Cause, sintomi e trattamento della polmonite da micoplasma nei bambini

La polmonite da micoplasma è una malattia infiammatoria del sistema polmonare che si verifica nel 20% di tutti i tipi di polmonite. Questa patologia è più spesso colpita bambini sotto i 5 anni. Il nostro articolo racconterà le principali cause della malattia, come si manifestano i sintomi, viene eseguito il trattamento e quali misure preventive aiuteranno a proteggere il bambino da questa malattia.

Caratteristiche generali, modalità di trasmissione e possibili complicanze della malattia

Questa malattia si sviluppa a causa dell'influenza del micoplasma, che porta alla sconfitta non solo del basso, ma anche del tratto respiratorio superiore, causando, oltre alla polmonite, la faringite e la bronchite. Questo agente patogeno è classificato dagli operatori sanitari in un gruppo separato, non sono classificati né come funghi, né come infezioni, né come batteri.

I micoplasmi hanno una struttura simile con le cellule del corpo, quindi l'immunità non risponde immediatamente a questo agente patogeno. Una reazione ritardata stimola la produzione di anticorpi, che iniziano a combattere non solo con l'agente patogeno, ma anche con cellule sane. Viene avviato un processo autoimmune.

Molto spesso, la malattia viene diagnosticata nei bambini che si trovano in gruppi chiusi: asili, scuole, convitti. Ci sono casi in cui la patologia si manifesta nei neonati. Questo fenomeno è dovuto alla forma congenita della polmonite causata da micoplasmi. Nei neonati, la malattia è caratterizzata da un decorso grave e da un trattamento a lungo termine.

Mycoplasma è un organismo unicellulare che ha le seguenti caratteristiche:

  • nucleo mancante;
  • trasmesso per via aerea;
  • facile morire in un ambiente aperto;
  • ha una maggiore sensibilità al calore;
  • sensibile alle radiazioni ultraviolette, ai metodi di disinfezione;
  • penetra nelle cellule del suo ospite;
  • non sensibile a cefalosporine e penicilline;
  • non resistente ai macrolidi e al ftorokhinolonam.

Esistono molti tipi di micoplasmi, ma solo 4 di essi sono pericolosi per l'uomo. I bambini con un'immunità indebolita sono più sensibili a questa malattia.

I seguenti sono i modi principali per trasferirlo:

  1. Goccioline trasportate dall'aria che possono essere infettate attraverso il contatto con una persona malata.
  2. Nei bambini, l'infezione si verifica spesso durante il parto da una madre infetta. Il più spesso, la sconfitta è osservata in ragazze.

Se il bambino non riceve assistenza medica tempestiva, sussiste il rischio di seguenti complicazioni:

  • la meningite;
  • meningoencefalite;
  • processo infiammatorio che si sviluppa nel midollo spinale;
  • la paralisi;
  • lesioni della pelle;
  • danno ai vasi oculari;
  • pleurite;
  • miocardite.

Sintomi e metodi di diagnosi della malattia

Abbastanza spesso, la malattia inizia a svilupparsi con segni di laringite ed è caratterizzata da un lento aumento dei sintomi. La polmonite da micoplasma nei bambini ha il seguente quadro clinico:

  • Nella fase iniziale compaiono i sintomi della malattia del tratto respiratorio superiore. Il bambino sviluppa tosse, mal di gola, naso che cola, diminuzione dell'appetito, lieve aumento della temperatura;
  • la febbre si sviluppa gradualmente, aggravata dall'inalazione, dolore toracico, tosse debilitante con una piccola quantità di espettorato;
  • Questo tipo di polmonite è caratterizzato da sintomi quali: eruzioni cutanee, dolore ai muscoli, addome, articolazioni, ingrossamento del fegato e linfonodi.

Il periodo di incubazione per la polmonite da micoplasma varia da 8 giorni a 1 mese.

La polmonite da micoplasma nei bambini richiede un trattamento complesso, ma per una somministrazione adeguata sono necessarie moderne misure diagnostiche e analisi dei sintomi.

Si sentono rantoli secchi auscultatori. Per uso diagnostico:

  • esame del sangue;
  • tampone faringeo;
  • analisi citologica;
  • analisi per micoplasma;
  • analisi delle urine;
  • serbatoio. cultura dell'espettorato;
  • radiografia del torace.

Per una maggiore sicurezza nella diagnosi, è necessaria la conferma di almeno 3 risultati diagnostici.

Trattamento e prevenzione della malattia

Il trattamento della polmonite da micoplasma comporta l'assunzione dei seguenti medicinali. Per i bambini più piccoli, gli antibiotici macrolidici sono più spesso prescritti, che includono:

  1. Eritromicina.
  2. Azitromicina o Sumamed.
  3. Aromitsin.
  4. Iosamicina.

Gli antibiotici sono presi per 1 settimana e altri 2 giorni dopo che i segni della malattia scompaiono. Inoltre, prescrivono farmaci antibatterici del gruppo di lincosamine, questi includono:

  1. Doxiciclina.
  2. Clindamicina.

Nei casi più gravi, i medici raccomandano di assumere i seguenti farmaci ormonali:

Per la diluizione e una migliore espettorazione dell'espettorato sono raccomandati i mucolitici, il più delle volte è:

Per i bambini, l'uso di questo gruppo sotto forma di inalazione con un nebulizzatore è raccomandato, perché in questo modo il recupero è più veloce, poiché il farmaco viene somministrato direttamente nel luogo in cui si svolge il processo infiammatorio. Gli immunostimolanti contribuiranno a sostenere l'immunità del bambino, tra cui:

Per escludere manifestazioni allergiche durante l'assunzione di antibiotici e la rimozione del gonfiore, si consiglia spesso di assumere antistaminici:

  1. Suprastin.
  2. Tavegil.
  3. Zodak.

Contemporaneamente all'assunzione di antibiotici, i probiotici vengono prescritti per eliminare i sintomi della disbatteriosi e migliorare la microflora intestinale.

Il trattamento della polmonite da micoplasma dovrebbe essere completo. Prima di tutto, è necessario prestare attenzione al regime di bere potenziato, in quanto, così, l'espettorato è liquefatto e i prodotti di scarto di microrganismi patogeni vengono lavati dal corpo. Per questi scopi, è possibile bere bevande alla frutta, bevande alla frutta, acqua minerale alcalina, con gas precedentemente rilasciati, aiuta bene.

La stanza del bambino malato deve essere regolarmente ventilata, la pulizia quotidiana con umido, l'umidificazione dell'aria contribuirà a migliorare il sonno e facilitare la respirazione del bambino. Inoltre, dopo aver migliorato il benessere, vengono mostrati i seguenti metodi:

  • elettroforesi con Lidaza, cloruro di calcio, ioduro di potassio contribuirà a ridurre l'infiammazione. Con Eufillin, la platifillina allevia il broncospasmo bene, con Novocain, la Dicain elimina la tosse;
  • la fisioterapia migliora la circolazione sanguigna, stimola una migliore espettorato di scarico;
  • esercizi di respirazione volti a migliorare la funzione di drenaggio;
  • dopo che la temperatura non è aumentata entro 2-3 giorni, si consigliano intingoli di senape, bagni di paraffina;
  • il massaggio del torace aiuta a risolvere i focolai infiammatori, migliora la circolazione sanguigna.

Al fine di evitare la comparsa di questa malattia, è necessario rispettare le seguenti semplici regole:

  1. Prima di tutto, dovresti prestare attenzione all'indurimento e all'immunizzazione del corpo.
  2. Cerca di evitare l'ipotermia e le bozze.
  3. Il trattamento tempestivo della minima indisposizione e del naso che cola contribuirà ad evitare complicazioni sotto forma di polmonite e l'aggiunta di un'infezione secondaria.

Se ai primi sintomi di polmonite da micoplasma, consultare un medico e seguire tutte le sue raccomandazioni, quindi è possibile recuperare in 1-2 settimane ed evitare complicazioni della malattia.

Mycoplasma - l'agente eziologico delle malattie respiratorie e di altra natura in un bambino

I batteri micoplasici sono parassiti intracellulari. Il micoplasma nei bambini si manifesta come una malattia infettiva del tratto respiratorio superiore, il tratto urogenitale, è l'agente eziologico della SARS. I microbi, saldamente stabiliti all'interno delle cellule dell'epitelio degli organi, rimangono inaccessibili agli elementi di difesa immunitaria del corpo. Nei casi difficili, è necessaria una terapia antibiotica a lungo termine.

Mycoplasma - infezione microbica

I ricercatori suggeriscono che tre tipi di batteri più piccoli sono responsabili di una serie di patologie degli organi respiratori, del tratto urogenitale e del sistema digestivo. Questi sono microrganismi unicellulari Mycoplasma pneumoniae, M. genitalium, M. hominis, che non hanno una forte parete cellulare. I micoplasmi spesso colpiscono le cellule epiteliali del tratto respiratorio superiore. Al secondo posto ci sono le malattie infettive del sistema urogenitale. La riproduzione attiva dei batteri viola le funzioni di molti organi.

Mycoplasma pneumoniae provoca tonsillofaringite, sinusite, tracheobronchite, lieve polmonite atipica. Il bambino sente mal di gola, ha una tosse ossessiva, febbre bassa. I sintomi e il trattamento del micoplasma nei bambini sono simili alla SARS; Ci sono casi di infezioni miste. L'ulteriore riproduzione di agenti patogeni nelle vie respiratorie spesso porta allo sviluppo di polmonite.

I focolai di malattie respiratorie acute nei bambini dai 5 ai 15 anni sono registrati durante la stagione fredda. Nella struttura delle infezioni respiratorie acute, la quota di micoplasmosi rappresenta solo il 5% circa, ma questa cifra aumenta di circa 10 volte ogni 2-4 anni durante le epidemie. Il micoplasma causa fino al 20% di polmonite acuta.

Sintomi e diagnosi di micoplasmosi del tratto respiratorio superiore

Il periodo di incubazione del patogeno varia da 3-10 giorni a 4 settimane. La difficoltà di riconoscere la forma respiratoria del micoplasma è che il quadro clinico di solito assomiglia all'ARVI. I bambini, a differenza degli adulti, reagiscono più acutamente all'attività dell'agente causale. Ci sono manifestazioni di intossicazione, naso che cola, tosse parossistica, che può provocare vomito.

I sintomi iniziali di micoplasma in un bambino:

  1. La temperatura elevata persiste per 5-10 giorni a 37,5 ° C;
  2. solletico, prurito e mal di gola;
  3. naso che cola, naso chiuso;
  4. congiuntiviti;
  5. mal di testa;
  6. tosse secca;
  7. debolezza.

All'esame della gola, si può notare il rossore della membrana mucosa dell'orofaringe. È la somiglianza del decorso della micoplasmosi respiratoria nei bambini con ARVI che rende difficile diagnosticare la malattia. I genitori danno al bambino antitosse, sciroppi per migliorare l'espettorazione. Tuttavia, questo trattamento spesso non porta risultati, e la tosse dura per diversi mesi. Sullo sfondo dell'attività del micoplasma, sinusite, bronchite, polmonite si sviluppano nel tratto respiratorio superiore nei neonati, nei neonati prematuri e nei bambini di età inferiore agli 8 anni.

Micoplasmosi dei polmoni

Le manifestazioni cliniche della polmonite da micoplasma ricordano la clamidia dei polmoni. La terapia della malattia ha anche molte somiglianze. La somiglianza di due diverse infezioni microbiche causate da piccole dimensioni, rispetto ad altri batteri, l'assenza di una parete cellulare solida. I micoplasmi non possono essere visti con un microscopio ottico convenzionale.

Segni di micoplasmosi polmonare nei bambini:

  • la malattia inizia improvvisamente o come una continuazione di ARVI;
  • brividi, febbre fino a 39 ° С;
  • tosse secca diventa bagnata;
  • espettorato scarso, purulento;
  • mal di testa e dolori muscolari.

Un pediatra, ascoltando i polmoni di un bambino, osserva respirazione aspra e rantoli secchi. I raggi X mostrano che ci sono infiammazioni sparse nel tessuto polmonare. Il medico propone di fare un test per il micoplasma nei bambini - un esame del sangue da una vena, che confermerà o confuterà la diagnosi iniziale. Per il riconoscimento dell'infezione da micoplasma, vengono utilizzati saggi di immunoassorbimento enzimatico e reazione a catena della polimerasi (rispettivamente ELISA e PCR). L'accumulo di anticorpi appartenenti ai tipi di IgG e IgM si verifica durante la risposta immunitaria del corpo all'attività del micoplasma.

Micoplasmosi dei reni e di altri organi

I bambini possono essere infettati dagli adulti attraverso il contatto diretto - questo è un sogno in un letto comune, l'uso di un singolo sedile del water e asciugamani. Succede che la fonte del micoplasma è il personale della scuola materna. In caso di micoplasmosi respiratoria ed urogenitale, le cellule epiteliali sono principalmente colpite. Inizia i cambiamenti distrofici del tessuto, la sua necrosi.

L'infezione del sistema genito-urinario negli adolescenti porta a cistite, pielonefrite, vaginite. I micoplasmi avviano processi patologici nel fegato, nell'intestino tenue, in diverse parti del cervello e del midollo spinale. La micoplasmosi nelle ragazze adolescenti si manifesta sotto forma di vulvovaginite e lesioni leggere del tratto urogenitale. Il decorso delle malattie è più spesso asintomatico, nel caso di forme gravi, si verificano dolori nel basso addome, appare la secrezione mucosa.

Mycoplasma nel sangue di un bambino può causare lo sviluppo di una forma generalizzata, che è caratterizzata da danni al sistema respiratorio e un numero di organi interni. Il fegato aumenta di dimensioni, inizia l'ittero. Forse lo sviluppo di meningite, ascesso cerebrale, meningoencefalite. C'è una eruzione cutanea rosa sul corpo, occhi che lacrimano e arrossiscono (congiuntivite).

Trattamento dell'infezione batterica

Se si tratta solo di un raffreddore, la temperatura è di bassa qualità, quindi i farmaci antibatterici non saranno necessari. Terapia antibiotica - terapia specifica per micoplasmosi. Macrolidi, fluorochinoloni, tetracicline sono considerati i farmaci di scelta. Vengono somministrati altri medicinali a seconda dei sintomi.

  1. Eritromicina - 20-50 mg per 1 kg di peso corporeo al giorno per 5-7 giorni. La dose giornaliera è divisa in tre dosi.
  2. Claritromicina - 15 mg per 1 kg di peso corporeo. Dare al mattino e alla sera, con un intervallo tra i ricevimenti 12 ore.
  3. Azitromicina - 10 mg per 1 kg di peso corporeo il primo giorno. Nei prossimi 3-4 giorni - 5-10 mg per kg di peso corporeo al giorno.
  4. Clindamicina: 20 mg per 1 kg di peso corporeo al giorno, 2 volte al giorno.

La clindamicina è un antibiotico per i lincosamidi. La claritromicina, l'eritromicina e l'azitromicina appartengono al gruppo dei macrolidi. Gli antibiotici tetracicline sono usati meno frequentemente a causa della diffusione di ceppi batterici resistenti. Esiste una pratica di combinare farmaci antimicrobici che differiscono nel loro meccanismo d'azione. Ad esempio, i medici possono prescrivere una combinazione di eritromicina con tetraciclina. Un'altra opzione è cambiare l'antibiotico durante un lungo ciclo di trattamento. La scelta di mezzi è sotto l'influenza di un'allergia in un bambino su sostanze che appartengono a gruppi certi di preparazioni antibatteriche.

Le forme compresse di antibiotici sono più difficili da somministrare ai bambini, soprattutto se è necessario calcolare la dose e dividere una capsula in più dosi. I medici raccomandano il trattamento di bambini sotto gli 8-12 anni con sospensioni preparate da una sostanza antibatterica sotto forma di polvere e acqua. Producono tali agenti in fiale di vetro, forniscono loro una pipetta dosatrice, un pratico misurino o cucchiaio. Il farmaco nel dosaggio del bambino è solitamente dolce al gusto.

Trattamento concomitante (per sintomi)

A un bambino infetto da micoplasma vengono somministrati farmaci antinfiammatori non steroidei ad alte temperature per alleviare le condizioni del paziente. Ai bambini viene prescritto ibuprofene o paracetamolo sotto forma di sospensione per somministrazione orale, supposte rettali. È possibile utilizzare spray vasocostrittore nasale, prendere gocce di antistaminico o sciroppo all'interno (farmaci "Zyrtec" o simili "Zodak", "Loratadin", "Fenistil" per i pazienti più piccoli).

I mezzi per la tosse, per esempio, Sinekod, si consiglia di essere somministrati solo nei primi giorni. Quindi il bambino sarà in grado di riposare dagli attacchi di tosse dolorosa. In futuro, il medico prescrive farmaci espettoranti per liquefare e facilitare lo scarico dell'espettorato. Uso giustificato per il trattamento di farmaci micoplasma e rimedi popolari che rafforzano il sistema immunitario.

I micoplasmi nei bambini dopo un periodo acuto della malattia rimangono nel corpo, anche se in piccole quantità. Il pieno recupero non si verifica, l'immunità al patogeno non è sviluppata. In questo contesto si verificano periodicamente laringiti, faringiti, bronchiti. Spesso, la micosi respiratoria e urogenitale diventa cronica.

Prevenzione del micoplasma

Si raccomanda di isolare un bambino con micoplasmosi da altri bambini per 5-7 giorni nella forma respiratoria di un'infezione batterica, per 14-21 giorni in una varietà polmonare. Le stesse misure preventive sono eseguite come con altre malattie acute del tratto respiratorio superiore - ARVI, influenza, mal di gola. Non ci sono farmaci che un bambino o un adulto potrebbero assumere per prevenire l'infezione da micoplasma.

Sintomi e trattamento della polmonite da micoplasma in un bambino

Polmonite da micoplasma nei bambini - polmonite, che colpisce spesso i bambini che vivono in ambienti urbani. Il quadro clinico della malattia è spesso aggravato dall'influenza: adenovirus nei bambini e parainfluenza negli adulti.

Informazioni generali

La polmonite da micoplasma è causata dal virus Mycoplasma pneumoniae, che si diffonde attraverso l'aria e provoca infiammazione del sistema respiratorio superiore e inferiore. L'agente patogeno è più pericoloso per la salute dei bambini di età inferiore ai 5 anni.

Il quadro clinico è caratterizzato dalla transizione del processo infiammatorio a una condizione cronica, soprattutto se il trattamento è stato ritardato e la manifestazione stessa dell'infezione del micoplasma. Il sistema immunitario del bambino non riconosce immediatamente il patogeno, perché la struttura cellulare dei micoplasmi è in molti modi simile alle cellule del corpo stesso.

Ciò porta ad un ritardo nello sviluppo di anticorpi caratteristici e iniziano ad attaccare non solo l'agente patogeno, ma anche i tessuti sani, innescando un processo autoimmune. Se si rifiuta la terapia o si interrompe il trattamento nel momento sbagliato, la polmonite di tipo micoplasmoso sarà seriamente complicata e porterà a gravi conseguenze.

Sintomi della lesione da micoplasma

Nei bambini, i sintomi iniziali di polmonite, che provocano l'infiammazione nel tratto respiratorio superiore, non sono specifici:

  • emicrania parossistica;
  • febbre e brividi;
  • congestione nasale;
  • dolore nell'orofaringe;
  • un leggero aumento della temperatura corporea;
  • comparsa di tosse secca isterica.

Se i genitori rifiutano il trattamento con antibiotici, allora la polmonite da micoplasma causa gravi complicanze.

Tali, ad esempio, come: faringite, bronchite, sinusite, rinite, laringite. Fermare queste malattie è molto più difficile, e la costante reinfezione rinvia il pieno recupero del bambino per qualche altra settimana.

I sintomi lubrificati sono un prerequisito per gli errori diagnostici frequenti, quindi la polmonite da micoplasma richiede la differenziazione con l'influenza. Il trattamento del micoplasma, che ha portato alla polmonite, è per molti versi simile al trattamento della polmonite da clamidia, che spesso si riscontra anche nei bambini sotto i 5 anni di età.

complicazioni

  • Emolitica. Le agglutinine fredde possono essere identificate nell'analisi del sangue nella prima settimana della malattia. Questa è una caratteristica fondamentale quando si conferma una diagnosi. In alcuni casi, sono presenti sintomi di DIC, insufficienza renale e trombocitopenia.
  • I bambini spesso soffrono di lesioni emorragiche del muco e dei tessuti della pelle, eruzioni cutanee e infiammazione della congiuntiva. Alcuni di questi sintomi possono scomparire entro la fine della seconda settimana della malattia.
  • Quando le complicanze cardiache sviluppano miocardite o pericardite. In pratica, sono molto rari. Allo stesso tempo, i bambini non mostrano disturbi caratteristici e le modifiche all'ECG, sotto forma di blocco AV, non hanno sintomi.
  • Dispeptico: vomito, diarrea, nausea. I bambini sono soggetti a queste manifestazioni nel 25% dei casi di polmonite da micoplasma.
  • Le complicanze delle articolazioni sono espresse dall'artrite. Si manifestano come attacchi reumatici e sono associati ad un aumento del titolo anticorpale.

Tecniche di rilevamento diagnostico

Durante la raccolta dell'anamnesi dei sintomi e dell'esame iniziale di un medico, si può essere confusi dagli attacchi di tosse prolungata, che è la più caratteristica delle forme atipiche di infiammazione. Ma il consueto conteggio completo del sangue di solito non rileva specifici cambiamenti caratteristici della polmonite da micoplasma. Le immagini radiografiche mostrano una concretizzazione del pattern polmonare, oltre a microfoci oscurati nella parte inferiore di entrambi o di un polmone.

La forma di micoplasma è differenziata da infezione da clamidia, ARVI e virus dell'influenza. La base per chiarire la diagnosi è un esame del sangue sierologico che dimostri un numero maggiore di immunoglobuline specifiche per l'agente micoplasma (G, A, M). La protezione immunitaria a lunga durata è fornita da anticorpi di classe G, che sono coinvolti nel processo dopo l'attacco principale da anticorpi di classe M. Il livello G di anticorpi aumenta costantemente le prime settimane, dopo di che i test mostrano una quantità statica di essi per un lungo periodo. I bambini sotto i sei mesi raramente soffrono di polmonite da micoplasma, poiché gli anticorpi G forniscono protezione al bambino per 4-6 mesi, a condizione che la madre fosse il portatore della micoplasmosi patogeno.

Pertanto, un esame del sangue per la presenza di anticorpi, condotto ad intervalli di due settimane, di solito conferma la diagnosi di micoplasmosi. Una volta ricevuti, gli indicatori dei cambiamenti nei titoli non possono essere considerati risultati diagnostici affidabili. Solo un aumento dinamico del titolo indica la polmonite da micoplasmosi nei bambini.

Trattamento dell'infiammazione

Nei bambini, i sintomi della polmonite da micoplasma sono molto simili ai sintomi del virus dell'influenza. Pertanto, i genitori iniziano l'automedicazione, che aggrava solo il processo di guarigione. La conduzione della terapia non porta sollievo, ma rimuove i sintomi esterni, lasciando l'agente causale la possibilità di ulteriori effetti patogeni. La malattia sta progredendo, poiché la malattia risponde bene solo al trattamento antibiotico.

La comparsa di complicanze extrapolmonari si verifica nelle prime settimane. I sintomi caratteristici e la gravità del corso non dipendono dall'età del bambino. Le complicanze extrapolmonari includono: segni di meningite, encefalite, mielite trasversa, paralisi ascendente e meningoencefalite. La terapia, anche quella giusta, non garantisce una pronta guarigione. In alcuni casi, l'infiammazione porta alla disabilità e persino alla morte. Pertanto, nella fase di determinazione della malattia, è necessario non solo identificare il titolo di anticorpi della classe G, ma anche prendere il fluido cerebrospinale per determinare il tipo di patogeno patogeno mediante il metodo della reazione a catena della polimerasi.

Il trattamento antibiotico situazionale viene avviato senza indugio, non appena il medico sospetta un'infezione micoplasmatica.

Per i bambini mostra il riposo a letto, si raccomanda di bere molto. Con una terapia adeguata e l'assenza di fattori complicanti, il recupero avviene entro due settimane dall'inizio del trattamento con farmaci specifici.

Terapia preferita

Date le caratteristiche dello spettro degli effetti antimicrobici, oltre a prestare attenzione alla farmacocinetica, i macrolidi possono essere chiamati farmaci di prima linea. Per i bambini, in particolare i neonati, i macrolidi sono molto più sicuri dei fluorochinoloni e delle tetracicline. Il trattamento con macrolidi si basa sulla loro capacità di interrompere il processo di sintesi proteica nella cellula di un microrganismo sensibile. La maggior parte di questi farmaci mostra efficacia post-antibiotica alterando irreversibilmente le strutture ribosomali della cellula patogeno.

Questo aiuta a rafforzare e prolungare l'effetto antibatterico, viene mantenuto per tutto il periodo di trattamento e inibisce la possibile risintesi di nuove cellule microbiche. Oltre alla sua funzione principale, soppressiva, i macrolidi hanno effetti antinfiammatori e immunomodulatori. Sono responsabili della fagocitosi e della chemiotassi.

Polmonite da micoplasma nei bambini: sintomi, trattamento

La polmonite da Mycoplasma si verifica in due casi su dieci. Particolarmente incline agli abitanti delle città. In precedenza, il micoplasma era classificato come una famiglia di virus, dal momento che l'infezione da micoplasma nella maggior parte dei casi è combinata con virus dell'influenza, parainfluenza o adenovirus.

Questa malattia è caratteristica dei bambini sotto i cinque anni, studenti delle scuole superiori e giovani sotto i trentacinque anni. Nella maggior parte dei casi, la polmonite da micoplasma è lieve, ma se non trattata adeguatamente, possono svilupparsi gravi complicanze.

In questo articolo esamineremo le cause, i sintomi e i metodi di trattamento della polmonite da micoplasma.

Definizione della malattia

La polmonite da Mycoplasma è un'infezione atipica dei polmoni. Il suo agente causale è Mycoplasma pneumoniae, che colpisce la mucosa delle vie respiratorie.

Questi microrganismi non hanno una parete cellulare. Per loro origine e struttura, i micoplasmi sono simili alle forme L dei batteri, ma sono simili per dimensioni ai virus. L'agente patogeno si diffonde attraverso le goccioline trasportate dall'aria, causando l'infiammazione del tratto respiratorio superiore e inferiore.

I micoplasmi hanno le seguenti caratteristiche:

  • Non hanno nucleo e parete cellulare.
  • Dimensioni da cento a seicento nanometri.
  • Possono cambiare la loro forma.
  • Sensibile alle alte temperature, ai disinfettanti e alle radiazioni ultraviolette.
  • Hanno DNA e RNA.
  • Non posso vivere a lungo nell'ambiente esterno.

L'infezione si verifica attraverso goccioline trasportate dall'aria. Agenti patogeni attraverso il flusso d'aria nel tratto respiratorio, quindi nei bronchi e nei polmoni. I micoplasmi si moltiplicano attivamente negli alveoli. La fonte dell'infezione è una persona malata o una persona la cui malattia è asintomatica.

La polmonite da micoplasma è accompagnata da sintomi catarrali e respiratori, sindrome da intossicazione e segni di dispepsia. È registrato come casi sporadici e focolai. Per questa forma di polmonite, le fluttuazioni stagionali sono caratteristiche (autunno, inverno).

Questa malattia è più comune nei bambini, perché a questa età gli anticorpi protettivi si sviluppano in ritardo e possono influenzare i loro stessi tessuti. Di conseguenza, si sviluppano processi autoimmuni che, senza un trattamento adeguato, porteranno a conseguenze gravi.

A volte una malattia può manifestarsi immediatamente dopo la nascita del bambino. Questo è chiamato polmonite con micoplasma congenito. Nei neonati, procede molto duramente. Sul trattamento della polmonite nei bambini leggi qui.

Tipi di polmonite da micoplasma:

  1. Alopecia. L'infiammazione cattura una piccola area del polmone all'interno di alcuni lobuli polmonari.
  2. Frazionale. L'infiammazione cattura un lobo intero del polmone.

Per la diagnosi di polmonite da micoplasma, viene eseguita una radiografia, in cui si deve vedere il rafforzamento del pattern polmonare, nonché piccole ombre focale nelle regioni inferiori dei polmoni. Inoltre, è necessario un esame del sangue sierologico, che indica la presenza o l'assenza di immunoglobuline specifiche al patogeno.

Vale la pena notare che se un bambino ha avuto una polmonite da micoplasma, sviluppa l'immunità a questa malattia per dieci anni.

cause di

La causa di questa malattia è rappresentata da ceppi altamente virulenti di microrganismi anaerobici Mycoplasma pneumoniae. Questi microrganismi possono essere facilmente adsorbiti sui recettori superficiali della trachea e dei bronchi.

I micoplasmi sono molto sensibili ai cambiamenti del pH, al calore e all'asciugatura, all'ecografia e alle radiazioni ultraviolette, all'elevata umidità.

Questi microrganismi sono in grado di causare non solo polmonite, ma anche faringite, asma bronchiale, otite media, meningite, encefalite e così via.

sintomi

Il periodo di incubazione per la polmonite da micoplasma va da una a quattro settimane (in media da dodici a quattordici giorni).

La polmonite di solito inizia gradualmente, ma il suo decorso può essere sia subacuto che acuto. I sintomi respiratori e non respiratori della polmonite da micoplasma si distinguono.

  1. Le vie respiratorie superiori (faringite, tracheiti, bronchiti).
  2. Polmonare (polmonite, versamento pleurico, ascesso).
  1. Ematologico (anemia emolitica, porpora trombocitopenica).
  2. Gastrointestinale (gastroenterite, epatite, pancreatite).
  3. Muscoloscheletrico (mialgia, artralgia, poliartrite).
  4. Cardiovascolare (miocardite, pericardite).
  5. Dermatologico (eritema polimorfo, eruzione cutanea).
  6. Neurologico (meningite, meningoencefalite, neurite periferica e cranica, atassia cerebellare).
  7. Infezioni generalizzate (polifenadenopatia, setticemia).

In primo luogo, vi è una lesione del tratto respiratorio superiore, che si verifica in forma di nasofaringite, tracheobronchite o laringite. C'è congestione, secchezza nel naso, mal di gola, raucedine. La temperatura aumenta gradualmente, c'è una debolezza generale, sudorazione profusa.

La polmonite da Mycoplasma è caratterizzata da una tosse lunga, è presente per almeno due settimane. Gli attacchi sono abbastanza forti, viene rilasciata una piccola quantità di espettorato. La tosse può diventare cronica.

Ci possono essere eruzioni cutanee, mialgia, disagio allo stomaco e all'intestino, problemi di sonno, mal di testa.

Per i bambini fino a tre anni, la malattia ha un sintomo debole.

Se la polmonite da micoplasma non ha conseguenze, i suoi sintomi scompaiono entro sette o dieci giorni.

Possibili complicazioni

Nella maggior parte dei casi, la polmonite da micoplasma non causa complicazioni. Succede che anche un mese o anche più tosse persiste e tormenta la debolezza.

Raramente, la polmonite può causare disturbi del sistema nervoso centrale, del tratto gastrointestinale, del cuore e influire negativamente sulle condizioni delle articolazioni e della pelle.

Sulla superficie della pelle in questo caso, ci saranno varie eruzioni cutanee, come eruzione cutanea o eritema.

Complicazioni neurologiche della polmonite da micoplasma:

  1. Meningoencefalite.
  2. Encefalite.
  3. Mielite trasversa.
  4. Polyradiculoneuritis acuta.
  5. Sindrome da lesione del tronco cerebrale.
  6. Neurite del nervo facciale.

Tali complicazioni di solito si verificano dopo una o due settimane. Nei bambini, il rischio di encefalite aumenta sullo sfondo della polmonite micoplasmatica.

trattamento

Il trattamento della polmonite da micoplasma nei bambini deve essere effettuato dopo la diagnosi e l'esclusione di altre malattie polmonari. La base del trattamento è antibiotici.

Metodo di medicazione

Una forma acuta della malattia viene trattata in un ospedale. Riposo raccomandato, la stanza deve essere ben ventilata e regolarmente arieggiata. Una dieta speciale viene assegnata a un bambino: come bevanda, può ricevere acqua acidificata, bevande alla frutta, infuso di carote, succo o composta.

La terapia primaria comprende macrolidi, fluorochinoloni, tetracicline.

I macrolidi sono spesso usati perché sono i più sicuri per i bambini. La terapia antibiotica si svolge in due fasi. Entro due o tre giorni il farmaco viene somministrato per via endovenosa, dopodiché la ricezione viene eseguita per via orale. Per evitare la recidiva della malattia, il trattamento con antibiotici dovrebbe durare almeno quattordici giorni. Di solito ci vogliono da due a tre settimane.

Rimedi popolari

Il trattamento della polmonite con rimedi popolari è permesso solo dopo che la diagnosi è stata fatta e il tipo di malattia è stato stabilito.

Non è consentito trattare autonomamente la polmonite da micoplasma nei bambini senza consultare un medico, questo può avere un effetto molto negativo sulla salute.

  • L'aglio Trecento grammi di aglio macinano, chiudono il coperchio e insistono per trenta minuti. Dopo di ciò, prendi duecento grammi di grana più succulenta e versa un litro di Cahors. Insistere per due settimane, quindi filtrare e versare in un contenitore di vetro. Conservare in frigorifero. Utilizzare per sfregare il seno.
  • Cipolle. Spremere il succo da una cipolla grande, mescolare con la stessa quantità di miele. Prendere tre volte al giorno, un cucchiaino venti minuti prima dei pasti.
  • Olio di abete Tre gocce di olio a tre litri di acqua bollente. Fai inalazioni, coprendosi la testa con un asciugamano.
  • Blackberry. Preparate il tè alle more. Bere da tre a quattro volte al giorno per mezzo bicchiere.
  • Cipolle e latte Macinare la cipolla, farla bollire in un bicchiere di latte. Avvolgere il liquido bollito in cinque minuti con un asciugamano e insistere per quattro ore. Filtrare, versare in un barattolo di vetro. Conservare in frigorifero. Bevi un cucchiaio ogni tre ore.

prevenzione

Con la polmonite da micoplasma, la prognosi è quasi sempre favorevole. Dopo la malattia, il bambino sviluppa l'immunità, ma sarà instabile.

La prevenzione della polmonite è la stessa di altre malattie stagionali.

Durante l'incidenza di massa, i luoghi affollati dovrebbero essere evitati e si dovrebbe usare una maschera.

È altrettanto importante impegnarsi a rafforzare l'immunità del bambino, dal momento che la polmonite da micoplasma si sviluppa con un'immunità debole.

Se un bambino ha la tendenza ad ammalarsi, deve evitare le persone malate e lavarsi le mani più spesso.

Come curare l'asma bronchiale per sempre ed è possibile leggerlo qui.

video

risultati

La polmonite da micoplasma è una malattia infettiva acuta in cui si verifica una lesione infiammatoria focale dei polmoni. I principali patogeni della polmonite sono i micoplasmi.

La malattia è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Il trattamento è prescritto a seconda dei sintomi, dell'età del bambino, della storia e della presenza di malattie concomitanti.

Oltre al micoplasma, c'è anche la kebsiella polmonite e la clamidia.

Polmonite da micoplasma nei bambini: sintomi, diagnosi, trattamento

La micoplasmosi è un'infezione del tratto respiratorio causata da un microrganismo dannoso dal gruppo micoplasma. Questi ultimi sono microbi che possono parassitizzare nelle vie aeree, nelle articolazioni e nel sistema urogenitale. L'infezione da Mycoplasma può verificarsi come sinusite, faringite, bronchite e polmonite. I principali sintomi di infezione: mal di gola, mancanza di respiro, tosse secca e ossessiva, un leggero aumento della temperatura corporea.

Molto spesso, l'infezione progredisce verso la polmonite, che nel suo corso è simile all'influenza. Le basi della terapia sono gli antibiotici del gruppo tetraciclina, i fluorochinoloni, i macrolidi.

Polmonite da micoplasma, urealisticum e ominide nei bambini

Un totale di 12 specie di micoplasmi sono isolati, ma solo tre sono patogeni per l'uomo: polmonite, ominide e urelitico. Il primo tipo, come suggerisce il nome, colpisce il tratto respiratorio, e il secondo e il terzo - il sistema urinario, causando uretrite, vaginite, cervicite.

I microbi sono localizzati solo all'interno delle cellule infette, che li protegge dagli effetti del sistema immunitario e anticorpi. Hanno alta motilità, si muovono rapidamente nello spazio intercellulare per infettare le cellule sane.

L'infezione si sviluppa anche con l'ingestione di un numero molto piccolo di microbi. Influenzando le cellule epiteliali delle vie respiratorie, i microbi si moltiplicano attivamente, il che influenza il normale funzionamento degli organi. Inoltre, i micoplasmi, come la clamidia, sono altamente resistenti agli antibiotici, quindi il trattamento a volte è molto difficile.

Sintomi e segni di micoplasma nei bambini

L'infezione è molto comune tra i bambini in età prescolare. Nei gruppi, può provocare focolai della malattia. La micoplasmosi polmonare (respiratoria) è causata dalla polmonite da micoplasma.

L'infezione avviene attraverso goccioline trasportate dall'aria, cioè attraverso la saliva, espettorato, rilasciato da una persona malata quando tossisce. Inoltre, l'infezione può avvenire attraverso cose che hanno le sostanze elencate (giocattoli, piatti, cibo). La micoplasmosi respiratoria può verificarsi come bronchite o polmonite.

Sintomi primari: mal di gola, mal di gola, tosse (secca, frequente), congestione nasale, leggera febbre. I genitori possono prendere questo tipo di infezione come una normale malattia respiratoria e iniziare l'auto-trattamento con farmaci espettoranti, antitosse, ma il trattamento sarà inefficace.

Con la progressione dell'infezione si verifica una polmonite atipica, i cui sintomi sono simili alla forma usuale. La temperatura sale a 38-39 °, c'è malessere generale, mal di testa, tosse. Se non trattata, la temperatura sale ancora più in alto, la respirazione si accelera e diventa difficile. Chlamydia e micoplasma hanno sintomi simili. In questo caso, anche il trattamento in presenza di questi microbi non è molto diverso. A volte, quando è impossibile stabilire il microbo che ha causato l'infezione, viene eseguito un trattamento di prova.

Spesso, la polmonite atipica si verifica come una complicazione della bronchite micoplasmatica. In questo caso, la tosse, sebbene secca, ma a volte produce una piccola quantità di espettorato purulento, si possono osservare chiazze di sangue. Questo stato sulla radiografia sembra ombre sfocate. Denotano focolai sparsi di polmonite.

In quasi tutti i casi di polmonite da mikloplasma nei bambini espulsi con successo dall'organismo, il decorso e l'esito della malattia sono favorevoli, ma i bambini con un sistema immunitario indebolito possono sperimentare complicazioni, come la nefrite, la meningite. Nei neonati, i micoplasmi possono provocare sinusite, faringite e altre forme del microrganismo - il sistema urinario.

Chlamydia e micoplasma: diagnosi nei bambini

Nel processo di determinazione dell'agente causale della malattia, vengono utilizzati due tipi di test:

  • Determinazione di anticorpi specifici. Il metodo consente di rilevare le tracce della risposta immunitaria del corpo all'invasione dell'infezione. I pazienti con micoplasmosi hanno anticorpi IgG e IgM. Per coloro che hanno già avuto una malattia, rimangono solo gli anticorpi IgG, il che significa che la persona ha subito un'infezione, ma ora è in buona salute;
  • Determinazione del DNA batterico mediante PCR (reazione a catena della polimerasi). Va notato che questa analisi è di gran lunga il metodo diagnostico più accurato e sensibile, e questo vale non solo per la micoplasmosi, ma anche per molte altre infezioni. Tuttavia, l'analisi della PCR non viene eseguita in tutte le istituzioni mediche a causa della mancanza di attrezzature adeguate.

La particolarità dell'infiammazione polmonare causata da micoplasmi è l'incongruenza dei parametri fisici con i segni radiologici, così come la mancanza di risultati nel trattamento con cefalosporine e penicilline.

I seguenti test per micoplasma e altri agenti patogeni nei bambini possono anche essere prescritti: coltura dell'espettorato batteriologico, ELISA, RSK, RIF, lavaggio dal nasofaringe al mezzo nutritivo, studio radioimmunitario. Va notato che i cambiamenti radiologici saranno presenti per altre 4-6 settimane.

La presenza di clamidia nel corpo è determinata mediante ELISA, microscopici studi culturali, analisi di ambienti biologici. Il più grande valore diagnostico è la determinazione del titolo anticorpale.

Come trattare la polmonite da micoplasma e la forma di clamidia nei bambini

Di norma, tutte le attività volte all'eliminazione della malattia vengono svolte in un ospedale. Assicurati di ospedalizzare i pazienti con polmonite cronica, complicata dalla forma acuta, grave con grave intossicazione del corpo, gravi comorbidità, quando è impossibile ottenere un adeguato trattamento ambulatoriale. A casa, solo le malattie lievi possono essere curate, ma i bambini sono spesso ospedalizzati.

È necessario prendersi cura di un bambino malato: mettilo in una stanza spaziosa ben illuminata; fornire una ventilazione di alta qualità; spesso ventilare la stanza, perché l'aria fresca ha un effetto positivo sul sonno, e migliora anche la funzione del sistema respiratorio; Cura attentamente la cavità orale.

Il trattamento non è completo senza bere molto. Può essere acqua minerale o bollita, leggermente acidificata con succo di limone, succhi di frutta naturali, infusioni di vitamine (es. Decotto di rosa canina), succo di mirtillo, ecc. È necessario nutrire un bambino più grande in vari modi, usando cibi facilmente digeribili. In futuro, la nutrizione dovrebbe essere bilanciata: includere la quantità di proteine, carboidrati, grassi e sostanze nutritive (vitamine, minerali) necessarie per il corpo in crescita.

Il trattamento della polmonite da micoplasma e di altri tipi di microbi nei bambini include necessariamente farmaci antibatterici. Questi possono essere macrolidi (es. Eritromicina), tetracicline o fluorochinoloni. Anche nei primi giorni della malattia sono necessari i farmaci antitosse. I farmaci in questo gruppo facilitano una tosse secca e fastidiosa. In futuro, saranno sostituiti con farmaci espettoranti.

Assicurati di includere nel corso del trattamento fisioterapia. In caso di grave febbre e intossicazione, non viene utilizzato, usando solo lattine, compresse di olio di alcol e intonaci di senape.

Il medico deve prescrivere l'inalazione. Tali procedure migliorano il drenaggio e la funzione di ventilazione dei bronchi e possono anche essere utilizzate per scopi anti-infiammatori. A casa, di regola, vengono utilizzati decotti di erbe (erba di San Giovanni, camomilla) per questo scopo. L'inalazione è molto utile nel trattamento di eventuali raffreddori, accompagnata da lesioni del tratto respiratorio.

Per scopi anti-infiammatori, si usa l'elettroforesi di lidasi, cloruro di calcio, eparina, ioduro di potassio. Quando la sindrome broncospasica può essere raccomandata elettroforesi di platifillina, aminofillina, solfato di magnesio e tosse e dolore - la procedura con dikainoy o novocaina.

Durante il periodo di risoluzione della malattia sono consentiti bagni di Ozocerite, fango e paraffina. Con i bambini malati, devi assolutamente avere a che fare con la terapia fisica. Esercizi speciali miglioreranno la mobilità del torace, l'irrorazione sanguigna, la circolazione dell'ossigeno, la ventilazione e la funzione di drenaggio bronchiale. La terapia di esercizio, di regola, è prescritta 2-3 dopo che la temperatura diminuisce. Nel periodo acuto della malattia si consiglia di eseguire esercizi di respirazione speciali che aiuteranno a rimuovere l'espettorato.

In tutte le fasi della malattia, i genitori dovrebbero massaggiare il torace. La procedura migliora la microcircolazione del sangue nei polmoni, favorisce il riassorbimento dei fuochi dell'infiammazione. Tuttavia, la natura del massaggio dipende dal grado di intossicazione, dalla gravità dei sintomi e dalla temperatura corporea.

Polmonite da micoplasma nei bambini

✓ Articolo verificato da un medico

La polmonite causata da infezione da Mycoplasma pneumoniae (polmonite da micoplasma) viene spesso diagnosticata in bambini di età inferiore ai 5 anni. Nei bambini in età scolare e negli adolescenti, questo tipo di microrganismo è meno comune, ma la probabilità di infezione rimane piuttosto elevata e leggermente inferiore al 20%. Questo tipo di micoplasma entra nel corpo del bambino attraverso goccioline trasportate dall'aria, quindi l'infezione può diffondersi rapidamente nei gruppi di bambini.

Nella fase iniziale, le malattie respiratorie causate da questo tipo di batteri presentano sintomi di infezione da influenza e adenovirus, ma dopo 2-3 giorni compaiono segni e sintomi caratteristici di questo tipo di infezione. La polmonite da micoplasma può essere pericolosa per il corpo di un bambino (specialmente per i bambini indeboliti e i bambini piccoli con un'immunità debole), quindi è importante conoscere i sintomi dell'infezione e i metodi di trattamento.

Polmonite da micoplasma nei bambini

Sintomi clinici

I genitori dovrebbero essere consapevoli che nei primi 1-2 giorni della malattia i sintomi possono completamente coincidere con le manifestazioni di influenza e altre infezioni virali. Durante l'esame di un bambino durante questo periodo, possono essere rilevati segni di laringite, sinusite e altre malattie respiratorie. Il terzo giorno, la polmonite da micoplasma scende al di sotto e inizia a moltiplicarsi attivamente nel tratto respiratorio inferiore, interessando i polmoni, i bronchi e la pleura.

La malattia inizia con la febbre. Nei bambini piccoli (fino a 3 anni), può essere tenuto entro 40 °. Se il paziente ha più di 3-5 anni, l'aumento di temperatura può raggiungere 38,5-39,5 °. In rari casi, la malattia può verificarsi sullo sfondo di indicatori subfebrillari, ma questo schema si osserva solo nei bambini sani che ricevono una dieta equilibrata e non hanno problemi con il sistema immunitario.

L'insorgenza della polmonite da micoplasma è sempre acuta e di solito si manifesta con i seguenti sintomi:

  • mal di testa;
  • sensazione di pesantezza e pressione nell'area temporale;
  • brividi;
  • febbre (in rari casi è possibile la comparsa di una leggera sindrome convulsiva);
  • tosse secca e dolorosa;
  • congestione nasale;
  • infiammazione e arrossamento delle mucose della laringe, accompagnato da sensazioni dolorose quando si parla o si deglutisce.

Durante l'ascolto del torace, il medico può sentire rantoli caratteristici, ma compaiono prevalentemente 3-4 giorni dopo l'inizio del processo infiammatorio. Per questo motivo, si raccomanda al bambino di ripetere la visita medica pochi giorni dopo la prima visita dal pediatra.

È importante! Si sospetta che il micoplasma sia diventato l'agente eziologico della polmonite, è possibile con la formazione di un espettorato schiumoso bianco. Si distingue durante la tosse, ha una consistenza liquida, può contenere striature di sangue. Questo sintomo nei bambini da un anno a tre-cinque anni può essere assente, e gli scolari hanno espettorato spumoso nell'85% dei casi.

La rinite può anche verificarsi sullo sfondo di infezione da polmonite da micoplasma, ma è impossibile giudicare la diagnosi preliminare solo da questo sintomo.

Metodi e caratteristiche della diagnostica

Non ci sono modi specifici per rilevare questo tipo di patogeno durante la prima visita a uno specialista. Un'analisi generale può mostrare un aumento della VES, ma il livello dei globuli bianchi di solito rimane entro il range normale. Se una radiografia del torace viene eseguita su un bambino, il medico può determinare un cambiamento nel modello polmonare e segni di un processo infiammatorio atipico, ma alcuni segni caratteristici di Mycoplasma pneumoniae non saranno nemmeno in grado di rilevare una radiografia.

Algoritmo per la diagnosi di polmonite nei bambini

La raccolta dell'anamnesi è di grande importanza per una diagnosi accurata, che aiuterà il medico a chiarire la natura della malattia, le sue caratteristiche particolari e le sue caratteristiche distintive.

Ad oggi, ci sono solo due modi per determinare con precisione che il bambino ha subito esattamente polmonite micoplasmatica. La loro implementazione richiede molto tempo (da 1 a 3 settimane), quindi non sono adatti per la diagnosi rapida di polmonite da micoplasma.

Cultura batterica

Per lo studio, viene presa una macchia dalla faringe o espettorato secreto dalla tosse. La semina batterica sulla definizione di polmonite da micoplasma dura da 7 a 10 giorni. Se un bambino rimane senza cure mediche per così tanto tempo, possono insorgere gravi complicazioni dal sistema cardiovascolare, dal centro respiratorio e dal sistema ematopoietico, pertanto il medico prescrive solitamente antibiotici ad ampio spettro che sono attivi contro i microrganismi più comuni senza un esame di laboratorio.

Caratteristiche della polmonite da micoplasma

immunoglobuline

Le immunoglobuline sono proteine ​​specifiche che hanno una struttura specifica. Appaiono nel corpo del bambino dopo aver sofferto di malattie infettive per combattere i microrganismi patogeni alla successiva infezione. Quando si individuano segni di polmonite in un bambino, sono richiesti studi sulle immunoglobuline di tipi igg e igm. In totale, l'analisi viene eseguita due volte: 2 settimane dopo l'inizio della malattia e 4 settimane.

È importante! Un singolo cambiamento negli indici igg e igm non indica ancora la penetrazione della polmonite da micoplasma nel tratto respiratorio. È possibile parlare di una diagnosi accurata solo se la dinamica dei cambiamenti persiste entro la fine della quarta settimana dopo la comparsa dei primi sintomi. Un'analisi positiva di questi tipi di immunoglobuline indica che il bambino ha avuto polmonite da micoplasma e la probabilità di re-infezione sarà di circa il 7-11%.

Video - Come diagnosticare la polmonite?

Come trattare l'infezione?

I farmaci di scelta per la maggior parte delle infezioni batteriche sono la penicillina (ad esempio, Amoxicillina), ma nel trattamento della polmonite micoplasmatica, il loro uso sarà praticamente inefficace. Gli antibiotici del gruppo delle cefalosporine hanno anche un effetto terapeutico insignificante, poiché la polmonite da micoplasma è caratterizzata da una maggiore resistenza a questo tipo di farmaci antibatterici.

Su prescrizione del medico, al bambino possono essere prescritti farmaci tetracicline o antibiotici macrolidici.

Trattamento della polmonite nei bambini

"Doxiciclina"

"Doxycycline" si riferisce ai farmaci del gruppo tetraciclina ed è uno dei farmaci più efficaci per il trattamento della polmonite da micoplasma. Il farmaco ha una buona biodisponibilità e si lega alle proteine ​​plasmatiche del 90%. Il principio attivo "Doxycycline" viene rapidamente assorbito dalle mucose intestinali e inizia ad agire 10-15 minuti dopo l'applicazione.

Il trattamento con doxiciclina è anche prescritto in caso di polmonite complicata da altre infezioni respiratorie: sinusite, tonsillite, ecc. Lo strumento è prescritto durante il pasto, il dosaggio dipende dall'età del bambino.

È importante! La doxiciclina non è prescritta per i bambini sotto i 9 anni. Il farmaco è controindicato nella grave malattia renale, dal momento che il 40% del principio attivo viene escreto nelle urine.

Gli analoghi del farmaco sono:

Non è possibile raccogliere analoghi di antibiotici senza consultare un pediatra, poiché potrebbero avere controindicazioni e effetti collaterali diversi.

"Azitromicina"

"Azitromicina" e i suoi analoghi strutturali dal gruppo di macrolidi sono prescritti per la polmonite micoplasmatica non complicata. Ai bambini può essere prescritto il farmaco in uno dei seguenti modi:

  • 10 mg per libbra di peso corporeo per 3 giorni;
  • 10 mg / kg il primo giorno, poi 5-10 mg / kg di peso corporeo per 4 giorni.

Il regime terapeutico ottimale deve essere scelto dal medico curante, tenendo conto delle caratteristiche individuali del processo infiammatorio. Il farmaco viene preso una volta in 1 ora prima dei pasti. Se un bambino perde una capsula, puoi berla 2 ore dopo ogni pasto.

Se necessario, il medico può prescrivere altri farmaci da questo gruppo farmacologico (Claritromicina, Eritromicina).

Altre droghe

La nomina di altri medicinali si basa sui sintomi clinici disponibili. Per eliminare la sindrome febbrile e ridurre la temperatura, puoi dare al bambino "Paracetamolo" ("Panadol"). È conveniente per i bambini del primo anno di vita somministrare farmaci sotto forma di sciroppo, ma è controindicato in caso di tendenza a reazioni allergiche dovute alla presenza di forte aroma di fragola e arancia nella composizione. Se il bambino è ancora troppo piccolo, puoi utilizzare i tappi rettali Paracetamolo o Cefecone.

Se la temperatura è molto alta, è meglio usare farmaci antinfiammatori non steroidei a base di ibuprofene ("Nurofen", "Ibufen", "Ibuprofen").

Agente antinfiammatorio non steroideo Ibuprofen

Per alleviare il mal di gola può essere con l'aiuto di un'azione locale. Gli spray aiutano bene e rapidamente:

È importante! Con molta attenzione è necessario utilizzare preparazioni di iodio (ad esempio, "Lugol"). Possono causare gravi reazioni allergiche e disturbi nella ghiandola tiroidea, quindi non è possibile utilizzare questi strumenti senza la prescrizione del medico.

Il risciacquo ha un buon effetto analgesico. Possono essere preparati con l'aiuto di tinture alcoliche di medicinali (calendula, erba di San Giovanni) o speciali soluzioni antisettiche ("Clorexidina", "Miramistina", "Furacilina"). È necessario fare i gargarismi 8-10 volte al giorno. I bambini piccoli possono essere trattati con la cavità orale e le tonsille con un panno sterile inumidito con una soluzione medicinale.

Soluzione antisettica Miramistina

Mucolitici e farmaci espettoranti possono essere utilizzati per combattere la tosse secca e migliorare lo scarico dell'espettorato. Dovrebbero essere usati con molta attenzione, in quanto un uso improprio può causare complicazioni e peggioramento del benessere. Per i farmaci in questo gruppo includono:

Per far fronte rapidamente all'intossicazione e alleviare una dolorosa tosse, è necessario monitorare il regime di consumo del bambino. La quantità di liquido bevuto al giorno non dovrebbe essere inferiore a 1,2-1,5 litri. In caso di malattie del tratto respiratorio inferiore, al bambino viene mostrata acqua chiara, tisane, albicocche secche e composte di fichi, succo di cowberry, mirtilli e ciliegie. Puoi bere succhi freschi e decotti di rosa canina - aiutano a ripristinare l'equilibrio delle vitamine nel corpo, rafforzare il sistema immunitario e accelerare il recupero.

È importante! Durante l'intero periodo di trattamento, il bambino deve rispettare il riposo a letto, in quanto vi è un'alta probabilità di complicazioni e conseguenze negative.

Video - Cause di polmonite e polmonite contagiosa?

Possibili conseguenze

Nonostante il fatto che la polmonite da micoplasma passi più spesso senza conseguenze per la salute del bambino, alcune conseguenze negative sono ancora possibili. Molto spesso influenzano il sistema cardiovascolare. Nei bambini che hanno sofferto una polmonite da micoplasma, i suoni del cuore possono essere uditi, l'aritmia si verifica spesso e la mancanza di respiro appare. Se questi sintomi appaiono costantemente, sono intensi e sono accompagnati da dolorose sensazioni al petto, il bambino ha urgente bisogno di mostrare il cardiologo pediatrico.

In quasi la metà dei casi si osserva una lieve anemia e una diminuzione della quantità di emoglobina nel sangue. Di norma, le condizioni del bambino tornano alle normali 2-4 settimane dopo il recupero, ma se ciò non accade, e il bambino diventa pigro e si rifiuta di mangiare, deve essere esaminato e ri-prendere un esame emocromocitometrico completo.

Reazioni negative possono anche essere osservate da parte del tratto gastrointestinale, ma sono solitamente associate ad antibiotici, quindi è importante durante il trattamento dare al bambino prebiotici per la prevenzione della disbiosi (Linex, Bifidumbacterin, Normobact). In rari casi, la produzione di enzimi digestivi può essere interrotta, portando allo sviluppo di pancreatite acuta. In questa situazione, al bambino viene mostrata l'osservazione e il trattamento da parte di un gastroenterologo.

È importante! L'infiammazione delle meningi è una complicazione comune di qualsiasi tipo di polmonite. A volte a un bambino viene diagnosticata una diminuzione della capacità uditiva, che è ben tollerabile dalla correzione medica purché sia ​​stata eseguita in modo tempestivo.

La polmonite da micoplasma è un tipo speciale di micoplasma che, dopo il contatto con le mucose delle vie respiratorie, inizia a svilupparsi e moltiplicarsi attivamente formando colonie patogene. Dopo che i microrganismi entrano nelle parti inferiori dell'apparato respiratorio, il bambino sviluppa polmonite o broncopolmonite. La malattia è difficile da tollerare, ma passa rapidamente e risponde bene al trattamento, quindi non ignorare la prescrizione del medico curante o ritardare la richiesta di assistenza medica. Prima i genitori mostrano il bambino allo specialista, minore è la probabilità di gravi complicazioni e conseguenze negative dopo il trattamento.

Ti piace questo articolo?
Salva per non perdere!