8 forme di bronchite cronica secondo ICD 10

I professionisti medici conoscono bene la directory ICD, cioè la classificazione internazionale delle malattie. Il documento contiene informazioni complete su tutte le malattie, le loro forme, caratteristiche diagnostiche e raccomandazioni specifiche riguardanti il ​​trattamento e la prevenzione.

Nel 1999 è stata condotta la decima revisione della directory dei dati, mentre la prossima è prevista per il 2015.

L'ICD-10 è composto da 3 volumi, tutte le informazioni sono suddivise in 21 classi e titoli a 1, 2, 3 e 4 cifre. Un posto definito in questa classificazione è occupato da bronchite cronica, manifestata in varie forme e accompagnata da complicazioni.

Secondo l'ICD, la bronchite cronica differisce da quella acuta in quanto il processo infiammatorio nell'albero bronchiale è progressivo e copre parti significative dell'organo. Di solito tali lesioni irreversibili vengono osservate dopo un'esposizione prolungata a fattori avversi (fumo, scarsa ecologia, infezioni).

La malattia è caratterizzata dalla ristrutturazione dell'apparato secretorio dei bronchi, che porta ad un aumento del volume e della densità dell'espettorato, una diminuzione delle funzioni protettive e depurative dell'organo. Il paziente soffre di una tosse, che può apparire periodicamente o essere costante. In accordo con i criteri ICD, una diagnosi di bronchite cronica viene effettuata quando una tosse produttiva (umida) dura per almeno 3 mesi all'anno negli ultimi 2 anni.

Classificazione della forma cronica

Nei paesi della CSI esistono due metodi di classificazione che si basano sull'assenza o presenza di ostruzione bronchiale (il lume tra le pareti dei bronchi restringe, che porta a una violazione della loro pervietà), inoltre, viene presa in considerazione la natura del processo infiammatorio.

In base ai dati, ci sono 4 forme principali della malattia:

  • ostruttiva;
  • ostruttiva;
  • purulenta;
  • ostruttivo purulento.

La bronchite ostruttiva ha una caratteristica - la comparsa di mancanza di respiro, mentre il processo infiammatorio colpisce i bronchi grandi e piccoli. E per la forma non ostruttiva, la localizzazione dell'infiammazione è inerente solo a grandi sezioni dei bronchi. La bronchite cronica purulenta è accompagnata da intossicazione generale del corpo, dalla presenza di compartimenti dell'espettorato purulento. Spesso le forme croniche si trasformano in malattie più gravi (asma, cuore polmonare, enfisema polmonare, ecc.).

La bronchite ostruttiva e non ostruttiva in forma cronica ha due fasi:

  • aggravamento;
  • remissione (attenuando i sintomi della malattia per un po ').

La durata di questi periodi dipende dallo stile di vita del paziente, dalla prevenzione tempestiva, dall'assenza di cattive abitudini.

ICD-10 malattia polmonare cronica

Il riferimento ICD-10 usa il termine malattia polmonare ostruttiva cronica. La sistematizzazione delle conoscenze su questa malattia si basa sulla secolare esperienza medica e sulla ricerca di scienziati moderni. Secondo il documento, la bronchite cronica è inclusa in J40-J47.

Ogni singola forma della malattia corrisponde a un codice specifico:

  • La bronchite catarrale con tracheite viene indicata come J40. Tuttavia, questa categoria non include le forme della malattia causate dall'esposizione a sostanze chimiche, nonché asmatici e allergici;
  • il codice J41 è una forma cronica semplice. È accompagnato da una tosse umida con espettorato purulento o mucopurulento. Grandi sezioni dei bronchi sono colpite;
  • tracheobronchite, tracheite, bronchite, cioè malattie che non sono contrassegnate come croniche, sono contrassegnate con J42;
  • enfisema polmonare primario si manifesta con mancanza di respiro, non accompagnato da tosse. Questa è una delle complicazioni comuni della BPCO nell'ICD-10 ed è elencata come J43;
  • Codice J44 assegnato a un altro COPD. La bronchite cronica ostruttiva ha un sintomo pronunciato - respiro sibilante, e le condizioni del paziente sono acutamente esacerbate;
  • L'enfisema è il codice J45;
  • J46 dà lo stato asmatico del paziente;
  • J47 - malattia bronchiettatica, che è caratterizzata da un cambiamento irreversibile dei bronchi con il processo suppurativo in essi.

Il manuale ICD è una guida per il medico quando si prescrive una terapia adeguata. L'obiettivo principale delle misure terapeutiche è prevenire un ulteriore deterioramento delle condizioni del paziente, prolungare i periodi di remissione e ridurre il tasso di progressione della malattia. La bronchite ostruttiva e non ostruttiva richiede terapie diverse, ma grande attenzione viene prestata alle misure preventive.

Quando si scelgono i farmaci, il medico curante dovrebbe prestare attenzione alle condizioni del paziente, all'età, al sesso, alle condizioni di vita sociale e alle cause della malattia.

Molti medici credono che la bronchite cronica ostruttiva sia un processo irreversibile. Ma puoi vivere con la malattia, se nutrita correttamente, per prevenire malattie infettive e temperare il tuo corpo. Tali conclusioni ci permettono di fare un'analisi dei dati statistici, che sono elencati nella directory dell'ICD-10.

Raccomandiamo di leggere se gli antibiotici sono necessari nel trattamento delle forme croniche.

Autore: dottore in malattie infettive, Memeshev Shaban Yusufovich

MALATTIE CRONICHE DELLE MODALITÀ RESPIRATORIE INFERIORI (J40-J47)

Escluso: fibrosi cistica (E84.-)

Nota. La bronchite, non specificata come acuta o cronica, nelle persone di età inferiore ai 15 anni può essere considerata di natura acuta e dovrebbe essere indicata come J20.-.

inclusi:

  • la bronchite:
    • NOS
    • catarrale
    • tracheite BDU
  • Tracheobronchitis BDU

Escluso: bronchite:

  • NOS allergico (J45.0)
  • BDU asmatico (J45.9)
  • causato da sostanze chimiche (acute) (J68.0)

Escluso: bronchite cronica:

  • BDU (J42)
  • ostruttivo (J44.-)

Incluso: cronico:

  • bronchite BDU
  • tracheiti
  • tracheobronchite

Escluso: cronico:

  • bronchite asmatica (J44.-)
  • la bronchite:
    • semplice e mucopurulento (J41.-)
    • con ostruzione delle vie aeree (J44.-)
  • bronchite enfisematosa (J44.-)
  • malattia polmonare ostruttiva NOS (J44.9)

Non comprende:

  • enfisema:
    • compensativo (J98.3)
    • causato da prodotti chimici, gas, fumi e vapori (J68.4)
    • interstitial (J98.2)
      • neonato (P25.0)
    • mediastinal (J98.2)
    • chirurgico (sottocutaneo) (T81.8)
    • traumatico sottocutaneo (T79.7)
    • con bronchite cronica (ostruttiva) (J44.-)
  • bronchite enfisematosa (ostruttiva) (J44.-)

Incluso: cronico:

  • la bronchite:
    • asmatico (ostruttivo)
    • enfisematosa
    • con:
      • ostruzione delle vie respiratorie
      • enfisema
  • ostruttiva (th):
    • asma
    • bronchite
    • tracheobronchite

Non comprende:

  • asma (J45.-)
  • bronchite asmatica BDU (J45.9)
  • bronchiectasie (J47)
  • cronica:
    • tracheite (J42)
    • tracheobronchitis (J42)
  • enfisema (J43.-)
  • malattie polmonari causate da agenti esterni (J60-J70)

Non comprende:

  • asma acuto grave (J46)
  • bronchite cronica asmatica (ostruttiva) (J44.-)
  • asma cronico ostruttivo (J44.-)
  • asma eosinofila (J82)
  • malattie polmonari causate da agenti esterni (J60-J70)
  • stato asmatico (J46)

Asma grave acuta

Non comprende:

  • bronchiectasie congenite (Q33.4)
  • bronchiectasie tubercolari (malattia corrente) (A15-A16)

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione (ICD-11) è pianificato dall'OMS in 2017 2018.

Codice di bronchite (acuta, cronica, ostruttiva) secondo ICD-10

La conoscenza della classificazione della bronchite, proposta nella International Classification of Diseases X Revision, è necessaria per qualsiasi medico per mantenere la documentazione statistica di segnalazione, corretta registrazione delle diagnosi. Tuttavia, ha alcuni inconvenienti. In particolare, gli approcci per distinguere le categorie della malattia sono tali che l'applicabilità della classificazione nelle attività quotidiane del medico praticante è piuttosto controversa.

La bronchite è una malattia infiammatoria della membrana mucosa che copre l'albero bronchiale. A differenza della polmonite, con la bronchite c'è una lesione diffusa dei bronchi, non ci sono cambiamenti infiltrativi focali. Secondo la classificazione internazionale delle malattie, lesioni e cause della morte, revisione X (ICD-10), ci sono:

  • bronchite acuta;
  • bronchite cronica.

La bronchite acuta (OB) è un'infiammazione comune acuta della mucosa dell'albero bronchiale, accompagnata da un aumento della produzione di muco bronchiale e dalla formazione di espettorato. Spesso combinato con lesioni del tratto respiratorio superiore. Il codice di bronchite ICD-10 è J20.

La bronchite cronica (CB) è un'infiammazione diffusa a lungo esistente del rivestimento mucoso dell'albero bronchiale. La malattia è incline alla progressione. È caratterizzato da un graduale cambiamento persistente nei meccanismi dell'attività secretiva della mucosa bronchiale, lo sviluppo di una clearance mucociliare compromessa. La bronchite cronica è considerata in presenza di tosse con espettorato per due anni o più. Nello stesso momento in ogni anno la durata della tosse per almeno tre mesi. È codificato dai personaggi J40, J41, J42.

Alcune persone con bronchite cronica sviluppano disturbi ostruttivi. Ostruzione - riduzione del lume dei bronchi, accompagnata da una violazione del meccanismo di espirazione, il suo allungamento.

Come risultato di disturbi espiratori, il volume residuo di aria in eccesso rispetto ai valori normali (trappole d'aria) è costantemente rilevato nei polmoni. L'enfisema dei polmoni si forma - una condizione patologica caratterizzata da un aumento della ariosità dei polmoni.

L'occorrenza dell'ostruzione è possibile con OB, ma in questo caso è reversibile.

La combinazione di bronchite cronica con disturbi ostruttivi persistenti (persistenti) e enfisema polmonare è chiamata malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) - una patologia estremamente comune nei fumatori. Codificato con caratteri J44. Allo stadio attuale è inaccettabile usare la frase "bronchite ostruttiva cronica complicata da enfisema polmonare" quando si effettua una diagnosi. Entrambi questi concetti sono inclusi nel termine malattia polmonare ostruttiva cronica.

ICD 10: bronchite acuta e cronica

La medicina moderna è un processo costante per trovare nuovi metodi di trattamento, diagnosi e prevenzione delle malattie ed è impossibile senza la sistematizzazione delle conoscenze acquisite in precedenza. Uno dei metodi per registrare tutte le statistiche accumulate che sono periodicamente riviste, aggiornate e integrate è considerato la classificazione internazionale delle malattie.

Questo articolo descriverà in modo più dettagliato qual è il posto nella bronchite ICD 10, a seconda dell'eziologia, della forma e del decorso.

Posto nella classificazione ICD

La bronchite è una malattia infiammatoria, con lo sviluppo di cui esiste una lesione della mucosa e delle pareti dell'albero bronchiale. Questa patologia è attualmente diagnosticata in ogni secondo abitante del pianeta. Le persone di diverse fasce d'età soffrono di bronchite, ma il più delle volte bambini, anziani e pazienti con un indebolimento della naturale reattività immunitaria delle vie respiratorie.

Secondo la classificazione, distinguo due tipi principali di bronchite: acuta e cronica. L'infiammazione acuta dei bronchi (J20 - J22) è caratterizzata dall'insorgenza dei sintomi della malattia, il più delle volte sullo sfondo di infezione virale respiratoria acuta o infezioni respiratorie acute e completa guarigione in 3-4 settimane.

Nella bronchite cronica (J40-J47), i cambiamenti infiammatori sono progressivi, coprendo ampie aree dell'albero respiratorio e vi sono periodiche esacerbazioni con aggravamento delle condizioni del paziente.

affilato

Il codice di bronchite acuta per l'ICD 10 dipende dal tipo di agente patogeno e comprende 10 diagnosi chiarificanti. Con lo sviluppo dell'infiammazione provocata da vari agenti batterici e virali con chiarificazione obbligatoria in laboratorio del patogeno, i seguenti codici di bronchite acuta causati da:

  • Mycoplasma pneumoniae (J20.0)
  • Bacchetta Afanasyev-Pfeiffer (J20.1);
  • streptococco (J20.2);
  • Virus Coxsackie (J20.3);
  • virus parainfluenzale (J20.4);
  • un virus dell'infezione rinosinusiale (J20.5);
  • rhinovirus (J20.6);
  • echovirus (J20.7).

Se il processo infiammatorio è causato da un altro patogeno specificato che non è specificato nella classificazione di cui sopra - la bronchite acuta ha un codice di TB J20.8. In questo caso, abbastanza spesso ci sono situazioni in cui non è possibile specificare l'agente eziologico del processo infiammatorio nei bronchi.

In questo caso, la bronchite viene diagnosticata sulla base della raccolta di disturbi, anamnesi, presenza di sintomi clinici e quadro auskultativnuyu (respiro affannoso, rantoli di diverse dimensioni), i risultati di test di laboratorio e, se necessario, esame a raggi x.

La bronchite acuta su ICD 10 con un patogeno non finito ha il codice J20.9.

cronico

La bronchite cronica viene diagnosticata se c'è una lesione progressiva dell'albero bronchiale e le manifestazioni caratteristiche della malattia sono costantemente presenti per almeno tre mesi consecutivi per un anno e questi segni sono stati osservati negli ultimi due anni.

Nella maggior parte dei casi, dopo prolungata esposizione a vari fattori irritanti si osservano cambiamenti irreversibili nel tratto respiratorio inferiore:

  • fumo, incluso passivo:
  • la costante presenza di fattori ambientali avversi;
  • infezioni lente e prolungate, malattie somatiche con grave intossicazione;
  • rischi professionali;
  • riduzione persistente di immunità.

Nell'infiammazione cronica, l'apparato secretorio dei bronchi viene ristrutturato - ciò causa un aumento del volume e della viscosità dell'espettorato, nonché una diminuzione della protezione naturale dell'albero bronchiale e delle sue funzioni di pulizia.

È importante ricordare che nella pneumologia pediatrica fino all'età di tre anni non esiste il concetto di "bronchite cronica" - ciò è dovuto alla mancanza di cambiamenti irreversibili nei tessuti dei bronchi. Ma allo stesso tempo, questa patologia è possibile nei bambini più grandi con un decorso progressivo del processo infiammatorio e segni di ipertrofia, atrofia o cambiamenti emorragici nei bronchi, che vengono specificati durante la broncoscopia e la biopsia tissutale.

In pediatria, la più frequente è la bronchite ricorrente - episodi ricorrenti di infiammazione acuta dei bronchi, che sono registrati almeno 3-4 volte l'anno, e la loro durata varia da 2 settimane a un mese. Il codice mcb per l'infiammazione ricorrente è assente e gli episodi ricorrenti della malattia sono classificati come bronchite acuta (J20) o J22 - un'infezione virale acuta del tratto respiratorio inferiore (non specificato).

Questi bambini sono assegnati a un gruppo separato di follow-up - PDHD (spesso malati a lungo termine). Il pediatra monitora costantemente il bambino con bronchite ricorrente, prescrive il trattamento durante le esacerbazioni e la remissione.

Bronchite cronica (ICB 10)

Nei pazienti adulti, si distinguono le seguenti forme di bronchite cronica:

  • ostruttiva;
  • purulento o mucopurulento;
  • ostruttivo o asmatico;
  • purulento - ostruttivo.

non ostruttiva

Questa forma è caratterizzata da un'infiammazione catarrale della mucosa dei bronchi e delle loro pareti, senza complicazioni sotto forma di ostruzione bronchiale e bronchiectasie.

  • J40 - bronchite catarrale con tracheite, non specificata (sia acuta che cronica);
  • J42 - bronchite cronica non specificata.

Purulento o muco-purulento

In questa forma della malattia, sono interessate ampie sezioni dei bronchi, più spesso queste sono varianti infettive dell'infiammazione causata da patogeni batterici (asta di Afanasyev-Pfeiffer, streptococchi, pneumococchi) con periodi di esacerbazione e remissione. Bronchite cronica, tracheite o tracheobronchite con rilascio di espettorato purulento ha un codice di 10 μb - J41.

Ostruttivo (asmatico)

In questa forma di malattia, sullo sfondo dell'infiammazione cronica, si osserva una maggiore reattività bronchiale, che si manifesta sotto forma di spasmi ed edemi della mucosa. Bronchite asmatica codice ICD 10 (J44).

Purulento ostruttivo

Questa è una forma mista della malattia in cui sono presenti segni clinici di ostruzione (broncospasmo) e espettorato purulento. Il codice di questa patologia è scelto dal medico in base alla componente prevalente - infiammazione purulenta o broncospasmo (J41 o J44)

Corso e caratteristiche della terapia

Spesso le forme croniche si trasformano in malattie più gravi (asma, enfisema polmonare, cuore polmonare).

Entrambe le forme non ostruttive e ostruttive di bronchite cronica hanno due fasi:

  • aggravamento;
  • remissione - un periodo di indebolimento o assenza di sintomi della malattia.

I pazienti di una qualsiasi delle forme reagiscono in modo acuto a forti fluttuazioni meteorologiche, spesso c'è ARD e ARVI.

Pertanto, al fine di ridurre significativamente il rischio di progressione della malattia, i pazienti devono seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico:

  • istruzioni per l'assunzione di farmaci, le loro dosi, i corsi di trattamento;
  • l'uso di fitoterapia, fisioterapia, massaggi, terapia fisica, esercizi di respirazione;
  • smettere di fumare e altre cattive abitudini;
  • condurre uno stile di vita sano e attivo.

Il video in questo articolo ti parlerà delle misure per prevenire le esacerbazioni della bronchite cronica durante la remissione.

Il Manuale ICD non è solo la definizione corretta di patologia e la sua eziologia, ma anche una guida per il medico nella prescrizione di una terapia per una malattia. In primo luogo sono i seguenti aspetti: prevenire il deterioramento del paziente, allungare i periodi di remissione nelle malattie croniche e ridurre il tasso di progressione dei cambiamenti patologici negli organi e nei sistemi.

Bronchite cronica, codice ICD 10 in bambini e adulti

La comunità del mondo medico ha adottato una speciale classificazione unificata delle malattie. Attualmente è in vigore la versione 10 o ICD 10. La bronchite cronica, il codice per la microcircolazione 10 nei bambini e negli adulti, è anch'essa inclusa in questo documento e ha una sua designazione numerica.

Bronchite, codice su б 10 nei bambini

Tutte le malattie della classificazione internazionale del sistema respiratorio si riferisce alla classe X. Oltre alla designazione numerica, sono codificati dalla lettera latina J e da una serie di numeri. Il più delle volte la bronchite con diverso corso e complicanze ha il codice J 40. Tuttavia, la bronchite, il codice per la microcircolazione 10 nei bambini è designato come J 20. Questi includono la forma acuta e cronica della malattia e tutte le complicazioni della malattia in persone con meno di 15 anni:

  • La forma acuta di bronchite è il codice J
  • Se la causa della bronchite acuta è un'infezione da micoplasma, allora il codice è J0.
  • Quando la forma acuta di bronchite è causata dall'asta di Afanasyev-Pfeiffer, è designata J1.
  • La bronchite acuta causata da streptococchi si riferisce al codice J2.
  • Se la manifestazione acuta della bronchite è associata al virus Koksani, allora viene registrata come J3.
  • Nel caso in cui la causa della forma acuta di bronchite è il virus parainfluenzale, è designato con il codice J4.
  • Se la bronchite acuta è causata da altri virus patogeni, sono designati con i codici J5 - J 20.8.
  • Bronchite acuta di natura non specificata - codice J9.

La pratica pediatrica mostra che la bronchite è la complicanza più comune di raffreddori e malattie virali acute nei bambini. I bambini più vulnerabili sotto i cinque anni. La bronchite cronica, codice per MKB 10, nei bambini e negli adulti è indicata da diverse combinazioni alfanumeriche a seconda del tipo e della forma.

Codice di bronchite su б 10 negli adulti

L'infiammazione dei bronchi non è solo nei bambini ma anche negli adulti. Il corso della malattia può essere diviso:

Ad ogni modulo è assegnato un codice di 10 μb, nei pazienti adulti, l'infiammazione bronchiale è indicata:

  1. Le forme acute di bronchite sono indicate da J A seconda dell'agente patogeno che ha causato l'infiammazione dei bronchi, è stata inserita la notazione J 20.0 a J 20.9. Le forme acute della malattia negli adulti spesso iniziano con il raffreddore. I primi sintomi sono simili ai sintomi del raffreddore. Di norma, c'è tosse, ansia, debolezza. Molto spesso c'è mancanza di respiro. Nei casi più gravi, il decorso acuto è accompagnato da un aumento della temperatura. Con uno scenario favorevole per circa 10 giorni, si verifica il miglioramento e il successivo recupero.
  2. La bronchite cronica ha il codice J A seconda delle forme e delle complicanze della malattia, J 40, J 41, J 42. Il decorso cronico della malattia si verifica in circa un quinto della popolazione adulta. Se il paziente soffre di infiammazione dei bronchi per più di tre mesi in due anni di calendario, viene diagnosticata la bronchite cronica.

Semplice bronchite cronica, codice ICD 10

A seconda della regione, questa forma di bronchite si verifica in circa il 10-20% dei pazienti. La semplice bronchite cronica, codificata sull'ICD 10 J 41.0, è un'infiammazione progressiva delle mucose dei bronchi. Il suo sintomo principale è una lunga tosse umida. Nell'infanzia, la bronchite è considerata cronica se il bambino è stato ammalato per almeno tre volte in 24 mesi. La bronchite cronica, il codice per MKB 10, nei bambini e negli adulti si chiama semplice, se:

  1. Il processo è accompagnato dalla separazione del muco.
  2. Il muco purulento non è caratteristico di questa forma di infiammazione dei bronchi.
  3. La malattia procede senza ostruzione.

Cause di bronchite cronica:

  • il fumo;
  • bronchite acuta;
  • infezioni ricorrenti;
  • cattive condizioni ambientali, inquinamento atmosferico con emissioni nocive.

La diagnosi viene fatta da uno specialista basato su fluoroscopia, analisi del sangue e altri studi. Il trattamento principale consiste nel prendere farmaci mucolitici e antibatterici.

Bronchite cronica ostruttiva codice mkb 10

La bronchite ostruttiva è accompagnata da un restringimento del lume dei bronchi e dei loro spasmi. Tutto ciò porta a un'eccessiva produzione dell'espettorato e dell'ostruzione bronchiale con muco. Il processo è accompagnato da infiammazione delle mucose dell'albero bronchiale, tosse, alterazioni della struttura dell'epitelio dei bronchi.

Il processo patologico colpisce sia i piccoli che i grandi bronchi. Bronchite cronica ostruttiva, il codice per MKB 10 è designato come J 40 o J 44. Inspirare in tale bronchite diventa difficile, fischiettando. Uno dei sintomi principali di questo tipo di bronchite, che può essere abbreviato in OB, è la mancanza di respiro. In questo contesto, si può sviluppare insufficienza respiratoria.

La diagnosi viene effettuata in base ai risultati della fluoroscopia, test di laboratorio e ulteriori ricerche. Questa forma è più comune nei pazienti adulti. Nei bambini piccoli, l'OB è osservato durante il decorso acuto della malattia.

Nel trattamento dell'uso di OB farmaci che alleviano i crampi, i farmaci espettoranti, gli antibiotici. Oltre ai farmaci, viene utilizzata la terapia inalatoria. Il paziente viene mostrato pace, bevanda abbondante e stare in una stanza con aria umida. Con un trattamento adeguato e adeguato, il decorso progressivo della malattia rallenta, il numero di ricadute diminuisce.

Fumatore di bronchite cronica, codice per ICB 10

Il tabacco da fumo è la causa più comune di infiammazione dei bronchi. Questa patologia può verificarsi sia nei fumatori attivi che in quelli passivi. Fumatore di bronchite cronica, il codice per l'ICD 10 è più spesso indicato come J 44.

Il trattamento della bronchite nei fumatori avrà successo solo se il paziente si libera dalla dipendenza. Tuttavia, nella vita questo non è possibile per tutti i pazienti con bronchite da fumatore. Di conseguenza, i medici trattano tale bronchite senza eliminare la causa principale. In questa situazione, i fumatori che non hanno abbandonato le loro abitudini sono costretti a curare la bronchite per il resto della loro vita.

Il trattamento prevede l'assunzione dei seguenti gruppi di farmaci:

  • broncodilatatori;
  • mucolitici;
  • antibiotici;
  • adaptagenov.

Oltre a prendere la medicina all'interno, vengono mostrate varie procedure:

  • inalazione;
  • stufa elettrica con vari farmaci;
  • UHF - correnti.

Un buon risultato nel trattamento dà l'uso della ginnastica respiratoria. Tuttavia, il paziente deve sapere che se non smette di fumare, non si riprenderà mai completamente dalla bronchite.

Bronchite cronica, esacerbazione del codice sull'ICD 10

Come in ogni malattia, nella bronchite cronica, i periodi di remissione sono sostituiti da periodi di esacerbazione. Bronchite cronica, esacerbazione, il codice per MKB 10 può essere indicato come segue:

  1. Bronchite cronica, mucopurulento J1.
  2. Bronchite mista, purulenta o semplice J8.
  3. Bronchite aspecifica con malattia cronica J

La causa della riacutizzazione spesso diventa:

  • errori di trattamento;
  • malattie catarrali e virali;
  • immunità indebolita;
  • cattive abitudini e il modo sbagliato di vivere.

Per il trattamento della bronchite acuta sono prescritti i seguenti farmaci e procedure:

  • assumere droghe che espandono i bronchi;
  • antibiotici;
  • prendere steroidi, anche attraverso inalazioni a lungo termine;
  • ossigenoterapia con un significativo deterioramento;
  • colpi di influenza

Un paziente con qualsiasi forma di bronchite cronica dovrebbe sapere che la malattia potrebbe non dargli la possibilità di una lunga vita. Una cattiva abitudine, poiché il fumo riduce notevolmente la sua vita di 10-15 anni. Anche le letture di mortalità aumentano a causa del regolare inquinamento atmosferico.

Bronchite cronica, codice per MKB 10, nei bambini e negli adulti, sebbene indicato con diverse combinazioni, ma richiede un trattamento altrettanto serio. Recensioni su questo argomento possono leggere o scrivere la tua opinione sul forum.

La bronchite cronica codifica nell'ICD

Indipendentemente dalle condizioni di accadimento, il codice di bronchite cronica secondo ICD 10 si trova sempre nella classe delle malattie dell'apparato respiratorio e nella rubrica delle patologie croniche del tratto respiratorio inferiore.

Gli articoli in questa intestazione hanno anche divisioni, nella maggior parte dei casi specificando il tipo morfologico della patologia respiratoria. Il fattore eziologico in questo caso è importante solo nelle classificazioni cliniche.

Opzioni di codifica:

  • J40 - un processo infiammatorio nei bronchi, che per diversi motivi non può essere considerato acuto, ma è difficile attribuirlo alla cronica (infiammazione allergica ostruttiva, patologie causate da sostanze chimiche e forme asmatiche della malattia sono esclusi dalla categoria);
  • J41 - sotto questo codice è semplice bronchite, così come una malattia di carattere muco e purulento (la categoria è divisa in entrambi i tipi del processo patologico e include una versione mista della malattia);
  • J42 è una forma di patologia di natura non specificata;
  • J44 - altri tipi di patologia respiratoria ostruttiva con un decorso protratto.

Separatamente, nella ICD 10 la bronchite cronica ha il codice J45.9 nel caso di una lesione asmatica. La diagnosi di asma è fatta dal metodo di eliminazione in presenza di diversi attacchi di ostruzione durante l'anno, che sono legati allo stesso fattore e fermati da preparazioni di bronchi in espansione.

Caratteristiche della malattia

A differenza della convenzionale bronchite acuta o ostruttiva, questo tipo di processo infiammatorio non è sempre legato all'agente infettivo. I fattori di rischio per la malattia sono cattive abitudini, lavoro in industrie pericolose, che vivono in condizioni sociali insoddisfacenti.

Vi sono forme lievi, moderate e gravi di patologia, che non si riflettono nella classificazione internazionale delle malattie. La gravità del processo è determinata dall'insufficienza respiratoria e dai cambiamenti morfologici nei bronchi e negli alveoli.

La bronchite cronica nell'ICD 10 viene stabilita senza un'indicazione precisa del fattore eziologico, poiché influenza la prescrizione del trattamento in misura minore.

I farmaci per tutte le forme sono usati allo stesso modo, ma nel caso di una causa specifica di infiammazione, è necessario limitare il più possibile l'effetto sul corpo. Ad esempio, per smettere di fumare o cambiare lavoro relativo all'ingresso di particelle fini di polvere, sabbia e altre sostanze nei bronchi.

Salva il link o condividi informazioni utili nel social. networking

Bronchite cronica, non specificata

Titolo ICD-10: J42

contenuto

Definizione e informazioni generali [modifica]

La bronchite cronica è una malattia infiammatoria cronica dei bronchi, causata da prolungata irritazione delle vie aeree con inquinanti volatili di natura domestica e industriale e / o danno infettivo, caratterizzata dalla ristrutturazione delle strutture epiteliali della mucosa, ipersecrezione del muco e compromissione della funzione pulente dei bronchi.

La prevalenza della bronchite cronica è del 7-10% della popolazione totale esaminata. La proporzione di bronchite cronica nella struttura delle malattie respiratorie di eziologia non tubercolare varia dal 30 al 60%. Negli ultimi anni è stato notato un aumento della frequenza della bronchite cronica. La malattia colpisce la parte più abile della popolazione di età compresa tra 20 e 40 anni.

Attualmente, è consuetudine distinguere tre forme di bronchite: acuta, ricorrente, cronica. Assegni la bronchite cronica semplice, purulenta e che fa dell'ostruzionismo (COB). La combinazione di COB con enfisema è chiamata "malattia polmonare ostruttiva cronica". Vi è una gravità IV della malattia polmonare ostruttiva cronica: lieve, moderata, grave e molto grave. Nel corso della malattia si possono distinguere fasi di esacerbazione e remissione.

Eziologia e patogenesi [modifica]

La causa più comune di bronchite cronica sono i virus, meno comunemente i batteri. Tra i batteri, S. pneumoniae, B. catarrhalis, H. Influenzae sono della massima importanza. Il ruolo della clamidia e del micoplasma è aumentato (dal 25 al 40%). Effetto irritante sulla mucosa dei bronchi hanno inquinanti atmosferici e polvere non indifferente (radicali liberi da fumo di tabacco, vapori di formaldeide, benzopirene, cloruro di vinile, ozono, ossidi di zolfo, azoto, composti organici). Infezioni croniche del tratto respiratorio superiore e frequenti infezioni virali respiratorie acute contribuiscono allo sviluppo della malattia.

Manifestazioni cliniche [modifica]

Nella bronchite cronica semplice (non ostruttiva) nella fase di remissione, i pazienti non hanno lamentele. Quando non vengono rilevate anomalie dell'esame fisico. L'esacerbazione della malattia di solito si verifica all'inizio della primavera e nel tardo autunno. Il periodo di esacerbazione è accompagnato da una tosse con espettorato, può causare difficoltà a respirare. La salute dei pazienti è determinata dal rapporto tra le due principali sindromi: tosse e intossicazione (febbre, mal di testa, debolezza, sudorazione, ecc.). I principali segni di COB sono la tosse con espettorato e mancanza di respiro, accompagnata da suoni acuti asciutti che possono essere ascoltati da lontano.

L'aggiunta di un'infezione aggrava tutti i segni della malattia. La flemma diventa purulenta, ci sono segni di intossicazione. Le riacutizzazioni possono anche essere associate a uno sforzo fisico inadeguato oa una maggiore esposizione a fattori esogeni. Mentre il COB avanza, gli spazi tra le riacutizzazioni diventano più brevi.

Bronchite cronica, non specificata: diagnosi [modifica]

Quando si raccoglie l'anamnesi, si dovrebbe prestare attenzione ai contatti con pazienti infettivi, a frequenti raffreddori, alla presenza di fattori di rischio come il fumo, vivere in condizioni ambientali sfavorevoli, ai rischi professionali e alla presenza di malattie polmonari croniche tra i parenti del paziente. Un importante fattore prognostico è considerato la perdita di peso inspiegabile, una sensazione di disagio al petto.

Quando si esamina un paziente con COB, vi sono segni di iperinflazione dei polmoni: torace della canna, direzione orizzontale delle costole, retrazione delle costole inferiori durante l'inalazione, partecipazione alla respirazione dei muscoli ausiliari. L'esame fisico dei pazienti in remissione non indica anomalie. Nei pazienti con bronchite acuta e durante esacerbazione cronica, arrossamento della mucosa faringea, linfoadenopatia cervicale, secrezione nasale, tonsille ingrossate, sensibilità sinusale alla palpazione e aumento della temperatura corporea sono determinati. I dati sulle percussioni all'inizio della malattia spesso non sono modificati. Con lo sviluppo dell'enfisema si determina il suono della percussione in scatola, riducendo la mobilità dei bordi inferiori dei polmoni, riducendo l'ottusità cardiaca. I grafici con suono di percussione in scatola spesso si alternano a zone di opacità. Durante l'auscultazione durante la remissione, la respirazione vescicolare o indebolita in presenza di enfisema polmonare, in alcune aree può essere difficile, con un piccolo numero di respiro sibilante. Nel periodo di esacerbazione si sentono rantoli secchi o bagnati. Con broncospasmo sullo sfondo di un'espirazione prolungata, si sente un sibilo secco, il cui numero aumenta con la respirazione forzata.

Nell'analisi clinica dei cambiamenti del sangue può essere assente. L'aumento di Hb e Ht indicano ipossiemia. Leucocitosi moderata e aumento della VES sono argomenti a favore della causa infettiva di esacerbazione della COB. Un basso livello di albumina in uno studio biochimico del sangue riflette uno stato nutrizionale ridotto ed è un fattore in una prognosi sfavorevole nei pazienti con COB. Nello studio dell'espettorato per determinare il gruppo del patogeno produrre microscopia con colorazione di Gram. Per la selezione di una razionale terapia antibiotica viene studiata la coltura per la sensibilità agli antibiotici.

La spirometria con il test di broncodilatazione consente di identificare la sindrome bronco-ostruttiva e la sua reversibilità. La diminuzione del FEV è inferiore all'80% dei valori normali e il rapporto tra FEV e polmone è inferiore al 70% - segni di ostruzione bronchiale. L'aumento del FEV ≥15% del normale indica una reversibilità dell'ostruzione bronchiale, più caratteristica dell'asma, sebbene non escluda la diagnosi di BPCO.

Diagnosi differenziale [modifica]

La diagnostica differenziale viene eseguita con asma bronchiale, tubercolosi, polmonite, sarcoidosi, alveolite fibrosante, pertosse, malattie professionali (ad esempio asbestosi).

Bronchite cronica, non specificata: trattamento [modifica]

Il trattamento comprende la lotta contro l'agente infettivo, il ripristino delle funzioni di drenaggio dei bronchi, i mezzi di rafforzamento sintomatici e generali.

• La terapia antibatterica viene effettuata tenendo conto della sensibilità della microflora selezionata. Pneumococco mantiene la sensibilità ai preparati di penicillina; cefalosporine e macrolidi. Il bacillo emofilico è sensibile alle penicilline semisintetiche (ampicillina, amoxicillina), alle penicilline protette (amoxicillina + acido clavulanico); cefalosporine di generazione II-III (cefotaxime, cefoperazone, cefuroxime), alcuni macrolidi (azitromicina); Moraxella - a aminoglicosidi, macrolidi, rifampicina e cloramfenicolo. Il metodo ottimale di somministrazione è endobronchiale, in cui, dopo aver lavato i bronchi e aspirato il contenuto patologico, l'antibiotico viene somministrato attraverso un catetere direttamente al sito di infiammazione (broncoscopia terapeutica). Questa procedura viene eseguita per i bambini piccoli in anestesia e per i bambini di età superiore agli 8-10 anni, in anestesia locale. Di solito, 3-5 broncoscopie sono sufficienti per eliminare l'endobronchite suppurativa attiva. Con un alto grado di attività e un'alta prevalenza di endobronchite, viene utilizzata la via di somministrazione combinata dell'antibiotico: sia endobronchially che parenterally (per via intramuscolare).

• Migliorare la funzione di drenaggio dei bronchi è una parte integrante del trattamento nel periodo di esacerbazione della polmonite cronica. Allo stesso tempo vengono usati farmaci diluenti espettoranti e espettorati; massaggio, vibromassage; drenaggio posturale (la posizione del paziente con la testata del letto abbassata, fornendo il miglior deflusso di secrezione dai segmenti più frequentemente interessati, diverse posizioni diverse sono utilizzate per drenare altri segmenti); riabilitazione broncoscopica.

Bronchite ostruttiva (acuta, cronica) ICD 10

La medicina è costantemente alla ricerca di nuovi modi per curare varie malattie, misure preventive per prevenirli e cerca anche di fare tutto il possibile affinché le persone vivano a lungo. Ci sono un sacco di patologie nel mondo, quindi, per facilitare i medici, è stata creata una tassonomia speciale, che si chiama ICD - Classificazione internazionale delle malattie.

Che cosa è la bronchite ostruttiva secondo ICD 10

La bronchite ostruttiva secondo l'ICD 10 è un'infiammazione del sistema respiratorio, che è accompagnata da uno spasmo dei bronchi e dal restringimento dei tubuli. Molto spesso, la patologia colpisce gli anziani e i bambini piccoli, perché hanno un sistema immunitario ridotto e suscettibilità a varie malattie batteriche.

Con la terapia normale, la prognosi per la vita è favorevole, tuttavia, in alcuni casi, la malattia può terminare con la morte. Per sbarazzarsi di bronchite ostruttiva, i medici prescrivono un trattamento standard, tra cui:

  • farmaci anti-infiammatori;
  • farmaci antibatterici;
  • farmaci glyukokortikosteroinye.

Quando il disturbo è ancora nella fase iniziale, puoi iniziare a utilizzare ricette tradizionali insieme a farmaci. Questo potrebbe ricevere decotti, erbe, tinture.

È anche importante essere in completa tranquillità, quindi è necessario rispettare il riposo a letto, la dieta, bere molto. Assicurati di aver bisogno di una passeggiata all'aria aperta e di un'aerazione regolare.

La bronchite ostruttiva ICD 10 è suddivisa in fase acuta e cronica. La fase acuta è caratterizzata dal fatto che i sintomi si manifestano molto forte, ma la guarigione avviene rapidamente - entro un mese. Il tipo cronico è accompagnato da recidive ricorrenti con deterioramento della salute del paziente.

A seconda della natura della patologia, la fase acuta è anche divisa in due tipi:

  • L'infezione. Si verifica a causa della penetrazione di una fonte infettiva nel corpo umano.
  • Il tipo chimico si verifica quando i vapori di formaldeide, acetone nel tratto respiratorio.
  • Il tipo misto è accompagnato dall'aspetto nel corpo di due dei tipi sopra elencati.

Se la patologia appare come una complicazione dopo aver sofferto di una malattia del sistema respiratorio, allora questo processo è secondario ed è molto più difficile da trattare. La natura dell'infiammazione nella bronchite può anche essere suddivisa in purulenta e catarrale.

La malattia può manifestarsi in modi diversi, quindi emettono tipi ostruttivi e non ostruttivi. Nel secondo caso, la malattia non è accompagnata da problemi di ventilazione dei polmoni, pertanto l'esito per la vita del paziente è favorevole.

Codice 10 ICD bronchite acuta

La bronchite acuta ostruttiva è il codice ICD 10 - j 20.0, che contiene 10 diagnosi accurate, che differiscono nel tipo di patogeno.

La bronchite cronica ostruttiva è il codice ICD 10 -j 44.0, escludendo quindi la comparsa della malattia dopo aver sofferto l'influenza.

La bronchite ostruttiva nei bambini secondo la descrizione dell'ICD 10 si verifica rapidamente ed è molto simile nei sintomi al raffreddore.

Natura dell'evento

La bronchite ostruttiva può apparire sotto l'influenza di una varietà di fattori:

  • ipotermia;
  • indebolimento del sistema immunitario;
  • cattive abitudini come fumare e bere alcolici;
  • esposizione a componenti tossici e irritanti;
  • reazione allergica.

Antigeni, virus e microrganismi, quando penetrano in una persona, sono percepiti dal corpo come sostanze estranee che devono essere eliminate. Pertanto, nel corpo inizia la produzione attiva di anticorpi progettati per identificare e distruggere corpi estranei, che sono arrivati ​​lì. Linfociti e macrofagi si legano attivamente a particelle nocive, li assorbono, li digeriscono e quindi producono cellule di memoria in modo che il sistema immunitario li ricordi. L'intero processo è accompagnato da un'infiammazione, a volte anche con un aumento della temperatura.

Affinché le cellule del sistema immunitario trovino rapidamente il centro della malattia, la circolazione sanguigna aumenta, compresa la mucosa bronchiale. Una grande quantità di sostanze biologicamente attive viene sintetizzata. Dal flusso di sangue il muco inizia ad espandersi e diventa rosso. Esiste una secrezione di secrezione di muco dai tessuti che rivestono la cavità interna dei bronchi.

Ciò provoca prima l'insorgere di una tosse secca, che alla fine inizia a diventare umida. Questo perché aumenta la quantità di muco secreto. Se i batteri patogeni entrano nella trachea, la malattia si trasforma in una tracheobronchite, che ha un codice ICD di j20.

sintomi

Tutte le patologie dell'apparato respiratorio e la bronchite acuta ostruttiva hanno un simile complesso di segni:

  • letargia;
  • deterioramento della salute generale;
  • vertigini o mal di testa;
  • tosse;
  • l'apparenza di un raffreddore;
  • respiro sibilante, accompagnato da rumore e fischi;
  • mialgia;
  • aumento della temperatura

Quando si verifica una scarsa pervietà bronchiale, si verificano i seguenti sintomi:

  • mancanza di respiro;
  • problemi respiratori;
  • l'aspetto di una tinta blu sulla pelle (cianosi);
  • tosse secca persistente con espirazione intermittente;
  • rantoli spumeggianti fini;
  • espettorato o muco dal naso con un sacco di pus;
  • respiro, accompagnato da un fischio.

Questa malattia è più attiva nel periodo autunno-primavera, quando tutti i mali iniziano a peggiorare. I neonati ne soffrono di più. Nell'ultima fase, compaiono i seguenti sintomi:

  • forte tosse parossistica derivante dall'inalazione;
  • dolore che sorge dietro lo sterno, al posto del diaframma;
  • respiro affannoso con respiro sibilante pronunciato;
  • nell'espettorato possono essere presenti impurità di sangue e pus.

diagnostica

Per rilevare la bronchite ostruttiva secondo l'ICD 10, il medico deve prescrivere un numero di procedure diagnostiche:

  • Ispezione generale Il medico curante dovrebbe ascoltare i polmoni, sentire la gola.
  • X-ray. Sulla radiografia, la malattia appare macchie scure.
  • Conteggio ematico biochimico e completo.
  • Analisi delle urine
  • Controlla la respirazione esterna.
  • Broncoscopia.
  • Metodi immunologici
  • Analisi al microscopio dell'espettorato e controllo della flora batterica (bakposev).

Se c'è il sospetto che il paziente inizi ad avere una tracheobronchite, completa poi una serie di studi aggiuntivi:

  • Esame ecografico del sistema respiratorio.
  • Spirometria.

trattamento

Il trattamento della bronchite ostruttiva dovrebbe avvenire in un complesso e basato sulla natura dell'evento della malattia. Il percorso conservativo della terapia include:

  • Farmaci. Sulla base dei risultati del test e del tipo di agente patogeno batterico, sono prescritti farmaci antibatterici.
  • Farmaci antivirali (se le particelle virali sono responsabili della malattia); farmaci antiallergici (se è di natura allergica); antinfiammatorio, per alleviare l'infiammazione; espettoranti per uno scarico dell'espettorato migliore; farmaci mucolitici.
  • Metodi popolari
  • Procedure di fisioterapia

Il trattamento stazionario è indicato se il paziente ha il rischio di sviluppare una malattia ancillare o la comparsa di complicanze.

Come ausilio ausiliario, utili ricette popolari saranno utili per aiutarti a recuperare più velocemente. Per il trattamento, è possibile utilizzare:

  • Migliora gli impacchi della circolazione sanguigna, che si sovrappongono nella regione dei bronchi.
  • Olii e gel per lo sfregamento che riscaldano e migliorano lo scarico dell'espettorato. Il grasso di tasso, l'olio di abete, l'unguento alla trementina possono agire come tali agenti.
  • Ricezione di erbe, che possono avere una varietà di effetti sul corpo.
  • I massaggi sono utili.
  • Inalazione con nebulizzatore.
  • Aeroionotherapy.
  • Elettroforesi.
  • Ginnastica.

Prevenzione della bronchite ostruttiva ICD 10

Si raccomandano misure preventive per prevenire ulteriormente la malattia. Questi includono:

  • rafforzare il sistema immunitario;
  • sviluppare un sistema di corretta alimentazione;
  • assunzione di complessi multivitaminici;
  • esercizio costante;
  • indurimento;
  • smettere di fumare e bere bevande alcoliche

Se ignori il trattamento o non lo segui come dovrebbe, allora la fase acuta sfocia nella cronica. Una delle conseguenze pericolose può essere l'asma bronchiale. Anziani e bambini piccoli possono sperimentare insufficienza renale o respiratoria acuta. Per saperne di più sulla bronchite acuta ostruttiva con ICD 10:

Cosa e come trattare il fumatore di bronchite cronica? Le migliori medicine farmaceutiche e rimedi popolari

La maggior parte dei fumatori che non hanno fatto parte di questa terribile abitudine per anni hanno problemi di salute.

Questo è il più delle volte tosse. All'inizio, la persona tossisce solo leggermente, poi la malattia progredisce, i sintomi peggiorano e ora il paziente non può più fare un respiro profondo per non provocare un attacco - si sviluppa una bronchite cronica del fumatore.

Cos'è questa malattia? Cosa può portare? Come trattare con il fumatore di bronchite? Questo articolo sarà dedicato alle risposte a queste e ad altre domande.

Cos'è? Codice ICD-10

Secondo l'attuale versione dell'International Classification of Diseases (ICD-10), la bronchite cronica è codificata, a seconda del grado di danno bronchiale, con i simboli J40, J41 e J42. La peggiore fase della bronchite cronica del fumatore è la BPCO (J44, malattia polmonare ostruttiva cronica), la cui causa, secondo le statistiche, è fumare nell'80% dei casi.

Cosa succede nel corpo? Sotto l'influenza delle tossine del fumo di tabacco, le ciglia dell'epitelio (le parti mobili dei bronchi necessarie per la rimozione di sostanze nocive) vengono bloccate. Di conseguenza, i veleni rimangono all'interno, il che porta all'infiammazione dei condotti tubulari dei bronchi, all'aumentata formazione di muco e, di conseguenza, a una diminuzione della fornitura di ossigeno al sangue.

Tosse - un tentativo del corpo di sbarazzarsi di espettorato, tossine e altre "gioie di un fumatore".

Non può far fronte da solo, le tossine continuano ad accumularsi, la malattia progredisce.

Il primo passo verso la guarigione dovrebbe essere l'abbandono di questa dipendenza.

Se non fermi il flusso di tossine, catrame e fuliggine nel corpo, i tentativi di guarigione saranno vani!

Sintomi di bronchite cronica

La malattia si sviluppa gradualmente, senza mostrarsi nelle fasi primarie. Nel corso del tempo, vi è una leggera tosse, specialmente al mattino, poi aumenta - gli attacchi si verificano durante il giorno.

Cronica è la forma di bronchite, che non può essere eliminata per 2 anni o più. Allo stesso tempo, una persona tossisce per almeno 3 mesi all'anno in totale.

Nelle forme più estreme della malattia, ci sono terribili conseguenze associate alla carenza di ossigeno nel cervello:

  • nausea;
  • vertigini;
  • perdita di coordinamento;
  • indebolimento dell'immunità;
  • memoria, ecc.

Diagnosi della malattia nel fumatore

Un pneumologo per diagnosticare una malattia e il suo grado è prescritto un numero di procedure e analisi, tra le quali le più importanti sono:

  1. Broncoscopia. Sondaggio di polmoni e bronchi con un dispositivo speciale su un disco flessibile. La sonda viene somministrata in anestesia generale o locale.

Il metodo consente non solo di diagnosticare la malattia, ma anche di partecipare al processo di guarigione, quando è necessario rimuovere il pus e / o il muco che non viene escreto con altri metodi.

  • Fluorography. Questo è uno dei modi fondamentali per aiutare ad eliminare altre forme di malattie polmonari (oncologia, tubercolosi, enfisema, ecc.).
  • Esame del sangue Mostra la presenza o l'assenza di processi infiammatori nel corpo. Negli stadi gravi, i livelli di emoglobina sono controllati, perché la crescita di questa proteina può essere associata a una mancanza di ossigeno nel sangue.
  • Spirogramma. Test della quantità di aria inspirata ed espirata, nonché di altri parametri. Tra le altre cose, il metodo consente di determinare la reversibilità di alcuni processi.
  • Test di scarico dell'espettorato. Questa analisi viene spesso eseguita durante i periodi di malattia acuta, per determinare la presenza di vari componenti, nonché per determinare la capacità dei microrganismi di contrastare gli antibiotici.
  • La necessità di test, ricerche, prescrizioni terapeutiche è esclusivamente soggetta al medico curante!

    Cosa e come trattare negli adulti?

    Dopo la diagnosi e la determinazione del grado della malattia, viene prescritto il trattamento. Questo può essere un farmaco o una procedura fitoterapica. In alcuni casi, sono combinati.

    Qual è la migliore medicina farmaceutica?

    Tra i farmaci che vengono prescritti più spesso, ci sono diversi gruppi:

    1. Broncodilatatori. Sostanze che alleviano il broncospasmo (il processo di restringimento dei bronchi). Di conseguenza, un migliore flusso d'aria e, di conseguenza, il contenuto di ossigeno nel sangue.
    2. Mucolitici. Espettoranti che permettono di assottigliare l'espettorato e facilitarne la rimozione dal corpo.
    3. Antibiotici. Assegnato a processi infiammatori e virali, in presenza di espettorato nell'espettorato. Un antibiotico specifico è prescritto sulla base dei risultati di un test dell'espettorato per la resistenza dei microrganismi ai farmaci.
    4. L'inalazione. Questo non è un tipo separato di droghe, ma un metodo per la loro somministrazione. Spesso è l'inalazione ad avere l'effetto migliore, perché aspirato direttamente nella mucosa.

    Per avere un'idea approssimativa del costo del trattamento farmacologico, dimostreremo i prezzi di alcuni farmaci.

    Saranno presi in considerazione i costi nelle farmacie metropolitane di Bielorussia, Russia e Ucraina.

    Dovrebbe essere inteso che i prezzi sono rilevanti al momento della stesura del materiale e possono variare a seconda dell'inflazione, della logistica o dei processi politici.