Altra malattia polmonare ostruttiva cronica (J44)

Incluso: cronico:

  • la bronchite:
    • asmatico (ostruttivo)
    • enfisematosa
    • con:
      • ostruzione delle vie respiratorie
      • enfisema
  • ostruttiva (th):
    • asma
    • bronchite
    • tracheobronchite

Non comprende:

  • asma (J45.-)
  • bronchite asmatica BDU (J45.9)
  • bronchiectasie (J47)
  • cronica:
    • tracheite (J42)
    • tracheobronchitis (J42)
  • enfisema (J43.-)
  • malattie polmonari causate da agenti esterni (J60-J70)

Escluso: con influenza (J09-J11)

Bronchite cronica:

  • asmatico (ostruttivo) NOS
  • BDU enfisematoso
  • NOS ostruttivo

esclusi sono:

  • infezione acuta del tratto respiratorio inferiore (J44.0)
  • con aggravamento (J44.1)

Ostruttiva cronica:

  • malattia respiratoria
  • malattia polmonare

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione (ICD-11) è pianificato dall'OMS in 2017 2018.

Malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO): sintomi e trattamento

Malattia polmonare ostruttiva cronica o BPCO, quello che è uno dei problemi di salute umana molto comuni al momento. È collegato allo stato povero della nostra ecologia. La qualità dell'aria che una persona inala si è deteriorata notevolmente, il che non può che influire sullo stato di salute degli organi responsabili del processo di ricambio d'aria.

Processi infiammatori nei polmoni, innescati dall'esposizione allo scarico, varie impurità dell'aria atmosferica, fumo di sigaretta (non è escluso il fumo passivo) - questi sono processi fondamentali per lo sviluppo della BPCO.

Secondo le statistiche dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) - Malattia polmonare cronica ostruttiva negli adulti, si posiziona al quarto posto nella mortalità.

Uccidere persone che soffrono di questa malattia sviluppano complicazioni come:

  • Cancro ai polmoni;
  • Insufficienza respiratoria;
  • Disturbi cardiovascolari (che sono provocati dalla BPCO).

La malattia con la diagnosi corretta nelle prime fasi di sviluppo è trattata per intero, usando un numero di azioni per prevenire questa malattia, è possibile prevenirne lo sviluppo.

Con ICD 10 codificato come J44.0 - se la BPCO si sviluppa in concomitanza con la SARS, interessando il tratto respiratorio inferiore. Il codice per la classificazione internazionale delle malattie 10 aiuta a sistematizzare e tracciare le statistiche per ciascuna malattia.

COPD mkb 10 con codice J44.9 si riflette nella Genesi indefinita.

Fattori di rischio

  • Per la maggior parte, il fattore più dannoso e frequentemente riscontrato è il fumo. Le sigarette di tabacco e di catrame hanno effetti negativi su tutti gli organi respiratori. Il fumo passivo non è assolutamente meno dannoso, anzi è ancora più pericoloso. Una persona che è vicina a un fumatore consuma un contenuto di fumo molto più alto di quello che fa. La categoria di persone che fumano, mette in pericolo non solo se stessi, ma anche chi li circonda. Tra il gruppo di forti fumatori, viene diagnosticato circa il 15-20% delle manifestazioni cliniche della BPCO.
  • Predisposizione genetica. Un esempio dei disturbi che portano a questa malattia è una condizione come:
    • deficit di antitripsina alfa (la causa dell'enfisema nelle persone che non hanno mai fumato e aumenta il rischio per la malattia dei fumatori);
  • Batteri. I batteri di gruppi come l'influenza da Haemophilus, la Moraxella catarrhalis possono influenzare l'esacerbazione della malattia in esame. Un altro tipo di batteri che influenza lo sviluppo della malattia è Streptococcus pneumonic;
  • Pericoli professionali (polvere, evaporazione di vari acidi e alcali, sostanze nocive rilasciate da sostanze chimiche);
  • Iperreattività bronchiale.

patogenesi

Con esposizione prolungata a qualsiasi fattore di rischio sul corpo umano, si sviluppa un'infiammazione delle pareti bronchiali di natura cronica. Il danno distale è molto probabile (situato al massimo negli alveoli e nel parenchima polmonare di prossimità).

Violato la produzione e l'eliminazione del muco. I piccoli bronchi sono intasati e in questo contesto si sviluppano varie infezioni. Le cellule muscolari muoiono, sostituendo il tessuto connettivo. Di conseguenza, l'enfisema si sviluppa - il tessuto polmonare trabocca di aria a causa di ciò, la loro elasticità diminuisce marcatamente.

Dal bronco, danneggiato dall'enfisema, l'aria viene rilasciata con grande difficoltà. Il volume d'aria è ridotto in quanto lo scambio di gas non si verifica in una qualità adeguata. Di conseguenza, uno dei sintomi principali - mancanza di respiro. Con l'esercizio o semplicemente camminando, la mancanza di respiro crea un effetto crescente.

L'ipossia si sviluppa a seguito di insufficienza respiratoria. Con l'esposizione prolungata all'ipossia sul corpo umano, i lumi dei vasi polmonari diminuiscono, questo porta all'ipertensione polmonare (durante questa malattia si sviluppa un'insufficienza cardiaca, il cuore destro si allarga e si espande).

classificazione

Questa malattia è classificata in base alla gravità del decorso e al quadro clinico.

  1. Latente, quasi impossibile da riconoscere, non ha sintomi pronunciati.
  2. Tosse moderata nella prima metà della giornata (espettorato o secco). Mancanza di respiro con meno sforzo fisico.
  3. Corso grave, si verifica in corso cronico ed è accompagnato da attacchi di tosse grave con espettorato, frequente mancanza di respiro.
  4. Il quarto stadio può essere fatale, caratterizzato da una tosse non calmante, mancanza di respiro anche a riposo, una rapida diminuzione del peso corporeo.

esacerbazione

Esaminiamo qual è l'esacerbazione della BPCO.

Questa è una condizione in cui il decorso della malattia è aggravato. Il quadro clinico peggiora, la mancanza di respiro aumenta e gli attacchi di tosse aumentano. Arriva una depressione generale del corpo. Il trattamento precedentemente utilizzato non ha un effetto positivo. Nella maggior parte dei casi, il paziente richiede il ricovero, la revisione e l'aggiustamento del trattamento precedentemente prescritto.

Una condizione di esacerbazione può svilupparsi sullo sfondo della malattia (ARI, infezioni batteriche). Un'infezione respiratoria superiore comune per una persona che soffre di BPCO è una condizione in cui la funzionalità polmonare è significativamente ridotta. Il periodo di normalizzazione è ritardato per un tempo più lungo.

Diagnosi come una condizione come esacerbazione della BPCO su manifestazioni sintomatiche, reclami del paziente, hardware e studi di laboratorio).

In che modo la BPCO influisce sul corpo?

Qualsiasi malattia che abbia una natura cronica ha un effetto negativo sul corpo in generale. Quindi la BPCO porta a violazioni, apparentemente non correlate alla struttura fisiologica dei polmoni.

  • La disfunzione dei muscoli intercostali (coinvolti nell'atto di respirazione), può verificarsi atrofia muscolare;
  • l'osteoporosi;
  • Diminuzione della filtrazione glomerulare dei reni;
  • Aumenta il rischio di trombosi;
  • Cardiopatia ischemica;
  • Perdita di memoria;
  • Propensione alla depressione;
  • Ridurre le funzioni protettive del corpo.

diagnostica

  • Esame del sangue Questa analisi è obbligatoria per la diagnosi della BPCO. Nella fase acuta, può essere rintracciata una VES maggiore, una leucocitosi neutrofila. Nei pazienti con ipossia in fase di sviluppo si osserva un aumento del numero di eritrociti, una bassa ESR e un aumento dell'emoglobina.
  • L'analisi dell'espettorato, di cosa si tratta - è la procedura più importante per i pazienti che emettono espettorato. I risultati di questa analisi saranno in grado di fornire risposte a molte domande. La natura dell'infiammazione, il grado di gravità. Puoi anche tracciare la presenza di cellule atipiche, in questo tipo di malattia, devi assicurarti che non ci sia il cancro.

L'espettorato in pazienti con mucosa del femore e nella fase acuta può essere purulento. La viscosità dell'espettorato aumenta, così come la sua quantità, il colore acquista una sfumatura verdastra con striature gialle.

L'analisi dell'espettorato è ancora necessaria per questi pazienti, perché grazie ad essa diventa possibile scoprire gli agenti infettivi e la loro resistenza all'uno o all'altro farmaco del gruppo antibatterico.

  • Il metodo diagnostico a raggi X è necessario per la diagnosi corretta e l'esclusione di altre malattie polmonari (molte patologie dell'apparato respiratorio possono avere un quadro clinico simile). I raggi X sono realizzati in due posizioni, frontale e laterale.

Durante i periodi di esacerbazione, elimina la polmonite o la tubercolosi.

  • L'ECG viene utilizzato per escludere o confermare tale diagnosi del cuore polmonare (ipertrofia dei muscoli del lato destro del cuore).

Lo step test, nella fase iniziale della malattia, di solito un sintomo come la mancanza di respiro, non è chiaramente pronunciato e per la diagnosi è necessario verificare se è con un piccolo sforzo fisico.

I sintomi che richiedono attenzione

Prendi in considerazione una serie di sintomi a cui dovresti prestare attenzione e, se necessario, consulta un medico per una diagnosi corretta.

  • Spesso bronchite acuta ricorrente;
  • Attacca la tosse agonizzante, gradualmente aumenta il loro numero;
  • Tosse con espettorato persistente;
  • Aumento della temperatura corporea;
  • Attacchi di mancanza di respiro, che aumenta con il decorso della malattia.

È possibile mantenere un'immagine attiva con una malattia come la BPCO

La malattia in esame diminuisce sicuramente la qualità della vita, ma è necessario ricordare che è importante non dimenticare che uno stile di vita attivo aiuterà nel trattamento della malattia e migliorare lo stato psico-emotivo.

È necessario procedere allo sforzo fisico estremamente attentamente e gradualmente!

Con particolare cautela per iniziare l'allenamento dovrebbe un gruppo di persone che, prima della malattia, conducevano uno stile di vita non molto attivo.

Inizia con lezioni di non più di dieci minuti, il carico dovrebbe essere aumentato lentamente con alcuni allenamenti a settimana.

Fare le faccende domestiche quotidiane, questo metodo di effetti fisici sul corpo sarà un'opzione benigna per i pazienti con questa malattia. Cammina su per le scale, fai una passeggiata all'aria aperta, migliora la tua vita (lava il pavimento, le finestre, i piatti), prendi parte delle tue responsabilità commerciali nel cortile (spazzare, piantare e curare le piante).

Prima di eseguire le azioni pianificate non dimenticare il riscaldamento.

Il riscaldamento contribuisce all'esecuzione sicura dei carichi, lentamente e gradualmente prepara il corpo per un carico più serio. Un punto importante sarà considerato che il riscaldamento contribuirà ad aumentare la frequenza dei movimenti respiratori, temperare i battiti cardiaci e normalizzare la temperatura corporea.

trattamento

Ci sono diversi principi di base per il trattamento di questa malattia.

  • Completo abbandono della dipendenza - fumo;
  • Metodo medico di trattamento, con l'aiuto di farmaci di diversi gruppi di orientamento;
  • Vaccinazione contro le infezioni da virus del pneumococco e dell'influenza;
  • L'attività fisica moderata ha un effetto significativo;
  • L'inalazione di ossigeno viene utilizzata in caso di insufficienza respiratoria grave come modo per prolungare la vita.

Gruppi di farmaci usati nel trattamento

  1. Broncodilatatori (atrovent, salbutamol, aminofillina).
  2. Farmaci ormonali dal gruppo di corticosteroidi (symbicort, seretide).
  3. Farmaci che promuovono lo scarico dell'espettorato (ambrobene, codelac).
  4. Agenti immunomodulatori (immunali, Derinat).
  5. Preparazioni del gruppo di inibitori della fosfodiesterasi 4

Sintomi di BPCO e trattamento di rimedi popolari.

Alcuni dei sintomi di questa malattia possono essere trattati con l'aiuto di ricette di medicina tradizionale. È importante ricordare di consultare uno specialista! Il trattamento con medicina alternativa è un supplemento al trattamento che deve essere prescritto dal medico curante.

Inalazione di vapore

Questa procedura viene eseguita a casa con facilità. Hai bisogno di un contenitore per la soluzione, un asciugamano e un po 'di tempo.

  • Un litro di acqua calda (90-100 gradi), 5-6 gocce di olio essenziale di pino, olio di eucalipto e camomilla.
  • Inalazione con aggiunta di sale marino (litro di acqua bollente, 2-3 cucchiai di sale marino).
  • Inalazione di erbe da collezione menta, calendula e origano (per litro di acqua bollente 2 cucchiai di raccolta).

Esercizi di respirazione

Esercizi respiratori, hanno un effetto molto benefico di attività volte a rafforzare i muscoli dei polmoni e dei muscoli intercostali.

Opzione per fare ginnastica. Durante l'inspirazione, solleva le mani e, espirando, inclina il corpo e le mani a sinistra, al successivo inalare, alza le mani e inclina il corpo e le mani a destra.

Biblioteca elettronica scientifica

Ostronosova N.S.,

Classificazione della BPCO secondo l'ICD-10.

J 44.0 - BPCO in stadio acuto di eziologia virale (eccetto il virus dell'influenza).

J 44.1 - BPCO in fase acuta senza specificare la causa della condizione acuta.

J 44.8 - BPCO, decorso grave (principalmente bronchite o tipo enfisematoso), insufficienza respiratoria (DN) III con o senza insufficienza cardiaca congestizia (CHF).

J 44.9 - BPCO non specificata, corso grave. Cuore polmonare cronico DN III, CHF II o III.

Malattia polmonare ostruttiva cronica, non specificata

Titolo ICD-10: J44.9

contenuto

Definizione e informazioni generali [modifica]

Malattia polmonare ostruttiva cronica

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è una malattia infiammatoria cronica che si manifesta sotto l'influenza di vari fattori di aggressione ambientale (fattori di rischio), il principale dei quali è il fumo del tabacco, che colpisce principalmente il tratto respiratorio distale e il parenchima polmonare, la formazione di enfisema, che è caratterizzata da un limite di velocità parzialmente reversibile flusso d'aria indotto da una risposta infiammatoria che è diversa dall'infiammazione nell'asma bronchiale e che esiste al di fuori di ti sulla gravità della malattia.

La prevalenza dei sintomi della BPCO dipende in gran parte dal fumo, dall'età, dall'occupazione, dall'ambiente, dal paese o dalla regione e, in misura minore, dal genere e dalla razza.

La BPCO è al sesto posto tra le principali cause di morte nel mondo, al 5 ° posto nei paesi sviluppati dell'Europa e al 4 ° posto negli Stati Uniti. Secondo le previsioni dell'OMS, nel 2020 la BPCO occuperà il terzo posto tra tutte le cause di morte nella fascia di età superiore ai 45 anni. Negli ultimi 20 anni, la mortalità da BPCO è passata da 73 a 82,6 ogni 100 mila abitanti tra gli uomini e da 20,1 a 56,7 ogni 100 mila abitanti tra le donne. Si prevede che l'aumento della prevalenza del fumo nel mondo continuerà, con il risultato che il tasso di mortalità della BPCO raddoppierà entro il 2030

Eziologia e patogenesi [modifica]

Il principale fattore di rischio (80-90% dei casi) è il fumo. I tassi di mortalità per BPCO sono più alti tra i fumatori, sviluppano l'ostruzione delle vie aeree e la mancanza di respiro più rapidamente. Tuttavia, i casi di insorgenza e progressione della BPCO sono osservati anche nei non fumatori. La dispnea compare a circa 40 anni nei fumatori e 13-15 anni dopo nei non fumatori. A causa dell'aumento del numero di fumatori negli ultimi anni, nonché della pubblicità virtualmente illimitata dei prodotti del tabacco e della mancanza di reali misure preventive a livello statale, la morbilità mondiale e, in particolare, la morbilità in Russia sono in aumento.

I fattori professionali più dannosi sono la polvere contenente cadmio e silicio. In primo luogo nello sviluppo della BPCO è l'industria mineraria. Le occupazioni a maggior rischio di sviluppare la malattia sono minatori, costruttori in contatto con il cemento, operai metallurgici (dovuti all'evaporazione di metalli fusi) e l'industria della pasta e della carta, ferrovieri, operai impegnati nella lavorazione del grano e del cotone.

Il fatto che non tutti i fumatori a lungo termine si ammalino di BPCO parla a favore del ruolo dell'ereditarietà. In precedenza, un gruppo di malattie polmonari croniche non specifiche (BPCO) era classificato come deficit α.1-antitripsina (AAT), che porta allo sviluppo di enfisema, bronchite cronica e formazione di bronchiectasie. Negli Stati Uniti, il deficit congenito di AAT è stato riscontrato in meno dell'1% dei casi tra i pazienti con BPCO.

Nella patogenesi della BPCO, i seguenti processi svolgono il ruolo più importante:

• squilibrio di proteasi e antiproteasi nei polmoni;

L'infiammazione cronica interessa tutte le parti del tratto respiratorio, il parenchima e i vasi polmonari. Nel corso del tempo, il processo infiammatorio distrugge i polmoni e porta a cambiamenti patologici irreversibili. Gli squilibri enzimatici e lo stress ossidativo possono essere il risultato di infiammazione, effetti ambientali o fattori genetici.

I cambiamenti patofisiologici nella BPCO includono:

• distruzione del parenchima e dell'enfisema;

Manifestazioni cliniche [modifica]

La tosse è il primo sintomo della malattia. È spesso sottovalutato dai pazienti, atteso quando fuma e quando esposto a sostanze inquinanti. Nei primi stadi della malattia, è episodico, ma in seguito appare ogni giorno, occasionalmente - solo di notte. Esacerbazione esterna, la tosse di solito non è accompagnata dalla separazione dell'espettorato. A volte la tosse è assente in presenza di prove spirometriche di ostruzione bronchiale.

La flemma è un sintomo relativamente precoce della malattia. Nelle fasi iniziali, viene assegnato in piccola quantità, di norma, al mattino e ha un carattere viscido. Espettorato purulento e abbondante - un segno di esacerbazione della malattia.

La dispnea si verifica circa 10 anni dopo la tosse e si nota inizialmente solo con uno sforzo fisico significativo e intenso, aggravato dalle infezioni respiratorie. Negli stadi successivi, la dispnea varia dal sentirsi a corto di aria durante il normale sforzo fisico a insufficienza respiratoria grave e diventa più pronunciata nel tempo. È una causa frequente di andare da un dottore.

Malattia polmonare ostruttiva cronica, non specificata: diagnosi [modifica]

La diagnosi di BPCO dovrebbe essere assunta in tutti i pazienti con tosse, espettorato o mancanza di respiro e identificazione dei fattori di rischio per la BPCO.

Una caratteristica dello sviluppo della BPCO è che la storia del suo sviluppo può risalire a diversi decenni. L'insidia di questa malattia è che non dà manifestazioni cliniche da molto tempo ed è asintomatica. Studiando la storia, è auspicabile stabilire la frequenza, la durata e le caratteristiche dei principali sintomi delle riacutizzazioni e valutare l'efficacia delle precedenti misure terapeutiche. La BPCO è una malattia principalmente cronica. Un quadro clinico dettagliato della malattia durante il fumo del tabacco si verifica dopo 20 anni o più dal momento in cui una persona ha iniziato a fumare regolarmente.

Valutazione dello stato obiettivo

I risultati di un esame obiettivo dei pazienti con BPCO dipendono dalla gravità dell'ostruzione bronchiale e dall'enfisema, dalla presenza di tali complicazioni come insufficienza respiratoria e cuore polmonare cronico. Tuttavia, i risultati del sondaggio non riflettono sempre la gravità della malattia. Persino i segni come la disordinazione dei movimenti respiratori e la cianosi centrale non sempre caratterizzano il grado di ostruzione delle vie aeree e l'assenza di sintomi clinici non esclude la presenza di BPCO nei pazienti.

L'ispezione del paziente deve essere effettuata con attenzione, prestando particolare attenzione al suo aspetto, comportamento, reazione del sistema respiratorio alla conversazione. Occorre prestare attenzione alla presenza di "occhiali da guardia" e "bacchette": sintomi caratteristici della bronchite a lunga durata.

Iniziando a studiare gli organi del torace, è necessario prestare attenzione al numero di movimenti respiratori in un minuto e confrontare questa figura con mancanza di respiro. La tachipnea e la dispnea potrebbero non essere correlate nelle loro manifestazioni.

Nell'esaminare il torace dovrebbe prestare attenzione alla sua forma e alla partecipazione all'atto del respiro. Il torace è deformato (specialmente nel caso di tipo enfisematoso di BPCO), diventa di natura a forma di botte e diventa lento durante la respirazione. La retrazione degli spazi intercostali è uno dei segni diagnostici dell'insufficienza respiratoria.

Quando la percussione del torace viene rilevata, il suono della percussione in scatola; i limiti inferiori dei polmoni sono ridotti in media di un margine, che è associato allo sviluppo dell'enfisema. L'immagine di auscultazione dei polmoni può essere caratterizzata dalla predominanza di enfisema o ostruzione bronchiale. Pertanto, nei pazienti con enfisema polmonare, la respirazione vescicolare è indebolita e si può creare un'impressione del cosiddetto polmone muto. Al contrario, nei pazienti con grave ostruzione bronchiale, il principale sintomo di auscultazione è secco, principalmente respiro sibilante, aggravato dall'espirazione forzata, imitazione della tosse, in posizione supina.

Nonostante il fatto che il valore dei metodi di esame oggettivo per determinare la gravità della BPCO sia piccolo, il respiro sibilante e l'espirazione prolungata (oltre 6 s) indicano un'ostruzione bronchiale e possono essere attribuiti ai classici segni della BPCO.

La selezione di due forme di BPCO ha un valore prognostico. Quindi, con la forma enfisematosa, lo scompenso del cuore polmonare si verifica negli stadi successivi rispetto alla forma bronchiale. Tuttavia, va notato che nel contesto clinico, i pazienti con una forma mista della malattia sono più comuni.

Esame della funzione respiratoria

Al fine di identificare i pazienti nelle prime fasi di sviluppo della BPCO, tutti i pazienti con tosse cronica e produzione di espettorato, con una storia di fattori di rischio, anche in assenza di respiro corto, devono essere eseguiti spirografi. Nei pazienti con malattie respiratorie ostruttive, quando si effettua una diagnosi funzionale, è necessario misurare il FEV1, capacità vitale forzata dei polmoni (FVC), determinare il rapporto calcolato di questi parametri (FEV1/ FZHEL). Il parametro più sensibile per valutare le restrizioni del flusso d'aria è il rapporto FEV.1/ FVC. Questo sintomo è decisivo in tutte le fasi della BPCO, vale a dire con tutti i gradi di gravità della malattia. FEV1/ FVC: un segno chiave nella diagnosi della BPCO. Declino del FEV1/ FVC inferiore al 70%, determinato durante la remissione della malattia, indica disturbi ostruttivi, indipendentemente dalla gravità della BPCO.

Determinazione della percentuale di FEV1/ FVC è più applicabile nella pratica clinica perché i valori assoluti universalmente applicabili di FEV1 e FVC no. Declino del FEV1/ FVC inferiore al 70% - un primo segnale di restrizione del flusso d'aria pur mantenendo il FEV1 > 80% dovuto. Un'ostruzione è considerata cronica se viene registrata almeno 3 volte nell'arco di un anno, nonostante la terapia in corso.

Determinazione del picco di flusso espiratorio (PS)VYD) - il metodo più semplice e veloce per valutare lo stato di pervietà bronchiale, ma ha la specificità più bassa, poiché una diminuzione dei suoi valori può essere osservata in altre malattie dell'apparato respiratorio.

Allo stesso tempo, la misurazione del flusso di picco può essere utilizzata come metodo di screening efficace per identificare le persone a rischio di sviluppare BPCO e determinare l'impatto negativo di vari inquinanti. Nella BPCO, la determinazione del PSV è un metodo di controllo necessario nel periodo di esacerbazione della malattia e soprattutto nella fase di riabilitazione dei pazienti.

Valore FEV1 nel test post-broncodilatatore riflette lo stadio e la gravità della malattia.

Nell'ambito del test del broncodilatatore, viene valutata la variazione del valore del FEV1. Il test del broncodilatatore viene eseguito all'esame iniziale senza esacerbazione della malattia:

• determinare il FEV1 massimo raggiungibile e stabilire lo stadio e la gravità della BPCO;

• escludere l'asma bronchiale (BA) (test positivo);

• valutare l'efficacia della terapia, la decisione sulle tattiche di trattamento e la quantità di terapia;

• determinare la prognosi della malattia.

Diagnosi differenziale [modifica]

Nel lavoro pratico del medico nel reparto di malattie primarie, è importante innanzitutto distinguere tra BPCO e asma bronchiale (BA), poiché queste sono le malattie più comuni, la principale manifestazione clinica della quale è la sindrome bronco-ostruttiva; tuttavia, gli approcci al trattamento di queste malattie sono diversi.

Circa il 10% dei pazienti con BPCO presenta anche asma. Di norma, si tratta di pazienti con una lunga storia di fumo e / o rischi professionali nella storia. Nel quadro clinico della malattia hanno, insieme con la tosse con espettorato e mancanza di respiro, segnato asma o difficoltà di respirazione.

Malattia polmonare ostruttiva cronica, non specificata: trattamento [modifica]

Le principali direzioni del trattamento

• Ridurre l'impatto dei fattori di rischio.

• Prevenzione della progressione della malattia.

• manifestazioni cliniche ridotte.

• Aumento della tolleranza all'esercizio.

• Miglioramento della qualità della vita.

• Prevenzione e trattamento delle complicanze.

• Prevenzione e trattamento delle esacerbazioni.

Fattori di rischio ridotti

La cessazione del fumo è il primo passo obbligatorio in un programma di trattamento della BPCO. Il paziente deve essere chiaramente a conoscenza degli effetti nocivi del fumo di tabacco sull'apparato respiratorio. La cessazione del fumo è l'unico modo più efficace ed economico per ridurre il rischio di sviluppare la BPCO e prevenire la progressione della malattia. IC, espresso nell'indicatore "pacco / anni", dovrebbe essere determinato in ciascun paziente.

La guida al trattamento della dipendenza da tabacco contiene tre programmi:

• programma di trattamento a lungo termine per smettere completamente di fumare;

• un breve programma di trattamento per ridurre l'intensità del fumo e aumentare la motivazione a smettere di fumare;

• un programma per ridurre l'intensità del fumo.

Il programma di trattamento a lungo termine è progettato per pazienti con un forte desiderio di smettere di fumare. Dura da 6 mesi a 1 anno e consiste in conversazioni periodiche del medico con il paziente, più frequenti nei primi 2 mesi, smettere di fumare e il paziente che accetta medicinali contenenti nicotina. La durata dell'assunzione di droga è individuale e dipende dal grado di dipendenza da nicotina del paziente.

Il programma di trattamento breve è destinato ai pazienti che non vogliono smettere di fumare, ma non rifiutano questa possibilità in futuro. Inoltre, questo programma può essere offerto ai pazienti che vogliono ridurre l'intensità del fumo. La durata del programma corto è da 1 a 3 mesi. Il trattamento durante il mese riduce l'intensità del fumo in media di 1,5 volte, per 3 mesi - 2-3 volte. Trattamenti a breve dipendenza da tabacco sono più efficaci. Anche una conversazione di 3 minuti con un fumatore può indurlo a smettere di fumare, e tale conversazione dovrebbe essere condotta con ogni fumatore in ogni appuntamento medico. La farmacoterapia è consigliata quando le conversazioni non sono sufficienti per aiutare il paziente a smettere di fumare. Ad oggi, non esiste una terapia farmacologica in grado di rallentare il deterioramento della funzionalità polmonare se il paziente continua a fumare. Pericoli sul lavoro, inquinanti atmosferici e domestici. Le misure preventive primarie consistono nell'eliminare o ridurre l'effetto di varie sostanze patogene sul posto di lavoro. Altrettanto importante è la prevenzione secondaria: il controllo epidemiologico e la diagnosi precoce della BPCO. I pazienti con BPCO e gruppi ad alto rischio dovrebbero evitare intensi sforzi durante gli episodi di aumento dell'inquinamento atmosferico. Quando si usano combustibili solidi, è necessaria una ventilazione adeguata. L'uso di depuratori d'aria e filtri d'aria progettati per proteggere dagli inquinanti provenienti da fonti domestiche o dall'aria atmosferica in entrata non ha un comprovato effetto positivo sulla salute.

Il maggior impatto potenziale sul decorso della BPCO è fornito dall'educazione del paziente allo scopo di incoraggiare le persone a smettere di fumare. Obiettivi di apprendimento:

• consapevolezza della natura della malattia;

• sviluppo di un piano di trattamento individuale;

• formazione all'uso corretto di inalatori, spaziatori, nebulizzatori;

• formazione sull'autocontrollo (utilizzando misuratori di flusso di picco); valutazione della salute;

• capacità di adottare misure di autoaiuto di emergenza;

Si raccomanda di includere i seguenti componenti nei programmi di allenamento: smettere di fumare; informazioni di base sulla BPCO; approcci generali alla terapia, problemi specifici di trattamento; abilità nello studio individuale e nel processo decisionale durante un'esacerbazione.

a) Farmacoterapia con un decorso stabile della BPCO

La quantità di trattamento per un decorso stabile della BPCO è determinata dallo stadio della malattia, dalla gravità dei sintomi, dalla gravità dell'ostruzione bronchiale, dalla presenza di insufficienza respiratoria o del ventricolo destro e da malattie concomitanti. In tutte le fasi della BPCO, sono necessarie misure per smettere di fumare e per istruire i pazienti su misure preventive e riabilitative. Nell'algoritmo per il trattamento di pazienti con BPCO con un decorso stabile, l'inclusione di HA sistemici non è pratica.

b) Trattamento delle riacutizzazioni della BPCO

Di regola, durante l'anno il paziente soffre da 1 a 4 o più esacerbazioni di BPCO. La gravità dell'esacerbazione della malattia può variare considerevolmente, da lieve a grave con insufficienza respiratoria pericolosa per la vita. Nei pazienti con BPCO lieve e moderata, l'esacerbazione della malattia è accompagnata da una maggiore mancanza di respiro, spesso associata ad un aumento della tosse e alla produzione di espettorato.

Con una lieve esacerbazione della malattia, è necessario aumentare la dose e / o la frequenza di assunzione di farmaci broncodilatatori. Se i farmaci anticolinergici non sono stati usati in precedenza, vengono aggiunti. La preferenza è data ai broncodilatatori combinati per via inalatoria (farmaci anticolinergici + β2-adrenomimetica a breve durata d'azione). Se è impossibile (per vari motivi) usare le forme inalate del farmaco, e se la loro efficacia è insufficiente, è possibile usare la teofillina.

Con la natura batterica dell'esacerbazione della BPCO (aumento della tosse con espettorato, febbre, debolezza e malessere purulenti), è indicata la somministrazione di amoxicillina o macrolidi (azitromicina, claritromicina).

Nelle esacerbazioni moderate (aumento della tosse, mancanza di respiro, aumento del numero di secrezioni di espettorato, aumento della temperatura corporea, debolezza e malessere), oltre a un aumento della terapia con broncodilatatore, vengono prescritti farmaci antibatterici.

Gli HA sistemici sono prescritti contemporaneamente alla terapia con broncodilatatore alla dose giornaliera di 0,5 mg / kg al giorno, ma non meno di 30 mg di prednisolone al giorno o altro HA sistemico in una dose equivalente per 10 giorni, seguita da annullamento.

Terapia antibatterica per esacerbazione della BPCO in regime ambulatoriale

I seguenti sintomi di esacerbazione della BPCO servono come indicazioni per la terapia antibiotica: un aumento della mancanza di respiro, un aumento dell'espettorato e del suo carattere purulento, o due dei tre sintomi elencati. Principali patogeni: Haemophilus influenzae, H. parainfluenzae, S. pneumoniae, M. catarrhalis. Possibile resistenza agli antibiotici β-lattamici. La scelta dei farmaci (uno dei seguenti) all'interno (7-14 giorni):

• amoxicillina 0,5-1 g 3 volte al giorno;

• azitromicina 500 mg per tre giorni;

• claritromicina CP 1000 mg 1 volta al giorno;

• claritromicina 500 mg 2 volte al giorno;

• amoxicillina + acido clavulanico 625 mg 3 volte al giorno o 1000 mg 2 volte al giorno;

• cefuroxime axetil 750 mg 2 volte al giorno.

Indicazioni per il ricovero in ospedale

Le principali indicazioni per il ricovero sono:

• aumento della gravità delle manifestazioni cliniche (ad esempio, improvviso sviluppo di dispnea a riposo);

• BPCO inizialmente grave;

• l'emergere di nuovi sintomi che caratterizzano la gravità dell'insufficienza respiratoria e cardiaca (cianosi, edema periferico);

• mancanza di dinamica positiva da trattamento ambulatoriale o deterioramento delle condizioni del paziente durante il trattamento;

• gravi malattie concomitanti;

• primo disturbo del ritmo cardiaco insorto;

• necessità di diagnosi differenziale con altre malattie;

• vecchiaia del paziente con lo stato somatico oppresso;

• l'impossibilità del trattamento a casa.

Malattia polmonare ostruttiva cronica: cause, sintomi e trattamento

Le malattie infiammatorie a lungo termine dei bronchi, con frequenti recidive, tosse, espettorato e mancanza di respiro sono chiamate termine comune - malattia polmonare ostruttiva cronica, in breve BPCO.

Lo sviluppo della patologia contribuisce a condizioni ambientali sfavorevoli, lavora in ambienti con aria inquinata e altri fattori che provocano malattie del sistema polmonare.

Malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) - che cos'è?

Il termine BPCO è apparso relativamente di recente, circa 30 anni fa. Fondamentalmente, la malattia sta disturbando i fumatori. La BPCO è in costante evoluzione, con periodi di remissione a breve o lungo termine, una malattia, una persona malata ha bisogno di cure mediche per tutta la vita.

La broncopneumopatia cronica ostruttiva è una patologia che è accompagnata dalla limitazione del flusso d'aria nelle vie aeree.

Nel corso del tempo, la malattia progredisce, la condizione peggiora.

BPCO: fasi della malattia

Ci sono diverse fasi di questa malattia:

  • Zero. Questo è uno stato di pre-malattia, cioè Vi sono alcuni rischi di sviluppare la BPCO. Accompagnato da tosse persistente.
  • Il primo È considerato uno stadio di flusso facile, tosse mentre i disordini cronici e ostruttivi sono appena notevoli. Pertanto, la diagnosi in questa fase è fatta molto raramente.
  • Al secondo stadio, la mancanza di respiro si verifica durante l'esercizio, la tosse diventa più intensa. Questo periodo si riferisce al medio pesante.
  • La terza fase è considerata difficile. La respirazione è molto difficile, la mancanza di respiro appare anche a riposo, e non solo durante lo sforzo fisico. L'ostruzione nei polmoni è fortemente pronunciata.
  • La quarta fase della malattia è considerata pericolosa per la vita. I bronchi sono bloccati, possono sviluppare il cuore polmonare. Una persona con questa forma di malattia è considerata disabilitata.

Cause della BPCO

Un fattore importante è considerato l'irritazione costante della mucosa bronchiale con polvere o gas, così come i microbi (influenza, pertosse, difterite).

Ciò porta alla sostituzione dell'epitelio ciliato, piatto a più strati, con la deformazione dell'albero bronchiale, che contribuisce all'accumulo di espettorato e all'occorrenza di ostruzione.

Ci sono alcune cause che possono influenzare l'insorgenza e lo sviluppo della malattia polmonare ostruttiva cronica. Questi includono:

Fumo. È considerata la principale causa della malattia. Nel fumo di sigaretta contiene sostanze che irritano il tratto respiratorio e provocano la comparsa di processi infiammatori.

Allo stesso tempo, gli pneumociti (cellule polmonari) sono danneggiati. Con i fumatori esperti, esiste un'alta probabilità di sviluppare l'enfisema, che porta alla comparsa della BPCO.

Il fumo passivo è anche un fattore nello sviluppo della malattia polmonare ostruttiva cronica.

Processi patologici. Nell'enfisema, le cellule colpite secernono sostanze tossiche che danneggiano la mucosa.

Di conseguenza, l'insufficienza respiratoria si verifica a causa del restringimento delle vie aeree.

L'ecologia svolge un ruolo importante nello sviluppo della malattia. L'aria inquinata e polverosa, penetrando nei polmoni provoca irritazione e infiammazione.

Anche il lavoro permanente in aree non ventilate contribuisce alla comparsa della BPCO.

I disordini genetici non sono una causa molto comune, ma a volte diventano un fattore decisivo nello sviluppo dell'ostruzione polmonare.

Batteri e virus - causano esacerbazioni, più spesso - pneumococchi, streptococchi, E. coli.

Ogni successiva esacerbazione approfondisce la patologia esistente e porta a nuove ricadute.

Malattia polmonare ostruttiva cronica: sintomi e clinica

Nelle fasi iniziali, la malattia è asintomatica, pertanto durante questo periodo è difficile da diagnosticare. Inoltre, compaiono alcuni segni.

La malattia polmonare ostruttiva cronica si sviluppa in due direzioni, ognuna ha i suoi sintomi. Se la malattia progredisce in tipo enfisematoso, allora è caratterizzata da:

  • Mancanza di respiro con poco sforzo fisico;
  • Tosse con espettorato scarso;
  • Pelle con una tonalità rosa pallido, riduzione del peso;
  • Nelle fasi successive della respirazione è difficile, si verifica soffocamento.

Se la malattia si sviluppa come una bronchite cronica, i suoi sintomi sono:

  • Tosse persistente, anche nelle prime fasi;
  • Secrezione di escreato;
  • La dispnea è presente, tuttavia, non uguale a quella dell'enfisema;
  • Di sera e di notte i sintomi della malattia si intensificano;
  • Nelle fasi successive, la pelle del paziente diventa bluastra a causa della costante mancanza di ossigeno;
  • Ci può essere insufficienza cardiaca e, di conseguenza, gonfiore del corpo.

La malattia è esacerbata in inverno, in estate i sintomi possono essere assenti.

Nelle persone con umore allergico, gli attacchi di asma si verificano in primavera e durante il periodo di fioritura delle piante, sono accompagnati da orticaria, rinite e intolleranza alla droga.

Diagnosi di BPCO

Per una diagnosi accurata, gli esperti usano i seguenti metodi:

  • Esame del sangue ed esame batteriologico;
  • Funzione respiratoria esaminata;
  • Esame a raggi X;
  • Un ECG può essere utilizzato per determinare lo stato del cuore;
  • Esame broncoscopico

L'auscultazione rivela rantoli secchi di localizzazione diffusa. Segni persistenti di respiro sibilante indicano la formazione di pneumosclerosi.

Malattia polmonare ostruttiva cronica: trattamento e riabilitazione

A seconda dei sintomi, il trattamento della BPCO ha lo scopo di eliminare le cause della malattia. Dovrebbe essere completo e includere:

  • Smettere di fumare è importante, perché altrimenti il ​​trattamento non darà alcun risultato.
  • Dieta. Una corretta alimentazione aiuta a mantenere in buon ordine tutto il corpo e non consente al sistema immunitario di cadere.
  • Trattamento farmacologico È prescritto da un medico, è necessario rispettare tutte le prescrizioni per ottenere un risultato positivo.
  • I pneumologi prescrivono l'ossigenoterapia. Porta grandi benefici e aiuta a prolungare la vita del paziente.
  • Riabilitazione polmonare. Esercizi respiratori sono spesso usati per trattare la BPCO.
  • Il metodo chirurgico viene utilizzato in assenza di risultati nel trattamento dei farmaci.

È possibile trattare la BPCO a casa, prendendo tutti i farmaci prescritti. Inoltre, utilizzando la medicina tradizionale - infusi e decotti che aiutano a liberare i bronchi e ridurre la tosse. I metodi tradizionali non possono sostituire il trattamento!

Di norma, il trattamento della BPCO viene effettuato in concomitanza con il trattamento dell'asma - queste malattie si accompagnano a vicenda.

Conseguenze della BPCO

La malattia, se non trattata, progredisce costantemente e le condizioni del paziente peggiorano. Inoltre, le seguenti complicazioni risultano:

  1. Esacerbazioni periodiche, la respirazione è disturbata;
  2. Compromissione della memoria dovuta a carenza di ossigeno nel cervello;
  3. C'è una patologia cardiaca;
  4. L'appetito scompare, la qualità della vita diminuisce;
  5. La malattia può portare al cancro del polmone;
  6. Ci sono problemi con le ossa e le articolazioni.

Nelle fasi terminali si formano deformità bronchiali grossolane (bronchiectasie) e focolai di fibrosi polmonare.

Misure preventive per la BPCO

Al fine di prevenire l'insorgenza e lo sviluppo della malattia è necessario seguire semplici suggerimenti:

  • Smetti di fumare;
  • Cerca di non essere in luoghi con aria inquinata;
  • Cambiare le condizioni di lavoro dannose;
  • Cerca di non applicare troppo;
  • In tempo per curare tutte le malattie dei polmoni e del tratto respiratorio.

La malattia polmonare ostruttiva cronica è pericolosa per la vita umana, quindi vale la pena fare lo sforzo di evitarlo. E se tale diagnosi è già stata fatta, devono essere osservate tutte le prescrizioni del medico.

Classificazione della BPCO da parte dell'ICD 10

Secondo l'International Classification of Diseases ICD 10, la malattia polmonare ostruttiva cronica ha il codice J43 e J44 - enfisema e altra malattia polmonare ostruttiva.

Più J44:

  • J44.0 Malattia polmonare ostruttiva cronica con infezione respiratoria acuta del tratto respiratorio inferiore
  • J44.1 Malattia polmonare ostruttiva cronica con esacerbazione, non specificata
  • J44.8 Altre malattie polmonari ostruttive croniche specificate
  • J44.9 Malattia polmonare ostruttiva cronica, non specificata

Codice per ICB 10: cos'è la BPCO?

Il codice ICD-10 COPD è J44. Quindi decifrare la malattia polmonare ostruttiva cronica. Questa malattia è un tipo infiammatorio di natura non allergica. Il sistema respiratorio soffre. Le violazioni si verificano a causa di varie irritazioni dei polmoni da parte di sostanze nocive. In questa malattia, le lesioni si diffondono ai bronchi e al parenchima dei polmoni.

BPCO in ICD-10

In ogni settore esiste una classificazione, inclusa l'assistenza sanitaria. La classificazione internazionale delle malattie (ICD-10) è stata sviluppata. Questo documento è considerato come normativo e di base. Contiene un indice alfabetico, istruzioni e la classificazione stessa. Il documento contiene 21 classi. I codici sono costituiti da un set alfanumerico. L'ICD-10 viene rivisto ogni 10 anni, quindi vengono sempre apportati vari aggiornamenti e aggiunte. ICD-10 è progettato per creare condizioni favorevoli per la raccolta, l'elaborazione, la conservazione e l'analisi di informazioni sulla mortalità e le malattie.

La sezione J44 si riferisce ad altre malattie polmonari di natura ostruttiva cronica. Questo include tutte le forme croniche di disturbi, così come il tipo di malattia ostruttiva ed enfisema. Inoltre, vengono presi in considerazione il blocco dei canali respiratori, l'asma, la tracheobronchite e la bronchite. Ma allo stesso tempo, la sezione esclude la bronchite asmatica, la bronchite cronica, la tracheite di tipo semplice o purulento-mucoso, le bronchiectasie, così come l'enfisema e la tracheobronchite, che sono causate da irritanti esterni.

Classificatore della COPD Mkb-10.

Il codice J44.0 significa malattia polmonare cronica in forma ostruttiva, che si verifica insieme a un'infezione respiratoria acuta nel sistema respiratorio inferiore. Allo stesso tempo, il decorso della malattia polmonare insieme all'influenza è escluso. Inoltre, sotto questo numero viene presa in considerazione solo la malattia di natura virale.

Il numero J44.1 è una malattia polmonare ostruttiva di tipo cronico con una esacerbazione che non è stata chiarita. Il codice J44.8 suggerisce altri problemi polmonari di natura ostruttiva cronica e devono essere chiariti. Questo riguarda principalmente il tipo enfisematoso e bronchite e il decorso della malattia è piuttosto grave. Il paziente ha insufficienza respiratoria. In alcuni casi, vi è insufficienza cardiaca.

Se la malattia non è stata chiarita, ma è anche ostruttiva e cronica, viene impostato il numero J44.9. Anche il decorso della malattia è difficile. Inoltre, c'è un secondo o terzo grado di insufficienza cardiaca congestizia e un terzo grado di insufficienza respiratoria.

Sintomi e fasi della BPCO

Di norma, la BPCO è sospettata nelle persone che tossiscono costantemente. Inoltre, i sintomi caratteristici sono mancanza di respiro, espettorato. Tali sintomi non sono di natura diagnostica, ma la loro presenza aumenta la probabilità di una tale diagnosi.

È una tosse cronica che è considerata il primo sintomo di malattia polmonare. Di norma, le persone credono che fumare sia una reazione naturale del corpo. La tosse è causata dall'inquinamento atmosferico. Infatti, la tosse è prima periodica, e poi diventa permanente. Quindi questa non è una reazione naturale del corpo, ma un sintomo della malattia. A proposito, può essere secco, cioè senza produzione di espettorato.

Un altro sintomo principale di questa malattia è la mancanza di respiro, che si manifesta durante lo sforzo fisico. Il paziente sente pesantezza al petto. C'è una sensazione di soffocamento, una mancanza di aria. Per una corretta respirazione devi fare uno sforzo.

Secondo la classificazione della malattia, la BPCO ha 4 fasi:

In questa fase dello sviluppo della malattia, il paziente non nota ancora alcuna patologia o anomalia in se stesso. Occasionalmente, appare una tosse che gradualmente diventa cronica. Per quanto riguarda i cambiamenti nella natura organica, non sono definiti, quindi stabilire la diagnosi di BPCO non funziona.

  1. Il secondo stadio.

Il decorso della malattia non può essere descritto come grave, ma in questa fase il paziente sta già andando in ospedale lamentandosi di una tosse regolare. Inoltre, durante qualsiasi, anche il più semplice, sforzo fisico, la mancanza di respiro appare. L'intensità della tosse aumenta.

Ora il decorso della malattia è piuttosto difficile. Il flusso di aria nei canali respiratori è limitato, cosicché la dispnea sta già comparendo non solo durante l'esercizio, ma anche nello stato calmo del paziente.

  1. Il quarto stadio è considerato il più difficile.

I sintomi della BPCO sono già una minaccia per la vita umana. I bronchi sono bloccati, portando a un cuore polmonare. Di regola, in questa fase, i pazienti ricevono una disabilità.

Cause e meccanismo di sviluppo della BPCO

La BPCO può apparire per vari motivi. Il meccanismo della malattia è il seguente. Inizialmente, i cambiamenti nei polmoni riguardano solo l'enfisema. I polmoni si gonfiano, portando alla rottura delle pareti degli alveoli. Quindi si forma un'ostruzione bronchiale di natura irreversibile. A causa del fatto che le pareti dei bronchi si addensano, ostruiscono il passaggio dell'aria attraverso di loro. Inoltre, l'insufficienza respiratoria diventa cronica e aumenta gradualmente.

Video sulla malattia da BPCO:

Le vie aeree sono infiammate per molte ragioni. La forma cronica della malattia si sviluppa a causa dell'irritazione da fumo di sigaretta, polvere e gas nocivi. Di conseguenza, il tessuto polmonare viene gradualmente distrutto, il che porta all'enfisema. La difesa naturale e i meccanismi di restauro sono violati. Inizia la rinascita della natura fibrosa dei piccoli bronchi. A causa di tali cambiamenti, l'intero sistema respiratorio è compromesso. La portata dell'aria rallenta notevolmente.

La causa più comune che porta a tali disturbi è il fumo. Inoltre, è il fumo di tabacco che è un fattore che provoca non solo l'insufficienza polmonare, ma anche l'insufficienza cardiaca. L'effetto peggiore si ottiene solo con la combinazione del fumo con l'uso frequente di aerosol industriali. In questo caso, si sviluppa la forma più grave della malattia.

ICD-10 ha codici per tutte le patologie, comprese le malattie polmonari.

Per la malattia polmonare ostruttiva cronica, viene fornito il numero J44. Questo disturbo è il risultato della costante irritazione dei tessuti degli organi respiratori di una persona con varie sostanze tossiche, inclusi gas e polvere. Man mano che il paziente sviluppa la malattia, compaiono respiro corto e tosse, che aumentano gradualmente, specialmente durante lo sforzo fisico. L'ICD-10 aiuta i medici e altri specialisti a identificare chiaramente la malattia attraverso questa classificazione e facilita questo processo.

Quale codice ha la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) secondo l'ICD-10

La Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD) nella decima versione è stata sviluppata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1989 per sistematizzare tutte le malattie conosciute e le condizioni patologiche. In accordo con l'ICD-10, la malattia ostruttiva cronica passa sotto i 4 codici:

  • J44. 0 - BPCO con infezione respiratoria acuta delle prime vie respiratorie;
  • J44. 1 - BPCO con aggravamento, non specificato;
  • J44. 8 - altra malattia polmonare ostruttiva specificata;
  • J44. 9 - BPCO, non specificato.

Definizione della malattia

La broncopneumopatia cronica ostruttiva è una malattia infiammatoria di natura cronica caratterizzata da cambiamenti irreversibili o solo parzialmente reversibili nel tratto respiratorio inferiore. La natura di questi cambiamenti causa una parziale restrizione del flusso d'aria nei polmoni.

Per tutte le varietà di BPCO, la progressione della malattia è caratteristica e nel tempo peggiora la condizione dei pazienti. La malattia colpisce principalmente i fumatori, e se il paziente non limita la sua abitudine, ha bisogno di aiuto medico per tutta la vita. Anche una completa cessazione del fumo non può ripristinare completamente il tessuto interessato.

Il termine "COPD" spesso implica una combinazione di bronchite cronica ed enfisema secondario - espansione dello spazio aereo dei bronchioli distali, che porta ad un numero di cambiamenti irreversibili negativi e alterazioni del processo respiratorio.

cause di

I motivi principali per cui i cambiamenti patologici nel tratto respiratorio inferiore iniziano sono irritanti costanti. Questi includono spesso l'aria inquinata o l'influenza della microflora patogena.

Le cause più comuni dell'insorgenza e dello sviluppo della BPCO includono:

  • Fumo di tabacco Le sostanze contenute nel fumo di tabacco sono irritanti per la mucosa del tratto respiratorio e causano infiammazione. Gli pneumociti (cellule polmonari) sono danneggiati. I fumatori con grande esperienza hanno maggiori probabilità di sviluppare l'enfisema. La BPCO può manifestarsi con il fumo passivo;
  • Rischi professionali L'inquinamento atmosferico per inalazione a lungo termine è un'altra delle cause più comuni di BPCO. Le professioni ad alto rischio includono: minatori, costruttori (che lavorano con il cemento), metallurgisti, ferrovieri, lavoratori impegnati nella lavorazione di grano e cotone;
  • Disturbi genetici Non ci sono così spesso, ma può essere un fattore decisivo nel verificarsi della BPCO;
  • Frequenti raffreddori e raffreddori Infezioni del tratto respiratorio inferiore nell'infanzia sono una delle ragioni per un cambiamento nel funzionamento dei polmoni in età avanzata, a causa di fattori ambientali.

Ad oggi, fino al 90% dei decessi per BPCO si osserva in paesi a basso livello sociale, dove le misure per controllare e prevenire l'insorgere della malattia non sono sempre disponibili.

sintomi

Il sintomo principale che indica cambiamenti patologici è la presenza di tosse. Inizialmente periodico, gradualmente il sintomo diventa permanente, accompagnato da mancanza di respiro. Anche la mancanza di aria è progressiva. Comparsa durante lo sforzo fisico, mancanza di respiro è accompagnata da pesantezza al petto, l'incapacità di fare un respiro completo.

Secondo la classificazione, ci sono 4 fasi della malattia:

  1. Caratterizzato dall'assenza di sintomi significativi, ad eccezione della tosse ricorrente. A poco a poco, questo sintomo diventa cronico;
  2. L'intensità della tosse aumenta, è già permanente. Il paziente è costretto a consultare un medico, perché anche un minore sforzo fisico provoca mancanza di respiro;
  3. In questa fase, la condizione del paziente viene diagnosticata come grave: l'afflusso di aria negli organi respiratori è limitato, quindi la dispnea diventa un fenomeno permanente anche in uno stato di calma;
  4. Questo stadio della malattia è già una minaccia per la vita del paziente: i polmoni sono intasati e la mancanza di respiro appare anche quando si cambiano i vestiti. In questa fase, al paziente viene assegnata una disabilità.

Nelle fasi iniziali della BPCO è curabile ed è possibile invertire il processo di ventilazione insufficiente dei polmoni. Tuttavia, il rilevamento successivo della patologia riduce drasticamente le possibilità di recupero del paziente ed è irto della comparsa di una serie di gravi conseguenze negative.

Possibili complicazioni

Il decorso cronico della malattia porta ad una progressione costante dei sintomi e, in assenza di adeguate cure mediche, all'emergere di gravi complicanze nella salute del paziente:

  • Insufficienza respiratoria acuta o cronica;
  • Insufficienza cardiaca congestizia;
  • Infiammazione dei polmoni;
  • Pneumotorace (penetrazione dell'aria nella cavità pleurica a seguito della rottura del tessuto polmonare alterato);
  • Bronchiectasie (deformazione dei bronchi, con conseguente violazione della loro funzionalità);
  • Tromboembolismo (blocco della nave con un coagulo di sangue con violazione della circolazione sanguigna);
  • Cuore polmonare cronico (ispessimento ed espansione del cuore destro a causa dell'aumentata pressione nell'arteria polmonare);
  • Ipertensione polmonare (aumento della pressione nell'arteria polmonare);
  • Fibrillazione atriale (aritmia cardiaca).

Qualsiasi delle complicazioni sopra descritte può compromettere in modo significativo la qualità della vita, motivo per cui la diagnosi precoce e l'assistenza medica tempestiva sono di particolare importanza.

trattamento

I seguenti metodi possono essere utilizzati per diagnosticare la BPCO nelle fasi iniziali:

  • spirometria;
  • Esame dell'espettorato;
  • Esame del sangue;
  • Radiografia dei polmoni;
  • ECG;
  • Broncoscopia.

Il metodo per stabilire una diagnosi accurata può essere la spirometria, che viene utilizzata per determinare il tasso di entrata e di uscita dell'aria dai polmoni, nonché il suo volume. Questi stessi studi possono dare un'idea della gravità della malattia.

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico della BPCO può essere suddiviso in fasi a seconda delle condizioni del paziente.

Durante l'esacerbazione, vengono utilizzati i fondi dei seguenti gruppi:

  • Broncodilatatori: salbutamolo, fenoterolo, serevent, ossi. Non solo eliminare la mancanza di respiro, ma anche influenzare positivamente un numero di legami di patogenesi;
  • Glucocorticosteroidi: Prednisolone (sistemico), Pulmicort (inalazione). I farmaci sistemici forniscono un effetto più stabile con l'uso prolungato, ma i farmaci per inalazione hanno meno effetti collaterali dovuti all'esposizione locale;
  • Antibiotici: Amoxicillina, Augmentin, Amoxiclav, Levofloxacina, Zinnat. La scelta del farmaco dipende dalla gravità delle condizioni del paziente e può essere effettuata solo dal medico curante;
  • Mucolitici: Ambroxol, Lasolvan, acetilcisteina. Nominato in presenza di espettorato viscoso nel periodo di esacerbazione. Di regola, non vengono utilizzate condizioni stabili;
  • Vaccini anti-influenzali. Per la prevenzione delle riacutizzazioni durante l'insorgenza della vaccinazione antinfluenzale nel periodo autunnale si raccomandano vaccini uccisi o inattivati;
  • Vaccino pneumococcico E 'anche usato per scopi profilattici, l'uso di vaccini batterici orali è preferito: Ribomunyl, Bronkhomunal, Bronchox.

Nelle fasi successive della malattia, con l'inefficacia del trattamento farmacologico, è possibile utilizzare l'ossigenoterapia, la ventilazione non invasiva e invasiva dei polmoni. In alcuni casi, quando l'enfisema è l'unica soluzione accettabile, l'intervento chirurgico può essere.

Il trattamento complesso deve includere una riduzione dei fattori di rischio: cessazione del fumo, misure preventive progettate per ridurre al minimo l'impatto dei rischi professionali, inquinanti atmosferici e domestici (reagenti chimici dannosi).

Una delle direzioni di trattamento è l'attuazione di programmi educativi su argomenti: smettere di fumare, informazioni di base sulla BPCO, approcci generali alla terapia, problemi specifici.

Rimedi popolari

Per normalizzare la respirazione durante la remissione, i farmaci secondo le ricette popolari sono usati come rimedio aggiuntivo:

  • Fai una miscela di camomilla, malva e salvia in un rapporto di 2: 2: 1. Un cucchiaio della raccolta versare 200 ml di acqua bollente. Insisti, filtri e prendi 0,5 tazze due volte al giorno per 2 mesi, dopo di che cambiano la medicina;
  • Schiacciare su una grattugia su un raccolto di radice di una barbabietola e un ravanello nero. Aggiungere acqua bollita e infondere per 6 ore. L'infusione richiede 4 cucchiai. l. tre volte al giorno per 30 giorni, dopo di che si prendono una pausa di una settimana;
  • Un cucchiaino di semi di anice viene infuso in un thermos, versando 200 ml di acqua bollente per 15 minuti. Successivamente, l'infuso viene raffreddato e bevuto 50 g ciascuno prima dei pasti 4 r. al giorno;
  • Di notte, bevono latte bollito (leggermente raffreddato) ogni giorno da 1 cucchiaino. qualsiasi grasso interno: tasso, maiale, capra;
  • Mescolare la linfa di betulla con latte fresco in un rapporto di 3: 1, aggiungere un pizzico di farina a un bicchiere e bere 1 tazza di miscela alla volta. Il corso del trattamento è di 1 mese;
  • Versare un bicchiere di acqua bollente 1 cucchiaio. l. erica secca, insistere, filtrare e bere durante il giorno per diversi ricevimenti;
  • Le radici di ortica lavate e tritate vengono macinate con zucchero in un rapporto di 2: 3 e quindi infuse per 6 ore. Lo sciroppo risultante prende 1 cucchiaino. più volte al giorno.

L'uso dei fondi secondo le ricette popolari dovrebbe essere effettuato solo dopo aver consultato il medico curante, tenendo conto delle caratteristiche individuali della salute del paziente.

prevenzione

Per prevenire l'insorgenza o lo sviluppo della BPCO, possono essere intraprese le seguenti azioni preventive:

  • Smettere di fumare;
  • Indossare i respiratori in aree pericolose;
  • Trattamento tempestivo delle malattie polmonari;
  • Proteggere i bambini dal fumo di tabacco come fumatori passivi;
  • Rafforzamento dell'immunità: cibo vitaminizzato a tutti gli effetti, indurimento graduale, sport, lunghe passeggiate, uno stato psicoemotivo stabile.

Oltre alla temperatura, ci sono altri sintomi della polmonite infantile, che sono descritti qui.

video

risultati

La prognosi per lo sviluppo della malattia è estremamente sfavorevole. Pertanto, con qualsiasi sintomo o sospetto, è necessario sottoporsi a un esame approfondito. Se la malattia viene rilevata nelle fasi iniziali, è probabile che, in base alle raccomandazioni del medico e conducendo uno stile di vita sano, stabilizzare la condizione per molti anni.

Un'efficace misura preventiva è anche la vaccinazione tempestiva contro la polmonite e l'influenza, che può proteggere dallo sviluppo delle complicanze più gravi delle malattie infettive.

Leggi anche se è possibile inalare la polmonite e se la polmonite può essere curata con rimedi popolari.