Tubercolosi polmonare disseminata - rischio di infezione

Tra le malattie del sistema respiratorio troviamo un gruppo speciale di processi infiammatori di origine microbica. Rappresentano una minaccia diretta per la salute e la vita di non solo i pazienti stessi, ma anche le persone che li circondano a causa della possibilità di trasmissione dell'infezione. Tra queste pericolose patologie in primo luogo è la tubercolosi polmonare diffusa. Ridurre la probabilità di infezione con questa grave malattia è il compito più importante di ognuno di noi, nell'implementazione delle quali le misure preventive svolgono un ruolo inestimabile.

Cos'è la tubercolosi disseminata

La tubercolosi disseminata è una forma della malattia che è specifica nei suoi meccanismi di sviluppo e nel quadro clinico, caratterizzata dalla comparsa di focolai simmetrici di infezione nei polmoni a causa della diffusione di bastoncini di Koch con flusso sanguigno o linfatico.

La base per l'infezione da tubercolosi diventa immunodeficienza primaria o secondaria e il decorso della malattia è accompagnato da intossicazione e manifestazioni broncopolmonari.

Sintomi di tubercolosi disseminata

I sintomi della malattia dipendono dalla forma clinica della malattia.

Tubercolosi acuta

È caratterizzato da un improvviso inizio, come un processo di infezione acuta o infiammazione dei polmoni. È caratterizzato da:

  • Temperatura: basso grado con un successivo aumento a 39-40 ºС;
  • intossicazione: malessere generale, insonnia, perdita di appetito, stanchezza e palpitazioni cardiache;
  • disturbi dispeptici: nausea, vomito;
  • tosse: prima tosse secca con poco espettorato di muco, poi diventa produttiva con abbondante espettorato muco-purulento con striature di sangue;
  • manifestazioni cutanee: labbra, naso e dita blu, giallo della pelle e sclera.

Tubercolosi subacuta

Ha una varietà di sintomi. In un gruppo di pazienti, il suo esordio ricorda un processo infettivo, in un altro - prolungata bronchite o ARVI, nel terzo sintomo principale di infezione è emottisi.

Tra i sintomi della malattia può essere identificato:

  • Temperatura: il più spesso di natura subfebrile (fino a 38 ºС), aumenta di sera e di notte o dopo l'esercizio;
  • intossicazione: leggera, debolezza e stanchezza aumentata;
  • tosse: i pazienti sono preoccupati per una tosse umida con secrezioni mucose, con una esacerbazione della malattia nel fluido biologico si trovano striature di sangue e pus.

Tubercolosi cronica

È una conseguenza della diagnosi tardiva della patologia o della terapia farmacologica inadeguata. La malattia è caratterizzata da un andamento ondulatorio con periodi alternati di remissione e recidiva.

Al di fuori della riacutizzazione, i pazienti presentano i seguenti reclami:

  • Tosse: produttiva con espettorato mucopurulento;
  • intossicazione: mancanza di respiro, debolezza e stanchezza;
  • temperatura: condizione subfebrillare periodica.

Con una ricaduta, tutte le manifestazioni cliniche della malattia aumentano, appare emottisi.

Modi di trasmissione

  • Gocciolamento aviotrasportato: è la principale, soprattutto la stretta produzione o il contatto familiare in luoghi di grande affollamento di persone è particolarmente pericoloso.
  • Contatto: attraverso i piatti, i letti e gli indumenti delle persone con tubercolosi disseminata.
  • Cibo: attraverso l'uso di alimenti a base di micobatterio.
  • Via di infezione intrauterina: penetrazione dalla madre al bambino attraverso la barriera placentare.

Qual è il rischio di infezione a contatto con un paziente?

Rispondendo alla domanda se la tubercolosi infettiva sia contagiosa o meno, in un terzo dei casi si può tracciare una relazione diretta tra l'identificazione di questa patologia in un paziente e la precedente comunicazione con un paziente affetto da tubercolosi sul posto di lavoro oa casa.

Fattori predisponenti come sono cruciali nell'infezione di una persona sana:

  • La durata del contatto ravvicinato con il portatore del bacillo della tubercolosi: più questo periodo è lungo, maggiore è il rischio di infezione, soprattutto se l'ambiente è scarsamente ventilato;
  • alta concentrazione dell'agente patogeno nell'ambiente, dove arriva quando si tossisce, si starnutisce e si parla con l'escreta del batterio: i microrganismi isolati non possono portare a infezioni, mentre la penetrazione nel corpo di diverse migliaia di micobatteri può causare la tubercolosi.
ai contenuti ↑

Come non ottenere la tubercolosi

L'infezione iniziale con la bacchetta di Koch avviene prima dei 7 anni, ma non tutti sviluppano la malattia, poiché l'attività delle difese del corpo gioca un ruolo importante.

Per ridurre la probabilità di infezione, dovresti rafforzare la tua immunità con:

  • Procedure di tempera;
  • l'esercizio fisico;
  • pasti completi e regolari;
  • osservanza di un modo razionale di lavoro e riposo;
  • lo sradicamento delle cattive abitudini, in particolare il fumo e l'abuso di alcool.
ai contenuti ↑

Misure preventive

La prevenzione dell'infezione da tubercolosi nell'infanzia include:

  1. L'introduzione del vaccino BCG nella prima settimana di vita;
  2. vaccinazioni ripetute all'età di 7 e 14 anni.

Tra le altre misure preventive, la chemioprofilassi della malattia è di fondamentale importanza - l'uso di farmaci specifici, che viene effettuato nei seguenti casi:

  • Con contatto costante con persone infette da infezione tubercolare;
  • in persone che hanno già sperimentato la malattia, in cui il pattern a raggi X mostra la presenza di effetti residui sotto forma di sezioni fibrose, tessuto cicatriziale e calcinato;
  • in pazienti con ulcere dello stomaco e del colon, complicate dal diabete, e anche affette da patologie polmonari interstiziali professionali;
  • in pazienti che sono costretti per tutta la vita a prendere glucocorticosteroidi.

Tra le altre misure che devono essere osservate per prevenire l'infezione da tubercolosi disseminata, possono essere identificati:

  • Esclusione della comunicazione con una categoria di cittadini che soffrono di tubercolosi aperta;
  • ispezione sanitaria di impianti industriali con un grande staff per monitorare il rispetto delle norme igieniche, compresa la fornitura di un'adeguata ventilazione;
  • visita medica tempestiva (1 volta all'anno), durante la quale viene eseguita la fluorografia;
  • sanificazione di locali e oggetti domestici nei focolai di infezione da tubercolosi.

Consigli utili

Se la diagnosi di tubercolosi disseminata si trova in una delle famiglie, sono urgentemente necessarie le seguenti misure per prevenire l'infezione di persone sane:

  • Isolare il paziente in un istituto medico specializzato con la nomina della terapia farmacologica secondo uno schema speciale;
  • condurre un'accurata disinfezione nelle posizioni del trasportatore di infezione da tubercolosi utilizzando mezzi chimici;
  • per raccogliere e disinfettare biancheria da letto, vestiti, piatti, sputacchiera e anche detriti alimentari che sono venuti a contatto con il paziente.

Nonostante il vero pericolo della tubercolosi disseminata, questa malattia può essere trattata con successo con farmaci moderni, mentre le misure preventive corrette possono prevenire la possibilità di infezione con questa malattia: aderenza a uno stile di vita sano, regolari controlli medici e aderenza alle regole di igiene individuale.

Tubercolosi polmonare disseminata: fase di infiltrazione e decadimento

La tubercolosi disseminata è una delle forme cliniche di una lesione specifica del tessuto polmonare quando in esso sono presenti molteplici focolai patologici. Questo tipo di malattia si verifica nel 10-15% dei casi e spesso diventa la causa di errori diagnostici. Tutto ciò crea la necessità di uno studio dettagliato della situazione, e i casi di tubercolosi polmonare disseminata nella fase di infiltrazione e disintegrazione meritano particolare attenzione.

Cause e meccanismi

È noto che i bastoncini di Koch o i micobatteri (MBT) diventano la causa della tubercolosi. Entrano nelle vie aeree con aria (aerogenica) e provocano un'infiammazione specifica al loro interno. La tubercolosi disseminata può verificarsi nel periodo di infezione primario o secondario. Ciò richiede diverse condizioni:

  • Fonte di diffusione.
  • Reattività ridotta del corpo
  • Ipersensibilità dei tessuti a MBT.

Si formano molteplici focolai nei polmoni quando l'agente patogeno si diffonde dal fuoco principale. La deriva viene effettuata con sangue (ematogeno), attraverso vasi linfatici o bronchi (via linfobroncogenica). La batteriemia è più spesso osservata nel periodo iniziale della malattia - nell'infanzia, nell'adolescenza e nei giovani. Le fonti di disseminazione ematogena sono:

  • Linfonodi intratoracici.
  • Foci polmonari.
  • Processo extrapolmonare.

L'agente patogeno si diffonde via linfobronchogenico con cambiamenti secondari, quando vi sono aree di distruzione (caverne) nel tessuto polmonare. La semina multipla avviene attraverso le cavità di decadimento, quindi tale disseminazione diventa più comune. Di grande importanza in questo è la riduzione dell'immunità: sullo sfondo di fame di proteine, spostamenti neuroendocrini, ipotermia, stress e malattie associate.

La diffusione dell'MBT attraverso il tessuto polmonare è accompagnata da una specifica infiammazione granulomatosa con un diverso rapporto tra componenti infiltrative ed essudative. Il processo acuto è accompagnato da cambiamenti distruttivi con cavità di decadimento (cavità) di varie dimensioni. Questi ultimi si formano anche in caso di polmonite caseosa, che accompagna la tubercolosi subacuta. Nella variante cronica si osservano foci polimorfici di varie prescrizioni, inclusa la distruzione.

La disseminazione è intesa come diffusione ematogena o linfoblonogena dei micobatteri con lesioni multiple del tessuto polmonare.

sintomi

Come accennato in precedenza, la tubercolosi disseminata può manifestarsi in diverse forme: acuta, subacuta o cronica. Inoltre, ognuno di loro è in grado di dare un'immagine di infiltrazione e decadenza. Tuttavia, ci sono alcune caratteristiche che vale la pena ricordare in termini di diagnosi differenziale.

I sintomi della tubercolosi disseminata sono piuttosto polimorfici. La malattia può iniziare come una polmonite o una bronchite e talvolta è completamente asintomatica. Spesso, c'è una discrepanza tra i disturbi e i cambiamenti polmonari, soprattutto in giovane età, che non avvertono la temperatura e la debolezza del sottopritolo. Ci sono anche casi in cui la mancanza di respiro è l'unica lamentela. Alcuni appaiono segni di labilità di regolazione vegetativa (disturbi del sonno, sudorazione, irritabilità).

I sintomi fisici iniziali sono estremamente scarsi. I fuochi nel tessuto interstiziale danno rantoli delicati tra le scapole. Un aumento del loro numero indica la diffusione del processo agli alveoli e alla parete bronchiale.

Forma acuta

La tubercolosi polmonare disseminata acuta nella fase di infiltrazione si verifica più chiaramente. Caratterizzato da febbre alta, sintomi di intossicazione. Appare prima tosse secca e quindi produttiva con espettorato e mancanza di respiro. Con la comparsa di focolai di decadimento, si verifica dolore al petto.

La sensibilizzazione multipla di organi e sistemi all'Ufficio porta allo sviluppo di tubercolosi diffusa disseminata. In questi casi, focolai specifici hanno una localizzazione extrapolmonare, che si riflette nello stato funzionale del corpo e del benessere. Reni, genitali, ossa e articolazioni possono essere colpiti. Molto spesso sono coinvolti insieme, meno spesso - in modo coerente (per diversi mesi o un anno).

Forma subacuta

La disseminazione subacuta procede più gradualmente. Tale tubercolosi inizialmente assomiglia a un quadro di polmonite o influenza, poiché dà febbre alta e intossicazione. Allo stesso tempo, le condizioni generali dei pazienti possono rimanere soddisfacenti. In casi tipici, i segni locali di tubercolosi sono espressi:

In alcuni pazienti, la temperatura nella forma subacuta rimane subfebrile e l'intossicazione non viene avvertita. A volte è necessario accertare il decorso asintomatico della tubercolosi, che viene rilevato durante gli esami preventivi. Tipico di questa forma è la sconfitta di altri organi: laringe, occhi, lingua, ossa e articolazioni. A volte questi cambiamenti possono spingere il medico a speculare su un'infiammazione specifica.

I dati fisici sono scarsi. Durante l'esercizio aumenta la mancanza di respiro, che è accompagnata da acrocianosi. Il suono della percussione su singole aree nella tubercolosi polmonare disseminata nella fase di decadimento acquisisce una tonalità timpanica. Delle vescicole sottili si sentono tra le scapole. Molti pazienti hanno un aumento della frequenza cardiaca (tachicardia). A volte rivelano segni di pleurite tubercolare.

Il corso subacuto con tubercolosi disseminata si verifica più frequentemente. Ma il quadro clinico della malattia è spesso diverso dal tipico.

Forma cronica

Nella forma cronica, il decorso dell'infezione è ondulato: le esacerbazioni sono sostituite dalle remissioni. Ma anche durante i focolai, il quadro clinico è scarso: subfebrile, affaticamento, labilità vegetovascolare. Dopo 2-3 settimane, l'esacerbazione si attenua e riprende la capacità lavorativa del paziente.

All'esame, si possono notare emaciazione e segni di insufficienza respiratoria cronica (pallore, ispessimento delle dita come una bacchetta, retrazione degli spazi sottoclavorali e subclavici). Nelle sezioni inferiori, il suono della percussione acquisisce una sfumatura in scatola (un segno di enfisema). Nella tubercolosi con carie di decadimento, si sentono rantoli bagnati, si nota emottisi. Un processo cronico a lungo termine provoca lo sviluppo del cuore polmonare e, se acquisisce una natura scompensata, la mancanza di respiro disturba e durante i periodi di remissione appare il gonfiore delle gambe e aumenta la dimensione del fegato.

Diagnostica aggiuntiva

Nella tubercolosi polmonare disseminata nella fase di infiltrazione e disintegrazione, la diagnosi deve essere confermata con l'aiuto di ulteriori studi. Questi includono i seguenti:

  • Emocromo completo (leucocitosi, formula a sinistra, monocitosi, diminuzione dei linfociti e degli eosinofili, accelerazione della VES).
  • Analisi dell'espettorato (rilevazione di MBT e determinazione della loro sensibilità ai farmaci).
  • Test della tubercolina (anergia negativa).
  • Radiografia.
  • Tomografia computerizzata

Il più grande valore è dato al metodo a raggi X. Nella variante acuta della malattia, l'immagine nei polmoni assomiglia a una "tempesta di neve": più cambiamenti focali, uniformemente e simmetricamente situati su uno sfondo netto. Di solito sono meglio visti nelle sezioni corticali e medie, con il coinvolgimento obbligatorio dei top. Tra i focolai patologici, si possono trovare cavità simmetriche a pareti sottili ("timbrate"), che è particolarmente caratteristica della disseminazione subacuta.

Nella forma cronica, i fuochi polimorfici sono densamente dispersi nel campo polmonare in vari stadi di sviluppo. Questo crea un'immagine specifica ("cielo stellato" o "rete da pesca"). Riduzione volumetrica osservata delle cime, deformazione delle radici, spessore fibroso del pattern, enfisema, espansione del cuore destro. Le cavità di decadimento si trovano più spesso nelle sezioni superiori.

La tubercolosi disseminata differenziata è necessaria da polmonite bilaterale, carcinoma metastatico, sarcoidosi, pneumoconiosi, alveolite fibrosa, lesioni fungine. Queste sono malattie per le quali si osservano anche comuni cambiamenti polmonari.

In caso di sospetta tubercolosi disseminata, è obbligatoria la consultazione con un phthisiatrician e un ulteriore esame. Quest'ultimo ha lo scopo di identificare l'agente eziologico e valutare i cambiamenti polmonari.

trattamento

Un paziente con cavità nei polmoni secerne attivamente i micobatteri, quindi è isolato. Il trattamento viene effettuato tenendo conto delle raccomandazioni dell'OMS, approvate a livello regionale. La base della terapia è la prescrizione di farmaci anti-tubercolosi:

La fase iniziale, in cui vengono assunti tutti e 4 i farmaci, dura 8 settimane, dopo di che per altri 4 mesi, i pazienti con tubercolosi diffusa prendono solo isoniazide con rifampicina. Se l'intossicazione è espressa in forma acuta, viene prescritta la terapia per infusione. Le caverne che rimangono dopo l'eliminazione delle alterazioni infiammatorie possono essere suturate o rese resecabili dal segmento polmonare che le contiene.

La tubercolosi disseminata è spesso accompagnata da infiltrazione polmonare e disintegrazione. Si presenta in forma acuta, subacuta o cronica, che ha determinate caratteristiche cliniche e radiologiche. Hanno bisogno di sapere per differenziare il processo tubercolare da altre malattie con sintomi simili.

Tubercolosi polmonare disseminata

La tubercolosi polmonare disseminata è una forma clinica di infezione tubercolare, caratterizzata dalla formazione nei polmoni di numerosi focolai di infiammazione specifica dovuta alla diffusione ematogena o linfatica dei micobatteri. La tubercolosi polmonare disseminata è acuta, subacuta o cronica; con malessere generale, ipertermia, mancanza di respiro, tosse umida, emottisi. I principali metodi di individuazione della tubercolosi polmonare disseminata sono la radiografia, la diagnosi della tubercolina, la determinazione dell'ufficio nell'espettorato e le secrezioni bronchiali. Il trattamento viene effettuato con farmaci anti-TB specifici secondo regimi speciali.

Tubercolosi polmonare disseminata

La tubercolosi polmonare disseminata è una specifica infezione batterica che si verifica con lo sviluppo di numerosi focolai tubercolari nel tessuto polmonare a seguito della disseminazione di MBT nel corpo. La tubercolosi disseminata può manifestarsi in forma generalizzata, con una lesione predominante dei polmoni o di altri organi. Il più delle volte (circa il 90% dei pazienti) diagnosticato con tubercolosi polmonare disseminata. In phthisiology, la tubercolosi polmonare disseminata rappresenta l'8-15% dei casi di tubercolosi respiratoria. Nei bambini e negli adolescenti questa forma di tubercolosi è rara e gli anziani e le persone con immunodeficienza sono più sensibili alla malattia. La tubercolosi polmonare disseminata rappresenta il 3% di tutte le morti causate dalla tubercolosi.

Classificazione della tubercolosi polmonare disseminata

A seconda delle vie dei micobatteri nel corpo, si distinguono tubercolosi ematogena, linfogena e linfobronchogenica disseminata. Tutte e tre le opzioni possono essere acute, subacute o croniche, limitate o comuni.

La tubercolosi polmonare acuta disseminata il più delle volte ha una diffusione ematogena. Secondo le dimensioni dei focolai tubercolari, è diviso in piccoli focali (miliari, con focolai con un diametro di 1-2 mm) e grandi focali (focolai con un diametro fino a 10 mm). Quando la tubercolosi miliare sulle radiografie rivelava una disseminazione spessa "prosaide", di solito localizzata simmetricamente in entrambi i polmoni. Può manifestarsi nel tifo (con febbre e grave intossicazione), polmonare (con insufficienza respiratoria grave) o variante meningea (con sintomi di meningite, meningoencefalite). La tubercolosi polmonare acuta di grande focale si manifesta sotto forma di polmonite lobare caseosa; i fuochi sono grandi, simmetrici, con localizzazione subpleurale preferenziale nei lobi superiori. La progressione di cambiamenti di grande focale può portare alla distruzione del tessuto polmonare con la formazione di cavità.

La tubercolosi polmonare disseminata subacuta può avere una genesi ematogena e linfogena. Nel primo caso, i focolai di disseminazione sono localizzati più spesso nella parte superiore dei polmoni; nel secondo, nelle parti inferiore e basale, combinato con linfangite pronunciata. I centri hanno dimensioni medie o grandi; la loro combinazione con cavità "timbrate" a parete sottile, la pneumosclerosi è caratteristica.

Tubercolosi polmonare disseminata cronica si verifica sullo sfondo di episodi ripetuti di micobatteri. I centri di disseminazione nei polmoni sono polimorfici, hanno vari gradi di prescrizione e dimensione (dal piccolo al grande); il loro numero e le loro dimensioni aumentano durante i periodi di esacerbazioni. La pneumosclerosi diffusa, l'enfisema, i cambiamenti fibrosi e cirrotici nella forma dei lobi superiori nei polmoni.

Cause di tubercolosi polmonare disseminata

La tubercolosi polmonare disseminata può essere una variante complicata della tubercolosi primaria o essere di natura secondaria e svilupparsi in pazienti che sono stati precedentemente sottoposti a infezione tubercolare primaria. L'aspetto della forma disseminata è associato alla diffusione di micobatteri attraverso il sangue o vie linfatiche dal fuoco polmonare o da altri organi (linfonodi intratoracici, ossa, sistema urogenitale, ecc.). Per lo sviluppo della tubercolosi polmonare disseminata, sono necessarie le seguenti condizioni: batteriemia da tubercolosi (o bacteriolinfina), ipersensibilizzazione alle infezioni da tubercolosi, netta diminuzione della resistenza generale.

Altre malattie infettive (influenza, morbillo, HIV), reazioni allergiche e immunodeficienze di varia origine, ipovitaminosi, alcolismo e tossicodipendenza, iperinsolazione o ipotermia, ecc., Spesso contribuiscono alla diffusione dell'MBT nel corpo. o cambiamenti ormonali fisiologici (durante gravidanza e dopo parto, in età anziana e senile). Il gruppo ad alto rischio comprende persone che sono in stretto contatto con pazienti con la forma aperta di tubercolosi (secrezione di micobatteri). Inoltre, la tubercolosi polmonare disseminata può svilupparsi nei bambini che non hanno ricevuto il vaccino BCG.

A fronte di una diminuzione dell'immunità generale e anti-tubercolare, l'inversione dell'infezione da tubercolosi può verificarsi in focolai residui con il rilascio di micobatteri nel letto sanguigno o linfatico. La sedimentazione dell'MBT nei polmoni è facilitata da una fitta rete di capillari polmonari, arteriole e venule, un flusso sanguigno relativamente lento. Quando una quantità significativa di micobatteri entra nel flusso sanguigno e una marcata diminuzione dell'immunità alla tubercolosi, si può sviluppare una tubercolosi disseminata generalizzata con focolai in vari organi o sepsi da tubercolosi.

Sintomi di tubercolosi polmonare disseminata

Varie forme cliniche di tubercolosi polmonare disseminata hanno le loro caratteristiche specifiche del corso. In circa un terzo dei pazienti, il danno polmonare viene rilevato per caso e viene rilevato durante la radiografia di massa. I pazienti restanti consultano intenzionalmente un medico in relazione al deterioramento della salute.

Nel periodo iniziale, la tubercolosi polmonare acuta disseminata spesso somiglia all'ARVI o alla polmonite acquisita in comunità. Si manifesta improvvisamente, con un'indisposizione improvvisa, febbre fino a 38 ° C, dispepsia, mal di testa. Sullo sfondo di sintomi aspecifici, si verificano tosse secca, mancanza di respiro, cianosi. La sintomatologia aumenta progressivamente entro 1-2 settimane: la temperatura può raggiungere i 40 ° С; la tosse diventa produttiva con il rilascio di espettorato mucopurulento; può verificarsi emottisi; adynamia pronunciata, tachicardia, sudorazione notturna.

Nella forma tifoide prevale la sindrome da intossicazione, possono verificarsi disturbi della coscienza e delirio. Nei pazienti con una forma polmonare, ad eccezione della tossicosi, la gravità della condizione è aggravata dall'insufficienza respiratoria pronunciata. In caso di transizione dell'infiammazione tubercolare alle meningi, si sviluppa una forma meningea con sintomi corrispondenti (muscoli del collo rigidi, sintomi di Brudzinsky e Kernig).

Raramente c'è un decorso acuto di tubercolosi polmonare disseminata - sepsi da tubercolosi. Le persone con immunità ridotta (diabete grave, leucemia, ecc.) Sono suscettibili a questo. Procede estremamente duramente con febbre alta, confusione, epatosplenomegaia, cardiopatia polmonare.

Il quadro clinico della tubercolosi polmonare disseminata subacuta è mascherato da bronchite prolungata; differisce in manifestazioni moderatamente pronunciate: irritabilità, riduzione delle prestazioni, debolezza generale, perdita di appetito e perdita di peso, ipertermia periodica, tosse lieve, umida, dolore nel lato. Spesso lo sviluppo dei sintomi precede la pleurite tubercolare.

La tubercolosi polmonare disseminata cronica senza esacerbazione è asintomatica. Nel periodo di attivazione di un'infiammazione specifica compaiono sintomi moderati di intossicazione; con un lungo decorso di tubercolosi, predominano i segni di insufficienza respiratoria. A causa della riduzione del letto vascolare e dell'aumento della pressione nei vasi del piccolo cerchio, si sviluppa il cuore polmonare.

La tubercolosi polmonare disseminata può essere combinata con la tubercolosi laringea, le ossa e le articolazioni, i reni e i genitali. In questo caso, la sintomatologia di altri organi (disfonia, mal di gola, articolazioni e colonna vertebrale, ematuria, sterilità, ecc.) Può precedere i segni di danno polmonare.

Diagnosi di tubercolosi polmonare disseminata

L'esame obiettivo rivela una respirazione indebolita, rantoli umidi e medio-freddi. L'emiciclo sullo sfondo della tubercolosi polmonare disseminata sta subendo cambiamenti significativi: la leucocitosi lascia il posto a leucopenia, linfopenia, eosinopenia, neutrofilia, trombocitopenia si sviluppa, aumenti dell'ESR bruscamente. Nell'espettorato o nei lavaggi dai bronchi, il Mycobacterium tuberculosis viene rilevato solo nella metà dei pazienti con tubercolosi disseminata. Quando la forma meningea ai fini della diagnosi differenziale ricorreva alla puntura lombare e allo studio del liquido cerebrospinale.

La semiotica dei raggi X della tubercolosi polmonare disseminata dipende dalla forma clinica della malattia. I sintomi di un processo acuto sono la presenza in entrambi i campi polmonari di più focolai simili situati simmetricamente, sotto forma di una catena lungo i vasi. Nella disseminazione subacuta, le lesioni tendono a fondersi, la formazione di cavità di decadimento è possibile. La disseminazione cronica è caratterizzata da una disposizione asimmetrica delle ombre focali, che hanno una forma, una dimensione, una forma e un'intensità diverse, a seconda del periodo di limitazione della loro comparsa. La radiografia dei polmoni è solitamente integrata con tomografia lineare o computerizzata.

All'inizio della forma acuta di tubercolosi polmonare disseminata, la reazione di Mantoux nei pazienti è moderatamente positiva o iperergica, ma poi svanisce. In un processo subacuto e cronico, viene rilevata una reazione leggermente positiva o moderatamente grave alla tubercolina.

Quando la broncoscopia diagnostica sulla membrana mucosa dei bronchi può essere rilevata tubercoli tubercolari. L'esame endoscopico consente la biopsia del bronco, la biopsia transbronchiale del polmone o del linfonodo, ottenere un lavaggio broncoalveolare per la ricerca in ufficio.

La diagnosi differenziale della tubercolosi polmonare disseminata viene effettuata con sarcoidosi, malattia di Hodgkin, pneumoconiosi, pneumomicosi, collagenosi, polmonite focale, alveolite, carcinosi dei polmoni.

Trattamento della tubercolosi polmonare disseminata

I pazienti con tubercolosi polmonare disseminata sono ospedalizzati in un ospedale antitubercolare. La chemioterapia specifica è prescritta e monitorata da un phthisiologist. Quando viene diagnosticata una tubercolosi polmonare di nuova diagnosi, indipendentemente dalla forma, vengono prescritti rifampicina, isoniazide ed etambutolo (o streptomicina); in caso di massiccia escrezione batterica o di decorso grave, si aggiunge un quarto farmaco: la pirazinamide.

La terapia attiva continua fino al riassorbimento dei fuochi di disseminazione, cessazione della secrezione micobatterica e chiusura delle cavità. Dopo di ciò, altri 6-9 mesi, il trattamento viene eseguito con due antibiotici anti-TB (isoniazide + etambutolo, isoniazide + pirazinamide o isoniazide + rifampicina). Il regime terapeutico per la tubercolosi polmonare disseminata acuta include corticosteroidi (prednisone) e immunomodulatori (preparati per il timo, interferone alfa). In alcuni casi (mantenendo le cavità di decadimento) si ricorre alla terapia di collasso chirurgico.

Prognosi e prevenzione della tubercolosi polmonare disseminata

L'esito della tubercolosi polmonare acuta disseminata può essere favorevole, a condizione che venga individuato ed eseguito un ciclo tempestivo di terapia etiotropica. Una complicazione sotto forma di meningite tubercolare può portare alla morte del paziente. Il corso subacuto può subire uno sviluppo inverso o diventare cronico. La tubercolosi cronica disseminata ha un decorso lungo e perenne, può essere complicata dalla comparsa di focolai extrapolmonari e dalla progressione alla tubercolosi fibro-cavernosa.

La prevenzione della tubercolosi polmonare disseminata comporta la prevenzione e il trattamento del processo di tubercolosi primaria, la vaccinazione tempestiva dei bambini e lo screening profilattico a raggi X tra gli adulti. I pazienti che hanno subito la tubercolosi devono essere sotto la supervisione di un medico della tubercolosi per 2 anni. La rimozione dalla registrazione del dispensario può essere effettuata solo in assenza di ricadute, cambiamenti residui (tubercolosi, calcinati, cirrosi dei polmoni, ecc.) E fattori aggravanti (stati di immunodeficienza, malattie croniche, dipendenze dannose).

Taccuino di fisiologia - Tubercolosi

Tutto quello che vuoi sapere sulla tubercolosi

Tubercolosi disseminata

VY Mishin

La tubercolosi disseminata è una forma clinica che combina processi specifici come risultato della diffusione dell'Ufficio in modi prevalentemente ematogeni e linfogeni, con cui la varietà di manifestazioni patologiche, cliniche e radiologiche è connessa.

La malattia procede spesso allo sviluppo di focolai di disseminazione non solo nei polmoni, ma anche in altri organi (la parola "disseminazione" (disseminatio) si traduce dal latino come "dissipare, distribuire"). La diffusione dell'MBT da parte dei bronchiogeni nei polmoni avviene durante lo sviluppo di cavità nei polmoni e non ha alcun significato indipendente.

La tubercolosi disseminata nella struttura delle forme cliniche della tubercolosi respiratoria si riscontra nell'8-15% dei casi.

Patogenesi e patologia. La tubercolosi disseminata può presentarsi come forma indipendente o essere una complicazione di qualsiasi altra forma di tubercolosi primaria o secondaria. In questi casi, il processo si sviluppa in tutti i modi possibili: ematogeno, linfogeno e broncogeno.

Per lo sviluppo della tubercolosi disseminata, devono esistere almeno tre condizioni:

  1. la presenza nel corpo di tubercolosi corrente attiva o cambiamenti residui dopo tubercolosi precedentemente sofferta;
  2. micobacteremia, cioè l'uscita nel sangue di MBT da una qualsiasi delle fonti endogene sopra;
  3. carenza immunologica e stato sensibilizzato specifico dei vasi e del tessuto polmonare, contribuendo al rilascio di MBT dal flusso sanguigno e al verificarsi di fissazione nei polmoni.

Lo sviluppo della tubercolosi disseminata è principalmente dovuto alla presenza di micobatteri e spesso si verifica durante la tubercolosi primaria durante il periodo di disseminazione dell'ufficio nel corpo.

Nelle forme secondarie della malattia, l'MBT penetra nel sangue da focolai insufficientemente guariti o aggravati nei polmoni, nei linfonodi, nelle ossa, nei reni e in altri organi.

Con l'esacerbazione di tali fuochi nel tessuto circostante si verifica prima linfangite, infiltrazione linfoide e linfostasi. In questo caso, l'avventizia di un vicino vaso sanguigno, solitamente piccoli rami della vena o arteria polmonare, è interessata. Mentre il processo progredisce, si formano endoflebitite o endarterite.

L'ipersensibilizzazione del corpo sulla base di un'infezione batterica o virale (focolai cronici di infezione non specifica, infezione da HIV, morbillo, influenza), alcolismo, tossicodipendenza, disordini allergici e immunitari, avitaminosi, alterazioni delle proteine ​​e altri tipi di metabolismo contribuiscono all'emergere di micobacteremia.

L'ipersensibilizzazione e la formazione di tubercolosi polmonare disseminata sono anche favorite dalla superinfezione esogena specifica con contatto prolungato e massiccio con estrattori di batteri. In questi casi, la tubercolosi disseminata è due volte più comune.

Un ruolo patogenetico specifico nello sviluppo della tubercolosi disseminata ha uno stato immunodeficiente del corpo e una violazione della funzione fagocitica dei macrofagi. I macrofagi vengono distrutti nella zona di infiammazione specifica nei polmoni.

Questo porta al rilascio di enzimi lisosomi, prostaglandine e TNF-a nel tessuto circostante, che determinerà in gran parte la natura e la gravità dell'infiammazione specifica, porta ad un aumento della permeabilità della parete vascolare e crea le condizioni per la diffusione dell'Ufficio in vari organi e sistemi.

Sullo sfondo dell'immunodeficienza pronunciata, l'MBT ha aumentato la virulenza, in particolare sensibilizzando le pareti vascolari e il tessuto polmonare.

Disturbi endocrini che si sviluppano in relazione a fattori fisiologici (durante la gravidanza, dopo il parto, durante l'invecchiamento) o condizioni patologiche (con danni all'ipofisi, al sistema simpatico-surrenale, ecc.) Sono di importanza significativa.

Nella tubercolosi disseminata, i cambiamenti di solito si verificano in entrambi i polmoni e sono simmetrici. Sono caratterizzati dalla presenza di focolai multipli in tutte le parti dei polmoni. In termini morfologici, ci sono processi generalizzati, tubercolosi acuta, subacuta e disseminata cronica.

Nei processi generalizzati, il quadro morfologico è caratterizzato da una lesione sistemica del sangue e dei vasi linfatici e dalla formazione in vari organi di focolai di necrosi caseosa di dimensioni diverse, che si trovano nei tessuti senza alcuna reazione cellulare periferica, che indica la presenza di sintomi di immunodeficienza pronunciati.

A sua volta, ciò porta allo sviluppo di una sindrome di una specifica risposta infiammatoria sistemica (SIRS) o sepsi tubercolare.

Nei casi acuti di tubercolosi disseminata, i fuochi nei polmoni hanno lo stesso grado di sviluppo. Sono entrambi focolai di necrosi caseosa, circondati da una zona di infiammazione specifica con un quadro istologico caratteristico della tubercolosi, o piccole chiazze di natura infiltrativa con necrosi al centro.

La composizione cellulare della tubercolosi comprende cellule giganti multinucleate di entrambi i tipi: cellule di Pirogov-Langhans e cellule di riassorbimento di corpi estranei.

Un aumento del numero di leucociti polimorfonucleati nelle zone di infiammazione porta alla fusione delle masse caseose e alla loro disintegrazione. Di conseguenza, le cavità possono apparire nei fuochi della disseminazione, le cui dimensioni e le condizioni delle pareti dipendono dalla gravità della malattia.

A seconda delle dimensioni delle lesioni, sono isolati il ​​miliario acuto e la tubercolosi polmonare disseminata a grandi focali acute.

In caso di tubercolosi miliare, piccoli collinamenti simili compaiono sull'incisione nei polmoni e il polmone è come se fosse "cosparso di miglio" (milae - miglio), dall'aspetto di cui il nome di questa forma ha avuto origine. A questo proposito, la tubercolosi miliare è attribuita alla tubercolosi acuta piccola disseminata focale.

Macroscopicamente nei polmoni ci sono molti piccoli tubercoli grigio-giallastri che non sono soggetti a fusione, situati simmetricamente in entrambi i polmoni separatamente o in piccoli complessi di 2-3 tubercoli.

I tubercoli sono composti da cellule epitelioidi, cellule mononucleate, leucociti neutrofili, linfociti e singole cellule Pirogov-Langhans. Nella zona centrale delle collinette si osserva più spesso la necrosi caseosa.

La tubercolosi polmonare miliare è caratterizzata da lesioni dei capillari e delle piccole vene, quando nei setti interalveolari, meno spesso negli alveoli, si formano tubercoli prevalentemente produttivi (meno spesso essudativi) lungo i vasi.

Allo stesso tempo, nei polmoni si sviluppano disturbi microcircolatori acuti, cambiamenti distrofici e enfisema acuto. I polmoni con tubercolosi miliare sono colpiti dappertutto, ma a volte il processo può essere localizzato solo nei lobi superiori.

Nella tubercolosi miliare, di regola, colpisce contemporaneamente i vasi linfatici dei polmoni. Inizialmente si formano delle protuberanze e quando il processo infiammatorio si attenua, si sviluppa una linfangite fibrosa cronica.

L'immagine a raggi X è completata dalla formazione di sovrapposizioni pleuriche più spesso nelle sezioni superiori e talvolta su tutta la superficie dei polmoni, nonché negli spazi interlobari e paramediastinali.

Il processo polmonare miliare è spesso accompagnato da danni ad altri organi. Durante il trattamento, si nota un andamento favorevole del processo, quando i collinetti vengono sottoposti a compattazione, riassorbimento e
cicatrici. Nei casi di progressione, la generalizzazione del processo si sviluppa con lo sviluppo di una specifica lesione del sistema nervoso centrale.

La tubercolosi polmonare diffusa diffusa a focolai si sviluppa quando si fondono focolai essudativi-caseosi con la formazione di focolai di polmonite lobulare e con la loro necrosi di formaggio - polmonite caseosa lobulare. In questi casi le vene principalmente interlobulari sono affette, meno spesso - i rami dell'arteria polmonare nei posti della loro ramificazione.

La necrobiosi delle pareti vascolari e l'assorbimento del sangue del tessuto interstiziale, meno frequentemente del parenchima polmonare, si sviluppano. Con la penetrazione di MBT, si formano grandi fuochi tubercolari, aventi lo stesso tipo di carattere, localizzati simmetricamente, per lo più subpleurali nei lobi superiori.

Con la progressione delle lesioni focali a seguito del decadimento del formaggio e della fusione purulenta delle masse necrotiche, si formano caverne che si trovano asimmetricamente, il che conferisce una leggera struttura a nido d'ape.

Nell'origine di tali cavità, il danno ai vasi sanguigni a seguito di trombosi e obliterazione svolge un ruolo ben noto. Con la formazione di cavità si apre la strada alla diffusione bronchogena dell'ufficio.

La tubercolosi polmonare disseminata subacuta è caratterizzata dal coinvolgimento di vasi più grandi nel processo. I focolai in questa variante del corso della tubercolosi disseminata sono di dimensioni medie e grandi, la reazione tissutale è più spesso essudativa e produttiva con un diverso tipo di progressione e guarigione.

Allo stesso tempo, focolai di grandi dimensioni, che si trovano in diversi stadi di sviluppo, sono caratteristici, peri-vascolari e sclerosi peribronchiale, sclerosi focale e diffusa nelle zone pleurocorticali e basali.

La formazione di distruzione del tessuto polmonare con la formazione di cavità bollate cosiddette caratteristiche di forme subaffilate di tubercolosi disseminata è possibile. Tali caverne hanno pareti molto sottili, in esse lo strato caso-necrotico è molto debolmente espresso, non c'è quasi nessuna parete infiammatoria intorno, la fibrosi non è pronunciata.

La tubercolosi disseminata cronica si sviluppa come conseguenza di più ondate ricorrenti di micobatteri, che portano alla comparsa di sempre più nuove lesioni nei polmoni. Con questo
il decorso della malattia, lo stato dei focolai di diffusione differisce di diversi gradi di prescrizione.

I focolai dovuti a diversi tempi di formazione si differenziano per dimensioni (miliare, piccola, media, grande) e struttura morfologica.

Vi sono granulomi delle cellule epitelioidi con segni di fibrosi sotto forma di capsule o cicatrici complete e sul loro sfondo vi sono focolai con decadimento acuto e formazione di cavità, oltre a formazioni cavitarie più vecchie.

Tutto ciò indica che il processo si svolge nel tempo con periodi di esasperazione e remissione. Durante i periodi di esacerbazione, i fuochi possono aumentare non solo nella quantità, ma anche nelle dimensioni, diffondendo cambiamenti infiammatori lungo il perimetro. Su tutto il tessuto polmonare ci sono segni di enfisema.

La pneumosclerosi reticolare diffusa è formata, il volume delle parti superiori dei polmoni è ridotto a causa di cambiamenti fibrosi e cirrotici e il fascio broncovascolare viene ricollocato; spesso ci sono cambiamenti pleurici.

Nella tubercolosi cronica disseminata, un ipertrofia del miocardio ventricolare destro (cuore polmonare) si forma dopo un certo periodo di tempo.

In tutte le forme di tubercolosi disseminata, è possibile che l'MBT sia contaminato con altri organi e tessuti (membrane cerebrali e membrane sierose, ossa e organi del sistema urogenitale, intestino, ecc.).

Il quadro clinico. Ci sono i seguenti tipi di tubercolosi polmonare disseminata:

  • sepsi tubercolare acuta;
  • miliari acuti e tubercolosi polmonare disseminata di grandi dimensioni focali;
  • tubercolosi polmonare disseminata subacuta;
  • tubercolosi polmonare disseminata cronica.

La sepsi acuta tubercolare si manifesta con lo sviluppo rapido e pronunciato della sindrome da intossicazione con sintomi di shock tossico-infettivo associato a sepsi micobatterica.

La malattia è molto acuta con febbre iperpiretica (temperatura corporea da 41 ° C e superiore), sudorazione abbondante, marcata adynamia, insufficienza cardiaca, mancanza di respiro e in breve tempo (1 - 1,5 mesi) è fatale. Un tale ciclo di tubercolosi è tipico per i pazienti negli stadi successivi dell'infezione da HIV con un contenuto di linfociti CD4 + inferiore a 200-100 in 1 mm3.

La milza acuta e la tubercolosi polmonare diffusa a focolai diffusi di solito iniziano sotto l'aspetto di una malattia infettiva acuta o polmonite acquisita in comunità e si manifestano con una grave sindrome da intossicazione e manifestazioni broncopolmonari della malattia.

I pazienti si lamentano innanzitutto di malessere generale, peggioramento del sonno e dell'appetito, disturbi dispeptici, mal di testa, febbre di basso grado. Quando si analizza la storia della vita, sono importanti il ​​contatto a lungo termine con pazienti affetti da tubercolosi, gravi lesioni mentali e fisiche, malattie concomitanti del gruppo a rischio, pleurite, gravidanza e il periodo postparto.

Tre varianti del corso della tubercolosi acuta disseminata sono clinicamente distinte in base alla prevalenza di alcuni sintomi:

  • forma polmonare: prevalgono i sintomi della malattia broncopolmonare infiammatoria acuta, insufficienza respiratoria e grave intossicazione;
  • forma tifoide: prevalgono i sintomi della malattia infettiva acuta e grave intossicazione;
  • Forma meningea: prevalgono sintomi meningei in relazione alla diffusione dell'infiammazione tubercolare nelle meningi e grave intossicazione.

Questa divisione è piuttosto arbitraria, poiché per tutte le varianti ci sono pronunciate manifestazioni "toraciche" della malattia, sintomi di intossicazione e insufficienza respiratoria.

All'esame, il paziente si trova in una condizione grave o estremamente grave con sintomi di shock tossico-infettivo. La pelle è pallida, cianotica.

Una tosse in tali pazienti all'inizio della malattia è per lo più secca, hacking o con il rilascio di una piccola quantità di espettorato di muco, in cui l'ufficio è raramente trovato. L'esame dei polmoni determina la timpanite, respiro affannoso, una piccola quantità di rantoli umidi secchi e finemente ribollenti, una leggera ottusità del suono della percussione e tenero crepitio nello spazio interscapolare.

Entro 1-2 settimane, le condizioni del paziente peggiorano, i sintomi di intossicazione aumentano: la temperatura corporea sale a 39-40 ° C, appaiono sudorazione notturna, debolezza, adynamia, tachicardia, aumento dell' acrocianosi e talvolta a macchie di ittero sulla pelle.

La tosse si bagna con lo scarico di espettorato mucopurulento, possibilmente emottisi, si sviluppa mancanza di respiro; in polmoni mescolati rantoli bagnati; nell'espettorato trovano spesso l'ufficio.

Segni di meningite e meningoencefalite si sviluppano nelle membrane e nella sostanza del cervello quando si verifica la disseminazione, la rigidità dei muscoli della nuca, i sintomi di Kernig e Brudzinsky appaiono. In tali casi, è necessario effettuare una puntura lombare ed esaminare il CSF.

Con il progredire del processo, assume un carattere generalizzato: colpisce non solo i polmoni, ma anche le membrane sierose, il fegato, la milza, l'intestino e altri organi interni. In tali casi, i pazienti con tubercolosi disseminata non riconosciuta in modo tempestivo e con un trattamento specifico tardivamente prescritto muoiono rapidamente con sintomi di grave intossicazione, ipossiemia e ipossia.

Le alterazioni ematologiche nell'insorgenza della malattia sono caratterizzate da leucocitosi fino a 15-18 • 10-9 / l, che, man mano che progredisce, viene sostituita da leucopenia fino a 4-5 • 10'9 / le trombocitopenia fino a 90-100 * 109 / l.

Allo stesso tempo, si osservano eosinopenia, linfopenia, neutrofilia assoluta e relativa con uno spostamento a sinistra, ma senza granularità tossica del citoplasma, la VES viene drasticamente aumentata a 40-50 mm / h. Nelle urine, sono determinate a volte proteine, microembruria e diazoreazioni positive.

Recentemente, la tubercolosi acuta disseminata è più comune nei pazienti con infezione da HIV, il che determina un'incidenza molto alta di esiti letali.

Immagine a raggi x. In caso di tubercolosi miliare, il pattern a raggi X nei primi giorni della malattia è caratterizzato da una diminuzione diffusa della trasparenza dei polmoni con un pattern vascolare sfocato, e quindi dall'aspetto di una maglia fine di mesh dovuta al consolidamento infiammatorio del tessuto interstiziale.

In questo contesto si definiscono forme multiple arrotondate, focolai ben definiti e concatenati di 1-2 mm di diametro, situati simmetricamente nelle sezioni superiore e centrale dei polmoni o, più spesso, in tutti i campi polmonari.

L'intensità dei fuochi è piccola o media, non si fondono l'uno con l'altro e si trovano simmetricamente, più spessi nella parte centrale e inferiore dei polmoni. Questo fenomeno è spiegato dalla somma delle ombre sulla radiografia, che non è identica in diverse parti dei polmoni.

Il modello vascolare è scarsamente visibile. Le radici dei polmoni con tubercolosi disseminata possono essere espanse, non strutturate e "tagliate", poiché i vasi che si estendono da esse non sono visibili.

Una caratteristica immagine a raggi X può apparire non contemporaneamente a manifestazioni cliniche, ma dopo 1-2 settimane, che è collegata alle capacità risolutive della diffrazione dei raggi X. A questo proposito, si raccomanda di ripetere l'esame radiografico dopo 2 settimane in caso di diagnosi non chiara.

In questi casi, una scansione TC ad alta risoluzione consente di stabilire il fatto della disseminazione nelle prime fasi della malattia, quando non ci sono ancora cambiamenti marcati sulla radiografia di revisione.

Quando i processi focali di grandi dimensioni nei polmoni determinano focolai lobulari di forma irregolare, senza contorni netti, con un diametro di 5-10 mm. In tali casi, è difficile distinguere il modello di mesh dei cambiamenti infiammatori nella base polmonare interstiziale.

I centri possono fondersi tra loro, formando punti focali e siti di infiltrazione. A volte una tale immagine viene chiamata "tempesta di neve", poiché le radiografie delle lesioni sembrano fiocchi di neve. Quando le aree caseose si sciolgono, si formano cavità pneumiogeniche di decadimento delle più svariate dimensioni.

La tubercolosi polmonare disseminata subacuta è caratterizzata da una varietà di manifestazioni cliniche. In alcuni pazienti, inizia sotto le spoglie di una malattia infettiva acuta, in altri - di influenza, bronchite prolungata; in alcuni casi, si nota emottisi.

Il quadro clinico ha una gravità diversa e una diversa combinazione di sintomi di infiammazione tubercolare. La condizione dei pazienti con questa variante della tubercolosi disseminata è spesso più che soddisfacente. L'esordio della malattia è di solito graduale e basso-sintomo.

Spesso i pazienti vengono rilevati durante gli esami di fluorografia di routine. Un paziente può anche essere identificato riferendosi a medici di specialità ristrette in connessione con danno tubercolare di vari organi, per esempio, a un otorinolaringoiatra, in connessione con raucedine o afonia.

La sindrome di intossicazione è moderata. Un aumento della temperatura corporea ai numeri subfebrilici è di solito marcato la sera o dopo uno stress fisico o emotivo.

L'esame obiettivo è caratterizzato da un accorciamento del suono della percussione, respiro affannoso nelle sezioni superiori, respiro sibilante localmente umido e bubbling, spesso nello spazio interscapolare.

Nell'espettorato, di regola, viene rilevata l'MBT, che è la prova della natura tubercolare dei cambiamenti nei polmoni. Nell'analisi del sangue, leucocitosi inespressa, spesso linfopenia, si osserva un aumento della VES. La reazione di Mantoux con 2 TE PPD-L è generalmente positiva e può essere iperergica.

Esame bronchiale può rivelare la tubercolosi bronchiale nella fase attiva o tracce di tubercolosi bronchiale precedentemente trasferita, che è la prova della natura tubercolosi della disseminazione.

Inoltre, quando la broncoscopia può essere ottenuta materiale patologico (espettorato, fluido BAL, campioni bioptici) per l'esame microbiologico e istologico.

La tubercolosi disseminata subacuta con il processo di estinzione e il riassorbimento incompleto di focolai può trasformarsi in cronica.

Immagine a raggi x. Subacuta tubercolosi disseminata è caratterizzata dalla presenza di differenti dimensioni ombre focali nelle parti superiore e centrale di o tutti i campi polmonari, ma con lesione primaria obbligatoria e delle sezioni superiori.

I centri non sono uguali per dimensioni: da piccole a grandi forme irregolari arrotondate, disposte separatamente o per conglomerati; può essere polimorfico a causa della diversa durata dell'istruzione. Più tipica è la posizione a catena delle lesioni, che è associata alla proiezione longitudinale dei piccoli vasi sanguigni.

Foci di forma rotonda, di diversa intensità, i loro contorni possono essere chiari o sfocati. Possono fondersi tra loro, formando focolai e siti di infiltrazione. La formazione di cavità di decadimento nelle sezioni superiori è caratteristica.

Le cavità possono avere la forma di "cavità stampate", chiaramente separate dal tessuto circostante, con pareti sottili. Le caverne possono essere singole e multiple. Spesso esiste una disposizione regionale simmetrica delle cavità stampate, le cosiddette cavità degli occhiali. Quando le aree case-necrotiche si fondono, si formano cavità pneumiogeniche di disintegrazione.

Lo schema polmonare può essere potenziato dalla pneumosclerosi, può essere "sfocato" con ombre focale. Di solito ci sono varie reazioni pleuriche dovute a pleurite precedentemente ricorrente.

La tubercolosi polmonare disseminata cronica si forma quando la diagnosi tardiva o in connessione con l'assenza di trattamento razionale della tubercolosi disseminata subacuta. Più spesso, ci sono strade già registrate presso il dispensario della tubercolosi, ma a volte viene diagnosticata in pazienti di nuova diagnosi.

Il suo corso è lungo, ondulato - con periodi di esacerbazioni e remissioni, con un graduale aumento dei sintomi clinici.
I sintomi caratteristici della tubercolosi cronica disseminata includono intossicazione (debolezza, febbre persistente di basso grado); nel tempo, i sintomi respiratori (mancanza di respiro) e insufficienza cardiaca (tachicardia) si uniscono. Emottisi e sanguinamento possono verificarsi.

Tipico andamento ondulatorio della malattia: i periodi di remissione sono sostituiti da periodi di esacerbazioni. Un esame obiettivo del paziente può spesso vedere uno sviluppo debole del tessuto sottocutaneo, un leggero appiattimento del torace con un'estensione nelle sezioni inferiori.

Con le percussioni, c'è una leggera attenuazione del suono polmonare nelle sezioni superiori e paravertebrale; con l'auscultazione, a volte si può udire una respirazione aspra, bubbling umido o sparse singole o sparse.

Nell'analisi del sangue, si osserva spesso uno spostamento neutro della sinistra, una VES accelerata. Tali pazienti hanno una costante e massiccia escrezione batterica. La reazione di Mantoux 2 TE PPD-L è debolmente positiva.

Quando gli studi funzionali hanno rivelato una diminuzione della VC.

Durante la remissione, il paziente può essere disturbato da una tosse inespressa con espettorato mucopurulento, mancanza di respiro, affaticamento, subfebrilla periodica. Quando esacerbato, questi sintomi si intensificano,
emottisi è spesso notato.

L'esame obiettivo può rivelare tutti i sintomi delle lesioni del sistema broncopolmonare in diverse combinazioni e gravità diversa. Col tempo, unisciti ai sintomi dell'insufficienza cardiaca.

L'immagine a raggi X è caratterizzata dalla presenza di un gran numero di ombre focale polimorfiche, posizionate sullo sfondo di un modello polmonare rinforzato e deformato. In qualsiasi stadio della malattia, possono formarsi delle cavità in uno o entrambi i polmoni.

La simmetria delle ombre patologiche è espressa molto meno rispetto ad altre varianti della tubercolosi disseminata.

Caratterizzato da una diminuzione delle parti superiori dei polmoni dovuta a fibrosi pronunciata, cirrosi o presenza di formazioni cavitarie sulle parti superiori dei polmoni, spesso asimmetrica; nelle parti inferiori dei polmoni - segni di enfisema. Il modello polmonare è esaurito e deformato in base ai "rami del salice piangente". Le radici dei polmoni sono spostate verso l'alto e deformate, c'è uno spostamento degli organi mediastino. Cambia la forma e la posizione del diaframma.

La diagnosi di tubercolosi disseminata viene effettuata sulla base di un esame clinico, di laboratorio e radiologico completo del paziente.

La reazione di Mantoux con 2 TE PPD-L nella maggior parte dei casi è negativa, che è associata a sintomi pronunciati di immunodeficienza secondaria, caratteristica di questa categoria di pazienti.

Nella diagnosi della tubercolosi miliare, l'esame del fondo dell'occhio è essenziale, dove anche nelle manifestazioni iniziali della malattia si possono osservare piccoli focolai di infiammazione specifica.

La diagnosi differenziale di tubercolosi polmonare disseminata è più spesso eseguita con la malattia, dando un quadro radiologico di processo diffuso nei polmoni - adenomatosi, carcinomatosi, malattia di Hodgkin, la polmonite focale, sarcoidosi, micosi polmonare miliare, pneumoconiosi, esogeno alveolite allergica, e idiopatica.

Il trattamento viene effettuato nell'ospedale dell'istituto per la tubercolosi sullo sfondo del regime di dieta igienica (tabella n. 11).

Chemioterapia in pazienti di nuova diagnosi in fase intensiva di trattamento è effettuato da quattro farmaci anti-TB: iziniazidom, rifampicina, pirazinamide e etambutolo, e nella fase di continuazione del trattamento - due farmaci.

Queste combinazioni sono isoniazide e rifampicina o isoniazide e etambutolo (I chemioterapia standard). Nei casi di decorso cronico della malattia e nell'individuazione di più resistenze ai farmaci dell'Ufficio, la chemioterapia IV viene prescritta con farmaci antitubercolari di riserva.

Nella tubercolosi acuta disseminata, è anche dimostrato che i corticosteroidi e gli immunomodulatori sono inclusi nel regime di trattamento. Il corso più comunemente usato di prednisone è 15-20 mg / die per 6-8 settimane in associazione con T-activin o leucinferone.

Con la terapia complessa tempestivamente iniziata e condotta correttamente, la prognosi delle forme acute di tubercolosi disseminata è per lo più favorevole.

In casi dubbi, quando la diagnosi di "tubercolosi miliare" non può essere escluso dalla riga differenziale mostra l'assegnazione dei farmaci anti-TB (isoniazide, rifampicina, pirazinamide, etambutolo) exjvantibus seguita dalla valutazione del processo miglioramento clinico e radiologico nei polmoni.