Cos'è il polmone a raggi X, che mostra quanto spesso e dove fare?

I polmoni sono un organo umano molto importante che fornisce all'organismo ossigeno, filtrando i microtrambi, regolando la coagulazione del sangue, responsabile della respirazione, rimuovendo tossine e sostanze cancerogene nocive, per il livello ottimale di equilibrio acido-base del sangue.

E con tutti i processi patologici, i danni, i fallimenti nel loro lavoro, la probabilità di conseguenze estremamente gravi, fino a letali, è alta.

Ecco perché è molto importante monitorare le loro condizioni, sottoporsi periodicamente ad una visita medica. Polmone a raggi X consente di identificare i problemi esistenti nel tempo, per iniziare il trattamento necessario.

Radiografia del torace

Raggi X esamina specificamente il polmone (completamente, in parti) o valuta le condizioni di tutti gli organi del torace:

  • i suoi tessuti molli e le sue ossa;
  • strutture anatomiche: polmoni, cuore, pleura, bronchi, trachea, mediastino, costole, colonna vertebrale, linfonodi, vasi, vie respiratorie (radiografia del torace).

Una radiografia del torace consente allo stadio iniziale di rilevare, escludere lo sviluppo e la complicazione di un certo numero di malattie. Tra loro ci sono:

  • cardiovascolare;
  • sistema linfatico;
  • polmone;
  • malattie infiammatorie della pleura.

Aiuta a identificare i danni traumatici ai polmoni e alle articolazioni costali, alle fratture costali, a vedere corpi estranei nei tessuti, organi dell'apparato gastrointestinale, vie respiratorie, ecc.

Cosa mostra la radiografia?

Fino al 90% dei casi di tutte le più gravi malattie polmonari può rilevare una radiografia dei polmoni. Cosa mostra questo metodo diagnostico:

  • Malattia di Bénier-Beck-Shayman (sarcoidosi);
  • enfisema polmonare;
  • infiammazione della pleura (pleurite);
  • polmonite (polmonite);
  • neoplasie, compresi tumori maligni;
  • tubercolosi (nome precedente - phthisis);
  • asma bronchiale;
  • edema polmonare.

Permette anche di stimare il volume dei polmoni, la posizione delle loro radici, identificare la presenza di cavità nei polmoni, il fluido nella cavità pleurica, l'ispessimento del diaframma, determinare il livello di ariosità dei bronchi, ecc. Questo semplifica e velocizza la diagnosi corretta, la nomina del trattamento necessario, con conseguente la persona malata ha più possibilità di esito positivo della malattia e di recupero.

Perché in due proiezioni?

Oggi, l'esame radiografico non è un metodo di screening, cioè, la direzione è data se ci sono indicazioni ad esso o, se necessario, esame aggiuntivo dopo un'interpretazione ambigua dell'immagine a raggi x.

Quando hai bisogno di una radiografia dei polmoni in due proiezioni, cosa mostra questo tipo di ricerca? L'indicazione per la condotta è:

  1. L'assunzione della presenza di tubercolosi. Con i raggi X nella proiezione diretta, non è sempre possibile tracciare l'oscuramento infiltrativo del lobo polmonare superiore. La radiografia laterale offre questa opportunità. Mostra anche migliori percorsi alle radici dei polmoni, parlando di tubercolosi respiratoria.
  2. La diagnosi di polmonite, quando raggi X diretti o dati clinici indicano la probabilità di questa malattia. Il polmone è costituito da segmenti, l'infiammazione colpisce uno o più di essi. Il volume della lesione e i segmenti del polmone colpiti dall'infiammazione determinano con maggiore precisione la radiografia nella proiezione laterale.
  3. Diagnosi di malattie cardiache La radiografia in 2 proiezioni consente di determinare le sue dimensioni, monitorare la posizione in esso o nell'arteria polmonare del catetere, per valutare la condizione degli elettrodi nel pacemaker installato.
  4. Carcinoma polmonare centrale e periferico. La doppia radiografia rivela con maggiore attenzione la presenza di neoplasie maligne (tumori cancerosi).
  5. Condizioni patologiche della pleura. I raggi X nelle proiezioni frontali e laterali sono indicati per sospetta pleurite, accumulo d'aria nella cavità pleurica (pneumotorace).
  6. Edema radicale nelle radici polmonari, aumento delle aree dei bronchi (bronchiectasie), focolai di infiltrazione di piccole dimensioni, ascessi, cisti. Succede che sui raggi X nella proiezione diretta, non sono molto chiaramente visibili, a differenza dei colpi laterali, quando non sono nascosti dallo sterno.

Come fare una radiografia dei polmoni in proiezione diretta:

  1. Il soggetto si trova tra il tubo a raggi X e il rilevatore (pellicola): davanti alla proiezione - rivolto verso il rilevatore, nella parte posteriore - rivolto verso il tubo a raggi X. La distanza dal petto al tubo è di circa 2 m.
  2. Il mento è posizionato sul supporto in modo che la regione cervicale sia in posizione diritta.
  3. Trattenere il respiro durante le riprese.
  4. Prima della procedura, è necessario rimuovere gioielli, rimuovere oggetti metallici, spogliarsi fino alla vita.

Per scattare una foto nella proiezione laterale, il paziente si alza in piedi, premendo il lato esaminato sulla cassetta. Mani che tengono sollevate o incrociate sopra la testa (nella corona).

Che aspetto hanno i polmoni sani?

E una radiografia dei polmoni di una persona sana, e avendo una malattia polmonare, rende possibile prendere in considerazione:

  • campi polmonari su 2 lati della colonna vertebrale, con proiezione su di essi delle ombre lineari delle costole;
  • nella zona centrale dell'immagine - lo sterno e l'ombra oscurati dal cuore;
  • sopra - clavicola;
  • nella parte inferiore dell'immagine, sotto i polmoni, la cupola del diaframma.

Che aspetto hanno i polmoni sani sulle radiografie? Hanno una forma a forma di borsa, simile a un mezzo cono con una cima estesa arrotondata. I campi dei polmoni sono simmetrici da 2 lati, ugualmente intensi, senza ombre infiltrative o focali, senza rafforzare il modello polmonare. Le loro parti periferiche sono trasparenti (nelle immagini dà un blackout, di colore nero), non dovrebbero essere visti come un pattern vascolare.

Il numero di lobi polmonari corrisponde alla norma - 5 (3 lobi a destra e 2 nel polmone sinistro). Le radici dei polmoni sani sono chiaramente strutturate, hanno dimensioni standard, non hanno estensioni. Un corpo sano non ritardare i raggi X, sembra uniforme nell'immagine, non ci sono punti su di esso. Nella parte centrale, vicino alle radici, è visibile una griglia di vasi sanguigni e bronchi.

La normale ombra del cuore dovrebbe essere emessa sul lato destro di non più di 1 cm, la sinistra non si estende oltre la linea medioclavicolare che scorre verticalmente dal centro della clavicola. La trachea si trova nel centro. Sotto le cupole del diaframma ci sono i chiarimenti, gli spazi intercostali sono uniformi.

Decrittografia: cosa significa il blackout nella foto?

L'illuminazione esistente (sono anche l'oscuramento nei polmoni della radiografia, dato che l'immagine è negativa), la loro forma, tonalità e intensità delle linee consentono al radiologo di fare una conclusione accurata sullo stato dei polmoni, per fare una breve descrizione dell'immagine a raggi X.

La decodifica deve indicare in quale radiografia di proiezione sono stati eseguiti. Vari blackout parlano delle seguenti malattie:

  1. Polmonite. Sia sulla proiezione diritta che su quella laterale, si notano ombre pronunciate ad alta intensità, grande e piccolo fuoco focale. Trasparenza ridotta dei campi polmonari.
  2. Tubercolosi. Ci sono molti piccoli fuochi oscurati, una linea polmonare intensa, un modello polmonare aumentato.
  3. Pleurite essudativa A causa dell'accumulo di liquido nel seno costiero-diaframmatico, una sottile striscia scurita appare sul bordo inferiore dell'arco costale. La trachea spostata o tirata in avanti.
  4. Edema polmonare Ombre irregolari sotto forma di fiocchi.
  5. Congestione venosa della circolazione polmonare (circolo polmonare). L'espansione delle radici, dando loro una forma simile alle ali di una farfalla.
  6. Neoplasie maligne (cancro ai polmoni). Sul roentgenogram, ci sono blackout arrotondati di diverse dimensioni con limiti chiari.
  7. Enfisema. L'immagine mostra chiaramente il sigillo del diaframma, nei campi polmonari una maggiore ariosità.
  8. Peritonite. L'interpretazione dei raggi X dei polmoni indica l'accumulo di gas nella cavità addominale in assenza di un'area illuminata sotto le cupole del diaframma.
  9. Atelettasia (perdita del lobo del polmone). Quando i raggi X nella proiezione laterale possono essere visti oscuramento del mediastino posteriore.
  10. Malattie cardiache Circa l'aumento del ventricolo e degli atri dice il bordo arrotondato dell'ombra del cuore: la sinistra - a destra, a destra - a sinistra. Inoltre, il ventricolo destro ingrandito dà luogo a ombreggiature sul lato sinistro della radiografia nella proiezione diretta posteriore-anteriore.

È molto importante iniziare la decodifica a raggi X con una valutazione della qualità dell'immagine, perché la proiezione errata, la postura del paziente darà immagini inaccurate. La radiografia corretta mostra 2-3 vertebre toraciche, i processi spinosi delle vertebre si trovano ad uguale distanza tra le clavicole. La cupola destra del diaframma sopra la sinistra è proiettata nella regione della sesta costola.

Quante volte può passare un adulto?

I raggi X in grado di rilevare un numero di malattie polmonari nella primissima fase, che aumenta significativamente le possibilità di recupero del paziente.

Ma la radiografia dei polmoni è innocua, quante volte un adulto può eseguire questa procedura senza danneggiare il corpo? Le norme e gli standard sanitari stabiliscono la proporzione sicura ammissibile di radiazioni ionizzanti profilattiche pari a 1 mSv all'anno. È inaccettabile che un anno superi la dose di 5 mSv.

La decisione su quanto spesso è possibile radiografare i polmoni è dovuta a diversi fattori:

  • lo stato di salute della persona che viene esaminata;
  • la natura e lo stadio della malattia;
  • attrezzatura tecnica della sala radiologica;
  • Obiettivo radiografico - preventivo o diagnostico;
  • età del paziente.

I raggi X profilattici relativi a una persona sana devono essere eseguiti una volta all'anno. L'esame diagnostico consente 1-2 radiografie durante l'anno.

I cittadini la cui attività lavorativa è connessa con imprese di ristorazione pubblica o che lavorano in istituzioni per bambini di vario genere devono essere esaminati ogni sei mesi. Le persone che soffrono di forme gravi di malattia, quando il danno al corpo è molte volte maggiore del danno causato dalla radiazione, e i raggi X non possono essere sostituiti da un'altra procedura più sicura, il medico può prescrivere la procedura molto più spesso - anche fino a 3 volte a settimana.

Una radiografia finalizzata all'esame dei polmoni viene prescritta alle donne in gravidanza solo dopo un'attenta valutazione di tutti i rischi, specialmente nel 1 ° trimestre di gravidanza. Se la procedura non può essere evitata, è meglio passarla sull'attrezzatura più recente, chiudendo lo stomaco e la piccola pelvi con un grembiule protettivo di piombo. La radiografia delle madri in allattamento non è controindicata, in quanto non influisce sull'allattamento e sulla composizione del latte.

Quante volte può essere tenuto un bambino?

Molte mamme e papà si prendono cura di loro: quanto spesso riesci a radiografare i polmoni di un bambino? L'esposizione alle radiazioni può danneggiare le cellule in crescita del corpo di un bambino, a volte provocando mutazioni genetiche, danni e rottura delle catene del DNA.

A questo proposito, l'esame a raggi X dello stato dei polmoni nei bambini, così come negli adulti, è opportuno condurre non più di 1 volta all'anno.

L'unica eccezione è il sospetto di forme gravi di malattie polmonari (neoplasie maligne, tubercolosi, infiammazioni acute, ecc.), Quando non ci sono altri metodi di diagnosi e le complicanze della malattia sono superiori al danno alla salute della procedura. Quante volte le radiografie possono essere eseguite sui bambini in questi casi? Ogni episodio richiede una decisione personale, circa 5-6 raggi x all'anno. In alcuni casi:

  • se si sospetta la tubercolosi - 1 volta in 3 mesi per monitorare le dinamiche del processo di trattamento;
  • con la polmonite, 3-4 giorni dopo l'assunzione di antibiotici, per stabilire l'efficacia del loro uso;
  • durante la radioterapia delle neoplasie maligne del polmone, quando la distruzione delle cellule tumorali è primaria, e non l'effetto delle radiazioni sulle cellule sane - quotidianamente.

È auspicabile che i bambini eseguano radiografie su apparecchiature digitali, riducendo in modo significativo la percentuale di esposizione.

Dove fare?

Quando si decide dove effettuare una radiografia dei polmoni, a una persona viene data una scelta a propria discrezione:

  • Policlinico comunale (ospedale);
  • clinica a pagamento privata.

Molte istituzioni mediche moderne hanno a loro disposizione uno staff di professionisti esperti, le ultime attrezzature che forniscono risultati accurati, riducendo al minimo l'esposizione alle radiazioni. La ricezione dei cittadini è effettuata, di regola, con appuntamento precedente, i risultati del sondaggio sono spiegati in dettaglio al paziente, sono distribuiti in 2 forme: stampate e / o digitali.

In diverse città in Russia, Bielorussia, Ucraina, Kazakistan, i raggi X dei polmoni sono finiti, Invitro è una società medica russa, così come un certo numero di altre cliniche. Le loro radiografie soddisfano tutti gli standard accettati e sono accettate in tutte le istituzioni mediche.

La procedura è possibile a casa?

Succede che una persona non è in grado di visitare la stanza dei raggi X per diversi motivi:

  • a causa della vecchiaia;
  • per motivi di salute;
  • a causa di qualsiasi disabilità fisica.

In questi casi, è possibile avere una radiografia dei polmoni a casa.

La procedura viene eseguita su un dispositivo portatile a raggi X mobile. Il più moderno di essi - digitale - ha il controllo a microprocessore, funziona in parallelo con il computer. Secondo i risultati della radiografia, il radiologo redige immediatamente una conclusione dettagliata. Le radiografie sono date al paziente tra le sue braccia.

Raggi X o fluorografia?

Come i raggi X, la fluorografia è una fotografia dell'immagine delle ombre di organi da un dispositivo ottico (schermo fluorescente) su pellicola, ma, a differenza dei raggi X, è molto piccola (1 cm x 1 cm) o sul display di un computer con uno speciale chip incorporato nel ricevitore..

In connessione con la crescita della malattia della tubercolosi, è stata introdotta la fluorografia preventiva obbligatoria per la popolazione, che deve essere eseguita ogni anno.

Cosa è più preciso?

Quindi, cosa è più preciso - radiografia o radiografia del torace? Confronta le istantanee di questi due metodi:

  1. Raggi X dei polmoni Hanno una risoluzione più elevata, possono essere aumentati a dimensioni molto grandi. Accurato, consente di ottenere dati precisi e fare la diagnosi corretta. Raggi X consente di registrare i cambiamenti che si verificano nel corso della malattia, la dinamica della malattia, lo sviluppo di patologie.
  2. Immagini fluorografiche dei polmoni. L'immagine ha una risoluzione inferiore rispetto ai raggi X. Le ridotte dimensioni delle immagini consentono di mostrare solo un'immagine generale dello stato dei polmoni e del cuore. Le deviazioni dalla norma di piccole dimensioni (meno di 0,5 cm) sembrano fili appena visibili. I siti di infiltrazione per polmonite, maggiore di 0,5 cm, sono evidenti, ma se si trovano su aree pulite dei campi polmonari. Se si sospetta un paziente, il paziente viene anche riferito a una radiografia, che potrebbe non confermare la diagnosi presuntiva. E questo aggiunge un ulteriore carico di radiazioni sul corpo.

Conclusione: la radiografia del torace è un metodo più accurato rispetto alla fluorografia.

Cos'è più dannoso?

E cosa c'è di più dannoso: la radiografia dei polmoni o la fluorografia? Il danno qui si riferisce alla dose di radiazione che viene acquisita durante il processo. La dose di radiazione su un apparecchio radiografico è da 0,1 a 0,3 mSv in 1 sessione. La fluorografia oggi viene eseguita utilizzando apparecchiature digitali. La fluorografia digitale fornisce una dose approssimativa di 0,04 mSv in 1 sessione.

Conclusione: la fluorografia fornisce una dose inferiore di radiazioni rispetto ai raggi X, il che significa meno dannosi.

Quale è meglio: CT o raggi X?

Anche il metodo CT (tomografia computerizzata) si basa sulla scansione a raggi X, ma passa attraverso il corpo a diversi angoli.

Le immagini risultanti utilizzando un computer sono combinate in un quadro generale, che consente di esaminare l'organo da tutti i lati. TAC o radiografia dei polmoni - che è meglio e più informativo, che è meno dannoso?

La TC ha grandi capacità diagnostiche, perché ci permette di considerare non solo la struttura del polmone, ma anche i vasi sanguigni che passano attraverso i polmoni ai processi anatomici, le loro strutture interne, anche differendo l'una dall'altra in densità solo dello 0,1%. L'uso di un agente di contrasto porta l'accuratezza dei dati al 98%.

Ma i raggi X hanno i suoi vantaggi:

  • la dose di radiazioni radioattive è molto più bassa (per CT, varia da 3 a 10 mVz);
  • il suo costo è molte volte più economico;
  • Quasi tutte le istituzioni mediche, anche quelle municipali, dispongono di apparecchiature a raggi X, quindi è più accessibile.

Video utile

Dal seguente video puoi apprendere informazioni utili sui raggi X:

Quante volte all'anno e quanto spesso puoi radiografare i polmoni

La radiografia del polmone può essere eseguita con la frequenza prescritta dal medico. L'esame a raggi X è accompagnato dal carico di radiazioni sul corpo umano. Il pericolo di radiazioni è confermato da studi clinici.

Ci sono vari effetti dagli effetti delle dosi croniche e acute. Quando si esegue un esame a raggi X, si forma un'irradiazione a basse dosi. Con effetti frequenti e a lungo termine sul corpo, porta a mutazioni genetiche delle cellule.

La risposta acuta alle radiazioni è accompagnata dalla rapida morte di organi e tessuti. I medici comprendono la differenza tra i benefici e il danno della radiografia, pertanto, nominano una radiografia dei polmoni solo mediante indicazioni.

Il Ministero della salute regola chiaramente la sicurezza della radiazione di personale e pazienti.

Polmone a raggi X: quanto spesso puoi fare

Quanto spesso può il polmone a raggi X? La risposta alla domanda è individuale. Dipende dallo scopo e dalle caratteristiche della salute del paziente. L'esposizione medica è diversa dallo sfondo del pianeta, anche se è ionizzante. Una caratteristica del raggio è che collassa 5 minuti dopo l'esposizione a un tubo a raggi X.

Stimiamo quanto spesso fare i raggi x dei polmoni:

Lo scopo dello studio - diagnostico o terapeutico;
Il livello di esposizione umana durante la radiografia precedente (studiamo il passaporto individuale per le radiazioni del paziente);
Valutiamo i benefici e i danni dello studio.

Spiega ai lettori che cos'è una radiografia diagnostica, profilattica e terapeutica dei polmoni.

Cos'è la radiografia profilattica (fluorografia)

La radiografia profilattica (fluorografia) viene utilizzata per differenziare tra normale e patologico. Può essere fatto solo una volta all'anno. Un bambino di età inferiore ai 18 anni non può sottoporsi a fluorografia per ordine del Ministero della Salute, al fine di prevenire l'effetto negativo dell'esame a raggi X sulle cellule da riproduzione.

Nelle persone, la procedura si chiama "flyushka". Con la ricerca digitale, una persona riceve la quantità minima di esposizione alle radiazioni - circa 0,015 mSv

Cos'è la radiografia diagnostica

Le radiografie diagnostiche vengono assegnate tutte le volte che il medico deve stabilire una diagnosi di patologia polmonare e valutare le dinamiche del trattamento. Questo approccio può essere spiegato solo dal fatto che il danno da una malattia non rilevata (polmonite, cancro, tubercolosi) è fatale e la nocività delle radiazioni è minima (0,42 mSv quando si riprendono immagini nelle proiezioni frontali e laterali).

Radiografia curativa dei polmoni - che cos'è

La radiografia terapeutica del polmone viene utilizzata dagli oncologi per la radioterapia della malattia. Con esso, le cellule patologiche vengono distrutte. Questo tipo di diagnosi a raggi X può essere fatto con la frequenza necessaria per combattere i tumori. Anche un bambino viene sottoposto ad una visita medica, poiché il cancro è una patologia potenzialmente letale.

Quante volte all'anno fai i raggi x dei polmoni

Dicendo quante volte all'anno fanno una radiografia dei polmoni, ricordiamo ai lettori che l'esame preventivo dei polmoni dovrebbe essere eseguito 1 volta in 12 mesi. In questo caso, la dose totale di esposizione umana non deve superare 1 mSv.

I bambini di età inferiore ai 18 anni ricevono un'immagine diagnostica ai raggi X se si sospetta una malattia, ma la fluorografia è controindicata.

Alcuni medici ritengono che la diagnosi radiografica sia mostrata al paziente tante volte quante sono le patologie presenti nell'immagine. Questa opinione non è razionale, poiché la maggior parte delle malattie degli organi del torace sono determinate da altri metodi meno pericolosi: ascolto, esame ecografico, analisi del sangue di laboratorio da un dito o una vena.

Non è razionale eseguire i raggi x un gran numero di volte migliorando dinamicamente le condizioni del paziente. Tale esposizione è assolutamente superflua. Un'altra cosa, quando il sospetto di cancro ai polmoni.

È necessario scattare foto quando si sospetta una malattia e in assenza di dinamiche dal trattamento della patologia.

Quanto spesso fanno i raggi X.

Puoi fare radiografie all'anno quanto? Per quanto dirà il dottore? No. L'esame profilattico a raggi X viene eseguito solo una volta all'anno. Se vengono rilevati sintomi patologici su una foto digitale, la radiografia diagnostica viene eseguita nelle proiezioni frontali e laterali. Ha una risoluzione elevata e consente di vedere l'ombra di oltre 5 mm di diametro. Tali formazioni appaiono nei polmoni con le seguenti malattie:

- Tubercolosi infiltrativa;
- Polmonite;
- Cancro;
- Un ascesso o cisti formante.

Il paziente viene inviato per una radiografia del torace anche quando i risultati dell'esame sollevano dubbi.

Effettuate radiografie secondo la decisione del Ministero della Salute - una volta all'anno. Gli studi più frequenti non sono razionali. Porteranno solo all'esposizione non necessaria del paziente.

I principali vantaggi dei raggi X prima della "fluushka":

La fluorografia ha bassa risoluzione e accuratezza;
Il metodo non consente di formulare un'idea sullo stato delle piccole formazioni di tessuto polmonare e cuore.

Quale radiografia è migliore

Ci sono 2 tipi di stick. Dipendono dall'attrezzatura e dalla tecnologia utilizzate. Le attrezzature sovietiche hanno permesso di studiare lo stato degli organi del torace usando uno schermo fluorescente. La registrazione della foto è stata effettuata su un piccolo nastro, che ha permesso di risparmiare denaro. Di conseguenza, i radiologi dovevano solo sognare la qualità dell'esame radiografico. Di conseguenza, gli esperti hanno cercato di realizzare il maggior numero possibile di radiografie diagnostiche per identificare ombre discutibili nella foto. Allo stesso tempo, la dose di esposizione alle radiazioni era alta - 0,5 mSv.

Con l'avvento della tecnologia digitale, le persone hanno iniziato a ricevere radiazioni minime (0,015 mSv). La qualità dell'immagine è aumentata in modo significativo. Con l'aiuto di applicazioni software, è possibile eseguire un'ulteriore elaborazione delle immagini: aumentare, modificare il tono, la risoluzione e il colore dell'immagine.
Quali sono le controindicazioni alla radiografia del torace

Esistono controindicazioni alla radiografia del torace. Non dobbiamo dimenticare l'effetto dei raggi X sull'apparato genetico. Le mutazioni portano allo sviluppo dei tumori.

Qualsiasi radiografia dovrebbe essere giustificata, quindi non ti consigliamo di programmare tu stesso un esame. Molto spesso, ai pazienti viene chiesto di fare una foto, dato che hanno un braccio o una gamba dolorante. In tale situazione, esegui una radiografia, poiché molto probabilmente non mostrerà cambiamenti patologici. Il rischio di esposizione a questa procedura è più vantaggioso!

Controindicazioni assolute per radiografia polmonare:

la gravidanza;
I bambini sotto i 14 anni.

Attenzione! Quando si scatta una foto è necessario fare ciò che dice il radiografo. Non trascurare colli e grembiuli di piombo pesanti. Impediscono l'irradiazione di altri organi.

Per favore dimmi, quante volte all'anno puoi fare radiografie e raggi x insieme? Mi è stato dato un colpo di fortuna in clinica e in ospedale - un'altra radiografia 2 °. Hanno trovato delle ombre. Il radiologo ha detto di fare una radiografia dei polmoni in un mese. È cattivo?

Grazie per la domanda interessante. Infatti, nell'articolo si sono dimenticati di descrivere quante foto possono essere scattate in un anno con la fluorografia. La risposta è semplice: un bastone dovrebbe essere 1 per un anno e ci sono tante radiografie che il medico prescrive.

Quante volte un anno può eseguire i raggi X.

Ogni persona ha preso i raggi X, che sono così necessari per una diagnosi, più di una volta nella loro vita. Questa procedura è assegnata a tutte le fasce d'età: sia ai bambini del primo anno di vita, sia alle persone in età avanzata. Sulla base di questo, molti hanno una domanda su quanto spesso possono essere prese le radiografie. Questo articolo risponderà a questa domanda nel modo più dettagliato possibile.

La radiografia è considerata pericolosa?

Il corpo di tutte le persone è caratterizzato dalla resistenza individuale alle radiazioni. Ma nonostante ciò ci sono degli indicatori generalmente accettati, che vengono rispettati dai medici. Rispondendo alla domanda di quante volte all'anno si può fare una radiografia, alcuni medici sono dell'opinione che la frequenza di questa procedura dipende da quanto le condizioni del paziente richiedono.

Talvolta è necessario un monitoraggio frequente per la rilevazione tempestiva di patologie. Questa opinione non è sempre razionale, dal momento che un maggior numero di malattie del torace può essere rilevato usando i metodi più sicuri, che includono:

  • emocromo completo;
  • Diagnostica ad ultrasuoni;
  • audizione.

Questo giudizio è razionale quando c'è il sospetto di cancro ai polmoni o polmonite. I raggi X stanno stressando il corpo umano. I raggi X sono particolarmente pericolosi quando si vive in condizioni di elevato inquinamento ambientale, che è accettabile per qualsiasi grande città industriale. Naturalmente, se possibile, è meglio evitare esami frequenti, ma succede che c'è un bisogno acuto di radiografia.

Inoltre, rispondendo alla domanda su quanto siano dannosi i raggi X, la maggior parte dei medici afferma che una seria esposizione alle radiazioni è possibile solo quando si utilizza un dispositivo vecchio. Oggi c'è una grande differenza tra le apparecchiature a raggi X del secolo scorso. Un dispositivo moderno riduce significativamente il dosaggio delle radiazioni, che ha un impatto negativo sul paziente.

Inoltre, vi è una radiografia non distruttiva, in cui lo studio viene condotto su un'area selezionata. I pazienti sottoposti a TC, risonanza magnetica sono esposti all'esposizione alle radiazioni, che è diretta verso un'area separata.

Quanto spesso può radiografare

Spesso, sorge la domanda sulla frequenza con cui i raggi X sono consentiti per adulti e bambini. Ciò è particolarmente vero quando la presenza di immagini è necessaria per diversi medici, ad esempio per un pneumologo e un cardiologo. Se le condizioni del paziente sono stabili, l'istantanea è valida per 1 anno.

Non esiste una risposta inequivocabile alla domanda su quante volte una radiografia può essere fatta, poiché dipende dall'individualità del paziente, dalle sue condizioni, dall'età, dallo stadio della malattia, dalle caratteristiche dell'apparato radiogeno. Per varie categorie esiste una frequenza di ricerca individualmente autorizzata.

La radiografia delle estremità dei bambini è consentita per non più di 5 volte l'anno. Le radiazioni sono dannose non solo per i bambini, ma anche per gli adolescenti. Esame del cervello, il tronco non è raccomandato senza indicazioni viscose.

Sebbene i dispositivi moderni abbiano una debole radiazione di fondo, il che non ha praticamente alcun effetto dannoso sul corpo dei bambini.

L'esame di un adulto viene effettuato sulla base delle seguenti norme:

  • La radiografia dei polmoni per gli adulti non può essere eseguita più di 1 volta all'anno. Tuttavia, alcune professioni richiedono un esame più frequente, nel qual caso la radiografia viene sostituita con fluorografia, che ha un effetto di radiazione più attenuato.
  • La radiografia dei denti viene eseguita non più di una volta l'anno, quando i raggi vengono alimentati attraverso la colonna vertebrale o il cervello. Se il sondaggio viene effettuato da un lato e ha un effetto sui denti, allora è permesso fare l'esame fino a 5 volte all'anno.
  • I seni sono autorizzati a decollare non più di una volta l'anno, poiché sono vicini al cervello.
  • L'esame spinale è la procedura più sfavorevole, con la frequenza della quale è meglio non esagerare. Di solito non eccede una volta all'anno.

È possibile radiografare una donna che allatta?

Ci sono situazioni in cui una donna che allatta deve fare una radiografia. In questo caso, molti hanno una domanda logica se è possibile nutrire il bambino dopo la procedura. E oggi la fluorografia è ancora in ospedale. In questo caso, si consiglia di effettuare l'alimentazione prima della procedura. Dopo la radiografia, il latte deve essere decantato e versato.

La seguente alimentazione può essere effettuata come al solito. Se una donna viene esaminata per lo scopo, in particolare con l'uso di un agente colorante, si raccomanda di astenersi dall'allattamento al seno per un giorno. È importante! Quando si esegue la radiografia di una donna che allatta, l'area del seno deve essere coperta con uno schermo protettivo.

È possibile ridurre l'impatto negativo dei raggi X con frequenza

Per fare in modo che la radiografia presenti il ​​minor numero possibile di effetti negativi, si raccomanda di attenersi alle seguenti semplici raccomandazioni:

  • Prima di tutto, puoi rafforzare il corpo assumendo antiossidanti, ad esempio, con il complesso Omega-3;
  • È possibile aumentare l'immunità con l'aiuto di preparazioni vitaminiche composte da vitamine dei gruppi P, B, A, E, C;
  • dovrebbe essere consumato prima della procedura e dopo i prodotti lattiero-caseari più fermentati;
  • Se mangi porridge, prugne, pane granuloso, puoi rimuovere gli elementi nocivi che sono entrati nel corpo durante l'esame.

La radiografia è a volte una procedura necessaria e tutt'altro che utile che consente di identificare rapidamente molte malattie. Il suo uso frequente può causare conseguenze irreparabili per il corpo.

Quante volte all'anno puoi fare una radiografia ad un adulto. Possibili rischi: quante volte all'anno puoi radiografare un bambino?

Con quale frequenza può essere effettuata una radiografia a una persona per evitare problemi di salute indesiderati?

È risaputo che è impossibile fare le radiografie più spesso di una volta l'anno, questo è vero, ma non per tutti i gruppi di individui, quindi la risposta alla domanda sarà puramente individuale e dipende principalmente dalla prescrizione del medico e dalle caratteristiche di salute del paziente.

Determiniamo quante volte l'anno i raggi X sono consentiti per diversi gruppi di persone.

Quante volte all'anno puoi fare una radiografia (per un adulto, un bambino): determinare i rischi

Le radiazioni portano effettivamente un grande pericolo, ma solo in quei casi in cui il suo ammontare totale supera la soglia consentita. Ad esempio, nella Federazione russa questo livello è definito nella legge federale "Sulla sicurezza dalle radiazioni della popolazione". Questa legge stabilisce che la dose ammissibile per una persona adulta e relativamente sana non deve superare il tasso consentito, che è pari a 1 millisievert (1 mSv).

La legge specifica l'esposizione medica, che è significativamente diversa dallo sfondo del pianeta, per esempio, nel senso che è ionizzante. La caratteristica distintiva del raggio è che viene eliminato 5 minuti dopo l'esposizione con un tubo a raggi X.

Come calcolare correttamente la frequenza con cui è consentita la diffrazione dei raggi X? Questa domanda può essere particolarmente acuta nei casi in cui la necessità di illuminare il torace necessiti di più medici contemporaneamente, indipendentemente l'uno dall'altro (ad esempio, un chirurgo, un cardiologo e un pneumologo?). È impossibile rispondere inequivocabilmente a questa domanda, poiché ogni caso particolare può differire, tutto dipenderà dalle condizioni generali del paziente, dalla natura e dallo stadio della malattia, nonché dalle caratteristiche dell'apparecchiatura a raggi X.

Determina la frequenza accettabile della radiografia per diversi gruppi di persone:

per una persona relativamente sana, a fini profilattici, le radiografie dovrebbero essere eseguite non più spesso di una volta all'anno. L'anno sarà contato dal momento dell'ultimo esame a raggi X;

Le persone che non fanno parte di alcun gruppo a rischio (impresa dannosa, fumo, stile di vita povero, ecc.) Possono essere irradiate non più di 1-2 volte l'anno;

Le persone che lavorano direttamente con i bambini o nell'industria alimentare dovrebbero avere l'illuminazione a raggi X ogni 6 mesi;

se il paziente è gravemente malato, ad esempio, con una forma complessa di polmonite, in questo caso la procedura può essere eseguita molto spesso, fino a 2-3 volte a settimana. Nonostante tutta la nocività di tali esposizioni frequenti, questa è una misura necessaria, che consente di valutare le condizioni del paziente, nonché le dinamiche e la produttività del ciclo di trattamento. In ogni caso, il rischio di danno derivante dallo sviluppo di polmonite (o di un'altra malattia) e dalle radiazioni da apparecchiature a raggi X non sono semplicemente paragonabili.

Inoltre, se parliamo di moderne macchine a raggi X, superano significativamente le loro caratteristiche con i vecchi modelli obsoleti nel tempo. Ciò significa che il danno dalla loro radiazione sarà più volte inferiore.

Il paziente prima dell'esame può chiedere al radiologo alcune domande di chiarimento. Ha anche il diritto di richiedere l'indicazione della data di passaggio delle procedure a raggi X e l'entità del livello di esposizione risultante.

Quindi, facciamo una stima della frequenza dell'esame radiografico consentito:

1) lo scopo dell'appuntamento è terapeutico o diagnostico;

2) il livello di esposizione del paziente durante l'ultima procedura (determinazione del suo passaporto individuale per le radiazioni);

3) valutazione dei benefici e dei danni dello studio.

Quante volte un anno può essere fatto a raggi X.

Per quanto riguarda i minori di 18 anni che hanno il sospetto di una malattia polmonare, è permesso loro di scattare un'immagine a raggi X, ma è vietato ai raggi X, poiché ciò potrebbe avere un cattivo effetto sulla loro salute in futuro.

Alcuni medici ritengono che le radiografie diagnostiche debbano essere eseguite per il paziente tutte le volte che la situazione richiede nel rilevare anomalie patologiche. Tuttavia, questo giudizio non può essere definito razionale, dal momento che la maggior parte delle malattie del petto può essere determinata con metodi più sicuri, come ad esempio:

esame del sangue da una vena o un dito.

Un tale giudizio può essere considerato razionale solo quando vi è il sospetto di una grave fase di polmonite o di cancro ai polmoni e se non vi è alcuna dinamica positiva nel trattamento della malattia.

I raggi X forniscono un certo carico di radiazioni sul corpo umano. Se possibile, l'esposizione frequente, ovviamente, è meglio evitare, ma ci sono situazioni in cui c'è un bisogno urgente. Inoltre, c'è sempre il pericolo di un "background naturale" di radiazioni da un ambiente inquinato, che è particolarmente applicabile a qualsiasi grande città industriale.

Le moderne macchine a raggi X hanno un grande vantaggio rispetto alle apparecchiature familiari standard, poiché possono ridurre al minimo la dose di ioni di radiazioni che colpiscono il paziente. Il carico di radiazioni diventa un punto, poiché solo l'area selezionata viene esposta allo studio.

Quante volte si può fare una radiografia: prevenzione delle radiazioni

Le conseguenze delle radiazioni sono molto diverse, dall'impercettibile al terrificante, per esempio lo sviluppo del cancro. Tuttavia, non è necessario preoccuparsene: la probabilità di comparsa di tumori maligni è piuttosto bassa, ma è comunque meglio prendersi cura di sé stessi.

Per fare ciò, segui alcune semplici regole:

Prima e dopo la procedura si consiglia di rafforzare il corpo con antiossidanti;

mangiare più vitamine dei gruppi A, C, E, questo aiuterà a migliorare l'immunità;

aggiungere alla vostra dieta più di tutti i tipi di prodotti lattiero-caseari: latte, panna acida, ricotta e così via;

farina d'avena, prugne secche, pane granuloso aiuterà a liberarsi di sostanze nocive.

Quindi, una persona in buona salute non è raccomandata di fare una radiografia dei polmoni più spesso di una volta, in rari casi - 2 volte l'anno. La dose totale di radiazioni non deve superare 1 mSv.

Con quale frequenza possono essere presi i raggi X e quanto sono pericolosi i raggi X.

I raggi X sono prescritti per diagnosticare malattie e per verificare l'integrità delle ossa. Se sono necessari colpi ripetuti, allora quanto spesso possono essere prese le radiografie, decide il medico. Il riesame dovrebbe essere basato sulla norma, che viene calcolata individualmente, ma non supera i valori soglia.

Cos'è la radiografia pericolosa

La radiazione ricevuta durante i raggi X distrugge le catene del DNA. La loro distruzione porta a un malfunzionamento degli organi interni.

Un tempo il passaggio dei raggi X attraverso il corpo umano, una piccola quantità di elettroni si perde e il corpo li ripristina nel tempo. Passare ripetutamente un esame a raggi X per un breve periodo colpisce in particolare gli organi sensibili alle radiazioni.

  • midollo osseo;
  • ghiandola tiroidea;
  • ghiandola mammaria;
  • polmoni.

Frequenza consentita di ricerca

Il medico determina quante volte un anno o un mese è possibile eseguire le radiografie, a seconda delle caratteristiche individuali dell'organismo. Di solito un giorno fai uno scatto. Due volte di seguito per eseguire i raggi X non è raccomandato. Se necessario, potrebbe essere necessario riprendere un'immagine con un intervallo di diversi giorni.

Interruzione raccomandata per radiografie ripetute - 3 settimane. In corso di fluorografia, le persone con più di 15 anni sono raccomandate una volta all'anno. Tale esame di salute non è pericoloso.

Sulle vecchie apparecchiature senza danni alla salute, è possibile utilizzare gli organi a raggi X:

  1. Denti. Cinque volte l'anno se l'immagine viene scattata da un lato. Una volta all'anno, se i raggi passano attraverso il cervello o la colonna vertebrale.
  2. Naso. Quando la sinusite a raggi X fa la stessa cosa di un'istantanea del cervello, non più di una volta l'anno.
  3. Il teschio Il cranio a raggi X può essere fatto non più di una volta all'anno.
  4. Spine. Si raccomanda di prendere una radiografia spinale con cautela non più di una volta all'anno.

Quando si usano apparecchiature digitali, il carico di radiazioni diminuisce di alcune decine di volte. Pertanto, è possibile effettuare una radiografia più spesso.

Su come funzionano le radiografie, dice sul canale Jit zdorovo.

Come calcolare la dose di radiazioni ammissibile

Quando irradiato con una macchina a raggi X, la radiazione totale viene misurata in raggi X e la dose ricevuta dal paziente è considerata in Sievert. Il microsievert (mSv) mostra quanta radiazione il paziente ha ricevuto e come gli organi reagiscono alle radiazioni dannose. Sulla base del carico annuale totale di radiazioni - fino a 150 mSv / anno, calcola la frequenza con cui i raggi X possono essere prelevati. Se il paziente ha già superato il tasso di esposizione consentito, gli esami dovrebbero essere limitati o fermati.

Ricevute le dosi di radiazioni durante le procedure

A seconda dello studio, la persona riceve una dose diversa di radiazioni. Ad esempio, la radiazione assorbita dal corpo durante i raggi X del torace è parecchie volte inferiore rispetto alla fluoroscopia a contrasto.

Esposizione pericolosa! Con che frequenza si può eseguire una radiografia agli adulti?

La radiografia è una delle invenzioni più importanti dell'umanità. Nonostante il basso costo, la procedura è altamente informativa e viene mostrata in molte situazioni cliniche.

Il principio di funzionamento dell'apparecchio a raggi X è simile al principio di ottenere una fotografia. I raggi che un tubo speciale raccoglie vengono visualizzati su un film, come su una scheda fotografica.

Non tutte le parti del corpo assorbono la stessa quantità di radiazioni a raggi X, quindi appaiono diverse nelle immagini. Ad esempio, il calcio, che è contenuto in una certa quantità in tutti i tessuti del corpo, assorbe la maggior quantità di radiazioni, ed è per questo motivo che le ossa dello scheletro sono così vividamente e chiaramente visibili nelle immagini.

Nei tessuti molli, nel grasso corporeo e nei muscoli, il calcio è molto più piccolo, il che significa che appaiono grigi nelle immagini. I corpi contenenti aria sembrano quasi neri, poiché la maggior parte dei raggi colpisce il film.

Dose di radiazioni ammissibile

Sono stati sviluppati standard internazionali che determinano quale dose sicura di radiazione può essere ottenuta da un adulto durante la radiografia dei polmoni. Viene misurato in millisievert (mSv).

Foto 1. Radiografia di polmoni sani: tutti gli organi sono chiaramente delineati, non ci sono oscuramenti, le costole sono chiaramente visibili.

In base ai dati generalmente accettati, la dose singola massima sicura per l'esame a raggi X dei polmoni e degli organi del torace è di 7 mSv, ma una dose molto più piccola viene utilizzata nei test standard.

È importante! L'esposizione ai raggi X può causare danni significativi al corpo umano, quindi il suo utilizzo è sempre rigorosamente misurato.

Il danno causato dalle radiazioni dipende dal peso corporeo del paziente e dall'età. I bambini e gli anziani di età superiore ai 65 anni devono sottoporsi a un esame radiologico del torace solo in caso di emergenza. Per le persone in sovrappeso, la dose massima sicura di radiazioni è maggiore rispetto a quella di una persona con un indice di massa corporea medio.

Attenzione! Il superamento delle dosi consentite comporta gravi conseguenze: il rischio di malattie oncologiche (degli organi genitali e del sistema ematopoietico) aumenta, la fertilità peggiora e in casi estremi si sviluppa la malattia da radiazioni.

Quante volte si può fare una radiografia ad un adulto, quante volte all'anno

I protocolli globali e russi per la prevenzione della tubercolosi e di altre malattie polmonari nella popolazione adulta raccomandano un esame radiologico del torace una volta all'anno. In alcuni casi, il numero di procedure può essere aumentato. Questi includono:

  • malattie infiammatorie dei polmoni e dei bronchi;
  • tubercolosi attiva e storia della tubercolosi;
  • trattamento delle malattie tumorali dei polmoni e del mediastino.

In questi casi, l'aumento della frequenza della radiografia è dovuto all'estrema necessità, ma, ricevuta per un anno, la dose totale di radiazioni non deve superare i limiti stabiliti.

Aiuto. L'uso di moderne apparecchiature digitali riduce significativamente la dose di radiazioni rispetto al film. Ad esempio, la fluorografia digitale darà una dose di radiazioni 5 volte inferiore a quella del film, rispettivamente, e può essere eseguita più spesso.

Alternative al metodo

Sfortunatamente, non esistono metodi altrettanto efficaci per esaminare i polmoni come radiografia.

Foto 2. Scansione MRI (Magnetic Resonance Imaging) dei polmoni con tubercolosi. Le frecce indicano le lesioni.

Solo in alcuni casi può essere sostituito dall'auscultazione fisica e dalla risonanza magnetica.

Video utile

Guarda un video che indica quanto sono pericolosi i raggi X, quali dosi riceve una persona e quanto spesso può essere fatto.

Numero consentito di esami radiologici: raccomandazioni per adulti e bambini

Quante volte all'anno puoi fare una radiografia? La risposta a questa domanda dipende da molti fattori. È necessario considerare l'età, lo scopo e il tipo di ricerca del paziente. Non dimenticare le controindicazioni. Pertanto, la gravidanza limita significativamente la capacità di diagnosticare lesioni e malattie ed è un divieto diretto per lo screening.

In SanPiN 2.6.1.1192-03, solo il carico di radiazioni durante gli studi preventivi è chiaramente regolato (per ulteriori dettagli, vedere sotto). Se la radiografia agisce come un metodo per diagnosticare malattie, il numero di immagini non è limitato a figure specifiche. Tuttavia, ci sono raccomandazioni, il cui scopo è quello di ridurre il carico di radiazioni sul paziente e di prevenire gli effetti negativi delle radiazioni.

Regole per gli studi di screening

Screening (tradotto dalla "selezione" inglese) - misure diagnostiche eseguite per la diagnosi precoce delle malattie. Questi includono 2 studi relativi all'esposizione del paziente: fluorografia e mammografia. Le radiografie dei polmoni e delle ghiandole mammarie, eseguite a scopo profilattico, sono necessarie per la diagnosi nelle prime fasi di patologie così pericolose come la tubercolosi e il cancro.

Quante volte può essere effettuata una radiografia come parte dei programmi di screening? La fluorografia è sufficiente per svolgersi una volta all'anno. Quando rileva i segni di un processo patologico in un quadro, il paziente viene inviato per un ulteriore esame: una radiografia del torace, CT, esami di laboratorio e così via. La mammografia è indicata per le donne con più di 35 anni per la diagnosi precoce del cancro al seno. Secondo l'ordine del Ministero della Sanità della Federazione Russa n. 572n dell'11 / 01/2012 (ed. 06/11/2015), i pazienti di età compresa tra 35 e 50 anni vengono inviati alla mammografia una volta ogni due anni, più di 50 anni - una volta all'anno.

Il carico di radiazioni dalle immagini profilattiche non deve superare 1 mSv all'anno. Tale studio è consentito a pazienti di età superiore a 14 anni. In caso di una situazione epidemiologica sfavorevole, il limite di età può essere abbassato a 12 anni. Tuttavia, i test di screening a raggi X non vengono eseguiti per i bambini più piccoli e le donne in gravidanza.

Effetti dannosi ai raggi X.

La radiografia consente di ispezionare le ossa e quando si utilizza il contrasto e la maggior parte degli organi interni della persona. Tuttavia, la radiografia ha un effetto negativo sul paziente. Ovviamente, provocare una malattia da radiazioni con raggi X frequenti è estremamente difficile. La forma acuta di questa malattia si sviluppa quando esposta ad una dose di almeno 1 Gy (1000 mSv). Per la malattia da radiazioni croniche, la soglia minima di carico è inferiore e ammonta a 0,1-0,5 Gy / giorno (100-500 mSv / giorno). Tuttavia, la dose totale deve superare 0,7-1,0 Gy e la radiazione - agire sul corpo continuamente per un lungo periodo di tempo.

Le prestazioni di una radiografia diagnostica non sono accompagnate da una così alta esposizione alle radiazioni. La dose ricevuta dal paziente per uno studio è compresa nell'intervallo tra 0,01-1,6 mSv e 0,01-0,2 mSv rispettivamente per film e immagini digitali. Con aumenti di carico CT o fluoroscopia. Nel primo caso, le dosi vanno da 0,05 mSv nell'esame della regione maxillo-facciale, a 14 mSv nello studio degli organi dell'apparato digerente. Nel secondo - da 3.3 mSv durante l'esame degli organi del torace a 20 mSv nello studio del tubo digerente per 1 procedura.

Tuttavia, piccole dosi di radiazioni non sono innocue. Le possibili conseguenze non sono limitate solo agli effetti deterministici (malattia da radiazioni). Le radiazioni causano danni all'apparato genetico, che in futuro può causare tumori, compresi quelli maligni. Una mutazione che colpisce le cellule germinali influenzerà la salute della prole. A differenza degli effetti deterministici, gli effetti sopra elencati non hanno una soglia di dose, che deve essere superata e non apparire immediatamente. Ma questo non significa che qualsiasi, anche la più insignificante, irradiazione in pochi anni porterà ad un tumore del cancro nel paziente. L'entità della dose influisce solo sulla probabilità di un tale risultato. Tuttavia, le conseguenze potrebbero non arrivare.

Il carico di radiazioni sperimentato dal paziente durante l'esecuzione di esami a raggi X è insufficiente per lo sviluppo di complicanze potenzialmente letali. E la stretta osservanza delle raccomandazioni per ridurre l'effetto negativo dei raggi X rende improbabile l'insorgenza di effetti a lungo termine.

Come ridurre il carico di radiazioni sul paziente?

La dose sicura di radiazioni per un paziente secondo SanPiN 2.6.1.1192-03 è pari a una media di 1 mSv / anno per gli ultimi 5 anni e non dovrebbe essere superiore a 5 mSv / anno. Quando si eseguono solo studi preventivi, questi indicatori non superano. La dose di radiazione durante la fluorografia è di 0,05 o 0,5 mSv per un apparecchio digitale o film, rispettivamente, e la radiografia delle ghiandole mammarie è di 0,05 o 0,1 mSv.

Tuttavia, in base alle indicazioni cliniche, possono essere prescritte immagini aggiuntive, fluoroscopia, TC in caso di malattia o infortunio. Se necessario, la valutazione dei cambiamenti patologici nella dinamica dello studio viene spesso ripetuta, la stessa area del corpo è esposta alle radiazioni 2 o più volte. Questo, ovviamente, aumenta significativamente il carico di radiazioni sul paziente. Ad esempio, se una radiografia spinale viene eseguita a livello lombare in 2 proiezioni su un apparecchio a film, la dose risultante sarà 1,4 mSv, che supera il valore di sicurezza di 1 mSv / anno.

Con quale frequenza possono essere effettuate le radiografie per non andare oltre gli indicatori raccomandati? Quando prescrive una radiografia, il medico deve tenere conto della dose che il paziente riceverà durante lo studio. Tuttavia, di fondamentale importanza è il valore diagnostico del metodo per un caso specifico della malattia. Se ci sono indicazioni per i raggi X e non può essere sostituito da un altro, comparabile in un metodo informativo e più sicuro, lo studio deve essere eseguito.

In questa situazione, si dovrebbe prestare particolare attenzione alle misure che riducono la dose di radiazioni:

  • Tempo di studio L'esposizione alle radiazioni dovrebbe essere di breve durata. Per questo motivo, la fluoroscopia dovrebbe essere evitata.
  • Ridurre il numero di colpi. Questo può essere ottenuto eliminando le proiezioni che non sono importanti per la visualizzazione di una specifica patologia. Se vuoi vedere 2 o più zone, puoi provare a scattare una foto che cattura diverse aree vicine. Naturalmente, se non influisce sul contenuto informativo dello studio.
  • La nomina di un riesame dovrebbe essere giustificata e le conseguenze del suo fallimento non dovrebbero superare il rischio di eventi avversi.
  • Uso di equipaggiamento protettivo.

La dose accumulata non deve superare i 500 mSv. Se questo è già successo o nell'ultimo anno il paziente ha scattato foto a 200 mSv, ulteriori studi sono limitati.

Non dimenticare le controindicazioni. La radiografia senza contrasto è consentita in quasi tutti i pazienti. Non può essere prescritto solo per le donne in gravidanza, ma in questo caso sono possibili eccezioni. Se la mancata esecuzione di uno studio comporta gravi conseguenze per la salute del paziente, e altri metodi diagnostici non aiutano a fornire le informazioni necessarie sulla patologia, non è auspicabile rifiutare la procedura.

Questioni e età gestazionale. Se possibile, i raggi X dovrebbero essere posticipati fino al terzo trimestre. Se ciò non può essere fatto, l'immagine viene presa con la massima protezione possibile del feto dalle radiazioni.

L'esame clinico a raggi X viene eseguito tutte le volte che è necessario. Pertanto, per rispondere alla domanda su quanto spesso possono essere fatti i raggi X dei polmoni e di altri organi non è così semplice. Tutto dipende dalla situazione.

Raggi X durante l'infanzia

Quanto spesso riesci a radiografare un bambino? Per i pazienti di età superiore ai 14 anni, si applicano le raccomandazioni per gli adulti. Nell'esaminare i bambini di età inferiore a questa età, se possibile, dovrebbero essere evitate le procedure associate alle radiazioni. Se tuttavia è necessario fare un bambino una radiografia, viene data preferenza ai metodi con l'esposizione alle radiazioni più bassa. Quindi, la fluoroscopia non è assegnata ai bambini. Gli studi preventivi (fluorografia) sono consentiti per i pazienti con più di 14 anni. Fare una radiografia dei polmoni a un bambino più giovane di questa età è possibile solo secondo le indicazioni. Particolare attenzione è rivolta alla protezione dalle radiazioni. Nei neonati e nei bambini piccoli, l'intero corpo deve essere sottoposto a screening, tranne che per le aree da esaminare.

Eseguire la radiografia in piccoli pazienti è difficile. E sebbene a 2 anni il bambino comprenda già bene gli adulti, di solito è problematico ottenere una cooperazione da parte dei bambini piccoli. In questo caso, è necessario ricorrere al fissaggio del paziente con l'aiuto di dispositivi speciali o per coinvolgere gli assistenti. Le radiografie dei bambini di età inferiore ai 12 anni vengono eseguite alla presenza dell'operatore, di solito i genitori.