Le principali cause di dolore ai polmoni

I tuoi polmoni possono ferire? Dal punto di vista anatomico e fisiologico, questo non è il caso, poiché non ci sono terminazioni nervose nei polmoni che potrebbero ricevere impulsi di dolore e disagio associati a loro. Molto spesso, i problemi con i polmoni si manifestano come tosse e difficoltà di respirazione.

Il dolore nei polmoni è un concetto piuttosto ampio che può servire come un segno di malattie dell'apparato respiratorio, così come il tratto gastrointestinale, i problemi di natura neurologica, forse anche il sistema muscolo-scheletrico. Ma perché i polmoni sono doloranti e cosa c'è dietro questo sintomo?

La pleura, la trachea e i bronchi contengono recettori che possono dare un segnale di dolore quando si tossisce e si respira. La cosa principale è che il dolore ai polmoni può indicare le diagnosi più inaspettate.

È importante essere consapevoli di come i polmoni fanno male a varie malattie e conoscere le cause principali che contribuiscono al verificarsi di sensazioni dolorose. Questo è necessario per non confondersi nella situazione in cui si verificano dolori al petto di eziologia sconosciuta.

Che cosa indicano la natura e la localizzazione del dolore?

Per comprendere la causa che ha provocato il dolore e per eseguire misure diagnostiche affidabili, il paziente deve indicare la forza del dolore, la sua natura, la tosse, la mancanza di respiro e se gli antidolorifici forniscono sollievo.

Dolore al petto

Si distinguono le seguenti cause di dolore ai polmoni:

  1. È colpito solo un polmone. Il dolore al polmone destro, esattamente come il dolore al polmone sinistro, indica un problema non solo con il sistema respiratorio, ma anche con quello nervoso, sui disturbi funzionali del tratto digestivo e sui problemi dell'apparato muscolo-scheletrico.
  2. Angina pectoris Un attacco di angina pectoris è accompagnato da un dolore in rapida crescita dietro lo sterno, che può coprire la spalla sinistra, la metà sinistra del torace. I principali compagni di attacchi sono una sensazione di paura, difficoltà di respirazione, pallore della pelle, sudorazione eccessiva, il paziente diventa difficile da respirare. L'accettazione di antidolorifici semplici in questo caso è inefficace, poiché il dolore è causato da spasmi delle navi coronarie. Raccomandata adozione rapida di Walidol, nitroglicerina. Un attacco di angina con una durata di più di due ore può indicare un infarto del miocardio.
  3. Tracheiti. Quando i dolori tracheitici sono localizzati nella parte superiore dello sterno e hanno un carattere graffiante. Tossico, "abbaiare". È possibile alleviare la condizione con l'aiuto di bevanda calda, avvolgimento, gargarismi. Per la febbre sono prescritti farmaci antipiretici (paracetamolo).
  4. Bronchite. Nella bronchite, il dolore nei polmoni è diffuso e l'esatta indicazione della localizzazione non è possibile. Quando si tenta di inalare profondamente, ci sono attacchi di tosse secca, che dopo un paio di giorni si trasforma in un produttivo, l'espettorato viene rilasciato con una miscela di pus. Ci sono lamentele di debolezza, mancanza di respiro, palpitazioni cardiache. Inoltre, la bronchite è accompagnata da febbre, mal di testa, mancanza di appetito.
  5. Pleurite secca Questa malattia è un compagno di tubercolosi, polmonite, reumatismi. Il dolore nei polmoni è penetrante. Se una persona tossisce e prende un respiro profondo, il dolore tende ad aumentare. Un altro tipico luogo di localizzazione è il giusto ipocondrio. Il paziente tenta istintivamente di sdraiarsi sul lato malato, in quanto riduce il movimento della pleura e, di conseguenza, aiuta ad alleviare le sensazioni dolorose.
  6. Pleurite essudativa Molto spesso, la tubercolosi contribuisce allo sviluppo di questa malattia, a seguito della quale può verificarsi la fibrosi polmonare. In primo luogo, ci sono lamentele di dolore nel lato, rumore di attrito pleurico, tosse secca ha un carattere doloroso. Gradualmente, la pesantezza comincia a farsi sentire, gli spazi intercostali sporgono e si appianano.
  7. Infiammazione dei polmoni La causa della malattia è pneumococco. Allo stesso tempo soffre uno o più lobi del polmone. All'inizio della malattia, c'è formicolio al petto, febbre, forti brividi, intossicazione, arrossamento delle guance. L'ammalato tossisce al massimo. La tosse ha un temperamento doloroso, viene rilasciato un espettorato sanguinolento color ruggine.
  8. Ossa doloranti Il danno al periostio che copre le costole è accompagnato da forti sensazioni dolorose localizzate nel fuoco del processo infiammatorio. Allo stesso tempo le ossa del petto e dei polmoni feriscono. Questo può essere causato da lesioni alle ossa del torace, cancro e lesioni distrofiche delle ossa.
  9. Dolore alle articolazioni. Il dolore alle articolazioni, che fungono da articolazioni delle ossa del torace, è solitamente causato da artrite, artrosi, neoplasie. L'articolazione si gonfia, c'è un hyperaemia, il dolore quando fa movimenti.
  10. Dolore nei muscoli. La miosite si presenta come una complicazione di una malattia infettiva, uno sforzo fisico eccessivo. Il muscolo appare ispessito, l'esame della palpazione provoca sensazioni dolorose nel paziente, si sente la febbre. I muscoli possono diventare più malati quando il paziente cerca di cambiare la posizione del corpo. Per la tosse miosite e mancanza di respiro non sono tipici.
  11. Dolore negli intestini. Il diaframma separa le cavità pettorali e addominali. In caso di aumento della formazione di gas, si verifica un forte dolore parossistico localizzato a sinistra dello sterno, che scompare dopo la rimozione dei gas dall'intestino.

Dolore nella zona polmonare della schiena

Molte persone a volte hanno un mal di schiena nella zona del polmone. Cosa fare in questa situazione dipende da quale sia stata la ragione dell'emergere di questo stato. Quando prescrive un trattamento, il medico scoprirà quale è stata la causa principale del mal di schiena nei polmoni, come e quando, tali sintomi sono apparsi, per quanto tempo sono stati e altri reclami nel paziente.

Di solito, i polmoni fanno male alla schiena in caso di tali malattie:

  1. Osteocondrosi. Con questo disturbo, il dolore alla schiena può erroneamente ricordare dolore nella regione dei polmoni. Le sensazioni dolorose derivano dalla violazione delle radici nervose.
  2. Polmonite e pleurite. Di norma, la polmonite non causa dolore alla schiena, tranne nei casi in cui vi è stata una complicazione nella forma di lesioni della pleura dalla parte posteriore.
  3. Cancro ai polmoni Forti dolori appaiono già nell'ultima fase. Mal di schiena nella zona polmonare durante la germinazione del tumore nella cavità pleurica. Prima di questo, il paziente manifesta una sensazione di grave debolezza, tosse prolungata, emottisi, febbre periodica, esaurimento.
  4. Miosite. Se i polmoni fanno male alla schiena, questo potrebbe indicare una miosite. Miosite si verifica sullo sfondo di esposizione prolungata a basse temperature, carichi eccessivi, lesioni, infezioni. Con la diffusione dell'infiammazione muscolare nella schiena c'è una sensazione di dolore doloroso dietro.
  5. Nevralgie. Il dolore ai polmoni può anche essere causato dall'esposizione alle terminazioni nervose. Quando i nervi sono pizzicati sul lato destro o sinistro della schiena, si verifica dapprima un dolore tirante, che gradualmente passa alla parte anteriore del corpo.
ai contenuti ↑

Diagnosi e trattamento del dolore nei polmoni

Per condurre tattiche di trattamento adeguate riguardo alle sensazioni dolorose nei polmoni, è necessario eseguire procedure diagnostiche con gli specialisti appropriati.

Se sorgono tali reclami, il paziente deve contattare i seguenti specialisti:

Recentemente, ho letto un articolo che racconta lo strumento Intoxic per il ritiro dei parassiti dal corpo umano. Con questo farmaco è possibile SEMPRE sbarazzarsi di raffreddori, problemi con il sistema respiratorio, stanchezza cronica, emicrania, stress, irritabilità costante, patologia del tratto gastrointestinale e molti altri problemi.

Non ero abituato a fidarmi di nessuna informazione, ma ho deciso di controllare e ordinare la confezione. Ho notato i cambiamenti una settimana dopo: i vermi hanno letteralmente cominciato a volar via da me. Ho sentito un'ondata di forza, ho smesso di tossire, il costante mal di testa mi ha lasciato andare e dopo 2 settimane sono scomparsi completamente. Mi sento come se il mio corpo si stesse riprendendo dall'esaurimento parassitario debilitante. Provalo e tu, e se qualcuno è interessato, allora il link all'articolo qui sotto.

  1. terapeuta;
  2. Specialista della TBC;
  3. cardiologo;
  4. oncologo;
  5. traumatologo.

Se i dolori sono insorti per la prima volta e la loro comparsa è improvvisa, di natura parossistica, allora dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza e consultare il tuo medico circa le raccomandazioni iniziali per migliorare le condizioni del paziente.

Con lo sviluppo del dolore di qualsiasi forza e localizzazione, vale la pena di sottoporsi immediatamente a un esame, che consiste in uno studio completo dell'area problematica:

  1. Uno dei metodi diagnostici più ottimali è considerato una radiografia in tre proiezioni. In questo modo vengono diagnosticate molte malattie polmonari.

Un altro eccellente metodo diagnostico è la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica.

Questo è un modo indispensabile per diagnosticare le malattie del sistema cardiovascolare e muscolo-scheletrico.

  • Se c'è il sospetto di un tumore, allora in questo caso l'opzione migliore per eseguire procedure diagnostiche è una biopsia. Per la sua implementazione, i diagnostici esaminano un piccolo pezzo di tessuto da un'area malsana.
  • I metodi diagnostici strumentali dovrebbero essere accompagnati da esami generali del sangue e delle urine. Gli indicatori della presenza di infiammazione sono un aumento della ESR e della conta dei globuli bianchi.
  • Se il dolore insorge sul sistema polmonare ed è di natura batterica, allora per alleviare la condizione, è necessario prendere l'ultima generazione di antibiotici. Tsiproplet, Ceftriaxone, Cefazolin, Auromitaz possono diventare farmaci di scelta.

    È anche necessario assumere farmaci che promuovano lo scarico dell'espettorato (Lasolvan, ACC) e contro la tosse (Sinekod, pillole per la tosse). Il complesso di trattamento obbligatorio comprende multivitaminici e immunostimolanti. La terapia farmacologica deve essere completata da procedure fisiologiche e riabilitative, ma solo dopo un completo sollievo del processo infiammatorio acuto.

    Tutti coloro che lamentano dolore ai polmoni devono osservare rigorosamente il riposo a letto o un regime delicato e seguire una dieta bilanciata ricca di cibi ipercalorici. Alcol e fumo sono completamente esclusi.

    Se l'aspetto del dolore non è associato a disturbi polmonari, il trattamento dipende da quale organo ha sofferto, quale sia la gravità e il grado di complessità della malattia e la presenza di complicazioni associate.

    Infiammazione dei polmoni senza tosse

    Home »Tosse» Infiammazione dei polmoni senza tosse

    Infiammazione dei polmoni senza tosse

    Può esserci polmonite senza tossire?

    Molti si stanno chiedendo se la polmonite può essere priva di tosse e spesso i medici danno una risposta affermativa a questa domanda. Tutti i sintomi noti sono descritti in termini di un certo numero di pazienti studiati, ma ci sono anche eccezioni alle regole generali. Ogni organismo ha la sua reazione a una particolare malattia, quindi fluttuano in modo diverso in ciascuna di esse. Accade spesso che anche gli studi radiografici non siano in grado di rilevare la polmonite, che procede nella condizione di completa assenza di tosse. I bambini sono un particolare gruppo di rischio per la malattia polmonare asintomatica. Molto spesso, la vigilanza dei genitori è attenuata in assenza di sintomi pronunciati della malattia e l'accesso al medico avviene nel momento sbagliato. La cosa brutta è che in questo modo c'è una seria minaccia per la salute del bambino.

    Infiammazione dei polmoni senza sintomi di tosse

    I sintomi di polmonite senza tosse sono febbre, che indica la presenza di infezione nel corpo. La principale difficoltà in questa situazione risiede nell'impossibilità di determinare la presenza di infiammazione nei polmoni. In questo caso, la diagnosi dovrebbe essere differenziata, fatta salva l'esclusione della relazione con altre condizioni dolorose. Quando si diagnostica la polmonite, prestare attenzione ai segni di natura non specifica, che includono:

    • pelle pallida;
    • arrossire malsano;
    • bassa suscettibilità dell'attività fisica;
    • apparso dispnea;
    • dolori al petto che accompagnano ogni movimento.

    Determinando l'infiammazione latente dei polmoni, è più difficile esaminare un bambino. Non è in grado di descrivere il suo stato e, quando lo fa, è spesso confuso. In questo caso, la consulenza di un medico qualificato aiuterà, prevedendo la possibilità di effettuare test di laboratorio al fine di stabilire correttamente la diagnosi e assegnare il trattamento appropriato.

    Infiammazione dei polmoni senza febbre con tosse

    La polmonite senza febbre con la tosse è una malattia molto pericolosa che può causare la morte del paziente. Il pericolo risiede nell'assenza di sintomi, consentendo il tempo per fare la diagnosi corretta e prescrivere il trattamento appropriato. La tosse in questo caso gioca un ruolo insidioso, essendo un sintomo di una malattia di un altro tipo e quindi causa la possibilità di fare una diagnosi sbagliata. Una persona malata non può indovinare la natura della sua condizione, prendendo misure per allevarlo, mentre sarà trattato completamente da un'altra malattia. In tal modo, le sue condizioni saranno aggravate sempre di più. Per evitare che ciò accada, dovresti sottoporti a un esame radiologico in modo tempestivo per identificare la vera causa di ciò che sta accadendo.

    Infiammazione dei polmoni senza tosse e temperatura

    I sintomi di polmonite possono essere assenti a causa della localizzazione della malattia in un particolare segmento o parte del tessuto polmonare. In questo caso, il paziente non soffre di dolore ai polmoni e non ha tosse. Anche la temperatura corporea rimane nel range normale. Questo diventa possibile quando l'immunità del paziente è indebolita, o può verificarsi sullo sfondo di assunzione incontrollata di antibiotici. Inoltre, la causa dell'inizio della polmonite, che si verifica in assenza di tosse, può essere l'assunzione di farmaci, la cui azione è finalizzata all'eliminazione della tosse. Tale patologia è estremamente pericolosa nella pratica pediatrica, dal momento che il bambino non può descrivere correttamente i suoi sentimenti. I calcoli statistici indicano il fatto che la polmonite senza tosse e la temperatura nella maggior parte dei casi finisce con la morte del paziente. Questo fatto spiega la necessità di una chiara comprensione della natura della malattia, delle forme del suo corso e dei metodi per affrontarla.

    Quali sono i sintomi della polmonite? Può passare senza temperatura? E il dolore al petto può essere?

    risposte:

    Nina Sulima

    C'è polmonite e senza temperatura, chiamata lentezza. Immediatamente su una radiografia! Un bagno è rigorosamente controindicato.

    Diana

    Segni di polmonite:
    Dovresti conoscere alcuni dei segni che permettono di sospettare lo sviluppo di polmonite.

    Yulia Tymoshenko

    È possibile una complicanza dopo la SARS. Forse polmonite, forse pleurite. Una volta ho avuto una polmonite bilaterale senza febbre. Se affonda così profondamente, allora il medico potrebbe non ascoltare. In questi casi, inviare SEMPRE ai raggi X. Da un unguento riscaldante, questo non dovrebbe essere, ma un bagno caldo potrebbe danneggiare.

    Vittoria

    Avevo la polmonite e non c'era la teiperatura! Quello che hanno detto non va bene. Potrebbe esserci dolore Avevo dolenti spalle e sudorazione pesante durante la notte.

    la bronchite è tempo. (era e non è finito)
    2-roentgenoscopy del torace - UROCHCHCHCHCHNAHAAAAA. !
    3-possibile broncopolmonite (come complicazione) -quando il processo di transizione alla pleura
    4, molto probabilmente ti sono stati prescritti antibiotici, quindi non c'è temperatura.. e forse il corpo è già così debole...
    4-DARE IL TUO MEDICO CHE LUI SIA.

    u)) la la

    forse bronchite, e ho avuto polmonite senza febbre, senza alcuna manifestazione, e senza tossire, ho appena sentito un fischio nel mio polmone destro, ma il dottore ha immediatamente diagnosticato la polmonite, e andò dal medico semplicemente perché non voleva andare a lavorare, Andò nella speranza di un ospedale, e quasi atterrato in ospedale

    Alexander Lidovsky

    Con la polmonite, di solito una febbre, ma di solito nessun dolore. I sintomi descritti sono più propensi ad avvicinarsi a una piccola tracheite o bronchite. Inoltre, la polmonite non passa così rapidamente.

    marina

    La polmonite è solitamente accompagnata da febbre. Il dolore da sterno può essere associato a malattie cardiache.

    Constantin

    La polmonite è senza temperatura. Questo spesso dipende dall'età e dalla risposta individuale del corpo al processo infettivo.
    Nel tuo caso, piuttosto, bronchite, potrebbe passare alla broncopolmonite, ma se i polmoni sono veramente puliti, allora non ha attraversato.
    Ma hai una bronchite abbastanza pesante, richiede un trattamento attento.

    Lydia Schneider

    Polmonite senza febbre. grave tosse, spesso secca quando non è espettorata. Se il medico non ha sentito nulla, questo non è un motivo per calmarsi. Fai una radiografia del torace. Trattamento antibiotico

    Polmonite senza temperatura

    La polmonite nascosta è caratterizzata da un'infiammazione di un certo lobo del tessuto polmonare, in particolare, non fornisce alcun sintomo indicativo, inclusi febbre, dolore al petto o tosse. Questa è una polmonite senza temperatura. Più spesso questa patologia avviene in persone con un'immunità indebolita, che è stata provocata dal costante trattamento con antibiotici non prescritti da un medico.

    Polmonite senza tosse e febbre - cause

    Considera le cause principali della polmonite non caratteristica:

    • assumere molti antibiotici in grandi quantità;
    • la mancanza di tosse è osservata nel caso della ricezione di potenti farmaci antitosse;
    • assumere farmaci antipiretici nelle prime fasi della malattia;
    • dipendenza da un particolare tipo di farmaco;
    • violazione del processo naturale di scarico dell'espettorato.

    Polmonite senza febbre - sintomi

    I pazienti con polmonite latente hanno una carnagione pallida, così come le macchie rosse sul viso. Inoltre, la malattia è accompagnata dai seguenti sintomi:

    • la respirazione è frequente, mentre il paziente sente una costante mancanza di aria, che può più facilmente portare a mancanza di respiro;
    • debolezza generale del corpo e rapida stanchezza;
    • difficoltà nell'inalare ed espirare, fischiare può essere ascoltato;
    • dolore al petto durante i forti giri intorno;
    • il movimento dei polmoni durante la respirazione è osservato solo su un lato, cioè a destra oa sinistra.

    La diagnosi definitiva e accurata può essere effettuata solo dal medico, dopo aver inviato il paziente a una radiografia.

    Qual è la temperatura nella polmonite?

    La temperatura è uno dei sintomi più importanti e significativi della polmonite. Di regola, la temperatura corporea oscilla intorno ai 38 gradi. Accompagnato da brividi sgradevoli, sudorazione nel sonno e febbre. Ci sono casi in cui la temperatura non supera i 37 gradi, mentre il paziente si sente debole. La temperatura dopo la polmonite e durante essa può durare per circa due giorni con una fluttuazione di un grado. Gli indicatori sopra i 39 gradi sono considerati alti e seri, nel qual caso è necessario ricovero urgente e trattamento. Se la temperatura è bassa, è permesso a casa di assumere farmaci antipiretici, bere molti liquidi e asciugare con la vodka. Non c'è bisogno di sudare in vestiti caldi, è meglio mettere qualcosa di più leggero e più basso della temperatura corporea con l'aria della stanza.

    Polmonite senza trattamento termico

    Il trattamento è accompagnato da antibiotici, proprio come con qualsiasi altra malattia infiammatoria del corpo. Ma questo non significa che l'automedicazione sia consentita da qualsiasi farmaco della farmacia. Il trattamento diretto viene effettuato solo da un medico. Poche persone gestiscono i rimedi casalinghi come medicina tradizionale. Dopotutto, tutti sanno che la polmonite è una malattia infettiva molto grave e non è necessario scherzare con essa. Il medico prescrive il trattamento solo dopo un esame preliminare completo e una radiografia. Se hai tutti i segni di polmonite senza una temperatura, allora in questo caso è severamente vietato automedicare. Compreso, non puoi fare bagni caldi, bagni e saune.

    Con una diagnosi del genere, è necessaria una visita a un phthisiatrician per prevenire la decomposizione dei polmoni durante una lunga malattia. Se non vai da un dottore in quel momento e pensi che il malessere e la fatica leggera provengano dal lavoro, allora tutto può essere fatale. Pertanto, ai primi segni sospetti, è meglio consultare un medico. Non c'è bisogno di prendere antibiotici senza le istruzioni del medico curante, perché questa forma della malattia è più che grave rispetto alla polmonite, accompagnata da febbre e brividi.

    Tosse nell'infiammazione dei polmoni

    A prima vista, sembra che un semplice raffreddore non possa trasformarsi in polmonite. In realtà, si scopre che semplicemente, senza un'attenzione decente alla propria salute, si può facilmente arrivare alla conclusione che la tosse alla polmonite diventa solo un piccolo problema che si deve affrontare sulla via del recupero e del raggiungimento del normale benessere.

    C'è un colpo di tosse per polmonite?

    La maggior parte delle persone che si trovano ad affrontare raffreddori e prendersi cura della propria salute, sono interessate alla domanda: "C'è un colpo di tosse per polmonite?". Nella maggior parte dei casi, è presente. Sebbene, a seconda della natura del decorso della malattia, è molto diverso e può avere varie forme. In alcuni casi, come l'infiammazione atipica dei polmoni, c'è poca o nessuna tosse o appare molto raramente in una forma improduttiva. Gli specialisti non assegnano la tosse per la polmonite come un sintomo fondamentale, in quanto potrebbe essere un chiaro segno di un'altra malattia.

    Che cos'è un colpo di tosse per polmonite?

    Dire chiaramente che tosse con polmonite è osservata nella stragrande maggioranza dei pazienti è molto difficile. Come già detto, molto dipende dalla natura del decorso della malattia. Di tutta la varietà è possibile distinguere i seguenti tipi di tosse:

    • Barking. Se la malattia è di natura virale, la tosse con polmonite si manifesta a seguito di danni alla trachea e alla laringe. Ha un temperamento doloroso.
    • Bitonale. Un prolungato ciclo di polmonite può portare alla formazione di ulcere o ferite nella trachea, che porta a suoni alti e bassi quando si tossisce.
    • Produttiva. Praticamente dal primo giorno, i prodotti di scarto dei batteri patogeni si riproducono attivamente nella trachea e nei polmoni sullo sfondo delle reazioni infiammatorie che si verificano nel corpo.
    • Rauca. Se, sullo sfondo di forti combattimenti nell'area polmonare, vi è una tosse rauca con espettorato di colore marrone o con impurità del sangue, allora i processi infiammatori nella regione delle corde vocali soggette all'influenza attiva dei virus sono la causa.
    • Con sincope. Sullo sfondo di attacchi attivi e forti di tosse produttiva, la perdita di coscienza si verifica a causa del flusso attivo di sangue nel petto.
    • Staccato. Tosse acuta, breve e dolorosa. Spesso, una tale tosse provocata dall'infiammazione dei polmoni è causata dalla clamidia che si riproduce attivamente nella trachea e nella laringe. Raramente si verifica sullo sfondo della temperatura e passa entro 5-6 giorni.
    • Spastica. I polmoni resistono attivamente alle manifestazioni di reazioni allergiche, a seguito delle quali stanno cercando di sbarazzarsi di un corpo estraneo. Spesso, negli adulti, questo tipo di tosse si verifica sullo sfondo dell'asma bronchiale.

    Ci sono molti altri tipi di tosse nella polmonite, ma sono principalmente caratteristiche dei bambini, il cui meccanismo immunitario protettivo non è ancora sufficientemente sviluppato e la resistenza ai vari virus è troppo bassa.

    Tosse secca con polmonite

    Abbastanza spesso, una tosse secca per polmonite è presa per il raffreddore comune. Di conseguenza, inizia la malattia. I prodotti di decomposizione di microrganismi che hanno un effetto dannoso non possono ancora essere pienamente dedotti, poiché non è ancora giunto il momento per la loro riproduzione attiva. Di conseguenza, una tosse secca durante l'infiammazione dei polmoni si manifesta a causa dell'irritazione dei recettori nervosi, poiché una grande quantità di essudato mucoso irritante si è accumulata tra i tessuti della laringe. Un tale corso della malattia, sullo sfondo di un aumento della temperatura può essere osservato per tutta la settimana. Prima verranno eliminati i prodotti di degradazione degli agenti patogeni, prima sarà possibile far fronte alla malattia.

    Tosse in polmonite nei bambini

    A prima vista, sembra che la tosse polmonare nei bambini non sia diversa da un comune raffreddore. Anche i genitori esperti, prima di ricevere uno specialista, non possono distinguere una tosse con polmonite dal comune raffreddore. Per questo, è necessario non solo riconoscere i principali sintomi della malattia, ma anche ascoltare bene i polmoni. Avendo perso il momento in cui si può minare in modo permanente la salute del bambino.

    La tosse nell'infiammazione dei polmoni nei bambini è la seguente:

    • Tosse secca che abbaia attiva. Sorge improvvisamente. Il bambino durante gli attacchi di dolore nella laringe. I prodotti di decadimento non vengono visualizzati.
    • Bagnato, con grumi giallastri sull'espettorazione. Manifestato non prima di 4-5 giorni dalla malattia. In questa fase, il corpo inizia a combattere attivamente i batteri e dedurre i loro prodotti di decadimento.
    • Spastico, sullo sfondo degli effetti attivi dell'allergene. Il corpo del bambino, riconoscendo un corpo estraneo, sta cercando con tutte le sue forze di spingerlo fuori. Sullo sfondo della tosse, si possono verificare starnuti attivi e secrezione nasale.
    • Pertosse. Tale tosse con polmonite nei bambini è molto pericolosa. Gli attacchi sono lunghi e attivi. Quasi sempre il vomito finisce. Il bambino non ha letteralmente abbastanza aria. Nel processo di tosse puoi sentire il fischio attivo.

    Qualunque sia la tosse polmonare nei bambini non è osservata, porta una minaccia per la salute. In questo caso, il trattamento ospedaliero è necessario sotto la supervisione costante di un pediatra, dal momento che la polmonite prolungata può portare a conseguenze disastrose.

    A tosse vista una tosse per polmonite sembra innocua. Ma, dopo i primi test, il roentgenogram e l'esame sono stati fatti, vale la pena iniziare il trattamento farmacologico e terapeutico corretto. Ora con un problema come la polmonite può essere affrontato in poche settimane. Ciò richiede un approccio razionale e un trattamento adeguato sotto la supervisione di specialisti.

    Come trattare la bronchite senza tossire?

    La bronchite senza tosse negli ultimi tempi può essere trovata abbastanza spesso. Certamente, molte persone credono che con la bronchite ci debba essere una forte tosse. La bronchite è una malattia piuttosto sgradevole, in cui l'infiammazione del sistema bronchiale inizia a svilupparsi e si verifica una tosse piuttosto forte. Il risultato è un sacco di espettorato specifico. Esistono due forme di malattia: acuta e cronica. Nella maggior parte dei casi, la bronchite acuta si verifica a causa del fatto che una persona ha un raffreddore o influenza. La forma cronica di bronchite non si pone mai drammaticamente. Le cause dell'aspetto della malattia in questo caso sono un lungo effetto irritante sul sistema bronchiale.

    Un fatto interessante è che i sintomi della malattia perseguitano una persona malata per più di tre mesi. In alcuni casi, anche loro emettono una forma allergica di bronchite.

    L'effetto della malattia sui bronchi umani

    Quando una persona inala aria, prima entra nella cavità nasale, quindi passa attraverso la laringe e la trachea. Nella parte inferiore della trachea, il sistema bronchiale è diviso in due parti, attraverso le quali l'aria entra nei polmoni di una persona. La funzione che i bronchi eseguono è molto importante. Sta nel fatto che l'ossigeno entra nei polmoni e il biossido di carbonio passa attraverso i bronchi.

    Quando un processo infiammatorio si verifica nei bronchi, le pareti di questo organo diventano molto più spesse, il lume si restringe e la quantità di espettorato aumenta in modo significativo. A causa dell'espettorato e del lume troppo stretto una persona non può respirare completamente, a causa della quale vi è una forte tosse e respiro sibilante - i sintomi principali di questa malattia estremamente spiacevole.

    Segni di infiammazione del sistema bronchiale

    Come è stato detto più volte, il sintomo principale di questa malattia è la tosse. Nei primi giorni, potrebbe essere completamente insignificante e secco, ma nel corso di letteralmente una settimana non farà che aumentare, l'espettorato inizierà anche ad apparire in grandi quantità. Quanto più grave è il grado della malattia, tanto più scura sarà la scarica, ci sono casi in cui hanno un colore marrone scuro.

    Inoltre, ci possono essere altri segni della presenza di un processo infiammatorio nei bronchi. Questi includono i seguenti:

    • leggera febbre;
    • affaticamento costante;
    • respiro affannoso e fischio mentre si respira;
    • si possono avvertire dolori al petto, che appaiono particolarmente intensi durante la tosse o durante respiri più profondi.

    In alcuni casi, con la tosse compaiono una temperatura molto alta e anche brividi. Se noti sintomi simili, contatta immediatamente uno specialista per verificare la presenza di infiammazione nei polmoni.

    Di norma, la durata media della bronchite è di due o tre settimane e non più. Ma è possibile che una tosse possa essere osservata per un mese, e talvolta anche più a lungo.

    Il ruolo della tosse nel processo infiammatorio nei polmoni

    A causa del fatto che nelle vie aeree del paziente compaiono diversi tipi di particelle estranee, il muco comincia a risaltare in quantità sufficiente, perché deve rimuovere il pericolo e neutralizzare le sostanze che possono danneggiare il corpo umano. Anche la tosse gioca un ruolo molto importante, perché è con il suo aiuto che i bronchi vengono puliti non solo dal muco, ma anche dalle microparticelle che cadono in essi. La tosse è una comune reazione difensiva del corpo agli stimoli che possono causare malattie piuttosto gravi non solo del sistema bronchiale, ma anche dell'apparato respiratorio.

    La bronchite avviene senza tossire? La risposta a questa domanda è molto semplice: sì, succede. Quando l'infezione penetra direttamente nei bronchioli, in cui non c'è un singolo recettore, quindi, senza il verificarsi di una reazione irritante, non ci sarà tosse. Se la tosse non si verifica durante la bronchite, allora viene definita una forma cronica e viene chiamata bronchiolite.

    È interessante che la tosse in una certa misura durante la bronchite sia anche utile, perché in questo modo gli organi umani vengono puliti e la malattia lascia il corpo più rapidamente.

    Quando è la bronchite senza tosse?

    Di regola, la bronchite senza tosse e un leggero aumento della temperatura possono essere riscontrati nei bambini e in autunno o all'inizio della primavera. Inoltre, un fenomeno simile può essere trovato tra gli adulti. La mancanza di tosse in questo caso può essere spiegata come segue:

    • la malattia sta appena iniziando a svilupparsi;
    • c'era un danno ai bronchioli o un'infezione che li colpiva;
    • c'è una forma cronica della malattia.

    Se la malattia sta appena iniziando a svilupparsi, e il processo infiammatorio è ancora insignificante, allora non può apparire alcun segno di bronchite, compresa la tosse. In alcuni casi, una persona potrebbe non sapere nemmeno che è malato e che è necessario iniziare immediatamente il trattamento. Allo stesso tempo, pochi giorni dopo, a causa della grande quantità di espettorato, apparirà la prima tosse, potrebbe essere insignificante e potrebbe aumentare nel tempo.

    Se si verifica bronchite in un bambino, e mentre lui non tossisce, allora sarà possibile sentire chiaramente un sibilo o un fischio. Questo è un segno che c'è un sacco di muco nei bronchi, che deve essere rimosso. Come mostra la pratica, spesso i bambini con bronchite, vogliono tossire, ma il recettore desiderato non provoca il verificarsi di questo processo.

    Mancanza di tosse: è pericoloso per il paziente?

    Sopra è stato detto che la tosse è in una certa misura utile in una malattia come la bronchite, perché è una reazione protettiva. A causa della tosse, il corpo può facilmente liberarsi di microparticelle pericolose. Di conseguenza, se questo sintomo non esiste, dovresti immediatamente consultare un medico. Se i bronchi non vengono puliti da soli, allora non si accumula solo un sacco di espettorato, che impedisce a una persona di respirare normalmente, ma anche microrganismi dannosi. Di conseguenza, potrebbero svilupparsi problemi di salute più seri.

    I medici prestano particolare attenzione a quei pazienti che non tossiscono con la bronchite.

    Inoltre, in questo caso, è necessario condurre diverse volte più esami e superare un numero enorme di test per scoprire al più presto la causa di questo fenomeno.

    Spesso è possibile trovare casi in cui i pazienti cercano di trattenere la tosse e l'espettorato, perché provoca loro un grande disagio. Con un tale comportamento nel tempo, l'espettorato inizia ad aumentare di volume in modo più intenso.

    La cosa peggiore è che ristagna, con il risultato che possono insorgere complicazioni piuttosto pericolose.

    Di regola, molto spesso sono:

    • polmonite di vari gradi di difficoltà;
    • restringimento dei bronchioli;
    • diverso grado di intasamento dei bronchioli.

    Se non presti attenzione a una malattia come la bronchite nel tempo e non inizi a guarire, le conseguenze possono essere piuttosto serie. Ci sono casi in cui, in assenza di un trattamento adeguato e tempestivo, una persona ha avuto insufficienza respiratoria.

    Il risultato di questa complicazione nel tempo è diventato un colpo al cervello, dovuto al fatto che non ha ottenuto ossigeno o la sua quantità era quasi trascurabile. Questo processo è fatale per il cervello e tutto il corpo.

    Azioni in assenza di tosse durante la bronchite

    Se sei malato di bronchite e allo stesso tempo non hai la tosse, allora gli esperti prescriveranno farmaci che aiuteranno a tossire l'espettorato, dopo averlo reso più liquido.

    Inoltre, puoi creare i tuoi decotti di piantaggine o liquirizia. Va tenuto presente che se vengono prescritti antibiotici o altri farmaci efficaci e molto forti, devono essere assunte diverse ore prima di dormire. Questo è necessario perché alcuni farmaci influenzano il sonno di una persona e possono persino causare insonnia.

    Prestare attenzione alla presenza o all'assenza di tosse, perché se non vi è alcun trattamento, la bronchite si trasformerà in una forma acuta e tutto può portare a complicazioni piuttosto pericolose.

    Dolore nei polmoni

    contenuto:

    Il dolore polmonare è un sintomo pericoloso che richiede di consultare un medico il più rapidamente possibile. Se una persona prova dolore con un sospiro, cercando di cambiare la posizione del corpo, una forte tosse, c'è un'alta probabilità di avere malattie acute e croniche. Alcuni di loro possono essere abbastanza seri. Ad esempio, gravi dolori lancinanti durante la respirazione sono un sintomo caratteristico del cancro del polmone.

    Durante la diagnosi è importante determinare esattamente dove si trova la principale fonte di dolore. A proposito, vale la pena notare che i polmoni stessi non possono ferire, perché non hanno recettori del dolore. La sindrome del dolore può verificarsi in alcune aree del polmone e degli organi circostanti, come la pleura (il rivestimento dei polmoni dall'interno), i bronchi e la trachea.

    Le principali cause di dolore ai polmoni

    polmonite

    La polmonite (polmonite) è la causa più comune di dolore in alcune parti di questo organo. La polmonite può essere unilaterale - in questo caso, il dolore è localizzato più spesso solo da un lato. Spesso c'è anche una lesione a due lati, in cui il dolore colpisce sia il polmone sinistro che quello destro.

    La polmonite è una malattia infettiva che può essere causata da diversi tipi di batteri (pneumococco, streptococco, stafilococco, Escherichia coli, ecc.). La malattia è accompagnata da una forte tosse secca, che dopo alcuni giorni si bagna con la separazione di un espettorato sanguinolento denso. Puoi anche sospettare la polmonite con altri segni caratteristici di questa malattia:

    • febbre, brividi;
    • alta temperatura corporea (fino a 40,5 gradi);
    • labbra blu;
    • gonfiore del viso;
    • tossendo sangue.

    Infiammazione della pleura (pleurite secca)

    Questa patologia ha una caratteristica peculiare: un paziente con una lesione della pleura va a letto da un lato dolorante, poiché in tale situazione le sensazioni del dolore ne riducono l'intensità. Questo accade perché la pleura perde la sua mobilità in tale posizione, che riduce significativamente la gravità del dolore.

    La pleurite secca è solitamente accompagnata da tosse e mancanza di respiro. Una persona con questa diagnosi sperimenta dolore nelle parti inferiori e laterali del polmone, assumendo solo un lato.

    tubercolosi

    Inizialmente (nella fase iniziale della malattia), il paziente nota dolore dal lato. Man mano che la patologia progredisce e l'essudato si accumula nei polmoni, sorge una dolorosa sensazione di costrizione. Durante l'ispezione visiva si possono notare piccoli rigonfiamenti tra le costole.

    Con la tubercolosi, una persona soffre di una tosse secca, dolore quando si tenta di inalare. È inoltre possibile notare una grave mancanza di respiro con caratteristico respiro sibilante.

    Cancro ai polmoni

    La più formidabile causa del dolore nei polmoni. La natura e la posizione del dolore dipendono dalla posizione del tumore, dalla presenza di metastasi e dallo stadio della malattia. Il dolore polmonare nelle lesioni maligne si verifica spesso solo quando la malattia passa allo stadio 3 o 4, in cui il recupero è quasi impossibile.

    Per diagnosticare in tempo le malattie polmonari maligne, è necessario osservare le seguenti regole:

    • 1 volta in 1-2 anni per sottoporsi a fluorografia;
    • tempo di trattare tutte le malattie infettive (specialmente per le malattie dell'apparato respiratorio);
    • se compare anche una tosse minore, è necessario andare in ospedale per escludere patologie o per diagnosticarle in una fase precoce.

    Altre cause di dolore polmonare

    Oltre ai motivi sopra elencati, ci sono alcune condizioni che possono influenzare i polmoni. Dovrebbero essere consapevoli che in caso di comparsa di questo sintomo non perdere tempo e passare gli esami necessari in tempo. Il dolore polmonare può causare:

    • patologie dell'apparato muscolo-scheletrico e articolare (artrite reumatoide, artrosi);
    • disturbi muscolari;
    • osteomielite;
    • gotta;
    • malattie infettive (influenza, tifo, morbillo, ecc.);
    • flatulenza;
    • pneumotorace spontaneo;
    • malattie cardiache e renali;
    • malattie dello stomaco (ad es. ulcera peptica);
    • patologia aortica;
    • tromboembolismo;
    • il diabete.

    È importante! Le cause del dolore nei polmoni sono molte. È impossibile capire in modo indipendente che cosa abbia causato esattamente il dolore dell'organo.

    Per diagnosticare la malattia e lo scopo dell'infezione, puoi contattare uno di questi specialisti:

    Dolore quando si tossisce

    Il dolore per la tosse è caratteristico della pleurite, un processo infiammatorio che colpisce la pleura. Questa condizione spesso accompagna le malattie infettive. Ad esempio, una tosse secca per influenza o polmonite causa quasi sempre dolore nell'area del torace (soprattutto davanti). La tubercolosi ha anche una tosse dolorosa con espettorato sanguinolento.

    In alcuni casi, il dolore nella regione toracica, che si verifica quando si tossisce, diventa così acuto che una persona non può respirare. La sindrome del dolore è intensa e mal bloccata dalle droghe. Se un tale dolore prende un aspetto di herpes zoster, diventa lancinante, vi è la possibilità della presenza di tumori maligni. In alcuni casi, questo dolore può essere dato all'area del cuore - in questo caso, il paziente può prendere il sintomo per il dolore al cuore.

    È importante! I farmaci che si prescrivono da sé (anche gli antidolorifici) sono un grosso errore. Alcune formidabili patologie sono "mascherate" sotto l'apparenza di stati familiari per gli umani. Mentre il paziente sta trattando una malattia immaginaria, il tempo sta per scadere e la malattia principale progredisce rapidamente. Pertanto, per il dolore di qualsiasi natura, è necessario consultare un medico e non auto-medicare.

    Dolore polmonare in un bambino

    Affaticamento muscolare Se il dolore è moderato, appare solo poche volte al giorno e il bambino rimane attivo e calmo allo stesso tempo, forse l'intera cosa è nella stondondondrite. Queste sono infiammazioni delle articolazioni cartilaginose intercostali. Questa condizione non richiede trattamento, è solo necessario limitare l'attività motoria del bambino per 3-5 giorni.

    Polmonite. I segni di polmonite nei bambini piccoli sono gli stessi di un adulto. Con l'apparenza di tosse, accompagnata da febbre, mancanza di respiro e respiro affannoso, il bambino deve essere urgentemente mostrato al medico.

    Malattie dell'apparato digerente e degli organi digestivi. Il dolore toracico in tali patologie si manifesta principalmente di notte o durante il sonno diurno. Il bambino ha l'alito cattivo, il gusto aspro, i problemi digestivi (stitichezza, gonfiore). Un esame completo del bambino con questi sintomi è d'obbligo!

    Patologia cardiaca Nei bambini, il dolore ai polmoni, che indica problemi cardiaci, di solito si verifica dopo l'esercizio. Allo stesso tempo c'è un pallore aumentato e una pelle blu. In alcuni casi, il dolore può disturbare il bambino a riposo.

    Artrite reumatoide (tipo giovanile). I dolori appaiono di solito a riposo e sono accompagnati da gonfiore delle articolazioni colpite.

    Dolore nei polmoni mentre si inala

    Oltre alle principali cause di dolore toracico durante l'inalazione (polmonite, tubercolosi, pleurite), possono essere identificate diverse malattie che non sono tipiche di questo organo, ad esempio:

    • pericardite;
    • lombalgia;
    • nevralgia intercostale, ecc.

    Grave dolore sordo al centro del torace può indicare un livido o una ferita. Per eliminare la possibilità di danni alle costole o alle vertebre, è necessario consultare un traumatologo e fare una radiografia degli organi del torace.

    Il dolore accoltellato circostante, che non consente di respirare completamente, appare mentre il cancro progredisce.

    Se il dolore è sentito da dietro

    Il dolore allo sterno, localizzato sul lato posteriore, si verifica più spesso quando si verificano malattie urologiche. Patologia del rene (pielonefrite, glomerulonefrite), cistite, infezioni del tratto urinario può portare alla comparsa di un tale sintomo. Capire che è nei reni, è possibile dalla durata e dalla posizione del focus del dolore. Di norma, nei processi infiammatori negli organi urogenitali, dopo 2-3 giorni, la sindrome del dolore appare nella regione degli organi colpiti.

    Un quadro simile può essere osservato con lesioni e lesioni spinali, così come gli attacchi di osteocondrosi. Il dolore allo stesso tempo appare di solito durante il riposo sdraiato quando il paziente trascorre molto tempo da un lato o sdraiato su una schiena.

    Sopra erano elencate le cause più comuni di dolore dentro o intorno ai polmoni. Ad oggi ne conoscono più di 100, quindi non perdere tempo con l'autodiagnosi. Solo uno specialista sarà in grado di fare la diagnosi corretta e di prescrivere il trattamento necessario.

    Dolore alla tosse nei polmoni - le cause principali e il giusto approccio al trattamento

    Il dolore al petto è un sintomo grave e pericoloso. Quando una qualsiasi eziologia di questo fenomeno si consiglia di consultare un medico e ricevere un trattamento. Ma per capire, a causa di quale malattia, i polmoni fanno male quando si tossisce, è necessario riconoscere tutte le cause della formazione dei sintomi e riuscire a differenziarli.

    Le principali cause di dolore ai polmoni

    Anche uno specialista esperto senza esami ausiliari non sarà in grado di determinare da dove proviene il disagio, dai polmoni o da altri organi della cavità toracica. Distinguere solo dalla natura del sintomo che disturba il paziente: la polmonite o l'infarto del miocardio è impossibile, specialmente negli anziani.

    Le cause della clinica possono essere suddivise in due gruppi:

    1. In uscita dal sistema respiratorio.
    2. Altro.

    Spesso il fattore eziologico nella comparsa del dolore è l'infezione di polmoni, bronchi, pleura.

    Le malattie sono presentate di seguito:

    • Bronchite.
    • Polmonite.
    • Pleurite.
    • Tubercolosi.
    • Cancro ai polmoni
    • Asma bronchiale.
    • Silicosi.
    • Pneumotorace.

    Il dolore nei polmoni senza tosse è solitamente causato da cause extrapolmonari. Ma ci sono delle eccezioni, per esempio, le malattie del sistema cardiovascolare possono verificarsi con la tosse.

    Altre fonti sono le seguenti:

    1. Angina stabile, infarto miocardico.
    2. Nevralgie.
    3. Osteocondrosi, ernia intervertebrale.

    Per capire perché i polmoni fanno male quando si tossisce o no, si dovrebbe analizzare la natura del sintomo.

    Dolore ai polmoni: acuto o debole

    Durante la ricerca diagnostica, l'intensità del sintomo gioca un ruolo importante. Il dolore acuto è insito nelle malattie acute o nel periodo di esacerbazione di una corrente a lungo termine. Ad esempio, la polmonite, la pleurite, la bronchite acuta, il pneumotorace, la nevralgia, l'infarto o l'angina provocano dolore acuto di diversa localizzazione.

    È importante! Se un dolore acuto compare dopo una lesione traumatica all'area del polmone, allora dovresti contattare un'ambulanza, in quanto potrebbe trattarsi di un pneumotorace, che porta a un collasso del polmone.

    Debole, dolorante e tirante - caratteristica di un processo cronico e pigro. La pleurite limitata, la tubercolosi, il cancro ai polmoni, la silicosi e l'asma bronchiale possono causarlo.

    L'osteocondrosi, le ernie causano un leggero dolore, ma quando la radice del nervo viene pizzicata, inizierà un forte attacco di dolore.

    Dolore nei polmoni durante l'inalazione

    Pleura, costole, muscoli intercostali sono coinvolti nella respirazione. Quando inspirate la tensione del diaframma si verifica, i muscoli, a seguito del quale aumenta il volume del torace, i polmoni si allungano, aspirando aria.

    Il dolore può verificarsi a causa di lesioni costali, come una frattura, quando, quando il muscolo è teso, il tessuto circostante viene danneggiato da un pezzo di osso. Anche il pizzicore e l'infiammazione dei nervi causano disagio con un respiro profondo. Queste cause causano dolore ai polmoni senza febbre e tosse.

    Il processo infiammatorio delle placche pleuriche provoca dolore durante l'atto respiratorio.

    Dolore polmonare quando si tossisce

    Le infezioni delle vie respiratorie causano dolore ai polmoni quando si tossisce, ma allo stesso tempo il paziente è preoccupato per la febbre, altri segni di intossicazione.

    Senza febbre e infiammazione, i polmoni fanno male quando tossiscono a causa dei seguenti processi:

    • Bronchite cronica dovuta al fumo, tosse con espettorato di colore marrone o giallo.
    • La silicosi è accompagnata da tosse improduttiva.
    • L'asma bronchiale procede con tosse, scarico mucoso, espettorato viscoso.
    • Angina pectoris, infarto miocardico, che si verificano con ristagno di sangue nel circolo ristretto di circolazione sanguigna.
    • Il pneumotorace provoca forti dolori al petto, paura della morte, tosse secca.

    Durante un'infezione respiratoria, laringite e altre malattie, accompagnate da gravi attacchi, i polmoni fanno male dopo aver tossito.

    Dolore al polmone sinistro, dolore al polmone destro

    Un sintomo localizzato può verificarsi in entrambe le infezioni e in altri processi. Il quadro clinico, che è più pronunciato a sinistra, indica problemi cardiaci. In questo caso, il dolore dà nel braccio, l'orecchio a sinistra.

    Pleurite, polmonite focale, ascesso polmonare, tubercolosi, cancro hanno una lesione unilaterale. In questo caso, il lato sinistro o destro rimarrà indietro quando inspirando da uno sano, respiro sibilante o indebolimento della respirazione può essere sentito sopra la superficie dei polmoni.

    Un acuto sintomo unilaterale parla di pneumotorace, rottura di una cisti.

    Dolore polmonare e febbre

    Se la temperatura aumenta quando si tossisce, il paziente ha uno dei processi infiammatori acuti: polmonite, pleurite, tracheite, bronchite. In questo caso, il segno del termometro può salire a 39-40 ° C.

    Le malattie sono accompagnate da sintomi di intossicazione:

    1. Debolezza, stanchezza, sonnolenza.
    2. Mal di testa, vertigini.
    3. Dolore agli occhi, muscoli, articolazioni.
    4. Mucose secche.
    5. Pallore.

    Il cancro del polmone, la tubercolosi sono accompagnati da febbre di basso grado, che il paziente potrebbe non notare.

    Dolore al polmone

    La ragione dello sviluppo del sintomo è rilevata da una clinica concomitante, poiché la sensazione dolorosa del torace non è un segno patognomonico, quindi non viene mai diagnosticata.

    Tutte le malattie possono essere suddivise in pericolose per la vita e non pericolose. Ad esempio, l'infezione respiratoria, la tracheite, la bronchite non appartengono a condizioni potenzialmente letali. Polmonite, pleurite, tubercolosi, malattie cardiache, cancro, silicosi devono essere trattati sotto la supervisione obbligatoria di un medico, test, radiografie.

    Infezioni respiratorie

    Le infezioni virali colpiscono la mucosa della trachea, i bronchi. Di conseguenza, si sviluppa un'infiammazione, che è accompagnata da tosse secca, edema e dolore. Gli attacchi di tosse possono essere molto forti, quindi la cellula del petto si ferirà dopo di loro a causa del sovraccarico dei muscoli intercostali. L'infezione virale è caratterizzata da febbre, una sindrome da intossicazione pronunciata. La malattia di solito scompare in 5-7 giorni.

    Se l'escreato appare, si può sospettare un'infezione batterica.

    bronchite

    Nella bronchite, oltre al dolore polmonare, si osservano i seguenti sintomi:

    • La tosse durante l'insorgenza della malattia è secca, e nell'altezza è umida con espettorato purulento.
    • Aumento della temperatura corporea fino a 38-39 ° C.
    • Sonagli di varie sonorità.

    La bronchite è causata da virus, batteri, fumo, rischi professionali.

    tracheiti

    La lesione tracheale si verifica con la comparsa di una tosse secca e dolorosa. Gli attacchi si verificano quando si respira aria fredda o calda, si ride, si parla. Mentre la malattia progredisce, la tosse si bagna. Il paziente è preoccupato per la febbre, il dolore al petto.

    Se il paziente ha mal di gola, una voce roca, spasmi durante la respirazione, quindi la tracheite procede insieme alla laringite.

    Asma bronchiale

    Il dolore insorge dopo un attacco di broncospasmo, che si sviluppa dopo l'inalazione di un allergene, esercizio fisico o esposizione ad altri fattori scatenanti.

    La malattia è accompagnata da uno spasmo dei bronchi, a seguito del quale si verifica un disturbo espiratorio. Dopo aver usato droghe per alleviare un attacco, inizia la secrezione viscosa dell'espettorato.

    pleurite

    Il processo è caratterizzato dalla presenza di fluido tra le foglie della pleura o infiammazione secca. Il paziente è preoccupato per una tosse secca, poiché i recettori della pleura sono irritati, la temperatura corporea aumenta, il dolore durante la respirazione. Il sollievo della condizione si verifica quando il paziente è dalla parte del paziente, poiché l'escursione toracica è limitata.

    pneumotorace

    L'aria nella cavità pleurica porta al collasso del polmone, con conseguente scambio di gas disturbato, si sviluppa mancanza di respiro. C'è un'irritazione del dolore, i recettori della tosse. I sintomi sono aggravati dall'inalazione di aria. I pazienti hanno paura della morte, di aspetto pallido.

    Malattie del sistema cardiovascolare

    Di solito, con angina o infarto miocardico, il paziente ha una lunga storia della patologia del cuore, vasi sanguigni. Il dolore può fluire con la tosse, il gorgoglio durante la respirazione, lo scarico di sputo, espettorato rosa. I sintomi suggeriscono un edema polmonare acuto cardiogeno.

    Nei pazienti con asma cardiaco cronico, i polmoni possono ferire senza febbre e tosse. I sintomi saranno tosse, mancanza di respiro, che passa stando seduti e peggio sdraiati.

    tubercolosi

    L'infezione si manifesta con una condizione di subfebio lungo, tosse, sudorazione notturna, dolore, intossicazione. Se la tubercolosi si trasforma in una forma aperta, può comparire una tosse produttiva, peggiorando le condizioni generali. La malattia è caratterizzata da cavità - cavità formate dalla rottura del tessuto polmonare. Nello stesso momento hemoptysis, l'espettorato abbondante sarà osservato.

    polmonite

    L'infiammazione dei polmoni è caratterizzata dai seguenti sintomi:

    • Dolore al polmone
    • Tosse con espettorato purulento.
    • Aumentare il numero di movimenti respiratori.
    • Febbre.
    • Intossicazione.

    La diagnosi viene effettuata solo dopo l'esame radiografico.

    Una complicazione dell'infiammazione è un ascesso - una cavità piena di pus. Quando scoppia un ascesso, si manifesta espettorazione dell'espettorato a bocca piena, diminuzione di tutti i sintomi di intossicazione, sollievo dal dolore.

    Tumori del cancro

    Il cancro del polmone cresce a lungo, ma causa anche la comparsa di sintomi in ritardo. La maggior parte dei sintomi allarmanti:

    • Dolore al petto, solitamente unilaterale.
    • Tosse o tosse secca.
    • Emottisi o emorragia polmonare.
    • Condizioni subfebrilari
    • Leucocitosi, anemia, trombocitopenia.
    • Perdita di peso negli ultimi mesi di 5 kg o più.
    • Linfonodi ingrossati sopra, succlavia, ascellare.
    • Sintomi neurologici.

    Il cancro è più comune nei fumatori con esperienza, soprattutto negli uomini.

    silicosi

    La malattia è caratterizzata dall'accumulo di polvere leggera di silicio, che porta ai seguenti sintomi:

    • Mancanza di aria, soffocamento, mancanza di respiro.
    • Tosse non produttiva
    • Dolore al petto

    I pazienti possono essere preoccupati per l'espettorazione dell'espettorato se è attaccata l'infiammazione dei bronchi.

    diagnostica

    Una radiografia degli organi del torace viene presa per identificare la causa del dolore. Questo studio è screening, spesso pone fine, in quanto può escludere o confermare le seguenti malattie:

    • Polmonite.
    • Tubercolosi.
    • Cancro ai polmoni
    • Pleurite.
    • Pneumotorace.
    • Fratture o costole fratturate
    • Silicosi.

    Nell'implementazione della radiografia della colonna vertebrale si può sospettare osteocondrosi, ernia.

    Se il paziente ha una storia cardiovascolare complicata, età avanzata, una diagnosi accertata di malattia coronarica, viene preso un elettrocardiogramma per escludere l'infarto del miocardio.

    L'asma bronchiale si differenzia dalla bronchite cronica usando uno spirogramma.

    Le tecniche diagnostiche ausiliarie sono:

    1. Esaminare l'espettorato se tossisce.
    2. Scansione ad ultrasuoni dei seni pleurici, cuore.
    3. TAC - tomografia computerizzata.
    4. Risonanza magnetica.

    Cosa fare e come trattare se i tuoi polmoni tossiscono?

    Qualsiasi infezione con toracalgia deve essere trattata con farmaci antibatterici, se il sintomo è acuto e pronunciato. La gravità degli attacchi indica l'intensità dell'infiammazione. Tracheite, bronchite e polmonite non complicata sono trattati in regime ambulatoriale con preparazioni per compresse. La severa polmonite, la tubercolosi, la pleurite richiedono necessariamente il ricovero in ospedale. È consentito assumere farmaci antinfiammatori non steroidei in questo processo per ridurre il dolore e ridurre la temperatura.

    Violazione della radice, nevralgia intercostale, lesioni, fratture sono anche trattati con antidolorifici. Assegnato agli inibitori della COX-2, che non influenzano la mucosa gastrica.

    I nitrati sono usati per ridurre il dolore al cuore. Con un attacco di cuore vengono somministrati analgesici narcotici, come nella fase avanzata del cancro del polmone.

    La puntura della cavità pleurica con pompaggio di liquido, l'aria contribuirà a ridurre il dolore nel pneumotorace, la pleurite da versamento.

    Il trattamento del dolore nei polmoni a casa ricette popolari è inaccettabile. L'eccezione sono le sensazioni spiacevoli dopo lunghi attacchi sullo sfondo di un'infezione respiratoria, che vengono fermati dall'inalazione, inumidendo l'aria, prendendo sciroppo espettorante.

    Quale dottore hai per il dolore ai polmoni?

    In caso di dolore acuto che procede con tosse, febbre o senza di loro, è necessario contattare un'ambulanza. I medici suggeriranno la causa, saranno portati all'ospedale necessario. Nei processi infiammatori, questo sarà un reparto terapeutico o infettivo. Con pneumotorace - chirurgico. A causa di lesioni o fratture costali - traumatologiche.

    La tubercolosi è trattata da un neurologo, oncologo, oncologo, silicosi, patologo occupazionale, osteocondrosi e nevralgia intercostale. Cardiologo si occupa di malattie del cuore e dei vasi, e cardioreanimatologo con infarto del miocardio.

    È importante! Con un dolore debole e doloroso dei polmoni, è meglio contattare il medico di famiglia o il medico generico locale.

    Quali test possono prescrivere i medici per il dolore ai polmoni?

    Gli standard sono esami del sangue clinici, urina. Le analisi aiutano a determinare il livello dei leucociti, sulla base del quale è possibile giudicare il processo infiammatorio o meno. Con qualsiasi infezione ci sarà un aumento moderato dei leucociti. Nel cancro del polmone c'è una leucocitosi pronunciata, una diminuzione del livello di emoglobina. Marcatori tumorali specifici: CEA, NSE, Cyfra-21-1.

    Il test delle urine non è specifico per determinare la causa del dolore.

    La ricerca biochimica viene effettuata per determinare il livello di troponina - proteine ​​che aumentano durante l'infarto miocardico.

    La diagnosi citologica e batterica dell'espettorato aiuterà a rilevare la tubercolosi, la polmonite e il cancro.

    Prevenzione della malattia polmonare

    La conformità con le seguenti misure aiuterà a prevenire il dolore al petto:

    • Smettere di fumare
    • Fluorografia annuale.
    • Cibo con un alto contenuto di alimenti vegetali, con ridotto consumo di grassi, sale.
    • Umidificazione dell'aria
    • Risciacquare il naso, gola con soluzione salina durante le infezioni.
    • Conformità obbligatoria con le raccomandazioni del medico.
    • Camminando all'aria aperta.
    • Quantità sufficiente di acqua consumata, fino a 2 litri al giorno.
    • Sollievo di alta pressione.
    • Carica regolare per almeno 30 minuti al giorno.

    conclusione

    Il disagio nelle vie aeree inferiori richiede un esame aggiuntivo, una determinazione precisa della causa della patologia e la scelta di una terapia adeguata. Una visita tempestiva al medico aiuta a prevenire un declino della qualità della vita, della disabilità e, a volte, della morte. A questo proposito, i medici non consigliano il trattamento a casa in presenza di sintomi.