Cancro ai polmoni

Cancro polmonare - un tumore maligno, originato dai tessuti dei bronchi o dal parenchima polmonare. I sintomi del carcinoma polmonare possono essere subfebrillari, tosse con espettorato o striature di sangue, mancanza di respiro, dolore toracico, perdita di peso. Forse lo sviluppo di pleurite, pericardite, sindrome della vena cava superiore, emorragia polmonare. Una diagnosi accurata richiede la radiografia e la TC dei polmoni, la broncoscopia, l'espettorato e l'essudato pleurico, una biopsia del tumore o dei linfonodi. I trattamenti radicali per il cancro del polmone comprendono interventi di resezione in un volume dettato dall'incidenza del tumore, combinato con la chemioterapia e la radioterapia.

Cancro ai polmoni

Carcinoma polmonare: neoplasia maligna di origine epiteliale, che si sviluppa dalle mucose dell'albero bronchiale, delle ghiandole bronchiali (cancro bronchogenico) o del tessuto alveolare (cancro polmonare o pneumogenico). Il cancro del polmone conduce alla struttura della mortalità da tumori maligni. La mortalità nel carcinoma polmonare è pari all'85% del numero totale di casi, nonostante il successo della medicina moderna.

Lo sviluppo del cancro del polmone non è lo stesso per i tumori di diversa struttura istologica. Il carcinoma a cellule squamose differenziali è caratterizzato da un decorso lento, il cancro indifferenziato si sviluppa rapidamente e produce ampie metastasi. Il tumore polmonare a piccole cellule ha il decorso più maligno: si sviluppa in modo celere e rapido, metastatizza precocemente, ha una prognosi infausta. Più spesso si verifica un tumore nel polmone destro - nel 52%, nel polmone sinistro - nel 48% dei casi.

Il cancro è prevalentemente localizzato nel lobo superiore del polmone (60%), meno frequentemente nel centro o nella parte inferiore (30% e 10% rispettivamente). Ciò è spiegato da uno scambio d'aria più potente nei lobi superiori, nonché dalle caratteristiche della struttura anatomica dell'albero bronchiale, in cui il principale bronco del polmone destro continua direttamente la trachea, e la sinistra nella zona della biforcazione forma un angolo acuto con la trachea. Pertanto, le sostanze cancerogene, i corpi estranei, le particelle di fumo, che si riversano in zone ben areate e rimangono a lungo in esse, causano la crescita dei tumori.

La metastasi del cancro del polmone è possibile in tre modi: linfogena, ematogena e implantare. La più frequente è la metastasi linfogena del carcinoma polmonare nei linfonodi broncopolmonari, polmonari, paratracheali, tracheobronchiali, biforcazione, paraesofagei. Il primo di metastasi linfogene colpisce i linfonodi polmonari nella zona di divisione del bronco lobare in rami segmentali. Quindi i linfonodi broncopolmonari lungo il bronco lobare sono coinvolti nel processo metastatico.

In futuro, metastasi nei linfonodi della radice polmonare e delle vene non appaiate, linfonodi tracheobronchiali. I successivi sono coinvolti nel processo dei linfonodi pericardici, paratracheali e perioesofagei. Le metastasi a distanza si verificano nei linfonodi del fegato, nel mediastino, nella regione sopraclavicolare. Metastasi del cancro del polmone da parte di ematogeni si verifica quando un tumore cresce nei vasi sanguigni, mentre l'altro polmone, reni, fegato, ghiandole surrenali, cervello, colonna vertebrale sono più spesso colpiti. La metastasi dell'impianto del cancro del polmone è possibile sulla pleura in caso di tumore che lo invade.

Cause di cancro ai polmoni

I fattori di occorrenza e i meccanismi di sviluppo del cancro del polmone non differiscono dall'eziologia e dalla patogenesi di altri tumori polmonari maligni. Nello sviluppo del cancro del polmone, il ruolo principale è giocato da fattori esogeni: il fumo, l'inquinamento atmosferico con sostanze cancerogene, gli effetti delle radiazioni (specialmente il radon).

Classificazione del cancro polmonare

Secondo la struttura istologica, si distinguono 4 tipi di tumore polmonare: squamoso, grande cellula, piccola cellula e ghiandolare (adenocarcinoma). La conoscenza della forma istologica del cancro del polmone è importante in termini di scelta del trattamento e prognosi della malattia. È noto che il carcinoma polmonare a cellule squamose si sviluppa in modo relativamente lento e solitamente non fornisce metastasi precoci. L'adenocarcinoma è anche caratterizzato da uno sviluppo relativamente lento, ma è caratterizzato da una prima disseminazione ematogena. Le piccole cellule e altre forme indifferenziate di cancro ai polmoni sono transitorie, con metastasi ematogene lunghe e linfatiche estese. Si noti che più basso è il grado di differenziazione di un tumore, più il suo corso è maligno.

Per localizzazione rispetto ai bronchi, il tumore polmonare può essere centrale, si verifica nei grandi bronchi (principale, lobare, segmentale) e periferico, che si irradiano dai bronchi subsegmentali e dai loro rami, nonché dal tessuto alveolare. Il carcinoma polmonare centrale è più comune (70%), periferico - molto meno spesso (30%).

La forma del carcinoma polmonare centrale è endobronchiale, nodulare peribronchiale e ramificata peribronchiale. Il cancro periferico può svilupparsi sotto forma di cancro "sferico" (tumore rotondo), cancro simile alla polmonite, cancro dell'apice polmonare (Pancost). La classificazione del cancro del polmone secondo il sistema TNM e le fasi del processo è riportata in dettaglio nell'articolo "Tumori polmonari maligni".

Sintomi del cancro del polmone

La clinica del cancro del polmone è simile alle manifestazioni di altri tumori polmonari maligni. I sintomi tipici sono la tosse persistente con espettorato mucopurulento, mancanza di respiro, febbre bassa, dolore al petto, emottisi. Alcune differenze nella clinica del cancro del polmone sono dovute alla localizzazione anatomica del tumore.

Carcinoma polmonare centrale

Un tumore canceroso, localizzato nel grande bronco, dà sintomi clinici precoci a causa di irritazione della mucosa bronchiale, interruzione della sua pervietà e ventilazione del segmento corrispondente, lobo o polmone intero.

L'interesse della pleura e dei tronchi nervosi provoca l'insorgenza di dolore, pleurite da cancro e disturbi nelle aree di innervazione dei corrispondenti nervi (diaframmatico, vagante o ricorrente). La metastasi del cancro del polmone agli organi distanti causa sintomi secondari degli organi colpiti.

La germinazione di un tumore del bronco provoca tosse con espettorato e spesso con sangue. In caso di ipoventilazione e quindi atelettasia di un segmento o di un lobo del polmone, la polmonite si unisce alla malattia, manifestata dall'aumento della temperatura corporea, dall'aspetto di espettorato purulento e mancanza di respiro. La polmonite tumorale risponde bene alla terapia anti-infiammatoria, ma ricorre nuovamente. La polmonite tumorale è spesso accompagnata da pleurite emorragica.

La germinazione o compressione del nervo vago da parte di un tumore provoca la paralisi dei muscoli vocali e si manifesta nella raucedine. La sconfitta del nervo frenico porta alla paralisi del diaframma. La germinazione di un cancro nel pericardio provoca la comparsa di dolore nel cuore, la pericardite. L'interesse della vena cava superiore comporta un drenaggio venoso e linfatico alterato dalla metà superiore del corpo. La cosiddetta sindrome della vena cava superiore si manifesta con gonfiore e gonfiore del viso, iperemia con una tonalità cianotica, gonfiore delle vene sulle braccia, collo, torace, mancanza di respiro, nei casi gravi - mal di testa, disturbi della vista e disturbi della coscienza.

Cancro polmonare periferico

Il cancro polmonare periferico nelle prime fasi del suo sviluppo è asintomatico, perché non ci sono recettori del dolore nel tessuto polmonare. Man mano che il sito del tumore cresce, il bronco, la pleura e gli organi vicini vengono coinvolti nel processo. I sintomi locali del cancro del polmone periferico comprendono tosse con espettorato e striature di sangue, compressione della vena cava superiore, raucedine. La germinazione del tumore nella pleura è accompagnata da cancro della pleurite e compressione del polmone mediante versamento pleurico.

Lo sviluppo del cancro del polmone è accompagnato da un aumento dei sintomi comuni: intossicazione, mancanza di respiro, debolezza, perdita di peso, aumento della temperatura corporea. Nelle forme avanzate di cancro del polmone, le complicanze derivano dagli organi colpiti da metastasi, dalla disintegrazione del tumore primitivo, dai fenomeni di ostruzione bronchiale, da atelettasia, da profonde emorragie polmonari. Le cause di morte nel cancro del polmone sono spesso metastasi estese, polmonite da cancro e pleurite, cachessia (grave esaurimento del corpo).

Diagnosi del cancro del polmone

La diagnosi per sospetta neoplasia polmonare include:

Trattamento del cancro al polmone

Leader nel trattamento del cancro del polmone sono un metodo chirurgico in combinazione con radioterapia e chemioterapia. L'intervento è eseguito da chirurghi toracici.

Se ci sono controindicazioni o inefficacia di questi metodi, viene effettuato un trattamento palliativo per alleviare le condizioni del paziente terminale. I metodi di trattamento palliativo comprendono anestesia, ossigenoterapia, disintossicazione, operazioni palliative: tracheotomia, gastrostomia, enterostomia, nefrostomia, ecc.). In caso di polmonite da cancro, viene effettuato un trattamento antinfiammatorio, in caso di pleurite da cancro - pleurocentesi, in caso di emorragie polmonari - terapia emostatica.

Prognosi e prevenzione del cancro ai polmoni

La peggiore prognosi è statisticamente osservata nel carcinoma polmonare non trattato: quasi il 90% dei pazienti muore 1-2 anni dopo la diagnosi. Con il trattamento chirurgico non combinato del cancro del polmone, la sopravvivenza a cinque anni è di circa il 30%. Il trattamento del cancro del polmone allo stadio I dà un tasso di sopravvivenza a cinque anni dell'80%, a II - 45%, a III - 20%.

Auto-radioterapia o chemioterapia fornisce il 10% di sopravvivenza a cinque anni per i pazienti con cancro ai polmoni; con il trattamento combinato (chirurgico + chemioterapia + radioterapia), il tasso di sopravvivenza per lo stesso periodo è del 40%. Metastasi prognosticamente sfavorevoli del cancro del polmone ai linfonodi e agli organi distanti.

Le questioni relative alla prevenzione del cancro del polmone sono rilevanti in relazione all'alto tasso di mortalità della popolazione derivante da questa malattia. Gli elementi più importanti nella prevenzione del cancro del polmone sono l'educazione sanitaria attiva, la prevenzione dello sviluppo di malattie polmonari infiammatorie e distruttive, l'individuazione e il trattamento di tumori polmonari benigni, la cessazione del fumo, l'eliminazione dei rischi professionali e l'esposizione quotidiana a fattori cancerogeni. Il passaggio della fluorografia almeno una volta ogni 2 anni consente di rilevare il cancro del polmone nelle fasi iniziali e prevenire lo sviluppo di complicanze associate a forme avanzate del processo tumorale.

Cancro polmonare - sintomi e primi segni, cause, diagnosi, trattamento

Il carcinoma polmonare è la localizzazione più comune del processo oncologico, caratterizzato da un decorso piuttosto latente e dalla comparsa precoce di metastasi. L'incidenza del cancro del polmone dipende dall'area di residenza, dal grado di industrializzazione, dalle condizioni climatiche e lavorative, dal sesso, dall'età, dalla predisposizione genetica e da altri fattori.

Cos'è il cancro ai polmoni?

Il cancro del polmone è una neoplasia maligna che si sviluppa dalle ghiandole e dalla membrana mucosa del tessuto polmonare e dei bronchi. Nel mondo moderno, il cancro del polmone tra tutte le malattie oncologiche occupa la prima linea. Secondo le statistiche, questa oncologia colpisce gli uomini otto volte più spesso delle donne, e si è notato che più è vecchia l'età, maggiore è il tasso di incidenza.

Lo sviluppo del cancro del polmone non è lo stesso per i tumori di diversa struttura istologica. Il carcinoma a cellule squamose differenziali è caratterizzato da un decorso lento, il cancro indifferenziato si sviluppa rapidamente e produce ampie metastasi.

Il decorso più maligno ha un carcinoma polmonare a piccole cellule:

  • si sviluppa segretamente e rapidamente
  • metastatizza presto
  • ha una prognosi sfavorevole.

Più spesso si verifica un tumore nel polmone destro - nel 52%, nel polmone sinistro - nel 48% dei casi.

Il gruppo principale di casi è costituito da fumatori a lungo termine di età compresa tra i 50 e gli 80 anni, questa categoria costituisce il 60-70% di tutti i casi di cancro ai polmoni e il tasso di mortalità è del 70-90%.

Secondo alcuni ricercatori, la struttura dell'incidenza di varie forme di questa patologia a seconda dell'età è la seguente:

  • fino al 45-10% di tutti i casi;
  • da 46 a 60 anni - il 52% dei casi;
  • da 61 a 75 anni -38% dei casi.

Fino a poco tempo fa il cancro del polmone era considerato prevalentemente una malattia maschile. Attualmente, vi è un aumento dell'incidenza delle donne e una diminuzione nell'età del rilevamento primario della malattia.

A seconda della posizione del tumore primario emettono:

  • Cancro centrale. Si trova nei bronchi principali e lobare.
  • Aeriferichesky. Questo tumore si sviluppa dai piccoli bronchi e bronchioli.
  1. Il carcinoma a piccole cellule (meno comune) è una neoplasia molto aggressiva, poiché può diffondersi molto rapidamente in tutto il corpo metastatizzando verso altri organi. Come regola generale, il cancro a piccole cellule si verifica nei fumatori e, nel momento in cui viene formulata la diagnosi, si verifica una diffusa metastasi nel 60% dei pazienti.
  2. Cellula non piccola (80-85% dei casi) - ha una prognosi negativa, combina diverse forme di tipi morfologicamente simili di cancro con una struttura cellulare simile.
  • centrale - colpisce i bronchi principale, lobare e segmentale;
  • periferica - danno all'epitelio dei bronchi più piccoli, dei bronchioli e dell'alvelol;
  • massiccio (misto).

La progressione di una neoplasia passa attraverso tre fasi:

  • Biologico - il periodo tra l'apparizione di una neoplasia e la manifestazione dei primi sintomi.
  • Asintomatici - i segni esterni del processo patologico non appaiono affatto, diventano visibili solo sul roentgenogram.
  • Clinico - un periodo in cui ci sono sintomi evidenti nel cancro, che diventa un incentivo a correre dal dottore.

cause di

Le principali cause del cancro del polmone:

  • fumo, compreso passivo (circa il 90% di tutti i casi);
  • contatto con sostanze cancerogene;
  • inalazione di fibre di radon e di amianto;
  • predisposizione genetica;
  • categoria di età superiore a 50 anni;
  • l'influenza di fattori produttivi nocivi;
  • esposizione alle radiazioni;
  • la presenza di malattie croniche dell'apparato respiratorio e patologie endocrine;
  • cambiamenti cicatriziali nei polmoni;
  • infezioni virali;
  • inquinamento atmosferico.

La malattia si sviluppa segretamente per un lungo periodo. Il tumore comincia a formarsi nelle ghiandole, le membrane mucose, ma molto rapidamente la metastasi cresce in tutto il corpo. I fattori di rischio per neoplasie maligne sono:

  • inquinamento atmosferico;
  • il fumo;
  • infezioni virali;
  • cause ereditarie;
  • condizioni di produzione nocive.

Nota: le cellule tumorali che colpiscono i polmoni si dividono molto rapidamente, diffondendo il tumore in tutto il corpo e distruggendo altri organi. Pertanto, un punto importante è la diagnosi tempestiva della malattia. Quanto prima viene rilevato un cancro ai polmoni e viene avviato il trattamento, maggiori sono le possibilità di estendere la vita del paziente.

I primi segni di cancro ai polmoni

I primi sintomi del cancro del polmone spesso non hanno una connessione diretta con il sistema respiratorio. I pazienti per molto tempo si rivolgono a diversi specialisti di un profilo diverso, vengono esaminati per un lungo periodo e, di conseguenza, ricevono un trattamento sbagliato.

  • febbre di basso grado, che non si esaurisce con i farmaci ed estremamente esaurisce il paziente (durante questo periodo il corpo è soggetto a intossicazione interna);
  • debolezza e stanchezza al mattino;
  • prurito con sviluppo di dermatiti e, eventualmente, comparsa di escrescenze sulla pelle (causate dall'effetto allergico delle cellule maligne);
  • debolezza dei muscoli e aumento del gonfiore;
  • disturbi del sistema nervoso centrale, in particolare, vertigini (fino a svenimento), alterata coordinazione dei movimenti o perdita di sensibilità.

Quando compaiono questi sintomi, si assicuri di consultare un pneumologo per la diagnosi e il chiarimento della diagnosi.

palcoscenico

Di fronte al cancro del polmone, molti non sanno come determinare lo stadio della malattia. In oncologia, quando si valuta la natura e l'entità della malattia del cancro del polmone, vengono classificate 4 fasi dello sviluppo della malattia.

Tuttavia, la durata di ogni stadio è puramente individuale per ciascun paziente. Dipende dalle dimensioni della neoplasia e dalla presenza di metastasi, nonché dalla velocità del decorso della malattia.

  • Stadio 1 - il tumore è inferiore a 3 cm Situato all'interno dei confini del segmento polmonare o di un bronco. Non ci sono metastasi. I sintomi sono difficili da distinguere o per niente.
  • 2 - tumore fino a 6 cm, situato entro i confini del segmento del polmone o del bronco. Singole metastasi nei singoli linfonodi. I sintomi sono più pronunciati, emottisi, dolore, debolezza, perdita di appetito.
  • 3 - il tumore supera i 6 cm, penetra in altre parti del polmone o nei bronchi adiacenti. Numerose metastasi I sintomi includono sangue nell'espettorato mucopurulento, mancanza di respiro.

Come si manifesta l'ultimo stadio 4 del carcinoma polmonare?

In questa fase del cancro del polmone, il tumore si metastatizza ad altri organi. Il tasso di sopravvivenza nell'arco di cinque anni è dell'1% per il carcinoma a piccole cellule e dal 2% al 15% per il carcinoma a piccole cellule

Il paziente ha i seguenti sintomi:

  • Dolore costante durante la respirazione, che è difficile da vivere.
  • Dolore al petto
  • Perdita di peso e appetito
  • Coaguli di sangue lentamente, si verificano spesso fratture (metastasi nelle ossa).
  • La comparsa di attacchi di tosse grave, spesso con il rilascio di espettorato, a volte con sangue e pus.
  • La comparsa di forti dolori al petto, che indica direttamente il danno ai tessuti circostanti, in quanto non vi sono recettori del dolore nei polmoni stessi.
  • Tra i sintomi del cancro si annoverano anche respirazione grave e mancanza di respiro: se i linfonodi cervicali sono colpiti, si avvertono difficoltà di linguaggio.

Per il carcinoma polmonare a piccole cellule, che si sviluppa rapidamente ea breve termine colpisce il corpo, solo 2 fasi di sviluppo sono caratteristiche:

  • stadio limitato, quando le cellule tumorali sono localizzate in un polmone e i tessuti situati nelle immediate vicinanze.
  • fase estesa o estesa quando il tumore si metastatizza nell'area al di fuori del polmone e degli organi distanti.

Sintomi del cancro del polmone

Le manifestazioni cliniche del cancro del polmone dipendono dalla posizione primaria della neoplasia. Nella fase iniziale, il più delle volte la malattia è asintomatica. Negli stadi successivi possono comparire segni generali e specifici di cancro.

I primi, primi sintomi del cancro del polmone non sono specifici, e di solito non causano ansia, questi includono:

  • stanchezza immotivata
  • perdita di appetito
  • potrebbe verificarsi una leggera perdita di peso
  • tosse
  • sintomi specifici di tosse con espettorato "arrugginito", mancanza di respiro, emottisi si uniscono nelle fasi successive
  • la sindrome del dolore indica l'inclusione nel processo di organi e tessuti vicini

Sintomi specifici del cancro del polmone:

  • Tosse - senza causa, parossistica, debilitante, ma non dipendente dallo sforzo fisico, a volte con espettorato verdastro, che può indicare la posizione centrale del tumore.
  • Mancanza di respiro La mancanza di aria e mancanza di respiro appare prima in caso di sforzo, e con lo sviluppo di un tumore, il paziente è disturbato anche in posizione supina.
  • Dolore al petto Quando il processo tumorale colpisce la pleura (rivestimento del polmone), dove si trovano le fibre nervose e le terminazioni, il paziente sviluppa un dolore lancinante al petto. Sono acuti e doloranti, costantemente disturbanti o dipendenti dalla respirazione e dallo sforzo fisico, ma il più delle volte si trovano sul lato del polmone colpito.
  • Emottisi. Di solito, la riunione del medico e del paziente avviene dopo che l'espettorato dalla bocca e dal naso inizia a sanguinare. Questo sintomo suggerisce che il tumore iniziò a infettare i vasi sanguigni.
  • tosse secca;
  • la debolezza;
  • perdita di appetito;
  • malessere generale;
  • aumento della temperatura;
  • mal di testa.
  • emottisi;
  • respiro affannoso mentre si respira;
  • perdita di peso;
  • febbre;
  • tosse aumentata;
  • dolori al petto;
  • debolezza.
  • aumento della tosse umida;
  • sangue, pus nell'espettorato;
  • difficoltà a respirare;
  • mancanza di respiro;
  • difficoltà a deglutire;
  • tosse con sangue;
  • drammatica perdita di peso;
  • epilessia, linguaggio alterato, con forma di piccole cellule;
  • dolore intenso

Segni di cancro ai polmoni negli uomini

  • La tosse esaustiva e frequente è uno dei primi segni di cancro ai polmoni. Successivamente, appare l'espettorato, il suo colore potrebbe diventare giallo-verdastro. Quando il travaglio fisico o l'ipotermia tosse si aggravano.
  • Quando respira appare fischiare, mancanza di respiro;
  • Il dolore appare nell'area del torace. Può essere considerato un segno di oncologia in presenza dei primi due sintomi.
  • Quando si tossisce, oltre all'espettorato, può comparire uno scarico sotto forma di coaguli di sangue.
  • Attacchi di apatia, aumento della perdita di forza, aumento della fatica;
  • Con una nutrizione normale, il paziente perde peso in modo brusco;
  • In assenza di processi infiammatori, raffreddori, la temperatura corporea aumenta;
  • La voce diventa rauca, è collegata al danno al nervo della laringe;
  • Da parte della neoplasia, può apparire dolore alla spalla;
  • Problemi con la deglutizione. Ciò è dovuto alla sconfitta delle pareti del tumore dell'esofago e del tratto respiratorio;
  • Debolezza muscolare I pazienti di solito non prestano attenzione a questo sintomo;
  • vertigini;
  • Disturbo del ritmo cardiaco

Cancro al polmone nelle donne

I segni importanti di cancro ai polmoni nelle donne sono disagio al petto. Appaiono in intensità variabile a seconda della forma della malattia. Il disagio diventa particolarmente forte se i nervi intercostali sono coinvolti nel processo patologico. Praticamente non risponde all'arresto e non lascia il paziente.

Le sensazioni spiacevoli sono dei seguenti tipi:

Insieme con i sintomi comuni, ci sono segni di cancro ai polmoni nelle donne:

  • cambiamenti nel timbro della voce (raucedine);
  • linfonodi ingrossati;
  • violazione della funzione di deglutizione;
  • dolore alle ossa;
  • fratture frequenti;
  • ittero - con metastasi al fegato.

La presenza di uno o più segni caratteristici di una singola categoria di malattie degli organi respiratori dovrebbe essere la causa di un ricorso immediato a uno specialista.

Una persona che osserva i sintomi di cui sopra deve informare il medico su di loro o integrare le informazioni che raccoglie con le seguenti informazioni:

  • attitudine al fumo con sintomi polmonari;
  • la presenza di cancro nei parenti di sangue;
  • intensificazione graduale di uno dei suddetti sintomi (è un'aggiunta preziosa, poiché indica un lento insorgere della malattia caratteristica dell'oncologia);
  • esacerbazione acuta dei sintomi sullo sfondo del malessere anteriore cronico, debolezza generale, perdita di appetito e peso corporeo - questa è anche una variante della carcinogenesi.

diagnostica

Come viene determinato il cancro ai polmoni? Fino al 60% delle lesioni polmonari oncologiche vengono rilevate durante la fluorografia profilattica, a diversi stadi di sviluppo.

  • Allo stadio 1, sono registrati solo il 5-15% dei pazienti con carcinoma polmonare.
  • Dal 2 al 20-35%
  • Nella fase 3 -50-75%
  • 4 - più del 10%

La diagnosi per sospetta neoplasia polmonare include:

  • esami clinici generali del sangue e delle urine;
  • esame del sangue biochimico;
  • esame citologico dell'espettorato, arrossamento dai bronchi, essudato pleurico;
  • valutazione di dati fisici;
  • raggi X dei polmoni in 2 proiezioni, tomografia lineare, TC dei polmoni;
  • broncoscopia (fibrobronchoscopia);
  • puntura pleurica (con versamento);
  • toracotomia diagnostica;
  • biopsia del linfonodo.

La diagnosi precoce dà speranza per una cura. Il modo più affidabile in questo caso è una radiografia dei polmoni. Specificare la diagnosi mediante broncografia endoscopica. Con il suo aiuto, è possibile determinare la dimensione e la posizione del tumore. Inoltre, necessariamente effettuato esame citologico - biopsia.

Trattamento del cancro al polmone

La prima cosa che voglio dire è che il trattamento viene eseguito solo da un medico! Nessun trattamento autonomo! Questo è un punto molto importante. Dopo tutto, prima cerchi l'aiuto di uno specialista, maggiore è la possibilità di un esito favorevole della malattia.

La scelta di una strategia di trattamento specifica dipende da molti fattori:

  • Stadio della malattia;
  • Struttura istologica del carcinoma;
  • La presenza di patologie concomitanti;
  • La combinazione di tutti i precedenti fatkorov.

Ci sono diversi trattamenti complementari per il cancro del polmone:

  • Intervento chirurgico;
  • Radioterapia;
  • La chemioterapia.

Trattamento chirurgico

L'intervento chirurgico è il metodo più efficace, che viene mostrato solo negli stadi 1 e 2. Condividi questi tipi:

  • Radicale: rimuovere il sito del tumore primitivo e i linfonodi regionali;
  • Palliative - mirate a mantenere le condizioni del paziente.

chemioterapia

Quando si rileva il carcinoma a piccole cellule, la chemioterapia è il metodo di trattamento principale, poiché questa forma del tumore è più sensibile ai metodi conservativi di trattamento. L'efficacia della chemioterapia è piuttosto elevata e consente di ottenere un buon effetto per diversi anni.

La chemioterapia può essere dei seguenti tipi:

  • curativo - per ridurre le metastasi;
  • adiuvante - usato come misura preventiva per prevenire le ricadute;
  • inadeguato - immediatamente prima dell'intervento chirurgico per ridurre i tumori. Aiuta anche a identificare il livello di sensibilità cellulare al trattamento farmacologico e a stabilirne l'efficacia.

Radioterapia

Un altro metodo di trattamento è la radioterapia: è usato per tumori non resecabili dei polmoni dello stadio 3-4, che consente di ottenere buoni risultati nel carcinoma a piccole cellule, specialmente in combinazione con la chemioterapia. Il dosaggio standard per il trattamento con radiazioni è di 60-70 grigi.

L'uso della radioterapia nel cancro del polmone è considerato un metodo separato se il paziente ha rifiutato di usare la chimica e la resezione non è possibile.

prospettiva

Per fare previsioni accurate per il cancro del polmone, forse, non si assumerà alcun dottore esperto. Questa malattia può comportarsi in modo imprevedibile, in gran parte dovuto alla diversità delle varianti istologiche della struttura dei tumori.

Tuttavia, la cura del paziente è ancora possibile. Di norma, l'uso di una combinazione di chirurgia e radioterapia porta a un esito positivo.

Quante persone vivono con il cancro ai polmoni?

  • In assenza di trattamento, quasi il 90% dei pazienti dopo aver identificato la malattia non vive più di 2-5 anni;
  • con il trattamento chirurgico, il 30% dei pazienti ha la possibilità di vivere più di 5 anni;
  • Con una combinazione di chirurgia, radioterapia e chemioterapia, un altro 40% dei pazienti ha la possibilità di vivere per più di 5 anni.

Non dimenticare la prevenzione, includi:

  • stile di vita sano: corretta alimentazione ed esercizio fisico
  • evitando le cattive abitudini, specialmente il fumo

prevenzione

La prevenzione del cancro del polmone include le seguenti raccomandazioni:

  • Rifiuto delle cattive abitudini, prima di tutto dal fumo;
  • Mantenere uno stile di vita sano: una corretta alimentazione ricca di vitamine e l'esercizio quotidiano, passeggiate all'aria aperta.
  • In tempo per curare le malattie dei bronchi, in modo che non ci sia passaggio alla forma cronica.
  • In onda la stanza, pulizia giornaliera umida dell'appartamento;
  • È necessario ridurre al minimo il contatto con sostanze chimiche dannose e metalli pesanti. Durante il lavoro, assicurarsi di utilizzare dispositivi di protezione: respiratori, maschere.

Se hai i sintomi descritti in questo articolo, assicurati di consultare il tuo medico per una diagnosi accurata.

Botkin.pro - servizio di consulenza video
dottore online

Il tuo dottore è sempre in contatto.

Inizia cercando un dottore

Botkin

  • Iscriviti
  • Trova il tuo dottore
  • Scegli un orario
  • Ottieni una consultazione video e una conclusione

Consultazione video
su Botkin.pro è conveniente

Non occorrono più di due minuti per trovare il medico e iscriversi per una consulenza online con un medico. E puoi ottenere una consultazione video da qualsiasi luogo.

Consultazione online
dottore su Botkin.pro -
veloce conveniente
è disponibile

  • Richiedi assistenza medica senza uscire di casa
  • Riduci l'aspettativa di comunicazione con il tuo medico
  • Dimentica dichiarazioni cartacee.
  • Ricevi una seconda opinione gratuitamente

Raccomandiamo i medici online per le consultazioni video

Gnynorybov Andrei Mikhailovich

Zaplotnaya Anna Alekseevna

Golembovskaya Tatyana Olegovna

Simonyan Vazgen Ashotovich

Gnynorybov Andrei Mikhailovich

Zaplotnaya Anna Alekseevna

Golembovskaya Tatyana Olegovna

Simonyan Vazgen Ashotovich

Medici online per professione

Consultare qualsiasi dispositivo

Utilizzando un'applicazione mobile, consulta ovunque tu sia: in vacanza, in viaggio d'affari o al cottage.

Basta scaricare l'app:

Si fidano di noi

Commenti del paziente

La consultazione video è super. Userò e raccomanderò! Registra e paga per un paio di clic! Canzone !! Non andare da nessuna parte

Giovani spesi con i bambini nella clinica! Quanti contagi sono stati raccolti! È necessario forum mummie per tutti da sapere!

Il nemico non vorrà penzolare attraverso gli ospedali con la cirrosi del fegato. Ben fatto!

Quando viene disturbato da un medico su un telefono cellulare, tormentato rimorso. Ora sono a mio agio per i miei soldi!

Registrati gratuitamente

Dopo esserti registrato sul nostro sito web, avrai accesso al tuo account personale e potrai usufruire di tutti i vantaggi del servizio Botkin.pro.

Completamento della registrazione

Un messaggio con un link di attivazione è stato inviato al tuo indirizzo email. Vai a questo messaggio e attiva il tuo account per accedere al tuo account.

Vuoi condividere le tue impressioni sul nostro servizio?

Cancro ai polmoni

Il cancro del polmone è una neoplasia maligna che si sviluppa dalle ghiandole e dalla membrana mucosa del tessuto polmonare e dei bronchi. Nel mondo moderno, il cancro del polmone tra tutte le malattie oncologiche occupa la prima linea. Secondo le statistiche, questa oncologia colpisce gli uomini otto volte più spesso delle donne, e si è notato che più è vecchia l'età, maggiore è il tasso di incidenza. Ad esempio, gli uomini nella fascia di età da sessanta a settanta anni di cancro ai polmoni soffrono sessanta volte più spesso che fino a quaranta anni. Gli uomini di colore sono particolarmente a rischio.

Carcinoma polmonare - cause

Le cause di questa malattia sono molto diverse, ma tutte possono essere suddivise in indipendenti e dipendenti direttamente dalla persona.

I fattori indipendenti (immutati) includono: la presenza di neoplasie tumorali di altri organi nel paziente, la presenza di cancro ai polmoni nei parenti più prossimi (predisposizione genetica). Oltre a fattori indipendenti includono la presenza di malattia polmonare cronica negli esseri umani (tubercolosi, bronchite cronica, cicatrizzazione del tessuto polmonare, polmonite), età superiore a cinquanta anni, varie malattie endocrine (più spesso nelle donne).

I fattori dipendenti o modificabili includono principalmente il fumo, che è la principale causa confermata di cancro ai polmoni. Le sostanze cancerogene velenose che causano il cancro vengono rilasciate durante la combustione del tabacco e comprendono circa 4000 specie (le più pericolose sono nafthlamina, toluidina, benzpirene, composti nitroso e metalli pesanti: stronzio e nichel). Entrando nei polmoni con fumo di sigaretta per inalazione, tutti i composti di cui sopra sono depositati sulla superficie della mucosa bronchiale, bruciandolo e distruggendo così le cellule viventi, che porta alla morte dello strato mucoso (epitelio ciliato); in seguito, questi composti vengono assorbiti attraverso i vasi sanguigni nel sangue, che li trasporta già in tutto il corpo, portando a cambiamenti simili negli organi interni, nel cervello, nei reni e nel fegato.

Inalato con il fumo di sigaretta, tutti i composti nocivi non vengono portati fuori e non si dissolvono, ma si depositano permanentemente nei polmoni, formando grappoli che coprono lentamente i polmoni con una specie di fuliggine nera. Per fare un confronto: i polmoni di una persona sana hanno una struttura porosa morbida e un colore rosa tenue, ei polmoni di un fumatore hanno un tessuto anelastico grossolano blu o nero o completamente nero.

Il cancerogeno più pericoloso è il benzpirene, che ha un effetto dannoso diretto sulla membrana mucosa dei bronchi e anche in piccole dosi provoca la degenerazione delle cellule normali. Fumare passivamente non è meno pericoloso, dal momento che il fumatore stesso assume una parte piuttosto insignificante del fumo, espirando circa l'80% del fumo nell'aria circostante. Un ruolo importante nel rischio di sviluppare il cancro ai polmoni è giocato dall'esperienza del fumo. Quando fuma più di due pacchetti al giorno e con un'esperienza di oltre dieci anni, il rischio di sviluppare questa oncologia aumenta di 25 volte.

Inoltre, i fattori che aumentano il rischio di cancro ai polmoni comprendono varie esposizioni professionali, tra cui:

- Lavori connessi all'estrazione del carbone, all'industria della gomma, alle miniere di radon

- Lavori di fabbro relativi alla produzione di amianto e alla macinazione di prodotti in metallo

- Lavori sulla produzione di biancheria, cotone e feltro

- Lavoro che comporta uno stretto contatto con sostanze chimiche tossiche e metalli pesanti (alluminio, nichel, cromo, arsenico)

Inoltre, un fattore importante è l'inquinamento dell'aria ambiente. I residenti di megalopoli quotidianamente inalano migliaia di agenti cancerogeni che vengono rilasciati nell'aria a causa della combustione dei carburanti e del funzionamento di molte fabbriche e impianti. Inalazione di tali composti porta infine al fatto che la mucosa delle vie respiratorie rinasce

Cancro polmonare - sintomi

Il sospetto cancro del polmone può essere sintomi che sono suddivisi in generali e specifici. I sintomi più comuni includono debolezza, perdita di appetito, perdita di peso, leggero aumento irragionevole della temperatura, sudorazione.

Sintomi specifici del cancro del polmone:

- Tosse debilitante che si verifica in modo irragionevole (accompagna il cancro dei bronchi). Monitorando attentamente la loro salute, il paziente è in grado di vedere da sé la natura mutata della tosse - diventa dipendente e più frequente, la natura dell'espettorato cambia. Se la tosse si verifica in modo parossistico senza alcuna ragione, dovuta allo sforzo fisico o all'inalazione di aria fredda, ciò indica un'irritazione della mucosa dell'albero bronchiale dovuta al tumore che cresce nel lume. Se si sviluppa un carcinoma polmonare centrale, appare l'espettorato giallo verdastro, causato dalla presenza di concomitanti eventi infiammatori nel tessuto polmonare.

- Forse il sintomo più caratteristico del cancro del polmone è l'emottisi (con espettorato, il sangue viene secreto), in cui il sangue può essere sia sotto forma di grumi scuri o spumoso, rosso vivo. In alcuni casi, il sanguinamento prolungato e intenso delle vie respiratorie porta alla morte dei pazienti. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che l'emottisi può essere sintomatica di tali malattie polmonari come bronchiectasie e tubercolosi polmonare.

- A causa dei continui cambiamenti nel tessuto polmonare, una persona può sperimentare una frequente mancanza di respiro. Se il tumore cresce nei grandi bronchi, sono possibili atelettasia dell'intero polmone e il successivo arresto completo.

- L'aspetto del dolore al petto. Ciò si verifica in concomitanza con la germinazione del tumore della pleura (rivestimento sieroso dei polmoni), che ha molte desinenze dolorose, come pure a causa di concomitanti alterazioni infiammatorie nei polmoni e della germinazione del tumore nel plesso nervoso maggiore e nelle ossa del torace

Nelle fasi iniziali del cancro del polmone, il dolore è assente, il dolore intenso persistente è caratteristico degli stadi avanzati avanzati del tumore.

Forme cliniche radiologiche di cancro ai polmoni:

- Cancro dei bronchi (carcinoma centrale). Si sviluppa nel lume dei bronchi segmentari, lobari e centrali. Un tumore può germinare sia nel lume del bronco che nel tessuto polmonare che circonda il bronco. Nelle fasi iniziali, questa neoplasia non si manifesta affatto e molto spesso non è visibile su raggi X e fluorografia (l'ombra del tumore si fonde con i vasi e il cuore). La presenza di un tumore può essere sospettata solo dalla presenza sul roentgenogram di segni indiretti: la formazione di eventi infiammatori ripetuti nello stesso luogo. Le manifestazioni caratteristiche sono mancanza di respiro, tosse, emottisi e, in casi particolarmente avanzati, alta temperatura corporea e dolore toracico

- Cancro periferico. Si sviluppa nello spessore del tessuto polmonare. La sintomatologia è completamente assente, quindi è sempre rilevata completamente per caso con lo sviluppo di complicanze o come risultato di un sondaggio. Senza mostrarsi, un tumore maligno può raggiungere dimensioni molto grandi. Spesso, tali pazienti, citando una mancanza di sintomi, rifiutano il trattamento.

- Il tumore al polmone in alto è un tipo di cancro periferico. Questa neoplasia è caratterizzata dalla germinazione nei nervi e nei vasi del cingolo scapolare. Nella maggior parte dei casi, tali pazienti vengono trattati da un medico generico o da un neuropatologo con una diagnosi di osteocondrosi o plessite per un periodo piuttosto lungo e raggiungono un oncologo con uno stadio già molto avanzato della malattia.

- Il cancro addominale (la cavità si trova al centro del tumore) è anche un tipo di cancro del polmone periferico. L'occorrenza nella cavità tumorale si verifica a causa della disintegrazione della parte centrale del tumore, che si verifica a causa della mancanza di nutrizione nel processo di crescita. I tumori addominali possono raggiungere dieci o più centimetri e sono facilmente confusi con altri processi infiammatori - cisti polmonari, tubercolosi con disintegrazione, ascessi. Questi malintesi portano spesso al fatto che a causa di una diagnosi errata, il cancro continua a progredire senza controllo senza ricevere un trattamento adeguato.

- Cancro simile alla polmonite. In termini di sintomi, è molto simile alla polmonite, quindi, i pazienti che ricevono un trattamento dal terapeuta per un periodo piuttosto lungo e solo dopo la mancanza di effetto dopo il trattamento con antibiotici, si suggerisce che sia presente un tumore. Il cancro simile alla polmonite è una crescita accelerata e richiede uno o più lobi del polmone

- Le forme atipiche di cancro ai polmoni (cerebrali, ossee, epatiche, ecc.) Sono associate a sintomi di metastasi e non al tumore maligno del polmone stesso. Per una forma cerebrale, una clinica per ictus è tipica (perdita di coscienza si verifica, la parola è disturbata, gamba e braccio smettono di funzionare sul lato opposto della lesione, sono possibili fenomeni convulsi, visione doppia e mal di testa). La forma ossea del cancro è caratterizzata da dolore alla colonna vertebrale, alle ossa degli arti e al bacino; abbastanza spesso ci sono fratture spontanee. La forma epatica si manifesta con alterazioni del sangue, ittero, pesantezza nell'ipocondrio destro e aumento del fegato

- I tumori metastatici sono screening dal tumore principale di qualsiasi altro organo (secondo polmone, prostata, intestino, seno, ecc.) E hanno la struttura del tumore originale, così come la capacità di crescere, interrompendo in tal modo l'adeguato funzionamento dell'organo. A volte le metastasi raggiungono dimensioni molto grandi (dieci o più centimetri), che possono portare alla morte dei pazienti da anomalie degli organi interni (insufficienza respiratoria ed epatica, aumento della pressione intracranica, ecc.) O come risultato di avvelenamento da prodotti vitali del tumore. Molto spesso le metastasi derivano da tumori del secondo polmone, della mammella e dell'intestino, a causa della specificità della circolazione sanguigna dell'organo (una rete vascolare molto sviluppata e molto piccola, le cellule tumorali del sangue si depositano e iniziano a crescere formando metastasi nel tempo). Un tumore maligno da qualsiasi organo può metastatizzare ai polmoni

Cancro polmonare - tipi

Il cancro del polmone è diviso in due tipi (a seconda del tipo di cellule): piccola cellula e cellula non piccola.

Il carcinoma a piccole cellule (meno comune) è una neoplasia molto aggressiva, poiché può diffondersi molto rapidamente in tutto il corpo metastatizzando verso altri organi. Come regola generale, il cancro a piccole cellule si verifica nei fumatori e, nel momento in cui viene formulata la diagnosi, si verifica una diffusa metastasi nel 60% dei pazienti.

Il carcinoma polmonare non a piccole cellule è molto più comune, relativamente lento da sviluppare e diviso in tre tipi: carcinoma polmonare a grandi cellule, carcinoma polmonare a cellule squamose (cresce lentamente e si sviluppa da cellule piatte) e adenocarcinoma (si sviluppa da cellule produttrici di muco)

Carcinoma polmonare - fasi

Sulla base del grado di cancro nel tessuto polmonare circostante e in altri organi, ci sono quattro fasi del cancro del polmone.

Fase 1 Il tumore maligno è piccolo e non si è diffuso ai linfonodi. Questo stadio è diviso in 1A e 1B. Allo stadio 1A, il tumore raggiunge non più di tre centimetri nel diametro maggiore. A questo stadio del cancro, il tasso di sopravvivenza per cinque anni è di circa il 40% per il carcinoma a piccole cellule e del 55-75% per il carcinoma a piccole cellule. Allo stadio 1B, il tumore ha da tre a cinque centimetri nel diametro maggiore, mentre non si diffonde ad altre parti del corpo e ai linfonodi. In questa fase del cancro, il tasso di sopravvivenza per cinque anni è di circa il 20% per il carcinoma a piccole cellule e del 45-60% per il carcinoma a piccole cellule.

Fase 2 Anche suddiviso in 2A e 2B. Allo stadio 2A, il tumore raggiunge da cinque a sette centimetri nel diametro maggiore, mentre non si diffonde ai linfonodi; o ha meno di cinque centimetri di diametro, mentre colpisce i linfonodi più vicini al polmone. A questo stadio del cancro, il tasso di sopravvivenza nell'arco di cinque anni è di circa il 40% per il carcinoma a piccole cellule e del 35-45% per il carcinoma a piccole cellule. Allo stadio 2B, il tumore di diametro raggiunge sette centimetri, mentre non si diffonde ai linfonodi; oppure può avere un diametro fino a cinque centimetri, mentre cresce nei linfonodi più vicini. In questa fase, il tasso di sopravvivenza nell'arco di cinque anni è di circa il 20% con carcinoma a piccole cellule e del 25-35% con carcinoma a piccole cellule

Fase 3 Suddiviso in 3A e 3B. Allo stadio 3A, il tumore raggiunge un diametro superiore a sette centimetri e si estende alla formazione più vicina (diaframma, pleura, ecc.) E ai linfonodi. Inoltre, il tumore può diffondersi ai linfonodi situati vicino al cuore. In questa fase, il tasso di sopravvivenza nell'arco di cinque anni è del 15% per il carcinoma a piccole cellule e del 20-25% per il carcinoma a piccole cellule. Nello stadio 3B, il tumore si diffonde ai linfonodi polmonari opposti del torace, al diaframma, al centro del torace e al rivestimento del cuore. In questa fase, il tasso di sopravvivenza nell'arco di cinque anni è del 10% per il carcinoma a piccole cellule e del 6-10% per il carcinoma a piccole cellule

Fase 4. In questa fase del cancro del polmone, il tumore si metastatizza ad altri organi. In questa fase, il tasso di sopravvivenza nell'arco di cinque anni è dell'1% per il carcinoma a piccole cellule e dal 2% al 15% per il carcinoma a piccole cellule

Cancro polmonare - diagnosi

La diagnosi di questa neoplasia maligna è una vera sfida, dal momento che i tumori possono molto spesso essere mascherati come altre malattie polmonari (tubercolosi, ascessi, polmonite). Questo è il motivo per cui oltre il cinquanta per cento dei tumori del polmone viene rilevato già in fasi inutilizzabili (trascurate). All'inizio del loro sviluppo, i tumori non si manifestano e possono essere rilevati solo per caso o con lo sviluppo di complicanze. Per diagnosticare tempestivamente questa malattia, tutte le persone vengono mostrate almeno una volta all'anno per sottoporsi all'esame radiologico dei polmoni.

Se si sospetta un cancro ai polmoni, vengono eseguiti i seguenti test:

- Fluorografia e radiografia dei polmoni

- Tomografia a raggi X a strati del sito polmonare sospetto

- Risonanza magnetica o tomografia computerizzata del torace effettuata con mezzo di contrasto per via endovenosa

- Broncoscopia. Questo metodo viene utilizzato per identificare i tumori dell'albero bronchiale.

- Indicatori di espettorato e tumore

- Toracoscopia e biopsia tumorale

A causa della mancanza di un metodo di esame universale che consenta di distinguere un tumore polmonare maligno da altre malattie del 100%, viene eseguito l'intero complesso di esami sopra menzionato. Se la diagnosi rimane poco chiara anche dopo un esame completo, al fine di prevenire l'omissione di un tumore maligno, viene mostrata un'operazione diagnostica.

Cancro polmonare - trattamento

La tattica del trattamento del cancro del polmone dipende dal tipo di tumore (cellula piccola / cellula non piccola), dallo stadio della progressione della malattia e dalle condizioni generali del paziente. Per il trattamento di questa oncologia, ci sono tre metodi principali che possono essere utilizzati singolarmente o in combinazione: trattamento chirurgico, radioterapia e chemioterapia. Tuttavia, il metodo principale che dà speranza per il recupero è la chirurgia.

Il trattamento chirurgico del cancro del polmone, a seconda della prevalenza del cancro, è un intervento chirurgico per rimuovere il tumore, lobo / polmone intero. Di regola, il trattamento chirurgico viene effettuato nel carcinoma polmonare non a piccole cellule, dal momento che una piccola cellula, a causa di un decorso più aggressivo, richiede altri metodi di trattamento (chemioterapia, radioterapia). Inoltre, l'operazione non è raccomandata nei casi in cui vi siano gravi comorbilità, il tumore colpisce la trachea o si è diffuso ad altri organi. Per la distruzione delle cellule tumorali, che spesso rimangono ancora dopo l'intervento chirurgico, vengono prescritti corsi di radioterapia e chemioterapia.

Radioterapia - irradiazione di un tumore, sospensione della crescita o morte di cellule cancerose. Questo metodo di trattamento è efficace nei tumori polmonari a piccole cellule e non a piccole cellule. La radioterapia è prescritta in caso di presenza di varie controindicazioni all'operazione o durante la diffusione ai linfonodi. Molto spesso, per ottenere la massima efficacia del trattamento, è indicata la combinazione della radioterapia con la chemioterapia.

La chemioterapia. Questo metodo di trattamento del cancro del polmone si basa sull'assunzione di farmaci speciali che uccidono o sospendono la crescita e la riproduzione delle cellule tumorali (Docetaxel, Doxorubicina, Bevacizumab, ecc.). La chemioterapia è ugualmente adatta per il trattamento del carcinoma polmonare a piccole cellule e non a piccole cellule. Anche se questo tipo di terapia è uno dei metodi più utilizzati, in alcuni casi non porta a una cura completa per questa neoplasia maligna. Tuttavia, la chemioterapia può prolungare significativamente la vita del paziente anche negli stadi molto avanzati del cancro.

Il metodo più significativo per la prevenzione del cancro del polmone è la completa cessazione del fumo. Inoltre, ove possibile, dovrebbero essere evitate condizioni di lavoro dannose (contatto diretto con amianto, carbone, nichel e altre sostanze nocive). È obbligatorio che una volta all'anno si raccomanda a tutti gli adulti di sottoporsi all'esame a raggi X dei polmoni (fluorografia). Il precedente tumore polmonare è stato rilevato, maggiori sono le possibilità di una persona per un trattamento efficace, che porterà al recupero.

Segni, sintomi, stadi e trattamento del cancro del polmone

Nella struttura del cancro, questa è una delle patologie più comuni. La base del carcinoma polmonare è la degenerazione maligna dell'epitelio del tessuto polmonare e l'alterato scambio d'aria. Le cellule maligne sono anche chiamate di basso grado (sul tema: carcinoma polmonare di basso grado). La malattia è caratterizzata da un'elevata mortalità. Il principale gruppo a rischio è il fumo di uomini tra i 50 e gli 80 anni. Una caratteristica della moderna patogenesi è una diminuzione dell'età della diagnosi primaria e una maggiore probabilità di cancro ai polmoni nelle donne. (in tema: cancro polmonare benigno)

Statistiche sul cancro del polmone

Le statistiche di incidenza del cancro del polmone sono controverse e frammentate. Tuttavia, l'influenza di alcune sostanze sullo sviluppo della malattia è stata chiaramente stabilita. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) riferisce che la causa principale del cancro del polmone è il fumo di tabacco, che provoca fino all'80% di tutti i casi riportati di questo tipo di cancro. In Russia, circa 60 mila persone si ammalano ogni anno.

Il gruppo principale di casi è costituito da fumatori a lungo termine di età compresa tra i 50 e gli 80 anni, questa categoria costituisce il 60-70% di tutti i casi di cancro ai polmoni e il tasso di mortalità è del 70-90%.

Secondo alcuni ricercatori, la struttura dell'incidenza di varie forme di questa patologia a seconda dell'età è la seguente:

fino al 45-10% di tutti i casi;

da 46 a 60 anni - il 52% dei casi;

da 61 a 75 anni -38% dei casi.

Fino a poco tempo fa il cancro del polmone era considerato prevalentemente una malattia maschile. Attualmente, vi è un aumento dell'incidenza delle donne e una diminuzione nell'età del rilevamento primario della malattia. I ricercatori attribuiscono questo fenomeno a un aumento del numero di fumatori donne (fino al 10%) e di persone che lavorano in industrie pericolose.

Il numero di donne malate dal 2003 al 2014 aumentato di circa il 5-10%.

Attualmente, la proporzione di genere dell'incidenza del cancro del polmone è:

nel gruppo di fino a 45 anni - quattro uomini a una donna;

da 46 a 60 anni: otto a uno;

da 61 a 75 anni - cinque a uno.

Quindi, in gruppi fino a 45 e dopo 60 anni, c'è un aumento significativo nei pazienti del sesso debole.

Quanti vivono con il cancro ai polmoni?

La malattia è caratterizzata da un'elevata mortalità. Questa caratteristica è associata all'importanza della funzione respiratoria per il corpo.

La vita può continuare con la distruzione del cervello, del fegato, dei reni, di qualsiasi altro organo fino a quando il respiro si ferma o il cuore si ferma. In accordo con i canoni della fisiopatologia moderna, la morte biologica è una cessazione della respirazione o del battito del cuore.

A un certo stadio della carcinogenesi in un paziente, si osserva una rapida estinzione delle funzioni vitali con una diminuzione dell'attività respiratoria dei polmoni. È impossibile compensare la funzione del polmone con dispositivi artificiali, il processo di scambio d'aria (aria atmosferica - polmoni - sangue) è unico.

Ci sono statistiche sulla probabilità di sopravvivenza a cinque anni di persone in diversi stadi del cancro del polmone. Chiaramente, ci sono più possibilità di salvare vite umane in pazienti che ricevono assistenza medica nelle prime fasi del cancro. Tuttavia, senza avere informazioni complete sulle caratteristiche della patogenesi, non è etico dare una prognosi individuale.

Nel frattempo, il tasso di sopravvivenza dei pazienti è statisticamente significativamente più alto a diverse localizzazioni della lesione alla periferia o al centro del polmone, dove sono concentrate le principali vie aeree, molti vasi grandi e nodi nervosi.

Elevate possibilità di sopravvivenza a lungo termine nelle lesioni polmonari periferiche. Ci sono casi di aspettativa di vita di oltre dieci anni dal momento della diagnosi. La peculiarità della carcinogenesi della forma periferica del cancro è il decorso lento e l'assenza prolungata di una risposta dolorosa. I pazienti anche del quarto stadio hanno condizioni fisiologiche relativamente buone e non sentono dolore. Solo in un periodo critico, l'affaticamento aumenta, il peso diminuisce e il dolore si sviluppa dopo metastasi agli organi vitali.

Scarse probabilità con una forma centrale di cancro. L'aspettativa di vita dal momento della diagnosi non supera i 3-4 anni. La carcinogenesi attiva dura in media 9-12 mesi. Il tumore è caratterizzato da aggressività, soprattutto nelle ultime fasi, quando qualsiasi trattamento moderno è inefficace, è caratterizzato dallo sviluppo della sindrome del dolore nella sconfitta dei bronchi centrali e delle metastasi agli organi vicini.

È chiaro che quanto sopra è informazioni condizionali. Il cancro è sempre una malattia imprevedibile, accompagnata dalla crescita esplosiva delle cellule, o il processo inverso e l'inibizione della carcinogenesi (sul tema: cancro ai polmoni nei bambini).

Inoltre, l'aggressività del cancro dipende dalla struttura microscopica (istologica) delle cellule, ad esempio, a cellule piccole o non a piccole cellule (sotto forma di cellule tumorali).

I medici hanno meno probabilità di prolungare la vita dei pazienti con carcinoma a piccole cellule, anche dopo operazioni radicali e recidiva di carcinogenesi.

Sintomi del cancro del polmone

Il cancro del polmone, in particolare le sue forme periferiche, è difficile da diagnosticare nelle prime fasi della carcinogenesi.

Le cause degli errori diagnostici sono dovute a:

densità simile di cellule normali e tumori maligni, mascheramento delle cellule colpite sotto quelle sane - tutto questo complica la diagnosi, compresi i metodi di visualizzazione;

la posizione della lesione sotto il tessuto osseo del torace;

l'assenza di linfonodi regionali localizzati vicino alla superficie della pelle e che rispondono più rapidamente alla patogenesi;

debole sensibilità al dolore delle aree periferiche dei polmoni che non hanno recettori del dolore;

un alto livello di protezione compensatoria, rispettivamente, una lunga assenza di sintomi clinici pericolosi, diagnosi confuse con somiglianze con malattie suscettibili di trattamento medico e non chirurgico.

I passaggi diagnostici per determinare i sintomi del cancro del polmone e i suoi tipi includono l'accumulo o la sintesi di informazioni cliniche, morfologiche e istologiche sulla malattia e la loro successiva analisi.

Pertanto, la diagnosi di qualsiasi malattia, incluso questo, comprende due aree di ricerca (sintesi e analisi) e tre fasi di diagnosi (segni primari, sintomi comuni, sintomi differenziali):

Segni primari della malattia Sentimenti del paziente sotto forma di emottisi, tosse, affaticamento, progressiva dimagrimento, cattivo odore durante la respirazione e altri segni con cui una persona che si sente male, consultare un medico per consultare e determinare le cause di indisposizione.

Sintomi generali Determinazione della localizzazione della patogenesi (nella parte centrale, periferica, apicale del polmone). stabilito:

metodi fisici (esame, palpazione, percussione o picchiettamento per determinare aree di suono alterato, auscultazione o ascolto di cambiamenti nel rumore respiratorio);

tecniche di imaging, tra cui ionizzazione - raggi X, TC e modifiche, radioisotopi, PET, PET-CT; non ionizzante - ultrasuoni, risonanza magnetica e modificazioni;

metodi di laboratorio (clinici generali, specifici, compresi i marcatori tumorali).

Sintomi differenziali Necessiti dagli oncologi per chiarire i cambiamenti a livello cellulare e microfisiologico, per esempio, per determinare forme di cancro o le loro varietà non a piccole cellule e piccole cellule. Sono determinati dai metodi citologici e istologici in varie modifiche, a volte integrati da metodi di visualizzazione strumentale, i metodi PET e PET-CT sono i più informativi qui.

Negli esami di screening oncologico moderni sono il metodo più promettente per la diagnosi precoce. Questo è un esame clinico su larga scala di una popolazione sana in condizioni di salute. Lo screening di alcune forme di cancro sostituisce efficacemente la diagnosi con il classico metodo a tre fasi. Sfortunatamente, gli studi di screening per determinare il cancro del polmone nel nostro paese non sono condotti a causa della scarsa efficacia del rilevamento strumentale della malattia.

Per l'introduzione diffusa dello screening è necessario:

disponibilità di dispositivi diagnostici altamente sensibili efficaci;

personale medico altamente qualificato;

vigilanza oncologica della popolazione.

Se le prime due condizioni sono state soddisfatte più o meno con successo dallo stato, il nostro articolo richiede un aumento della vigilanza oncologica e un senso di responsabilità per la nostra salute.

Non cerchiamo assolutamente di fare di un oncologo ogni lettore. Il nostro compito è ottimizzare la cooperazione tra il paziente e il medico. Dopotutto, è al medico del policlinico locale che cade ogni nono casi su dieci di cancro ai polmoni.

Tosse per cancro ai polmoni

La tosse è una reazione protettiva degli organi respiratori alla stimolazione di specifici recettori. Si verifica durante effetti a breve termine o prolungati endogeni (interni) o esogeni (esterni, estranei) sui recettori.

Durante l'assunzione iniziale, provare a descrivere in modo molto accurato il riflesso della tosse se presente. Sebbene la tosse non sia un sintomo patognomonico del cancro del polmone, a volte indica la natura della patogenesi. La combinazione di metodi di ricerca - tosse, percussione e radiografia può fornire al medico materiale prezioso per l'analisi durante la diagnosi iniziale.

I suoni patologici (duraturi) della tosse sono caratterizzati come:

I seguenti suoni di tosse non sono tipici del danno polmonare: forte, forte, corto. Sono molto probabilmente caratterizzati da lesioni della laringe e della trachea, o oncologia in queste aree. Tosse quando i recettori irritanti localizzati sulle corde vocali, appare un suono rauco o rauco.

Suoni caratteristici della tosse quando la stimolazione del recettore nel tessuto polmonare:

Debole, prolungato, sordo, profondo - caratterizza la diminuzione dell'elasticità del polmone o dei processi patologici disseminati nei tessuti.

Doloroso, trasformandosi in una forma parsimoniosa - tosse, indica il coinvolgimento nella patogenesi della pleura attorno al polmone, o la localizzazione della patogenesi nei grandi bronchi della zona centrale, sensibile al dolore. Il dolore aumenta con il movimento del torace. Se durante l'auscultazione (ascolto) dei polmoni viene rilevata una combinazione di tosse dolorosa e rumore da schizzi, significa un accumulo di liquido tra il polmone e la pleura.

con una buona (liquida) tosse del contenuto - patogenesi acuta nei polmoni.

con scarico viscoso - patogenesi cronica nei polmoni.

Una tosse secca può precedere lo sviluppo di una tosse umida, o una tosse umida si trasforma in una tosse secca. Il fenomeno della tosse secca è caratteristico dell'irritazione cronica del recettore senza la formazione di essudato nel polmone. Potrebbe anche essere una neoplasia in crescita senza processi infiammatori e necrotici intorno al nidus.

La cessazione improvvisa e pericolosa della tosse è uno dei possibili segni di una soppressione del riflesso dovuta allo sviluppo dell'intossicazione.

Ti ricordiamo che non dovresti trarre conclusioni indipendenti. Le informazioni vengono fornite in modo che il paziente possa meglio descrivere i propri sentimenti al medico in presenza di un riflesso della tosse. La diagnosi finale è fatta sulla base del complesso di ricerca.

Sangue per cancro ai polmoni

I pazienti hanno sempre paura dell'escrezione di sangue dalle vie respiratorie. Questo fenomeno è chiamato emottisi. Non necessariamente un segno di cancro ai polmoni. Il sangue dai polmoni non è un sintomo specifico del cancro del polmone.

L'isolamento del sangue dal naso è una manifestazione della violazione dell'integrità di uno dei vasi sanguigni delle vie aeree. L'isolamento del sangue dalla cavità orale provoca confusione tra i non professionisti.

Isolamento del sangue da:

organi digestivi - sangue scuro (il colore dei fondi di caffè) a causa degli effetti degli enzimi digestivi o del succo gastrico;

organi respiratori - il sangue è prevalentemente scarlatto, talvolta rosso scuro, sempre schiumoso a causa della miscela di aria.

Le cause dell'emottisi polmonare sono diverse e accompagnano le malattie con patogenesi negli organi respiratori umani. Tra loro ci sono:

emorragia interna nelle lesioni del torace;

ascessi nel polmone o nel tratto respiratorio;

Potrebbero esserci altre ragioni. Sanguinamento nel cancro del polmone di solito significa danni a uno dei vasi del mediastino o della parte centrale del polmone. L'emottisi è un sintomo pericoloso, in particolare con una massiccia perdita di sangue interna.

Segni di emorragia massiccia:

scarica scarlatta abbondante, lento sanguinamento rosso scuro;

progressivo deterioramento della salute;

pallore di mucose;

I primi segni di cancro ai polmoni

Possono essere significativamente diversi dai sintomi usuali, come tosse, mancanza di respiro, emottisi e altri sintomi caratteristici del cancro del polmone.

Attenzione! I seguenti sintomi non devono essere considerati pericolosi senza conferma medica. Non sempre sono associati a patologie mortali.

Una persona che può essere diagnosticata con cancro del polmone riceve un rinvio ai medici nelle seguenti specialità:

un neurologo, se il paziente ha mal di testa a grappolo (parossistico) e dolori simili a attacchi di osteocondrosi;

un oculista o un neurologo, in violazione della mobilità e delle dimensioni della pupilla dell'occhio o modificare la pigmentazione dell'iride;

al terapeuta, in caso di sospetto raffreddore con tosse secca, eventualmente lieve ipertermia (aumento della temperatura corporea);

al terapeuta o al phthisiologist, con una tosse umida, respiro sibilante nei polmoni, emottisi, una brusca diminuzione del peso corporeo, debolezza generale;

cardiologo, con mancanza di respiro, dolore al cuore dopo un piccolo sforzo, debolezza generale.

Una persona che osserva i sintomi di cui sopra deve informare il medico su di loro o integrare le informazioni che raccoglie con le seguenti informazioni:

attitudine al fumo con sintomi polmonari;

la presenza di cancro nei parenti di sangue;

intensificazione graduale di uno dei suddetti sintomi (è un'aggiunta preziosa, poiché indica un lento insorgere della malattia caratteristica dell'oncologia);

esacerbazione acuta dei sintomi sullo sfondo del malessere anteriore cronico, debolezza generale, perdita di appetito e peso corporeo - questa è anche una variante della carcinogenesi.

Cause di cancro ai polmoni

I polmoni sono l'unico organo interno di una persona che è in contatto diretto con l'ambiente esterno. L'aria inalata raggiunge gli alveoli invariati. Le microparticelle presenti nell'aria indugiano sulle pareti delle mucose. Il costante contatto con l'ambiente esterno determina la caratteristica principale dell'epitelio polmonare - l'aumento del tasso di rinnovamento di generazioni di cellule di membrana mucosa bronchiale.

Le funzioni del filtro biologico sono eseguite da membrane mucose mediante:

microvilli che rivestono le vie respiratorie;

epitelio che produce muco;

riflesso della tosse del recettore.

Le cellule epiteliali sono a contatto con gli aerosol di aria inalata, costituiti da particelle liquide e / o solide, tra cui:

naturale - polvere, polline delle piante;

antropogenico: fumo di tabacco, gas di scarico delle automobili, polveri di fabbriche, miniere, miniere, centrali termoelettriche.

Perché il lettore capisca cosa viene detto, un aerosol è una sospensione stabile nel gas (aria):

particelle ultra-piccole di liquido - nebbia;

supersmall solids: fumo;

piccole particelle - polvere.

La composizione di nebbia, fumo e polvere può includere sostanze inorganiche e organiche aggressive, tra cui polline delle piante, funghi microscopici, batteri, virus che influenzano negativamente i microvilli dell'epitelio.

Cellule epiteliali deboli protette sono ogni secondo sotto l'influenza di fattori patogeni esterni, che aumenta notevolmente la probabilità di mutazioni patologiche e lo sviluppo di tumori nei polmoni.

Potenziali fattori per il cancro del polmone:

Alto tasso di apoptosi epiteliale: più nuove cellule si formano, maggiore è la probabilità di mutazioni del cancro (fattore naturale);

La relativa insicurezza dei tessuti delicati dagli effetti di aerosol dannosi di aria inalata (un fattore provocante).

È stato osservato che la probabilità di sviluppare un cancro ai polmoni è direttamente correlata all'invecchiamento del corpo, ai prerequisiti genetici e alle malattie polmonari croniche.

Fattori di rischio del cancro del polmone

Colpisce principalmente le persone che sono a lungo sotto l'influenza di fattori fisici, chimici e biologici, oltre ad avere una predisposizione genetica.

Fumo di tabacco Circa l'80% di quelli con cancro del polmone sono fumatori attivi, ma sono stati osservati gli effetti dannosi del fumo di tabacco e del fumo passivo (Fatti ed effetti del fumo durante la gravidanza).

Radon (elemento leggermente radioattivo). La radiazione alfa del radon entra nella radiazione naturale della terra. La potenza della radiazione è bassa, tuttavia, sufficiente a stimolare le mutazioni nelle cellule del tratto respiratorio. Il radon sotto forma di gas si accumula negli scantinati delle case, penetra nello spazio abitativo attraverso il sistema di ventilazione, attraverso gli spazi tra il seminterrato e il primo piano.

Predisposizione genetica. La presenza di ripetuti casi di cancro ai polmoni in parenti di sangue.

Età. L'invecchiamento fisiologico aumenta significativamente il rischio di sviluppo di mutazioni patologiche delle cellule epiteliali.

Rischi professionali Alta probabilità di contatto sul posto di lavoro con cancerogeni volatili e polverosi:

l'amianto è utilizzato nella costruzione, nella produzione di materiali da costruzione, prodotti in gomma, fa parte dei fluidi di perforazione;

cadmio - nella composizione dei saldanti usati dai gioiellieri, quando si saldano circuiti elettronici, trattamenti anticorrosione, nella produzione di batterie e celle solari;

il cromo è usato nella metallurgia come componente degli acciai legati;

Arsenico - utilizzato in metallurgia, pirotecnica, microelettronica, produzione di vernici, industria della pelle;

un paio di coloranti sintetici sulla base del nitro-smalto - utilizzati nella costruzione, pittura;

gas di scarico - i lavoratori di riparazione auto soffrono;

Radiazioni ionizzanti (gamma, beta, raggi X) - sono ricevute dai lavoratori di uffici radiologici e centrali nucleari.

Fattori endogeni, tra cui malattie polmonari croniche (tubercolosi, broncopolmonite);

Fattori non chiari In un certo numero di pazienti è impossibile stabilire le cause della malattia con metodi moderni.

Articolo correlato: Pulizia dei polmoni dopo il fumo, inclusa la rimozione accelerata della nicotina dal corpo

Classificazione del cancro polmonare

Senza un addestramento preliminare è molto difficile capire i tipi e le differenze delle forme di cancro ai polmoni. Nella medicina pratica hanno usato termini complessi per la loro designazione. Esistono molti tipi e forme di cancro. Abbiamo semplificato al massimo il compito e chiarito le differenze. Tutti i termini usati per riferirsi a forme di cancro si inseriscono nella nostra classificazione semplificata e adattata.

Classificazione per localizzazione del focus primario. Un tumore canceroso può essere localizzato in diverse parti del polmone:

Cancro centrale - situato nel centro del polmone, dove si trovano grandi bronchi, vasi e gangli;

Cancro periferico - situato ai lati del polmone, dove piccoli bronchioli, piccoli vasi sanguigni - capillari, piccoli recettori del dolore sono localizzati;

Cancro apicale (cancro del polmone mediastinico) - situato sulla parte superiore del polmone, questo è un tipo di cancro periferico. È caratterizzato da sintomi distraenti dovuti al coinvolgimento dei vasi sanguigni della clavicola e del ganglio stellare. Il Pankost si manifesta con sintomi neurologici: sul viso (asimmetria), nelle pupille (diversa forma, omissione, restringimento, altre), nella testa (grave mal di testa a grappolo). Ciò confonde i diagnostici con una molteplicità di manifestazioni e la mancanza di visualizzazione a raggi X dei foci tumorali.

Localizzazione atipica Coinvolgimento nella carcinogenesi della metà anteriore e / o superiore del mediastino - gli organi del centro del torace che si trovano tra i polmoni destro e sinistro.

Descrivendo la localizzazione del cancro, il radiologo di solito fa un'aggiunta, indicando la forma del tumore, ad esempio:

nodoso o altro.

Quindi, secondo la localizzazione di un tumore nel corpo, il cancro può essere: centrale, apicale, periferico, e anche a destra, a sinistra o bilaterale. La forma della crescita del tumore è nodosa, ramificata o mista.

La suddetta classificazione non tiene conto della struttura microscopica delle cellule tumorali. Per la differenziazione, l'analisi istologica viene utilizzata per chiarire le caratteristiche della struttura microscopica del tumore.

È noto che le caratteristiche microscopiche della struttura della cellula tumorale determinano la patogenesi della malattia, tra cui:

tasso di crescita del tumore;

localizzazione primaria del focus primario;

aggressività - una tendenza a metastatizzare.

La conoscenza viene utilizzata dai medici per determinare le strategie di trattamento. Nel nostro caso, questo è necessario per una comprensione generale della carcinogenesi.

Classificazione basata su differenze istologiche di cellule:

Carcinoma polmonare non a piccole cellule. Questo è un gruppo di tumori composto da diverse forme strettamente correlate. La proporzione totale di forme non a piccole cellule nella struttura del cancro del polmone è di circa l'80-85%. La combinazione si basa sulla somiglianza morfologica delle cellule, ma ogni forma ha alcune peculiarità. Il carcinoma a cellule non piccole combina forme di:

Carcinoma a piccole cellule Gruppo più omogeneo Include circa il 10-15% dei casi clinici di cancro del polmone. Differisce l'aggressività speciale. Il tasso di raddoppio del volume tumorale di questa forma è di circa 30 giorni contro più di 100 giorni in forme non a piccole cellule.

Abbiamo dato una classificazione generalizzata del cancro del polmone. Esistono tipi più sottili di cancro, ma vengono utilizzati nelle discussioni scientifiche per descrivere la carcinogenesi. Maggiori informazioni sui moduli comuni di seguito.

Stage Lung Cancer

In oncologia, per comodità di descrizione, si distinguono le fasi della malattia. La stadiazione della carcinogenesi è un concetto condizionale, ma è molto conveniente e consente di standardizzare e semplificare la descrizione della malattia nella comunicazione professionale.

Secondo la classificazione internazionale, lo stato di carcinogenesi è solitamente indicato dalle prime lettere delle parole latine:

Tumore (tumore), significa un tumore, al fine di ridurre l'uso della prima lettera della parola - T, è integrato con simboli digitali da uno a quattro per caratterizzare la dimensione del tumore.

Un nodo denota linfonodi regionali, con lo scopo di contrazione usando la prima lettera della parola - N, che è integrata con numeri da uno a tre per indicare il grado di coinvolgimento dei nodi.

Metastasi (metastasi), significa la presenza di escrescenze di un tumore maligno in organi distanti, per ridurre l'uso della prima lettera - M, che è completata dai numeri zero o uno e caratterizza il grado di crescita.

Usa la designazione aggiuntiva dell'aggressività delle cellule tumorali scrivendo la lettera G. Denote G1 altamente differenziato (cellule non aggressive). Inoltre, in ordine di crescente aggressività al corpo umano - G2, sol3, sol4.

Allo stesso modo, indicano l'assenza di cambiamenti visibili nel corpo e condizioni precancerose con l'aggiunta di simboli:

Informazioni insufficienti per descrivere lo stato del tumore: la lettera (x)

Tumore non rilevato - lettera (0)

Cancro non invasivo - una combinazione di lettere (è) o (carcinoma in situ).

Usando denominazioni simili, presentiamo una descrizione delle fasi del cancro del polmone.

Carcinoma polmonare di stadio 1

T1 - La dimensione della neoplasia non supera i tre centimetri di diametro (su una radiografia). N0 - i linfonodi non sono interessati Metastasi - M0 mancano

A differenza del cancro al seno - cancro al seno (vedi qui), la prima fase del cancro del polmone (RL) ha difficoltà nella diagnosi.

Ad esempio, linfonodi con:

Cancro al seno - liberamente sentito a mano, a partire dalle prime fasi della carcinogenesi;

XR - visibile solo sulle radiografie o utilizzando altre complesse tecniche di imaging, poiché i linfonodi (peribronchiale o radice polmonare) si trovano in profondità nel torace.

Tumore polmonare in stadio 2

T2 - La dimensione del tumore varia da 3 a 6 cm di diametro. Questo gruppo comprende anche tumori di qualsiasi altra dimensione sufficiente a bloccare il bronco, che viene rilevato su una radiografia sotto forma di atelettasia focale (collasso) o polmonite (indurimento) del tessuto polmonare sulla periferia del bronco. Fasi tumorali e patologiche di piccole dimensioni possono essere viste sulla radiografia nella regione centrale, molto più difficile - alla periferia e all'apice del polmone.

Coinvolgimento nella carcinogenesi dei linfonodi regionali del secondo stadio - N1. Ciò significa un danno unilaterale ai linfonodi da parte delle cellule tumorali. M0 o M1 - significa che le metastasi con la stessa probabilità possono essere assenti e trovarsi negli organi vicini.

Carcinoma polmonare di stadio 3

T3 - La dimensione del tumore ha più di 6 centimetri di diametro. Un tumore può anche essere di qualsiasi altra dimensione, ma va alla parete toracica e all'area di separazione dei bronchi principali, al diaframma, o è un tumore che causa atelettasia o indurimento dell'intero polmone. N2 - coinvolgimento nella carcinogenesi dei linfonodi distanti sul lato affetto o nella biforcazione dei bronchi principali. M1 - ci sono segni di metastasi negli organi lontani dai polmoni.

Stadio 4 del cancro del polmone

T4 - La dimensione del tumore non ha importanza. Il tumore si estende oltre il torace, colpisce principalmente gli organi vicini (cuore, tratto digestivo, vertebre toraciche), è caratterizzato dall'accumulo di liquido nella cavità pleurica. N3 - danno totale ai linfonodi del lato affetto, lesioni multiple sul lato opposto. M1- più metastasi distanti.

Tipi di cancro ai polmoni

Il cancro del polmone si distingue per il sito di localizzazione (periferico o centrale), così come per la struttura istologica citologica delle cellule (cellula piccola, cellula non piccola).

Cancro polmonare periferico

La particolarità di questo tipo di cancro è che il tumore si sviluppa a causa di mutazioni sulla superficie dei piccoli bronchi - subsegmentali (3-5 ordini di grandezza) e piccoli (6-16 ordini di grandezza).

Per mettere in chiaro: un albero bronchiale polmonare è costituito da bronchi in ordine decrescente di diametro da 1 bronco principale a ordine di bronchi 16. Piccoli, 16 ordini di grandezza, entrano in bronchioli ancora più piccoli e nelle strutture finali - gli alveoli.

Il significato clinico della sconfitta dei bronchi più piccoli e più piccoli:

assenza prolungata di sintomi (nessun recettore del dolore, migliore compensazione del danno nelle piccole lesioni polmonari);

i primi sintomi (tosse, emottisi, dolore di localizzazione incerta) sono associati a traumatizzazione dei bronchi teneri e dei piccoli capillari.

La crescita più caratteristica dei tumori periferici è nodulare. In questa forma, di solito si trova nelle fotografie di raggi X (raggi X) prese su malattie polmonari acute o croniche.

Forme caratteristiche del cancro periferico, visualizzate nelle immagini nella forma:

nodo circolare (solitario);

nodo cavo tondeggiante con pareti sottili;

infiltrarsi con un contorno sfocato;

nodo singolo inferiore a 10 mm;

più nodi piccoli.

Il ritmo di crescita (valore di raddoppio) è 110-140 giorni. Le fluttuazioni dalla norma entro un minimo di 40 giorni, massimo 800 giorni sono stabiliti. In una certa misura, un lungo periodo di raddoppiamento indica la buona qualità del tumore.

Il tumore periferico è caratterizzato dalla luminosità dei contorni. Questo fenomeno è dovuto a una forma speciale di crescita dei nodi polmonari.

In alcuni casi, è possibile una differenziazione approssimativa dei tumori in base alla forma dei contorni e dei raggi:

raggi piccoli e frequenti lungo il contorno - formazione di cellule squamose;

raggi spessi, lunghi, inclusioni calcicette a piccoli punti - cancro ghiandolare;

contorni chiari - formazioni di piccole cellule aggressive.

Altri segni indiretti di cancro periferico riscontrati nelle immagini sotto forma di area di luce negativa:

le depressioni del "Riegler" sono visibili nell'area di connessione o separazione del tumore e dei bronchi 3-5 ordini di grandezza

intorno al tumore del tessuto polmonare, il sito di una piccola nave intasata dal tumore;

Complicazioni del cancro periferico:

polmonite dietro il sito di ostruzione bronchiale e arresto di questa zona dalla funzione respiratoria. Foci estese portano ad una diminuzione dell'attività respiratoria del polmone;

la formazione di cavità nel nodo, che può essere ulteriormente al centro della diffusione dell'infiammazione purulenta;

accumulo di liquido nella cavità tra i polmoni e la pleura;

la rapida crescita del nodo periferico e il processo di transizione nel mediastino;

Difficile diagnosticare forme di cancro periferico comprende il cancro del polmone apicale, che è caratterizzato da sintomi neurologici dovuti alla diffusione di danni a gangli importanti situati in quest'area.

Carcinoma polmonare a piccole cellule

Ottenuto questo nome a causa della forma delle cellule, è anche chiamato cancro polmonare neuroendocrino. Appartiene alle forme più aggressive di cancro ai polmoni. Si trova principalmente negli uomini fumatori di età superiore ai 40 anni. L'individuazione di questa malattia non supera il 25% di tutti i tipi di tumore istologico.

Caratteristiche biologiche del carcinoma a piccole cellule:

piccole dimensioni (solo il doppio delle dimensioni di un linfocita - cellule del sangue);

crescita rapida, raddoppio attivo del volume entro 30 giorni, per confronto con altre forme di cancro - più di 100 giorni;

sensibilità dei recettori del cancro alla chemioterapia e alla radioterapia.

Esistono diversi tipi di carcinoma polmonare a piccole cellule:

I tumori a piccole cellule sono in grado di produrre alcuni ormoni (ACTH, antidiuretici, somatotropici).

I sintomi clinici del carcinoma a piccole cellule non presentano differenze fondamentali rispetto ad altre forme di cancro ai polmoni, tranne il fatto che la patogenesi si sviluppa rapidamente e le manifestazioni visibili al ricercatore sono scarse.

Carcinoma polmonare non a piccole cellule

Questo gruppo di malattie oncologiche differisce dalle forme di piccole cellule per caratteristiche istologiche. Clinicamente manifestato:

sindrome polmonare (mancanza di respiro, tosse, emottisi);

perdita di peso progressiva.

Comprende circa l'80% di tutti i pazienti con malattie maligne.

Esistono tre principali forme istologiche di carcinoma polmonare non a piccole cellule:

La malattia è caratterizzata da un decorso subclinico di patogenesi fino allo stadio 2-3. Ad esempio, circa il 30% dei pazienti riconosce la propria diagnosi in 3 fasi, circa il 40% - in 4 fasi.

La malattia è caratterizzata da un rapido decorso degli ultimi stadi. Entro cinque anni, solo il 15-17% dei pazienti sopravvive.

Carcinoma polmonare a cellule squamose

È un tipo istologico più piccolo di carcinoma non a piccole cellule. Differisce la crescita calma delle cellule. Le mutazioni iniziano o nella parte centrale o alla periferia del polmone.

Il cancro planocellulare è il risultato della degenerazione dell'epitelio ciliato sotto l'azione della nicotina e di altre sostanze contenute nel fumo di tabacco in una forma cellulare simile a un epitelio piatto superficiale.

Un tumore in crescita cresce con i capillari dei vasi sanguigni per garantire le proprie funzioni vitali.

I sintomi clinici sono simili ad altre forme di cancro ai polmoni. Diventa visibile per la diagnosi dopo il coinvolgimento nella patogenesi di una parte significativa del tessuto polmonare e metastasi ai linfonodi regionali.

Il principale metodo diagnostico è l'esame istologico di un campione di cellule tumorali.

Carcinoma polmonare centrale

Si riferisce a una forma di cancro, determinata dalla posizione nei polmoni. La peculiarità della localizzazione del tumore nei grandi bronchi 1-3 ordini di grandezza.

È caratterizzato dalla comparsa precoce dei sintomi in:

coinvolgimento di grandi bronchi e organi del mediastino nella carcinogenesi;

irritazione dei recettori del dolore;

blocco di grandi bronchi e perdita di una significativa quantità di superficie respiratoria.

Questo tipo di oncologia è relativamente semplice (ad eccezione delle prime fasi) visualizzato con metodi diagnostici convenzionali, confermati da sintomi clinici e di laboratorio.

I primi sintomi più caratteristici sono:

tosse, tosse secca e debilitante;

aderenza alla tosse del sangue a seguito della violazione dell'integrità del vaso sanguigno e quindi della comparsa di espettorato mucoso e purulento;

il blocco e la spremitura del grosso bronco sono accompagnati da dispnea a riposo.

Metastasi nel cancro del polmone

Quasi tutti i tumori umani sono in grado di metastasi - il movimento delle cellule tumorali attraverso il corpo e la formazione di focolai di carcinogenesi secondaria lontana.

Modelli generali di metastasi nel carcinoma polmonare:

diffondersi in tutto il corpo con il flusso di fluidi biologici (linfa, sangue) e al contatto con gli organi vicini;

le cellule di metastasi sono quasi sempre identiche a quelle del focus primario,

il movimento meccanico delle cellule tumorali verso altri organi non significa lo sviluppo della carcinogenesi secondaria, si osserva l'inibizione di questo processo.

La diffusione di un tumore nel carcinoma polmonare si manifesta in tre modi: linfogeno, ematogeno e di contatto.

Il movimento delle cellule linfogene è caratterizzato dai più probabili posti di attacco delle cellule maligne nei linfonodi polmonari:

tracheobronchiale e tracheale;

Il movimento ematogeno delle cellule è caratterizzato dai più probabili posti di attaccamento delle cellule maligne negli organi mediastinici:

cuore e suoi vasi;

la trachea e i bronchi principali del polmone;

nodi nervosi (diaframmatico, errante, stellato).

Nel percorso venoso, le metastasi sono ulteriormente avanzate verso i seguenti organi, in ordine decrescente di importanza:

La via di contatto spiega la diffusione della carcinogenesi alle formazioni vicine che non hanno connessioni con il sangue leggero e vasi linfatici, in particolare, alla pleura polmonare.

Prognosi della malattia

Sopra, abbiamo parlato di un aumento significativo del risultato favorevole nella scoperta del cancro in una fase iniziale dell'oncogenesi. Il problema è che questa forma di cancro è difficile da diagnosticare nelle sue fasi iniziali.

L'uso di algoritmi diagnostici tradizionali consente di rilevare il cancro del polmone nel 60-80% dei casi negli stadi 3-4 della malattia, quando il trattamento chirurgico è inefficace e le metastasi si diffondono ben oltre gli organi respiratori.

Migliorare significativamente la prognosi della malattia applicando la moderna tecnologia diagnostica.

Prestare attenzione alla conformità dei costi di diagnosi della malattia alla qualità del trattamento successivo.

Il costo dei metodi di rilevamento del cancro ad alta tecnologia:

giustificato nelle prime fasi della malattia, quando il medico ha una vasta scelta di opzioni di trattamento;

non giustificato o dubbio quando la carcinogenesi si è sviluppata in uno stadio clinicamente rilevabile della malattia, in questo caso può essere limitata a studi diagnostici convenzionali.

I metodi più promettenti per la diagnosi precoce delle cellule tumorali nel polmone:

Tomografia computerizzata a spirale multistrato (MSCT). La tecnica consente di condurre uno studio del seno per 8-10 secondi. O esplorare la persona completamente per determinare i fuochi dei tumori primari e secondari. Altri metodi non hanno tali capacità. Nello stesso momento con tumori di alta definizione con un diametro fino a 1-3 mm vengono alla luce. È possibile costruire un'immagine bi e tridimensionale e determinare la posizione esatta del tumore.

Tomografia ad emissione di positroni in combinazione con tomografia computerizzata (PET-CT), il metodo supera significativamente i metodi di TC o RM per determinare la sensibilità e le caratteristiche specifiche delle cellule tumorali.

Se la sensibilità e la specificità della TC o della RM sono mediamente del 60%, allora indicatori simili di PET-CT sono del 90% e superiori e la dimensione minima di un tumore rilevabile è di 5-7 mm.

Diagnosi del cancro del polmone

La diagnosi ha un algoritmo professionale complesso a più stadi, che è comprensibile solo agli specialisti. In questa sezione, riassumiamo le informazioni sul paziente descritte sopra.

Sintomo complesso per la diagnosi di cancro ai polmoni:

Abbiamo già menzionato le prime due direzioni e casualmente menzionato che alcuni tumori secernono ormoni e sostanze simili agli ormoni che modificano i sintomi clinici della malattia.

Per la formulazione della diagnosi primaria, è importante la presenza di almeno un sintomo in ogni sindrome.

Sindrome polmonare

Include duraturo, non trattabile:

tosse umida, possibilmente con sangue;

dispnea a riposo, aggravata dopo l'esercizio;

Sindrome extrapolmonare

Caratterizzato dal cancro del polmone solo in combinazione con la sindrome polmonare:

perdita di peso;

convulsioni epilettiformi convulsioni, mal di testa, cambiamenti nelle dimensioni, colore delle strutture dell'occhio;

dolore alle ossa dell'ipocondrio;

Sindrome di disturbi ormonali

Manifestato in alcuni tumori È importante per la diagnosi primaria del cancro del polmone in combinazione con uno o più sintomi di sindrome polmonare ed extrapolmonare.

Le violazioni sono identificate dai risultati dei test di laboratorio, vale a dire:

alti livelli di calcio nel sangue;

basso contenuto di sodio nel sangue;

eruzioni cutanee improvvise e non cicatrizzanti;

ispessimento delle articolazioni delle falangi delle dita.

L'ordine e la convenienza degli studi strumentali e di laboratorio, la scelta dei metodi per ottenere materiale per gli studi istologici diagnostici sarà lasciato agli oncologi.

Trattamento del cancro al polmone

I metodi standard per il trattamento del cancro del polmone sono:

rimozione chirurgica del tumore;

chemioterapia - l'introduzione di sostanze chimiche per via endovenosa che sopprimono la crescita delle cellule tumorali.

radioterapia - l'impatto sulle cellule alterate di tipi duri di radiazioni.

Applicare quanto sopra come metodo singolo o in combinazione. Alcune forme, come il carcinoma a piccole cellule, non sono suscettibili ai metodi chirurgici, ma sono suscettibili alla chemioterapia.

Chemioterapia per il cancro ai polmoni

La tattica della chemioterapia di massa è determinata dalla forma della malattia e dallo stadio della carcinogenesi.

I citostatici comuni sono farmaci farmacologici che hanno la capacità di inibire la crescita delle cellule tumorali: cisplatino, Etoposide, ciclofosfamide, Doxorubicina, Vincristina, Nimustina, Paclitaxel, Carboplatino, Irinotecan, Gemcitabina. Questi farmaci vengono utilizzati prima dell'intervento chirurgico per ridurre le dimensioni del tumore. In alcuni casi, il metodo ha un buon effetto terapeutico. Gli effetti collaterali dopo l'uso di citostatici sono reversibili.

Relativamente recentemente messo in pratica:

trattamenti ormonali;

metodi immunologici (citochinetici) per trattare il cancro del polmone.

Il loro uso limitato è associato alla complessità della correzione ormonale delle singole forme di cancro. L'immunoterapia e la terapia mirata non combattono efficacemente il cancro nel corpo con un sistema immunitario distrutto.

Trattamenti promettenti per il cancro del polmone

Radioterapia

Esposizione alle radiazioni a controllo visivo della cellula cancerogena o della tecnologia (IGRT). Consiste nell'irraggiamento della cellula danneggiata, nella sua correzione istantanea dopo sufficiente esposizione e nel trasferimento del carico nella parte adiacente del tessuto danneggiato.

Contattare l'esposizione alle radiazioni o la tecnologia di brachiterapia. Consiste nella somministrazione di sostanze speciali ai tessuti tumorali che potenziano l'effetto mirato sulle cellule danneggiate.

Tecnologia dei coltelli intelligenti. Il principio è l'impatto perfettamente preciso del cyber-coltello sull'accumulo di cellule danneggiate.

Chemioterapia moderna

Etichettatura delle cellule tumorali (tecnologia PDT) con sostanze che aumentano la sensibilità all'irradiazione laser esterna ed eliminano i danni ai tessuti sani.

Il principale svantaggio delle nuove tecnologie è che esse influenzano la patogenesi sviluppata, ma non prevengono mutazioni patologiche.

Trattamento del cancro del polmone con rimedi popolari

Si consiglia di parlare della prevenzione del cancro del polmone con rimedi popolari, tra cui smettere di fumare ed eliminare gli effetti di sostanze cancerogene polverose e inalazione. Ma la priorità nel trattamento del cancro rimane ancora nella medicina ufficiale.

Nel frattempo, nemmeno uno specialista nel campo della medicina presterà attenzione al periodo di massimo splendore nonostante gli sforzi dei medici. Le farmacie sono piene di medicine e le tecnologie per diagnosticare e curare il cancro sono sorprendenti (sul tema: ASD-2 nel trattamento del cancro del polmone).

Non è facile spiegare questo fenomeno, è multifattoriale ed è associato all'inquinamento ambientale, alla dieta malsana, allo stress domestico e professionale.

L'autore dell'articolo: Bykov Evgeny Pavlovich, oncologo