Quali sono gli indicatori del sangue e delle urine per la polmonite?

Emocromo completo (UAC) e urina (OAM) sono test standard per tutte le patologie, tra cui con polmonite. Forniscono informazioni di base sui processi che si verificano nel corpo e consentono di confermare o eliminare i sospetti di polmonite.

Certo, è impossibile fare una diagnosi basata solo su analisi generali. In conferma di polmonite, l'esame a raggi X, la microscopia dell'espettorato e l'analisi biochimica svolgono un ruolo cruciale. Ma in combinazione con questi metodi, un emocromo completo per la polmonite completa il quadro generale della malattia.

Cosa mostra l'UCK?


Con l'aiuto di questo studio elementare, è facile determinare se esiste un processo infiammatorio nel corpo e valutarne l'intensità. Inoltre, secondo le deviazioni della formula dei leucociti, si può approssimativamente assumere l'eziologia della malattia (batterica o virale).

Il sangue per la polmonite viene esaminato almeno due volte: al momento dell'ammissione al reparto infettivo e alla dimissione per valutare il risultato del trattamento. Ma è ancora meglio avere indicatori intermedi in diverse fasi della terapia per valutare le dinamiche del recupero.

Il sangue cambia in polmonite batterica

I principali cambiamenti in KLA nella polmonite sono:

  • leucocitosi;
  • Accelerazione ESR;
  • spostamento dei leucociti a sinistra.

Le deviazioni dei valori di KLA riguardano principalmente il suo germe leucocitario. Ma al fine di produrre la decodifica, è importante conoscere le norme degli indicatori delle cellule del sangue.

Il numero di leucociti in un adulto sano varia da 4 a 9 G / L. Con la polmonite, questo indicatore va fuori scala, a volte salendo a 40-60, mentre il corpo inizia a resistere alle infezioni. Tale aumento del numero di globuli bianchi è indicato come leucocitosi.

In aggiunta, un indicatore importante del KLA nella polmonite è la velocità di eritrosedimentazione (VES) o il tasso di sedimentazione di reazione (ESR), come è stato chiamato prima.

In condizioni normali, la VES non supera 15 mm / ora nelle donne e 10 mm / h negli uomini. Le uniche eccezioni sono le donne incinte, i bambini e gli anziani. Durante la polmonite, come con altri processi infiammatori, la VES aumenta notevolmente, indicando l'infiammazione del tessuto polmonare.

Formula dei leucociti e suo spostamento

Come sapete, i leucociti - questo è solo il nome generico degli elementi del sangue che combattono l'infiammazione. Tra questi c'è un'intera varietà di tipi di cellule, ognuna delle quali svolge la sua funzione specifica.

Pertanto, a seconda del colore dei leucociti al microscopio, si distinguono neutrofili incolori, basofili viola ed eosinofili rosa. Nella polmonite si osserva un aumento delle cellule dei neutrofili (neutrofilia).

I neutrofili differiscono per età. I giovani (cellule stabili) costituiscono normalmente il 5% di tutti i leucociti, mentre le cellule mature (segmentate) dominano, raggiungendo circa il 60%. Questo rapporto è tipico per un corpo sano. Con la polmonite, è bruscamente disturbato.

Affinché il sistema immunitario resista alle infezioni, è necessario un aumento del numero di cellule giovani e il numero di elementi di stabilizzazione inizia ad aumentare bruscamente. Questi cambiamenti sono chiamati spostamento dei leucociti a sinistra, poiché le giovani cellule nella tabella si trovano a sinistra di quelle mature.

Accelerazione dell'ESR in salute e malattia

L'aumento della VES può essere osservato non solo con i cambiamenti infiammatori, ma può anche essere una variante della norma. Ad esempio, nelle donne in gravidanza, la VES raggiunge talvolta valori di 30-40 mm / h, nelle persone di età superiore a 60 anni - 20-30 mm / h. Nei neonati, al contrario, l'indicatore ESR è notevolmente ridotto. E anche un leggero aumento di esso dovrebbe essere considerato come un segno di infiammazione.

Accelerazione dell'ESR dovuta al fatto che la concentrazione delle proteine ​​protettive (fibrinogeno e globuline) aumenta nel plasma sanguigno della polmonite. Per questo motivo, i globuli rossi, che di solito sono caricati negativamente e non aderiscono tra loro, iniziano ad attaccarsi l'uno con l'altro e si depositano rapidamente sul fondo del tubo. Identificare la quantità esatta di proteine ​​infiammatorie può utilizzare l'analisi biochimica.

VAR cambia in polmonite virale

Non sempre l'aumento generale del numero di leucociti in polmonite causato da un aumento del numero di neutrofili. Se la malattia è causata da un agente virale, il numero di linfociti aumenterà (linfocitosi), dal momento che sono loro a combattere i virus in modo più efficace. Sulla base di questa differenza nell'analisi clinica del sangue nella polmonite (neutrofilia o leucocitosi), si può assumere che il microbo fosse l'agente eziologico della malattia: un batterio o un virus.

Il sangue conta dopo la malattia

Dopo il recupero, l'immagine del sangue migliora, ma i cambiamenti in essa persistono per un lungo periodo, che indica la presenza di immunità. Il numero totale di leucociti raggiunge quasi la norma (9 G / l), il ROE può rimanere allo stesso livello elevato.

La formula dei leucociti viene gradualmente bilanciata: le cellule giovani maturano, si trasformano in cellule segmentate e lo spostamento scompare dolcemente. La caratteristica del periodo di recupero è un leggero aumento del numero di eosinofili, che è un segno di un esito favorevole. Viceversa, se si sviluppano complicanze dopo la polmonite, gli eosinofili possono scomparire completamente.

Caratteristiche di analisi in bambini con polmonite

Nei bambini, l'immagine del sangue tende a cambiare costantemente. Ad esempio, fino a 3-4 anni, il numero di linfociti predomina fortemente sul numero di neutrofili. Se tali anomalie fossero rilevate in un adulto, si potrebbe sospettare una polmonite virale, ma questa immagine è la norma per i bambini di questa età.

Dopo 5 anni, al contrario, i neutrofili iniziano a prevalere. E dall'età di 14-15 anni, l'UCK dei bambini, compreso l'indicatore ESR, si sta avvicinando agli standard per adulti. Per non confondersi con la decodifica dell'analisi del bambino, è meglio affidarlo a un pediatra che confronterà accuratamente i risultati con la sua età e condizione.

Analisi delle urine

Giudicare la presenza di infiammazione nel corpo, incl. nei polmoni, è possibile e il lavoro dei reni, che viene visualizzato nel OAM. Quando la polmonite nelle urine appare spesso una piccola quantità di globuli rossi (microematuria), così come proteine ​​(proteinuria), che non è normale. Dopo il recupero, questi cambiamenti, di regola, scompaiono immediatamente.

Test per la polmonite

La polmonite è una grave malattia transitoria acuta in cui sono colpiti i polmoni di una persona. Esistono molti tipi di cause che possono dare slancio a questa malattia: ridotta immunità, reazioni allergiche, alterata circolazione sanguigna, sottosviluppo o apertura incompleta dei polmoni nei bambini piccoli e in molti altri. Tutte queste ragioni causano l'incapacità del corpo di resistere alle infezioni atmosferiche che si infiltrano nei polmoni e iniziano a distruggerle. Nelle fasi iniziali, la polmonite è molto simile alle infezioni respiratorie acute o alle infezioni virali respiratorie acute (o inizia con loro), ma il riempimento rapido delle cavità polmonari con liquido, sangue e masse purulente porta all'asfissia e temperature estremamente elevate portano alla morte delle cellule nervose, che fino a poco tempo fa era del 40%. mortalità tra i pazienti, e nei casi di bambini, questa cifra è ancora rilevante.

La differenza tra polmonite e raffreddori comuni è il suo agente causale, che è un'infezione da stafilococco con più di cento varietà e infezione emofilica in meno casi. Inoltre, la malattia si sviluppa raramente sotto l'influenza di funghi, clamidia e alcuni virus.

Al fine di distinguere il comune raffreddore da una malattia mortale, anche nelle fasi iniziali, vengono forniti alcuni test per la polmonite.

Quali sono le ragioni per testare la polmonite?

  1. Prima di tutto, i test ARI e ARVI vengono eseguiti per la polmonite nelle persone che ne soffrono cronicamente.
  2. Sintomi ad alta intensità di un raffreddore.
  3. Altissima temperatura 39 e oltre. Anche se i bambini hanno frequenti casi di polmonite senza febbre.
  4. Pessima mancanza di respiro o tosse con soffocamento.
  5. Presenza nell'espettorato di sangue e masse purulente.
  6. Dolori toracici nei polmoni.

Quali sono i test per la polmonite?

Se si sospetta la polmonite, viene eseguita un'intera gamma di procedure, progettate per:

  1. Conferma la presenza della malattia.
  2. Identificare l'agente patogeno.
  3. Scopri la gravità della malattia e il grado di danno polmonare
  4. Per controllare il processo di trattamento e recupero.

Per rilevare la presenza di qualsiasi malattia, i medici eseguono prima un esame emocromocitometrico completo, l'analisi delle urine. Per identificare l'agente causale della malattia, l'espettorato e il sangue vengono analizzati per gli agenti patogeni, al fine di controllare il decorso della malattia, l'estensione della sua diffusione e la forma e l'area della lesione vengono utilizzate sia per la radiografia polmonare e computerizzata che per la broncoscopia. Controlla il processo di recupero, il più delle volte con l'aiuto di test di controllo delle urine e del sangue.

Analisi del sangue biochimica per polmonite

L'analisi biochimica del sangue nella polmonite e in altre malattie è l'analisi più importante progettata per riflettere i processi metabolici nel corpo (il funzionamento degli organi interni e dei sistemi), la presenza di virus o batteri e prodotti associati alla loro attività vitale, indicando il grado di infezione. Per condurre una biochimica dettagliata richiede un bel po 'di sangue, quindi è preso da una vena. In situazioni meno gravi, è sufficiente essere presi dal dito per avere semplicemente un'idea del quadro generale delle condizioni del paziente.

Il risultato finale del KLA in polmonite è una forma cartacea con tre colonne. Il primo contiene gli indicatori per i quali viene condotto lo studio, quest'ultimo contiene inizialmente i valori standard e la colonna centrale contiene i numeri reali di un particolare paziente. Se i risultati sono scritti a mano, significa che gli indicatori sono stati calcolati manualmente da un tecnico di laboratorio, se l'intero modulo è stato stampato con diagrammi, quindi con uno strumento automatico ad alta precisione per l'analisi, con un emodializzatore. L'opzione più ideale è condurre un'analisi automatica con aggiustamenti manuali riguardanti le condizioni di un particolare paziente. Ciò è dovuto al fatto che negli esseri umani la normale proporzione di indicatori può cambiare sotto l'influenza di un cambiamento di dieta, livelli ormonali o dentizione, così come l'incapacità dell'emananalizzatore di individuare agenti patogeni.

Per garantire che gli indicatori siano i più precisi, dovresti:

  1. Non assumere alcol, cibi grassi e piccanti, acqua minerale e succhi.
  2. Non fumare
  3. Non fare sesso (in modo che i salti ormonali non influiscano sul metabolismo).
  4. Rifiutarsi di assumere ormoni e antibiotici, se possibile, dopo aver consultato un medico.
  5. Elimina l'esercizio e non sovraccaricare.

Emocromo completo per polmonite contiene i seguenti indicatori:

L'emoglobina è la principale sostanza attiva degli eritrociti, che trasporta direttamente ossigeno. L'emoglobina ridotta può essere non solo una conseguenza della polmonite, ma anche la causa, poiché la sua caduta riduce gli indicatori generali di salute del corpo e, di conseguenza, la resistenza del sistema immunitario.

Globuli rossi - il numero di globuli rossi che trasportano l'ossigeno. In un organismo sano, il numero di eritrociti per un dato volume dovrebbe rientrare nel range normale o diminuire leggermente con le malattie. Un esame del sangue per la polmonite mostra un leggero aumento del loro numero.

I reticolociti sono un indicatore dell'attività del midollo osseo. I reticolociti (reticoline) sono cellule formate dal midollo osseo, da cui poi si formano veri globuli rossi. Diciamo solo che questi globuli rossi sono anche in grado di trasportare ossigeno. Normalmente, queste cellule entrano nel sangue periferico in piccole quantità, ma la produzione attiva di reticolociti e un aumento del loro numero nel sangue stesso indica una massiccia perdita di globuli rossi nel corpo, e una diminuzione indica una rottura nel midollo osseo. Per i neonati, questa cifra è di circa il 10%, e per le persone anziane, dello 0,2-1%. Con la polmonite, il loro numero aumenta non solo a causa della morte dei globuli rossi, ma anche a causa della carenza di ossigeno del corpo a causa del povero assorbimento di gas da parte dei polmoni interessati. Mancanza di ossigeno il corpo cerca di compensare la quantità di globuli rossi.

Piastrine: il numero di piastrine influisce sul tasso di coagulazione del sangue e il loro cambiamento non è quasi mai associato a processi infiammatori, pertanto, quando l'infiammazione delle piastrine dei polmoni dovrebbe essere normale.

L'ESR è una misura del tasso di sedimentazione degli eritrociti, a volte indicato come ESR (reazione di sedimentazione degli eritrociti). Il tasso di perdita dei globuli rossi nel sedimento dipende dalla loro gravità, che indica la presenza di proteine ​​in esse che reagiscono al processo infiammatorio, inclusa la polmonite. L'ESR nell'infiammazione polmonare è sempre aumentata. La VES nella polmonite e in altre malattie è uno dei principali indicatori, e più è alto, più grave è la malattia e più esteso è il processo infiammatorio.

Globuli bianchi - il contenuto di cellule immunitarie bianche responsabili del rilevamento e della neutralizzazione delle cellule patogene e dei loro composti. Un'elevata conta dei globuli bianchi nella polmonite indica un'origine batterica della malattia, ad esempio un'infezione da pneumococco.

Linfociti - il contenuto di linfociti, le cellule del sangue immunitario che sono responsabili per il riconoscimento di virus patogeni e la produzione di anticorpi. Un numero maggiore di linfociti indica la natura virale della malattia e la sua intensità.

I monociti sono grandi cellule immunitarie che producono un certo numero di sostanze ematiche e si trasformano in macrofagi e distruggono sia la fauna marcata con leucociti che le cellule morte del corpo. Con l'infiammazione dei polmoni, un gran numero di masse purulente e tessuti danneggiati si formano nei polmoni, che richiede la formazione di più monociti per purificare il corpo e distruggere i batteri.

Analisi dell'espettorato per la polmonite

L'analisi dell'espettorato per la polmonite è progettata per identificare la causa della malattia, vale a dire i batteri patogeni. Se l'analisi del sangue ha rivelato un aumento del numero di leucociti, viene effettuata la coltura dell'espettorato per batteri e funghi, oltre a testare la loro sensibilità ai farmaci.

È abbastanza difficile per i bambini prendere questa analisi, da allora sono inclini alla deglutizione immediata dell'espettorante dell'espettorato quando tossiscono, quindi a volte prendono il muco dal naso o, in casi estremamente rari, vengono sottoposti a biopsia.

Oltre all'agente patogeno, l'espettorato può fornire ulteriori informazioni:

  1. La mescolanza di sangue nell'espettorato parla di polmonite focale o lobare. Se l'espettorato è marrone o arrugginito, significa che le cellule del sangue sono già morte e polmonite cronica.
  2. Il colore giallo vivo dell'espettorato indica polmonite eosinofila, una lesione infiammatoria allergica dei polmoni.
  3. Le convoluzioni e i pigmenti biliare provocano la morte dei globuli rossi già nella stessa cavità polmonare, il che significa una sconfitta molto grave, in cui il sangue ha già iniziato a riempire le cavità.

Analisi delle urine per l'infiammazione dei polmoni

L'analisi delle urine nell'infiammazione dei polmoni può mostrare una leggera presenza di proteine, indicando processi infiammatori nel corpo e residui di globuli rossi, il cui numero nel sangue aumenta drammaticamente durante la malattia.

Analisi a raggi X per la polmonite

La luce o fluorografia a raggi X viene eseguita su due piani: frontale e laterale e mostra l'area di localizzazione dell'infiammazione, che viene evidenziata nelle immagini a colori scuri.La tomografia computerizzata viene eseguita per lo stesso scopo, ma è un esame più accurato e completo che anche lesioni molto piccole. Inoltre, questi metodi di esame mostrano cicatrici, nel caso della loro formazione dopo un grave decorso della malattia.

Ciascuno dei suddetti test per l'infiammazione dei polmoni dà solo un'idea generale della presenza della malattia, ma la loro combinazione consente di fare un quadro molto chiaro delle cause, dell'estensione della diffusione e del danno all'organismo, delle possibili conseguenze della malattia e di prescrivere l'unico trattamento corretto.

I principali metodi di polmonite

L'infiammazione dei polmoni ha caratteristiche esteriormente simili con altre malattie polmonari - bronchite, stadio iniziale della tubercolosi o cancro.

Pertanto, è importante differenziare correttamente la malattia, distinguere la natura della patologia, le lesioni o distinguerla da altre malattie.

A questo scopo, vengono utilizzati i seguenti metodi per la diagnosi di polmonite:

  • - test di laboratorio;
  • - Diagnosi radiologica di polmonite.
  • a

Scopo delle attività diagnostiche

  1. Per confermare che i processi patologici che si verificano all'interno dei polmoni sono in realtà l'infiammazione;
  2. Determina la fonte della patologia;
  3. Identificare la gravità della malattia.

Diagnosi di laboratorio di polmonite

Essi includono:

  • - completare il test del sangue e delle urine;
  • - bacterioscopy dell'espettorato;
  • - coltura dell'espettorato, analisi quantitativa della flora in esso e determinazione della sua risposta agli antibiotici.
  • a

Radiologia della polmonite

  1. Radiografia del torace in due proiezioni: anteriore e laterale;
  2. Tomografia computerizzata, che viene eseguita se la fluoroscopia non fornisce un quadro completo dello stato degli organi respiratori, ed è necessario diagnosticare la polmonite;
  3. L'ecografia consente di valutare lo stato delle cavità pleuriche nella pleurite parodermica parapneumonica avanzata.

Diagnosi di laboratorio di polmonite

Esame del sangue per polmonite

Gli esami di laboratorio comprendono un esame del sangue clinico.

Un forte aumento dei leucociti, e in particolare dei neutrofili stab, indica la presenza nel corpo del processo infiammatorio e l'attivazione del sistema immunitario.

Un aumento della velocità di eritrosedimentazione (ESR) indica un processo infiammatorio o tumori maligni. Analisi di laboratorio del sangue ed esamina il rapporto tra tutte le forme di leucociti, chiamate nella formula dei leucociti della medicina.

Nella polmonite grave, l'analisi mostra:

  • - leucocitosi alta;
  • - granularità dei neutrofili tossigeni;
  • - alta concentrazione di neutrofili a banda.
  • a

Per quanto riguarda l'ultimo punto, si dovrebbe notare qui che l'avvelenamento elementare, inclusi i vapori (gas), può anche essere la causa di uno spostamento a sinistra della formula dei leucociti.

Pertanto, i metodi ematologici per la diagnosi di polmonite con la loro alta efficienza vengono utilizzati in combinazione con altri test di laboratorio.

Analisi delle urine per la polmonite

L'analisi delle urine è necessaria per determinare il livello di proteine ​​urinarie ed eritrociti - proteinuria e microembruria.

Analisi dell'espettorato per la polmonite

Analisi di laboratorio dell'espettorato, la sua semina può determinare l'eziologia (tipo di agente patogeno dei processi infiammatori).

analisi delle urine per la polmonite

Articoli popolari sul tema: analisi delle urine per la polmonite

La polmonite è tra le più comuni malattie umane e rimane ancora un serio problema medico e sociale. Pertanto, l'incidenza di polmonite tra la popolazione adulta in Ucraina nel 1998-2000 è stata del 4,3-4,7 per cento.

La polmonite è una malattia infettiva acuta, prevalentemente di eziologia batterica, caratterizzata da una lesione focale dei reparti respiratori dei polmoni con la presenza obbligatoria di essudazione intraalveolare.

Il problema delle complicazioni infettive nel trattamento dei resti bruciati è uno dei più urgenti nella moderna tecnologia della combustione. L'introduzione della necrectomia precoce con autodermoplastica simultanea riduce il tempo di trattamento e il numero di complicazioni infettive nelle vittime.

Nonostante una storia così lunga di studio del problema, il trattamento della polmonite è ancora rilevante. La polmonite e oggi sono tra le malattie più diffuse.

Il concetto di versamento pleurico comporta l'accumulo di liquido nella cavità pleurica. La condizione, di regola, ha un carattere secondario e può verificarsi con molti diversi processi patologici.

L'acalasia della parte cardiaca dell'esofago è una malattia neuromuscolare cronica, che rende difficile il passaggio delle masse alimentari attraverso l'esofago, dall'esofago allo stomaco, a causa di una peristalsi compromessa e della mancanza di apertura del cardias durante l'atto della deglutizione.

Lo shock è un concetto collettivo usato dai clinici per caratterizzare gli stati speciali delle funzioni vitali del corpo.

L'urgenza di discutere il problema della tattica e della strategia del comportamento del medico in presenza di dolore addominale acuto in un paziente è fuori dubbio.

Gli agenti causali della polmonite atipica - micoplasma, legionella, clamidia - giocano un ruolo prominente nella patologia infettiva umana.

Il valore e i tipi di test per la polmonite

Una malattia infettiva pericolosa come la polmonite richiede un trattamento immediato. Se sospetti, assicurati di superare i test per la polmonite.

Sintomi di polmonite

Le statistiche, purtroppo, mostrano che quasi ogni secondo abitante del pianeta ha affrontato questo disturbo. Anche prima del test per la polmonite, la malattia può essere identificata dalle seguenti caratteristiche:

  • Il paziente viene gettato in calore, la temperatura sale rapidamente a 39-40 gradi;
  • Frequente tosse con espettorato abbondante, in cui possono essere notate masse sanguinolente e purulente;
  • Con un leggero sforzo fisico e perfino a riposo, soffre di mancanza di respiro;
  • Il petto è a disagio;
  • Debolezza generale, sudorazione, scarso appetito e sonno dovuto a infiammazione e intossicazione.

A volte la polmonite è quasi asintomatica, c'è solo una tosse secca, debolezza e dolore alla testa.

Quali test sono necessari per sospetta polmonite

La polmonite viene trattata con successo. Ma il paziente può affrontare la morte. Ecco perché è così importante identificare rapidamente la malattia e iniziare il trattamento. Se i sintomi causano il sospetto medico, allora farà sicuramente riferimento a:

  • Emocromo completo;
  • Test dell'espettorato;
  • Test delle urine;
  • Analisi del sangue biochimica;
  • Chest X-rays.

Un indicatore particolarmente importante è un esame del sangue. Tale test non riflette sempre il problema. Se l'immunità è debole, allora non ci saranno cambiamenti evidenti nel sangue.

Ulteriori ricerche

Spesso, viene prescritto l'ecografia del cuore (oltre ai test principali), in quanto il cuore soffre di polmonite. I disturbi nel lavoro di questo corpo possono essere una conseguenza della polmonite o di una malattia indipendente che richiede un trattamento. Poiché la presenza di infiammazione dei polmoni porta anche al deterioramento.

Un altro metodo aggiuntivo è la broncoscopia. Questo è un metodo endoscopico mediante il quale si possono trovare oggetti estranei nei polmoni, gonfiore e infiammazioni, anomalie nello sviluppo dei polmoni, bronchi.

Quali tipi di polmonite sono

La polmonite può verificarsi per una serie di motivi. Pertanto, ci sono:

  • Forma acquisita dalla comunità. Si verifica più spesso;
  • Polmonite ospedaliera. Questo è se il paziente non ha avuto segni di questa malattia prima dell'ammissione in ospedale;
  • Polmonite da aspirazione Questa forma della malattia si forma quando i patogeni entrano nel corpo - più spesso virus e batteri, meno comunemente E. coli;
  • La polmonite atipica è la forma più grave della malattia. È formato sulla base di microflora atipica (vari funghi, clamidia, micoplasma e così via).

Qualsiasi forma di polmonite richiede un trattamento completo e adeguato basato su test accurati.

Come viene trasmessa l'infezione?

La polmonite è solitamente causata da microrganismi patologici quali stafilococchi, pneumococchi e bacilli emofilici. La malattia estremamente rara causa Klebsiella, E. coli. In questo caso, la malattia è particolarmente difficile.

La malattia viene trasmessa attraverso oggetti e oggetti domestici, che insieme all'espettorato hanno i batteri, attraverso le mani, da goccioline trasportate dall'aria.

Ma stiamo parlando solo delle modalità di trasmissione - non la stessa polmonite, ma solo l'agente causale della malattia. E poi la malattia si svilupperà o meno, dipende dall'immunità umana.

Analisi del sangue generale per la polmonite

Emocromo completo mostra diversi parametri importanti.

Globuli rossi

Questi componenti del sangue trasportano ossigeno alle cellule del corpo. Con i raffreddori, il loro numero diminuisce. E quando l'infiammazione dei polmoni può aumentare leggermente per respingere i batteri e i virus patogeni.

reticolociti

Queste sono le cellule che sono formate dal midollo osseo. Di questi, i veri globuli rossi sono successivamente nati. Se ci sono problemi nel corpo, allora ci sono più reticolociti nel sangue per rinascere come globuli rossi e reintegrare i ranghi dei "combattenti" con batteri e virus. La morte di massa di erythrocytes - le celle di sangue, la sedimentazione di erythrocytes secondo i risultati dell'analisi indica un processo incendiario.

piastrine

Anche con l'infiammazione, il loro numero dovrebbe rimanere invariato, il numero è importante solo quando la coagulazione del sangue.

Globuli bianchi

Queste sono cellule del sistema immunitario che combattono direttamente contro i batteri stranieri ed espellono i prodotti della loro attività vitale. L'alto contenuto di leucociti suggerisce che in questo caso vi è un processo infiammatorio con la presenza di batteri, ad esempio, la polmonite da pneumococco.

linfociti

Il loro aumento indica l'origine virale della polmonite. Queste cellule sono responsabili del riconoscimento degli "alieni" patogeni e della produzione di anticorpi.

monociti

Queste sono grandi cellule immunitarie che combattono l'infezione. Se ce ne sono molti, il test indica direttamente la presenza di infiammazione nei polmoni. Queste cellule rimuovono gli agenti patogeni e neutralizzano anche le cellule morte del corpo.

emoglobina

È un componente dei globuli rossi, che contribuisce all'assorbimento dell'ossigeno nei polmoni e al rilascio di esso nei tessuti. Se l'emoglobina cade, indica un processo infiammatorio e una diminuzione della difesa immunitaria del corpo.

Questo è un indicatore del tasso di sedimentazione degli eritrociti. La velocità con cui i globuli rossi sono precipitati indica l'estensione del processo infiammatorio. L'ESR può essere considerato uno dei principali indicatori nella raccolta di test per la polmonite. Esistono norme di VES per bambini, adulti, donne incinte, gli indicatori sono diversi.

Analisi del sangue biochimica

Analisi biochimica del sangue - uno degli indicatori principali con cui iniziare. Mostra i processi metabolici in corso nel corpo:

  • Fallimento degli organi interni;
  • La presenza di flora patologica, così come i loro prodotti metabolici. E questo, a sua volta, indica l'estensione della malattia.

Prendi questo test da una vena. E sotto forma del risultato dell'analisi biochimica del sangue, sono indicate tre colonne: norma, posizione reale, grado di deviazione dalla norma. Se il modulo è stato compilato manualmente da un assistente di laboratorio, le analisi sono state eseguite manualmente, se automaticamente, quindi anche il sistema di analisi è automatico.

Gli indicatori migliori sono quelli che vengono eseguiti in combinazione - manualmente e automaticamente. La macchina non può dare un quadro reale: la composizione del sangue può variare in base ai cambiamenti associati alla distruzione ormonale, al cambiamento di dieta, al sonno e al riposo e così via. L'analisi biochimica del sangue può cambiare anche con la dentizione.

Analisi dell'espettorato

L'analisi dell'espettorato indica il grado di danneggiamento del corpo da polmonite, nonché la causa dell'infiammazione. Se sia il test del sangue biochimico che il generale indicano la presenza di un problema, viene eseguita la coltura dell'espettorato. E indica funghi e batteri specifici, nonché la loro reazione a determinati farmaci. È inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni:

  • Se ci sono inclusioni di sangue nella scarica, questo indica una polmonite focale o cistica - danno a tutto il lobo del polmone;
  • Se l'espettorato è giallo vivo, molto probabilmente, stiamo parlando di un decorso allergico della malattia;
  • I pigmenti biliari nell'espettorato indicano una lesione molto grave, quando parte dei polmoni ha già iniziato a riempirsi gradualmente di sangue.

È difficile prendere flemma per l'analisi dai bambini. Tendono a inghiottirlo. Pertanto, il più delle volte prendere il muco dal naso per l'analisi.

Analisi delle urine

Un altro indicatore importante è l'analisi delle urine. In una persona sana, l'urina è chiara, senza sedimenti, con un caratteristico colore giallo-marrone (il colore può variare a causa dell'uso di determinati prodotti, ma questo non indica patologia). Quando l'infiammazione dei polmoni e la polmonite nelle urine sono sedimentate, il liquido stesso è torbido. Questo indica la presenza di proteine ​​e indica l'infiammazione.

Esame a raggi X.

Se si sospetta che la persona abbia la polmonite, vengono inviati anche per l'esame a raggi X. Questo metodo consente di vedere le lesioni dei polmoni con polmonite. Queste aree patologiche si riflettono nella luce scura nell'immagine.

C'è anche una tomografia computerizzata. Ti permette di vedere la patologia in dettaglio, nella sua vera gemma. Questo è un esame più accurato - anche le piccole cicatrici di una precedente malattia non passeranno inosservate.

Tutti i metodi di ricerca sopra citati forniscono un quadro fedele dei processi che avvengono nel corpo, ci permettono di determinare le cause della malattia, il grado di danno polmonare e lo stato del sistema immunitario. Di conseguenza, il medico prescriverà un trattamento adeguato.

Quando è il ricovero in ospedale?

Non sempre un paziente con polmonite è indicato per il trattamento ospedaliero. Questo è necessario solo per gli anziani, i bambini e le donne incinte. I restanti pazienti possono ricevere un trattamento a casa. Ma tutto dipende dallo stato. Il ricovero è per quei pazienti che hanno:

  • Grave insufficienza respiratoria;
  • Compromissione della coscienza;
  • Richiede la ventilazione dei polmoni con l'aiuto di attrezzature speciali;
  • La condizione sta rapidamente peggiorando;
  • Diversi lobi polmonari colpiti;
  • La pressione sanguigna è diminuita;
  • La quantità di urina è drasticamente diminuita.

In presenza di almeno uno dei sintomi, il paziente viene inviato in ospedale in un ospedale. L'osservazione 24 ore su 24 della condizione, adottando misure adeguate, aiuterà a far fronte più rapidamente alle condizioni critiche e ad eliminare completamente la malattia. L'immunità contro la polmonite non si forma. Ma la vaccinazione antinfluenzale solleva il livello generale di immunità, che ti farà risparmiare la polmonite.

5 metodi per diagnosticare la polmonite, quale è meglio?

Se una persona soffre per lungo tempo di una tosse cronica, raramente riesce a riconoscere la polmonite (polmonite), la bronchite o un altro processo infiammatorio acuto nel tratto respiratorio inferiore. Bronchite e polmonite spesso si verificano dopo un raffreddore. Entrambe le patologie possono essere sia di natura virale che batterica.

La polmonite acuta e la bronchite acuta per molti aspetti hanno segni e sintomi simili, quindi è impossibile determinare con certezza la polmonite a casa senza la partecipazione di specialisti e senza utilizzare gli "standard d'oro" della diagnostica.

Diagnostica differenziale

La diagnosi differenziale di polmonite è estremamente importante perché, a differenza della bronchite, deve essere completamente trattata in modo diverso. La diagnosi differenziale di polmonite deve essere basata sui sintomi del paziente e sui criteri di laboratorio e strumentali:

  1. La malattia di solito inizia in modo acuto ed è accompagnata da uno stato febbrile (la temperatura corporea supera i 38 ° C).
  2. C'è espettorato con pus e impurità del sangue.
  3. L'auscultazione rivela un accorciamento del suono polmonare precedentemente assente e localizzato durante le percussioni.
  4. La formula dei leucociti viene osservata con uno spostamento a sinistra.
  5. Gli specialisti nella diagnosi delle radiazioni durante l'esame indicheranno il principale sintomo dei raggi X - l'accumulo di sangue e cellule in una determinata parte del polmone, che crea un certo tipo di blackout.

Diagnosticare la polmonite non è un compito facile. Oltre al fatto che questa malattia è facilmente confusa con altri processi patologici, può essere di per sé di diversi tipi e avere un quadro clinico differente. La classificazione della polmonite negli adulti e nei pazienti pediatrici dipende dalla forma, dall'eziologia, dalle condizioni di insorgenza, dai segni caratteristici, dall'ubicazione e dalle possibili complicanze.

La forma di questa patologia è suddivisa nei seguenti gruppi:

  • la comunità acquisita (casa) - si verifica più frequentemente;
  • processo infiammatorio e infettivo, acquisito in ospedale;
  • pneumocystis - osservato in pazienti con immunodeficienza.

Di grande importanza nella tattica del trattamento è l'identificazione del patogeno, che può essere uno di questi agenti patogeni:

  • Streptococcus pneumoniae;
  • microrganismi micoplasma;
  • polmonite da clamidia;
  • legionella;
  • La bacchetta di Pfeifer;
  • Staphylococcus aureus;
  • Bacchetta di Friedlander;
  • agenti infettivi non cellulari;
  • funghi patogeni.
  • focale (broncopolmonite) avviene con piccole localizzazioni o drenaggio;
  • lobare (lobo inferiore);
  • bilaterale (entrambi i polmoni sono colpiti).

Una seria attenzione dovrebbe essere rivolta alla diagnosi e al trattamento della polmonite, poiché la malattia può essere fatale senza prendere misure appropriate. Il tasso di mortalità nei pazienti di mezza età che non soffrono di gravi malattie somatiche non supera il 3%. Ma la polmonite negli anziani, gravata da malattie croniche, ha una prognosi sfavorevole in ogni terzo paziente.

Metodi diagnostici di base

I pazienti che valutano la propria vita non capiranno a lungo come determinare la polmonite a casa, e al primo sospetto di polmonite andranno in una clinica medica per la diagnosi e il trattamento, o almeno chiameranno un assistente medico. Un pneumologo esperto sa come riconoscere la polmonite e come distinguere la bronchite dalla polmonite.

La diagnosi di polmonite include i seguenti esami di laboratorio e strumentali:

  • Raggi X;
  • esame del sangue clinico;
  • analisi del sangue biochimica;
  • analisi delle urine;
  • espettorato e sbavature;
  • valutazione della composizione del gas nel sangue.

Inoltre, il metodo per l'esame di una persona può includere le seguenti procedure diagnostiche:

Tuttavia, prima di ricorrere ai metodi sopra descritti, il pneumologo inizia un'indagine con una valutazione di quale paziente ha un quadro auscultatorio.

auscultazione

Quando i pneumologi diagnosticano la patologia con l'aiuto dell'auscultazione, la polmonite acuta può produrre i seguenti segni della malattia:

  1. Segni rinforzati di fonio bronchiale compaiono sul lato dell'area interessata.
  2. In caso di lesioni focali si sente respirazione mista. Su ispirazione, è caratterizzato come vescicolare, e su respiro indebolito indebolito di scadenza è osservato.
  3. Nella forma lobare della malattia, si sente un suono nitido nella fase iniziale e nella fase di risoluzione.
  4. La pleuropolmonite è caratterizzata da rumore pronunciato creato dall'attrito dei fogli pleurici. E quando si forma un versamento, vi è un forte allentamento della respirazione.
  5. Con un decorso grave del processo infiammatorio durante l'ascolto del cuore, viene rilevata un'accelerazione pronunciata del battito cardiaco.

Soprattutto nei pazienti anziani, una brusca diminuzione della pressione arteriosa può verificarsi con lo sviluppo di insufficienza vascolare acuta.

La diagnosi della forma lobare della malattia inizia sempre con l'ascolto. Questa patologia ha 2 caratteristiche informative:

  1. Arresto alveolare del respiro, che non passa dopo che il paziente tossisce.
  2. Bagnare il respiro sibilante mentre si inspira. Sono spiegati dal fatto che durante il passaggio del flusso d'aria la bolla viscosa si espande nei bronchi.

Nella polmonite focale, uno specifico suono nitido appare nel primo e nel terzo stadio. E il respiro sibilante durante l'accumulo di secrezione liquida è classificato come squillo a bolle fini. L'auscultazione in caso di patologia comune aiuta il pneumologo a determinare lo stadio dell'infiammazione.

video

Video - Cos'è la polmonite?

Diagnostica a raggi X.

Radiodiagnosi della malattia svolge un ruolo chiave nel fare una diagnosi accurata. Ma quasi tutti i pazienti sanno che durante l'esecuzione di raggi X in polmonite, l'esposizione alle radiazioni del corpo non può essere evitata, quindi, sono interessati a se la polmonite non mostra fluorografia.

In realtà, il compito della fluorografia è quello di prevenire gravi malattie del tratto respiratorio inferiore. E occupa un posto degno in radiologia. Tuttavia, se si confronta un'immagine dei polmoni con la radiografia e le radiografie polmonari, diventa ovvio che l'oscuramento o la patologia è meglio visibile sulla radiografia.

Se è possibile vedere la malattia sulla fluorografia e quanto bene dipende in larga misura dal tipo di infezione che colpisce le strutture polmonari. A sua volta, una radiografia dei polmoni in polmonite non è solo un modo per rilevare la malattia, ma anche con essa è possibile monitorare il trattamento e notare le dinamiche positive o negative.

La polmonite cronica a raggi X può assomigliare a questo:

  • ampio blackout;
  • blackout totale o parziale a una via;
  • attenuazione limitata (le modifiche non vanno oltre il segmento).

La polmonite focale non sempre mostra una radiografia, poiché nelle fasi iniziali la malattia è caratterizzata dalla comparsa di una piccola densificazione con strutture biologiche. Eppure, un radiologo esperto sa come rilevare i processi infiammatori anche in assenza di sigilli, poiché la forma focale della radiografia può mostrare segni indiretti:

  • ombre patologiche locali;
  • infiammazione della pleura con formazione di placca fibrosa sulla sua superficie o versamento al suo interno;
  • aumento delle radici polmonari;
  • distorsione del pattern polmonare in una certa area.

Se la malattia nella radiografia è chiaramente visualizzata, ma è necessario rilevare ulteriori dettagli del processo patologico, allora la TC viene utilizzata per aiutare. La tomografia computerizzata consente di rilevare la polmonite nelle fasi iniziali, poiché anche in questo caso mostra chiaramente i cambiamenti patologici nei tessuti.

Esame del sangue

Se, durante un esame di routine, i pazienti dubitano che la fluorografia mostrerà la polmonite, allora la VES (velocità di eritrosedimentazione) aiuterà sicuramente a non perdere la malattia in via di sviluppo. Con un esame standard, possono superare di molto la norma. E ancora di più quando viene somministrato un emocromo completo per la polmonite.

Di regola, la polmonite acuta ha indicatori di ESR - 20-25 mm / ora. Nei casi più gravi, può raggiungere 40-50 mm / ora. E se ci sono indicatori di ESR - 80 mm / ora e oltre, possono essere sospetti oncologia o malattia autoimmune. Tuttavia, va tenuto presente che la VES non è un indicatore assoluto, specialmente per i pazienti sottoposti a terapia che sopprime le reazioni immunitarie indesiderate del corpo.

Con la polmonite lobare, la diagnosi non è completa senza un esame del sangue. L'emogramma in questo caso ha una descrizione standard - l'accelerazione della VES e lo spostamento della formula di leucocitosi a sinistra. Se il livello di leucociti nel sangue raggiunge più di 10-12x109 / litri, questo indica un'alta probabilità di un'infezione batterica e se il loro livello scende al di sotto di 3x109 / litri o superiore a 25x109 / litri, questi indicatori indicano una prognosi sfavorevole.

Fanno anche biochimica, ma un esame del sangue per la polmonite non fornisce informazioni specifiche.

Urina e feci

Quando viene rilevato un agente patogeno nelle feci e nelle urine, viene selezionato un trattamento specifico. Questo è particolarmente vero nel caso della sua forma Klebsiella. Se il processo batterico non viene tempestivamente identificato e non si inizia un trattamento adeguato, la patologia inizierà a diffondersi nel tratto gastrointestinale, nella zona epatobiliare, nel sistema urinario e potrebbe anche interessare il cervello.

Se la polmonite di Klebsiella appare nelle urine, ciò indica che il processo ha colpito il sistema urogenitale. Qualsiasi altra polmonite acuta nelle urine mostra una piccola quantità di globuli rossi (microembruria), così come proteine ​​(proteinuria), che non è normale. Il test delle urine per la polmonite non è tra gli studi più istruttivi.

Se la polmonite di Klebsiella viene rilevata nelle feci, il sistema digestivo viene considerato come un bersaglio della lesione. Ma va tenuto presente che questo batterio a velocità normale è un abitante standard dell'intestino crasso e la microflora comune del tratto gastrointestinale. L'esame di laboratorio delle feci consente di riconoscere chiaramente le anomalie nei bambini. E se si scopre di rilevare la polmonite di Klebsiella nelle feci di un adulto, questa informazione non sarà così significativa.

Esame dell'espettorato

A discrezione del medico curante che sa esattamente come determinare la polmonite, un test dell'espettorato può essere prescritto per la polmonite. Lo studio delle secrezioni ottenute dal tratto respiratorio, viene effettuato al fine di identificare il tipo e il tipo di patogeno della malattia in via di sviluppo. Le risposte decisive sono la batterioscopia degli strisci di espettorato, che sono macchiati da Gram e conducono ricerche microbiologiche.

Per confermare la patologia da clamidia, il più specifico e sensibile è il metodo culturale di isolare il patogeno, tuttavia differisce dalla lunghezza e laboriosità del processo e in pratica è solitamente limitato alla sierotipizzazione. Quando si esegue la batterioscopia standard dell'espettorato dell'espettorato su micoplasma, questo patogeno non può essere rilevato, pertanto viene utilizzato il metodo di immunofluorescenza o saggio immunoenzimatico.

Inoltre, c'è un intero schema su come diagnosticare una polmonite rara causata da una bacchetta di Friedlander. Gli studi microbiologici sono condotti sulla semina di batteri. L'agente patogeno può essere rilevato in uno striscio dal canale cervicale, in un tampone dalla faringe, e anche la polmonite Klebsiella si trova talvolta in uno striscio di muco dalla gola. Di regola, quest'ultimo caso è caratteristico dell'infezione nosocomiale.

Formulazione della diagnosi

Dopo aver eseguito tutti i test specifici per la polmonite, valutando come appare la polmonite nel quadro, verrà fornita la diagnosi. Indicherà quale tipo di patologia - bronchite o polmonite, così come altri dettagli:

  • patogeno che ha causato il verificarsi di patologie;
  • l'area del processo e il suo ambito (una lesione colpisce un segmento, una condivisione, un lato o due contemporaneamente);
  • criteri per la gravità della polmonite;
  • caratteristica delle complicazioni, se presente;
  • in quale fase si trova la malattia (inizio, full swing, ripristino della struttura normale, risoluzione, fase finale, processo protratto);
  • quadro generale delle malattie somatiche che possono influire sul recupero.

Un esempio di diagnosi: "Polmonite lombare acuta causata da pneumococco. Lesione lato destro del lobo inferiore osservata. La malattia è in una fase di calore e procede sodo. C'è insufficienza respiratoria acuta, parzialmente compensata. "

I pazienti che hanno subito una forma grave della malattia delle vie respiratorie inferiori, in futuro dovrebbero monitorare attentamente la loro salute e sottoporsi regolarmente a esami preventivi. Anche con una buona salute una volta all'anno, mostrano necessariamente radiografia o fluorografia.

Urine e analisi del sangue per la polmonite - il valore degli indicatori

Le urine e gli esami del sangue sono considerati trattamenti chiave per le lesioni infiammatorie dei polmoni. Forniscono informazioni di base sui cambiamenti che si verificano nel corpo.

Tuttavia, questi studi non consentono una diagnosi accurata. Al fine di ottenere un quadro completo, anche negli adulti vengono effettuate analisi dell'espettorato, radiografia e analisi del sangue biochimiche.

Indicazioni per la diagnosi

I test per la polmonite dovrebbero essere eseguiti in tali situazioni:

  • polmonite cronica;
  • grave mancanza di respiro e tosse con soffocamento;
  • aumento della temperatura fino a 39 gradi;
  • forti sintomi di infezione virale;
  • la presenza nell'espettorato di impurità sanguinarie o purulente;
  • dolori al petto.

Test diagnostici per polmonite

Se il medico sospetta la presenza di polmonite, viene prescritta un'intera serie di procedure. Con il loro aiuto, è possibile ottenere i seguenti risultati:

  1. confermare lo sviluppo della malattia;
  2. valutare il grado di complessità della patologia e il livello delle lesioni polmonari;
  3. identificare l'agente patogeno;
  4. tattiche di terapia di controllo e velocità di recupero.

Per determinare la presenza di patologia, i medici prescrivono esami del sangue. Viene eseguita anche un'analisi delle urine generale. Per identificare l'agente eziologico della malattia, esaminare la composizione del sangue e dell'espettorato.

Per determinare le peculiarità del decorso della malattia e la velocità della sua diffusione, viene eseguita una radiografia del torace. Potrebbe anche essere necessaria la broncoscopia e la tomografia computerizzata. Per controllare il processo di recupero utilizzato test di controllo del sangue e delle urine.

Informatività del test del sangue generale

L'esecuzione di KLA in polmonite aiuta a identificare l'infiammazione e determinare il livello della sua gravità. La formula dei leucociti fornirà informazioni sull'origine della malattia - batterica o virale.

Un esame del sangue per la polmonite viene eseguito due volte - durante l'ospedalizzazione e dopo il recupero. Questo ti permette di valutare l'efficacia della terapia. Sono spesso richiesti anche altri indicatori. Sono ottenuti in vari stadi della terapia per determinare le dinamiche del processo di guarigione.

I principali cambiamenti dimostrati dagli esami del sangue per la polmonite includono i seguenti:

  • lo spostamento della formula dei leucociti sul lato sinistro;
  • leucocitosi;
  • aumento di ESR.

Le violazioni dell'analisi degli indicatori riguardano principalmente il numero di leucociti. Per interpretare accuratamente i risultati, è molto importante familiarizzare con i normali livelli di cellule del sangue.

Nelle persone sane, il livello dei leucociti è 4-9 G / l. Nelle lesioni infiammatorie dei polmoni, questo valore aumenta in modo significativo. In alcuni casi, raggiunge 40-60. Questo perché il corpo cerca di resistere all'infezione. Un significativo aumento del volume di queste cellule del sangue in medicina è chiamato leucocitosi.

Inoltre, un indicatore chiave di un esame del sangue è ESR. Nelle persone sane, questo risultato non dovrebbe essere più di 15 mm / h per le donne e 10 mm / h per gli uomini. Le eccezioni sono bambini, donne incinte e anziani. L'ESR in polmonite aumenta in modo significativo. Questo conferma la polmonite.

Cambiamento dei leucociti

I leucociti sono particelle di sangue che possono far fronte all'infiammazione. Questi includono un numero enorme di tipi di cellule. Ognuno di loro ha un ruolo importante.

Secondo il colore dei leucociti, che possono essere visti al microscopio, tali elementi si distinguono:

  • eosinofili: sono elementi rosa;
  • basofili - hanno una tonalità viola;
  • i neutrofili sono incolori.

I neutrofili possono essere di età diverse. Nelle persone sane, il numero di giovani cellule staminali non deve essere superiore al 5% di tutti i leucociti. Allo stesso tempo, predominano le cellule nucleari segmentate mature - il loro numero è di circa il 60%. Tali proporzioni sono la norma. Con la polmonite, questo rapporto sta cambiando seriamente.

Affinché l'immunità resista alle infezioni, è necessario aumentare il numero di cellule giovani. Allo stesso tempo, il numero di elementi pugili può aumentare notevolmente.

Tali processi sono chiamati lo spostamento della formula dei leucociti a sinistra. Ciò risulta dal fatto che in laboratorio le cellule giovani si trovano a sinistra, rispetto a quelle mature.

Aumento ESR

L'aumento di questo indicatore può verificarsi con l'infiammazione o essere una variante della norma. Quindi, nelle donne in gravidanza è 30-40 mm / h, e negli anziani raggiunge i 20-30 mm / h. Nei bambini piccoli, la VES, al contrario, è significativamente ridotta. Anche un piccolo aumento del tasso indica lo sviluppo dell'infiammazione.

L'accelerazione del tasso di sedimentazione degli eritrociti è dovuta ad un aumento del contenuto di elementi proteici protettivi nel plasma sanguigno. Questi includono globuline e fibrinogeno. Di conseguenza, gli eritrociti rimangono uniti, il che porta a una rapida sedimentazione nella parte inferiore della capacità del laboratorio. Per determinare la quantità esatta di elementi proteici aiuterà la ricerca biochimica.

Dati per polmonite virale

Non sempre un aumento del volume dei leucociti è dovuto ad un aumento del numero di neutrofili. Se la patologia è associata con l'infezione da virus, il volume dei linfociti aumenta - riescono a far fronte con successo a tali patogeni.

Sulla base di questa funzionalità, sarà possibile determinare esattamente cosa ha causato lo sviluppo della malattia - virus o batteri.

Come prendere un esame emocromocitometrico completo?

Per ottenere risultati di ricerca accurati, è molto importante prepararsi adeguatamente alla sua consegna:

  1. L'analisi deve essere presa a stomaco vuoto. È consigliabile farlo al mattino. È consentito utilizzare solo acqua fresca non gassata. La cena può essere non meno di 8 ore prima dello studio. Solo in questo caso sarà possibile ottenere risultati affidabili.
  2. Alcuni giorni prima dell'esame, è necessario abbandonare l'uso di droghe. Preparati separati portano ad un serio cambiamento nella composizione del sangue. Ciò potrebbe causare risultati errati.
  3. 1 giorno prima dell'analisi, è necessario regolare la dieta un po '. È importante escludere i cibi grassi e le bevande alcoliche. Inoltre, assicurati di abbandonare lo sforzo fisico.

Analisi post-test

Dopo il trattamento, la composizione del sangue cambia, ma avviene piuttosto lentamente. Il test dell'espettorato, che viene eseguito con un esame del sangue, consente di correggere la terapia e accelerare l'inizio del recupero.

Dopo normalizzazione delle condizioni del paziente su immagini radiografiche non ci sono cambiamenti focali di natura infiammatoria. Anche altri segni di malattia scompaiono:

  • la temperatura è normale;
  • il tono generale aumenta;
  • la tosse scompare;
  • respiro sibilante nei polmoni e mancanza di respiro sono eliminati;
  • nausea e dolore nell'addome;
  • il dolore al petto passa.

Sullo sfondo di dinamiche positive, la composizione del sangue rimane patologica per un certo tempo. Il periodo di recupero è caratterizzato da un aumento del volume di eosinofili. Questo indica una buona previsione. Se questi elementi scompaiono da questi esami del sangue, uno specialista può sospettare lo sviluppo di complicanze.

Ricerca biochimica

Con la polmonite, gli esperti prescrivono spesso uno studio biochimico. Questa procedura aiuta a identificare possibili complicazioni e ottenere un quadro accurato dello sviluppo di un processo anomalo.

L'obiettivo principale della procedura è determinare le proporzioni di anidride carbonica e ossigeno nel sangue. Se le complicanze si sviluppano sotto forma di inibizione delle funzioni dell'apparato respiratorio, i sintomi ostruttivi di soffocamento compaiono nel paziente.

Questa è una condizione molto pericolosa che provoca l'ipossia tissutale. E tutti gli organi sono colpiti, inclusi i polmoni e il cervello. Se riusciamo a identificare la violazione nel tempo, puoi immediatamente interrompere il successivo sviluppo della patologia.

Altri test diagnostici

Per determinare le cause dello sviluppo della malattia, condurre uno studio dell'espettorato. Con esso, puoi capire quale tipo di patogeno ha provocato la polmonite. Se i risultati di un esame del sangue hanno rivelato un aumento del numero di leucociti, l'espettorato viene esaminato per verificare la presenza di microrganismi e funghi batterici. Anche valutato la loro sensibilità ai farmaci.

Inoltre, un test dell'espettorato fornisce i seguenti dati:

  • In presenza di impurità insanguinate nel segreto può essere sospetta la polmonite focale o lobare. Con un espettorato marrone, puoi star sicuro che i globuli rossi sono morti. Questo suggerisce l'infiammazione lobare.
  • L'ombra gialla di un segreto testimonia un'infiammazione eosinofila. Sotto questo termine capiamo la polmonite allergica.
  • Elementi fibrosi e pigmenti biliari indicano che gli eritrociti muoiono direttamente nella cavità polmonare. Ciò indica una violazione molto grave in cui il sangue riempie l'organo respiratorio interessato.

Il test delle urine ha un alto valore diagnostico. Nella polmonite, può mostrare una piccola quantità di strutture proteiche. Inoltre, l'urina nella polmonite include alcuni globuli rossi, poiché il loro livello nel sangue durante tale malattia aumenta significativamente.

Per identificare la patologia e avviare la terapia nel tempo, è molto importante condurre una vasta gamma di studi diagnostici. Grazie all'implementazione di queste procedure, è possibile non solo identificare la polmonite, ma anche determinare le cause del suo sviluppo. Questo ti permette di scegliere il regime di trattamento più efficace.