Il crepitation si sente quando

CREARE (crepitare, lat crepitare squittio, scricchiolio) è un fenomeno patologico, rivelato dall'ascolto o dal sentimento, molto simile al crepitio o al piccolo crunch.

Ci sono K. alveolari, sottocutanei e ossei.

Alveolare K. appartiene alla patol ad alta frequenza, al rumore respiratorio (vedi). Assomiglia al suono che si verifica quando le dita impastano un fascio di capelli vicino all'orecchio.

Per ascoltare alveolare K. (vedi Auscultazione), è necessario premere fermamente il fonendoscopio sulla pelle, che riduce l'udibilità dei suoni a bassa frequenza e impedisce la comparsa di rumori estranei dall'interazione della pelle con la membrana del dispositivo. I peli del torace nei punti di ascolto si inumidiscono con acqua o grasso, poiché l'attrito dei capelli asciutti può imitare K.

K. è sentito meglio o esclusivamente all'altezza dell'inalazione (spesso solo all'altezza della profonda inspirazione); è formato dalla scissione o levigazione delle pareti degli alveoli idratati più del solito e si manifesta come un breve suono "flash" o "esplosione".

Ha una composizione costante e un calibro uniforme di suoni, immutati durante la respirazione o dopo la tosse. A volte è difficile distinguere K. da rantoli umidi finemente frizzanti (vedi) che si verificano nei bronchioli e nei bronchi più piccoli. A differenza di K., i rantoli sono spesso eterogenei nel calibro (si verificano in bronchi di diverso diametro), si sentono fin dall'inizio dell'inalazione, a volte nella fase espiratoria, più prolungati nel suono e spesso variano in numero e calibro dopo la tosse. Il rumore di attrito pleurico spesso assomiglia a K., ma di solito è più ruvido nel timbro, differisce in una maggiore durata, udibilità in entrambe le fasi della respirazione e, per così dire, suono vicino (il rumore si sente come se direttamente sotto la membrana del fonendoscopio).

Il più delle volte la K. alveolare è un segno di polmonite acuta, che accompagna le fasi dell'apparenza e il riassorbimento dell'essudato. Nella polmonite acuta con infiammazione multi-temporale delle singole sezioni del parenchima polmonare, K. può essere sentito per diversi giorni. In caso di polmonite lobare, si sente solo all'inizio della malattia - crepitatio indux, scompare nella fase di epatite del lobo affetto e di nuovo (non sempre) appare nella fase di risoluzione della polmonite quando l'essudato si risolve - crepitatio redux (vedi polmonite). K. può essere sentito per lungo tempo in pazienti con alveolite protratta (ad es. Con collagenosi). L'apparizione di K. nei pazienti con tromboembolia dei rami dell'arteria polmonare di solito indica l'inizio della polmonite da "infarto". Occasionalmente, K. può essere sentito all'inizio dello sviluppo dell'edema polmonare (vedi), a livello di segni auscultanti dominati da rogo umido-rogo.

Simile a K. sul meccanismo educativo sono il respiro sibilante, udito con respiro profondo sulle aree atelettizzate dei polmoni nelle persone indebolite, a lunga distanza, specialmente gli anziani. A differenza del vero To., Le rantilgie da raddrizzamento di aree atelettizzate di polmoni scompaiono dopo parecchi respiri profondi.

Il crepitio sottocutaneo è un fenomeno palpatorio o palpatorio-auscultatorio: una sensazione di crunch e scoppiettio sulla palpazione (o quando l'endoscopio della testa viene premuto da) le aree del corpo contenenti bolle di gas libero nel tessuto sottocutaneo. Osservato con infezione anaerobica (vedi), enfisema sottocutaneo (vedi) a causa di lesioni, rotture spontanee di organi cavi, nonché l'introduzione di aria in varie aree del corpo con una cura. lo scopo.

Crepitio osseo - la sensazione o il suono di uno scricchiolio dovuto al mutuo attrito dei frammenti ossei nell'area di una frattura (vedi) viene rilevato dalla palpazione e dall'auscultazione.

K. è anche osservato in caso di tendovaginite crepitante (vedi).

Crepitio nei polmoni

Il crepitio è un suono che si verifica in caso di scissione durante l'inalazione di un numero enorme di alveoli che si bloccano insieme durante l'espirazione. L'adesione delle pareti degli alveoli può essere impregnata di essudato, trasudato, sangue. Il suono crepitante assomiglia al crepitio che si verifica quando si sfrega un mazzo di capelli sopra l'orecchio. Si ode in caso di polmonite lobare negli stadi I e III (le pareti degli alveoli sono impregnate di essudato), in caso di infarto polmonare (le pareti degli alveoli sono impregnate di sangue) e in caso di congestione polmonare (gli alveoli sono impregnati di trasudato).

Ci sono crepiti stagnanti e infiammatori. Il crepitio stagnante si sente di solito in aree simmetriche nelle parti inferiori dei polmoni. È meno sonoro di quello infiammatorio, perché quando quest'ultimo è intorno agli alveoli, le cui pareti sono saturate dall'essudato, c'è un tessuto polmonare compatto che conduce meglio il suono.

A volte il crepitio del suono è difficile da distinguere dal respiro affannoso del gorgoglio che si verifica nei bronchioli (i bronchi più piccoli) dai cosiddetti sub-rinforzi del respiro affannoso umido. Va ricordato che il crepitio si sente solo durante l'inalazione (si sentono i rantoli umidi durante l'inspirazione e l'espirazione). Dopo aver tossito, si sente meglio (dopo aver tossito, l'inalazione aumenta, a causa della quale più alveoli vengono raddrizzati). I rantoli umidi dopo la tosse aumentano, scompaiono o cambiano localizzazione (a causa del movimento del contenuto di liquido nel flusso d'aria).

Crepitus (late inspiratory rales):

Wheezing bagnato e crepitio:

Traduzione di termini dall'inglese al russo (leggi di più sulla terminologia occidentale qui):

  • crepitii è un nome comune per il respiro affannoso e le crepitazioni,
  • respiro affannoso - rantoli ad alto secco,
  • rhonchi - rantoli secchi bassi,
  • crepitii grossolani - sibilo di grandi bolle (sonaglio) [grossolano = ruvido],
  • crepitii fini - ansimante gorgoglio (bagnato) sibilante,
  • crepitii inspiratori tardivi - crepitio (rantoli inspiratori tardivi),
  • sfregamento pleurico - rumore di attrito pleurico,
  • pectroliocy wispering (correttamente pectoriloquy sussurrato) - pectorialloquia, broncofonia bruscamente aumentata.

Cos'è il crepitio, per quale malattia è questa caratteristica caratteristica?

Il crepitio è un suono patologico sottile e silenzioso, ma risonante, proveniente dalle profondità dei tessuti. Sembra un crepitio, che si verifica quando le tue dita strofinano un mazzo di capelli secchi all'orecchio. Sembra anche uno scroscio di neve sotto i piedi, ma a volte più tranquillo. È un raro sintomo di patologia tissutale, con la quale è possibile diagnosticare facilmente alcune malattie.

Tipi e caratteristiche

Il cracking è un sintomo caratteristico di alcune condizioni patologiche:

Si verifica negli alveoli se riempiti con essudato liquido o transudato. Il crackle più comune si trova in polmonite, tubercolosi e altre malattie infiammatorie dei polmoni. L'insufficienza cardiaca può essere identificata come causa separata. Il crepito nei polmoni viene rilevato ascoltando (auscultazione) con un respiro profondo.

  • Crepitio articolare o osseo.

Osservato in fratture di ossa, quando un frammento di un'osso si sfrega contro un altro. Di solito non è udibile in alcun modo, dal momento che una storia, un esame e una radiografia sono sufficienti per una diagnosi. Ma scoppiettare nelle articolazioni è un importante segno diagnostico nell'artrosi di 2 gradi. Si differenzia dal solito scricchiolio sonoro delle articolazioni sane, poiché il crepitio nell'artrosi è silenzioso, sibilante.

Il tipo più raro di sintomo, altrimenti chiamato enfisema sottocutaneo. Si verifica quando bolle d'aria nel tessuto sottocutaneo. Questo può essere sentito con pneumotorace, frattura delle costole, rottura della trachea, bronchi, qualsiasi altro danno alle vie aeree con una violazione della loro integrità. La causa più rara di scoppiettio è la presenza di infezioni della pelle anaerobiche.

Crepitio nei polmoni

Il più spesso, il crepitio è sentito nei polmoni.

Appare negli alveoli all'ultimo momento di massima inspirazione. Una tale origine è causata dall'accumulo di liquido negli alveoli, motivo per cui le vescicole polmonari "aderiscono".

Con un respiro forte, al momento del massimo livellamento del tessuto polmonare, gli alveoli si disintegrano, creando un suono caratteristico. Quindi, il crepitio si sente solo al culmine di un respiro profondo, al momento dell'elevata pressione nei bronchi e del livellamento degli alveoli. Allo stesso tempo, il crepitio d'ascolto ha spesso un suono esplosivo, che consiste in una massa di suoni di clic. La forza dipende dal numero di alveoli attaccati insieme, che vengono raddrizzati al momento dell'inalazione.

Caratteristiche distintive

È importante distinguere questo fenomeno dai dispnea sibilante, poiché suonano molto simili nel loro suono. Puoi distinguerli su diversi motivi:

  1. Il crepitio si verifica negli alveoli e nelle reni umidi e frizzanti nei bronchi.
  2. Il crepito si sente solo al momento della massima inspirazione, si sentono rantoli bagnati durante l'inspirazione e l'espirazione.
  3. Il crepitio è monotono, ha l'aspetto di un breve scoppio, i rantoli umidi sono vari, sono più lunghi.
  4. Il crepito dopo la tosse non scompare e non cambia, i rantoli bagnati dopo la tosse cambiano il loro suono, la loro posizione e possono persino scomparire del tutto.

Inoltre, il crepitio deve essere distinto dal rumore dell'attrito pleurico:

  1. La crepitazione è più breve nel tempo, il rumore dell'attrito pleurico è di lunga durata.
  2. Il crepito si sente solo al culmine dell'inalazione, l'attrito pleurico si sente durante l'inspirazione e l'espirazione.
  3. All'inizio della malattia, il rumore dell'attrito pleurico ricorda lo sfregamento delle dita nell'orecchio. Nei casi avanzati, diventa ruvido, come lo scricchiolio di una cintura di pelle. Al contrario, il crepitio è sempre sonoro, tenero, cambia solo il suo volume.
  4. Se lo stetoscopio preme di più sul petto, il rumore pleurico aumenterà, ma il crepitio no.
  5. Quando si trattiene il respiro e si estrae la sporgenza dell'addome, il rumore dell'attrito pleurico viene udito a causa del movimento del diaframma e il crepitio non viene osservato, poiché non vi è movimento d'aria attraverso i polmoni.

Patologie correlate

Poiché la condizione più importante per il cracking è l'accumulo di liquido all'interno degli alveoli, questo fenomeno diventa un segno caratteristico di tubercolosi polmonare, infarto, polmonite cronica e congestione. Nella tubercolosi, il crepitio è sentito nella parte superiore del polmone nelle regioni succlaviane. Il crepitio stesso è chiaro.

Con la polmonite lobare, il crepitio si sente più forte. Tuttavia, si verifica solo nelle fasi iniziali o tardive della malattia, nel bel mezzo della malattia non lo è, perché gli alveoli sono completamente pieni di essudato infiammatorio e non si rompono durante l'inalazione. Allo stesso tempo, nelle prime fasi, è più sonoro e rumoroso.

Ciò è dovuto alla compattazione dei polmoni dovuta all'infiammazione. Il tessuto compattato conduce meglio, ed è per questo che le crepitie vengono ascoltate più chiaramente. Nella fase di ripresa, non si sente molto bene. Con la polmonite lobare, il crepitio si sente più a lungo - entro pochi giorni. Diventa particolarmente lungo nella fase di recupero.

Il crepitio più silenzioso e non-sonoro si sente in caso di congestione nei polmoni. Ciò è dovuto alla mancanza di un processo infiammatorio che potrebbe migliorare il suono. La congestione si verifica nell'insufficienza cardiaca, nell'attività fisica, negli anziani. In questo caso, il fluido negli alveoli non è essudato infiammatorio, ma un trasudato di effusione.

Un altro aspetto caratteristico della crepitazione stagnante è una zona di ascolto insolita: la parte inferiore del polmone, quasi nella parte inferiore. Mentre nei processi infiammatori, si sente il crepitio sull'area dell'infiammazione. Allo stesso tempo, con la stagnazione, il crepitio scompare dopo diversi respiri profondi, mentre durante l'infiammazione viene costantemente sentito.

Poiché il crepuscolo congestizio è associato a una circolazione sanguigna più lenta nei polmoni, è più spesso sentito immediatamente dopo un lungo sonno. Dopo respiri profondi, scompare a causa del fatto che viene ripristinata la ventilazione della parte posteriore dei polmoni. Il cracking può scomparire dopo uno sforzo fisico moderato. Naturalmente, questo accadrà solo se la causa non è l'insufficienza cardiaca, ma l'ipodynamia.

Crepitio sottocutaneo

Il cracking sotto la pelle si verifica durante l'iniezione di gas nel tessuto sottocutaneo - enfisema sottocutaneo. Questo fenomeno è osservato abbastanza raramente, poiché ciò richiede una lesione speciale dei polmoni, in cui l'integrità delle vie aeree è danneggiata. A causa di quali bolle di gas entrano nel sangue o nei tessuti circostanti.

Le cause dell'enfisema sottocutaneo possono essere le seguenti:

  • pneumotorace con rottura del lembo pleurico esterno;
  • frattura costale con lesione di un frammento di osso leggero;
  • ferita penetrante al polmone;
  • rottura delle vie respiratorie nella parte centrale o inferiore;
  • rottura dell'esofago;
  • infezioni anaerobiche.

La violazione dell'integrità delle vie respiratorie porta al fatto che le bolle d'aria entrano nei tessuti o nel sangue circostante. La penetrazione del gas è facilitata dal fatto che la pressione nel tratto polmonare cambia costantemente a causa del processo respiratorio. Molto spesso, l'aria penetra nel tessuto circostante, ma può diffondersi in tutto il corpo con il sangue. In questo caso, l'edema del tessuto sottocutaneo con crepitio può essere trovato in varie parti del corpo.

Più spesso, l'enfisema ha un leggero margine attorno al sito di lesioni o danni ai polmoni. Ma con lesioni estese, i sintomi si diffondono su tutto il petto, schiena, collo, testa, addome, spalle, ascelle e cosce. Sebbene non causi danni, l'ampia distribuzione di bolle di gas è pericolosa perché può causare attacchi cardiaci di organi interni. Inoltre, l'alta prevalenza suggerisce gravi danni ai polmoni.

Manifestazioni ossee

È spesso osservato in caso di artrosi del 2 ° grado. Il rumore è causato dal fatto che il liquido dell'articolazione scompare nel giunto, che lubrifica la superficie, eliminando l'attrito. Per questo motivo, le ossa iniziano a sfregarsi l'una contro l'altra, di conseguenza, la cartilagine articolare viene ferita e cancellata. Come reazione protettiva, sulla testa delle articolazioni compaiono escrescenze ossee.

Il crepitio è causato dall'attrito della cartilagine articolare e dalla crescita ossea. Non c'è crepitio nella prima fase di artrosi, dal momento che questo stadio è compensatorio, il paziente è solo preoccupato per il dolore. Nella terza fase, il crepitio non viene infestato, poiché altri segni sono sufficienti per una diagnosi. Inoltre non conducono l'auscultazione in merito al crepitio in caso di fratture, perché la storia e i raggi X sono sufficienti per la diagnosi.

Il cracking nei tessuti è un sintomo raro e piuttosto caratteristico, ma deve essere distinto dal rumore dell'attrito pleurico e dalla tosse a bolle fini. Si sente attraverso l'auscultazione con uno stetoscopio. Lo stesso crepitio non è trattato, in quanto è un sintomo, la terapia è completamente dipendente dalla malattia.

Cause di Crepitio nei polmoni

Il crepitare è un suono debole, ma melodico, patologico che proviene da diversi tessuti. Tale suono è un po 'come un leggero crepitio, che appare se si strofina leggermente i capelli asciutti vicino all'orecchio. Inoltre, questo suono è un po 'come lo scricchiolio della neve secca sotto i piedi, ma è molto più silenzioso. Il crepitio è un sintomo molto raro della patologia di diversi tessuti. Con un suono così specifico, puoi facilmente identificare alcune malattie.

specie

Il crepitio è un sintomo caratteristico che si verifica in alcune malattie. Ci sono poche di queste patologie e possono essere associate a diversi tessuti:

  • Crepitare nei polmoni - questo fenomeno si osserva quando i polmoni sono pieni di essudato o altri fluidi. Il più spesso questo è osservato in polmonite, tubercolosi e altre condizioni patologiche. Inoltre, questa condizione può verificarsi in caso di insufficienza cardiaca acuta. Il crepitare nei polmoni può essere rilevato ascoltando gli organi respiratori.
  • Crepitio osseo - questa condizione patologica si verifica nelle fratture di varie ossa, quando i frammenti appuntiti si sfregano l'uno contro l'altro. Tali suoni non possono essere ascoltati, ma l'attrito può essere facilmente determinato mediante radiografia e sulla base dell'esame del paziente. Il cracking delle articolazioni può parlare di artrosi di secondo grado. Questo suono è diverso dal solito scricchiolio, che a volte può capitare ed è la norma. Nell'osteoartrite, il suono prodotto dalle ossa è piuttosto silenzioso.
  • Il crepitio sottocutaneo è la patologia più rara, che, in altre parole, si chiama enfisema sottocutaneo. Un fenomeno simile si verifica quando le singole bolle d'aria entrano nello strato sottocutaneo. Questa patologia può presentarsi con una frattura complessa delle costole, con pneumotorace, con gravi lesioni ai bronchi e con qualsiasi altro danno agli organi respiratori.

Determinare la causa del tessuto scoppiettante può essere solo un medico in base ai risultati dell'esame del paziente, alla cronologia e ai risultati di alcuni test.

La causa più rara di merluzzo nei tessuti sottocutanei sono le infezioni cutanee anaerobiche.

Crepitio del tessuto polmonare

Molto spesso, i respiri sibilanti del crepitio sono sfruttati nei polmoni. Il suono patologico si sente negli alveoli con un forte respiro. Ciò è dovuto all'accumulo di fluido negli organi respiratori e all'adesione delle vescicole polmonari.

Quando una persona inspira il più profondamente possibile, i polmoni sono raddrizzati e gli alveoli si disintegrano, è per questo che sorge un suono specifico. Allo stesso tempo, l'azione crepe ben ascoltata ha sempre un suono esplosivo, molto simile al suono dei clic. Il volume di un tale suono dipende dal volume totale degli alveoli che sono incollati insieme.

Come determinare il crepitio

È molto importante poter distinguere il crepitio nei polmoni da altri sibili simili, poiché alcuni di loro sono simili nel suono. Le principali differenze sono:

  • Il crepito si sente solo negli alveoli, ma i ravi bubbling si osservano esclusivamente nei bronchi.
  • Lo scricchiolio si sente solo alla massima inspirazione, e il respiro affannoso può essere sentito sia nell'inalazione che nell'espirazione.
  • Le crepitazioni sono sempre monotone. È di natura esplosiva, i rantoli nei bronchi sono più diversi nel loro suono e hanno un carattere più lungo.
  • Scricchiolio dopo la tosse non scompare e non cambia, e il respiro sibilante può scomparire completamente.

Inoltre, il medico dovrebbe essere in grado di distinguere lo scricchiolio nel tessuto polmonare dal rumore specifico di attrito che la pleura può produrre:

  • La crisi è di breve durata e l'attrito che la pleura pubblica è piuttosto lungo.
  • L'attrito pleurico si sente inspirare ed espirare.
  • All'inizio della malattia, l'attrito pleurico è molto simile allo sfregamento delle dita attorno all'orecchio. Se il caso è in esecuzione, l'attrito ricorda i cigolii di un cinturino in pelle. Le crepitazioni sono sempre melodiose e sonore.
  • Quando uno stetoscopio viene premuto sullo sterno, l'attrito pleurico si sente meglio e gli squittii non cambiano affatto.

Se il paziente trattiene il respiro, l'attrito pleurico è sempre udibile. Ma il cigolio di tessuto polmonare in questo stato non è osservato.

Nella tubercolosi polmonare, si sente scricchiolare in cima ai polmoni. In questo caso, i suoni sono abbastanza chiari.

Enfisema sottocutaneo

Questo fenomeno è estremamente raro, poiché richiede una speciale sconfitta delle vie aeree. È a causa di questa patologia che le bolle d'aria si depositano sotto la pelle e contribuiscono alla comparsa del merluzzo. Le ragioni per lo sviluppo dell'enfisema sottocutaneo possono essere diverse:

  • Pneumotorace, con gravi lesioni delle foglie pleuriche.
  • Gravi fratture costali in cui il tessuto polmonare è danneggiato
  • Ferite da proiettile e da coltello degli organi respiratori.
  • Lacrime degli organi respiratori in diverse aree.
  • Danneggiamento dell'esofago.
  • Infezioni anaerobiche

Molto spesso, le bolle d'aria entrano nei tessuti adiacenti, ma possono anche diffondersi in tutto il corpo. In tal caso, un grave edema di cellulosa con crepitio intermittente può verificarsi in qualsiasi parte del corpo.

Una tale condizione può portare rapidamente a un attacco cardiaco di organi importanti. Se il processo patologico è molto comune, allora questo indica una vasta lesione del tessuto polmonare.

Tessuto osseo

Un tale incidente è caratteristico dell'artrosi del secondo grado. Il cracking si verifica a causa del fatto che in alcune articolazioni il fluido inter-articolare scompare completamente. È questo fluido che lubrifica bene le articolazioni e previene l'attrito. In assenza di liquido, le ossa si sfregano l'una contro l'altra, si consumano e si danneggiano. Se l'attrito dura a lungo, le articolazioni caratteristiche delle ossa si manifestano.

Al primo stadio della malattia, non c'è scoppiettio, nel qual caso la persona è semplicemente preoccupata per il dolore. E nell'ultima fase dell'artrosi non è più necessario ascoltare il crepito, poiché una diagnosi può essere fatta sulla base dei risultati dell'esame del paziente. Di solito non ascoltano il merluzzo e in caso di fratture del tessuto, in questo caso, la diagnosi può essere fatta sulla base dei risultati dell'esame del paziente e di una radiografia.

Il tessuto osseo del crepitio si verifica spesso con cambiamenti senili nei tessuti e con alcune lesioni.

Il crepito nei tessuti non è osservato molto spesso, ma ha un grande valore diagnostico. Più il suono è pronunciato, maggiore è il grado di danno tissutale. Questo fenomeno vale la pena di distinguere da alcune altre malattie.

62. Classificazione del rumore respiratorio avverso. Crepitus. Il meccanismo di formazione del crepitio. Significato clinico La differenza di crepitii da altri suoni respiratori avversi.

Classificazione del rumore respiratorio avverso. I fenomeni sonori derivanti dall'atto di respirare sono chiamati rumori respiratori. Ci sono rumori respiratori di base e aggiuntivi o laterali. I principali suoni respiratori sono la respirazione vescicolare, bronchiale e aspra. Per il rumore aggiuntivo (laterale) sono inclusi il respiro sibilante, il crepito e il rumore dell'attrito pleurico. a causa del loro spasmo e gonfiore delle mucose. Sono i più caratteristici per un attacco di asma bronchiale.

Crepitare (crepitare - creak, crunch) è un rumore di respirazione laterale che si verifica quando gli alveoli sono idratati più del solito e hanno perso elasticità, che si sente solo all'altezza del respiro come un breve "lampo" o "esplosione". Assomiglia al suono che si verifica quando le dita impastano un fascio di capelli vicino all'orecchio. Di solito il crepitio è un segno di polmonite lobare, che accompagna le fasi di comparsa e riassorbimento dell'essudato; può essere occasionalmente sentito all'inizio dello sviluppo dell'edema polmonare. Diversamente dal respiro sibilante, il crepitio non si verifica nei bronchi, ma negli alveoli, quando vi è essudato in essi. È un segno diagnostico molto importante che indica la sconfitta del parenchima polmonare. Crepitio (crepitio - crepitio). In contrasto con il respiro sibilante, il crepitio non si verifica nei bronchi, ma negli alveoli, quando vi è essudato in essi. È un segno diagnostico molto importante che indica la sconfitta del parenchima polmonare. Questo suono può essere paragonato a quello che si sente quando si sfregano le ciocche di capelli sull'orecchio.

Il meccanismo di insorgenza di crepitazione seguente: la presenza di liquido negli alveoli della parete durante l'espirazione stare insieme durante la successiva inspirazione danno razlipayutsya e all'altezza del fenomeno sonoro inalazione, che si chiama crepitii, che è il suono di razlipaniya pareti alveolari aderenti. La differenza di crepitii da altri suoni respiratori avversi. Il crepito a volte viene erroneamente chiamato crepitio o sibilo subcreativo. Ciò non è corretto, poiché questi fenomeni auscultatori sono diversi sia dal meccanismo della loro origine che dalle caratteristiche auscultatorie. Quindi, il crepitio si sente solo all'altezza dell'inalazione, mentre i rantoli bagnati - in entrambe le fasi. Dopo la tosse, i cambiamenti sibilanti possono scomparire e il crepitio non cambia. Il crepitio si verifica in alveoli di dimensioni uniformi ed è lo stesso nel suo calibro (di un calibro), più monotono, mentre il respiro sibilante si forma nei bronchi di diverso calibro e quindi di dimensioni diverse. Il crepito appare sotto forma di un'esplosione, simultaneamente, mentre il respiro sibilante è più lungo nel tempo. Nell'area di ascolto, la crepitazione è sempre più grande del respiro sibilante, poiché gli alveoli sono più grandi di un respiro sibilante in un dato campo acustico.

Significato clinico L'aspetto del crepitio è molto caratteristico della polmonite lobare. Talvolta il crepitio è udito negli anziani senza patologia polmonare, se si trovavano in posizione orizzontale o con respirazione molto superficiale e si verifica atelettasia fisiologica. Durante i primi respiri profondi, gli alveoli, che sono in uno stato collassato, sono raddrizzati e si sente il crepitio transitorio. Questo è un evento molto comune negli anziani, nei pazienti deboli e costretti a letto.

Cos'è il crepitio? Il meccanismo del suo verificarsi e le differenze da rantoli bagnati.

Il crepitio è un rumore respiratorio aggiuntivo che si alza all'altezza dell'inalazione a causa della disintegrazione dell'espirazione spruzzata inumidita con alveoli appiccicosi dell'essudato. Nel suono, rappresenta un piccolo suono scoppiettante, che ricorda il suono che si verifica quando le dita impastano un fascio di capelli vicino all'orecchio.

Vero crepitio alveolare auscultato con polmonite lobare I (nezvuchnye, INDUX crepitatio) e III stadi (sonori, crepitatio redux) fasi, con infarto polmonare, edema polmonare, con la luce atelettasia (presso il sito polmone collassato a causa di cattiva circolazione sanguigna e il drenaggio linfatico si verifica congestizia trasudazione negli alveoli).

False crepe alveolari possono talvolta essere udite nelle persone con polmoni normali: aree atelectasizzate dei polmoni in pazienti con menomazione indebolita con respiro superficiale, negli anziani dopo il sonno o menzogne ​​prolungate. Di solito si sente nelle parti inferiori dei polmoni, simmetricamente, sembra simile al vero crepitio alveolare, ma scompare dopo 3-4 respiri profondi.

I rantoli bagnati che si verificano nei bronchi più piccoli (bronchioli) sono simili al crepitio. Sono chiamati sub-elementi di fissaggio.

Differenze di respiro sibilante e crepitii bagnati

Il rumore di attrito pleurico e il meccanismo della sua comparsa, caratteristiche distintive.

Rumore da attrito pleurico - rumore respiratorio che si verifica quando si ascolta il petto sopra il sito di infiammazione dei fogli pleurici.

A causa del gonfiore infiammatorio non uniforme dei fogli pleurici, i depositi di fibrina sulla loro superficie, l'uno di fronte all'altro, le superfici delle foglie pleuriche diventano ruvide. Di conseguenza, durante i movimenti respiratori durante il loro attrito, sorge il rumore, che ha una grande diversità acustica. Meglio di tutto, il rumore dell'attrito pleurico si sente nei luoghi della massima mobilità respiratoria dei polmoni nelle parti laterali del torace.

sfregamento pleurico auscultato da pleurite secca, essudativa essudazione pleurite dopo riassorbimento, nella formazione di cicatrici o aderenze tra i fogli della pleura o il cancro con pleurico tubercolosi colonizzazione, intossicazione uremica, con una disidratazione tagliente.

In caso di infiammazione della pleura vicino al cuore e del suo accrescimento con la foglia parietale del pericardio, si verifica il cosiddetto rumore pleuropericardico.

Differenze di rumore di attrito pleurico da respiro sibilante e crepitii.

Rumore da attrito pleurico:

- può essere ascoltato sia durante l'inspirazione che l'espirazione, e il crepitio - solo sull'ispirazione;

- di solito sentito sotto forma di suoni intermittenti successivi di diversa natura, e il respiro sibilante, specialmente quelli secchi, sono suoni prolungati;

- non cambiare quando si tossisce e si sente un respiro sibilante mentre si sottopongono a cambiamenti;

- può aumentare con la pressione sul petto con uno stetoscopio e la natura del respiro sibilante non cambia;

- quando l'ascolto sembra avvenire più vicino all'orecchio dello sperimentatore rispetto al respiro sibilante o al crepitio,

- si sente quando imita la respirazione (il paziente stringe la bocca e il naso con le dita, imita la respirazione, cambia la posizione del diaframma - tendendo e rilassando l'addome), ma il respiro affannoso e il crepitio non lo sono.

Specifici fenomeni auscultatori rilevati nell'idropneumotorace.

Questi fenomeni sonori sono uditi al petto in pazienti con idropneumotorace (presenza di liquido e aria nella cavità pleurica), meno spesso in presenza di grosse cavità aeree contenenti una piccola quantità di pus viscoso. Questi includono: il suono degli schizzi, il suono di una goccia che cade, il suono di un tubo dell'acqua.

Ippocrate splash noise (succusio Hyppokratis). Il termine "succusio" deriva dal lat. il succus è un succo e il suffisso sio, che denota un'azione, vale a dire - la traduzione letterale di "succusio" suona come "un'azione eseguita da un succo". Si sentono schizzi di rumore, se si afferrano le spalle del paziente con entrambe le mani e rapidamente, si portano energicamente a sé stessi e poi si allontanano un po '.

Caduta del rumore (gutta cadens) - si osserva in presenza di cavità polmonari di grandi dimensioni, parzialmente riempite con pus spesso, così come con piopneteotorace con pus viscoso denso nella cavità pleurica. Si sente se il paziente viene rapidamente trasferito da una posizione sdraiata a una posizione seduta mentre contemporaneamente esegue l'auscultazione dei polmoni. Il fluido si sposta nella parte inferiore della cavità pleurica o cavità, e le singole gocce, che fluiscono dalla superficie dei fogli pleurici o delle pareti della cavità, cadono nell'essudato e danno il caratteristico suono di una goccia che cade.

Il rumore delle tubature dell'acqua si verifica quando la cavità pleurica comunica attraverso una fistola con il bronco e l'apertura della fistola è al di sotto del livello superiore del fluido. Ad ogni respiro, le bolle d'aria, entrando attraverso l'apertura fistolosa dal bronco nel liquido e salendo alla sua superficie, producono uno speciale gorgoglio, simile a un ansimante gorgoglio.

Cos'è la broncofonia? Il metodo del suo rilevamento e valore diagnostico.

La broncofonia è un miglioramento nel tenere la voce dalla laringe attraverso la colonna d'aria dei bronchi alla superficie del torace, osservata quando il tessuto polmonare viene compattato.

Stetoscopio ascolta diverse regioni simmetriche del polmone, il paziente dice per quanto possibile, a bassa voce le parole che contengono la lettera "r" (np - "trentatré"), in pazienti con sigillo grave tessuto polmonare possono essere parole udite contenenti sibilanti ( np, "tazza di tè"), pronunciato in un sussurro. Una condizione necessaria per la bronchofonia (così come la respirazione bronchiale) è la pervietà del bronco, che si trova nel tessuto compattato.

Normalmente non c'è broncofonia. La broncofonia è un primo e talvolta l'unico segno di compattazione del tessuto polmonare, dal momento che il tessuto polmonare compatto è un buon conduttore di suoni e le parole pronunciate ai pazienti saranno chiaramente udibili. Accademico F.G. Janowski ha sottolineato che la bronchofonia nella polmonite appare prima di altri sintomi fisici.

La broncofonia può essere determinata sopra le cavità contenenti aria (cavità) con una capsula densa a causa di fenomeni di risonanza. In questo caso, la bronchofonia sopra le cavità spesso acquisisce un forte carattere anforico e viene chiamata amphorophony. A volte può avere una tinta metallica, che viene chiamata pektorilokviey. La broncofonia può essere determinata sull'area di atelettasia di compressione formata a causa della compressione del polmone mediante versamento pleurico, si sente al limite superiore del versamento pleurico, può avere un suono sferrato e nasale. Questo è chiamato egofoniey.

La broncofonia si verifica quando le condizioni fisiche possono essere determinate dalla respirazione bronchiale, dal tremito della voce potenziato.

Domande per auto-conoscenza.

Compiti per il controllo del test.

1. La respirazione mista può essere udita quando:

a) polmonite focale;

c) atelettasia da compressione incompleta;

d) nella fossa giugulare;

e) sopra la punta del polmone destro.

2. I seguenti segni sono caratteristici della respirazione difficile:

a) è udito in caso di bronchite;

b) si sente solo durante l'inalazione;

c) a causa di una leggera costrizione del lume dei bronchi;

d) tutte le risposte sono corrette

3. Si avvertono rantoli bagnati quando:

3) ascesso polmonare;

4) pleurite secca;

5) tubercolosi cavernosa.

Vero: A - 1, 2, 3. B - 2, 3, 4. B - 1, 3, 5. D - 1, 2.

4. Indicare dove possono formarsi rantoli umidi:

d) cavità pleurica;

5. Le cause della respirazione bronchiale patologica sono:

a) enfisema;

b) bronchite acuta;

c) polmonite lobare;

d) cavità tubercolare del polmone;

e) atelettasia da compressione;

e) pneumotorace della valvola.

6. Wet sonori bagnati sopra i polmoni si sentono quando:

b) durante l'altezza della bronchite acuta;

d) ascesso polmonare;

e) in tutti i casi elencati.

7. La broncofonia viene rilevata quando:

a) enfisema dei polmoni;

d) asma bronchiale;

e) nessuna delle opzioni elencate.

8. Quali ulteriori rumori si sentono quando l'idropneumotorax:

a) respiro sibilante bagnato;

b) il suono di una goccia che cade;

c) respirazione saccade;

g) Ippocrate che schizza il rumore;

e) tutte le risposte sono corrette

9. Segni distintivi di crepitazioni:

a) è ascoltato solo durante l'ispirazione;

b) cambia quando si tossisce;

c) aumenta con la pressione sul petto con uno stetoscopio;

d) accompagnato da dolore al petto;

e) nessuna delle precedenti.

10. L'indebolimento patologico della respirazione vescicolare è osservato con:

d) enfisema dei polmoni;

e) in tutti i casi elencati.

11. I principali segni di affanno sibilante includono tutto tranne:

a) si verificano nei piccoli bronchi e bronchioli;

b) si verificano negli alveoli;

c) sentito durante l'inspirazione e l'espirazione;

g) sono valorizzati premendo lo stetoscopio sul petto;

e) cambiamento dopo la tosse.

12. Il suono di una goccia che cade può essere sentito sopra il petto quando:

a) polmonite lobare;

b) polmonite focale;

e) una grande cavità polmonare contenente pus viscoso.

13. I segni auscultativi della sindrome da ostruzione bronchiale sono tutti, tranne:

crepitio

Crepitio è un termine che in medicina denota un caratteristico suono nitido che viene rilevato durante l'auscultazione (ascolto) o la palpazione.

contenuto

Crepitus è di diversi tipi:

  • Alveolare. È determinato dall'auscultazione dei polmoni e assomiglia al suono che si verifica quando si sfregano i capelli tra le dita. Questo specifico sintomo di polmonite acuta accompagna le fasi di formazione e riassorbimento negli alveoli dell'essudato ed è sentito come una combinazione di una serie di "clic" all'altezza dell'inalazione.
  • Sottocutanea. Si verifica con la palpazione o nel processo di ascolto al momento della pressione della testa con una membrana su quelle parti del corpo in cui ci sono gruppi di bolle di gas nel tessuto sottocutaneo. È un sintomo di un'infezione anaerobica o enfisema sottocutaneo.
  • Bone. Un suono croccante nasce dallo sfregamento di frammenti ossei che si toccano. Rilevato dalla palpazione e dall'ascolto e come sintomo specifico di una frattura ossea viene utilizzato per diagnosticare le fratture al primo esame della vittima.

Esiste anche un particolare crepitio tendinous, che si verifica durante il gonfiore della palpazione nell'area della tendinaginite affetta da tendovaginite.

Un suono croccante può anche verificarsi nelle articolazioni durante il movimento. Il crepitio nelle articolazioni è un sintomo caratteristico dell'osteoartrosi (artrosi).

motivi

La causa principale del sintomo è l'attrito dei tessuti corporei, che va oltre lo scopo della norma.

La causa della crepitazione alveolare è lo "sblocco" durante l'inalazione delle pareti alveolari, bloccate insieme durante l'espirazione a causa della presenza di essudato, trasudato o sangue negli alveoli. Questo tipo di crepitio è ascoltato:

  • allo stadio I e III della polmonite cronica, poiché in questi stadi della malattia le pareti alveolari sono saturate dall'essudato;
  • in presenza di infarto polmonare, poiché le pareti degli alveoli sono intrise di sangue;
  • in presenza di leggero ristagno, poiché le pareti alveolari sono sature di trasudato.

Il crepito nei polmoni può anche essere sentito se gli alveoli sono danneggiati a causa di malattie sistemiche (lupus eritematoso sistemico, ecc.).

Il crepitio sottocutaneo si trova quando:

  • la presenza di patogeni anaerobici (batteri del genere clostridi, compreso il bacillo del tetano, ecc.);
  • enfisema sottocutaneo derivante da rotture spontanee di organi cavi contenenti aria e lesioni.

Il crepitio sottocutaneo viene rilevato anche nei casi in cui il gas viene introdotto in varie parti del corpo a scopo terapeutico o diagnostico. La causa di questo tipo di sintomo sono le bolle di gas libero accumulate nel tessuto sottocutaneo.

La causa del sintomo simile all'osso è l'attrito dei frammenti ossei nel primo periodo dopo la lesione. Il crepitio osseo per lesioni complesse può essere combinato con il sottocutaneo (frattura delle costole e rottura del polmone).

Il crepitio, che si verifica nelle articolazioni, viene notato quando:

  • artrosi, derivante dalla distruzione meccanica della normale struttura dell'articolazione e accompagnata da cambiamenti nella capsula e danni alla cartilagine;
  • artrite reumatoide;
  • disfunzione della rotula, ecc.

sintomi

Il crepitio attuale può essere un sintomo di una malattia potenzialmente letale, ma è difficile da identificare da solo. Accompagnare i sintomi di crepitio dipendono dalla posizione della sua posizione e dalla causa.

Il crepitio nei polmoni è accompagnato da:

  • tonalità bluastra delle labbra e della pelle;
  • dolore al torace o sensazione di pressione;
  • tosse, mancanza di respiro, mancanza di respiro;
  • vomito o nausea.

A seconda della malattia specifica, sono possibili emottisi, diarrea, mancanza di respiro, sudorazione, perdita di coscienza.

Il sintomo del crepitio sottocutaneo è il gonfiore del tessuto sottocutaneo.

Il crepitio dei frammenti ossei è accompagnato da:

  • dolore nell'area del trauma, aumentando con l'imitazione del carico assiale;
  • violazione delle funzioni;
  • gonfiore ed ematoma che non appaiono immediatamente.

Possibile mobilità patologica o posizione innaturale.

Il crepitio che si verifica nelle articolazioni è accompagnato da:

  • dolore alle articolazioni colpite, aggravato dall'esercizio;
  • rigidità (scarsa mobilità) delle articolazioni, che si aggrava dopo uno stato di riposo;
  • gonfiore delle articolazioni.

Forse un aumento della temperatura locale, accompagnato da arrossamento della pelle.

diagnostica

Il crepito nei polmoni si sente con un fonendoscopio all'altezza dell'inalazione (a volte il crepitio si sente solo con un respiro profondo). Il suono nitido è simile a un breve suono "flash", è costante nella composizione e non cambia durante la respirazione.

Il crepitio può assomigliare a rantoli umidi e spumeggianti, che sorgono a causa della presenza di espettorato nei piccoli bronchi, ma i rantoli quando vengono uditi si sentono all'inizio dell'inalazione e talvolta durante l'espirazione. Inoltre, il respiro sibilante può cambiare il calibro e la composizione dopo la tosse e la tosse non influisce sul suono durante il crepitare.

Il suono può anche assomigliare al rumore che si verifica quando si sfrega la pleura infiammata. Nella pleurite, la differenza di rumore risiede nella sua maggiore durata, suono più vicino e udibilità, sia durante l'inspirazione che l'espirazione.

Simile al crepitio e al respiro sibilante che si verificano nell'area delle aree dei polmoni cadute in persone indebolite con respiro profondo, ma scompaiono dopo una serie di respiri profondi.

Il crepitio sottocutaneo viene diagnosticato con la palpazione.

Il tipo di osso del sintomo viene rivelato sentendo il sito della frattura (spesso il suono viene udito da una certa distanza).

Il crepitio delle articolazioni viene diagnosticato sentendo l'articolazione e tenendo conto delle lamentele del paziente, e la sua causa è determinata dall'esame a raggi X.

trattamento

Dal momento che il crepitio non è una malattia, ma un sintomo di una malattia, non può essere trattato. Questo sintomo può essere eliminato solo trattando la patologia che lo ha causato. Trattamento prescritto dal medico a seconda del tipo di malattia.

Crepitio: cause e malattie

Cos'è il crepitio?

Il crepitio è un suono che si verifica in caso di scissione durante l'inalazione di un numero enorme di alveoli che si bloccano insieme durante l'espirazione. L'adesione delle pareti degli alveoli può essere impregnata di essudato, trasudato, sangue. Il suono crepitante assomiglia al crepitio che si verifica quando si sfrega un mazzo di capelli sopra l'orecchio.

Ci sono crepiti stagnanti e infiammatori. Il crepitio stagnante si sente di solito in aree simmetriche nelle parti inferiori dei polmoni. È meno sonoro di quello infiammatorio, perché quando quest'ultimo è intorno agli alveoli, le cui pareti sono saturate dall'essudato, c'è un tessuto polmonare compatto che conduce meglio il suono.

A volte il crepitio del suono è difficile da distinguere dal respiro affannoso del gorgoglio che si verifica nei bronchioli (i bronchi più piccoli) dai cosiddetti sub-rinforzi del respiro affannoso umido.

Va ricordato che il crepitio si sente solo durante l'inalazione (si sentono i rantoli umidi durante l'inspirazione e l'espirazione). Dopo aver tossito, si sente meglio (dopo aver tossito, l'inalazione aumenta, a causa della quale più alveoli vengono raddrizzati).

I rantoli umidi dopo la tosse aumentano, scompaiono o cambiano localizzazione (a causa del movimento del contenuto di liquido nel flusso d'aria).

Cause di Crepitus

Il crepitio si ode durante la polmonite cronica negli stadi I e III (le pareti degli alveoli sono impregnati di essudato), nei casi di infarto polmonare (le pareti degli alveoli sono impregnate di sangue) e con congestione nei polmoni (gli alveoli sono saturi di trasudato).

Ascoltando i polmoni

È necessario ascoltare i polmoni in luoghi rigorosamente simmetrici del petto, confrontando i dati ottenuti.

È possibile ascoltare il paziente in qualsiasi posizione, ma il più comodo è la posizione seduta del paziente su uno sgabello o in piedi con le braccia in giù o sulle ginocchia. È facile avvicinarsi al paziente per l'esame da tutti i lati. Il paziente deve respirare profondamente, con calma e in modo uniforme. In primo luogo, si sentono rumori respiratori, si determina la natura del respiro, si determina la sua intensità, si presta attenzione ai rumori laterali o al respiro affannoso, al rumore dell'attrito pleurico e, infine, si sente la voce direttamente attraverso l'orecchio o attraverso uno stetoscopio. Si sentono sia la voce alta che il sussurro.

L'ascolto dei polmoni inizia dalla zona dell'apice, quindi si ascolta la superficie anteriore dei polmoni (dall'alto verso il basso), le superfici laterali (dalle ascelle al fondo con le mani gettate sulla testa), la superficie posteriore (sopra le scapole, nelle aree interscapolari, sotto le scapole).

I suoni o i rumori emessi negli organi respiratori sono divisi in tre gruppi principali: 1) suoni respiratori, 2) respiro sibilante e crepitio, 3) rumore di attrito pleurico. Inoltre, quando l'ascolto è determinato dalla broncofonia.

Respirare il rumore

I rumori respiratori in natura sono suddivisi in vescicolare e bronchiale.

In condizioni fisiologiche, la respirazione bronchiale è udita al di sopra della laringe, della trachea e dei bronchi di grandi dimensioni nella parte anteriore - sul manico dello sterno e dietro - nella parte superiore dello spazio interscapolare, specialmente nelle vertebre toraciche III-IV (rispettivamente, la biforcazione della trachea). Quando ascolti in questi luoghi, senti un rumore respiratorio che assomiglia al suono "x", con l'espirazione più forte, più ruvida e più lunga dell'inalazione. Questo rumore si forma nella laringe quando l'aria passa attraverso la glottide a causa del ciclo d'aria quando si inala sopra le corde vocali. Durante l'espirazione, la glottide è più ristretta rispetto all'inalazione, quindi il suono formato nella fase espiratoria è più forte, più ruvido e più lungo.

Sulla superficie rimanente del torace, si sente un personaggio diverso, morbido, soffiante, come quando viene aspirata l'aria, simile al suono "f". Inoltre, rispetto alla respirazione bronchiale, questo suono è più forte e più lungo con l'inalazione, più debole e più corto con l'espirazione. Questo rumore respiratorio è chiamato respirazione vescicolare. La respirazione vescicolare si forma nel parenchima dei polmoni a causa della penetrazione di aria negli alveoli polmonari e dello stress delle loro pareti.

La respirazione vescicolare è meglio udita sulla superficie anteriore del torace, specialmente nelle aree succlavie. Il secondo posto in intensità è occupato da aree sottoscapolari.

La respirazione vescicolare può essere indebolita e rafforzata. Con una respirazione vescicolare indebolita, c'è un generale silenziamento del suono, l'inalazione diventa più breve e l'espirazione spesso non viene affatto sentita. Le ragioni dell'indebolimento della respirazione vescicolare sono: a) difficoltà nel far passare aria ai polmoni durante il restringimento del tratto respiratorio superiore o dei bronchi grandi; b) insufficiente espansione dei polmoni durante l'inalazione, a causa della quale gli alveoli non sono sufficientemente espansi, ad esempio in caso di enfisema c) la presenza di un ostacolo al rumore respiratorio all'orecchio dello sperimentatore, ad esempio quando il liquido o l'aria si accumula nelle cavità pleuriche, quando il polmone viene allontanato dalla parete toracica da una pleura o tumore fortemente ispessita, e anche quando il torace è bruscamente ispessito (obesità, edema), ecc..

Il rafforzamento della respirazione vescicolare è osservato nei casi in cui gli alveoli durante l'inalazione vengono raddrizzati con grande forza, ad esempio durante il lavoro fisico; la respirazione vescicolare potenziata su un polmone si verifica nei casi in cui l'altro polmone non partecipa alla respirazione (ad esempio, è compresso da un versamento pleurico) o se vi è un processo patologico nel polmone adiacente che impedisce agli alveoli di espandersi.

La respirazione intensa è più grossolana rispetto alla respirazione vescicolare normale e ruvida, spesso simultaneamente rinforzata. È osservato in bronchite, polmonite focale, quando, a causa dell'accumulo di essudato infiammatorio nei bronchi, il loro lume si restringe in modo non uniforme; pertanto, il suono dell'aria che passa attraverso i bronchi ristretti con un muro modificato viene mescolato con la respirazione vescicolare.

L'allungamento dell'espirazione è causato dagli stessi cambiamenti nei bronchi, come nel caso della respirazione forzata, quindi la respirazione prolungata e la respirazione forzata sono spesso combinati.

La respirazione bronchiale patologica appare quando c'è una dimensione sufficiente nei polmoni dell'area della foca o una cavità contenente aria che comunica con il bronco, che crea una risonanza.

Le cause più comuni di consolidamento del tessuto polmonare sono la sua infiltrazione dovuta a infiammazione, irrorazione sanguigna (infarto polmonare), invasione tumorale e compressione polmonare (con pleurite essudativa, pneumotorace, aneurisma aortico, ecc.). Le cavità nel polmone si formano quando il tessuto polmonare si rompe (ascesso, gangrena polmonare, tubercolosi) o come risultato dell'espansione dei bronchi (bronchiectasie).

Sonagli e crepitii nei polmoni

Sonagli nei polmoni compaiono quando espettorato viene espulso e accumulato nelle vie respiratorie. Ciò può essere dovuto all'infiammazione della mucosa dei bronchi e del parenchima dei polmoni o nei casi di gonfiore della mucosa, che porta ad un restringimento del lume dei bronchi. Dalla natura dei rantoli segreti si dividono in asciutto e bagnato.

Rantoli secchi nei polmoni

Rantoli secchi nei polmoni si verificano quando c'è una secrezione viscosa nei bronchi che forma facilmente fili forti che possono liberamente diffondersi da una parete del bronco all'altro. L'aria che passa respirando i bronchi li fa oscillare, dando origine a vari suoni. Poiché questi suoni si formano senza secrezione di liquidi, sono chiamati rantoli secchi. A seconda se questi rantoli si formano nei bronchi più larghi o più stretti, allora ci sono suoni bassi - ronzio, ronzii ronzanti, poi suoni alti - rantoli sibilanti e sibilanti. Le rance secche sono volubili; in un breve periodo di tempo nella stessa area, il loro numero può aumentare, quindi diminuire o scomparire e riapparire.

Le ranture a secco sono un segno caratteristico della bronchite secca, nonché uno spasmo acuto di bronchioli, che si osserva, ad esempio, nell'asma bronchiale.

Rantoli bagnati nei polmoni

Rantoli bagnati nei polmoni si verificano quando i contenuti liquidi sono presenti nei bronchi. Nel caso del passaggio di aria durante la respirazione attraverso un liquido, sulla sua superficie si formano bolle più o meno grandi e immediatamente scoppiano. In questi casi, si sente un rumore a scatti con un arresto caratteristico, gorgoglii e scoppi di bolle d'aria.

I rantoli bagnati nel loro calibro sono divisi in bolle fini, a bolle medie e grandi e, in base alla loro sonorità, in sonore e non sonore.

Rantoli umidi a bollicine fini si formano nei piccoli bronchi durante l'infiammazione delle loro membrane mucose (bronchite, bronchiolite), così come nella polmonite, quando i bronchi sono coinvolti nel processo. I rantoli umidi a bolle medie si presentano nei bronchi di medio calibro e sono un segno di bronchite.

Grandi rantoli umidi a bolle si formano nei grandi bronchi e trachea - le cosiddette rachidi tracheali e gorgoglianti. Compaiono in pazienti in gravi condizioni, con edema polmonare, grave insufficienza cardiaca, agonia.

Il suono del respiro sibilante dipende dall'intensità del suono dei polmoni e dalla presenza di risonanza. Se nella zona di compattazione del tessuto polmonare si formano rantoli umidi, la cui conduttività del suono è aumentata, o se c'è una risonanza dalla cavità, i rantoli diventano chiari, sonori; sembra che si alzino sotto l'orecchio.

Si avvertono silenziosi rantoli umidi nei casi in cui i bronchi in cui si trovano si trovano nel tessuto polmonare inalterato (per bronchite, ristagno di sangue nei polmoni).

Il crepitio si sente solo all'altezza dell'inalazione come un piccolo crepitio.

Il crepito si verifica a seguito di spaccatura o raddrizzamento del collasso o bloccato insieme, contenente una piccola quantità di fluido, gli alveoli sotto l'influenza dell'aria in ingresso durante l'inalazione.

Artificialmente, è possibile riprodurre il crepitio, se si strofina un po 'di capelli con le dita vicino all'orecchio.

Il crepitio si verifica con l'infiammazione degli alveoli, con congestione nei polmoni e con atelettasia, se gli alveoli non sono disattivati ​​dal respiro che li riempie, fluido edematoso, ecc., Ma solo le loro pareti sono più grandi del solito, inumidite con il contenuto e sotto l'influenza dell'inalazione potrebbe ancora crollare.

In qualsiasi polmonite, il crepitio, specialmente all'inizio della malattia, è un'importante caratteristica diagnostica. Soprattutto in modo naturale, il crepitio si manifesta in un'infiammazione polmonare dei polmoni e all'inizio della malattia, quando l'essudato inizia a comparire negli alveoli (crepitatio indux), quindi alla fine della polmonite, quando l'essudato coagulato inizia a dissolversi (crepitatio redux).

Auscultazione delle parti inferiori dei polmoni nelle persone anziane può spesso essere sentito crepitio durante i primi respiri profondi. Si verifica a causa della levigatura dei bordi inferiori dei polmoni, che per lungo tempo erano in uno stato collassato a causa della respirazione superficiale.

A volte è difficile discernere se si sente il crepitio o si sentono rantoli umidi e brillanti. Distinti sono i seguenti segni.

Si sente un sibilo umido fine nella fase di inspirazione ed espirazione, di solito sono diversi, cambiano dopo tosse (aumento, diminuzione, cambiamento in base al calibro). Il crepito si sente solo al culmine dell'inalazione, il suo suono è monotono - crepita (crepitio) e non cambia quando si tossisce.

Rumore da attrito pleurico

In condizioni normali, durante la respirazione, la pleura viscerale scorre lungo la superficie interna della foglia parietale senza fare rumore. Se, a causa di vari processi patologici, le foglie della pleura diventano irregolari, ruvide o secche, quindi durante la loro frizione l'una contro l'altra c'è un rumore, che è chiamato rumore di attrito pleurico. I cambiamenti nella pleura si verificano soprattutto quando è infiammata, nel qual caso la fibrina si deposita sulla pleura, con conseguente formazione di ispessimento e irregolarità sulla sua superficie. Quando si forma a causa dell'infiammazione delle aderenze o grave, con un'eruzione cutanea sulla superficie pleurica dei tumori nasali, con lesioni tossiche della pleura (uremia), con disidratazione del corpo (ad esempio, colera), con conseguente pleura secca.

In termini di natura sonora, il rumore dell'attrito pleurico è diverso. Più spesso, è simile al suono, che si ottiene se si strofina un dito contro l'altro vicino all'orecchio. Assomiglia all'attrito del tessuto di seta, e talvolta allo scricchiolio della neve o al ruvido scricchiolio della nuova pelle quando impastato. Il suono del rumore dell'attrito pleurico è secco, intermittente, sentito mentre inspiri ed espiri. È superficiale, sentito vicino all'orecchio. Il rumore di attrito pleurico è determinato più spesso nella parte inferiore del torace, lungo la linea medio ascellare, poiché in questa zona l'escursione dei margini polmonari è maggiore.

Spesso, secondo l'impressione del suono, l'attrito pleurico è difficile da distinguere dal respiro sibilante bagnato. In questi casi, dovrebbero essere utilizzate le seguenti tecniche: a) quando si preme con uno stetoscopio, il rumore di attrito pleurico aumenta di solito, mentre il respiro sibilante non cambia; b) dopo tosse e successivi respiri profondi, il suono dell'attrito pleurico non cambia, mentre i reni umidi dopo la tosse spesso scompaiono completamente o cambiano il loro carattere; c) il rumore di attrito pleurico è accompagnato da dolore durante la respirazione, specialmente in profondità.

Il rumore dell'attrito pleurico scompare quando il paziente si riprende o se si accumula un liquido o un gas nella prima cavità, con il risultato che fogli pleurici si allontanano l'uno dall'altro e non toccano più.

bronhofoniya

La broncofonia - la voce conduttrice - è di grande importanza nello studio dei polmoni.

Se, ascoltando il petto di una persona sana, invitandolo a dire alcune parole, di solito non si differenziano e si fondono. Ciò è dovuto alla ridotta conduttività del tessuto polmonare sano. Se ci sono cambiamenti nei polmoni che portano alla comparsa della respirazione bronchiale (compattazione del polmone o presenza di una cavità in esso), le parole pronunciate vengono udite chiaramente e ad alta voce vicino all'orecchio. Questa amplificazione del suono si verifica a causa della risonanza nella cavità o nei bronchi, circondata da un polmone compatto, così come una buona conduttività del tessuto polmonare senz'aria.

La definizione di una bronchofonia è fatta direttamente dall'orecchio o attraverso uno stetoscopio su parti simmetriche del torace. Durante l'udienza, al paziente viene offerto di pronunciare una voce più bassa (i suoni bassi sono meglio veicolati) le parole "uno-due-tre", "trentatré" o altri. Un sintomo più pronunciato della bronchofonia, se le stesse parole sono pronunciate in un sussurro.