Diagnosticare e rilevare la polmonite nei bambini?

La polmonite è considerata una malattia piuttosto grave per le persone di tutte le età. Spesso la sua diagnosi è ostacolata da sintomi inespressi - all'inizio del suo sviluppo, la lesione è più simile a un banale ARVI.

Per questo motivo, molti pazienti vanno dal medico con una fase di corsa, che aumenta la probabilità di non solo complicazioni pericolose, ma anche la morte. Pertanto, anche con un semplice raffreddore, si consiglia di contattare un pneumologo, uno specialista in patologie polmonari, per assicurare un rilevamento accurato della malattia.

Dovrebbe essere chiaro che la diagnosi di polmonite nei bambini ha le sue caratteristiche, quindi dovresti considerare attentamente le attività che salveranno la vita del bambino.

Tipi di malattia e fattori di sviluppo

L'infiammazione dei polmoni è contagiosa. Può verificarsi a causa di attività eccessiva di virus, batteri, in rari casi, l'influenza dei funghi. Di conseguenza, il bambino può soffrire di polmonite di varia natura, a seconda di quale sia determinato non solo il successivo trattamento, ma anche la successiva diagnosi con predizione.

Quindi, con una separazione simile di polmonite nei bambini ha le seguenti origini:

  1. Virus. Il più comune è il 60% dei casi totali di infiammazione. In questo caso, il modo più semplice è trasferito e non richiede alcun trattamento specifico - è sufficiente usare medicine standard.
  2. Batterica. Questo modulo rappresenta circa il 37%. Può apparire indipendentemente o se accompagnato da altre lesioni. È necessaria la terapia antibiotica.
  3. Fungine. La varietà più rara non supera il 3%. Tuttavia, è estremamente pericoloso. Nei bambini, di solito si verifica a causa dell'inadeguatezza delle misure terapeutiche con l'uso di antibiotici.

Inoltre, la polmonite può essere unilaterale - solo un lato del polmone è interessato e bilaterale - il processo infiammatorio può essere osservato in entrambe le parti dell'organo.

Il principale fattore nella formazione di un processo infiammatorio nei polmoni è una complicazione di un'altra malattia respiratoria: ad esempio, angina, laringite, bronchite e sinusite. Nella maggior parte dei casi, la polmonite si verifica a causa dell'accumulo di muco nei bronchi e nei polmoni, impedendo la normale ventilazione.

I bambini sono più inclini alla malattia. Con il raffreddore nei bronchi si formano e rimangono quantità copiose di muco. A causa di muscoli respiratori insufficientemente sviluppati, è difficile per un bambino liberarsene. Di conseguenza: a causa di disturbi nella ventilazione dei polmoni, i batteri e i virus proliferano attivamente, il che porta infine a processi infiammatori.

Sebbene si ritenga che la polmonite abbia inizio a causa del grave decorso di qualsiasi malattia respiratoria, vale la pena considerare il fatto che l'infiammazione polmonare può derivare da una malattia di qualsiasi natura:

  • intossicazione alimentare;
  • bruciatura chimica;
  • problemi del sistema cardiovascolare;
  • lesioni meccaniche e altro

Contrariamente alla credenza popolare, i polmoni svolgono non solo la funzione respiratoria, fornendo ossigeno a tutto il corpo. Inoltre, questo corpo esegue le opzioni di un filtro, aiutando a pulire il sangue.

Tale attività è attivata ai primi sintomi della presenza di microrganismi patogeni. Diventa ovvio che gli elementi dannosi nel processo di filtrazione si depositano sui polmoni e quindi intasano l'organo, causando disturbi nella ventilazione ottimale di alcune parti della struttura. Poi tutto diventa standard: i microbi stanno esplodendo, contribuendo alla formazione di processi infiammatori.

Diagnosi: caratteristiche e complessità della procedura

La polmonite è caratterizzata dalla presenza di tosse, nonché da altre manifestazioni sintomatiche di malattia respiratoria acuta: una temperatura abbastanza alta - 38-40 gradi, che può durare per diversi giorni, mentre è molto difficile abbatterlo. Considerando, ad esempio, la bronchite, la temperatura non supera i 38 gradi e diminuisce per oltre 3 giorni.

Quando i primi sintomi di un raffreddore si verificano in un bambino, i genitori sono invitati a visitare il pediatra che partecipa. In futuro, condurrà una diagnosi superficiale e allo stesso tempo determinerà la direzione appropriata per il pneumologo per l'esame.

L'obiettivo iniziale della diagnosi è identificare in una persona con manifestazioni di malattia respiratoria acuta una violazione delle prime vie respiratorie. Allo stesso tempo, sono caratterizzati da alcuni segni che possono essere facilmente stabiliti dopo l'esame del bambino:

  1. Il processo respiratorio può essere un po 'rallentato o, al contrario, accelerato. C'è anche una retrazione delle superfici pieghevoli del torace.
  2. Il suono della percussione si accorcia.
  3. Esistono sibili di vario tipo: secco, umido.

Il prossimo obiettivo della procedura diagnostica è stabilire le differenze tra polmonite e bronchite - di solito una lesione virale del tratto respiratorio inferiore. Una delle manifestazioni chiave della polmonite è l'aumento della respirazione. Può essere osservato a causa del fatto che il processo infiammatorio ha interessato parti significative dei tessuti dell'organo.

Questo sintomo può essere preso in considerazione solo quando si diagnostica una diagnosi se sono esclusi i sintomi di ostruzione, tipici della groppa e della bronchite. In particolare, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito i principali indicatori della frequenza respiratoria per 1 minuto a seconda dell'età del bambino, caratteristica della polmonite:

  1. Da 0 a 2 mesi: oltre 60.
  2. Da 2 mesi a 1 anno: oltre 50.
  3. Da 1 a 4 anni: la frequenza respiratoria supera i 40 anni.

L'ostruzione bronchiale consente di stabilire l'assenza di una tipica forma acquisita in comunità con elevata precisione - polmonite pneumococcica, streptococco con la partecipazione di una biella emofilica.

L'ostruzione di questo tipo è una manifestazione di specie atipiche e si trova solo nelle infezioni nosocomiali.

Per quanto riguarda l'accorciamento del suono della percussione, la sua assenza non esclude la presenza di polmonite, poiché tale sintomo si verifica solo nel 50% dei casi. La stessa incertezza vale per e:

  1. Per sibilanti bubbling e crepitus, che si trovano sopra il sito di lesione.
  2. Al respiro indebolito del tipo bronchiale.

Cioè, anche se sono stati identificati nel processo di diagnosi, questo non è un motivo sufficiente per determinare con precisione la presenza di polmonite. Ad esempio, più del 50% dei pazienti con una forma tipica della malattia nel periodo acuto non ha alcun respiro sibilante.

Inoltre, con una considerazione diversa, se il respiro sibilante può essere trovato in entrambe le parti del polmone, allora questo è più vero per la bronchite, ma non per la polmonite. Poiché l'infiammazione dei polmoni può essere osservata rantoli secchi solo nel 10% dei casi e bagnati - solo in ogni quarto paziente, e sono spesso asimmetrici.

Come si può notare, è impossibile determinare la diagnosi esatta con tali parametri. Pertanto, viene presa in considerazione la presenza di sintomi e il grado della loro manifestazione, che è una base sufficiente per inviare un bambino malato a sottoporsi a test di laboratorio.

Diagnosi differenziale di polmonite

La polmonite nella maggior parte dei casi è differenziata dalle infezioni virali respiratorie acute, dalla bronchite acuta e dalla bronchiolite - è sullo sfondo di tali malattie che si forma la polmonite.

La SARS è accompagnata da intossicazione del corpo, diminuzione della salute, sensazioni spiacevoli nel rinofaringe, febbre nel primo stadio della malattia. La temperatura corporea ritorna normale nella maggior parte dei pazienti durante i primi tre giorni. Sono esclusi i cambiamenti fisici e radiologici nei polmoni.

La bronchite acuta si forma accompagnata da ARVI. Per lui, la sintomatologia che definisce sta in questi momenti:

  • alta temperatura corporea;
  • tosse secca, che poi diventa umida;
  • dispnea assente;
  • la percussione imposta il suono in scatola;
  • il processo respiratorio può diventare difficile, ci sono alcuni dispersi sibilanti in entrambe le parti del polmone - possono cambiare o scomparire del tutto dopo aver tossito.

Quando l'analisi a raggi X determina l'amplificazione dell'immagine polmonare, riducendo la struttura delle radici di un organo. I cambiamenti clinici e radiologici locali sono esclusi.

La bronchiolite di solito si verifica nei bambini fino a 12 mesi. La diagnosi di polmonite acuta è ostacolata proprio a causa di questa malattia.

In termini di gravità delle manifestazioni e della gravità dei segni clinici di intossicazione e disturbi del processo respiratorio, la bronchiolite è quasi identica ai risultati della forma acuta. Quando si considerano le seguenti caratteristiche si può notare:

  • il quadro iniziale è formato proprio dall'insufficienza respiratoria, che stabilisce solo la gravità della malattia;
  • c'è una grave mancanza di respiro, che è accompagnata da movimenti dei muscoli ausiliari;
  • può verificarsi enfisema;
  • spesso, alla cianosi non si aggiunge solo insufficienza polmonare ma anche cardiaca;
  • Durante l'ascolto, è possibile rilevare un gran numero di sibili sparsi di un tipo di bolla fine.

Per quanto riguarda le differenze con la polmonite, non ci sono cambiamenti locali nell'organo in caso di bronchiolite, e non ci sono processi infiammatori del parenchima polmonare che possono essere rilevati dopo l'analisi a raggi X.

Confrontando queste malattie e identificando la presenza di sintomi specifici, uno specialista può determinare la lesione, il suo stadio e il tipo con elevata precisione.

analisi

Le caratteristiche della diagnosi visiva della polmonite nei bambini per identificare la malattia non sempre aiutano.

Pertanto, oltre ad esaminare il bambino, ascoltare i polmoni e toccare il torace, il medico si affida anche ai risultati:

  1. Esami del sangue di laboratorio
  2. Esame a raggi X.
  3. Caratteristiche biochimiche.

Un semplice esame del sangue dal dito del paziente consente di stabilire la presenza di processi infiammatori nei polmoni. Questa lesione viene rilevata attraverso la determinazione di un numero maggiore di leucociti e linfociti. Inoltre, è un componente importante del tasso di sedimentazione degli eritrociti.

Un gran numero di globuli bianchi indica un'infiammazione batterica. Se c'è un'intossicazione generale dell'organismo, allora è possibile notare l'ingrandimento delle forme a forma di bastoncello.

Il sistema immunitario umano reagisce alla comparsa di microrganismi dannosi, il che porta ad un aumento della produzione di linfociti - producono solo corpi che distruggono le formazioni virali. Usando questi indicatori, si può indirettamente distinguere tra origine batterica e virale della polmonite. Per determinare la capacità del sangue di viscosità utilizzando il parametro di velocità di eritrosedimentazione. Permette di impostare l'altezza della colonna di globuli rossi sul fondo del capillare, che si forma in un'ora.

Quando un'eccessiva concentrazione di elementi tossici derivante dall'attività nociva dei microrganismi sulle cellule e la risposta alle loro azioni del sistema immunitario, il liquido ematico aumenta. Questa è la ragione per l'aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti. Normalmente, questa cifra non supera i 15 mm all'ora. Mentre con la polmonite, può superare i 45 mm all'ora.

L'ESR per un medico è considerato il parametro principale per determinare il decorso della malattia. Viene anche utilizzato per identificare la qualità della terapia con antibiotici.

Utilizzando analisi biochimiche, è possibile stabilire una valutazione dell'impatto dell'attività dannosa della malattia su altre strutture. Ad esempio, un livello elevato di acido urico ci consente di parlare del malfunzionamento dei reni. Con un alto numero di enzimi epatici, possiamo parlare della distruzione degli epatociti.

È importante capire che l'accesso tempestivo a un medico consente di evitare complicazioni multiple. Ma allo stesso tempo è ovvio e necessario diagnosticare la malattia qualitativamente, poiché non tutti i dottori sono in grado di stabilire la presenza di polmonite. Pertanto, vengono utilizzati test specifici per una diagnosi accurata, che consentono di determinare la polmonite e iniziare un trattamento obbligatorio.

Come riconoscere la polmonite in un bambino?

La polmonite è una malattia infettiva acuta che colpisce le parti inferiori dei polmoni ed è caratterizzata da accumulo di essudato negli alveoli, infiltrazione dei tessuti e disturbi della funzione respiratoria. La malattia nei bambini ha le sue caratteristiche, può spesso essere accompagnata da varie complicazioni. Pertanto, i genitori dovrebbero conoscere i principali sintomi e metodi per diagnosticare la polmonite nei bambini al fine di sospettare la malattia nel tempo.

Segni di polmonite nei bambini

Convenzionalmente, i sintomi della polmonite nei bambini possono essere suddivisi in anticipo e in ritardo, a seconda del periodo in cui sono sorti. Di regola, la malattia si sviluppa a seguito di altre patologie degli organi respiratori, per esempio la SARS, l'influenza, quindi le manifestazioni cliniche possono essere osservate nei giorni 5-7 del loro corso. A volte questo periodo è ridotto a due giorni. Un tale inizio è caratteristico della polmonite acquisita in comunità.

Per quanto riguarda le forme ospedaliere della malattia, si sviluppano tre giorni dopo che il bambino entra nell'ospedale. Il quadro clinico di tale polmonite non è diverso da quello non ospedaliero.

Di regola, i primi sintomi di polmonite nei bambini sono i seguenti:

  • violazione della condizione generale: pianto, perdita di appetito, debolezza;
  • difficoltà nella respirazione nasale, naso che cola;
  • tosse e può essere sia secca che bagnata, a volte questo sintomo è completamente assente;
  • una febbre che dura almeno 3 giorni;
  • un rossore su una delle guance;
  • aumento della sudorazione.

Con la polmonite, il bambino ha debolezza, febbre, tosse

I sintomi di cui sopra possono non sempre indicare lo sviluppo di polmonite, in quanto sono caratteristici di altre malattie dell'apparato respiratorio. Tuttavia, quando si verificano, è necessario cercare immediatamente l'aiuto di un medico per stabilire correttamente la diagnosi ed eseguire un trattamento tempestivo.

Se la polmonite progredisce, oi genitori non cercano aiuto medico per diversi giorni dall'inizio della malattia, il bambino sviluppa insufficienza respiratoria, il funzionamento degli organi interni, in particolare del cuore e dei vasi sanguigni, è disturbato.

In questa fase, la polmonite è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • completo rifiuto di mangiare;
  • cianosi (blu) del triangolo naso-labiale, che è notevolmente migliorata durante il pianto, succhiando il seno dal bambino;

La cianosi del triangolo naso-labiale si verifica spesso con polmonite nei bambini

I movimenti respiratori aumentati sono sempre caratteristici della polmonite, ma il loro numero dipende dall'età del bambino, ed è importante che i genitori sappiano quanto è il tasso di respiri durante la malattia.

Corrispondenza del numero di respiri in caso di malattia all'età del bambino - tavolo

Età del bambino

Il numero di respiri per 1 minuto con polmonite

L'infiammazione dei polmoni nei bambini progredisce molto rapidamente, quindi i genitori dovrebbero notare i segni patologici in modo tempestivo e consultare immediatamente un medico, perché il bambino spesso ha una malattia grave ed è accompagnato da complicazioni.

Durante l'auscultazione dei polmoni, è possibile ascoltare rantoli sparsi bagnati e secchi. Inoltre, la polmonite può verificarsi in diverse forme, a seconda della vastità del processo patologico, del tipo di agente patogeno, e quindi i suoi sintomi saranno in qualche modo diversi.

Caratteristiche del flusso di varie forme di polmonite

Data la localizzazione del fuoco infiammatorio e le sue dimensioni, la polmonite è divisa in diverse forme.

Segni clinici di varie forme della malattia - tabella

Nei neonati può verificarsi frequente rigurgito.

La polmonite interstiziale richiede un trattamento immediato, poiché spesso diventa la causa della fibrosi polmonare e può essere trasformata in un processo cronico.

Inoltre, la clinica di polmonite nei bambini dipende dal tipo di patogeno che ha provocato lo sviluppo di cambiamenti infiammatori nei tessuti dei polmoni. Molto spesso sono microflora virali o batteriche.

Il quadro clinico della forma virale della malattia

L'infiammazione dei polmoni causata da una natura virale è più comune. In questo caso, il bambino ha i seguenti sintomi:

  • aumento significativo della temperatura corporea;
  • dolori muscolari, dolori muscolari;
  • mal di testa;
  • tosse da hacking secco;
  • significativa mancanza di respiro;
  • debolezza, stanchezza.

Caratteristiche di infiammazione batterica dei polmoni

Se la causa della malattia è la microflora batterica, si manifesta clinicamente come segue:

  • ipertermia che raggiunge i 38 gradi;
  • brividi;
  • cianosi della pelle;
  • tachipnea (respirazione superficiale e rapida);
  • dolore al petto;
  • tosse, con un espettorato verdognolo denso;
  • tachicardia;
  • sudorazione eccessiva.

Per distinguere l'eziologia della polmonite solo dai sintomi clinici è impossibile.

Dovremmo anche considerare la forma stafilococcica della malattia, poiché è caratterizzata da un esordio acuto e spesso porta all'insorgenza di complicanze sotto forma di ascesso polmonare.

Nella maggior parte dei casi, questo tipo di malattia viene diagnosticata come infezione nosocomiale. La polmonite da stafilococco fuori dall'ospedale è estremamente rara.

Una caratteristica distintiva di questa forma di malattia è la resistenza del patogeno alla penicillina, che richiede l'uso di altri gruppi di antibiotici per il trattamento. Oltre ai sintomi di cui sopra, il bambino ha una temperatura molto elevata, raggiungendo i 40 gradi. Dura circa 10 giorni ed è scarsamente confuso con farmaci antipiretici. Inoltre, alcuni bambini hanno un disturbo del tratto digestivo.

La variante più pericolosa della malattia è l'assenza di sintomi. In tali casi, la presenza di patologia può essere determinata solo con metodi diagnostici aggiuntivi.

Vale anche la pena notare che a volte i medici parlano di polmonite "stupida". È caratterizzato dal riempimento dei polmoni con l'essudato infiammatorio, in conseguenza del quale esiste una sintomatologia che indica lo sviluppo di questo disturbo, tuttavia è difficile identificare eventuali cambiamenti durante la percussione o l'auscultazione.

Come funziona la forma atipica della malattia

La polmonite atipica è chiamata polmonite causata dalla microflora, che non è tipica per questa malattia. Questo include:

La forma atipica della malattia viene spesso diagnosticata tra i bambini. È accompagnato da sintomi come:

  • debolezza, debolezza;
  • perdita di appetito;
  • tosse da hacking secco;
  • aumento della temperatura corporea fino a 40 gradi;
  • iperemia della gola;

Con la polmonite atipica, è spesso possibile rilevare arrossamento della gola.

Se sospetti lo sviluppo di polmonite atipica, devi condurre uno studio batteriologico che ti permetta di determinare il tipo di agente patogeno e la sua sensibilità ai farmaci antibatterici.

Polmonite radicale

Se il processo infiammatorio copre la radice del polmone, parla di polmonite radicale. Ha le sue caratteristiche nelle manifestazioni cliniche. In genere, sono presenti i seguenti sintomi:

  • tosse secca o umida;
  • un aumento della temperatura - questo sintomo può essere osservato per un lungo periodo, che può causare diagnosi errate di tubercolosi;
  • intossicazione del corpo sullo sfondo delle normali condizioni generali del bambino.

Nell'analisi del sangue per polmonite atipica, è possibile rilevare un aumento della VES (tasso di sedimentazione degli eritrociti), leucocitosi. Nell'immagine a raggi X ci sono aree di oscuramento, che spesso non consentono nemmeno di vedere chiaramente i bordi del cuore.

Il decorso della malattia nei neonati

I neonati spesso hanno una polmonite innata e si sviluppano prenatally, o l'infezione si verifica durante il parto a causa della presenza di infezione nel canale del parto della madre.

Nei neonati, la malattia è particolarmente difficile.

I sintomi della polmonite sono gli stessi, ma a causa della mancanza di immunità persistente, è più pronunciato. In questo caso, anche il rischio di complicanze aumenta in modo significativo.

A volte per salvare la vita di un bambino devi metterlo in terapia intensiva per le misure terapeutiche.

diagnostica

Per confermare la presenza di polmonite in un bambino, è necessario condurre una serie di studi. Prima di tutto, viene utilizzato un esame obiettivo del bambino, che include:

  1. Auscultazione dei polmoni. Durante l'audizione, è possibile rilevare il respiro sibilante. Possono essere asciutti o bagnati. Si osserva anche una respirazione dura e indebolita.

Con polmonite, respiro affannoso, respiro affannoso

Inoltre, il medico deve scoprire come è iniziata la malattia, in quale giorno il paziente ha chiesto aiuto e quali sintomi sono presenti.

Una diagnosi accurata può essere raggiunta solo attraverso l'uso di metodi strumentali, come ad esempio:

  1. Studio radiografico È il metodo principale per la diagnosi di polmonite nei bambini. Consente di determinare l'infiltrato infiammatorio nei polmoni, la sua localizzazione, le dimensioni. Aiuta anche a rilevare l'accumulo di essudato.

Nella polmonite, l'esame radiografico è il più informativo.

Diagnostica differenziale

Secondo i segni clinici, la polmonite è simile a varie malattie degli organi respiratori, pertanto, quando si effettua una diagnosi, la diagnosi differenziale deve essere eseguita con condizioni quali:

  1. Tubercolosi. In questa malattia, una temperatura corporea latente e pigra è subfebrile. Per escludere questa patologia, vengono eseguite una radiografia degli organi del torace e un test della tubercolina. Anche con la tubercolosi nel sangue c'è una diminuzione del livello dei leucociti.

Con l'aiuto del test alla tubercolina, la polmonite può essere distinta dalla tubercolosi

Per escludere le malattie di cui sopra e diagnosticare con precisione la polmonite in un bambino, è necessario condurre tutti gli studi strumentali.

Dottore Komarovsky sulla malattia - il video

I genitori devono essere consapevoli del fatto che quando si presentano i primi segni di polmonite, devono immediatamente consultare un medico. In caso contrario, vi è il rischio di gravi complicazioni da parte degli organi interni, in particolare del cuore e dei vasi sanguigni. Con la rilevazione tempestiva e la terapia correttamente selezionata, la prognosi è favorevole.

Polmonite nei bambini: sintomi di varie forme della malattia e metodi diagnostici

La polmonite è un processo infettivo acuto nei polmoni, in cui i loro componenti più piccoli, chiamati alveoli, sono pieni di fluido infiammatorio. La patologia è abbastanza comune tra i bambini e spesso provoca lo sviluppo di gravi complicanze. Come riconoscere la malattia in un bambino nel tempo e quali metodi diagnostici esistono oggi?

Sintomi di polmonite nei bambini

L'infiammazione dei polmoni è caratterizzata clinicamente allo stesso modo della maggior parte delle malattie infettive, ovvero:

  • febbre;
  • nausea, vomito;
  • diarrea / costipazione;
  • mal di testa;
  • letargia;
  • la lingua indurita;
  • pelle pallida;
  • triangolo nasolabiale blu;
  • tosse;
  • perdita di appetito.

Fai attenzione! Un segno caratteristico dello sviluppo dell'infiammazione dei polmoni è l'insufficienza respiratoria, manifestata da mancanza di respiro e la partecipazione di muscoli ausiliari (gonfiore delle ali del naso, retrazione delle fosse sopraclaveari, spazi intercostali) nell'atto di respirazione. E la dispnea spesso si verifica non solo dopo l'attività fisica, ma anche in uno stato di riposo.

Con la polmonite, l'espettorato si accumula negli alveoli

I primi segni di malessere diventano tipici delle infezioni respiratorie acute:

  • naso che cola;
  • la debolezza;
  • rifiuto di mangiare;
  • temperatura aumentata (in alcuni casi raggiunge i 40 ° C);
  • ansia e capricciosità (nei bambini).

Molto spesso, la polmonite acuta si sviluppa in un bambino che sta avendo un'infezione virale respiratoria acuta o influenza (nella prima settimana di malattia).

Inoltre, nei bambini il lavoro dell'apparato digerente è compromesso, cioè è presente la sindrome addominale, che si manifesta:

  • distensione addominale;
  • flatulenza;
  • dolori, spesso localizzati sul lato destro.
1 - paratracheale, 2 - tracheobronchial, 3 - bifukartsionny, 4 - bronchopulmonary

Inoltre, i linfonodi regionali (broncopolmonare, biforcazione, paratracheale) aumentano nei bambini e l'ittero si sviluppa spesso a causa della rottura del fegato.

Esiste anche una forma "silente" di polmonite, in cui nei primi giorni di polmonite compaiono la maggior parte dei sintomi della malattia, ad eccezione del tipico respiro sibilante. Ciò rende la diagnosi molto più difficile. In questi casi, se il giorno successivo non ci sono miglioramenti, il bambino deve essere nuovamente mostrato al pediatra, perché di solito lo stato dei polmoni cambia letteralmente ogni giorno.

Caratteristiche dei sintomi in varie forme di polmonite

A seconda della gravità dei sintomi della malattia si distinguono:

  1. Polmonite acuta. È questa forma che si sviluppa più spesso nei bambini. È caratterizzato da un rapido insorgere con la comparsa della maggior parte dei sintomi e il progressivo deterioramento delle condizioni del bambino. Tipicamente, l'infiammazione passa con successo entro 2-4 settimane, in rari casi ci vogliono circa 2 mesi per recuperare completamente.
  2. Polmonite pigra. La malattia è di natura focale e si sviluppa lentamente. Febbre tipica, tosse, dolore toracico possono essere assenti per lungo tempo o solo leggermente.

L'assenza di sintomi caratteristici della polmonite porta spesso i genitori a credere allegramente che un bambino abbia una ARD comune. Pertanto, cercano assistenza medica solo una settimana dopo la comparsa dei primi segni di polmonite, perché l'uso di farmaci anti-tosse convenzionali non funziona e le condizioni del paziente peggiorano.

  • Polmonite nascosta. Questa forma della malattia è considerata la più pericolosa perché è estremamente difficile fare una diagnosi in tempo, perché la polmonite è asintomatica. La patologia si manifesta solo con l'aumento della stanchezza, difficoltà di respirazione, mancanza di respiro, pallore della pelle (a volte con un rossore sulle guance) e aumento della frequenza cardiaca. Con lo sviluppo di polmonite latente nei bambini osservato umore, perdita di appetito e diminuzione dell'attività motoria. Molto spesso, questa forma colpisce i segmenti dei polmoni.
  • Poiché vari microrganismi sono in grado di provocare l'infiammazione dei polmoni, espellono:

    1. Polmonite batterica Nella maggior parte dei casi, la patologia si sviluppa sullo sfondo della SARS o dell'influenza. In questo caso, la condizione del bambino può gradualmente migliorare, ma dopo circa una settimana si verifica un brusco deterioramento, manifestato in:
      • aumento della temperatura fino a 39-40 ° C;
      • grave debolezza;
      • aumento della respirazione;
      • pelle pallida;
      • dolori al petto;
      • mancanza di appetito.

    Se il bambino è infetto dal virus dell'herpes, l'attività del microrganismo aumenta istantaneamente, con la conseguente comparsa di eruzioni cutanee caratteristiche sulle labbra o sotto il naso.

  • Polmonite virale Molto spesso, anche se l'inizio del processo infiammatorio nei polmoni è stato attivato da virus, nel corso del tempo la malattia è complicata dall'aggiunta di un'infezione batterica, poiché l'immunità locale è ridotta. Pertanto, solo la polmonite virale è rara. Inizialmente, la patologia si manifesta con un leggero aumento della temperatura corporea entro valori subfebrillari, segni moderati di intossicazione (nausea, debolezza, ecc.) E la pelle di solito mantiene il suo colore naturale. Successivamente, se si verifica l'adesione di un'infezione batterica, l'intensità dei sintomi aumenta e corrispondono pienamente alla clinica di polmonite batterica.
  • I principali agenti causali di polmonite - galleria

    Sintomi di sintomi in localizzazione diversa di infiammazione nei polmoni

    Il processo infiammatorio può interessare varie parti dei polmoni, a seconda di quale polmonite si distingue:

    • alopecia;
    • segmentale;
    • lobare;
    • basale.
    La polmonite focale è il tipo più comune di polmonite.

    Confronto dei sintomi di polmonite con diversa localizzazione del processo infiammatorio - tabella

    • tosse umida;
    • mancanza di respiro che si verifica durante lo sforzo fisico e a riposo;
    • dolori di lato.
    • dolore al petto;
    • mancanza di respiro;
    • tosse breve e dolorosa.
    • tosse con espettorato arrugginito;
    • mancanza di respiro;
    • dolore al petto.
    • aumento rapido della temperatura a 39-40 ° C;
    • mal di testa;
    • un netto deterioramento della condizione generale fino alla confusione e al delirio;
    • aumento della frequenza cardiaca.
    • pelle pallida;
    • cianosi.
    • pelle pallida;
    • cianosi (a volte).
    • respirazione indebolita e dura senza respiro affannoso;
    • ritardo di una metà del torace durante la respirazione.

    Segni di forme "speciali" della malattia

    1. Atipica. Questa è una polmonite causata da microrganismi per i quali il danno polmonare non è caratteristico. Pertanto, manifesta sintomi simili ai sintomi di parotite, morbillo, influenza e altre malattie. Con tale infiammazione, l'insufficienza respiratoria è praticamente assente, mal di testa e dolori muscolari, la debolezza viene alla ribalta.
    2. Intrauterina. Ci sono frequenti casi di nascita di bambini con segni di polmonite. La malattia si sviluppa a causa dell'infezione del feto da parte di microrganismi patogeni durante lo sviluppo fetale o durante il passaggio attraverso il canale del parto naturale. In tali casi, i neonati sono osservati:
      • scarico schiumoso dalla bocca;
      • grave mancanza di respiro;
      • partecipazione di muscoli ausiliari nell'atto di respirazione;
      • cianosi;
      • episodi di apnea, cioè cessazione della respirazione in un sogno, che è estremamente pericoloso per la vita del bambino.
    3. Nosocomiale, o ospedale, che si sviluppa in 72 ore in ospedale. Tale polmonite è provocata da batteri resistenti alla maggior parte degli antibiotici, che sono spesso presenti nelle istituzioni mediche. Poiché il corpo del bambino è indebolito, i microrganismi penetrano facilmente nel corpo e attecchiscono nei tessuti, causando l'infiammazione dei polmoni. Tale polmonite ha un decorso difficile e persistente. Inoltre, si osservano spesso complicanze.

    La polmonite ospedaliera causata da Staphylococcus aureus e batteri Gram-negativi è particolarmente grave.

  • I sintomi della polmonite acquisita in comunità o fuori dall'ospedale in generale non sono diversi dalle manifestazioni nosocomiali.
  • Caratteristiche della malattia nei bambini di diverse età

    Nella maggior parte dei casi, nei bambini del primo anno di vita, il processo infiammatorio interessa il segmento II del polmone destro o IV - VI, X a destra e VI, VIII, IX, X a sinistra.

    In ogni polmone ci sono 10 segmenti, che insieme costituiscono i lobi inferiore, medio e superiore

    Come già accennato, la polmonite focale si verifica più spesso nei bambini di età diverse:

    1. Nei bambini in età prescolare e scolari, procede con sintomi pronunciati di intossicazione, insufficienza respiratoria e tosse, la comparsa di cambiamenti locali nei polmoni, notato durante l'ascolto.
    2. Nei bambini, i segni di intossicazione e insufficienza respiratoria sono prominenti. Ma i cambiamenti caratteristici nei polmoni sono uniti più tardi che nei bambini più grandi. I primi sintomi di polmonite focale sono:
      • naso che cola;
      • starnuti;
      • tosse secca;
      • febbre;
      • sbalzi d'umore;
      • pelle pallida;
      • peggioramento del sonno e dell'appetito.
    3. Anche i bambini hanno spesso rigurgiti, feci sconvolte e vomito. I genitori spesso assumono questi sintomi per manifestazioni di ARVI e iniziano a somministrare farmaci anti-febbre e antitosse. Ma nonostante questo, le condizioni del bambino si stanno deteriorando.

    Nei bambini la tosse può essere assente per molto tempo. Tuttavia, prima o poi, si sentirà sicuramente.

  • I neonati hanno i seguenti sintomi:
    • aumento della respirazione in assenza di segni di ostruzione bronchiale;
    • una tosse che può essere bagnata, asciutta e:
      • pesante;
      • parossistica;
      • soffocante;
      • superficiale;
      • debole.
  • La polmonite segmentale e lobare ha un andamento simile, poiché l'infiammazione colpisce solo alcuni segmenti. La malattia più tipica si manifesta in bambini in età prescolare e scolari. Spesso il primo segno della malattia è proprio il dolore al petto, che è in grado di restituire, ipocondrio, spalla. Allo stesso tempo, i bambini preferiscono stare sdraiati su un fianco, tirando su le gambe al petto. Più il bambino è piccolo, più è probabile la comparsa di delirio e convulsioni sullo sfondo di un aumento della temperatura.

    Dr. Komarovsky sui sintomi della polmonite nei bambini - video

    Metodi per la diagnosi di polmonite nei bambini

    I principali metodi per la diagnosi di polmonite nei bambini sono UAC e raggi X. Nel sangue dei pazienti troviamo:

    • alto numero di leucociti (leucocitosi);
    • spostamento dei leucociti a sinistra;
    • aumento di ESR.

    Un leggero aumento del livello dei leucociti o anche la sua diminuzione indica lo sviluppo di polmonite virale.

    Lo spostamento dei leucociti verso sinistra significa un aumento del numero di neutrofili

    Ma il metodo diagnostico più accurato è la radiografia. In caso di polmonite focale in bambini di età diverse, le immagini mostrano:

    • ombre irregolari con contorni non nitidi, spesso in fusione tra loro;
    • distensione dei polmoni;
    • espansione delle radici dei polmoni;
    • aumento del modello polmonare.

    Le forme segmentarie e coriali sono caratterizzate dalla presenza di una lesione oscurante, che occupa parte o tutto il lobo polmonare.

    È più difficile diagnosticare la polmonite radicale nei bambini, poiché anche nelle immagini a raggi X non è sempre possibile distinguere con precisione i focolai di infiammazione o, a causa della loro posizione, assomigliano a ombre tipiche del cancro o della tubercolosi.

    Dopo aver effettuato la diagnosi, è consigliabile condurre un esame espettorato per determinare l'agente eziologico. Soprattutto se il bambino ha una polmonite protratta, atipica o ospedaliera. È molto importante prendere correttamente il materiale, perché l'affidabilità dei risultati dipende in gran parte da questo.

    1. L'analisi dell'espettorato viene raccolta in contenitori sterili solo al mattino a stomaco vuoto.
    2. Prima del bambino, è necessario pulire a fondo non solo i denti, ma anche la superficie interna delle guance, e anche risciacquare bene la bocca con acqua.

    L'analisi dell'espettorato è principalmente prescritta a bambini di età superiore a 4 anni, dal momento che è molto difficile ottenere materiale per la ricerca da parte dei bambini.

    Diagnostica differenziale

    Di solito c'è la necessità di differenziare la polmonite da:

    1. Bronchite di varie origini. Le caratteristiche distintive in questi casi sono la gravità dei sintomi di intossicazione e la presenza di blackout nei polmoni ai raggi X. La bronchite di solito non fa desiderare al bambino di stare a letto, quindi se il bambino è attivo, molto probabilmente non ha la polmonite.
    2. Tubercolosi. La diagnosi corretta può essere effettuata solo conducendo un sondaggio completo, tra cui:
      1. Percussioni accurate (ascolto). Per la polmonite, la presenza di respiro affannoso pronunciato nei polmoni è tipica, ed è difficile sentirli con la tubercolosi.
      2. Condurre test alla tubercolina. Molto spesso, viene effettuato un test di Mantoux intracutaneo e la risposta viene valutata 72 ore dopo l'iniezione. Se la dimensione della sezione trasversale delle papule risultanti supera i 5 mm, la reazione è considerata positiva, il che può indicare lo sviluppo della tubercolosi.
      3. KLA. Nella polmonite si riscontra un alto livello di leucociti nel sangue e nella tubercolosi si osserva di solito solo una leucocitosi moderata.
      4. Raggi X delle superfici laterali dei polmoni. Per la maggior parte delle forme di tubercolosi, l'estensione della lesione è caratteristica, che è rara nella polmonite.
      5. L'analisi dell'espettorato è uno dei metodi più importanti di diagnosi differenziale. Se i polmoni del bambino sono colpiti dalla bacchetta di Koch, saranno rilevati dopo che l'espettorato è stato seminato.
      6. Valutazione del quadro clinico. I sintomi di queste malattie sono molto simili, tranne per il fatto che all'inizio la tubercolosi praticamente non si manifesta, a differenza della polmonite. I primi segni di lesioni polmonari con bastoncini Koch sono:
        • stanchezza;
        • sensazione di lieve indisposizione;
        • sudorazione eccessiva;
        • tosse debole.
    3. Cancro polmonare periferico. Fortunatamente, nei bambini questa patologia è estremamente rara, dal momento che è principalmente la malattia che colpisce i fumatori, ma ci sono delle eccezioni. È possibile confermare la presenza di oncologia valutando il quadro clinico, avendo eseguito una radiografia, un KLA e una biopsia.
    4. Appendicite. È abbastanza semplice distinguere l'appendicite dalla polmonite dalla presenza di sibili caratteristici nei polmoni e cambiamenti nella radiografia. Inoltre, con l'infiammazione dell'appendice, si osserva di solito una tensione costante dei muscoli della parete addominale.
    5. Meningite. Per eliminare il rischio di meningite, è necessario un esame approfondito, tra cui:
      1. Analisi batteriologica della flemma nasale.
      2. Valutazione del quadro clinico. La meningite è caratterizzata da:
        • forti mal di testa arcuati;
        • improvviso aumento della temperatura a 39-40 ° C;
        • vomito che non è associato al mangiare e non porta sollievo;
        • convulsioni;
        • eccitazione psico-emozionale;
        • sensibilizzazione cutanea;
        • fotofobia;
        • nei bambini c'è una protrusione di fontanella;
        • tensione muscolare tonica.

    Se si sospetta lo sviluppo di meningite o appendicite, è importante diagnosticare correttamente il prima possibile, poiché queste malattie sono pericolose per la vita del bambino.

    Modi per trovare problemi con i polmoni nei bambini

    La diagnosi di polmonite nei bambini è complicata dal fatto che non è possibile intervistare giovani pazienti. Per scoprire la presenza di infiammazione, si deve osservare il bambino e notare i segni della malattia. Se fosse possibile determinare la fase iniziale dello sviluppo dell'indisponibilità, ulteriori stati negativi possono essere esclusi dal trattamento preventivo.

    Difficoltà incontrate

    Il bambino soffre l'insorgenza di polmonite senza lamentarsi. Potrebbe sperimentare una diminuzione dell'appetito, sentire la debolezza nel corpo. La malattia può essere generalmente asintomatica con un agente patogeno virale. L'infiammazione dei polmoni avviene con la formazione di piccoli focolai, colpisce principalmente il tessuto con bassa mobilità di una persona, quando ci sono gonfiore e congestione della regione toracica. L'immobilità del bambino è rara, quindi i rischi aumentano con una diminuzione della salute a causa di un'altra malattia: ARVI, mal di gola, problemi ai bronchi.

    Spesso, la polmonite viene trascurata, mentre si trattano le malattie associate. Sullo sfondo di un raffreddore o di un'altra infezione, solo uno specialista esperto può distinguere i sintomi della polmonite. Il bambino può nascondere i sintomi e i genitori disattenti non si accorgono della fase patologica iniziale. Si riferiscono alla clinica già al momento delle condizioni acute, quando il tessuto polmonare è influenzato dall'ambiente batterico e c'è il rischio di contrarre una forma cronica di polmonite.

    Per la rilevazione tempestiva della malattia viene utilizzata la diagnosi differenziale di polmonite. Tuttavia, la diagnosi finale viene effettuata solo dopo un'analisi del sangue e una foto dello sterno - raggi x. Su di esso, il medico rivela i blackout nella fase acuta dei sintomi, nelle prime fasi dell'infiammazione si notano solo infiltrati minori. Quest'ultimo stato non dà fiducia nella valutazione della salute. Potrebbe essere necessario condurre ulteriori test utilizzando la risonanza magnetica, gli ultrasuoni. Spesso l'analisi prende l'espettorato dalla laringe per identificare il vero agente causale del processo infiammatorio.

    Ma la diagnosi di polmonite può essere fatta senza un'istantanea dello sterno a causa di sintomi evidenti della malattia. Tuttavia, con questo risultato, la terapia prescritta potrebbe essere errata. Ma gli stati simili sorgono solo in casi speciali. Più spesso, la polmonite si verifica a seguito di bronchite o bronchiolite. I polmoni sono colpiti principalmente dall'infezione discendente.

    Le forme di polmonite avviate non passano senza lasciare traccia, sebbene la malattia sia trattata con successo. In un bambino, le complicazioni possono verificarsi piuttosto rapidamente, ma anche un'impronta negativa viene imposta sulla salute futura in età adulta. Con infiammazione sviluppata necessaria per conformarsi al riposo a letto. Altrimenti, il cuore, il tratto digestivo e altri organi interni ne soffrono.

    Agenti patogeni dell'apparato respiratorio

    L'infiammazione dei polmoni può verificarsi a causa dei seguenti patogeni:

    • L'ambiente batterico porta a gravi condizioni nei bambini.
    • L'infezione fungina ha sintomi e viene diagnosticata rapidamente.
    • I virus spesso diventano asintomatici.

    I colpevoli più comuni della polmonite sono le infezioni da stafilococco e pneumococco. La trasmissione di batteri avviene attraverso l'ambiente aereo e la persona diventa pericolosa per gli altri. Al momento della malattia si raccomanda di osservare le precauzioni. Dopo tutto, l'infezione è particolarmente pericolosa per le persone con immunità ridotta.

    Nei bambini, la polmonite si verifica spesso al momento della prima infezione con molte infezioni. La forma di infiammazione da clamidia porta a risultati tristi, se si avvia la malattia e non si è trattati. La ridotta funzione delle membrane mucose dello stomaco, della laringe e dell'intestino favorisce l'ingresso di batteri e altre infezioni nel corpo:

    • Stafilococchi.
    • Pneumococchi.
    • Enterobacteriaceae.
    • E. coli e streptococchi.
    • Psevdomonasse.

    L'infiammazione nei polmoni passa sempre con la moltiplicazione dell'ambiente batterico. Altre fonti della malattia provocano solo lo sviluppo di condizioni gravi. La complicazione stagionale dell'influenza è una causa comune di ridotta immunità. Anche se il bambino ha già avuto qualche tipo di infezione, la reinfezione può portare alla polmonite.

    Gli adenovirus e la parainfluenza agiscono come provocatori per la formazione di complicazioni nei polmoni. Con una diminuzione dell'immunità del tessuto dell'apparato respiratorio colpisce Klebsiella e microflora condizionatamente patogena, derivanti dalla ventilazione meccanica. Ridurre la funzione protettiva del corpo consente ai batteri di svilupparsi e formare colonie in aree sane dei polmoni.

    Ciò dà luogo a macchie scure e scure sull'immagine dello sterno. I raggi X possono anche mostrare la presenza di infiltrati. Tuttavia, tali condizioni possono apparire a causa dello sviluppo della tubercolosi, con tumori di qualsiasi natura: parassitaria, una conseguenza del cancro. I sintomi sono simili all'azione attiva di un forte allergene quando si verifica una tosse, naso che cola e secrezione di escreato.

    Come viene valutata la condizione del paziente?

    La diagnosi sicura richiede un'analisi comparativa di serie di sintomi. La polmonite può essere confusa con una vasta lista di malattie, se non si tiene conto di tutte le manifestazioni negative. Quindi la tosse può apparire non solo nella polmonite, è formata da sostanze chimiche nell'aria o dalla polvere comune. È importante valutare le condizioni generali del corpo, i precedenti provocatori e trarre conclusioni con sintomi pronunciati.

    Sonagli nei polmoni indicano la presenza di un mezzo liquido nell'organo, ma è presto per trarre conclusioni sulla polmonite. La condizione tipica del paziente passa con febbre alta, tosse, infiammazione delle membrane mucose del rinofaringe. Questo è accompagnato da una diminuzione dell'efficienza dell'apparato respiratorio, il bambino inizia a respirare a intermittenza e spesso. Ci possono essere ritrazione di parti dello sterno, che è determinata dalla palpazione.

    Lo sviluppo della polmonite:

    • Le fasi iniziali della malattia in un bambino non sono chiaramente manifestate. Prestazioni, attività ridotte. Il bambino cerca di dormire di più, mangia di meno e beve di più. A questo punto, dovresti prestare attenzione ai primi segni di polmonite: tosse, frequenza respiratoria, mal di gola.
    • La polmonite virale si sviluppa per lungo tempo senza alcun sintomo. Questo periodo può durare più di 4 giorni. Il bambino non sentirà un peggioramento dello stato di salute. Ma dopo 5 giorni, cominciano a comparire condizioni acute: tosse, respiro sibilante, febbre.
    • I medici valutano lo stato della respirazione ascoltando i suoni nei polmoni durante il movimento del torace. Le condizioni critiche sono quando si sente il respiro sibilante, il fischio, il gorgoglio.
    • Condizioni simili compaiono nei primi anni di vita di un bambino. Non richiede un trattamento speciale, malessere senza complicazioni. La temperatura non è molto alta sotto i 38 gradi.
    • Lo stato di salute del bambino è valutato per i segni della tipica malattia respiratoria acuta. Si raccomanda un test espettorato per determinare il tipo di patogeno.

    Se i sintomi sono impliciti ed è difficile stabilire una polmonite, viene effettuata un'analisi comparativa della malattia con condizioni polmonari: con bronchite, bronchiolite, allergie.

    Valutazione comparativa delle condizioni del paziente

    Quando si verifica una polmonite, un numero di sintomi è unico per questa malattia. Ma per la diagnosi differenziale sarà necessario familiarizzare con tutte le manifestazioni di disturbi simili. In un bambino, il processo di sviluppo dell'infiammazione polmonare è impetuoso ed è spesso necessario analizzare il deterioramento del benessere da soli per prendere la decisione giusta: se aspettare domani o chiamare un'ambulanza immediatamente?

    Nella polmonite, il bambino può provare dolore, disagio dal movimento del torace, quindi inizia a respirare superficialmente e spesso. Per determinare i suoi problemi, dovrai chiedergli di respirare profondamente se il bambino è già abbastanza grande per la comunicazione. Immediatamente espirerà in presenza di infiammazione dei tessuti dell'apparato respiratorio.

    Se il bambino è ancora piccolo, continua ad analizzare il suo comportamento e lo stato del corpo: misurano la temperatura, osservano il desiderio di mangiare e l'ulteriore digestione. Condizione stimata della pelle, se vi è un aumento della sudorazione. Viene calcolata la respirazione con una chiara lesione dei polmoni, pari a 60 cicli ripetuti di inspirazione-espirazione in 1 minuto. Ma questi numeri si osservano all'età di un bambino di circa 0-3 mesi.

    All'età di più di 3 mesi, ma meno di un anno, la frequenza respiratoria è leggermente inferiore - non più di 50. Per i bambini più grandi, la polmonite ha circa 40 cicli. Se il medico non ha trovato un accorciamento del suono della percussione, allora è presto per concludere che la polmonite è esclusa. Allo stesso modo, in assenza di respiro sibilante e gorgoglio, continuare la diagnosi per escludere la diagnosi di polmonite.

    La polmonite iniziale spesso passa senza respiro sibilante, ma quando è già presente, si presume che ci sia un'altra malattia di bronchite. La tosse è presente nelle allergie, bronchiti e polmoniti. In quest'ultimo caso, è spesso secco, l'espettorato inizia più tardi. Tuttavia, le forme atipiche della malattia vanno via senza liquido di rifiuto. La diagnostica differenziale è costruita secondo l'algoritmo stabilito dall'organizzazione WHO.

    Secondo il metodo di confronto, nella maggior parte dei casi è possibile effettuare la diagnosi corretta di polmonite con un'alta probabilità senza un'istantanea. Tuttavia, si consiglia di avere una radiografia dei polmoni. Se per qualsiasi motivo è difficile diagnosticare il dispositivo, è consentito prescrivere una terapia antibiotica basata sui risultati di una valutazione differenziale della salute.

    Algoritmo di confronto dei sintomi

    Il metodo sviluppato di differenziare i segni della polmonite consente di identificare la polmonite nella fase acuta. L'ulteriore progressione della malattia richiederà ancora misure aggiuntive. Quando diagnostichi la salute di un bambino, c'è sempre una mancanza di informazioni complete sugli eventi precedenti. Il medico dovrà stabilire il tipo di malattia, solo sulla base dello stato attuale del bambino secondo l'algoritmo descritto di seguito.

    Seguendo la metodologia stabilita si evita l'uso eccessivo di raggi X. Per il bambino, non sono utili, c'è un danno da ogni procedura. Un trattamento avventato con antibiotici contribuisce all'esacerbazione di altre malattie. Per confermare il fatto del processo infiammatorio si consiglia di avere a portata di mano i risultati di un esame del sangue generale. Al momento delle condizioni acute nel sangue, il numero di leucociti è sempre sopravvalutato, ma anche con un raffreddore comune si osserva una situazione simile.

    Polmonite particolarmente significativa da patogeni: bacilli di hemophilus, micoplasma, pneumococco. In tali forme di polmonite, si può osservare la situazione opposta: un basso livello di leucociti nel sangue. Vengono presi in considerazione anche lo stato del tempo di sedimentazione dell'eritrocito e i risultati dell'espettorato dalla laringe.

    Algoritmo diagnostico:

    • Identificazione dei sintomi e un sondaggio dei genitori.
    • Stabilire il tipo di polmonite nosocomiale o acquisita in comunità. Da questa divisione, il principio di prescrizione della terapia terapeutica sarà radicalmente diverso. Se la polmonite viene rilevata in un bambino dopo un ospedale per 3 giorni, viene immediatamente ricoverato per isolamento dagli altri. Il rischio di condizioni gravi è troppo grande. Il bambino deve essere costantemente sotto osservazione per molto tempo. Il secondo tipo si riferisce a una malattia comune a casa.
    • Consegna di analisi e valutazione dei risultati.
    • Se necessario, ulteriore esame in clinica.

    La polmonite avviata è più difficile da diagnosticare a causa della confusione dei sintomi e dell'emergenza di nuovi focolai di infiammazione. Questo elimina prima la condizione più critica, quindi procede al trattamento di un'infezione batterica. Ridurre l'intossicazione grave del corpo e la temperatura corporea elevata, quindi passare alla terapia antibiotica.

    Per complicazioni gravi, il trattamento richiede più di un mese. Le forme comuni di infiammazione si ripuliscono in due settimane. Per escludere le ricadute, saranno necessarie misure profilattiche che si protraggono fino a sei mesi.

    Valutazione dei risultati del sondaggio

    Il quadro clinico dopo la diagnosi consente già di prescrivere un trattamento, che viene impostato in base alle statistiche delle malattie focalizzate sull'età dei pazienti. I risultati del test dell'espettorato possono contenere diversi patogeni che non sono la causa della polmonite. Dopotutto, micoplasmi, clamidia, streptococchi o pneumococchi possono sempre essere presenti in un bambino sano e non causare lo sviluppo di sintomi acuti.

    Il tipo di agente patogeno attivo viene determinato in base all'indicatore quantitativo di immunoglobulina IgM, IgG. Questo metodo è necessario per escludere la natura virale della polmonite: micoplasmi, pneumococchi, infezione da clamidia. Le didascalie gonfiate parlano della necessità di un trattamento.

    I virus respiratori sono acuti nei neonati. Possono portare allo sviluppo di un ambiente batterico che distrugge i tessuti nei polmoni. Per un bambino, tali condizioni sono pericolose e possono portare alla disabilità. Pertanto, quando vi è il sospetto di polmonite, ma i risultati sembrano essere dubbi, è ancora prescritta una terapia antibiotica. Il ritardo porta spesso allo sviluppo di ascessi polmonari, intossicazione generale del corpo, coinvolgimento nel processo infiammatorio degli organi interni. Potrebbe essere toccato cervello e cuore.

    La frequenza delle manifestazioni nei neonati forma polmonite da streptococco nei primi mesi di vita. Il bambino ha una tosse, un aumento della temperatura. Correggere la tachipnea e anche il respiro affannoso durante la respirazione. I risultati del sangue mostrano elevati valori di leucociti e eosinofili. I raggi X sono relativamente simili alle immagini per la tubercolosi: la presenza di molti piccoli infiltrati o di grandi blackout, osservati con forti lesioni dei tessuti dei polmoni.

    Tra le cause di infezione dei bambini sono l'infezione nel canale del parto e le complicanze della congiuntivite nei primi giorni di vita di un bambino. Staphylococcus meno probabilità di infettare i neonati a casa, la maggior parte delle infezioni si verificano negli ospedali.

    Contabilità per alcune funzionalità

    Nella diagnosi di polmonite, vengono presi in considerazione i segni esterni di infiammazione, che restringono la ricerca di problemi con la salute del bambino. Con la tosse, l'espettorato è rilasciato o è secco a seconda dell'agente causale.

    Ecco le possibili complicazioni del tipo di espettorato:

    • Espettorato escreto può essere con pus e composizione mucosa. Si osserva un aumento della viscosità con una fonte batterica della malattia.
    • Una tosse secca appare con danno polmonare virale, espettorato può essere completamente assente o avere una piccola quantità. Questa condizione si forma durante l'infezione da micoplasma.
    • Quando si forma un ascesso, appare un odore caratteristico di origine purulenta.
    • La complicazione delle bronchiectasie è accompagnata da una scarica abbondante durante la tosse. Possono essere presenti inclusioni di sangue. L'ambiente è purulento, il colore è giallastro.
    • Se l'espettorato secreto è vicino al colore ruggine, allora si fanno delle conclusioni sulla lesione frazionaria dei polmoni.
    • Con inclusioni di schiuma nell'espettorato con una sfumatura rosa, si presume la presenza di edema polmonare.
    • Il cancro broncoalveolare severo è accompagnato da secrezioni salivari.

    La polmonite virale provoca un forte dolore ai polmoni di un bambino, dal quale piange, osserva le sue notti insonni. Le condizioni di bruciore nello sterno impediscono la respirazione, il mal di testa inizia. Spesso un'eruzione cutanea si trova sulla pelle di un bambino. Inoltre, viene valutato il livello di urea nel sangue, il suo aumento è caratteristico di un'infezione virale.

    Metodi per affrontare la malattia polmonare

    La base per il trattamento di qualsiasi polmonite è la stabilizzazione dello stato e l'accumulo di immunità. Per il recupero più veloce, è importante regolare la potenza. Esiste un'opinione sui benefici dell'allattamento al seno frequente durante la malattia. Tuttavia, la madre e il bambino dovrebbero seguire una dieta terapeutica. Per i bambini piccoli che hanno già finito di prendere il latte materno, si raccomanda di evitare dolci e prodotti a base di farina.

    Il paziente ha bisogno di riposo a letto dopo la diagnosi di polmonite, questo è seguito anche in assenza di condizioni gravi. Il cuore può essere colpito, un'infezione batterica colpisce il cervello con una forte diffusione. Solo con un miglioramento del benessere può essere permesso al bambino di alzarsi di tanto in tanto e caricare il corpo.

    In tutti i casi di polmonite, l'ossigenoterapia sarà utile. C'è una carenza di aria fresca quando si respira. Un semplice aiuto analogo sarà l'aerazione elementare. Le visite alle strutture per l'infanzia sono riservate per un lungo periodo al fine di escludere la ricaduta o la re-infezione dai compagni di classe.

    L'allergia al momento della esacerbazione influenzerà il sistema immunitario. Pertanto, cercano di dare ai prodotti del bambino una bassa probabilità di sviluppare una reazione negativa del corpo nei loro confronti. Al momento della fioritura delle erbe nella stanza non mettere fiori freschi e altre piante portate. Per ridurre l'intossicazione e la temperatura del corpo, cercano di preparare un'abbondante bevanda calda.

    Per prevenire la diffusione dell'ambiente batterico dal sistema respiratorio dovrebbe essere prontamente rimuovere il muco, espettorato. Se un neonato viene monitorato per la posizione della testa e del collo in modo che non soffochi sulla propria saliva. Con una tosse secca, cercano di fornire espettorato con farmaci e rimedi naturali. Questi includono:

    • Bronholitin.
    • Mukaltin.
    • Radice Althea nella composizione della miscela.
    • Sciroppi.
    • Acetilcisteina.

    È possibile eseguire un massaggio vibratorio dello sterno per facilitare il processo di tosse. Ossigenoterapia ampiamente utilizzata, compresa l'umidificazione dell'aria e il riempimento di ossigeno. In casi estremi, sarà necessaria la ventilazione polmonare artificiale.

    Assistenza medica

    L'inalazione di vapore caldo è consentita solo con una diminuzione costante della temperatura corporea. In altri casi, i metodi di trattamento raccomandati per i dosatori di aerosol. A questo scopo possono essere utilizzati dispositivi medici con un metodo di umidificazione ad ultrasuoni.

    Per eliminare le complicazioni dovute alla polmonite, scegliere i mezzi corrispondenti alla patologia identificata:

    • Manifestazioni di tossicosi rimosse gemodezom o albumina.
    • Prevenire la DIC con eparina.
    • L'immunoterapia è somministrata con un'immunoglobulina o plasma iperimmune.
    • I problemi con vasi e cuore stanno provando a estinguere la vitamina C più i glicosidi cardiaci.
    • Il paziente ha bisogno di assottigliare il sangue e regolare la sua fluidità. Per questo, è permesso usare eparina, carillon o reopolyglukine. Usando in parallelo una bevanda abbondante.
    • Riducono il calore corporeo con analginum, novocaina, aminazina, pipolfen come prescritto da un medico.

    È permesso dare al bambino i rimedi a base di erbe in assenza di una reazione allergica a loro. Questi includono decotti di ginseng, echinacea, eucalipto. Metacyl o pentoxyl è spesso aggiunto alla soluzione risultante. Tra gli antibiotici ci sono gruppi: ampicillina, amoxiciclina, cefalosporina o fluorochinolone.

    Spesso i medici scelgono i seguenti farmaci: Cefazolin, Linezolid, Doxycycline, Oxacillin, Methicillin, Carbenicin, Erythromycin. Le sostanze per la tetraciclina sono scelte per un bambino malato di età superiore a 10 anni, ciò è dovuto ai forti effetti collaterali del farmaco. Inoltre per il trattamento dei seguenti farmaci possono essere selezionati:

    Sostanze addizionali da polmonite scelgono direzionale per ridurre la concentrazione di agenti patogeni nei polmoni e nel corpo nel suo insieme. Quindi contro gli stafilococchi è efficace l'immunoglobulina, il tossoide, l'antifungina. I metodi fisioterapeutici non sono meno importanti nel trattamento della polmonite: elettroforesi, UHF, EHF o riscaldamento UHF, applicazioni di ozocerite.