Registra dal medico: +7 (499) 519-32-84

La polmonite è un'infiammazione infettiva del tessuto polmonare e degli alveoli prevalentemente interstiziali, con un accumulo di essudazione in essi.

Il trattamento della polmonite dovrebbe iniziare nelle prime ore della malattia, prima di determinare l'agente causale. Ecco perché, all'inizio della terapia, vengono prescritti antibiotici che hanno un ampio spettro di azione.

A seconda di quando si è sviluppata la malattia (prima del ricovero in ospedale o durante il soggiorno), si distingue la polmonite acquisita in comunità e nosocomiale. Sulla base di questa classificazione, la terapia antibiotica empirica è divisa in 2 approcci. Ciò è dovuto a un diverso set di microflora all'interno e all'esterno dell'ospedale.

Priorità causa la polmonite sono: Streptococcus pneumoniae, Mycoplasma, Haemophilus influenzae, Chlamydia, Legionella, Staphylococcus e flora gram-negativi. Usa antibiotici come macrolidi, tetracicline, fluorochinoloni respiratori (in individui inizialmente sani con polmonite lieve); penicilline con inibitori della beta-lattamasi e generazione di cefalosporine II (in soggetti sopra i 65 anni, sullo sfondo di comorbidità, ma con un decorso lieve). Per la polmonite grave, le cefalosporine di seconda o terza generazione sono utilizzate in combinazione con un macrolide, fluorochinoloni respiratori.

Gli agenti causativi delle infezioni nosocomiali sono individuali per ogni reparto. Così, per esempio, nel reparto chirurgico predominano lo stafilococco e la microflora gram-negativa; I funghi E. coli (Escherichia), K.pneumoniae (Klebsiella) e Candida sono comuni nell'area terapeutica. Nei casi in cui il paziente è malato in ospedale per una polmonite utilizzato penicilline semisintetiche in combinazione con acido clavulanico, cefalosporine, fluorochinoloni II o respiratorie III generazione. A rivelazione di un bastone pyocyanic le penicilline semisintetiche combinate sono mostrate: Timentin e Tazotsin.

A causa della crescente resistenza dei microrganismi agli antibiotici, è necessario migliorare continuamente questi farmaci. Nel trattamento della polmonite, vengono utilizzati i seguenti moderni farmaci antibatterici:

  • penicilline semisintetiche (compreso l'acido clavulanico): amoxicillina (Hikontsil, Flemoxin Solutab), la combinazione di amoxicillina e clavulanato di potassio (Amoksiklav, co-clavulanico, Augmentin), ampicillina, una combinazione di ampicillina e sulbactam (Sulatsillin, unazin), oxacillina, Timentin (combinazione clavulanato e ticarcillina), tazocin (piperacillina e tazobactam) Ampioks o Oksamp (oxacillina e ampicillina).
  • Cefalosporine: ci sono 4 generazioni di farmaci. La generazione I non è attualmente utilizzata. Seconda generazione: Cefuroxime (Ketocef, Zinacef), Cefaclor (Ceclare), Zinnat (Cefuroxime Axetil). gruppo più attivo - III generazione: cefotaxime (claforan), Ceftriaxone (Fortsef, Lendatsin, Tseftriabol, Rotsedin) ceftazidima (Kefadim, di Fortum) Cefoperazone (Tsefobid) Sulperazon (cefoperazone e sulbactam), Cefixime (Supraks, Tsefspan) ceftibuten (Tsedeks). Il gruppo più attivo e stabile di cefalosporine - IV generazione: Cefepim (Maxipim), Cefpirim.
  • Carbapenemi: agiscono su tali ceppi di batteri gram-negativi che sono resistenti alle cefalosporine di III-IV generazioni. Questo moderno gruppo di antibiotici comprende: Imipenem, Tienam (imipenem e cilastatina), Meropenem (Meronem).
  • Macrolidi: In questo gruppo, possono essere menzionati farmaci come Azithromycin (Sumamed), claritromicina (Fromilid, Klatsid), midecamicina (Macropen).
  • Fluoroquinoloni: le generazioni III e IV sono utilizzate nella pratica. Levofloxacin (Tavanic) appartiene alla terza generazione. Dalla generazione IV - Moxifloxacina (Avelox). I farmaci sono efficaci contro gli pneumococchi.
  • Aminoglicosidi: il meno nefrotossico e più efficace contro i microrganismi gram-negativi in ​​questo gruppo è l'aminoglicoside di 3a generazione, Amikacina (Amikin).
  • Monobactam: Aztreonam (Azaktam). Il gruppo è simile nella struttura agli antibiotici e alle cefalosporine della penicillina. L'azione è progettata per uno spettro ristretto di microrganismi, ovvero la flora gram-negativa.
  • Tetracicline: il miglior antibiotico del gruppo è Doxycycline (Unidox Soluteb, Vibramicin).

I vantaggi della moderna AB

I moderni farmaci antibatterici hanno molti vantaggi rispetto ai loro predecessori:

  • più attivo ed efficace contro i microrganismi, che consente l'uso di farmaci in dosi più piccole;
  • raggio d'azione esteso;
  • effetti tossici minimizzati su reni, fegato, sistema nervoso centrale e altri organi;
  • possibilità di applicazione ampliate (indicazioni);
  • alta biodisponibilità;
  • bassa incidenza di effetti collaterali.

Terapia antivirale per polmonite

Se la polmonite ha un'eziologia virale, è necessaria una terapia antivirale. In questi casi vengono utilizzati Arbidol, Acyclovir, Ganciclovir, Valacyclovir, Foscarnet (con infezione da citomegalovirus). Se la polmonite si è sviluppata sullo sfondo dell'immunodeficienza, vengono utilizzati i seguenti farmaci antivirali: saquinavir, zidovudina, zalcitabina, didanosina, interferoni.

Moderni broncodilatatori nel trattamento della polmonite

I broncodilatatori sono raccomandati per l'uso in forma inalatoria. Preparazioni comuni nella pratica:

  1. β-2-agonisti: Berotek (Fenoterol), Ventolin (Salbutamol), Serevent (Salmeterol)
  2. Anticolinergici: Atrovent (Itrop, ipratropium bromuro), Spiriva.
  3. Metilxantine: Eufillin (Aminofillina), Teofillina, Teopek, Teotard, Eufilong.

Moderni farmaci mucolitici ed espettoranti utilizzati nel trattamento della polmonite

La maggior parte ampiamente utilizzato: acetilcisteina (NAC, Fluimucil) Amroksol (ambrogeksal, Lasolvan, Ambrobene, Mukosolvan, Haliksol) bromexina (Bronhosan, Bronhogeks). Preparati a base di erbe: Sinupret, Gadelix.

Un unico centro di appuntamento per un medico per telefono +7 (499) 519-32-84.

Farmaci per la polmonite nella lista degli adulti

loading...

Home »Polmonite» Farmaci per la polmonite nella lista degli adulti

Antibiotici per la polmonite

loading...

Antibiotici per la polmonite - il componente principale del processo di trattamento. L'infiammazione dei polmoni inizia in modo acuto, con febbre, tosse grave con escreato marrone o giallo, dolori al petto quando si tossisce e si respira.

Il trattamento della polmonite richiede il ricovero urgente del paziente nell'unità terapeutica o di terapia intensiva (a seconda della gravità della condizione). Mostra riposo a letto, nutrizione vitaminica ed è anche importante consumare una grande quantità di liquido - tè, succo di frutta, latte, acqua minerale.

Poiché l'infiammazione del tessuto polmonare è più spesso causata da specifici microrganismi, il modo più affidabile per combattere l'agente patogeno è iniettare antibiotici intrabiologicamente e intramuscolarmente. Questo metodo di somministrazione consente di mantenere un'alta concentrazione di antibiotico nel sangue, che contribuisce alla lotta contro i batteri. Molto spesso, la polmonite viene prescritta antibiotici ad ampio spettro, in quanto è impossibile identificare immediatamente l'agente patogeno e il minimo ritardo può costare la vita.

Fondamentalmente, macrolidi (azitromicina, claritromicina, midecamycin, spiramicina) e antibiotici fluorochinolonici (moxifloxacina, levofloxacina, ciprofloxacina) sono ampiamente usati per il trattamento della polmonite. Per migliorare l'efficacia del trattamento, gli antibiotici sono prodotti secondo uno schema speciale. Al primo stadio, l'antibiotico viene somministrato per via parenterale, intramuscolare o endovenosa, e quindi gli antibiotici sono prescritti in compresse.

Nonostante l'ampia scelta di antibiotici nelle farmacie, non si dovrebbe auto-medicare, ma è meglio cercare l'aiuto di uno specialista esperto, poiché gli antibiotici vengono scelti rigorosamente individualmente, sulla base dei dati di un'analisi dell'agente causale della polmonite. Inoltre, il trattamento della polmonite si basa non solo sulla terapia antibiotica, ma include diversi passaggi nello schema di trattamento generale.

Quali antibiotici per la polmonite saranno più efficaci è determinato dal laboratorio. Per questo, la coltura dell'espettorato batterico viene effettuata su un terreno speciale e, a seconda di quali colonie batteriche inizieranno a svilupparsi, determinano l'agente causale. Successivamente, fare un test sulla sensibilità dell'agente patogeno agli antibiotici e, sulla base di questi risultati, al paziente viene prescritto uno specifico gruppo di farmaci antibatterici. Tuttavia, poiché il processo di identificazione dell'agente patogeno può richiedere fino a 10 giorni o più, nella fase iniziale del trattamento della polmonite, al paziente vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro. Per mantenere la concentrazione del farmaco nel sangue, viene somministrato sia per via endovenosa che intramuscolare, combinato con agenti antinfiammatori, assorbibili, vitamine, ecc., Ad esempio:

  • Streptococcus pneumoniae. Quando la terapia antipneumococcica prescriveva benzilpenicillina e aminopenicillina, derivati ​​di cefalosporine di terza generazione, come cefotaxime o ceftriaxone, macrolidi.
  • Haemofilus influenzae. Se viene rilevato un bacillo emofilico, vengono prescritte aminopenicilline o amoxicillina.
  • Staphylococcus aureus. Antibiotici efficaci contro Staphylococcus aureus - oxacillina, aminopenicilline protette, cefalosporine I e II generazioni.
  • Mycoplasma pneumoniae, Chlamydia pneumoniae. Gli antibiotici per il trattamento del micoplasma e della polmonite da clamidia sono i macrolidi e gli antibiotici tetracicline, oltre ai fluorochinoloni.
  • Legionella pneumophila. Antibiotico efficace contro la legionella - eritromicina, rifampicina, macrolidi, fluorochinoloni.
  • Enterobacteriaceae spp. Antibiotici per il trattamento della polmonite causata da cefalosporine di Klibsiella o E. coli - III.

Trattamento della polmonite dopo antibiotici

Il trattamento di polmonite dopo antibiotici può essere la ragione per la selezione di medicine inefficaci o in violazione della ricezione di agenti antibatterici - il dosaggio sbagliato, la violazione del regime di ricevimento. In condizioni normali, gli antibiotici vengono assunti fino a quando la temperatura si normalizza e dopo altri 3 giorni. Nei casi gravi di polmonite, il trattamento può richiedere fino a 4-6 settimane. Se durante questo periodo la dinamica positiva della malattia non viene registrata, allora la ragione è nel trattamento antibatterico sbagliato. In questo caso, viene eseguita un'analisi ripetuta dei batteri, dopo di che viene eseguito un ciclo di terapia antibiotica corretta. Dopo un recupero completo e risultati radiografici positivi, vengono mostrati trattamenti di sanatorio-resort, smettere di fumare, migliorare l'alimentazione vitaminica.

Il paziente può aver bisogno di un trattamento aggiuntivo con antibiotici dopo polmonite con:

  • Antibiotico erroneamente selezionato per il trattamento.
  • Cambio frequente di antibiotici.

Inoltre, il trattamento con antibiotici dopo polmonite può essere necessario in caso di recidiva della malattia. La ragione di questo è il trattamento antibiotico a lungo termine, che inibisce le difese del corpo. Inoltre, un risultato simile si verifica a causa di automedicazione e assunzione incontrollata di antibiotici in dosi non specificate.

Il trattamento della polmonite dopo gli antibiotici deve essere eseguito in ospedale e il monitoraggio sistematico dei raggi X. Se dopo 72 ore il quadro clinico non cambia o se durante la fine del trattamento l'infiammazione non diminuisce sulla radiografia, è indicato un ciclo ripetuto di trattamento, ma con un diverso antibiotico è anche necessaria la consultazione dello specialista della tubercolosi.

Antibiotici per la polmonite negli adulti

Gli antibiotici per la polmonite negli adulti sono prescritti a seconda dell'età del paziente e della gravità della condizione. La polmonite è più spesso causata da una varietà di batteri, meno spesso da funghi e protozoi. Nella prima fase del trattamento, prima dei risultati finali, vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro e inoltre chiariscono nel paziente se aveva precedentemente sofferto di polmonite, tubercolosi, diabete mellito, bronchite cronica e se è un fumatore. Inoltre, nei pazienti anziani, i patogeni della malattia differiscono da casi simili nei pazienti più giovani.

Con l'inefficacia del farmaco prescritto e fino al ricevimento dell'analisi batteriologica dell'espettorato, si raccomanda di non modificare l'antibiotico selezionato per 3 giorni. Questo è il tempo minimo per la concentrazione di antibiotico nel sangue per raggiungere un massimo, e ha iniziato ad agire sulla lesione.

  • Infiammazione dei polmoni nei pazienti fino a 60 anni con un ciclo mite di prescrizione di Avelox 400 mg al giorno (o Tavanic 500 mg al giorno) - 5 giorni, Doxycycline con esso (2 compresse al giorno - il primo giorno, altri giorni - 1 compressa) - 10 -14 giorni. Puoi prendere Avelox 400 mg e Amoxiclav 625 mg * 2 volte al giorno - 10-14 giorni.
  • Il paziente ha fino a 60 anni, con una malattia cronica e con altre malattie in una forma cronica, anche un paziente con più di 60 anni è prescritto Avelox 400 mg più Ceftriaxone 1 grammo 2 volte al giorno per almeno 10 giorni.
  • Grave polmonite a qualsiasi età Combinazione raccomandata di Levofloxacina o Tavanic, per via endovenosa, oltre a Ceftriaxone 2 grammi due volte al giorno o Fortum, Cefepime nelle stesse dosi per via intramuscolare o endovenosa. L'opzione di introdurre Sumamed per via endovenosa più Fortum per via intramuscolare è possibile.
  • Per polmonite estremamente grave, quando il paziente viene ricoverato in ospedale in unità di terapia intensiva, viene prescritta la combinazione di Sumamed e Tavanic (Leflocin), Fortum e Tavanic, Targocide e Meronem, Sumamed e Meronem.

Antibiotici per la polmonite nei bambini

Gli antibiotici per polmonite in bambini cominciano a entrare immediatamente dopo conferma della diagnosi. L'ospedalizzazione obbligatoria in terapia o in caso di un corso complicato in terapia intensiva sono bambini, se:

  • L'età del bambino è inferiore a due mesi, indipendentemente dalla gravità e dalla localizzazione del processo infiammatorio nei polmoni.
  • A un bambino di età inferiore ai tre anni viene diagnosticata una polmonite lobare.
  • Un bambino di età inferiore ai cinque anni viene diagnosticato con più di un lobo del polmone.
  • Bambini con una storia di encefalopatia.
  • Un bambino fino a un anno, nella storia un fatto confermato di infezione intrauterina.
  • Bambini con difetti congeniti del muscolo cardiaco e del sistema circolatorio.
  • Bambini con malattie croniche dell'apparato respiratorio, sistema cardiovascolare, reni, diabete e malattie del sangue maligne.
  • Bambini provenienti da famiglie registrate nei servizi sociali.
  • Bambini da orfanotrofi, da famiglie con condizioni sociali inadeguate.
  • L'ospedalizzazione di bambini è mostrata in caso di non conformità con raccomandazioni mediche e trattamento a casa.
  • Bambini con grave polmonite

In caso di polmonite batterica non grave, è indicata la somministrazione di antibiotici dal gruppo di penicillina, sia naturale che sintetica. Antibiotici naturali: benzilpeni

Il regime di trattamento descritto per la polmonite nei bambini viene prescritto prima di ottenere i risultati dell'analisi batterica e la rilevazione del patogeno. Dopo aver identificato l'agente patogeno, l'ulteriore trattamento è prescritto dal medico rigorosamente individualmente.

Nomi di antibiotici per la polmonite

I nomi di antibiotici per la polmonite, per esempio, a quale gruppo un particolare farmaco: ampicillina - oxacillina, ampioks, piperacillina, carbenicillina, ticarcillina, cefalosporine - klaforan, tsefobid ecc Per il trattamento della polmonite nella medicina moderna sono utilizzati come sintetici e semisintetici simili. e antibiotici naturali. Alcuni tipi di antibiotici agiscono selettivamente, solo su un certo tipo di batteri, e alcuni su una gamma piuttosto ampia di agenti patogeni. È con antibiotici di uno spettro largo che è accettato cominciare il trattamento antibatterico di polmonite.

Regole per la nomina di antibiotici per la polmonite:

Viene prescritto un farmaco antibatterico ad ampio spettro, basato sul decorso della malattia, il colore dell'espettorato espettorante.

  • Effettuare un'analisi BAC dell'espettorato per identificare l'agente patogeno, mettere un campione sulla sensibilità dell'agente patogeno agli antibiotici.
  • Prescrivere uno schema di terapia antibiotica in base ai risultati dell'analisi. Allo stesso tempo, tenere conto della gravità della malattia, dell'efficacia, della probabilità di complicanze e allergie, delle possibili controindicazioni, della velocità di assorbimento del farmaco nel sangue, del tempo di escrezione dal corpo. Molto spesso vengono prescritti due farmaci antibatterici, ad esempio un antibiotico del gruppo delle cefalosporine e dei fluorochinoloni.

La polmonite ospedaliera è trattata con amoxicillina, ceftazidima e con inefficacia - ticarcillina, cefotaxime. È anche possibile una combinazione di antibiotici, specialmente in condizioni severe, infezioni miste, debole immunità. In questi casi, prescrivi:

  • Cefuroxime e gentamicina.
  • Amoxicillina e gentamicina.
  • Lincomicina e amoxicillina.
  • Cefalosporina e lincomicina.
  • Cefalosporina e metronidazolo.

Nella polmonite acquisita in comunità si prescrive azitromicina, benzilpenicillina, fluorochinolone e, in condizioni severe, cefotaxime, claritromicina. Combinazioni degli antibiotici elencati sono possibili.

Cambiare in modo indipendente la linea di trattamento con antibiotici non vale la pena, perché può portare allo sviluppo di resistenza dei microrganismi a determinati gruppi di farmaci, di conseguenza - l'inefficacia della terapia antibiotica.

Corso di antibiotici per polmonite

Il corso di antibiotici per la polmonite è prescritto dal medico curante, in base all'età del paziente, alla gravità della malattia, alla natura dell'agente patogeno e alla risposta dell'organismo alla terapia antibiotica.

Per la polmonite grave acquisita in comunità, è prescritto il seguente trattamento:

  1. Le aminopenicilline sono amoxicillina / acido clavulanico. Bambini in tenera età prescritti con aminoglicosidi.
  2. Possibili opzioni per il trattamento:
    • Antibiotici ticarcillina
    • Cefalosporine II - IV generazioni.
    • fluorochinoloni

I seguenti antibiotici sono prescritti per la polmonite batterica da aspirazione:

  1. Amoxicillina o clavulanato (Augmentin) per via endovenosa + aminoglicoside.
  2. Possibili opzioni per il trattamento, appuntamento:
    • Metronidazolo + cefalosporine III n-esimo.
    • Metronidazolo + cefalosporine III, nI + aminoglicosidi.
    • Linkozamidov + cefalosporine III n-esimo.
    • Carbapenem + vancomicina.

Per la polmonite nosocomiale sono prescritti i seguenti antibiotici:

  1. In polmonite lieve, lo scopo delle aminopenicilline protette (Augmentin).
  2. Le possibili opzioni per il trattamento sono la prescrizione delle cefalosporine II - III p-esimo.
  3. In forma grave, è richiesto un trattamento combinato:
    • carbossipeptilline protette inibitrici (ticarcillina / acido clavulanico) e aminoglicosidi;
    • cefalosporine III n-esimo, cefalosporine IV n-esimo con aminoglicosidi.

Il trattamento della polmonite è un processo lungo e serio e i tentativi di automedicazione con antibiotici possono non solo portare a complicazioni, ma anche causare l'impossibilità di una terapia antibiotica corretta a causa della bassa sensibilità del patogeno al farmaco.

Trattamento della polmonite con antibiotici causati da Klebsiella

Quando la polmonite clinbyelne viene rilevata nell'espettorato, il trattamento antibiotico è il principale metodo di terapia con agenti patogeni. La Klebsiella è un microrganismo patogeno, si trova normalmente nell'intestino umano e, se è altamente concentrata e riduce l'immunità, può causare infezioni polmonari. Circa l'1% dei casi di polmonite batterica è causato da Klebsiella. Molto spesso, tali casi sono registrati negli uomini sopra i 40 anni, i pazienti con alcolismo, diabete, malattie broncopolmonari croniche.

Il decorso clinico di polmonite causato da Klibsiella è simile alla polmonite pneumococcica, spesso il centro di infiammazione è localizzato nel lobo superiore destro del polmone e può diffondersi in altri lobi. Cianosi, dispnea, ittero, vomito, diarrea si sviluppa. Spesso la polmonite è complicata da ascessi e empiema polmonare, la ragione è che la Klibsiella è la causa della distruzione dei tessuti. Nella polmonite acquisita in comunità, Klebsiella, Serratia e Enterobacter si trovano nell'espettorato.

Klebsiella, Serratia e Enterobacter hanno diversi gradi di sensibilità agli antibiotici, quindi, il trattamento inizia con la somministrazione di aminoglicosidi e cefalosporine di terza generazione, mezlocillina, amikacina è efficace contro il ceppo Serratia.

Con un trattamento corretto e tempestivo, la polmonite causata dal Cliveian, senza complicazioni può essere completamente guarita in 2-3 settimane.

Trattamento della polmonite grave causata klibsiellami prescrivere aminoglicosidi (gentamicina tombramitsin, dal 3 al 5 mg / kg al giorno) o amikacina 15 mg / kg al giorno per cefalotina, cefapirina, da 4 a 12 grammi al giorno. Trattamento della polmonite grave causata klibsiellami prescrivere aminoglicosidi (gentamicina tombramitsin, dal 3 al 5 mg / kg al giorno) o amikacina 15 mg / kg al giorno per cefalotina, cefapirina, da 4 a 12 grammi al giorno.

Trattamento antibiotico della polmonite da micoplasma

Quando la polmonite da micoplasma viene rilevata nell'espettorato, il trattamento è diretto alla lotta contro un agente patogeno specifico. Una volta nel corpo, il micoplasma invade la membrana mucosa del tratto respiratorio superiore, dove rilasciare uno speciale segreto provoca prima grave infiammazione, e quindi inizia la distruzione delle membrane intercellulari, i tessuti epiteliali, che termina con la degenerazione del tessuto necrotico.

Nelle vescicole polmonari di micoplasma si moltiplicano rapidamente, gli alveoli aumentano, probabilmente interessando i setti interalveolari. La polmonite da Mycoplasma si sviluppa lentamente, l'insorgenza della malattia è come un raffreddore, quindi la temperatura sale a 39-40 gradi e inizia una forte tosse. La temperatura dura per circa 5 giorni, quindi diminuisce bruscamente, fissando intorno a 37-37,6 gradi e rimane a lungo. La radiografia mostra chiaramente focolai oscurati, degenerazione delle partizioni del tessuto connettivo.

La difficoltà nel trattamento della polmonite da micoplasma è che il patogeno si trova all'interno dei neutrofili e ciò rende inefficaci le penicilline, le cefalosporine e gli aminoglicosidi. Prima di tutto vengono prescritti macrolidi: azitromicina (sumamed), spiromeshchin (rovamicina), claritromicina, applicata per via orale 2 volte al giorno, per non più di 2 settimane, con percentuali minori, è possibile una recidiva.

Antibiotici per la polmonite congestizia

Gli antibiotici per la polmonite congestizia hanno prescritto un corso di almeno 2 settimane. La polmonite congestizia si sviluppa con il riposo a letto prolungato, negli anziani che sono deboli, così come una complicazione dopo operazioni complesse. Il decorso della polmonite congestizia è lento, asintomatico, senza brividi, febbre, tosse. Il paziente può essere disturbato solo da mancanza di respiro e debolezza, sonnolenza, comparsa di tosse successiva.

È possibile trattare la polmonite congestizia a casa, ma aderendo a tutte le prescrizioni, e solo sotto la supervisione di un medico, quindi il più delle volte il paziente viene ricoverato in ospedale. Se nell'espettorato viene rilevata anche un'infezione batterica (la polmonite congestizia non è sempre di natura batterica), vengono prescritti antibiotici: cefazolina, digitsran o penicillina protetta. Il corso del trattamento è di 2-3 settimane.

In caso di polmonite congestizia, sullo sfondo di insufficienza cardiaca, sono prescritti glicosidi e complessi di farmaci diuretici oltre a farmaci antibatterici, broncodilatatori, espettoranti. Inoltre, viene mostrata la fisioterapia, una dieta ricca di vitamine. Quando è richiesta la polmonite da aspirazione broncoscopia.

In generale, con diagnosi tempestiva e terapia antibatterica, prevenzione di alta qualità e mantenimento del corpo del paziente, le complicazioni della polmonite congestizia non si sviluppano e il recupero avviene in 3-4 settimane.

Combinazione di antibiotici per polmonite

La combinazione di antibiotici per la polmonite viene introdotta dal medico nel regime di trattamento in determinate condizioni che aggravano la clinica della malattia. Nella clinica, l'uso di due o più antibiotici non è approvato, a causa dell'elevato carico sul corpo - il fegato e i reni di una persona indebolita non possono far fronte a così tante tossine. Pertanto, in pratica, il trattamento della polmonite con un singolo antibiotico è più accettabile e il suo effetto sulla flora patogena è molto alto.

Combinazioni di antibiotici per polmonite sono permesse per:

  • Grave polmonite, con polmonite secondaria.
  • Infezione mista
  • Infezioni con immunità depressa (per cancro, linfogranulematoz, uso di citostatici).
  • Pericolo o sviluppo di resistenza all'antibiotico selezionato.

In tali casi, viene sviluppato un regime di trattamento basato sulla somministrazione di antibiotici che influenzano i microrganismi gram-positivi e gram-negativi - penicilline + aminoglicosidi o cefalosporine + aminoglicosidi.

Non è necessario sé, poiché la necessaria dosaggio del farmaco può assegnare il medico, ea dosi insufficiente semplicemente sviluppare resistenza agli antibiotici dei microrganismi al farmaco, mentre una dose troppo elevata può sviluppare cirrosi epatica, funzionamento renale, gozzo, anemia grave. Inoltre, alcuni antibiotici per la polmonite, quando combinati, riducono semplicemente l'efficacia l'uno dell'altro (ad esempio, antibiotici + farmaci batteriostatici).

Il miglior antibiotico per la polmonite

Il miglior antibiotico per la polmonite è quello in cui i batteri sono più sensibili. Per fare ciò, effettuare test di laboratorio speciali: fare una coltura dell'espettorato batteriologico per determinare l'agente patogeno e quindi sottoporre a test la sensibilità agli antibiotici.

La principale direzione nel trattamento della polmonite è la terapia antibatterica. Finché non viene identificato l'agente causale, vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro. Nella polmonite acquisita in comunità, sono prescritte penicillina con acido clavulanico (amoxiclav, ecc.), Macrolidi (rulid, rovamicina, ecc.), Cefalosporine di prima generazione (kefzon, cefazolina, tsufalexina, ecc.).

Quando somministrato polmonite nosocomiale: acido clavulanico da penicillina, le cefalosporine di 3a generazione (klaforan, tsefobid, Fortum et al.), Fluorochinoloni (peflatsin, tsiprobay, taravid et al.), Aminoglicosidi (gentamicina), carbapenemi (tienile).

Il complesso complesso della terapia consiste non solo di una combinazione di antibiotici (2-3 specie), ma è anche finalizzato al ripristino del drenaggio bronchiale (somministrazione di eufillina, berodismo), alla liquefazione e all'escrezione dell'espettorato dai bronchi. Inoltre iniettano farmaci antinfiammatori, assorbibili, vitamine e componenti che stimolano il sistema immunitario - plasma congelato fresco per via endovenosa, antinfilococco e immunoglobulina anti-influenzale, interferone, ecc.

Antibiotici moderni per polmonite

Gli antibiotici moderni per polmonite sono prescritti secondo uno schema speciale:

  • Con la prevalenza di cocchi gram-positivi - preparati per via endovenosa e intramuscolare di penicillina o cefalosporina 1a, 2a generazione - cefazolina, cefuroxima, cefoxina.
  • Con la prevalenza di batteri gram-negativi, vengono prescritte cefalosporine di terza generazione - cefotaxime, ceftriaxone, ceftazidime.
  • Con un ciclo atipico di polmonite, vengono prescritti macrolidi - azitromicina, midecamycina e cefalosporine di terza generazione - ceftriaxone, ceftazidime, ecc.
  • Con la prevalenza di cocchi gram-positivi, gli stafilococchi o gli enterococchi resistenti alla meticillina, cefalosporine di quarta generazione, cephipin e carbapinemi, sono prescritti come tieni, meronemi, ecc.
  • Con la prevalenza di batteri gram-negativi multi-resistenti, vengono prescritte cefalosporine di 3a generazione - cefotaxime, ceftriaxone, ceftazidime e aminoglicosidi sono inoltre prescritti.
  • Con la prevalenza di infezioni fungine, vengono prescritte cefalosporine di terza generazione più fluconazolo.
  • Con la predominanza di organismi intracellulari - micoplasma, Legionella, ecc., Vengono prescritti macrolidi - azitromicina, claritromicina, roxithromycin, ecc.
  • Nell'infezione anaerobica vengono prescritte penicilline protette da inibitori - lincomicina, clindamicina, metronidazolo, ecc.
  • In caso di PCP, sono prescritti cotrimoxazolo e macrolidi.
  • Quando la polmonite da citomegalovirus prescrive ganciclovir, aciclovir, citotect.

Antibiotici per la polmonite

loading...

La polmonite è un processo infiammatorio nei polmoni, spesso una conseguenza o complicazione della bronchite. Il trattamento della polmonite viene eseguito senza problemi con antibiotici, poiché gli agenti causali della malattia sono infezioni batteriologiche.

A seconda del regime di trattamento, vengono selezionati vari regimi antibiotici.

Regole di prescrizione:

  1. Scegli un antibiotico ad ampio spettro. Questa sarà la terapia antibiotica di prima linea. L'agente causale della malattia è assunto in base al colore dell'espettorato separato dai polmoni e alla natura del decorso della polmonite.
  2. Analizza il rilevamento dei batteri che hanno causato le malattie e la loro sensibilità agli antibiotici.
  3. Regolare il regime di trattamento in base ai risultati dell'analisi dello striscio dello scarico dell'espettorato.

Quando si sceglie quale antibiotico da bere per la bronchite acuta e la polmonite, si dovrebbe anche considerare:

  • la gravità della malattia;
  • controindicazioni;
  • possibili reazioni allergiche;
  • tossicità farmacologica;
  • la tendenza della resistenza batterica agli antibiotici;
  • il tasso di penetrazione dei farmaci nei fluidi corporei;
  • il tasso di raggiungimento del dosaggio terapeutico nei punti focali dell'infiammazione;
  • spettro d'azione del farmaco.
L'inefficacia degli antibiotici per la polmonite

Tali situazioni sono piuttosto rare. Sono principalmente causati dal precedente autotrattamento di un paziente con l'aiuto di agenti battericidi o batteriostatici. Le ragioni della mancanza di efficacia dei farmaci possono essere anche:

  • uso frequente e cambio di antibiotici;
  • sviluppo di resistenza di microrganismi al farmaco selezionato;
  • selezione impropria del dosaggio e della durata del trattamento.

La soluzione al problema è sostituire il farmaco con un altro o una combinazione di diversi farmaci.

Quali antibiotici per trattare la polmonite ospedaliera?

Il tipo di polmonite ospedaliero comporta la presenza costante del paziente in ospedale e l'osservazione da parte di un medico.

La prima linea. Sono usati i seguenti farmaci:

  1. Amoxicillina.
  2. Penicillina.
  3. Cefepime.
  4. Ceftazidime.
  5. Ceftazidime.

In caso di intolleranza agli antibiotici di cui sopra o al verificarsi di reazioni allergiche, è possibile utilizzare mezzi alternativi:

  1. Ticarcillina.
  2. Piperacillin.
  3. Cefotaxime.
  4. Ceftriaxone.
  5. Ciprofloxacina.

In alcuni casi, è necessaria una combinazione di antibiotici per migliorare rapidamente le condizioni del paziente e raggiungere la concentrazione richiesta del principio attivo nel corpo.

Le basi per il suo utilizzo sono:

  • malattia grave;
  • infezione mista;
  • il rapido sviluppo della resistenza microbica a un tipo di antibiotico;
  • processo infiammatorio si verifica sullo sfondo di immunità depressa;
  • L'agente infettivo è una combinazione di microrganismi che non rientra nell'intervallo di esposizione di un singolo farmaco.

Antibiotici usati insieme:

  1. Cefuroxime e gentamicina;
  2. Amoxicillina e gentamicina.
  3. Lincomicina e amoxicillina.
  4. Cefalosporina e lincomicina.
  5. Cefalosporina e metronidazolo.

Seconda riga Con l'inefficacia del regime di trattamento iniziale selezionato o in conformità con la regolazione in base ai risultati dell'analisi per il patogeno:

  1. Cefepime.
  2. Ticarcillina.
  3. Fluorochinoloni.
  4. Imipenem.
  5. Meropenem.
Antibiotici contro la polmonite acquisita in comunità

Negli stadi lievi e moderati della malattia vengono usati i seguenti antibiotici:

  1. Klartromitsin.
  2. Azitromicina.
  3. Fluorochinoloni.
  4. Doxiciclina.
  5. Aminopenicillin.
  6. Penicillina.

Nomi di antibiotici per polmonite grave:

  1. Cefotaxime.
  2. Ceftriaxone.
  3. Claritromicina.
  4. Azitromicina.
  5. Fluorochinoloni.

Combinazioni dei farmaci sopra citati possono essere utilizzati.

Per scegliere l'antibiotico migliore adatto per la polmonite, ovviamente, dovrebbe il medico. Ciò consentirà di prevenire l'aggravamento della malattia e l'insorgenza di batteri resistenti agli antibiotici nel corpo.

Antibiotici per la bronchite

loading...

Temporale periodo autunnale-primaverile - bronchite. Spesso inizia con un comune raffreddore e altre malattie respiratorie - mal di gola o sinusite. Come trattare la bronchite correttamente, solo un medico dirà. Molte persone evitano di usare medicine forti e vengono curate con rimedi popolari. Spesso questo diventa la ragione della transizione delle manifestazioni di bronchite nel decorso cronico della malattia. Gli antibiotici per la bronchite non devono essere assunti in modo indipendente - si assicuri di consultare il medico.

Trattamento di bronchite e polmonite con antibiotici

Il trattamento dell'infiammazione delle vie respiratorie viene effettuato in ospedale o in ambulatorio. La bronchite lieve viene eliminata con successo a casa, le manifestazioni croniche o acute richiedono il ricovero in ospedale. Bronchite e polmonite sono malattie insidiose, quindi non automedicare. Per adulti e bambini, i medici prescrivono diversi antibiotici e utilizzano diverse procedure di benessere. Quindi, gli antibiotici per la bronchite e il regime di trattamento dipendono da:

  • età;
  • la presenza di una tendenza alle allergie;
  • la natura della malattia (acuta, cronica);
  • il tipo di agente patogeno;
  • parametri dei farmaci utilizzati (velocità e spettro d'azione, tossicità).

Gli antibiotici hanno un potente effetto sul corpo umano e il loro uso sconsiderato può danneggiare e non aiutare. Ad esempio, l'uso di farmaci forti nella prevenzione della bronchite può avere l'effetto opposto. L'assunzione costante di antibiotici inibisce l'immunità, contribuisce alla comparsa di disbatteriosi, l'adattamento dei ceppi della malattia ai farmaci utilizzati. Pertanto, non si può dire che gli antibiotici sono il miglior rimedio per la bronchite. Il trattamento della bronchite ostruttiva con antibiotici è prescritto nel caso di:

  • se c'è una temperatura elevata (più di 38 gradi) che dura più di 3 giorni;
  • espettorato purulento;
  • natura protratta della malattia - il trattamento per più di un mese non porta alla guarigione.
  • manifestando sintomi gravi durante l'esacerbazione.
  • Se l'analisi dell'espettorato ha identificato agenti patogeni di natura batterica o atipica.

Negli adulti

Quali antibiotici da bere con gli adulti bronchite? Un regime di trattamento specifico viene applicato in base alla gravità della malattia, al suo decorso e all'età del paziente. Per la bronchite acuta, vengono prescritti farmaci a base di penicillina - Amoxicillina, eritromicina. In cronico è possibile usare Amoxiclav, Augmentin. Se questo gruppo di farmaci non aiuta, procedere all'uso di Rovamycin, Sumamed, ecc.

Per gli anziani sono prescritti Flemoxin, Azithromycin, Supraks, Ceftriaxone. Se l'analisi dell'espettorato non è stata eseguita, viene data la preferenza agli antibiotici ad ampio spettro: ampicillina, streptotillina, tetratsikin, ecc. Dopo l'analisi, il medico ha prescritto un'azione farmacologica diretta. La decisione su quali antibiotici assumere per la bronchite negli adulti è presa dal medico curante. In ogni caso, devono essere seguite le seguenti linee guida sul trattamento:

  1. I farmaci vengono assunti rigorosamente secondo le istruzioni (dosaggio, programma) a intervalli regolari.
  2. È inaccettabile perdere l'assunzione di pillole.
  3. Se i sintomi della bronchite sono scomparsi - è impossibile interrompere il trattamento senza permesso.

Nei bambini

A differenza degli adulti, il trattamento della bronchite nei bambini con antibiotici è estremamente indesiderabile e pericoloso. L'uso di droghe è permesso solo in caso di sospetto di un tipo infettivo di malattia. I bambini dovrebbero assumere farmaci penicillinici. Per i bambini con asma, azitromicina, è consentita l'eritromicina. Il resto del regime di trattamento del bambino è standard e mira a eliminare i sintomi. Assegnazione:

  • riposo a letto, assistenza all'infanzia;
  • farmaci per ridurre la temperatura;
  • rimedi per la tosse e mal di gola;
  • l'uso della medicina tradizionale.

Gruppi di farmaci antibatterici di nuova generazione

Penicilline (oxacillina, ampicillina, ticarcillina, piperacillina). Il gruppo di farmaci comprende come "Amoxiclav", "Augmentin", "Panklav", ecc. Hanno un effetto battericida, influenzano la formazione della parete proteica di un batterio nocivo, a seguito del quale muore. I farmaci con lui sono considerati i più sicuri. L'unico aspetto negativo: la proprietà di iniziare reazioni allergiche. Se la malattia è iniziata e i farmaci con penicillina non hanno l'effetto desiderato, quindi passare a farmaci forti.

Macrolidi. Un vasto gruppo di farmaci, tra cui eritromicina, oleandomicina, midekamitsin, diritromicina, telitromicina, roxithromycin, claritromicina. Rappresentanti di spicco dei macrolidi sul mercato farmacologico sono i preparati Erythromycin, Claritsin, Sumamed. Il meccanismo d'azione mira a interrompere la vita della cellula microbica. In termini di sicurezza, i macrolidi sono meno dannosi delle tetracicline, dei fluorochinoli, più pericolosi delle penicilline, ma sono adatti per le persone con allergie. In combinazione con penicilline riducono la loro efficacia.

Fluoroquinoloni (pefloxacina, lomefloxacina, sparfloxacina, emifloxacina, moxifloxacina). I farmaci sul mercato sono Afelox, Afenoxin e farmaci con lo stesso nome del principio attivo principale, come la moxifloxacina. Questo gruppo è usato specificatamente come medicinale per la bronchite. È prescritto solo se i precedenti due gruppi di antibiotici non hanno agito sul patogeno.

Cefalosporine (principi attivi - cefalexina, cefaclor, cefoperazone, cefepime). In base al tipo di patogeno, al paziente viene prescritta Cefalexina, Cefuroxime Axetil, Cefotaxime. Limitato a determinati agenti patogeni. Ad esempio, tali antibiotici non hanno assolutamente alcun effetto su pneumococchi, clamidia, microplasma, Listeria. I farmaci della prima generazione non vengono praticamente assorbiti nel sangue e pertanto vengono prescritti sotto forma di iniezioni.

Quali sono gli antibiotici più efficaci?

Amoxicillina. Rilascio di forme - capsule e granuli. Gli adulti assumono 500 mg (1-2 capsule) 3 volte al giorno se la dose severa di bronchite è raddoppiata a 1000 mg. Il bambino viene prescritto da 100 a 250 mg al giorno, a seconda dell'età. Per facilitare l'uso dei bambini, viene preparata una sospensione: un antibiotico viene diluito in mezzo bicchiere d'acqua e scosso. Il metodo di somministrazione è solo orale, per iniezione il farmaco non viene somministrato.

Sumamed. È usato per bronchite e polmonite. Non usato dai pazienti con disfunzione del fegato e dei reni. Compresse disponibili, capsule, polvere per sospensioni. Dosaggio per gli adulti - 500 mg al giorno, un ciclo di 3-5 giorni. La dose dei bambini è determinata dal peso - 5-30 mg di medicinale per 1 kg. Un dosaggio più preciso e corretto dirà solo uno specialista, non trascurare l'opinione medica.

Levofloxacina e moxifloxacina. Posizionato come antibiotico per bronchite cronica negli adulti (oltre 18 anni). Altamente efficace in polmonite, sinusite, pielonefrite, infezioni di varie eziologie. L'uso di questo antibiotico è accompagnato da un consumo abbondante. Evitare il contatto diretto con radiazioni ultraviolette di qualsiasi origine. Rilascio di forma - pillole Dosaggio - 1-2 volte al giorno, 500 mg.

Cefazolina. Disponibile in polvere per infusione e iniezione. Metodi di somministrazione - solo per via endovenosa e intramuscolare. Per gli adulti vengono effettuate 3-4 iniezioni al giorno di 0,25-1 g. Il corso di trattamento dura 7-10 giorni. La dose pediatrica è determinata in proporzione al peso del bambino - 25-50 mg per 1 kg. Prick - 3-4 volte al giorno. Se i pazienti hanno una disfunzione renale, viene effettuato un aggiustamento del dosaggio.

Effetti collaterali

Gli antibiotici, a causa della loro natura, hanno una lunga lista di effetti collaterali. Da parte del tratto gastrointestinale - è la diarrea, vomito, disbiosi, costipazione, dolore addominale, dispepsia, flatulenza, secchezza delle fauci. Da parte degli organi urinari - prurito, impotenza, insufficienza renale, sangue nelle urine. Da parte del sistema locomotore - vertigini, artrite, debolezza muscolare, intorpidimento delle estremità, paralisi. Le reazioni cutanee sono orticaria, prurito e reazioni allergiche.

Quali antibiotici per la polmonite prescritti?

loading...

Gli antibiotici sono un gruppo di farmaci che praticamente l'una o l'altra persona deve affrontare in un modo o nell'altro. Nonostante questi farmaci siano considerati pesanti, sfortunatamente è impossibile fare a meno di questi farmaci, in particolare nel trattamento della polmonite. Quali antibiotici per la polmonite sono usati più spesso e perché sono i mezzi più efficaci per combattere questa malattia, ne parleremo nell'articolo.

Quali fattori influenzano la scelta di un particolare farmaco per la polmonite?

In medicina, la polmonite appartiene al gruppo di malattie gravi e potenzialmente letali. Sia i virus che i funghi possono essere gli agenti responsabili di questa malattia. Ma il più delle volte, la base della malattia è l'infezione da batteri - pneumococchi, streptococchi, stafilococchi, ecc. L'area polmonare allo stesso tempo smette di funzionare normalmente, causando molte gravi conseguenze per il corpo.

Non molto tempo fa, i principali antibiotici per combattere la polmonite erano facili da determinare, dal momento che questo disturbo veniva trattato solo con preparati di penicillina. Ma, come si è scoperto, i batteri sono in grado di produrre resistenza ai farmaci. Ora chiamato antibiotici potrebbe non essere così efficace, i ricercatori hanno dovuto sviluppare nuovi farmaci. Al giorno d'oggi, è apparso un numero enorme di questi, che è buono e al tempo stesso difficile per un medico, poiché ora deve prendere in considerazione molti fattori per selezionare un trattamento adeguato.

Quali antibiotici per l'infiammazione dei polmoni saranno prescritti ora dipende da molti punti: prende in considerazione non solo la forma della malattia, ma anche le sue cause, la suscettibilità del corpo a questo farmaco, e quali farmaci di questo gruppo sono già stati consumati dal paziente.

Come viene prescritto il trattamento per la polmonite?

Per rendere la diagnosi il più accurata possibile, il tipo di batteri che ha provocato la malattia è determinato dalla composizione di laboratorio dell'espettorato del paziente. Nel decifrare l'analisi, di norma, viene indicato il gruppo farmacologico e, tra i suoi farmaci, il medico seleziona ciò che ha meno controindicazioni ed effetti collaterali. Riguarda principalmente i seguenti gruppi di antibiotici:

  • cefalosporine (Axetin, Supraks, Cefixime, Zinat e altri);
  • fluorochinoloni ("Levofloxacina", "Avelox", "Moksimak", "Moxifloxacina", ecc.);
  • macrolidi (azitromicina, chemomicetina, Sumamed, ecc.),
  • gruppo tetraciclina ("doxycycline", "tetraciclina", "ossitetraciclina cloridrato", ecc.).

La composizione di ciascuno di essi include principi attivi che consentono allo specialista di scegliere il modo più accurato per trattare la polmonite. Gli antibiotici sono selezionati sulla base di un caso specifico e, al fine di ampliare la copertura dei farmaci, molto spesso è necessario prescrivere fondi da due gruppi contemporaneamente.

L'uso di antibiotici a seconda dell'agente patogeno

Non è così difficile indovinare che ognuna delle serie elencate meglio di tutte fa fronte a certi tipi di patogeni della polmonite. Quindi, i macrolidi agiscono meglio sull'attività degli pneumococchi che provocano la polmonite. Il trattamento con antibiotici dal gruppo dei fluorochinoloni in questo caso è inefficace e questi microrganismi sono praticamente insensibili ai farmaci della serie delle tetracicline.

Per i bacilli di hemophilus, i farmaci più attivi sono i fluorochinoloni e se la malattia è causata da enterobatteri, i farmaci del gruppo delle cefalosporine di terza generazione. Nel trattamento del micoplasma o della polmonite da clamidia vengono generalmente scelti macrolidi e antibiotici del gruppo delle tetracicline.

Quali antibiotici sono usati più spesso

Naturalmente, nella pratica medica ci sono antibiotici e, per la polmonite, sono più popolari tra i medici. Quindi, se un paziente non ha raggiunto i 60 anni, non ha il diabete mellito o patologie cardiovascolari, quindi per il trattamento della polmonite segmentale o focale, gli esperti preferiscono farmaci ben provati Aveloks e Tavanic (che, a proposito, è preferibile a lui analogo più economico "Loxof" o "Levofloxacina"). Se vengono assunti in associazione con le compresse "Amoxiclav" o "Augmentin", è possibile ottenere un effetto positivo entro due settimane dall'inizio del ricevimento.

Se la condizione del paziente non migliora e la temperatura non scende nemmeno al quarto giorno, è necessario selezionare altri antibiotici contro la polmonite. Di norma, in questi casi, i farmaci "Azitro-Sandoz" o "Sumamed" sono prescritti al posto di "Augmentin".

Una buona combinazione è anche l'uso di compresse Sumamed (1 etichetta 1 volta al giorno) in combinazione con iniezioni intramuscolari o endovenose del farmaco Fortum (2 mg 2 volte al giorno).

Iniezioni popolari: antibiotici per la polmonite

Il corso di iniezioni di antibiotici per la polmonite richiede in genere da sette a dieci giorni. Ma in nessun caso questo trattamento può essere effettuato da solo, senza la nomina o l'osservazione di un medico, o interrompendo il corso prescritto, avendo deciso che lo stato di salute è già migliorato. Tutto ciò alla fine provocherà la resistenza ai farmaci nei batteri sopravvissuti, e la patologia non trattata o di ritorno sarà già più difficile, ed è peggio rispondere al trattamento.

Il più spesso nella forma di iniezioni i seguenti antibiotici sono usati per polmonite:

  • "Ceftriaxone" (viene somministrato ogni 12 ore, diluendo in anticipo nella soluzione di novocaina).
  • "Amoxicillina" in associazione con il farmaco "Sulbactam" (3 p. Al giorno).
  • "Azitromicina" viene somministrata per via endovenosa. Questo viene fatto lentamente, a goccia, perché questo farmaco non può essere punito per via intramuscolare.

A proposito, va notato che quando si prescrivono antibiotici ci sono diverse caratteristiche. Quindi, la conclusione che è necessario sostituire questo farmaco può essere fatta solo 2-3 giorni dopo l'inizio del trattamento. La ragione di questa decisione potrebbe essere il rischio di gravi effetti collaterali o tossicità eccessiva di qualsiasi antibiotico che non consenta loro di impiegare molto tempo.

Regole di base per l'iniezione di polmonite

Solo un medico può prendere antibiotici efficaci per la polmonite. Ma se il paziente viene indicato trattamento ambulatoriale, allora dovrà fare iniezioni a qualcuno dei suoi parenti. In questo caso, per non causare inutili complicazioni, dovresti osservare alcune regole.

  1. Ricorda che un ciclo di trattamento antibiotico per la polmonite non può essere inferiore a 10 giorni.
  2. Quando si prescrivono farmaci per l'iniezione, che sono prodotti sotto forma di polveri, ricordare: possono essere diluiti solo immediatamente prima della procedura. Non farlo in anticipo!
  3. Per la coltivazione di antibiotici con soluzione salina, novocaina, lidocaina o acqua per preparazioni iniettabili. Sono presi in una proporzione standard: 1 g del farmaco - 1 ml di liquido.
  4. Fai un test cutaneo prima della prima iniezione. Per fare questo, graffiare la pelle con un ago monouso sterile dalla siringa e applicare alcune gocce del prodotto prescritto alla ferita. Se dopo 15 minuti non diventava rossa e non ha prurito, allora non c'è alcuna allergia a questo medicinale. Altrimenti, deve essere sostituito.
  5. Se dopo le iniezioni rimane una dolorosa infiltrazione, viene applicata una rete di iodio per accelerare il riassorbimento.

Quali antibiotici sono riservati

Nel caso di polmonite grave, al paziente vengono prescritti i cosiddetti farmaci di riserva. Cioè, potenti antibiotici che vengono "lasciati" dai medici in un caso estremo (tutto ciò a causa della resistenza facilmente prodotta dai batteri ai farmaci).

Pertanto, vale la pena ricordare il loro nome. Gli antibiotici per la polmonite con un decorso grave sono Ceftazidima, Timentina, Sparfloxacina, Tientam, Grimipenem. Non sono prescritti in caso di gravità lieve o moderata della malattia, perché nessuno è assicurato in futuro da interventi chirurgici e problemi di salute simili, quando la loro applicazione sarà particolarmente necessaria.

Quali antibiotici non dovrebbero essere usati

A causa dell'alta resistenza precedentemente menzionata ai farmaci di microrganismi che causano la polmonite, il trattamento con antibiotici elencati di seguito non darà l'effetto desiderato. Questi strumenti includono:

  • penicilline semplici ("Bicellin", "Ampicillin", "Oxacillin", ecc.),
  • cefalosporine di prima e seconda generazione (Cefazolin, Cefalexina, Cefamisina),
  • fluorochinoloni di prima e seconda generazione ("acido nalidixico", "norfloxacina", "ofloxacina" e "ciprofloxacina").

Non prescrivere la terapia antibiotica!

Infine, voglio sottolineare che gli antibiotici auto-somministrati sono molto pericolosi, ma non solo perché possono causare gravi effetti collaterali.

Indipendentemente da ciò che gli antibiotici trattano la polmonite, i microrganismi sviluppano molto rapidamente la resistenza ai farmaci. Quindi, ogni nuovo caso in cui devi prendere questi farmaci, minaccia il fatto che l'azione prevista non accadrà. Questo, naturalmente, ritarderà il decorso della malattia e causerà varie difficoltà. Pertanto, per non metterti in un futuro in una posizione difficile, non ti auto-medicare. E sii sano!