È possibile fare Mantu con il raffreddore?

Il test di Mantoux viene iniettato nella pelle. Contiene tubercolina, che è intrinsecamente allergenico e, in determinate circostanze, può portare ad un'attivazione della risposta immunitaria.

La reazione è espressa in quanto per prevenire il riassorbimento della tubercolina iniettata nella pelle, specifiche cellule immunitarie tendono ad isolare e distruggere i frammenti di batteri tubercolari presenti in essa. Osserviamo questo processo sotto forma di infiammazione nel sito di test.

Il test di Mantoux verifica la risposta del sistema immunitario. Questa tesi è di fondamentale importanza per capire se è possibile fare Mantu con un raffreddore, tosse e raffreddore.

Mantoux fa diventare freddo un bambino?

Cos'è un naso che cola? Molto spesso questo è il risultato di un attacco da parte dei rhinovirus con l'aggiunta di un'infezione batterica. La causa potrebbe essere altri virus respiratori. Si trova anche la rinite batterica.

I virus respiratori indeboliscono l'immunità delle vie respiratorie, i batteri usano questo e si depositano sulla mucosa nasale, possono penetrare nei seni nasali. Nei bambini aumenta spesso la temperatura, che, tra le altre cose, è destinata ad aumentare "l'aggressività" dell'immunità in relazione alla minaccia microbiologica penetrata.

Quindi, quando un bambino ha la testa fredda, il sistema immunitario è teso. Ricordiamo che la tubercolina iniettata, se ci sono motivi per questo, inizia a interagire con il sistema immunitario. La tubercolina "controlla" l'intensità dell'immunità contro i batteri della tubercolosi, che sono completamente diversi da quelli che causano il raffreddore. Tuttavia, qualsiasi "disturbo" del sistema immunitario ha il potenziale di distorcere la risposta alla tubercolina introdotta.

Se consideriamo che Mantoux è lontano dall'accuratezza, i cui risultati sono spesso interpretati in due modi, la comparsa di ulteriori fattori distorsivi confonde ancora di più la già complicata decodifica di un test alla tubercolina.

Se un naso che cola in un adulto?

La reazione a Mantu in un adulto è più definita e meno simile alla predizione del futuro. Allo stesso tempo, il sistema immunitario dell'adulto è più perfetto e prevedibile nelle sue reazioni.

Tuttavia, il raffreddore può distorcere i risultati del test negli adulti. Non è catastrofico. Un risultato negativo da questo non sarà positivo. Ma può essere discutibile. Pertanto, la raccomandazione è la stessa dei bambini: prima trattiamo un raffreddore, quindi facciamo Mantoux.

Le eccezioni sono la rinite cronica e l'antrite al di fuori della fase acuta. Non influenzano l'interpretazione dei risultati del test. In questi casi, è permesso mettere Mantoux a un raffreddore.

È possibile fare con un raffreddore?

Tutto quanto sopra sul comune raffreddore è abbastanza applicabile ai raffreddori. In realtà, un naso che cola ed è uno dei sintomi di un raffreddore.

  1. È indesiderabile se siamo trattati con farmaci antivirali.

Poiché il comune raffreddore è causato da virus, dobbiamo assumere farmaci antivirali. Questi farmaci stimolano la nostra immunità, in particolare, un fattore così importante come la produzione del nostro stesso interferone. Il processo di produzione di interferone, tra gli altri, viene lanciato quando l'antigene di cellule specifiche interagisce con la tubercolina.

Se veniamo curati per il raffreddore con farmaci antivirali (e dovremmo farlo), allora è più probabile che riceviamo una risposta migliorata a Mantus.

  1. È impossibile se abbiamo la febbre

Qualsiasi temperatura superiore a 37 ° C indica la mobilizzazione delle difese del corpo. Durante questi periodi, la nostra immunità reagisce più intensamente. Lo stesso test alla tubercolina causa un aumento della temperatura in alcune persone.

È possibile tossire Mantus?

La tosse è uno dei sintomi della tubercolosi. Quindi, se c'è il sospetto di questa malattia, non è solo possibile, ma necessario, fare di Mantoux quando tossisce.

Ma, di regola, la tosse accompagna più malattie banali - infezioni respiratorie, che vanno dall'influenza virale al mal di gola batterica. Tutte queste malattie sono acute e richiedono un trattamento urgente.

Naso che cola dopo la manta

Alcuni bambini, dopo aver inserito un campione nella clinica, hanno il naso che cola. I genitori spesso correlano la secrezione nasale con la tubercolina. In realtà, non esiste una tale relazione. La preparazione della tubercolina contiene frammenti uccisi e completamente neutralizzati di micobatteri tubercolari. Non c'è niente in esso che potrebbe causare un raffreddore in un bambino.

L'apparizione di una rinite in un bambino dopo Mantoux è accidentale ed è associata a un virus ottenuto in una clinica o in un altro luogo in cui è stato testato. Questo non è sorprendente, dal momento che ci sono abbastanza infezioni nelle istituzioni mediche e gli organismi dei bambini non hanno ancora familiarità con tutti loro.

Controindicazioni al test di Mantoux

Il campione è controindicato nei seguenti casi:

  • qualsiasi malattia acuta o cronica - nella fase acuta;
  • malattie della pelle;
  • epilessia;
  • asma bronchiale;
  • reumatismi.
ai contenuti ↑

Alternative a Mantu

La tecnica di prova inventata da S. Mantoux è stata utilizzata per diversi decenni. È un metodo altamente sensibile, ma la sua accuratezza lascia molto a desiderare. I risultati nella maggior parte dei casi richiedono analisi aggiuntive, che spesso non confermano questi risultati.

Questi metodi aggiuntivi sono:

Diaskintest ha le stesse controindicazioni e limitazioni di Mantu.

Il test del quantiferon prevede l'assunzione di sangue umano e la successiva analisi in laboratorio. Questo test non ha controindicazioni ed effetti collaterali. Non comporta l'introduzione di qualcosa in una persona e non utilizza la reazione del sistema immunitario. Il test quantificante può essere utilizzato nel periodo di raffreddori virali acuti, in presenza di naso che cola o tosse.

conclusione

Pertanto, non è consigliabile fare Mantu con un raffreddore, tosse (in assenza di sospetto di tubercolosi) e un raffreddore. Se lo fai, nella maggior parte dei casi, non succederà nulla di terribile. Tuttavia, in primo luogo, la reazione alla tubercolina iniettata può essere distorta. In secondo luogo, in alcune persone, specialmente nei bambini, la tubercolina può causare febbre e deterioramento della salute, il che aumenterà i sintomi esistenti di ARD. Pertanto, per prima cosa trattiamo un'infezione respiratoria, e quindi facciamo un test per la tubercolosi.

I metodi alternativi - test Diaskintest e Quantiferon - sono considerati come ulteriori e vengono utilizzati per chiarire il test di base positivo di Mantoux.

È possibile mettere manta con il raffreddore?

La reazione di Mantoux è fatta per i bambini, e ci sono molti disaccordi da parte dei genitori, anche se in questo caso tutto deve essere inequivocabile - sì, deve essere fatto! Ma è possibile fare di manta un bambino con il raffreddore?

Questa è una domanda completamente diversa, perché la risposta dell'organismo può essere imprevedibile e tutto dipenderà interamente dallo stato dell'organismo e dalla forza del sistema immunitario.

Qual è l'essenza dei vaccini?

Un vaccino è specificamente introdotto nel corpo, a cui inizia a rilasciare anticorpi specifici che producono immunità. Ogni vaccino è unico e ha un proprio schema di somministrazione, controindicazioni e vie di somministrazione:

  • intradermica;
  • per via orale;
  • per via sottocutanea;
  • per via intramuscolare.

Per alcuni vaccini è sufficiente una singola iniezione, mentre per altri sono necessarie diverse vaccinazioni. Quasi tutte le vaccinazioni, è severamente vietato fare con il raffreddore.

Per quanto riguarda la manta test, c'è molta polemica su questo argomento, perché in realtà non è un vaccino, ma una procedura che mostra la reazione del corpo alla tubercolina introdotta in esso. Gli esperti dicono che la presenza di moccio, potrebbe essere la causa di vari effetti collaterali, quindi è meglio curare il naso che cola.

Naturalmente, tutto dipende dalle caratteristiche dell'organismo e dallo stato di salute, quindi, per essere vaccinato quando c'è il raffreddore o no, il pediatra dovrebbe farlo dopo aver esaminato a fondo il bambino.

Qual è la procedura?

La manta è fatta per tutti i bambini. Attraverso questo studio, è possibile valutare la presenza di anticorpi contro l'agente eziologico della tubercolosi. La linea di fondo è quella di iniettare una quantità non pericolosa di tubercolina sotto la pelle. Inoltre per 3 giorni, si osserva la reazione.

È molto importante durante questo periodo non bagnare o pettinare il luogo del campione. Questo luogo non può essere sigillato con un cerotto e trattato con preparati antisettici in modo che non pregiudichi il risultato finale. Alla fine del termine, la conclusione è fatta sulla base della dimensione del sito di iniezione.

Leggi in questo articolo, quale fisioterapia viene eseguita per i bambini nel trattamento della rinite.

Controindicazioni alla procedura

Il test di Mantoux non è pericoloso per il corpo e la salute del bambino, ma solo se tutte le precauzioni sono prese dal medico che eseguirà questa procedura.

Al fine di evitare qualsiasi, anche le conseguenze più minime, questa procedura non viene eseguita durante la presenza di moccio. Lo scarico dal naso, molto spesso segnala che c'è una malattia e talvolta può essere molto grave.

Inoltre, nessun test viene eseguito se c'è tosse, questo sintomo indica la presenza di infiammazione nel corpo. E se la manta test è a volte fatta con rinite, per paura e rischio del pediatra e con il permesso dei genitori, allora quando la tosse è severamente vietata.

La maggior parte dei genitori e dei medici sa bene che il lavoro dell'organismo, nel quale c'è un agente patogeno, è meglio non interferire. Ciò è dovuto al fatto che durante un naso che cola, tutte le forze del corpo vengono lanciate contro il patogeno, e la manta test può ulteriormente indebolire il sistema immunitario, che non solo può aggravare il processo di trattamento, ma anche causare altre complicazioni.

Se il corpo è gravemente indebolito da un raffreddore, particolarmente lungo, allora è meglio lasciare la prova manta fino a quando il bambino non è completamente guarito. Leggi come affrontare un naso che cola se il tuo bambino ha i denti tagliati.

Possibili complicazioni

Vale la pena notare che se questo test è fatto, c'è il rischio di una reazione avversa. Questo può essere osservato non solo nel comportamento del bambino, ma anche in altri effetti collaterali:

  • eruzione cutanea sulla pelle;
  • nausea;
  • attacchi di tosse;
  • moccio;
  • prurito intorno al sito di iniezione;
  • vertigini;
  • un forte aumento della temperatura;
  • impulso emetico;
  • emicrania.

Molto spesso, dopo la procedura, i bambini hanno il moccio. Non preoccuparti, perché dopo un paio di giorni passano da soli. Se rimangono per un periodo più lungo, devono essere prese misure. Come affrontare il raffreddore nei bambini, leggi qui.

Dopo la procedura, il compito dei genitori è monitorare attentamente il comportamento del bambino e, se necessario, prendere nota del comportamento atipico del bambino e, se necessario, consultare uno specialista il prima possibile.

Un rimedio efficace per il raffreddore comune è un cerotto. Leggi in questo articolo come applicarlo correttamente.

Parere Komarovsky E.O.

Secondo il pediatra, un medico di alta categoria, Komarovsky EO, molti si sbagliano riguardo alla manta. Questa procedura viene eseguita esclusivamente per determinare se esiste una predisposizione alla tubercolosi e non per sviluppare anticorpi come difesa.

Per quanto riguarda la manta con il moccio, sempre meno medici vogliono assumersi la responsabilità e tenerla in tale periodo. Questo è un grosso rischio, ma tutto dipende dallo stato individuale del corpo del bambino, dalla gravità del freddo, dall'età del bambino.

Una manta test è iniziata dal 1 ° anno del bambino. Ed è fatto indipendentemente da quale sia stata la reazione ai campioni precedenti. Naturalmente, è meglio farlo il prima possibile per determinare la presenza della malattia nella fase iniziale.

conclusione

Fai manta con la rinite? Fai, ma in casi molto rari. Il medico deve coordinarlo con i suoi genitori e non ha il diritto di applicarlo.

In ogni caso, alla minima incertezza, il medico stesso deciderà sulla possibilità della procedura.

Test di Mantoux a freddo: è possibile fare un bambino durante una malattia?

La questione se sia possibile fare Mantoux nel freddo di un bambino è rilevante. Già nella maternità di un bambino sano, iniziano a vaccinare con l'aiuto del vaccino BCG, che assicura la formazione di immunità attiva contro il Mycobacterium tuberculosis.

La vaccinazione di routine consente di creare un ampio strato immunitario tra la popolazione, grazie al quale la morbilità infettiva viene significativamente ridotta.

Il programma di immunizzazione implica la somministrazione di routine di vaccini inattivati ​​o attenuati contro varie malattie infettive, che richiede una stretta aderenza alla tecnica di attuazione e considerazione di tutte le controindicazioni.

Qual è la vaccinazione di Mantoux? Cosa stanno facendo?

Il test della tubercolina, o il test Mantoux modificato, viene effettuato per studiare il grado di tensione dell'immunità, che doveva essere sviluppata in risposta all'introduzione dell'agente causativo dell'infezione tubercolare.

Inizialmente, questa reazione è stata chiamata il campione di Pirck ed è stata eseguita con il metodo di scarificazione (applicando gocce sulla pelle). Tuttavia, alcuni decenni più tardi, un medico di origine francese - C. Mantoux suggerì che la tubercolina venisse somministrata solo per via intracutanea.

La tubercolina è una sostanza complessa a base di patogeni o filtrati di colture speciali di batteri resistenti agli acidi (bacilli tubercolari).

Essendo un antigene inferiore, o aptene, provoca lo sviluppo di una reazione immunologica di tipo ritardato, che normalmente si verifica 24-72 ore dopo la somministrazione.

  1. Identificare l'infezione primaria con micobatteri resistenti agli acidi - gli agenti causali della tubercolosi.
  2. Conferma l'infezione che è già attivata nel corpo, che provoca la malattia.
  3. Identifica i portatori di batteri che non hanno alcuna manifestazione e reclamo.
  4. Seleziona un contingente di bambini bisognosi di rivaccinazione.
  5. Registrare il numero di persone infette con un diametro di infiltrazione post-vaccinazione di oltre 6 millimetri entro un anno.
  6. Identificare le persone infette con reazione iperergica all'introduzione della tubercolina.

Reazione del corpo

Tre giorni dopo il test con due unità di tubercolina (TE), viene valutato il test di Mantoux, cioè viene misurato il diametro dell'infiltrato formato o dell'area cutanea iperemica.
Fonte: nasmorkam.net Caratteristiche del risultato:

Tecnica di prova modificata di Mantoux

Dopo un esame obiettivo del bambino, il medico inserisce una voce nella scheda ambulatoriale che non ci sono controindicazioni al test e lo invia alla sala di manipolazione.

Indossando guanti monouso, l'infermiera elabora l'ampolla con una soluzione di tubercolina con un tampone di cotone imbevuto di alcol al 96%.

È possibile fare Mantoux in un bambino freddo?

Purtroppo, spesso l'età del bambino è caratterizzata da frequenti malattie respiratorie di genesi virale, che è associata con l'immaturità della funzione immunitaria del corpo e il contatto costante con i bambini che si trovano nel periodo di incubazione di un'infezione.

Spesso ho fatto una domanda simile - se mettere Mantoux con il raffreddore? In questo caso, è necessario affrontare la genesi della rinite acuta.

Il test tubercolinico non è un vaccino: quando viene introdotto, nel corpo del bambino non vengono introdotti batteri vivi o indeboliti e virus.

È solo un test diagnostico che mostra l'assenza o la presenza di anticorpi anti-tubercolosi.

Pertanto, l'implementazione del "pulsante" non complicherà in alcun modo il decorso della malattia, ma potrebbe influire sul risultato stesso, ovvero potrebbe verificarsi una risposta falsa positiva o iperergica.

Ciò è dovuto all'allergia al corpo e alla sua reazione inadeguata. Al fine di evitare la registrazione con un phthisiologist, passando un corso con farmaci chemioterapici, è necessario astenersi dalla procedura fino al completo recupero.

È possibile fare Mantoux se un bambino ha moccio e tosse?

Anche in questo caso, la presenza di disturbi del naso che cola e il fatto che il bambino tossi, anche a temperatura corporea normale, indica la persistenza di un'infezione virale o batterica.

In alcuni casi, parla della condizione allergica.

Un medico che ha esaminato un bambino di questo tipo non darà il suo permesso di eseguire la diagnosi di tubercolina, dal momento che non vuole affrontare false reazioni.

Test di Mantoux in caso di un bambino freddo: Komarovsky

Abbiamo già detto che cosa succederà se fai Mantoux quando sei malato - questo può portare a una reazione falsa, che viene spesso interpretata come un'infezione e deve essere inviata alla clinica della tubercolosi con tutte le conseguenze che ne conseguono.

Un pediatra piuttosto noto Komarovsky crede anche che il test con la tubercolina mostri semplicemente l'intensità dell'immunità e non produca anticorpi specifici nel corpo del bambino.

È possibile fare Mantu con il raffreddore?

Il raffreddore comune nei bambini è spesso causato da virus o dalla loro associazione con i batteri e provoca una cascata di processi infiammatori nel tessuto linfoide e negli organi delle vie respiratorie.

I sintomi principali sono febbre, rinorrea, tosse, debolezza e talvolta mal di gola.

Posso mettere un vaccino di Mantoux a una temperatura?

Un aumento della temperatura corporea è una risposta adeguata del centro di termoregolazione all'introduzione di microrganismi patogeni.

È accompagnato dalla sintesi di sostanze come l'istamina, la bradichinina, i leucotrieni, che sono anche caratteristici delle allergie.

Se il bambino ha la febbre di genesi infettiva o neurologica (termoneurosi, idrocefalo), il test di Mantoux non viene eseguito fino al completo recupero o stabilizzazione della condizione.

Se, tuttavia, la diagnosi di tubercolina è stata fatta per un raffreddore, è necessario aspettarsi un risultato inaffidabile, ma allo stesso tempo osservare tutte le raccomandazioni del medico e dell'infermiere (non immergere il "pulsante" per tre giorni, non applicare nessun unguento o balsamo su di esso).

Quanto tempo dopo una malattia puoi fare Mantoux?

Nel caso in cui al momento dell'esame il medico abbia identificato controindicazioni per la procedura, allora il test della tubercolina non è affatto escluso, ma viene semplicemente trasferito.

Secondo i documenti ufficiali, il periodo di amministrazione medica è di uno o due mesi dal momento del recupero, che dipende dalla specificità e dalla gravità della malattia.

Ad esempio, dopo aver sofferto di ARVI, puoi venire alla prova in un mese, mentre è ragionevole dare due mesi per recuperare la polmonite.

Molti genitori sono anche interessati alla domanda: è possibile camminare dopo Mantoux? La procedura eseguita non limita il bambino a camminare, l'unica cosa è evitare il contatto con i pazienti infetti e in nessun caso non bagnare l'infiltrato per le prime 72 ore.

Naso che cola dopo la manta

Se, dopo il test alla tubercolina, ci sono manifestazioni catarrali, come un naso che cola o una tosse, ciò non significa che il bambino abbia contratto la tubercolosi o che abbia sviluppato una complicazione.

Molto probabilmente, la procedura è stata eseguita durante il periodo di incubazione di un'infezione acuta o durante la stagione della rinite atopica, quindi non fatevi prendere dal panico e si raccomanda di iniziare un trattamento appropriato.

Controindicazioni al test di Mantoux

Per evitare interpretazioni errate dei risultati, è necessario familiarizzare con le controindicazioni assolute alla conduzione della diagnosi di tubercolina nei bambini:

  • Malattie cutanee allergiche, batteriche o fungine.
  • La presenza di infezione acuta o esacerbazione di patologia cronica. In questo caso, la reazione viene fissata un mese dopo, in vista della scomparsa di tutti i sintomi e i reclami.
  • Quarantena in gruppi organizzati (scuola materna, classi scolastiche).
  • Qualsiasi condizione allergica e malattia.
  • Epilessia.

Modi alternativi

Nei casi in cui l'esecuzione di un test con la tubercolina è impossibile per una serie di motivi, vengono utilizzati metodi alternativi per diagnosticare l'infezione con batteri resistenti agli acidi.

Diaskintest, basato sulla somministrazione intradermica di un allergene da tubercolosi ricombinante, che provoca lo sviluppo di una risposta immunitaria, si è dimostrato efficace.

Esiste anche un test Quantiferone e un metodo di rilevazione PCR (reazione a catena della polimerasi, che determina il DNA del patogeno).

Devo fare un test di Mantoux per un bambino con il raffreddore

Il test di Mantoux è rivolto a bambini di età compresa tra 1 anno e 15 anni, dopo questa età altri metodi diagnostici diventano più istruttivi. I genitori si preoccupano sempre quando un bambino viene vaccinato, e sebbene Mantoux non sia un vaccino, sorgono molte domande prima che venga dato. Molto spesso, i genitori chiedono, è possibile fare Mantoux quando un bambino ha il raffreddore? I pediatri hanno una risposta ambigua a questa domanda, molti di questi medici ritengono che un lieve naso che cola non sia una controindicazione per tale test. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che la rinite può essere solo un sintomo di una malattia grave.

La reazione di Mantoux è ciò che

La prima volta inoculano Mantoux quando i bambini raggiungono un anno. Tale test è considerato altamente informativo, al fine di identificare l'immunità del bambino al bacillo tubercolare. Questa diagnosi è mostrata a tutti i bambini che sono stati vaccinati con BCG contro la tubercolosi nell'ospedale di maternità. Se per qualche motivo il bambino non è stato vaccinato in ospedale, dopo un po 'viene vaccinato nella clinica.

Va tenuto presente che se il bambino non è stato vaccinato con BCG nell'ospedale per la maternità e sono trascorsi più di due mesi dalla nascita, il test di Mantoux deve essere somministrato prima del vaccino antitubercolare.

Il test della tubercolina viene eseguito iniettando un piccolo volume di tubercolina sotto la pelle, una sostanza speciale che si ottiene dal Mycobacterium tuberculosis indebolito. La reazione del corpo viene valutata dopo tre giorni dalla vaccinazione.

Il sito di iniezione non può essere lubrificato con disinfettanti, né sigillato con un cerotto o bendato. Tutto ciò potrebbe influenzare il risultato. Inoltre, il sito di iniezione non deve essere graffiato, inumidito o verniciato. Per un bambino sotto i 5 anni dopo una tale vaccinazione, è necessario monitorare attentamente per ottenere un risultato accurato.

Secondo il diametro dei papuli formati, gli esperti possono determinare con precisione se il bambino ha o meno l'immunità all'agente causativo della tubercolosi. La dimensione dei papuli dipende direttamente da quanti anni sono passati dall'ultima vaccinazione BCG. Per diversi anni dopo essere stato vaccinato contro la tubercolosi, il corpo può produrre un risultato molto pronunciato, ma gradualmente diminuisce l'immunità all'agente patogeno e dall'età di 7 anni e poi dall'età di 14 anni, la reazione di Mantoux è per lo più negativa. Questo risultato suggerisce la necessità di rivaccinazione.

Mantoux non viene eseguito su bambini di età inferiore a uno, perché non fornisce un risultato reale a causa della natura del sistema immunitario.

Quando non essere vaccinato

La tubercolina è un estratto di Mycobacterium tuberculosis trattato termicamente e chimicamente, quindi non rappresenta un pericolo per i bambini e gli adulti. Dr. E.O. Komarovsky afferma che la dose di tubercolina introdotta per il test di Mantoux è così piccola che non influisce sul sistema immunitario. Mantoux può fare con moccio residuo o altre malattie somatiche.

Fare Mantoux se un bambino ha il moccio e la tosse è severamente proibito. Questa condizione si verifica spesso nella malattia respiratoria acuta. Qualsiasi manipolazione medica può portare a varie complicazioni. Inoltre, il bambino non dovrebbe essere testato se ci sono tali patologie:

  • malattie della pelle acute;
  • epilessia;
  • malattie allergiche nella fase acuta;
  • asma bronchiale;
  • malattie respiratorie acute;
  • eventuali malattie infettive;
  • patologie croniche nella fase acuta.

Mettere Mantoux quando si tossisce un bambino è impossibile, poiché questo può indicare una varietà di processi infiammatori. In questo caso, il risultato sarà sbagliato e il bambino è minacciato di complicazioni.

Dopo che tutti i sintomi delle malattie infettive e acute si sono attenuati, la reazione di Mantoux non può essere messa un altro mese per dare al sistema immunitario un recupero completo. Mantoux con rinite residua può essere fatto, ma solo se dopo una malattia respiratoria è stato almeno 3-4 settimane.

E 'vietato mettere un campione in congiunzione con altre vaccinazioni, dovrebbe richiedere almeno 4 settimane tra le vaccinazioni.

Va ricordato che Mantoux viene somministrato non prima di 6 settimane dopo che il bambino è stato vaccinato con vaccini vivi, come il morbillo, la rosolia e la parotite.

Quale potrebbe essere la reazione

Valutare papule tre giorni dopo la somministrazione sottocutanea di tubercolina al bambino. Durante questo periodo, questa reazione può verificarsi:

  1. Grave arrossamento e infiammazione del sito di iniezione.
  2. Gonfiore o compattazione.

Tutte queste reazioni sono considerate normali. L'ansia vale la pena di battere se il rossore occupa un'area molto ampia o il gonfiore è fortemente pronunciato. Vale la pena ricordare che il medico non valuta il rossore dell'area della pelle, ma la dimensione del cosiddetto pulsante. È la dimensione del pulsante che può indicare lo stato del sistema immunitario del bambino e la sua capacità di combattere l'agente eziologico della tubercolosi.

La papula viene misurata usando un righello standard e il medico deve tenere conto di tutti i cambiamenti che si sono verificati per il bambino entro tre giorni dal momento del test. Per i bambini sotto i 2 anni, un pulsante con una dimensione di 5 mm è la norma, se il diametro è più grande, allora parlano di un risultato positivo.

I risultati della valutazione sono veri solo per quei bambini che sono stati vaccinati con BCG per un anno.

Un fallo papule è considerato una grave deviazione dalla norma, nel qual caso assomiglia a un'ulcera color bordeaux, che è molto denso al tatto. Tuttavia, si dovrebbe tenere presente che il risultato del test può essere considerato dal medico come falso positivo. Questo accade spesso se fanno Mantoux per il raffreddore quando il corpo del bambino è troppo debole.

Nel valutare il risultato, deve essere considerato solo il sigillo nelle immediate vicinanze della puntura dell'ago. Il rossore non tiene conto, specialmente se è piccolo.

È necessario fare la reazione di Mantoux in caso di raffreddore o meno - sono solo i genitori che decidono. Sicuramente vale la pena dire che con rinite forte, soprattutto se il muco in uscita è pronunciato verde o giallo, non si dovrebbe fare una tale manipolazione. Se il naso che cola non è forte ed è un fenomeno residuo dopo la recente infezione virale respiratoria acuta, il test può essere messo.

Paure parentali associate al test della tubercolina

I genitori spesso temono che dopo la reazione di Mantoux, un bambino possa avere vari problemi di salute. Ciò accade molto raramente, poiché la dose di tubercolina iniettata è trascurabile. Fondamentalmente, le complicazioni dopo questo test si verificano in bambini con immunità debole o quelli che soffrono di gravi allergie.

Accade così che dopo Mantoux, il moccio appaia nel bambino, ei genitori cancellino un tale stato sulla manipolazione. Se si osserva un tale fenomeno, il test alla tubercolina non è assolutamente da biasimare. Molto probabilmente, poco prima della procedura, il bambino contratto un'infezione respiratoria, ed è stato in questo momento che ha manifestato i primi sintomi.

Se un bambino ha il naso che cola, è meglio rifiutare il campione per un po ', ma non perché comporta un pericolo, ma per il motivo che il risultato sarà inaccurato.

Molti genitori rifiutano il test alla tubercolina a causa del fatto che la tubercolina utilizzata contiene conservanti pericolosi. Infatti, il fenolo è usato come conservante in questa sostanza, ma la sua dose è così piccola che non ha alcun effetto negativo sul corpo. Dovrebbe essere compreso che il fenolo entra nel corpo umano ogni giorno con alcuni prodotti, ma non si accumula. Questa sostanza viene elaborata dal fegato ed espulsa naturalmente.

Gli operatori sanitari possono fare la reazione di Mantoux solo se il bambino è completamente sano e ha ricevuto il permesso scritto di vaccinazione dai genitori!

Il fatto che il test alla tubercolina non possa essere sottoposto a un raffreddore è un errore profondo. Ma qui è necessario distinguere il tipo di rhinitis. Se il naso che cola residua dopo infezioni respiratorie acute, questo non è considerato una controindicazione, nel caso in cui il muco che fuoriesce dal naso abbia un colore giallo o verde brillante, l'innesto dovrebbe essere temporaneamente abbandonato.

Mantoux a freddo: possibili reazioni del corpo

Mettere o non mettere manta al freddo è una domanda che preoccupa molti genitori. Questo è un problema abbastanza controverso, poiché molti esperti ritengono che la manta e il naso che cola siano concetti incompatibili, ma altri sostengono che non si tratta di un vaccino, ma di uno studio sulla risposta del corpo all'introduzione della tubercolina.

È noto che il moccio può causare alcune complicazioni dopo alcune vaccinazioni, ma qui l'importanza speciale è data alle caratteristiche del corpo del bambino, la sua immunità e predisposizione ereditaria. Pertanto, è possibile fare la reazione di manta durante il raffreddore - il pediatra può rispondere dopo un esame approfondito del bambino.

Che cos'è un test alla tubercolina?

Tutti i bambini in età prescolare e scolare fanno il mantello - uno studio con il quale è possibile valutare la risposta del corpo all'agente causativo della tubercolosi. Tuttavia, è possibile per un bambino fare manta con il raffreddore, non tutti i genitori lo sanno, il che è molto importante per la salute del bambino.

Il principio del test della tubercolina è l'iniezione sottocutanea della dose minima di tubercolina - un antigene derivato da microbi della tubercolosi. La reazione viene osservata entro 72 ore dall'introduzione della sostanza nel corpo del bambino.

Fino al momento di analizzare la reazione alla tubercolina iniettata, è importante non pettinare il sito di iniezione e anche escludere completamente il liquido dall'entrare in questa zona della pelle.

È vietato trattare il sito di iniezione con vernice verde, perossido o per incollarlo con un cerotto, poiché tali azioni possono influenzare i risultati del test. La dimensione della papula - il sito dell'iniezione della tubercolina - consente agli specialisti di valutare la presenza o l'assenza di immunità al bastoncino della tubercolina.

Il campione in sé non rappresenta un pericolo per la salute dei bambini, ma solo se tutte le regole di precauzione sono rigorosamente seguite dagli specialisti e dai genitori del bambino. Per proteggere il bambino da conseguenze spiacevoli, è impossibile fare una manta al freddo.

Controindicazioni alla reazione

Infatti, manta e moccio, se combinati, possono portare alle conseguenze più pericolose, poiché la secrezione nasale è spesso la causa di gravi malattie.

Manta è severamente controindicata nella tosse, perché questo sintomo indica inevitabilmente un processo infiammatorio nel corpo dei bambini. Pertanto, se sulla questione se sia possibile mettere le manti al freddo, gli esperti danno una risposta ambigua, quindi quando tossiscono, tali azioni degli operatori sanitari sono severamente proibite.

Probabilmente, molte persone capiscono che non si dovrebbe interferire con il corpo dei bambini malsani, dal momento che la manti fatta con il raffreddore può solo aggravare la salute del bambino. Va ricordato che tale iniezione non è un vaccino, la maggior parte dei pediatri insistono sulla sua attuazione, anche nel caso del rilascio del bambino dall'immunizzazione per determinate ragioni.

Una delle principali controindicazioni della reazione alla manta è il naso che cola e la tosse, perché in presenza di questi sintomi indica la penetrazione nel corpo di un'infezione virale o batterica, quindi durante questo periodo tutte le forze protettive sono finalizzate alla lotta contro i microrganismi patogeni. Il campione può indebolire significativamente il sistema immunitario, non solo complicando il processo di cura di un bambino, ma anche causando complicazioni pericolose per la sua salute. In questo caso, l'introduzione della tubercolina è meglio rimandare fino al completo recupero del bambino.

Possibili complicazioni

Il test alla tubercolina spesso causa complicazioni sotto forma di comparsa di reazioni allergiche nei bambini. Nonostante il fatto che il campione non sia considerato un vaccino, l'iniezione può causare alcuni effetti collaterali - dalla violazione della sedia al cambiamento del comportamento del bambino. I genitori chiamano anche tali effetti collaterali che si verificano nei bambini dopo un test tubercolinico:

  • nausea;
  • formazione di rinite dopo manta;
  • vertigini;
  • mal di testa;
  • vomito;
  • aumento della temperatura corporea fino a 40 gradi;
  • prurito nella zona dell'iniezione;
  • comparsa di tosse dopo la manta;
  • eruzioni cutanee allergiche.

L'aspetto del moccio dopo la manta è considerato la reazione più comune del corpo. Di norma, lo scarico nasale passa da solo, ma a volte questo fenomeno diventa un serio motivo di preoccupazione. I genitori dovrebbero capire che un attento monitoraggio della salute e del comportamento del loro bambino è obbligatorio dopo il test alla tubercolina.

Se ha domande da porre al medico, si prega di chiedere loro nella pagina di consultazione. Per fare ciò, fare clic sul pulsante:

Un bambino ha manta se ha il naso che cola

Cari lettori, oggi considereremo la domanda se sia possibile fare manta con il raffreddore. Imparerai quanto tempo deve passare dopo un completo recupero, se decidi di rifiutare la procedura a causa della presenza di sintomi del raffreddore nel corpo.

Mantu

Questo test è un test immunologico, consente di determinare l'infezione del corpo di un bambino con un bacillo tubercolare. Test della tubercolina - un metodo diagnostico di ricerca, effettuato mediante somministrazione sottocutanea di tubercolina.

Il risultato è stimato in tre giorni. Sotto forma di "pulsanti" è determinata da una reazione positiva o negativa alla tubercolosi. Deve essere chiaro che la manta non è un vaccino. I batteri vivi non entrano nel corpo del bambino.

Questo studio consente di rilevare la presenza di anticorpi al bastoncino Koch.

Naso che cola

Il muco, che viene prodotto nei passaggi nasali, impedisce la penetrazione di microrganismi patogeni, l'essiccazione della cavità. Abbondante secrezione di sostanza mucosa, moccio indica la presenza di un processo infiammatorio nel rinofaringe, è un naso che cola.

Può verificarsi in modo indipendente, ad esempio a causa di ipotermia, o essere il risultato di una reazione allergica, oppure può fungere da sintomo concomitante di una malattia virale.

Non dimenticare che i bambini hanno ancora strutture interne insufficientemente formate dell'ugello. Stretti passaggi nasali impediscono il deflusso intenso del muco.

La natura prolungata di un naso che cola può causare complicazioni.

Prova e rinite

Test della tubercolina somministrati al cucciolo in un asilo o scuola, o durante la visita alla clinica. Non è raro che un bambino abbia segni di raffreddore, quando arriva il momento di testare. Alcuni genitori accettano la manta, anche in presenza di un raffreddore dovuto al fatto che non vogliono andare in clinica da soli. Sono molto più facili che la procedura sia stata eseguita a scuola. Tuttavia, si deve tenere presente che una forte allergia o infezione virale può essere una controindicazione a questa procedura. Se a un bambino viene dato un mantello in questa condizione, il risultato può essere considerato affidabile? In tali casi, è consigliabile contattare il pediatra in modo che possa identificare la causa della rinite. Solo il medico sarà finalmente in grado di decidere se eseguire questa procedura ora o meglio per posticiparla fino al momento del recupero.

Prima di decidere di tenere la manta, è meglio assicurarsi che il bambino sia completamente sano:

  • nessuna temperatura elevata;
  • niente tosse, naso che cola;
  • pelle pulita;
  • la respirazione è regolare;
  • buon appetito;
  • bambino attivo;
  • ha un sonno profondo.

Se il bambino è stato recentemente ammalato e anche al momento non ci sono sintomi caratteristici di un raffreddore, è comunque consigliabile attendere un po '. Ufficialmente, un naso che cola non è una controindicazione per tenere manti. Tuttavia, si dovrebbe tenere presente che la rinite può essere un sintomo di un processo più serio nel corpo. Un campione in questa condizione può provocare un risultato falso positivo o falso negativo.

Quando mio figlio ha sintomi di raffreddore, in particolare un naso che cola, mentre è il momento di fare manta, allora rifiuto questa procedura fino al completo recupero. L'anno scorso è esattamente quello che ci è successo. Il dottore ha detto che non c'è nulla di terribile in questo, e puoi essere diagnosticato. Ma ho deciso di non rischiare, ho scritto un rifiuto alla scuola e poi, due settimane dopo il mio pieno recupero, ho portato mio figlio in clinica per una manta test. Penso che non abbia senso seguire questa procedura se ci sono sintomi di raffreddore perché il risultato potrebbe essere inaffidabile.

Mantoux e il comune raffreddore

Un raffreddore è solitamente causato da virus o un'infezione mista. Ciò avvia una serie di processi infiammatori del sistema respiratorio. si pone:

  • tosse;
  • naso che cola;
  • la temperatura può salire;
  • la membrana mucosa inizierà a gonfiarsi;
  • possibile intossicazione del corpo.

In questo caso, la manta test non può essere eseguita. Il risultato in questo stato potrebbe essere falso positivo. Solo con una ipertermia aumenta la sintesi di bradichinina, istamina, caratteristica di una reazione allergica.

Rinite dopo il test

La comparsa di una rinite dopo il trattamento della manta può indicare sia un effetto collaterale sia il fatto che al momento della diagnosi il bambino fosse già portatore di un'infezione virale o che fosse direttamente suscettibile agli allergeni. In ogni caso, il verificarsi di un tale effetto collaterale deve essere segnalato al medico. Sarà in grado di esaminare il bambino e determinare l'eziologia di un raffreddore, se necessario, prescrivere farmaci.

Periodo di recupero

Se non è stata eseguita una manta con tosse e naso che cola al bambino, hai deciso di posticipare questa procedura fino al completo recupero, quindi quanto tempo ci vorrà per eliminare completamente il corpo dai virus? Infatti, spesso in assenza di manifestazioni esterne, l'infezione può ancora persistere. Si ritiene che sia meglio attendere 14 giorni, non meno, in alcuni casi un mese, due, ad esempio, con polmonite. Per assicurarti che il bambino sia veramente in buona salute e che non rimanga traccia di virus, puoi prendere un CBC.

alternativa

In situazioni in cui non è possibile eseguire un test alla tubercolina, gli esperti possono suggerire un'altra opzione.

  1. Diaskintest. Si basa sull'introduzione dell'allergene tubercolare (ricombinante) per via intracutanea. È lui che provoca lo sviluppo della reazione del sistema immunitario.
  2. Analisi clinica del sangue. La conferma della tubercolosi può essere indicata da un'alta crescita di neutrofili segmentati e di bastoncelli, con un basso livello di monociti e linfociti, un aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti.
  3. Test Quantiferon.
  4. Reazione a catena della polimerasi per la determinazione del DNA dei bastoncini di Koch.

Fai o non manta con un bambino freddo - il tuo diritto. Cerca sempre di consultare un dottore in anticipo. Ricorda che è meglio testare quando il bambino è completamente sano e non ci sono segni di un raffreddore o di una malattia allergica.

È possibile fare la manta con la rinite: il consiglio del pediatra

Qual è il test di Mantoux? Con questo test, viene determinata la risposta all'antigene della tubercolosi. Questa procedura viene eseguita regolarmente per i bambini di età inferiore a uno. Questo è fatto per prevenire le malattie e la diffusione della tubercolosi. È possibile fare Mantu con il raffreddore? Questa domanda è descritta in dettaglio nell'articolo.

Come funziona?

Tutti sono abituati a credere che Mantoux sia un'inoculazione. Ma in realtà è un processo. Questo è un test della pelle. Questa iniezione consente di determinare in che modo il corpo reagisce all'agente causativo della tubercolosi. Alla nascita, il bambino viene vaccinato contro la tubercolosi, il vaccino si chiama BCG. Il test di Mantoux è un modo per rilevare la presenza di infezione da tubercolosi nel corpo.

Una reazione positiva al test significa che il corpo è infetto da Mycobacterium tuberculosis, ma questo non significa che il bambino sia malato. Questi bambini sono a rischio. Pertanto, è necessario un attento monitoraggio della loro salute per diversi anni.

Chi fa il test di Mantoux?

Questo test è fatto per i bambini all'età di uno, se i genitori non hanno abbandonato la procedura firmando un rifiuto scritto.

Mantoux viene fatto regolarmente, una volta all'anno. I bambini sono considerati più a rischio di contrarre la tubercolosi. Una volta all'anno, il test di Mantoux viene fatto a tutti i bambini in età scolare. Ma la procedura è controindicata in:

  • la presenza di malattie della pelle;
  • la presenza di reazioni allergiche;
  • malattie come: SARS, infezioni respiratorie acute, influenza;
  • malattie croniche nella fase acuta.

Se uno qualsiasi di questi fattori è presente, il test viene ritardato fino a quando il bambino non è completamente guarito.

Come viene valutata la reazione del campione?

Dopo 72 ore, il medico controlla la risposta al campione. Questo è fatto usando un righello. Esistono due tipi di reazioni: arrossamento della pelle o presenza di papule (una parte della pelle leggermente sollevata nel sito di iniezione).

  1. Negativo: nessuna reazione, punto non più di un millimetro.
  2. Dubbi - la dimensione di due o quattro millimetri, lieve rossore o compattazione sotto forma di papule.
  3. Positivo debole: diametro delle papule da cinque a nove millimetri.
  4. Positivo - dimensioni da dieci a quattordici millimetri.
  5. Positivo molto pronunciato - dimensione della papula da quindici a sedici millimetri.
  6. Un'altra reazione al test di Mantoux è nettamente positiva (i papuli hanno una dimensione maggiore di diciassette millimetri).

È possibile fare Mantu con il raffreddore?

Il naso che cola nei bambini si verifica spesso. È di origini diverse. Può essere un raffreddore, influenza o una reazione allergica a qualsiasi cosa. Per capire se è possibile fare a freddo un Mantoux, è necessario prima determinare la natura del verificarsi della rinite.

Se un naso che cola è associato a allergie, allora ha senso programmare un test per un altro periodo dell'anno. Se c'è una reazione per tutto l'anno, anche con sintomi come moccio, starnuti e tosse, ma in assenza di temperatura può essere fatto un campione.

Se un pediatra ha diagnosticato un raffreddore in un bambino a causa di una malattia infettiva, è preferibile posticipare il test per la tubercolosi.

Perché è meglio non fare con un raffreddore?

Non succede niente, ma i risultati del test potrebbero essere errati. Il test di Mantoux è molto importante perché aiuta a rilevare la presenza della malattia nelle sue fasi iniziali. Pertanto, i risultati devono essere accurati. Se c'è una malattia infettiva, naso che cola, febbre, allora in questo caso l'immunità dirige tutta la sua forza per combattere la malattia. Per prima cosa è necessario attendere che il bambino si riprenda completamente e solo dopo di ciò eseguire il test. Mentre questa procedura viene eseguita una volta all'anno, il trasferimento del tempo per due settimane non sarà critico.

È possibile fare Mantu con il raffreddore? Komarovsky consiglia

Questa è una domanda che spesso preoccupa i genitori, perché la preoccupazione principale per le mamme e i papà è la salute del bambino. Non tutti i genitori sanno se è possibile o impossibile, e alcuni esperti non sono d'accordo su questo argomento. Mantu non è un vaccino, non una vaccinazione, ma solo un test. Tuttavia, per ottenere il risultato giusto, il bambino deve essere completamente sano.

È possibile fare un bambino Mantou in un raffreddore? Non puoi rispondere esattamente. Questa decisione, ovviamente, è fatta solo dai suoi genitori.

Sebbene, secondo il parere del dott. Komarovsky, in nessun caso questa procedura debba essere trascurata. In Russia, e fino ad oggi, il pericolo di infezione con una malattia così grave come la tubercolosi rimane. Secondo le regole, il test di Mantoux deve essere eseguito annualmente e contemporaneamente. Ma se il bambino ha un naso che cola e i genitori vogliono giocare sul sicuro, allora può essere fatto più tardi, in una settimana.

Parere dei medici sulla questione che interessa

I medici affermano che non vi è alcuna connessione tra il test di Mantoux e lo stato del bambino. E alla domanda dei genitori se sia possibile inoculare il Mantoux a freddo, rispondono positivamente. Tuttavia, non ci sarà alcun beneficio da tale test.

Poiché il corpo del bambino sta combattendo attivamente l'infezione, il risultato del test sarà distorto. E, come dimostra la pratica, i bambini possono sperimentare una reazione allergica al campione o i sintomi di una malattia infettiva esistente aumenteranno.

Effetti collaterali

Il bambino può avere altri effetti collaterali, che sono i genitori:

  • aumento della temperatura;
  • nausea, vomito;
  • mal di testa;
  • debolezza generale;
  • forte prurito al sito di iniezione;
  • allergie cutanee;
  • tosse dopo il test.

Allo stesso tempo, un naso che cola è la reazione più comune del corpo di un bambino a un test alla tubercolina.

Perché alcuni medici dicono che puoi fare la procedura? Quali sono i fattori "per"?

Quindi è possibile fare la reazione di Mantoux al freddo? È meglio posticipare la procedura in un momento in cui il bambino è completamente sano.

Un naso che cola è uno dei sintomi di ARD, l'agente causale di cui sono batteri diversi dalla tubercolina, iniettati sotto la pelle per testare il sistema immunitario. Tuttavia, qualsiasi sforzo sul sistema immunitario che resiste alla malattia al momento del test influenzerà il risultato. Forse il risultato sarà sbagliato. In presenza di una testa fredda, un'iniezione può influenzare l'immunità del bambino, indebolendola e compromettendo la salute.

Mantu non è un metodo accurato per determinare la malattia, l'aggiunta sotto forma di fattori come un'infezione virale renderà più difficile identificare i risultati di un test alla tubercolina. Considerando tutto ciò, è meglio attendere il recupero e solo dopo di ciò eseguire il test.

Le opinioni dei medici su questo tema divergono finora. Alcuni ritengono che, poiché il test di Mantoux non è un vaccino, non può avere un impatto negativo sul corpo del bambino, quindi la tosse e il moccio non rappresentano una controindicazione.

Argomenti "contro"

Altri medici ritengono che il test debba essere eseguito solo quando il bambino è completamente sano. Poiché la presenza di eventuali virus nel corpo può distorcere il risultato.

Sulla questione se sia possibile fare un test di Mantou con un raffreddore, non si può dare una risposta definitiva. La reazione può essere positiva in un bambino con un raffreddore e in uno sano. Se la risposta al test è discutibile, il medico può ordinare di ripetere il test.

Paure dei genitori che potrebbero esserci complicazioni dopo il test, per lo più artificiose. Il test della tubercolina viene introdotto nel corpo in quantità molto piccole, incapace di causare danni al bambino.

Piccola conclusione

Ora sai tutto ciò che è importante per il test di Mantoux. Esistono, naturalmente, altri metodi alternativi per rilevare la tubercolosi. Tuttavia, il test di Mantoux è l'unico metodo ufficialmente riconosciuto. E finora nessun altro studio può sostituirlo.

Mantoux a un raffreddore: è pericoloso fare un'iniezione a un bambino malato?

Per scoprire se la manta è possibile nel comune raffreddore, è necessario familiarizzare con le informazioni complete relative al test della tubercolina. Tutti sanno che la rinite a volte causa complicazioni dopo le vaccinazioni. Ma tutto dipende dall'immunità del bambino, dalle caratteristiche di un particolare organismo e ereditarietà. Pertanto, solo un pediatra sarà in grado di dire con certezza se un uomo è autorizzato a iniettare un bambino con alcuni sintomi della malattia o meno.

Test della tubercolina: perché lo fanno?

Tutti i bambini a scuola sono fatti di mantello per studiare la reazione del sistema immunitario alla bacchetta di Koch, che causa la tubercolosi. Il test alla tubercolina viene iniettato sotto la pelle. L'iniezione contiene il dosaggio minimo di antigene derivato da batteri patogeni. Entro 3 giorni dopo l'iniezione, il bambino viene osservato e viene valutata la condizione della pelle nel sito di iniezione.

Affinché i risultati degli studi siano considerati corretti, i bambini non devono pettinare la manta per 72 ore e inoltre non lasciare che il liquido penetri sulla pelle. Il sito di iniezione non viene trattato con antisettici, come perossido di idrogeno, verde brillante. Inoltre, non è bloccato con un cerotto, perché l'intervento esterno può distorcere i risultati del test.

Il medico valuta il diametro della papula, cioè il sito di iniezione. Dalla dimensione del punto infiammato, è possibile determinare se il bambino ha l'immunità al bacillo tubercolare o meno. Il campione non può danneggiare i bambini, se si seguono tutte le regole di precauzione. Pertanto, in caso di rinite, non è ancora raccomandato fare manta per evitare spiacevoli effetti collaterali.

Come si verifica il test alla tubercolina?

Dopo l'iniezione sottocutanea di tubercolina nella pelle, si forma un'infiammazione specifica, causata da cellule del sistema immunitario. Le particelle di micobatteri causano il flusso di linfociti nel sito di danno tissutale.

Se il bambino ha già avuto micobatteri tubercolari, il test alla tubercolina attirerà un gran numero di agenti protettivi e il processo infiammatorio sarà più pronunciato. In questa forma di realizzazione, è possibile dichiarare una reazione positiva alla manta. Misurare il diametro della papula e la sua densità, determinare l'intensità del sistema immunitario per il bacillo del tubercolo.

La reazione alla manta è considerata uno dei tipi di manifestazioni allergiche, poiché la tubercolina è più correlata agli allergeni che agli antigeni a pieno titolo. Pertanto, se il bambino ha sintomi di allergia o ha una tendenza nei loro confronti, ciò influenzerà i risultati del test.

I fattori che distorcono i risultati della manta includono:

  • Cambiamenti patologici cronici
  • Malattie infettive trasferite (di recente)
  • Età del bambino
  • Immunità ai micobatteri (non alla tubercolosi)
  • Disturbi dell'iniezione
  • Memorizzazione errata del campione
  • L'uso di uno strumento di scarsa qualità

Pertanto, anche con una reazione positiva dell'organismo del bambino alla manta, non è ancora possibile garantire che sia infetto da un bacillo tubercolare. Per effettuare una diagnosi accurata, saranno necessarie procedure diagnostiche aggiuntive. Il medico invierà il bambino alla fluorografia, farà la semina dell'espettorato, ecc.

Ma il risultato negativo della manta non significa che il bambino non abbia un bastoncino Koch al 100%. Ci sono casi in cui in presenza di tubercolosi del micobatterio nei bambini non vi è alcuna reazione positiva. Ciò è dovuto ai seguenti motivi:

  • L'immunità non può rispondere agli stimoli.
  • Il bambino è stato infettato negli ultimi 2,5 mesi.
  • Il bambino non ha ancora 0.5 anni, il suo corpo non produce una risposta adeguata

Pertanto, al fine di rispondere alla domanda: "E 'possibile fare manta con il raffreddore?", Va ricordato che le infiammazioni infettive in un bambino causeranno un risultato errato di un test alla tubercolina. Cioè, non ha senso iniettare, se è noto che è impossibile stimare l'esatta condizione del corpo del bambino. Inoltre, Mantoux può ridurre l'immunità di un bambino malato, causando complicazioni di una patologia ORL.

Valutazione manta

Il risultato dell'iniezione di un test alla tubercolina viene valutato in base alla dimensione e alla densità della papula. Le definizioni possono essere le seguenti:

  • Fino a 1 mm - campione negativo
  • Meno di 4 mm - dubbioso
  • 5-15 mm - un risultato positivo, il bambino ha immunità contro i bacilli tubercolari
  • Più di 17 mm con ulcere e ulcere: il campione è troppo pronunciato

Oltre a una singola valutazione della manta, vengono eseguiti anche i risultati comparativi dell'iniezione. Se durante lo studio dell'organismo l'anno scorso, il bambino aveva un diametro più piccolo della papula, e nel presente è aumentato di 6 mm, allora questa condizione è chiamata il giro del campione. Ciò significa che negli ultimi mesi i bambini sono stati infettati da un bacillo tubercolare.

Ma un tale risultato sarà positivo solo dopo l'esclusione di manifestazioni allergiche in un bambino, l'infiammazione infettiva posticipata e la recente vaccinazione BCG.

Complicazioni dopo la manta

Non è raro che i bambini abbiano complicanze a seguito di un test alla tubercolina. Il più comune di questi sono i sintomi allergici. Sebbene la manta non sia un vaccino, può causare effetti collaterali. Questi includono i seguenti sintomi:

  • Nausea, vomito
  • mal di testa
  • Alta temperatura
  • Naso che cola, tosse
  • Allergia sotto forma di eruzione cutanea, prurito al sito di iniezione
  • Capogiri, cambiamenti nelle feci

Il naso che cola dopo la manta è una complicazione abbastanza frequente. I mocciosi vengono tenuti in un bambino per un breve periodo di tempo, ma non prestare attenzione a questo non ne vale la pena. È molto importante valutare con precisione i cambiamenti nella salute e nel comportamento del bambino dopo un test alla tubercolina.

Controindicazioni per manta

Se un bambino ha un naso che cola o una tosse, allora il test alla tubercolina può causare gravi conseguenze negative. Soprattutto se la secrezione nasale è causata da un agente infettivo che riduce già la capacità del sistema immunitario di combattere altri antigeni.

È severamente vietato fare manta se i bambini sono preoccupati per la tosse. A differenza della rinite, indica l'insorgenza del processo infiammatorio nel tratto respiratorio inferiore. Vale a dire, la tubercolosi si sviluppa nei polmoni, quindi il test e la tosse sono incompatibili. Se la rinite può fare manta, allora è rigorosamente controindicato in caso di malattie dell'apparato respiratorio.

In alcuni casi, i medici insistono nell'iniezione di un test alla tubercolina, anche se il bambino viene liberato da altri tipi di vaccinazione. Ciò è dovuto al fatto che la manta non è un vaccino completo. Ma i genitori dovrebbero capire che l'introduzione di agenti patogeni nell'organismo malsano dei bambini non può passare senza lasciare traccia, ma, molto probabilmente, causerà complicazioni.

Per evitare conseguenze negative dopo l'introduzione del test alla tubercolina, è meglio attendere fino al completo recupero del bambino. Solo in questo caso, la manta non sarà pericolosa per la salute del bambino.