Dove sono i polmoni di una persona

Nella struttura del corpo umano è piuttosto interessante una tale "struttura anatomica" come il torace, dove bronchi e polmoni, cuore e grandi vasi, così come alcuni altri organi. Questa parte del corpo, formata da costole, sterno, colonna vertebrale e muscoli, è progettata per proteggere in modo affidabile le strutture dell'organo al suo interno da influenze esterne. Inoltre, a causa dei muscoli respiratori, il torace fornisce la respirazione, in cui uno dei ruoli più importanti è svolto dai polmoni.

I polmoni umani, di cui l'anatomia sarà considerata in questo articolo, sono organi molto importanti, perché è grazie a loro che viene eseguito il processo di respirazione. Riempiono l'intera cavità toracica, ad eccezione del mediastino, e sono centrali per l'intero sistema respiratorio.

In questi organi, l'ossigeno nell'aria viene assorbito da speciali cellule del sangue (globuli rossi) e il biossido di carbonio viene rilasciato dal sangue, che quindi si decompone in due componenti: anidride carbonica e acqua.

Dove sono i polmoni di una persona (con foto)

Accostandosi alla domanda su dove si trovano i polmoni, si dovrebbe prima prestare attenzione a un fatto molto interessante riguardante questi organi: la posizione dei polmoni nell'uomo e la loro struttura sono presentati in modo tale che le vie respiratorie, i vasi sanguigni e linfatici ei nervi siano combinati in modo molto organico.

Esternamente, le strutture anatomiche considerate sono piuttosto interessanti. Nella forma, ognuno di essi è simile a un cono verticalmente sezionato, in cui si possono distinguere una superficie convessa e due superfici concave. Convesso è chiamato costola, grazie alla sua aderenza diretta alle costole. Una delle superfici concave è quella diaframmatica (adiacente al diaframma), l'altra è la mediana, e in altre parole la mediana (cioè, più vicina al piano longitudinale mediano del corpo). Inoltre, le superfici interlobari si distinguono anche in questi organi.

Con l'aiuto del diaframma, il lato destro della struttura anatomica in esame viene separato dal fegato e il lato sinistro è separato dalla milza, dallo stomaco, dal rene sinistro e dal colon trasverso. Le superfici mediane del corpo sono delimitate da grandi vasi e dal cuore.

Vale la pena notare che anche il luogo in cui si trovano i polmoni di una persona influisce sulla loro forma. Se una persona ha una gabbia toracica stretta e lunga, allora i polmoni sono rispettivamente allungati e viceversa, questi organi hanno un aspetto corto e largo con una forma simile del torace.

C'è anche una base nella struttura dell'organo descritto, che si trova sulla cupola del diaframma (questa è la superficie diaframmatica) e la punta che sporge nel collo circa 3-4 cm sopra la clavicola.

Per ottenere una visione più chiara di come sono queste strutture anatomiche e anche per capire dove si trovano i polmoni, la foto qui sotto è forse il miglior ausilio visivo:

Anatomia del polmone destro e sinistro

Non dimenticare che l'anatomia del polmone destro è diversa dall'anatomia del polmone sinistro. Queste differenze sono principalmente nel numero di condivisioni. Nella parte destra ci sono tre (inferiore, più grande, superiore, leggermente più piccolo e il più piccolo del tre - medio), mentre nella sinistra solo due (inferiore e inferiore). Inoltre, nel polmone sinistro c'è una lingua situata sul suo bordo anteriore, così come questo organo a causa della posizione inferiore della cupola sinistra del diaframma in lunghezza leggermente più grande di quella destra.

Prima di entrare nei polmoni, l'aria passa prima attraverso altre sezioni ugualmente importanti del tratto respiratorio, in particolare i bronchi.

L'anatomia dei polmoni e dei bronchi riecheggia, tanto che è difficile immaginare l'esistenza di questi organi separatamente l'uno dall'altro. In particolare, ogni lobo è diviso in segmenti broncopolmonari, che sono parti di un organo, in una certa misura isolati dagli stessi vicini. In ciascuna di queste aree c'è un bronco segmentale. In totale ci sono 18 segmenti di questo tipo: 10 nella parte destra e 8 nella parte sinistra dell'organo.

La struttura di ogni segmento è rappresentata da diverse sezioni - aree all'interno delle quali il bronco lobulare si biforca. Si ritiene che una persona nel suo organo respiratorio principale abbia circa 1600 lobuli: circa 800 ciascuno a destra e a sinistra.

Tuttavia, la coniugazione della posizione dei bronchi e dei polmoni non finisce qui. I bronchi continuano a ramificarsi, formando bronchioli di diversi ordini di grandezza, e a loro volta danno origine a passaggi alveolari, che si dividono da 1 a 4 volte e terminano, alla fine, con le sacche alveolari, nel lume di cui gli alveoli si aprono.

Tale ramificazione dei bronchi forma il cosiddetto albero bronchiale, altrimenti noto come le vie respiratorie. Oltre a loro, c'è anche un albero alveolare.

Anatomia del rifornimento di sangue ai polmoni negli esseri umani

L'anatomia del rifornimento di sangue ai polmoni è associata ai vasi polmonari e bronchiali. Il primo, che entra nel piccolo cerchio del flusso sanguigno, è principalmente responsabile della funzione di scambio di gas. Questi ultimi, appartenenti a un grande cerchio, esercitano il potere dei polmoni.

Va notato che la fornitura del corpo dipende in gran parte dalla misura in cui i vari siti polmonari sono ventilati. È anche influenzato dalla relazione tra la velocità del flusso sanguigno e la ventilazione. Un ruolo significativo è dato al grado di saturazione del sangue con l'emoglobina, così come il tasso di passaggio dei gas attraverso la membrana situata tra gli alveoli e i capillari e alcuni altri fattori. Quando anche un solo indicatore cambia, la fisiologia della respirazione viene disturbata, il che influisce negativamente sull'intero corpo.

Anatomia, funzione e posizione dei polmoni

È importante sapere quali sono i polmoni, dove sono la persona, quali funzioni vengono eseguite. L'organo respiratorio si trova nelle persone al petto. La gabbia toracica è uno dei sistemi anatomici più interessanti. Ci sono anche bronchi, cuore, altri organi e grandi vasi. Questo sistema è formato da costole, colonna vertebrale, sterno e muscoli. Protegge in modo affidabile tutti gli organi interni importanti e, a spese dei muscoli pettorali, assicura il regolare funzionamento dell'organo respiratorio, che è quasi completamente occupato dalla cavità toracica. L'organo respiratorio si espande e si contrae diverse migliaia di volte al giorno.

Dove una persona ha i polmoni?

I polmoni sono un organo associato. Il polmone destro e sinistro svolgono un ruolo importante nel sistema respiratorio. Sono loro a distribuire l'ossigeno in tutto il sistema circolatorio, dove viene assorbito dai globuli rossi. Il lavoro del sistema respiratorio porta al rilascio di anidride carbonica dal sangue, disintegrandosi in acqua e anidride carbonica.

Dove sono i polmoni? I polmoni di una persona si trovano nel torace e hanno una struttura connettiva molto complessa con il sistema pneumatico, i vasi sanguigni, i vasi linfatici ei nervi. Tutti questi sistemi si intrecciano in un'area chiamata "porta". Ecco l'arteria polmonare, il bronco principale, i rami dei nervi, l'arteria bronchiale. Nella cosiddetta "radice" vasi linfatici e vene polmonari sono concentrati.

Sembra un polmone su un cono verticalmente dissezionato. Hanno:

  • una superficie convessa (costola, adiacente alle costole);
  • due superfici convesse (diaframmatiche, mediali o mediane, separano gli organi respiratori dal cuore);
  • superfici interlobari.

I polmoni sono separati dal fegato, dalla milza, dal colon, dallo stomaco e dai reni. La separazione viene eseguita utilizzando un diaframma. Questi organi interni sono delimitati da grandi vasi e cuore. Dietro a loro limita la schiena.

La forma dell'organo respiratorio nell'uomo dipende dalle caratteristiche anatomiche del corpo. Possono essere strette e allungate o corte e larghe. La forma e le dimensioni dell'organo dipendono anche dalla fase della respirazione.

Per capire meglio dove si trovano i polmoni nel torace e come si trovano e come si relazionano con altri organi e vasi sanguigni, è necessario prestare attenzione alle foto che si trovano nella letteratura medica.

Membrana sierosa dell'organo respiratorio coperto: liscia, lucente, umida. In medicina, si chiama la pleura. La pleura nell'area della radice polmonare passa sulla superficie della cavità toracica e forma il cosiddetto sacco pleurico.

Anatomia dei polmoni

È importante ricordare che il polmone destro e sinistro hanno le loro caratteristiche anatomiche e differiscono l'uno dall'altro. Innanzitutto, hanno un numero diverso di lobi (la separazione avviene a causa della presenza di cosiddette fessure localizzate sulla superficie dell'organo).

A destra - ci sono tre lobi: inferiore; media; superiore (nel lobo superiore sono fessura obliqua, fessura orizzontale, bronco lobare destro: superiore, inferiore, medio).

Nella sinistra - due lobi: la parte superiore (bronco, chiglia della trachea, bronco intermedio, bronco principale, bronco lobare sinistro - inferiore e superiore, fessura obliqua, filetto cardiaco, ugola del polmone sinistro) e lobo inferiore si trovano qui. La sinistra è diversa dalla giusta dimensione più grande e dalla presenza della lingua. Anche se su un tale indicatore come il volume del polmone destro è più grande della sinistra.
Con la sua base, i polmoni si appoggiano al diaframma. La parte superiore dell'organo respiratorio si trova nella zona della clavicola.

I polmoni e i bronchi devono essere strettamente correlati. Il lavoro di alcuni è impossibile senza il lavoro degli altri. In ogni polmone sono i cosiddetti segmenti bronchiali. A destra ci sono 10 e a sinistra 8. In ogni segmento ci sono diversi lobuli bronchiali. Si stima che ci siano solo 1600 lobuli bronchiali nei polmoni umani (800 ciascuno a destra e a sinistra).

I bronchi si ramificano (i bronchioli formano i passaggi alveolari e piccoli alveoli, che formano il tessuto respiratorio) e formano una rete o un albero bronchiale complessati, che fornisce ossigeno ai sistemi sanguigni. Gli alveoli contribuiscono al fatto che quando espiri il corpo umano rilascia anidride carbonica e quando inspiri è da loro che l'ossigeno entra nel sangue.

È interessante notare che quando si inala con l'ossigeno, non tutti gli alveoli sono riempiti, ma solo una piccola parte di essi. L'altra parte è una sorta di riserva che entra in gioco durante lo sforzo fisico o situazioni stressanti. La quantità massima di aria che una persona può respirare caratterizza la capacità vitale dell'organo respiratorio. Può essere da 3,5 litri a 5 litri. In un respiro, una persona assorbe circa 500 ml di aria. Questo è chiamato volume corrente. La capacità vitale dei polmoni e il volume respiratorio nelle donne e negli uomini sono diversi.

L'apporto di sangue a questo organo avviene attraverso i vasi polmonari e bronchiali. Alcuni svolgono la funzione di uscita del gas e scambio di gas, altri forniscono energia all'organo, questi sono i vasi del piccolo e grande cerchio. La fisiologia della respirazione è necessariamente disturbata se la ventilazione dell'organo respiratorio viene abbattuta o la velocità del flusso sanguigno diminuisce o aumenta.

Funzione polmonare

La funzione principale del sistema respiratorio può essere considerata la funzione dello scambio di gas. Ma questo corpo è necessario non solo per questo. È anche necessario per:

  • normalizzazione del pH del sangue;
  • proteggere il cuore, ad esempio, dallo stress meccanico (sono i polmoni che soffrono di un colpo al petto);
  • protezione del corpo contro varie infezioni respiratorie (parti del polmone secernono immunoglobuline e composti antimicrobici);
  • conservazione del sangue (si tratta di una sorta di riserva di sangue del corpo umano, circa il 9% del volume totale di sangue si trova qui);
  • creare suoni vocali;
  • termoregolazione.

I polmoni sono un organo molto vulnerabile. Le sue malattie sono molto comuni in tutto il mondo e ce ne sono molte:

  • BPCO;
  • asma;
  • bronchite di diversi tipi e tipi;
  • enfisema;
  • fibrosi cistica;
  • la tubercolosi;
  • la polmonite;
  • sarcoidosi;
  • ipertensione polmonare;
  • embolia polmonare, ecc.

Possono essere provocati da varie patologie, malattie genetiche e uno stile di vita sbagliato. I polmoni sono strettamente collegati ad altri organi nel corpo umano. Accade spesso che loro soffrano anche se il problema principale è legato alla malattia di un altro organo.

Dove sono i polmoni umani

Struttura polmonare umana

I polmoni sono un organo associato dell'apparato respiratorio. che occupa più della metà del volume del torace. Il polmone destro ha un volume maggiore di quello sinistro (circa il 10%), perché il lato sinistro della cavità toracica è il cuore, che occupa anche un posto considerevole. Ogni polmone ha certe divisioni. Con l'aiuto dei solchi del tessuto connettivo, il polmone destro è diviso in tre lobi (superiore, medio e inferiore) e sinistro, in due lobi (superiore e inferiore).

All'interno dei polmoni si forma un reticolo di tubi piuttosto denso. I due più grandi si trovano nella regione superiore dei polmoni, separando la trachea da entrambi i lati e penetrando nella struttura del tessuto polmonare stesso. Questi sono i principali bronchi. Hanno una forma ad albero, si ramificano nei bronchi secondari, che a loro volta hanno tre sulla destra (simile ai lobi polmonari - un ramo per ogni lobo), e sulla sinistra, rispettivamente, due. Successivamente, i bronchi secondari sono divisi in terziari, che sono divisi in tubi più piccoli formano i bronchioli finali. Questi ultimi, a loro volta, si differenziano dal resto dei bronchi in quanto finiscono in passaggi alveolari, passando in sacche d'aria, chiamate alveoli.

Un altro sistema di vasi è formato dalle arterie polmonari, che allo stesso modo dei bronchi si diramano verso i vasi più piccoli che passano attraverso i bronchioli e formano una rete capillare sugli alveoli.

Come funzionano i polmoni

Se rimuovete i polmoni dalla cavità toracica, si ridurranno come un palloncino sgonfio. Perché questo non accade nel normale funzionamento dei polmoni nel corpo? È tutta questione di tensione superficiale creata dal fluido, che emette la sottile membrana pleurica che ricopre i polmoni e le pareti del torace. Visivamente, questo può essere rappresentato sotto forma di due lastre di vetro. Se sono in contatto tra loro in uno stato secco, allora saranno facili da separare, ma saranno bagnati, quindi la tensione superficiale creata dal liquido li incollerà insieme. Lo stesso succede con i polmoni. Quando uno strato di fluido separa i polmoni e le pareti della cavità toracica, i polmoni non si contraggono. Nel caso dell'espansione del torace, mentre si inspira, vengono tirati fuori inspirando aria, e quando si espira e in uno stato di completo rilassamento, i polmoni acquisiscono rapidamente la stessa condizione solo se la persona stessa non li tiene coscientemente vuoti.

Pleura polmonare

I polmoni contengono due tipi di membrane pleuriche: la pleura interna o viscerale e la pleura esterna o parietale. La pleura interna copre il polmone e i suoi solchi, e il parietale ricopre le pareti della cavità toracica dall'interno. Entrambi questi gusci sono uniti solo al gate del polmone (l'area di connessione con il cuore, trachea, bronchi e vasi sanguigni polmonari), in altri casi sono divisi tra loro.

In uno stato di salute, le membrane pleuriche parietali e viscerali sono in costante interazione. Nel processo di respirazione, quando si spostano i polmoni, si verifica un attrito radente tra i gusci. Nelle persone sane tra le membrane pleuriche c'è un piccolo spazio, che è sufficiente per accogliere il volume di fluido richiesto che fornisce un leggero attrito tra di loro. Tuttavia, con la manifestazione di una tale malattia come la pleurite (infiammazione della pleura), questo spazio può riempire una grande quantità di liquido. Questa condizione è chiamata versamento pleurico.

La pleura, a differenza del polmone, ha desinenze dolorose e quindi sono le manifestazioni dolorose che caratterizzano la manifestazione della pleurite. Qualsiasi processo infiammatorio nei polmoni aumenta il rilascio di liquido pleurico. e durante la respirazione il dolore è aumentato sfregando le membrane pleuriche.

polmoni

Ogni cellula del corpo ha bisogno di ossigeno. Si diffonde in tutto il corpo con l'aiuto dei globuli rossi - globuli rossi.

Poiché l'ossigeno non può entrare nel sangue direttamente attraverso la pelle, i polmoni svolgono la funzione di erogare questo gas al corpo. Assorbono l'ossigeno dall'aria e lo trasferiscono nel flusso sanguigno.

Dove sono i polmoni?

I polmoni si trovano su entrambi i lati del cuore e riempiono il torace. Ogni polmone di un adulto pesa poco più di 400 G. Il polmone destro è leggermente più pesante della sinistra, poiché quest'ultimo deve condividere lo spazio nel petto con il cuore.

I polmoni sono protetti dal torace. Tra le sue costole ci sono piccoli muscoli coinvolti nel processo di respirazione.

Controlla i tuoi polmoni

Se fumi, assicurati di controllare i tuoi polmoni con un semplice test. Prova a spegnere la candela a una distanza di un metro.

Sotto i polmoni è il diaframma - una formazione muscolare a forma di cupola che separa il petto dalla cavità addominale e partecipa anche alla respirazione.

Quali sono i polmoni?

Entrambi i polmoni sono costituiti da lobi: tre a destra e due a sinistra. Il tessuto di questo organo è la massa dei tubi sottili di bronchiolo. che sono completati con piccole sacche d'aria - alveoli.

Nei polmoni umani, gli alveoli sono circa 300 milioni e la loro superficie totale è paragonabile alle dimensioni di un campo da tennis. Gli alveoli sono pareti molto sottili che intrecciano i vasi sanguigni più piccoli del corpo - i capillari.

Come avviene la respirazione?

Prima della nascita, il bambino riceve ossigeno direttamente dal sangue di sua madre, quindi i suoi polmoni sono pieni di liquido e non funzionano. Al momento della nascita, il bambino prende il primo respiro e da quel momento i suoi polmoni stanno lavorando senza riposo.

Il centro respiratorio del cervello riceve costantemente segnali su quanto ossigeno è richiesto dal corpo in un dato momento.

Ad esempio, se una persona dorme, ha bisogno di meno ossigeno rispetto a quando corre dietro al bus.

Il cervello invia messaggi attraverso i nervi ai muscoli respiratori, che aiutano a regolare la quantità di aria che entra nei polmoni.

Non appena questo segnale arriva, il diaframma si espande e i muscoli estendono il petto verso l'alto. Ciò consente di massimizzare il volume che i polmoni possono assumere nel torace.

Quando espiri, il diaframma e i muscoli intercostali si rilassano, riducendo il volume del torace. A causa di ciò, l'aria viene spinta fuori dai polmoni.

Cosa succede durante un respiro?

Durante ogni respiro, l'aria viene aspirata nel naso o nella bocca e scende attraverso la laringe fino alla trachea. Questa "gola respiratoria" è un tubo lungo circa 10-15 cm, che è diviso in due tubi: i bronchi. Su di loro l'aria entra nei polmoni destro e sinistro.

I bronchi sono ramificati in 15-25 mila dei più piccoli bronchioli, che terminano negli alveoli.

Come fa l'ossigeno a entrare nel sangue?

Attraverso le pareti sottili degli alveoli, l'ossigeno entra nei vasi sanguigni. Qui viene raccolto dal trasporto - l'emoglobina. che è contenuto nei globuli rossi. Allo stesso tempo, nella direzione opposta - negli alveoli - l'anidride carbonica scorre dal sangue, che viene rimosso dal corpo durante l'espirazione.

Il sangue ossigenato viene inviato dai polmoni al lato sinistro del cuore, da dove viene distribuito attraverso le arterie attraverso il corpo. Non appena viene consumato ossigeno dal sangue, il sangue scorre attraverso le vene fino al lato destro del cuore e da lì di nuovo ai polmoni.

Cos'altro fanno i polmoni?

Ogni giorno, i polmoni di un adulto pompano circa diecimila litri d'aria.

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è giustamente considerata la conseguenza più visibile del fumo. Inoltre, incurabile. Impara come prevenire la malattia.

Con ogni respiro, non solo l'ossigeno entra in loro, ma anche polvere, microbi e altri oggetti estranei. Pertanto, i polmoni svolgono anche la funzione di difesa fisica e chimica dagli oggetti indesiderati dall'aria.

Sulle pareti dei bronchi ci sono piccoli villi che intrappolano polvere e microbi. Nelle pareti del tratto respiratorio cellule speciali producono muco, che aiuta a pulire e lubrificare questi villi. Il muco contaminato viene espulso attraverso i bronchi e la tosse.

Cosa impedisce ai polmoni di funzionare?

Il normale funzionamento dei polmoni è spesso ostacolato dal loro proprietario. Se fuma, si muove un po ', è sovrappeso e raramente in natura - la funzionalità polmonare è compromessa. Scoprilo come mantenere i polmoni sani per gli anni a venire.

Il più importante

I polmoni sono perfettamente adattati per svolgere una complessa funzione respiratoria e proteggere il corpo da sostanze nocive e microrganismi.

Tuttavia, questo meccanismo ben consolidato viene facilmente danneggiato se una persona fuma o non cura l'infezione del tratto respiratorio.

Anatomia dei polmoni

I polmoni sono organi vitali responsabili dello scambio di ossigeno e anidride carbonica nel corpo umano e svolgono la funzione respiratoria. I polmoni umani sono un organo associato, ma la struttura del polmone sinistro e destro non è identica l'una all'altra. Il polmone sinistro è sempre più piccolo ed è diviso in due lobi, mentre il polmone destro è diviso in tre lobi e ha una dimensione maggiore. La ragione per le dimensioni ridotte del polmone sinistro è semplice: il cuore si trova sul lato sinistro del torace, quindi l'organo respiratorio "dà" un posto nella cavità toracica.

Schema del polmone umano e del sistema respiratorio

posizione

L'anatomia dei polmoni è tale che aderiscono strettamente al cuore destro e sinistro. Ogni polmone ha la forma di un tronco di cono. Le sommità dei coni sporgono leggermente oltre la clavicola e la base adiacente al diaframma separa la cavità toracica dalla cavità addominale. All'esterno, ogni polmone è coperto da una speciale guaina a due strati (pleura). Uno dei suoi strati è adiacente al tessuto polmonare e l'altro è adiacente al torace. Ghiandole speciali secernono il fluido che riempie la cavità pleurica (lo spazio tra gli strati della guaina protettiva). I sacchi pleurici, isolati gli uni dagli altri, in cui sono racchiusi i polmoni, sono principalmente protettivi. L'infiammazione delle membrane protettive del tessuto polmonare è chiamata pleurite.

Quali sono i polmoni?

Il diagramma polmonare include tre elementi strutturali principali:

La struttura polmonare è un sistema di bronchi ramificati. Ogni polmone è costituito da un insieme di unità strutturali (fette). Ogni segmento ha una forma piramidale e le sue dimensioni sono in media 15x25 mm. Il bronco, i cui rami sono chiamati piccoli bronchioli, entra nell'apice del lobulo polmonare. In totale, ogni bronco è diviso in 15-20 bronchioli. Alle estremità dei bronchioli ci sono formazioni speciali - acini, composte da diverse dozzine di rami alveolari, coperte da molti alveoli. Gli alveoli polmonari sono piccole bolle con pareti molto sottili, intrecciati da una fitta rete di capillari.

Gli alveoli sono gli elementi strutturali più importanti dei polmoni, da cui dipende il normale scambio di ossigeno e anidride carbonica nel corpo. Forniscono una vasta area per lo scambio di gas e forniscono continuamente ossigeno ai vasi sanguigni. Durante lo scambio di gas, l'ossigeno e l'anidride carbonica penetrano attraverso le pareti sottili degli alveoli nel sangue, dove si "incontrano" con i globuli rossi.

Grazie agli alveoli microscopici, il cui diametro medio non supera 0,3 mm, l'area della superficie respiratoria dei polmoni aumenta a 80 metri quadrati.

Lobulo polmonare:
1 - bronchiolo; 2 - passaggi alveolari; 3 - bronchiolo respiratorio (respiratorio); 4 - atrio;
5 - rete capillare di alveoli; 6 - alveoli dei polmoni; 7 - alveoli sezionali; 8 - pleura

Cos'è il sistema bronchiale?

Prima di entrare negli alveoli, l'aria entra nel sistema bronchiale. Il "cancello" per l'aria è la trachea (tubo respiratorio, l'ingresso al quale si trova direttamente sotto la laringe). Una trachea è costituita da anelli cartilaginei che assicurano la stabilità del tubo respiratorio e la conservazione del lume per la respirazione anche in condizioni di aria rarefatta o compressione meccanica della trachea.

Trachea e bronchi:
1 - protrusione laringea (di Adamo); 2 - cartilagine tiroidea; 3 - legamento cricoidale; Legamento tetraceale a 4 anelli;
Cartilagine tracheale ad arco 5; 6 - legamenti tracheali anulari; 7 - l'esofago; 8 - split trachea;
9 - il bronco principale principale; 10 - il bronco principale sinistro; 11 - aorta

La superficie interna della trachea è una membrana mucosa ricoperta di villi microscopici (il cosiddetto epitelio ciliato). Il compito di questi villi è quello di filtrare il flusso d'aria, evitando che polvere, corpi estranei e detriti entrino nei bronchi. L'epitelio ciliato o ciliato è un filtro naturale che protegge i polmoni di una persona dalle sostanze nocive. Nei fumatori, vi è una paralisi dell'epitelio ciliato, quando i villi sulla mucosa tracheale cessano di funzionare e si congelano. Questo porta al fatto che tutte le sostanze nocive entrano direttamente nei polmoni e si depositano, causando gravi malattie (enfisema, cancro ai polmoni, malattie croniche dei bronchi).

Dietro lo sterno, la trachea si dirama in due bronchi, ognuno dei quali entra nel polmone sinistro e destro. I bronchi penetrano nei polmoni attraverso il cosiddetto 8220, il gate 8221, situato nei recessi situati all'interno di ciascun polmone. Ramo di grandi bronchi in segmenti più piccoli. I bronchi più piccoli sono chiamati bronchioli, alle cui estremità si trovano le bolle sopra descritte, gli alveoli.

Il sistema bronchiale assomiglia ad un albero ramificato, penetrando nel tessuto polmonare e garantendo uno scambio di gas ininterrotto nel corpo umano. Se i grandi bronchi e la trachea sono rinforzati da anelli di cartilagine, allora i bronchi più piccoli non hanno bisogno di essere rafforzati. Nei bronchi e nei bronchioli segmentari sono presenti solo placche cartilaginee e nei bronchioli terminali non vi è tessuto cartilagineo.

La struttura dei polmoni fornisce un'unica struttura, grazie alla quale tutti i sistemi di organi umani vengono continuamente riforniti di ossigeno attraverso i vasi sanguigni.

Polmoni umani: disegno, dove sono quelli che controllano?

I polmoni sono la parte principale del sistema respiratorio umano, che svolgono la funzione principale nel processo di respirazione e fornitura di sangue con ossigeno.

Dove sono nel corpo umano? Che tipo di medico contattare se c'è un problema con i polmoni?

La posizione dei polmoni nel corpo umano

I polmoni si trovano nel petto umano, che, a causa della sua forma, influenza l'aspetto dell'organo respiratorio. Possono essere stretti o larghi, allungati.

Questo organo si trova, che va dalla clavicola fino ai capezzoli, a livello del rachide cervicale e toracico. Sono coperti di costole, poiché sono vitali negli esseri umani.

I polmoni sono separati dal resto degli organi interni che non sono collegati al sistema respiratorio (milza, stomaco, fegato, ecc.) Dal diaframma. Nel petto, nella parte centrale dei polmoni sono il cuore e i vasi sanguigni.

Anatomia polmonare umana

Il polmone destro è più di un polmone sinistro di un decimo, tuttavia, è più breve. Il polmone sinistro è già collegato al fatto che il cuore, trovandosi al centro del torace, si sposta più a sinistra, togliendo un po 'di spazio dal polmone.

Ogni parte del corpo ha la forma di un cono irregolare, la sua base è diretta verso il basso e la punta è arrotondata, si estende appena sopra la costola.

I polmoni distinguono tre parti:

  1. Inferiore. Situato al diaframma, adiacente ad esso.
  2. Rib. La parte convessa dei bordi.
  3. Mediale. La parte concava della colonna vertebrale.

I polmoni sono costituiti da:

Rifornimento di sangue polmonare

Una delle funzioni dei polmoni è lo scambio di gas nel sangue. Per questo motivo, il sangue entra sia arterioso che venoso.

Quest'ultimo scorre verso i capillari polmonari, emette biossido di carbonio, riceve ossigeno in cambio.

Gli alveoli polmonari sono piccole bolle con una fitta rete di capillari. Lo scambio di ossigeno e anidride carbonica dipende direttamente da queste "palle", forniscono sangue con l'ossigeno.

Specialista polmonare

Se una persona ha lamentele legate ai polmoni, può prendere un appuntamento con un pneumologo - uno specialista che esamina e tratta l'organo respiratorio.

Un terapeuta che cura, un otorinolaringoiatra, uno specialista di malattie infettive può anche riferirsi a lui se si osservano complicazioni dopo raffreddore, influenza, tonsillite, bronchite e tracheobronchite, quando i batteri nocivi scendono attraverso i tubi bronchiali ai polmoni.

Nella tubercolosi polmonare, non è un pneumologo, ma uno specialista della tubercolosi. E il chirurgo che gestisce gli organi respiratori è chiamato toracico.

Tipi e metodi di esame dei polmoni

Per capire quale tipo di malattia ha colpito l'organo respiratorio, è necessario condurre studi diagnostici. Come sono?

  1. Raggi X in tempo reale quando l'immagine viene visualizzata sullo schermo. Il metodo di esame più comune e completamente indolore.
    Fornisce un'immagine chiara del modello polmonare, in cui è possibile vedere tutti i fuochi dell'infiammazione, fluido. Ci sono anche alcuni inconvenienti: sono visibili solo grandi focolai di patologia.
  2. X-ray. La differenza di questo metodo diagnostico è che l'immagine non viene visualizzata sul monitor del dispositivo, ma su un film speciale.
    Pertanto, è facile identificare la tubercolosi, la polmonite, le conseguenze dopo l'infortunio, le anomalie dello sviluppo, la presenza di tumori, i parassiti.
  3. Fluorography. Secondo il principio dello studio è simile ai raggi X. Questa procedura dovrebbe essere eseguita ogni anno da persone che hanno più di 15 anni.
    Spesso in policlinici, in alcuni casi, quando si fa domanda per un lavoro, richiedono risultati freschi di fluorografia.
  4. MR. La diagnostica con il metodo del computer fornisce un'immagine chiara del petto in sezione trasversale. Con questo metodo, è possibile vedere tutti i cambiamenti nei bronchi e nella trachea, nel tessuto polmonare.
  5. Broncografia. Viene eseguita con anestesia locale per diagnosticare la condizione dei bronchi.
    Una sostanza speciale viene iniettata nel lume di questi organi, che non consente il passaggio dei raggi X, dopo di che viene presa un'immagine normale in cui è possibile vedere un'immagine dettagliata e chiara del sistema bronchiale.
    In questo modo, puoi vedere l'espansione, ascessi, corpi estranei, educazione.
  6. Broncoscopia. La procedura viene eseguita utilizzando uno strumento speciale. In modo che il paziente non avverta disagio, passa sotto anestesia.
    Il dispositivo viene inserito attraverso la bocca, viene eseguita una biopsia, viene prelevato un tessuto. Questo metodo è facile da rimuovere dal paziente oggetti estranei dai polmoni, rimuovere polipi. Erosione e ulcere, vengono rilevati neoplasmi.
  7. Toracoscopia. Viene eseguito anche con l'aiuto di un oggetto speciale, solo che viene introdotto non attraverso la bocca, ma una foratura al petto.
  8. Stati Uniti. I medici non ricorrono spesso a questo metodo di esame. Dopotutto, l'ecografia non penetra negli alveoli. Quindi, in pratica, la procedura di puntura è controllata.
  9. Ventilazione polmonare. Determina il volume dei polmoni.
  10. Puntura pleurica Attraverso una puntura, il contenuto della cavità pleurica viene utilizzato per inviare questo biomateriale allo studio. Condotto per verificare la presenza di accumuli patologici di liquidi e aria.
  11. Test dell'espettorato

Malattie polmonari comuni

  1. Polmonite. Il processo infiammatorio nei polmoni, causato da microbi e virus.
    Il sintomo principale è una forte tosse, febbre, interruzione delle ghiandole sebacee, mancanza di respiro (anche a riposo), dolore al petto, espettorato con striature di sangue.
  2. Cancro. Causa una cattiva abitudine (fumare), un fattore ereditario. La comparsa di cellule tumorali nell'organo respiratorio porta alla loro rapida riproduzione e alla comparsa di tumori maligni.
    Rendono difficile la respirazione, si diffondono ad altri organi interni. Finisce con un risultato fatale, se inizi a trattare nelle fasi finali, non guarire affatto.
  3. Malattia polmonare ostruttiva cronica.
    Limitazione del flusso d'aria nei polmoni.
    Inizia con una normale tosse e scarico di muco.
    Se non inizi la terapia in tempo, sarà tardi, la malattia diventerà irreversibile.
  4. Tubercolosi. Malattia molto contagiosa Chiamata la bacchetta di Koch. Colpisce non solo i polmoni, ma anche altri organi interni, come l'intestino, il tessuto osseo, le articolazioni.
  5. Enfisema. Il sintomo principale è la mancanza di respiro. Gli alveoli polmonari scoppiano, si fondono in grandi sacche d'aria che non rispondono alla loro funzione. Per questo motivo, la respirazione è difficile.
  6. Bronchite. La mucosa di questi organi è infiammata, si gonfia. Inizia un'abbondante secrezione di muco, da cui il corpo umano cerca di liberarsi. Questo provoca un attacco di tosse.
  7. Asma. La contrazione dei muscoli del fascio e trasversalmente striati. Le vie aeree sono ristrette, ci sono attacchi, quando il paziente inizia a mancare di ossigeno nel corpo. Spesso, l'asma appare sullo sfondo di allergie.

I polmoni si trovano nel torace sopra il diaframma, ma sotto la clavicola. Sono protetti come un importante organo di attività vitale dalle costole. Le malattie associate al sistema respiratorio sono molto comuni.

Questi includono bronchite, asma, polmonite, cancro e altri. È possibile esaminare i polmoni in molti modi, la più popolare è la procedura quando viene eseguita una radiografia.

Lo specialista che studia e cura i polmoni è chiamato pneumologo.

Polmoni e bronchi umani: dove sono, in cosa consistono e in che funzioni svolgono

Studiare la struttura del corpo umano è un compito difficile ma interessante, perché studiare il proprio corpo ti aiuta a conoscere te stesso, gli altri e comprenderli.

L'uomo non può non respirare. Dopo pochi secondi, il suo respiro si ripete, poi dopo un po 'di più, di più, di più, e così tutta la sua vita. Gli organi respiratori sono importanti per la vita umana. Dove sono i bronchi e i polmoni, devi conoscere tutti per capire i loro sentimenti nel periodo della malattia degli organi dell'apparato respiratorio.

Polmoni: caratteristiche anatomiche

La struttura dei polmoni è abbastanza semplice, sono approssimativamente la stessa per ogni persona nella norma, solo le dimensioni e la forma possono differire. Se una persona ha un torace allungato, i polmoni saranno anche allungati e viceversa.

Questo organo dell'apparato respiratorio è vitale perché è responsabile di fornire tutto il corpo con l'ossigeno ed espellere l'anidride carbonica. I polmoni sono un organo associato, ma non sono simmetrici. Ogni persona ha un polmone in più rispetto al secondo. La destra ha una grande dimensione e 3 lobi, mentre la sinistra ha solo 2 lobi ed è più piccola. Ciò è dovuto alla posizione del cuore nella parte sinistra del torace.

Dove sono i polmoni?

La posizione dei polmoni è nel mezzo del torace, si adattano comodamente al muscolo cardiaco. In forma, assomigliano a un cono troncato, rivolto verso l'alto. Si trovano accanto alla clavicola in alto, un po 'parlando per loro. La base dell'organo associato cade sul diaframma, che delimita il torace e la cavità addominale. È meglio scoprire esattamente dove si trovano i polmoni in una persona durante la visualizzazione delle foto con le loro immagini.

Elementi strutturali polmonari

Ci sono solo 3 elementi importanti in questo corpo, senza i quali il corpo non può svolgere le sue funzioni.

Per sapere dove si trovano i bronchi nel corpo, devi capire che sono parte integrante dei polmoni, quindi c'è un albero bronchiale nello stesso posto dei polmoni nel mezzo di questo organo.

bronchi

La struttura dei bronchi ti permetterà di parlarne, come un albero con rami. Assomigliano a un albero espanso con piccoli rametti all'estremità della corona. Continuano a trachea, divisa in due tubi principali, in diametro è i più ampi passaggi dell'albero bronchiale per l'aria.

Quando il ramo dei bronchi, dove sono i piccoli passaggi d'aria? A poco a poco, con l'ingresso nei polmoni, i bronchi sono divisi in 5 rami. La sezione destra dell'organo è divisa in 3 rami, quella sinistra 2. Questo corrisponde ai lobi dei polmoni. Poi si verifica un'altra ramificazione, in cui vi è una diminuzione del diametro dei bronchi, i bronchi sono divisi in segmenti, quindi ancora più piccoli. Questo può essere visto nella foto con i bronchi. In totale ci sono 18 di questi segmenti, nella parte sinistra 8, nella destra 10.

Le pareti dell'albero bronchiale sono costituite da anelli chiusi alla base. All'interno delle pareti del bronco umano sono coperte di membrana mucosa. Quando l'infezione penetra nei bronchi, la mucosa si ispessisce e si restringe di diametro. Un tale processo infiammatorio può raggiungere il polmone umano.

bronchioli

Questi passaggi d'aria sono formati alle estremità dei bronchi ramificati. I bronchi più piccoli, situati separatamente nei lobi del tessuto polmonare, hanno un diametro di solo 1 mm. I bronchioli sono:

Questa separazione dipende da dove si trova il ramo con i bronchioli in relazione ai bordi dell'albero. Alla fine dei bronchioli è anche la loro continuazione - acini.

Gli acini possono anche sembrare rami, ma questi rami sono già indipendenti, hanno alveoli su se stessi - gli elementi più piccoli dell'albero bronchiale.

teethridge

Questi elementi sono considerati microscopiche vescicole polmonari che svolgono direttamente la funzione principale dei polmoni - scambio di gas. Ce ne sono molti nel tessuto dei polmoni, quindi catturano una vasta area per fornire ossigeno a una persona.

Gli alveoli nei polmoni e nei bronchi hanno pareti molto sottili. Con il semplice respiro di una persona, l'ossigeno attraverso queste pareti penetra nei vasi sanguigni. Gli eritrociti si trovano nel flusso sanguigno e con i globuli rossi vanno a tutti gli organi.

La gente non pensa nemmeno che se questi alveoli fossero un po 'meno, non ci sarebbe abbastanza ossigeno per il lavoro di tutti gli organi. A causa delle sue piccole dimensioni (0,3 mm di diametro), gli alveoli coprono un'area di 80 metri quadrati. Molti non trovano nemmeno case con una tale area, e i polmoni lo accolgono.

Conchiglia dei polmoni

Ogni polmone è accuratamente protetto dagli effetti di fattori patologici. Fuori sono protetti dalla pleura - questa è una guaina a due strati speciale. Si trova tra il tessuto polmonare e il petto. Nel mezzo tra questi due strati, si forma una cavità, che viene riempita con un liquido speciale. Tali sacche pleuriche proteggono i polmoni dall'infiammazione e da altri fattori patologici. Se si infiammano, questa malattia è chiamata pleurite.

Volume dell'organo principale dell'apparato respiratorio

Essendo nel mezzo del corpo umano, vicino al cuore, i polmoni svolgono una serie di importanti funzioni. Sappiamo già che forniscono ossigeno a tutti gli organi e i tessuti. Questo avviene completamente simultaneamente, ma questo organo ha anche la capacità di immagazzinare ossigeno, a causa degli alveoli che si trovano in esso.

La capacità dei polmoni è di 5000 ml: questo è il motivo per cui sono progettati. Quando una persona inspira, non usa l'intero volume dei polmoni. Di solito per l'inalazione e l'espirazione richiede 400-500 ml. Se una persona vuole fare un respiro profondo, usa circa 2000 ml di aria. Dopo tale inspirazione ed espirazione, rimane una riserva di volume, che è chiamata capacità residua funzionale. È grazie a lei che il livello necessario di ossigeno viene costantemente mantenuto negli alveoli.

Rifornimento di sangue

Due tipi di sangue circolano nei polmoni: venoso e arterioso. Questo organo respiratorio è strettamente circondato da vasi sanguigni di varie dimensioni. Il più fondamentale è l'arteria polmonare, che viene poi gradualmente divisa in piccoli vasi. Alla fine di una forchetta si formano i capillari che intrecciano gli alveoli. Contatto molto stretto e permette lo scambio di gas nei polmoni. Il sangue arterioso nutre non solo i polmoni, ma anche i bronchi.

In questo organo principale della respirazione non si trovano solo i vasi sanguigni, ma anche quelli linfatici. Oltre alle varie ramificazioni, anche le cellule nervose si diramano in questo organo. Sono strettamente correlati con le navi e i bronchi. I nervi possono creare fasci vascolari e bronchiali nei bronchi e nei polmoni. A causa di questa stretta relazione, a volte i medici diagnosticano broncospasmo o polmonite a causa di stress o di un altro fallimento del sistema nervoso.

Funzioni aggiuntive del sistema respiratorio

Oltre alla nota funzione dello scambio di anidride carbonica in ossigeno, i polmoni hanno anche funzioni aggiuntive a causa della loro struttura e struttura.

  • Influisce sull'ambiente acido nel corpo.
  • Ammortizza il cuore - con gli infortuni, lo proteggono da impatti e impatti diversi.
  • La sostanza viene rilasciata immunoglobulina A, composti contro i batteri che proteggono il corpo umano dalle infezioni di eziologia virale.
  • Possedere la funzione fagocitaria - proteggere il corpo dalla penetrazione di un gran numero di cellule patogene.
  • Forniscono aria per la conversazione.
  • Prendi parte alla conservazione di una piccola quantità di sangue per il corpo.

Formazione dell'organo respiratorio

I polmoni si formano nel torace dell'embrione fin dalla terza settimana di gravidanza. Già a partire da 4 settimane iniziano a formarsi reni broncopolmonari, dai quali si ottengono 2 diversi organi. Più vicino a 5 mesi di formazione di bronchioli e alveoli. Al momento della nascita, i polmoni, i bronchi sono già formati, hanno il numero richiesto di segmenti.

Dopo la nascita, questi organi continuano a crescere e solo dopo 25 anni il processo di comparsa di nuovi alveoli termina. Ciò è dovuto al costante bisogno di ossigeno per un corpo in crescita.