assoluta di guarigione, dal momento che alcuni bacilli rimangono in uno stato dormiente nel corpo. Non appena il corpo crea condizioni favorevoli per l'attivazione dei bastoncini di Koch (ridotta immunità, lo sviluppo di ipovitaminosi, un aumento del carico cancerogeno sul fegato), una capsula protettiva viene sciolta al posto di una vecchia ferita. A questo punto, i microbatteri lasciano la messa a fuoco granulomatosa e una cavità, una cavità (tubercolosi secondaria), si forma nel sito di cicatrizzazione del tessuto.

Man mano che l'infezione progredisce, si verifica la distruzione locale delle vie respiratorie superiore e inferiore. Con un gran numero di cavità, emottisi o emorragia polmonare si verifica.

I primi sintomi della tubercolosi:

  • la debolezza;
  • aumento della fatica;
  • pallore della pelle;
  • febbre di basso grado (37,2 gradi);
  • sudorazione (specialmente di notte);
  • riduzione del peso;
  • linfonodi ingrossati;
  • insonnia;
  • tosse secca.

Ricorda, la tubercolosi polmonare primaria può essere asintomatica per lungo tempo. Per rilevare la patologia in una fase precoce, è necessario sottoporsi a fluorografia degli organi respiratori una volta ogni 2 anni.

Tubercolosi Nutrizione

L'apporto calorico giornaliero dei pazienti dovrebbe essere superiore del 10% rispetto al valore energetico del menu giornaliero delle persone sane (3000-3500 kilocalorie).

Caratteristiche dei componenti nutrizionali nella tubercolosi:

  1. Proteine. Come parte della dieta, ci deve essere un sacco di proteine, perché sotto l'influenza di intossicazione batterica il consumo di questa sostanza aumenta di 2 volte.

Per i pazienti infetti, la dose giornaliera viene calcolata in base al rapporto di 2 grammi di proteine ​​per chilogrammo di peso (120-130 grammi al giorno per un adulto con un peso corporeo di 60-70 kg). Nei casi più gravi, la porzione giornaliera di nutrienti è aumentata a 140-150 grammi. Questi componenti sono necessari affinché il corpo scarichi il centro dell'infiammazione, ripristini le proteine ​​del tessuto, acceleri la produzione di immunità anti-tubercolare.

Le migliori fonti di proteine ​​facilmente digeribili: latticini fermentati (siero di latte, ricotta, kefir, panna acida, formaggio), pollame (tacchino, pollo), coniglio, uova (pollo, quaglia), frutti di mare (cozze, pesce, ostriche, gamberetti), cereali (orzo perlato), grano saraceno, avena), legumi (lenticchie, piselli, soia).

La digeribilità delle proteine ​​di origine animale è del 94%, vegetale - 70%.

  1. Grassi. Le tossine secrete dai micobatteri causano profondi cambiamenti nella struttura delle membrane cellulari. Ciò porta all'attivazione della perossidazione lipidica e, di conseguenza, alla violazione del metabolismo dei grassi. Sullo sfondo di questi processi, una persona perde il suo appetito e perde rapidamente peso. Inoltre, nel 50% dei casi, si verificano disfunzioni degli organi interni in cui sono concentrate molte lipoproteine ​​(fegato, ghiandole surrenali, cervello).

Per compensare la mancanza di peso corporeo, il menù giornaliero dei pazienti tubercolari si arricchisce di grassi sulla base del calcolo: 1,2 grammi di trigliceridi (cioè 100-110 grammi) dovrebbero scendere a un chilogrammo di peso. Tuttavia, l'eccesso della porzione giornaliera di lipidi ha l'effetto opposto: ci sono disturbi digestivi, diminuzione dell'appetito, la disintossicazione del fegato peggiora. Inoltre, durante le esacerbazioni della patologia, è importante non consumare più di 70-80 grammi di un elemento al giorno.

Il reintegro delle riserve lipidiche viene effettuato a spese del consumo di acidi grassi insaturi, che fanno parte di oli vegetali (semi di lino, camelina, cedro), frutti di mare, olio di pesce.

  1. I carboidrati. Con forme attive di tubercolosi (accompagnate da febbre), la funzione dell'apparato insulare del pancreas è inibita, il che porta ad una diminuzione della sintesi del glicogeno nel fegato. Per prevenire i disordini metabolici, il paziente deve ricevere almeno 500 grammi di carboidrati al giorno. Nelle forme gravi di patologia (pleurite essudativa, tubercolosi fibro-cavernosa, polmonite caseosa, meningite), la porzione giornaliera di saccaridi è ridotta a 350 grammi.

Per ricostituire le riserve di glucosio utilizzare pane fresco, cereali non raffinati, miele, zucchero di canna. In questo caso, l'uso di dolciumi, bevande zuccherate e pasticceria raffinata (farina bianca) dovrebbe essere abbandonato.

  1. Sali minerali Con la tubercolosi attiva, la necessità di microelementi e macroelementi raddoppia (a causa della rottura di tessuti, temperatura elevata, sudorazione). Le deviazioni nel metabolismo minerale derivano da alterate funzioni sintetiche e metaboliche del fegato.

Il ruolo chiave nella dieta della tubercolosi è giocato dai macronutrienti: fosforo e calcio. Questi nutrienti sono coinvolti in praticamente tutte le energie e le reazioni metaboliche nel corpo. Inoltre, accelerano la cicatrizzazione dei focolai infettivi, normalizzano il processo di coagulazione del sangue, riducono l'aspetto delle reazioni allergiche, riducono la permeabilità dei vasi sanguigni e linfatici.

Con la tubercolosi, il fabbisogno giornaliero di calcio aumenta fino a 2-3 grammi, nel fosforo - fino a 3-6 grammi. Queste sostanze sono contenute in fiocchi di latte, formaggio, panna acida, kefir, prezzemolo, cavolfiore.

  1. Vitamine. I pazienti con tubercolosi (in particolare la forma cavernosa), nel 90% dei casi, soffrono di una carenza di vitamine dei gruppi B, C e A. L'introduzione di 2-3 grammi di acido L-ascorbico nella dieta del paziente aumenta le funzioni protettive del sangue (compresa la sintesi di T-killer, distrugge l'infezione), neutralizza i prodotti di degradazione dei micobatteri, stimola l'immunità naturale anti-infettiva. Fonti naturali di nutrienti: crauti, prezzemolo, mirtillo rosso, rosa selvatica. Inoltre, nella dieta dei pazienti affetti da tubercolosi deve essere presente una maggiore quantità di vitamina A (4-5 milligrammi al giorno).

Il retinolo si trova nei prodotti lattiero-caseari (burro, panna acida), olio di pesce, tuorli d'uovo, verdure e frutta rosso-arancio (carote, albicocche, zucca, cachi, arance). Questa sostanza accelera la rigenerazione dei tessuti danneggiati (incluso l'epitelio della mucosa), riduce la concentrazione di colesterolo nelle cellule (che si nutrono di micobatteri), migliora lo stato immunitario del paziente, partecipa alla formazione della porpora visiva. Insieme a questo, le vitamine del gruppo B sono incluse nella dieta per la tubercolosi, perché accelerano la guarigione delle ferite dei tessuti, migliorano il metabolismo delle proteine-carboidrati, stabilizzano lo sfondo psico-emotivo. Pane integrale, cereali, legumi, oli vegetali, noci, semi, uova e latticini aiuteranno a compensare la mancanza di questi nutrienti.

Ricordate, solo una dieta ben progettata (con il giusto rapporto di componenti alimentari) aiuta ad accelerare la riabilitazione del paziente dopo una terapia antibiotica intensiva.

I prodotti delle api proteggono la salute

Nella "lotta" contro la tubercolosi, le larve della tignola, propoli, pappa reale, polline e miele vengono utilizzate come terapia aggiuntiva per il trattamento farmacologico. Questi prodotti migliorano i processi metabolici nel fegato e aumentano lo stato immunitario del paziente.

  1. Larve di falena di cera. Nonostante il fatto che la palla di fuoco sia il principale parassita dei favi, le tinture anti-tubercolari vengono fatte sulla base delle sue uova. L'immunologo russo I.I. Mechnikov ha stabilito sperimentalmente che gli enzimi digestivi delle larve della tignola sono in grado di sciogliere i film con cui sono rivestiti i micobatteri. Di conseguenza, l'infezione diventa vulnerabile all'esposizione ai principali farmaci anti-TB.
  2. Propoli. A causa della presenza di resine aromatiche, flavonoidi, benzoici e acidi cinnamici, il prodotto ha spiccate proprietà antisettiche e battericide (specialmente contro i batteri della tubercolosi). Insieme a questo, propoli aumenta l'immunità naturale anti-infettiva, accelera l'eliminazione del colesterolo dannoso, migliora l'appetito e riduce la frequenza degli attacchi di tosse. Inoltre, la sostanza contrasta la formazione di coaguli di sangue, stimola il processo di formazione del sangue, elimina lo spasmo vascolare.

È interessante notare che la propoli aumenta di 10-100 volte l'effetto degli antibiotici (polimixina, tetraciclina, neomicina, streptomicina). Nel decorso acuto della malattia vengono utilizzati estratti di olio e acqua del prodotto dell'apicoltura, nel periodo di remissione è accettabile l'uso di soluzioni alcoliche.

  1. Pappa reale In termini di valore nutrizionale, questo prodotto è superiore al latte vaccino intero: 4-5 volte nel contenuto proteico, 3-4 volte in concentrazione di carboidrati, 2-3 volte nel contenuto di grassi. Inoltre, ha una potente disintossicazione e un effetto anabolico sul corpo (a causa del contenuto di flavonoidi, immunoglobuline, phytoncides, aminoacidi, fitormoni, antiossidanti, enzimi).

Nella tubercolosi polmonare si consiglia la pappa reale come parte delle fitocomposizioni con miele di tiglio, propoli (per potenziare le proprietà biologiche).

  1. Polline (polline d'api). Il concentrato naturale di aminoacidi che aumenta lo stato immunitario del paziente. Inoltre, il prodotto accelera il recupero delle proteine ​​tissutali, migliora i processi metabolici nel fegato, stimola la produzione di globuli rossi, riduce il numero di recidive, stabilizza le membrane cellulari, neutralizza le tossine e le scorie.
  2. Miele. Prodotto protesico che aumenta la vitalità del paziente. Il miele migliora la funzione enzimatica del tratto digestivo, stimola la sintesi dei globuli rossi, aumenta l'attività fagocitaria dei leucociti, aumenta le riserve di glicogeno nel fegato e accelera la neutralizzazione dei prodotti di decomposizione dei micobatteri.

Ricorda, è consigliabile utilizzare i prodotti delle api sia per il trattamento che per la prevenzione della tubercolosi, specialmente nei tubuli in cui si osservano pazienti con tubercolina.

Funzioni di alimentazione

Con la forma attiva della tubercolosi, il consumo di strutture essenziali (proteine, vitamine, grassi, minerali) aumenta, il che porta a una diminuzione dell'immunità anti-infettiva naturale. In considerazione di ciò, i principali obiettivi della nutrizione terapeutica sono: il riempimento della carenza di nutrienti, l'aumento delle difese del corpo e la riduzione del carico tossico sul fegato. Per risolvere questi compiti, il terapeuta russo M. I. Pevzner sviluppò una dieta speciale per i pazienti affetti da tubercolosi, chiamata "dieta n. 11".

Caratteristiche della tabella di base:

  1. Il valore energetico del menu giornaliero - 3500-4000 calorie.
  2. Il rapporto ottimale di B: W: Y nella dieta è di 120 grammi: 100 grammi: 450 grammi.
  3. Metodi accettabili di trattamento termico del cibo - stufatura, cottura al forno, bollitura, cottura a vapore.
  4. Nutrizione - frazionaria (5-6 volte al giorno), gentile, abbondante (specialmente durante la remissione).
  5. Restrizioni alle malattie concomitanti: in caso di anemia sideropenica, la dose giornaliera di grasso viene ridotta a 80-90 grammi e la porzione proteica viene aumentata a 140 grammi. Se il paziente ha il diabete, la quantità giornaliera di carboidrati viene ridotta a 300 grammi e il tasso di proteine ​​aumenta a 130 grammi. Durante i periodi di attenuazione del processo patologico, la dose giornaliera di grassi e saccaridi è ridotta al minimo (70 grammi e 300 grammi, rispettivamente). Per le patologie dell'apparato digerente, l'appropriatezza della "dieta numero 11" dovrebbe essere discussa con un phthisiologist.
  6. Prodotti proibiti: piatti speziati, spezie, caffè, tè nero, forti brodi di carne, interiora, cibi pronti per la cottura, dolci, zucchero bianco.

Dato che i pazienti con tubercolosi hanno un appetito ridotto, il cibo cotto dovrebbe essere il più gustoso e fragrante possibile.

Elenco dei prodotti consigliati

  1. Prodotti da forno Per stimolare la funzione di evacuazione dell'intestino, è preferibile utilizzare pasticcini integrali (a base di segale o farina integrale). Inoltre, nella dieta quotidiana del paziente è possibile includere prodotti a base di pasta sfoglia.
  2. I primi piatti Le zuppe devono essere preparate esclusivamente sul secondo brodo (per ridurre la quantità di sostanze cancerogene nel liquido). Allo stesso tempo, si consiglia di mettere una grande quantità di carote, barbabietole, patate, verdure, cereali o pasta scura nei piatti.
  3. Carne. Per ridurre il carico sul fegato, è meglio usare prodotti che non accumulano sostanze tossiche nei tessuti muscolari (montone magro, tacchino, pollo, coniglio). Sotto il divieto negozio "carne" (salsicce, balyk, torte, stufati, salsicce, fegato, lingua).
  4. Prodotti lattiero-caseari fermentati È importante includere il kefir fatto in casa, lo yogurt, la panna acida, la ricotta, il siero e il formaggio nel menu "anti-tubercolosi". Quando si utilizzano i prodotti del punto vendita, è preferibile dare la preferenza al prodotto contrassegnato con "Termostato". Questo cibo accelera la cicatrizzazione dei focolai della tubercolosi (a causa della saturazione del corpo con calcio e proteine), e migliora anche l'immunità anti-infettiva naturale del paziente ("fornendo" l'intestino con ceppi benefici di batteri).
  5. Cereali. Componenti integrali della "dieta numero 11" che fornisce all'organismo fibre alimentari, aminoacidi, vitamine e minerali. I migliori cereali per la nutrizione terapeutica sono il grano saraceno verde, il riso non lucidato, l'avena appiattita.
  6. Pesce. Per migliorare l'appetito, aringa, salmone rosa, lucioperca o trota vengono introdotte nel menu infetto 2-3 volte a settimana. L'uso di pesce in scatola o di prodotti semilavorati (nel burro o nel pomodoro) è severamente vietato.
  7. Verdure. Per "dieta numero 11" è importante scegliere cibi ad alto indice glicemico: carote, patate dolci, barbabietole, patate, mais, legumi. Per accelerare la rimozione delle feci e migliorare la funzione di disintossicazione del fegato nella dieta del paziente dovrebbero essere almeno 500 grammi di vegetali al giorno (cotti al forno, bolliti, al vapore, fermentati).
  8. Frutta e bacche Per ricostituire il fabbisogno giornaliero di vitamine (soprattutto acido ascorbico), la razione giornaliera del paziente è arricchita con limoni, arance, rosa canina (sotto forma di brodo), uva spina, mirtillo, kiwi, ribes nero, fragole, fragole, more. Quando si scelgono frutti e bacche, la preferenza è data ai frutti stagionali che hanno una polpa matura succosa e un sapore agro-dolce. Se la membrana mucosa degli organi del tubo digerente si infiamma sullo sfondo della terapia tubercolare, la fibra vegetale grezza è esclusa dal menu giornaliero. In tali casi, è consentito utilizzare frutta e bacche solo sotto forma di bollitura (con un contorno).

Per aumentare le funzioni barriera del corpo, si consiglia di utilizzare semi, noci, oli non raffinati, erbe, decotti a base di erbe.

Menu per la settimana

lunedi

Colazione: 200 grammi di porridge di grano, 150 grammi di vinaigrette, 30 grammi di aringa salata (precedentemente ammollata in acqua), 10 grammi di olio di camelina.

Pranzo: 50 grammi di noci assortiti (mandorle, anacardi, noci).

Pranzo: 300 grammi di borscht, 100 grammi di bistecca di pollo, 30 grammi di panna acida.

Cocktail di yogurt e bacca, sicuro, 200 millilitri.

Cena: 200 grammi di purè di patate, 150 grammi di insalata di verdure fresche (pomodoro, cetriolo, cipolla, verdure a foglia verde), 1 uovo (uovo alla coque).

Un'ora prima di coricarsi: 200 millilitri di kefir.

martedì

Colazione: 200 grammi di farina d'avena, 100 grammi di frutta secca (mirtilli rossi, albicocche secche, uva passa), 20 grammi di pane di segale.

Pranzo: 200 grammi di frutta di stagione (mele, pere, arance, pesche, prugne, banane).

Pranzo: 300 grammi di zuppa di verdure, 150 grammi di cotolette di pesce, 50 grammi di verdure a foglia verde.

Sicuro, 200 millilitri di camomilla, 150 grammi di mela charlotte (casa).

Cena: 150 grammi di fiocchi di latte, 100 grammi di bacche stagionali (lamponi, fragole, mirtilli, more), 30 ml di panna acida.

Un'ora prima di coricarsi: 200 millilitri di siero.

mercoledì

Colazione: 100 grammi di omelette (da 2 uova), 50 grammi di formaggio olandese, 30 grammi di pane tostato integrale.

Pranzo: 250 millilitri di cocktail verde (100 millilitri di yogurt, 100 grammi di frutta o bacche, 50 grammi di verdure).

Pranzo: 300 grammi di zuppa di piselli, 150 grammi di verdure in umido (barbabietole, carote, cavoli), 15 millilitri di panna acida.

Spuntino: 200 millilitri di composta, 150 grammi di ricotta e pudding di mirtilli rossi.

Cena: 250 grammi di grano saraceno verde, 150 grammi di pesce aspic con verdure, 15 millilitri di olio di lino.

Un'ora prima di coricarsi: 200 millilitri di kefir.

giovedi

Colazione: 200 grammi di porridge di grano, 150 grammi di sugo di verdure (zucchine, carote, melanzane, pomodoro), 20 millilitri di olio di lino.

Pranzo: 200 g di mix di frutta (avocado, mele, pesche, banana, pere).

Pranzo: 300 g di salamoia, 150 g di insalata di barbabietola, 100 g di gulasch di carne.

Spuntino: 150 g di succo appena spremuto (arancia, mela, uva, fragola), 100 g di biscotti di zucca e avena.

Cena: 250 g di pancake con ricotta, 150 ml di tisana (gelsomino, rosa, tiglio).

Un'ora prima di coricarsi: 150 millilitri di yogurt fatto in casa, 7 millilitri di miele.

venerdì

Colazione: 150 grammi di pasta (marrone), 50 grammi di gulasch di pollo,

Pranzo: 200 millilitri di frutta e bacche kissel (mirtilli rossi, ribes nero, kiwi, banana, rosa selvatica, mela), 50 grammi di noci (legno, noci, mandorle).

Pranzo: 300 grammi di cavolo ripieno con carne, 150 grammi di verdure fresche affettate, 30 grammi di panna acida termostatica.

Snack: 200 millilitri di succo di carota, 70 grammi di pane integrale.

Cena: 200 grammi di stufato di verdure, 100 grammi di pesce bollito, 15 millilitri di olio di olivello spinoso.

Un'ora prima di coricarsi: 250 millilitri di siero.

sabato

Colazione: 200 grammi di grano saraceno, 100 g di cotolette di pollo (vapore), 50 millilitri di sugo di verdure (stufato).

Pranzo: 100 g di frutta secca naturale (albicocche secche, fichi, prugne, mirtilli rossi, uvetta), 50 g di noci crude (anacardi, mandorle, noci, nocciole).

Pranzo: 300 g di zuppa di lenticchie, 100 g di gnocchi di carne, 50 g di verdure a foglia verde (coriandolo, aneto, basilico, prezzemolo), 30 millilitri di panna acida fatta in casa.

Spuntino: 200 g di frutti di bosco stagionali (fragole, lamponi, mirtilli, more), 30 ml di crema.

Cena: 150 g di ricotta, 50 g di banane, 30 g di uva passa, 30 g di datteri, 20 millilitri di panna acida.

Un'ora prima di coricarsi: 25 millilitri di ryazhenka.

domenica

Colazione: 150 g di budino di mela e riso, 50 g di formaggio olandese, 30 g di pane di segale, 10 g di burro.

Pranzo: 200 millilitri di composta di bacche, 100 g di biscotti, 15 millilitri di miele a maggio.

Pranzo: 200 g di zuppa di purea di fagioli, 150 g di insalata di barbabietola, 30 g di verdure a foglia verde.

Sicuro, cocktail da 200 g di latte di banana.

Cena: 200 g di pesce con verdure (al forno), 20 millilitri di olio di olivello spinoso.

Un'ora prima di coricarsi: 250 millilitri di yogurt.

conclusione

La nutrizione per la tubercolosi è una componente essenziale della terapia terapeutica volta a sopprimere l'infezione batterica di Koch. Una volta infettato, una grande quantità di veleni tossici (prodotti di scarto di microrganismi) viene rilasciata nel sangue. Di conseguenza, i processi ossidativi nei tessuti vengono rallentati, il metabolismo delle strutture essenziali viene disturbato, la secrezione enzimatica del pancreas si riduce e la circolazione sanguigna si deteriora. Per minimizzare questi problemi, la dieta dei pazienti affetti da tubercolosi è arricchita con componenti nutrizionali con attività di disintossicazione.

Prodotti utili per i pazienti con tubercolosi: cereali integrali e latticini, cereali non lavorati, noci, semi, oli vegetali, verdure, frutta, bacche. Questi ingredienti, oltre a migliorare la funzionalità epatica, saturano il corpo con sostanze nutritive (aminoacidi, vitamine, minerali), aumentano l'immunità naturale anti-infettiva.