Polmonite senza specificazione del patogeno (J18)

Non comprende:

  • ascesso polmonare con polmonite (J85.1)
  • Malattie polmonari interstiziali medicinali (J70.2-J70.4)
  • polmonite:
    • aspirazione:
      • BDU (J69.0)
      • durante l'anestesia:
        • durante il travaglio e il parto (O74.0)
        • durante la gravidanza (O29.0)
        • nel periodo postpartum (O89.0)
    • neonato (P24.9)
    • inalazione di sostanze solide e liquide (J69.-)
    • congenito (P23.9)
    • BDI interstiziale (J84.9)
    • grasso (J69.1)
    • interstiziale ordinario (J84.1)
  • polmonite causata da agenti esterni (J67-J70)

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione (ICD-11) è pianificato dall'OMS in 2017 2018.

ICD-10: J10-J18 - Influenza e polmonite

Catena in classifica:

Il codice di diagnosi J10-J18 include 9 diagnosi chiarificanti (titoli ICD-10):

  1. J10 - Influenza causata da un virus influenzale identificato
    Contiene 3 blocchi di diagnosi.
    Escluso: causato da Haemophilus influenzae [bacchetta Afanasyev-Pfeiffer] :. infezione con NOS (A49.2). meningite (G00.0). polmonite (J14).
  2. J11 - Influenza, virus non identificato
    Contiene 3 blocchi di diagnosi.
    Incluso: influenza> nessuna menzione dell'identificazione dell'influenza virale> nessun virus.
    Escluso: causato da Haemophilus influenzae [bacchetta Afanasyev-Pfeiffer] :. infezione con NOS (A49.2). meningite (G00.0). polmonite (J14).
  3. J12 - Polmonite virale, non classificata altrove
    Contiene 5 blocchi di diagnosi.
    Incluso: broncopolmonite causata da altri virus diversi dal virus dell'influenza.
    Esclusa: polmonite congenita della polmonite (P35.0):. aspirazione :. BDU (J69.0) per anestesia :. durante il travaglio e il parto (O74.0). durante la gravidanza (O29.0). nel periodo postpartum (O89.0). il neonato (P24.9). inalazione di sostanze solide e liquide (J69.-). congenito (P23.0). con influenza (J10.0, J11.0). BDI interstiziale (J84.9). grasso (j69.1).
  4. J13 - Streptococcus pneumoniae polmonite
  5. J14 - Polmonite causata da Haemophilus influenzae [bacchetta Afanasyev-Pfeiffer]
  6. J15 - Polmonite batterica, non classificata altrove
    Contiene 10 blocchi di diagnosi.
    Incluso: broncopolmonite causata da altri batteri diversi da S.pneumoniae e H.influenzae.
    E 'esclusa la polmonite causata dalla malattia da legionario (A48.1) da polmonite congenita (P16.-) della Chlamydia (J16.0).
  7. J16 - Polmonite causata da altri agenti patogeni infettivi, non classificati altrove
    Contiene 2 blocchi di diagnosi.
    Esclusa: polmonite da ornitosi (A70) pneumocistosi (B59) :. BDU (J18.9). congenito (P23.-).
  8. J17 * - Polmonite in malattie classificate altrove
    Contiene 5 blocchi di diagnosi.
  9. J18 - Polmonite senza specificare l'agente patogeno
    Contiene 5 blocchi di diagnosi.
    Escluso: ascesso polmonare con polmonite (J85.1), polmonite interstiziale medicinale (J70.2-J70.4) polmonite :. aspirazione :. BDU (J69.0). sotto anestesia: durante il travaglio e il parto (O74.0). durante la gravidanza (O29.0). nel periodo postpartum (O89.0). il neonato (P24.9). inalazione di sostanze solide e liquide (J69.-). congenito (P23.9). BDI interstiziale (J84.9). polmonite grassa (J69.1) causata da agenti esterni (J67-J70).

Mancano ulteriori informazioni sulla diagnosi di J10-J18 nel classificatore ICD-10.

Classificazione moderna della polmonite, codice ICD-10

Per lungo tempo nel nostro paese il termine "polmonite" è stato usato in senso lato. Il termine indicato indicava un'infiammazione focale praticamente di qualsiasi eziologia. Fino a poco tempo fa, c'era confusione nella classificazione della malattia, dal momento che la rubrica conteneva le seguenti unità eziologiche: polmonite allergica causata da effetti fisici, chimici. Allo stato attuale, i medici russi usano una classificazione approvata dalla società respiratoria russa e codificano anche ogni caso della malattia secondo la classificazione internazionale delle malattie (ICD-10).

La polmonite è un vasto gruppo di vari in eziologia, meccanismo di sviluppo, morfologia delle malattie infettive acute dei polmoni. I sintomi principali sono lesioni focali della parte respiratoria dei polmoni, la presenza di essudato nella cavità alveolare. La polmonite batterica più comune, sebbene gli agenti causali possano essere virus, protozoi, funghi.

Secondo l'ICD-10, la polmonite include malattie infiammatorie infettive del tessuto polmonare. Le malattie causate da fattori chimici, fisici (polmonite da gasolio, polmonite da radiazioni), di natura allergica (polmonite eosinofila), non sono incluse in questo concetto, sono classificate in altre voci.

L'infiammazione focale del tessuto polmonare è spesso una manifestazione di numerose malattie causate da microrganismi speciali altamente infettivi. Queste malattie includono morbillo, rosolia, varicella, influenza e febbre Q. Data nosology esclusa dall'intestazione. La polmonite interstiziale causata da specifici patogeni, la polmonite caseosa, che è una delle forme cliniche della tubercolosi polmonare, anche la polmonite post-traumatica è esclusa dalla rubrica.

In accordo con la classificazione internazionale delle malattie, lesioni e cause di morte della decima revisione, la polmonite appartiene alla classe X, malattie respiratorie. La classe è codificata dalla lettera J.

La base della moderna classificazione della polmonite è il principio etiologico. A seconda del patogeno isolato durante lo studio microbiologico, alla polmonite viene assegnato uno dei seguenti codici:

  • J13 P., causato da Streptococcus pneumoniae;
  • J14 P., causato da Haemophilus influenzae;
  • J15 batterico P., non classificato in altri titoli, causato da: J15. 0 K.pneumoniae; J15. 1 bastoncino di pirocianite; J15. 2 stafilococco; J15. 3 streptococchi del gruppo B; J15. 4 altri streptococchi; J15. 5 E. coli; J15. 6 altri batteri gram-negativi; J15. 7 M.pneumoniae; 15. 8 altri batteri P; J15. 9 P. batterico non specificato;
  • J16 P., causato da altri agenti patogeni infettivi, non classificato altrove;
  • J18 P. senza specificare l'agente patogeno: J18. 0 broncopolmonite, non specificata; J18. 1 lobar P. non specificato; J18. 2 P. ipostatico (congestizio) non specificato; J18. 8 altro P; J18. 9 P. non specificato.

* P. - polmonite.

Nelle realtà russe, per ragioni materiali e tecniche, l'identificazione dell'agente patogeno non viene sempre eseguita. Gli studi microbiologici di routine utilizzati nelle cliniche domestiche hanno un basso contenuto informativo. La classe più frequentemente esposta è J18, corrispondente alla polmonite con un'eziologia non specificata.

Nel nostro paese al momento la classificazione più comune sta prendendo in considerazione il luogo di insorgenza della malattia. In accordo con il segno specificato, la polmonite ambulatoriale acquisita in comunità, fuori dall'ospedale e intraospedaliero (nosocomiale) è isolata. La ragione per la selezione di questo criterio - un diverso spettro di agenti patogeni in caso di malattia in casa e durante l'infezione dei pazienti in ospedale.

Recentemente, un'altra categoria è diventata indipendente: la polmonite, derivante dall'attuazione di misure mediche al di fuori dell'ospedale. L'aspetto di questa categoria è associato all'incapacità di attribuire questi casi alla polmonite ambulatoriale o nosocomiale. Secondo il luogo di origine, appartengono al primo, secondo i patogeni rilevati e la loro resistenza ai farmaci antibatterici - al secondo.

La polmonite acquisita in comunità è una malattia infettiva che si verifica a casa o entro 48 ore dal momento del ricovero in ospedale per un paziente in ospedale. La malattia deve essere accompagnata da alcuni sintomi (tosse con espettorato, mancanza di respiro, febbre, dolore toracico) e cambiamenti radiografici.

In caso di quadro clinico di polmonite dopo 2 giorni dal momento in cui il paziente entra in ospedale, il caso è considerato come un'infezione intraospedaliera. Il bisogno di separazione in queste categorie è associato a diversi approcci alla terapia antibiotica. Nei pazienti con infezione intraospedaliera, è necessario considerare la possibile resistenza agli antibiotici dei patogeni.

Una classificazione simile è proposta da esperti dell'OMS (Organizzazione mondiale della sanità). Propongono di allocare non ospedaliero, ospedale, polmonite ab ingestis e polmonite in persone con immunodeficienza concomitante.

La divisione di vecchia data in 3 gradi di gravità (lieve, moderata, grave) ha ormai perso il suo significato. Non aveva criteri chiari, significato clinico significativo.

È ormai consuetudine suddividere la malattia in grave (che richiede un trattamento in unità di terapia intensiva) e non grave. La polmonite grave è considerata in presenza di insufficienza respiratoria grave, segni di sepsi.

Criteri clinici e strumentali per la gravità:

  • mancanza di respiro con una frequenza respiratoria superiore a 30 al minuto;
  • saturazione di ossigeno inferiore al 90%;
  • bassa pressione sanguigna (sistolica (CAD) inferiore a 90 mm Hg e / o diastolica (DBP) inferiore a 60 mm Hg);
  • coinvolgimento nel processo patologico di più di 1 lobo del polmone, lesione bilaterale;
  • disturbi della coscienza;
  • focolai metastatici extrapolmonari;
  • anuria.

Criteri di laboratorio per la gravità:

  • diminuzione del livello dei leucociti nel sangue inferiore a 4000 / μl;
  • tensione parziale dell'ossigeno inferiore a 60 mm Hg;
  • livello di emoglobina inferiore a 100 g / l;
  • valore dell'ematocrito inferiore al 30%;
  • aumento acuto del livello di creatinina superiore a 176,7 μmol / 1 o urea superiore a 7,0 mmol / l.

Per una rapida valutazione delle condizioni del paziente con polmonite, le scale CURB-65 e CRB-65 sono utilizzate nella pratica clinica. Le scale contengono i seguenti criteri: età dai 65 anni, compromissione della coscienza, frequenza dei movimenti respiratori superiore a 30 al minuto, livello di MAP inferiore a 90 mm Hg. e / o DBP inferiore a 60 mm Hg, il livello di urea è superiore a 7 mmol / l (il livello di urea è stimato solo quando si utilizza la scala CURB-65).

La clinica utilizza spesso CRB-65, che non richiede la definizione di parametri di laboratorio. Ogni criterio è uguale a 1 punto. Se il paziente ha segnato 0-1 punti sulla scala, è soggetto a trattamento ambulatoriale, 2 punti per degenti, 3-4 punti per il trattamento in unità di terapia intensiva.

Il termine "polmonite cronica" è attualmente considerato errato. La polmonite è sempre una malattia acuta che dura in media 2-3 settimane.

Tuttavia, in alcuni pazienti per vari motivi, la remissione radiologica della malattia non si verifica entro 4 settimane o più. La diagnosi in questo caso è formulata come "polmonite prolungata".

La malattia può essere complicata e non complicata. La complicazione attuale è necessariamente fatta nella diagnosi.

Complicazioni di polmonite includono le seguenti condizioni:

  • pleurite essudativa;
  • ascesso polmonare (polmonite ascesso);
  • sindrome da distress respiratorio dell'adulto;
  • insufficienza respiratoria acuta (1, 2, 3 gradi);
  • sepsi.

La localizzazione della polmonite sul lato della lesione (destra, lato sinistro, fronte-retro), nei lobi e nei segmenti (S1-S10) dei polmoni deve essere effettuata nella diagnosi. Una diagnosi approssimativa può essere la seguente:

  1. 1. Polmonite allo lobo inferiore destro acquisita in comunità, corso lieve. Insufficienza respiratoria 0.
  2. 2. Polmonite nosocomiale del lobo inferiore destro (S6, S7, S8, S10) di decorso grave, complicata da pleurite essudativa destra. Insufficienza respiratoria 2.

A quale polmonite di classe non dovrebbe appartenere, questa malattia richiede cure mediche immediate sotto la supervisione di uno specialista.

ICD 10: polmonite acquisita in comunità

Una delle malattie polmonari più gravi è la polmonite. È causato da una varietà di agenti patogeni e conduce a un gran numero di morti tra i bambini e gli adulti del nostro paese. Tutti questi fatti rendono necessario comprendere le problematiche relative a questa malattia.

Definizione di polmonite

La polmonite è una malattia infiammatoria acuta dei polmoni, caratterizzata da essudazione del fluido negli alveoli, causata da vari tipi di microrganismi.

Classificazione della polmonite acquisita in comunità

La causa della polmonite è divisa in:

  • Batterico (pneumococcico, stafilococco);
  • Virale (esposizione a virus influenzali, parainfluenza, adenovirus, citomegalovirus)
  • allergico
  • ornitoznoy
  • fungine
  • micoplasma
  • rickettsial
  • ibrido
  • Con una causa non identificata della malattia

L'attuale classificazione della malattia, sviluppata dalla European Respiratory Society, rende possibile valutare non solo l'agente causale della polmonite, ma anche la gravità delle condizioni del paziente.

  • polmonite da pneumococco corso lieve;
  • polmonite atipica mite;
  • polmonite, probabilmente eziologia pneumococcica di decorso grave;
  • polmonite causata da un agente patogeno sconosciuto;
  • polmonite da aspirazione.

Secondo la classificazione internazionale delle malattie e decessi del 1992 (ICD-10), 8 tipi di polmonite si distinguono a seconda dell'agente causale che ha causato la malattia:

  • J12 Polmonite virale, non classificata altrove;
  • Polmonite da Streptococcus pneumoniae J13;
  • J14 Polmonite causata da Haemophilus influenzae;
  • J15 Polmonite batterica, non classificata;
  • J16 Polmonite causata da altri agenti patogeni infettivi;
  • J17 Polmonite in malattie classificate altrove;
  • Polmonite J18 senza specificare l'agente patogeno.

La classificazione internazionale della polmonite distingue i seguenti tipi di polmonite:

  • Acquisita in comunità;
  • ospedale;
  • aspirazione;
  • Polmonite associata a malattie gravi;
  • Polmonite in soggetti immunocompromessi;

La polmonite acquisita in comunità è una malattia dei polmoni di natura infettiva, che si è sviluppata prima di essere ammessa in un'organizzazione medica sotto l'influenza di vari gruppi di microrganismi.

Eziologia della polmonite acquisita in comunità

Molto spesso, la malattia è causata da batteri opportunisti, che normalmente sono gli abitanti naturali del corpo umano. Sotto l'influenza di vari fattori, sono patogeni e causano lo sviluppo di polmonite.

Fattori che contribuiscono allo sviluppo della polmonite:

  • ipotermia;
  • Mancanza di vitamine;
  • Essere vicino a condizionatori d'aria e umidificatori;
  • La presenza di asma bronchiale e altre malattie polmonari;
  • Uso del tabacco

Le principali fonti di polmonite acquisita in comunità:

  • Pneumococco polmonare;
  • micoplasma;
  • Chlamydia polmonare;
  • Bacchetta emofilica;
  • Virus dell'influenza, parainfluenza, infezione adenovirale.

Il mezzo principale di penetrazione dei microrganismi che causano la polmonite nel tessuto polmonare è l'ingestione di microorganismi con l'aria o l'inalazione di una sospensione contenente agenti patogeni.

In condizioni normali, il tratto respiratorio è sterile e qualsiasi microrganismo intrappolato nei polmoni viene distrutto dal sistema di drenaggio dei polmoni. Quando questo sistema di drenaggio funziona male, il patogeno non viene distrutto e rimane nei polmoni, dove colpisce il tessuto polmonare, causando lo sviluppo della malattia e la manifestazione di tutti i sintomi clinici.

Sintomi di polmonite acquisita in comunità

Una malattia inizia sempre improvvisamente e si manifesta con vari segni.

La polmonite è caratterizzata dai seguenti sintomi clinici:

  • L'aumento della temperatura corporea a 38-40 C. Il principale sintomo clinico della malattia negli individui dopo 60 anni, l'aumento della temperatura può rimanere nell'intervallo di 37-37,5 C, che indica una bassa risposta immunitaria all'introduzione dell'agente patogeno.
  • Tosse persistente caratterizzata da un espettorato arrugginito
  • brividi
  • Malessere generale
  • debolezza
  • Degrado della prestazione
  • sudorazione
  • Dolore quando si respira nel petto, che dimostra la transizione di infiammazione alla pleura
  • La mancanza di respiro è associata a danni significativi alle aree polmonari.

Caratteristiche dei sintomi clinici associati a lesioni di alcune aree del polmone. Con la bronco-polmonite focale, la malattia inizia lentamente entro una settimana dopo i primi segni di malessere. La patologia copre entrambi i polmoni caratterizzati dallo sviluppo di insufficienza respiratoria acuta e intossicazione generale del corpo.

La lesione segmentale del polmone è caratterizzata dallo sviluppo del processo infiammatorio nell'intero segmento polmonare. La malattia procede in modo del tutto favorevole, senza febbre e tosse, e la diagnosi può essere fatta a caso durante un esame radiologico.

Con la polmonite lobare, i sintomi clinici sono brillanti, la temperatura corporea elevata peggiora le condizioni fino allo sviluppo del delirio e, nel caso della posizione di infiammazione nelle regioni inferiori dei polmoni, compare il dolore addominale.

La polmonite interstiziale è possibile quando i virus entrano nei polmoni. È abbastanza raro, i bambini sotto i 15 anni sono spesso malati. Assegni acuto e subaffilato. L'esito di questo tipo di polmonite è la pneumosclerosi.

  • Per il decorso acuto è caratterizzata da grave intossicazione, lo sviluppo di neurotossicosi. Il flusso è pesante con aumento di temperatura elevata e effetti residui persistenti. Spesso bambini malati di età compresa tra 2-6 anni.
  • Il decorso subacuto è caratterizzato da tosse, aumento della letargia, affaticamento. Grande distribuzione tra i bambini di 7-10 anni che hanno avuto ARVI.

Ci sono caratteristiche del corso di polmonite acquisita in comunità in persone che hanno raggiunto l'età pensionabile. A causa di cambiamenti legati all'età nell'immunità e l'aggiunta di malattie croniche, possono svilupparsi numerose complicazioni e forme cancellate della malattia.

Grave insufficienza respiratoria si sviluppa, probabilmente lo sviluppo di disturbi circolatori del cervello, accompagnato da psicosi e nevrosi.

Tipi di polmonite ospedaliera

La polmonite ospedaliera (polmonite) è una malattia infettiva delle vie respiratorie che si sviluppa 2-3 giorni dopo essere stata ricoverata in ospedale, in assenza di sintomi di polmonite prima dell'ammissione in ospedale.

Tra tutte le infezioni nosocomiali, è al primo posto nel numero di complicazioni. Ha un grande impatto sul costo delle misure terapeutiche, aumenta il numero di complicazioni e morti.

Al momento dell'occorrenza è diviso:

  • Presto - si verifica nei primi 5 giorni dopo il ricovero. I microrganismi che sono già presenti nel corpo di una persona infetta lo causano (Staphylococcus aureus, hemophilus bacillus e altri);
  • In ritardo - si sviluppa dopo 6-12 giorni dall'ingresso in ospedale. Gli agenti patogeni sono ceppi ospedalieri di microrganismi. Il trattamento più difficile è dovuto all'emergere della resistenza dei microrganismi agli effetti di disinfettanti e antibiotici.

A causa del verificarsi di diversi tipi di infezioni:

Polmonite associata al ventilatore - si verifica nei pazienti sottoposti a ventilazione polmonare artificiale per un lungo periodo di tempo. Secondo i medici, un giorno il paziente è sul ventilatore aumenta la possibilità di infezione da polmonite del 3%.

  • Funzione di drenaggio polmonare compromessa;
  • Una piccola quantità di contenuto ingerito dell'orofaringe, contenente l'agente eziologico della polmonite;
  • Una miscela ossigeno-aria contaminata da microrganismi;
  • Infezione da parte di portatori di ceppi di infezione nosocomiale tra il personale medico.

Cause della polmonite postoperatoria:

  • Ristagno della circolazione polmonare;
  • Bassa ventilazione polmonare;
  • Manipolazioni terapeutiche su polmoni e bronchi.

La polmonite da aspirazione è una malattia infettiva dei polmoni che si verifica a causa dell'ingresso del contenuto dello stomaco e dell'orofaringe nel tratto respiratorio inferiore.

La polmonite ospedaliera richiede un trattamento serio con i farmaci più moderni a causa della resistenza dei patogeni a vari farmaci antibatterici.

Diagnosi di polmonite acquisita in comunità

Oggi c'è una lista completa di metodi clinici e paraclinici.

La diagnosi di polmonite viene effettuata dopo i seguenti studi:

  • Dati sulla malattia clinica
  • Dati generali del test del sangue. Aumentati leucociti, neutrofili;
  • Coltura dell'espettorato per identificare il patogeno e la sua sensibilità al farmaco antibatterico;
  • Radiografia dei polmoni, che rivela la presenza di ombre in diversi lobi polmonari.

Trattamento della polmonite acquisita in comunità

Il processo di trattamento della polmonite può avvenire sia in ospedale che a casa.

Indicazioni per il ricovero del paziente in ospedale:

  • Età. I pazienti più giovani e pensionati dopo 70 anni dovrebbero essere ricoverati in ospedale per prevenire lo sviluppo di complicanze;
  • Consapevolezza alterata
  • La presenza di malattie croniche (asma bronchiale, BPCO, diabete, immunodeficienza);
  • Incapacità di curare.

I principali farmaci per il trattamento della polmonite sono i farmaci antibatterici:

  • Cefalosporine: ceftriaxone, cefurotoxime;
  • Penicilline: Amoxicillina, Amoxiclav;
  • Macrolidi: azitromicina, roxithromycin, claritromicina.

In assenza dell'inizio dell'effetto di assumere il farmaco per diversi giorni, è necessario un cambiamento del farmaco antibatterico. Per migliorare l'espettorato, vengono utilizzati i mucolitici (ambrocol, bromhexin, ACC).

Complicazioni di polmonite acquisita in comunità

Con il trattamento ritardato o la sua mancanza, possono svilupparsi le seguenti complicanze:

  • Pleurite essudativa
  • Sviluppo dell'insufficienza respiratoria
  • Processi purulenti nei polmoni
  • Sindrome da distress respiratorio

Prognosi per polmonite

Nell'80% dei casi, la malattia viene trattata con successo e non porta a gravi effetti avversi. Dopo 21 giorni, il benessere del paziente migliora, un parziale riassorbimento delle ombre infiltrative inizia sulla radiografia.

Prevenzione della polmonite

Al fine di prevenire lo sviluppo di polmonite da pneumococco, viene effettuata la vaccinazione contro il vaccino antinfluenzale contenente anticorpi contro lo pneumococco.

La polmonite è un nemico pericoloso e insidioso per una persona, soprattutto se procede impercettibilmente e senza simpatia. Pertanto, è necessario essere attenti alla propria salute, essere vaccinati, vedere un medico ai primi segni di malattia e ricordare quali gravi complicanze possono causare la polmonite.

Polmonite J18 senza specificare l'agente patogeno

La polmonite - un'infiammazione degli alveoli dei polmoni, di solito si sviluppa a causa dell'infezione. La malattia inizia con l'infiammazione dei singoli alveoli, sono pieni di globuli bianchi e liquidi. Di conseguenza, lo scambio di gas nei polmoni è ostacolato. Di solito, è colpito solo un polmone, ma nei casi più gravi è possibile una polmonite bilaterale.

L'infiammazione dei polmoni può diffondersi dagli alveoli nella pleura (una membrana a doppio strato che separa i polmoni dal muro), causando la pleurite. Tra i due fogli della pleura inizia l'accumulo di liquido, che schiaccia i polmoni e rende difficile la respirazione. Gli agenti patogeni che causano l'infiammazione possono entrare nel flusso sanguigno, portando a infezioni del sangue potenzialmente fatali. Nelle persone indebolite a rischio - bambini, anziani e persone con immunodeficienza - l'infiammazione può interessare in modo così estensivo i polmoni che è possibile sviluppare insufficienza respiratoria, che è una condizione potenzialmente letale.

Fondamentalmente, la causa dello sviluppo della malattia nei pazienti adulti è un'infezione batterica, di norma, dei batteri delle specie Streptococcus pneumoniae. Questa forma di polmonite è spesso una complicazione dopo un'infezione virale delle prime vie respiratorie. La causa della malattia può essere anche virus influenzali, varicella, Haemophilus influenzae e Mycoplasma pneumoniae.

I batteri Legionella pneumophila (presenti negli impianti di climatizzazione) causano i cosiddetti. Malattia dei legionari, che può essere accompagnata da danni al fegato e ai reni.

I pazienti ospedalieri che sono in contatto con altre malattie, principalmente bambini e anziani, sono spesso colpiti da polmonite batterica causata da Staphylococcus aureus, così come da batteri Klebsiella e Pseudomonas.

In alcuni casi, altri microrganismi, come funghi e protozoi, causano la polmonite. Queste infezioni sono di solito rare e possono facilmente verificarsi in persone in condizioni fisiche normali, ma sono comuni e praticamente letali nei pazienti immunocompromessi. Ad esempio, hneumocystis carinii può vivere in polmoni sani senza causare malattie, ma nei pazienti con AIDS, questi microbi portano a una grave polmonite.

Esiste una forma rara della malattia chiamata polmonite da aspirazione. È causato da vomito nel tratto respiratorio. È osservato nelle persone con una mancanza di riflesso della tosse, che si sviluppa con grave intossicazione, overdose di droga o trauma cranico.

I fattori di rischio sono il fumo, l'alcolismo e una cattiva alimentazione. Sesso, la genetica non ha importanza. Il gruppo di rischio comprende neonati, anziani, pazienti con malattie gravi e croniche, come il diabete, nonché immunodeficienza dovuta a gravi malattie, come l'AIDS. Disturbi del sistema immunitario si verificano anche durante il trattamento con immunosoppressori e chemioterapia.

Alcune forme di polmonite sono diventate molto difficili da trattare a causa della maggiore resistenza dei batteri che causano la malattia alla maggior parte degli antibiotici.

La polmonite batterica di solito ha una rapida insorgenza e gravi sintomi compaiono entro poche ore. I seguenti sintomi sono caratteristici:

  • tosse con espettorato marrone o sanguinante;
  • dolore al petto, che aumenta durante l'inalazione;
  • dispnea a riposo;
  • febbre, delirio e confusione.

La forma non batterica della malattia non dà sintomi così specifici e le sue manifestazioni si sviluppano gradualmente. Il paziente può sentire un malessere generale per diversi giorni, poi la temperatura aumenta e l'appetito scompare. Gli unici sintomi respiratori possono essere solo tosse e mancanza di respiro.

Nei bambini piccoli e negli anziani, i sintomi di qualsiasi forma di polmonite sono meno pronunciati. Nei neonati, il vomito si verifica prima e la temperatura aumenta, il che può causare confusione. Negli anziani, i sintomi respiratori non appaiono, ma c'è una forte confusione.

Se il medico suggerisce la polmonite, la diagnosi dovrebbe essere confermata mediante fluorografia, che mostrerà il grado di infezione dei polmoni. Per identificare un agente patogeno, i campioni di espettorato vengono raccolti ed esaminati. Al fine di chiarire la diagnosi effettuare anche esami del sangue.

Se il paziente è in buone condizioni fisiche e ha solo una polmonite lieve, è possibile il trattamento domiciliare. Al fine di ridurre la temperatura e alleviare il dolore al petto, vengono utilizzati analgesici. Se la causa della malattia è un'infezione batterica, i medici prescrivono antibiotici. I farmaci antifungini sono prescritti per l'infezione fungina che causa la polmonite. Nel caso della forma virale lieve della malattia, non viene effettuata alcuna terapia specifica.

Il trattamento ospedaliero è necessario per i pazienti con grave polmonite batterica e fungina, così come i bambini, gli anziani e le persone con immunodeficienza. In tutti questi casi, la terapia farmacologica rimane la stessa di quella del trattamento ambulatoriale. Una grave polmonite causata dal virus dell'herpes simplex di un essere umano, lo stesso microrganismo patogeno che causa l'asino di pollo, può essere trattata mediante somministrazione orale o endovenosa di aciclovir.

Se il livello di ossigeno nel sangue è basso o grave mancanza di respiro è iniziata, il trattamento con ossigeno viene eseguito attraverso una maschera facciale. In rari casi, è necessaria una connessione con un dispositivo di respirazione artificiale in un'unità di terapia intensiva. Mentre il paziente è in ospedale, è possibile regolare la fisioterapia del torace per assottigliare l'espettorato e facilitare l'espettorazione.

I giovani in buone condizioni fisiche di solito guariscono completamente da qualsiasi forma di polmonite entro 2-3 settimane e senza danni irreversibili al tessuto polmonare. Il miglioramento dello stato di polmonite batterica inizia nelle prime ore dopo l'inizio del trattamento antibiotico. Tuttavia, alcune forme gravi di polmonite, come la malattia dei legionari, possono essere fatali, specialmente nelle persone con un sistema immunitario indebolito.

Riferimento medico completo / Trans. dall'inglese E. Makhiyanova e I. Dreval. - M.: AST, Astrel, 2006.- 1104 p.

Sintomi di polmonite acquisita in comunità

Polmonite acquisita in comunità di ICD 10 nei bambini: raccomandazioni per il trattamento.

La polmonite acquisita in comunità è un processo infiammatorio nei polmoni che si è verificato in un paziente a casa o nei primi due giorni dopo il ricovero in ospedale.

Questa è una malattia infettiva che rappresenta una minaccia per la salute e la vita umana.

diffusione

L'incidenza della polmonite acquisita in comunità è direttamente proporzionale all'età. Nelle persone di vecchia e vecchiaia, la malattia è più comune che nei giovani.

La mortalità per patologia è piccola. Gli indicatori aumentano con l'aumentare della gravità della malattia e l'età del paziente.

classificazione

Esistono tre tipi di polmonite acquisita in comunità. La classificazione è effettuata per gravità:

  1. Grado lieve I pazienti non hanno bisogno di ricovero ospedaliero. Il trattamento si svolge in ambiente domestico o ambulatoriale.
  2. Grado medio. I pazienti sono ospedalizzati. La polmonite è accompagnata da malattie di fondo. Aumentano i rischi di esiti avversi.
  3. Grado pesante. Il paziente è ricoverato in ospedale in unità di terapia intensiva. Alta mortalità dei pazienti

Cause di polmonite

La polmonite acquisita in comunità si verifica quando la normale microflora del cavo orale e della faringe entra nel tratto respiratorio inferiore.

La flora può essere tipica e atipica. Ciò influenza la gravità della malattia e il trattamento scelto.

Fattori di rischio

La polmonite acquisita in comunità si verifica in condizioni che contribuiscono allo sviluppo della malattia:

  • Cattive abitudini:
    • l'alcolismo;
    • il fumo;
    • iniezione di dipendenza.
  • Malattie respiratorie:
    • ostruzione dei polmoni;
    • bronchiectasie;
    • bronchite cronica.
  • Influenza.
  • Il diabete mellito.
  • Fibrosi cistica
  • Resta in una squadra:
    • la scuola;
    • case di cura;
    • basi militari.
  • Contatto con filtri sporchi.

Meccanismo di sviluppo della malattia

Normalmente, le vie aeree inferiori sono protette dall'ingresso della microflora orofaringea.

La protezione è fornita da fattori meccanici e dall'immunità specifica e non specifica.

Con una diminuzione dei fattori protettivi o un aumento della dose di microrganismi, compaiono i sintomi della malattia.

Ci sono quattro modi per sviluppare la malattia:

  1. L'ingresso della microflora del tratto respiratorio superiore in quelli inferiori, a causa della diminuzione dell'efficienza dell'autopulizia dell'albero bronchiale Possibile opzione di una grande dose di microrganismi o aumento dell'attività di determinati tipi di batteri.
  2. Inalazione di un aerosol contenente agenti patogeni. Ciò è possibile quando i filtri ostruiti sui sistemi di purificazione dell'aria.
  3. L'infezione entra attraverso il sangue da una lesione che non è associata ai polmoni.
  4. Trasmissione di infezione da organi infetti vicini.

Sintomi di polmonite

Il quadro clinico della polmonite varia a seconda dello stato iniziale del paziente.

Più vecchio è il paziente e più debole è il suo corpo, meno lamentele avrà.

I principali segni di polmonite includono:

  • debolezza irragionevole;
  • aumento della fatica;
  • febbre;
  • brividi;
  • tosse;
  • dolori al petto;
  • mancanza di respiro;
  • sudorazioni notturne;
  • espettorato.

Diagnosi e ICD 10

La diagnosi si verifica dopo che i principali sintomi oggettivi sono stati identificati.

Successivamente, il medico ricorre a ulteriori metodi di ricerca:

  • Esame fisico:
    • suono di percussione sordo nella zona del polmone;
    • respirazione bronchiale;
    • rantoli spumeggianti e crepitio all'auscultazione;
    • bronhofoniya;
    • tremore della voce.
  • Esame strumentale:
    • Raggi X;
    • tomografia dei polmoni.
  • Esame di laboratorio:
    • leucocitosi del sangue, monocitosi, aumento della VES;
    • nelle proteine ​​delle urine e nei leucociti;
    • analisi del sangue biochimica rileva l'urea e la creatinina;
    • coltura dell'espettorato per l'agente patogeno e la suscettibilità agli antibiotici.

Diagnosi differenziale

I sintomi della polmonite sono simili ai segni di altre malattie.

Per fare ciò, condurre una diagnosi differenziale con le seguenti patologie:

  • malattie oncologiche;
  • tubercolosi polmonare;
  • infarto polmonare;
  • embolia polmonare;
  • malattie immunopatologiche;
  • insufficienza cardiaca;
  • pneumopatia;
  • sarcoidosi;
  • atelettasia arrotondata;
  • inalazione di un corpo estraneo.

La polmonite acquisita in comunità è classificata in base al codice del catalogo ICD-10, a seconda dell'agente patogeno, dalle denominazioni da J12 a J18.

  • J12 Periferiche non classificate in altre salviette;
  • Inoculazioni J13 causate da Streptococcus pneumoniae;
  • J14 Sostanze causate da Haemophilus influenzae;
  • J15 La compromissione batterica non è classificata;
  • J16 Detrazioni causate da altri agenti infettivi;
  • J17 Malattie causate da malattie classificate come altre componenti;
  • J18 Rimedi senza dispersione.

Così com'è, in base alle circostanze, è raramente identificato dal comunicatore, come risultato di qualsiasi invocazione, il codice J18 (negazione dello spostamento dell'iniettore).

Trattamento della polmonite

L'obiettivo principale nel trattamento della polmonite acquisita in comunità è la terapia antibiotica.

In alcuni casi, i pazienti necessitano di un trattamento che influisca su sintomi specifici.

La scelta dell'antibiotico per la polmonite dipende dalla gravità della malattia e dal patogeno identificato.

Come viene classificata la polmonite acquisita in comunità: codice ICD 10

Se una persona ha una polmonite acquisita in comunità, il codice ICD-10 nella storia della malattia dipenderà dalla forma di polmonite. La polmonite è una malattia molto comune negli adulti e nei bambini. Spesso questa patologia polmonare porta a varie complicazioni e alla morte di un malato. Tutta la polmonite è divisa in 2 tipi: nosocomiali e acquisiti in comunità. Qual è l'eziologia, la clinica e il trattamento della polmonite?

Offre polmonite acquisita in comunità

La polmonite è una malattia acuta, principalmente infettiva del tratto respiratorio inferiore, in cui sono coinvolti i bronchioli e gli alveoli. Quando una polmonite acquisita in comunità viene trovata in una persona, il codice ICD-10 è determinato dal tipo di malattia. La classificazione internazionale delle malattie divide la polmonite nelle seguenti categorie:

  • virale non classificato;
  • streptococco;
  • causato da bacilli emofilici;
  • batteri non classificati;
  • causato da clamidia;
  • polmonite dovuta ad altre malattie;
  • eziologia non specificata.

Il codice ICD-10 per la polmonite è J12 - J18. La polmonite acquisita in comunità viene diagnosticata più spesso. La malattia ha preso il nome dal fatto che i sintomi della malattia si sviluppano fuori dalle mura dell'istituzione medica. A volte si sviluppa una polmonite nosocomiale. Viene anche indicato come ospedale. Una diagnosi simile viene fatta se la malattia si è sviluppata quando una persona rimane in ospedale per 3 giorni o più. La polmonite acquisita in comunità si sviluppa prima che una persona faccia domanda per assistenza medica o entro 48 ore dall'ospedalizzazione.

Il tasso di incidenza è di 10 casi su 1000 persone. Il gruppo di rischio comprende bambini e anziani. Nella maggior parte dei casi, la polmonite è causata dalla penetrazione nei polmoni di vari microrganismi. Spesso c'è la cosiddetta polmonite stagnante. Si verifica sullo sfondo di altre gravi malattie che limitano il movimento del paziente. Sullo sfondo dell'ipodynamia e del rimanere in posizione supina, il ristagno del sangue si sviluppa nel piccolo cerchio, che porta all'infiammazione del tessuto polmonare. La polmonite acquisita in comunità è caratterizzata da un alto tasso di mortalità. La mortalità raggiunge 50 casi ogni 100.000 persone. In Russia, ogni anno vengono diagnosticati circa 1 milione di nuovi casi di polmonite.

Varietà di polmonite acquisita in comunità

La polmonite acquisita in comunità è divisa in diversi tipi. A seconda del meccanismo di sviluppo, si distinguono le seguenti forme di malattia:

  • primaria;
  • secondaria;
  • aspirazione;
  • post-traumatico;
  • tromboembolici.

Primaria sorge sullo sfondo della salute assoluta. L'ipotermia o il contatto con una persona malata può essere un fattore provocante. L'infiammazione dei polmoni può essere unilaterale (colpisce un polmone) e bilaterale (entrambi i polmoni sono infiammati). A seconda delle dimensioni del focus infiammatorio, sarà isolata la polmonite totale, lobare, segmentaria, lobulare e centrale. L'infiammazione dei polmoni può verificarsi in una forma complicata e non complicata.

Polmonite alla deriva acuta, cronica e prolungata. A seconda dell'agente patogeno si distinguono i seguenti tipi di polmonite acquisita in comunità: batterica, clamidia, micoplasma, fungina virale, mista. Ci sono 3 gravità della malattia. La base di questa separazione si basa sui seguenti segni: la dimensione della fonte di infiammazione, la presenza di complicanze, i dati ottenuti da un esame fisico.

Perché si verifica la polmonite?

Nella maggior parte dei casi, la polmonite è causata dalla penetrazione nel tratto respiratorio di microrganismi patogeni o dall'attivazione di flora condizionatamente patogena. I patogeni più comuni sono i seguenti:

  • pneumococchi;
  • stafilococchi;
  • bacillo di hemophilus;
  • streptococchi;
  • Legionella;
  • clamidia;
  • protozoi (micoplasmi).

La polmonite focale inizia meno rapidamente. La temperatura supera raramente i 38,5 ° C. L'espettorato quando si tossisce ha un carattere mucopurulento. Se i fuochi dell'infiammazione si uniscono tra loro, la condizione della persona malata è aggravata. Nel processo di ricerca fisica, è spesso possibile identificare il respiro affannoso, l'ottusità del suono della percussione. L'infiammazione dei polmoni richiede un trattamento urgente.

I microrganismi condizionatamente patogeni (Klebsiella, E. coli) sono più spesso isolati da quegli individui che soffrono di grave patologia somatica. In questo caso, la malattia si verifica sullo sfondo di un forte indebolimento del sistema immunitario. La ragione potrebbe essere virus. Inizialmente, causano l'infiammazione dell'orofaringe, la trachea. In assenza di una terapia adeguata, l'infezione colpisce i bronchi e il tessuto polmonare.

I seguenti fattori predisponenti sono di grande importanza nello sviluppo della polmonite acquisita in comunità:

  • il fumo;
  • diminuzione della resistenza del corpo;
  • lunga permanenza in posizione orizzontale;
  • la presenza di bronchite cronica;
  • la presenza di diabete;
  • la presenza di infezione da HIV;
  • malattie oncologiche;
  • insufficienza cardiaca congestizia;
  • malattie del tratto respiratorio superiore;
  • uso regolare di alcol;
  • carenze vitaminiche;
  • influenza e ARVI;
  • epilessia;
  • insufficienza renale;
  • lesioni al petto;
  • inalazione di sostanze tossiche;
  • rischi professionali;
  • vomito grave (può causare vomito nel tratto respiratorio).

Principali sintomi di polmonite

La forma ambulatoriale di polmonite si manifesta con i seguenti sintomi:

  • alta temperatura (fino a 39 ° C e oltre);
  • tosse con espettorato;
  • mancanza di respiro;
  • disagio al torace;
  • sudorazione eccessiva;
  • affanno;
  • disturbo del sonno.

Nei bambini, l'appetito è molto spesso ridotto. La polmonite cuta è più comunemente diagnosticata. Con esso, un intero lobo polmonare può essere coinvolto nel processo. Quando la polmonite lobare inizialmente tossisce. Dopo alcuni giorni, diventa produttivo. Spesso l'espettorato contiene sangue. La flemma diventa un'ombra arrugginita. La febbre e la tosse possono disturbare per una settimana o più. Nei casi più gravi, ci sono segni di insufficienza respiratoria (cianosi, riduzione della pressione, tachicardia). Forse l'aspetto di un'eruzione sul viso.

In caso di assenza, possono verificarsi le seguenti complicazioni:

  • formazione di ascessi;
  • lo sviluppo della sindrome ostruttiva;
  • pleurite;
  • insufficienza respiratoria acuta;
  • cancrena del corpo;
  • infiammazione del rivestimento del cervello;
  • meningoencefalite;
  • miocardite;
  • glomerulonefrite;
  • shock.

Caratteristiche della polmonite congestizia

Le persone con grave patologia somatica, che rimangono a letto per un lungo periodo di tempo, possono sviluppare una polmonite congestizia. Questa è una forma secondaria di polmonite. La polmonite in questa situazione è una complicazione della malattia di base. I disturbi emodinamici sono la base. Ventilazione polmonare compromessa porta all'accumulo di espettorato, ostruzione bronchiale, che è un fattore favorevole per l'attivazione dei microbi. La polmonite congestizia si sviluppa sullo sfondo della malattia coronarica (infarto miocardico), ictus, fratture gravi, difetti cardiaci, lesioni alla testa, pielonefrite cronica, diabete.

Spesso questa patologia si sviluppa negli anziani. Gli agenti causali dell'infezione sono cocchi e bacilli emofilici. La malattia si manifesta con i seguenti sintomi: lieve aumento della temperatura corporea, tosse con espettorato, debolezza, mancanza di respiro, a volte si osserva emottisi. La sintomatologia è determinata dalla malattia di base. Con un ictus, un disturbo della coscienza, difficoltà di parola.

Misure diagnostiche e terapeutiche

La diagnosi di polmonite include:

  • analisi generale del sangue e delle urine;
  • Esame a raggi X dei polmoni;
  • percussione e auscultazione dei polmoni e del cuore;
  • computer o risonanza magnetica;
  • indagine paziente;
  • esame dell'espettorato.

Per escludere la tubercolosi, possono essere testati Mantoux e Diaskintest. Se si sospetta una forma atipica di polmonite, il contenuto di anticorpi specifici per clamidia, legionella e micoplasma viene valutato nel sangue. Il trattamento della polmonite acquisita in comunità è conservativo. Il trattamento include l'assunzione di antibiotici (con eziologia batterica), la disintossicazione del corpo, l'uso di fondi che diluiscono l'espettorato e ne facilitano l'eliminazione (Lasolvan, ACC, Ambrobene).

Gli antibiotici più efficaci sono le penicilline protette (Amoxiclav), le cefalosporine (Cefazolin), i macrolidi (Sumamed).

Durante il periodo di recupero, la fisioterapia è organizzata. La durata del trattamento è determinata dal medico. Il trattamento è effettuato solo in consultazione con il dottore. L'automedicazione può portare a complicazioni. Nei casi più gravi è necessario il ricovero in ospedale. Pertanto, la polmonite acquisita in comunità è pericolosa per una persona malata. Se compaiono i sintomi della malattia, dovresti visitare un terapeuta.

Definizione di polmonite secondo il codice ICD-10

La polmonite, o la polmonite, spesso spaventa le persone. Particolarmente spaventoso, questa diagnosi sembra ai genitori di bambini piccoli. Questa paura è comprensibile, perché per molto tempo la polmonite è stata una malattia mortale. La moderna terapia antibatterica rende il trattamento il più efficace possibile. Anche se anche in questo caso, la polmonite rimane una malattia mortale. Il pericolo è che possa essere nascosto per molto tempo. Per questo motivo, una persona non riesce a consultare un medico in tempo, il che si traduce in una pericolosa complicazione.

Definizione della malattia

La polmonite è un intero gruppo di malattie, il cui sintomo principale è un processo infiammatorio nei polmoni. Occupa diverse intere sezioni in ICD 10, vale a dire:

  • J12 - Polmonite virale, non inclusa in altre sezioni;
  • J13 - Polmonite batterica causata da infezione da streptococco;
  • J14 - Polmonite batterica, innescata da un bastone Afanasyev-Pfeipffer;
  • J15 - Polmonite batterica causata da agenti patogeni atipici;
  • J16 - Polmonite causata da altre infezioni;
  • J17 - Polmonite innescata da altre malattie;
  • J18 - Polmonite causata da un agente patogeno non finito.

Molto spesso, la polmonite si manifesta con sintomi respiratori caratteristici, come una tosse agonizzante con espettorato, un forte aumento della temperatura, mancanza di respiro e sudorazione eccessiva. Il pericolo di questa malattia è che in molti casi è quasi asintomatico. Se allo stesso tempo una persona non consulta un medico, può portare nel peggiore dei casi fino alla morte.

Il fattore più frequente che causa l'infiammazione dei polmoni è un'immunità indebolita.

La classificazione ampliata della polmonite include:

  • Secondo il metodo di occorrenza (non ospedaliero o intraospedaliero);
  • A causa dell'occorrenza (virale, batterica, atipica, aspirazione, ventilazione, causata da immunodeficienza).

Secondo la gravità della malattia, la polmonite può essere:

  • facile;
  • Da moderata a grave;
  • pesante;
  • Estremamente pesante.

A poco a poco lo sviluppo, la malattia passa attraverso le seguenti fasi di sviluppo:

  • Fase marea (da 1 a 3 giorni);
  • Stadio di epatizzazione grigia;
  • Stage di epatizzazione rossa;
  • Risoluzione dello stage.

Con il trattamento iniziato in tempo, l'ultima fase porta al pieno recupero e al ripristino della normale funzionalità polmonare.

La polmonite porta all'interruzione di importanti funzioni dell'intero organismo, poiché il cervello non riceve abbastanza ossigeno. In caso di polmonite batterica, si aggiunge anche l'intossicazione generale.

cause di

Poiché la polmonite non è una singola malattia, ma un intero gruppo di malattie, ci sono un numero enorme di fattori provocatori:

  • Indebolimento del sistema immunitario (può essere causato da superlavoro o ipotermia o malattie concomitanti);
  • Malattie croniche (diabete mellito di qualsiasi tipo, insufficienza cardiaca, insufficienza epatica o renale, anomalie congenite dell'apparato respiratorio);
  • Cattive abitudini, prima di tutto fumo;
  • Chirurgia trasferita;
  • Superlavoro cronico;
  • lo stress;
  • Stare a lungo in posizione orizzontale (in pazienti costretti a letto);
  • Violazione delle regole di base dell'igiene;
  • Lavorare in un'area poco ventilata con molta polvere o particelle corrosive nell'aria;
  • Accettazione di alcuni farmaci.

La polmonite è particolarmente pericolosa per i bambini sotto i 2 anni di età, così come per gli anziani dai 65 anni in poi.

sintomi

Il sintomo principale di polmonite di qualsiasi tipo è una tosse dolorosa. Può essere secco e improduttivo o con il rilascio di espettorato. La malattia può manifestarsi abbastanza lentamente per un lungo periodo, dopo di che passa in una fase difficile. La condizione generale di una persona può diventare grave in meno di un giorno. Tali sintomi caratteristici appaiono:

  • Un forte aumento della temperatura (fino a 39 - 40 С);
  • febbre;
  • brividi;
  • Molto sudato;
  • Forte mal di testa;
  • Mancanza di respiro;
  • Dolori al petto non solo quando si tossisce, ma anche quando si fa un respiro profondo;
  • Respirazione superficiale;
  • Tachicardia (accelerazione del battito cardiaco);
  • Pallore della pelle anche a temperature elevate (un segno caratteristico di un'infezione batterica);
  • Blu e leggero gonfiore del triangolo naso-labiale;
  • Distinto respiro sibilante nei polmoni, che può essere ascoltato anche senza l'ascolto con uno stetoscopio;
  • Labbra e unghie blu;
  • Dolore muscolare;
  • Grande debolezza generale.

Nei bambini piccoli, la polmonite porta a grave intossicazione generale. Ci sono diarrea, nausea, vomito. Il bambino diventa capriccioso e letargico, spesso si rifiuta di mangiare e bere.

Nella polmonite batterica, la tosse è accompagnata dal rilascio di espettorato denso di colore giallo-verde o rosso, a volte con impurità del sangue.

Possibili complicazioni

La polmonite è pericolosa proprio a causa delle sue complicazioni, poiché lo scambio di gas nel corpo è disturbato (la mancanza di ossigeno porta all'accumulo di anidride carbonica). La circolazione cerebrale è disturbata, spesso portando a insufficienza cardiaca. Lo sviluppo rapido di processi infiammatori nei polmoni porta a conseguenze così gravi:

  • Processo ostruttivo nei polmoni;
  • Grave insufficienza cardiopolmonare;
  • Pleurite essudativa;
  • Processi infiammatori nel cuore (endocardite, miocardite, pericardite);
  • Shock tossico contagioso;
  • l'anemia;
  • Meningoencefalite.

La complicazione più pericolosa della polmonite è grave insufficienza respiratoria.

Complicazioni di polmonite sono suddivisi in polmonare ed extrapolmonare.

trattamento

Ai primi sintomi caratteristici della polmonite, dovresti contattare immediatamente il terapeuta, potresti anche aver bisogno di consultare un pneumologo. La diagnostica completa include:

  1. Storia medica (disturbi del dolore alla comparsa dei primi segni della malattia, presenza di malattie croniche);
  2. Ascoltando i polmoni con uno stetoscopio;
  3. Misurazione della temperatura;
  4. Radiografia dei polmoni;
  5. Analisi del sangue clinico dettagliate;
  6. Analisi del sangue biochimica;
  7. Esame batteriologico dell'espettorato;
  8. Broncoscopia.

In casi difficili, potresti aver bisogno dei seguenti studi aggiuntivi:

  • Analisi delle urine;
  • Tomografia computerizzata;
  • Biopsia polmonare.

In base ai risultati di un esame completo, il medico sviluppa un regime terapeutico individuale.

È necessario essere pazienti, perché il trattamento della polmonite può richiedere fino a 2 o 3 settimane.

La base del trattamento complesso per l'infiammazione dei polmoni è la terapia farmacologica, principalmente i farmaci antibatterici. Nella maggior parte dei casi, il trattamento può essere effettuato a casa, se si seguono rigorosamente tutte le prescrizioni del medico. Inoltre, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • Inalazione di vapore usando un nebulizzatore;
  • Fisioterapia (magnetoterapia, elettroforesi, riscaldamento dei polmoni);
  • Ginnastica terapeutica;
  • Esercizi di respirazione

Di grande importanza è la cura adeguata del paziente, accelerando il recupero. Include una dieta forte con un sacco di vitamine, proteine ​​e carboidrati, riposo a letto obbligatorio e un sacco di liquidi.

Il trattamento ospedaliero è necessario solo se le condizioni generali della persona malata si stanno deteriorando, ad esempio, ci sono segni di insufficienza respiratoria.

Metodo di medicazione

Il trattamento farmacologico della polmonite nella maggior parte dei casi si basa sull'uso di antibiotici ad ampio spettro. A tal fine, farmaci come Amoxicillina, Claritromicina, Levofloxacina, Cefalosporina, Rulido, Midecamicina, Avelox, Clavulanato e altri possono essere utilizzati più spesso. Il corso minimo di trattamento è da 5 a 7 giorni.

Eventuali farmaci, in particolare gli antibiotici, dovrebbero essere usati solo su prescrizione medica. L'uso incontrollato di antibiotici porta alla comparsa di agenti patogeni antimicrobici.

Inoltre, il trattamento sintomatico applicato comprende:

  • Farmaci antipiretici;
  • espettoranti;
  • Farmaci anti-infiammatori;
  • Farmaci immunomodulatori;
  • Complessi multivitaminici.

Non puoi interrompere bruscamente il corso del trattamento con antibiotici, non appena è diventato un po 'più facile. Ciò porta allo sviluppo di una polmonite più resistente, che è difficile da trattare.

Rimedi popolari

Se il trattamento viene effettuato a casa, anche i rimedi popolari dimostrati possono venire in soccorso. Completano perfettamente il trattamento principale, accelerando la ripresa. Questi possono essere:

  • Inalazione di vapore con acqua minerale e decotto di piante medicinali;
  • Bevande fortificate (succhi di frutta, bevande alla frutta, tè al limone, composte, gelatina);
  • Impacchi di riscaldamento;
  • Massaggio terapeutico

Prima di utilizzare qualsiasi rimedio popolare, si dovrebbe assolutamente consultare il proprio medico.

prevenzione

Per proteggersi dalla polmonite, dovresti seguire questi consigli:

  • Assicurati di instillare i bambini da infezioni pneumococciche ed emofiliche;
  • L'osservanza delle più semplici regole di igiene può proteggere in larga misura contro le infezioni;
  • Uno stile di vita attivo, compreso lo sforzo fisico obbligatorio, il sonno da 7 a 8 ore e una buona nutrizione rafforzano il sistema immunitario;
  • Rifiuto delle cattive abitudini, prima di tutto fumo.

È necessario vestirsi per il tempo, non permettendo l'ipotermia. Questo è ciò che porta a una diminuzione dell'immunità.

I primi segni di tubercolosi in una fase iniziale sono descritti qui.

video

risultati

La polmonite è il nome che unisce un intero gruppo di malattie, ognuna delle quali ha il proprio quadro clinico. Nella classificazione internazionale delle malattie (ICD), occupa diverse sezioni contemporaneamente - da J12 a J18, così come P23. Nonostante il fatto che la polmonite sia spesso quasi asintomatica, non dovrebbe essere considerata un problema futile. Un forte deterioramento del benessere può verificarsi letteralmente durante la notte. L'intossicazione generale e la mancanza di ossigeno portano all'interruzione del corretto funzionamento dell'intero organismo.

Leggi anche i sintomi della polmonite in questo articolo. Se sei interessato a sapere se la polmonite sia contagiosa per gli altri, allora questo materiale è per te.