Cosa può dire la temperatura nell'infiammazione dei polmoni nei bambini?

La reazione naturale del corpo a qualsiasi infiammazione è un aumento della temperatura corporea, e la polmonite è anche accompagnata da questo fenomeno. Questo processo comporta molti pericoli per gli adulti, ma la temperatura della polmonite nei bambini è un sintomo ancora più pericoloso che richiede particolare attenzione.

Un aumento della temperatura corporea in un bambino indica che il corpo è entrato nella lotta contro l'infezione, ma è impossibile fare affidamento esclusivamente sulle risorse del corpo del bambino, poiché la polmonite è causata da un gruppo di microrganismi molto persistenti pericolosi per la salute.

Nel momento in cui la temperatura del bambino aumenta, viene prodotta una proteina speciale - l'interferone, che distrugge i batteri virali, ma questa proteina non può farcela senza l'aiuto di un gruppo di farmaci.

Ci sono molti fattori che una madre deve sapere quando guarda un termometro. Gli errori commessi quando si ha a che fare con numeri alti su un termometro possono portare a conseguenze molto gravi. La polmonite è una malattia pericolosa a cui non può essere permesso di fare il suo corso, e progredisce molto rapidamente, il che può provocare la rottura di altri organi e sistemi.

Tipi di temperatura con polmonite

L'infiammazione dei polmoni in un bambino è spesso accompagnata da un forte aumento della temperatura, ma ci sono anche situazioni in cui si osservano numeri su un termometro fino a 38 gradi. Qualunque sia il quadro clinico dello sviluppo della malattia, è importante sapere che ogni segno sul termometro può mostrare il grado di danno al corpo.

Sulla base di quale temperatura nella polmonite abbia avuto origine in un bambino, possiamo concludere su come il corpo ha reagito alla malattia e su quale gruppo di batteri lo ha causato.

In rari casi, la malattia non è accompagnata da febbre e può essere rilevata solo su una radiografia. Tali casi sono considerati i più difficili perché la malattia non si manifesta, mentre colpisce attivamente i polmoni, il tratto respiratorio e il cuore.

Se un bambino ha una respirazione rapida, tosse prolungata o difficoltà a respirare, dovresti consultare un medico e fare una foto.

Questa malattia nei bambini è accompagnata da due tipi di febbre, che sono convenzionalmente distinte per colori:

Il primo è più pericoloso, con il suo raffreddamento degli arti e una diminuzione del turgore, che indica uno spasmo dei vasi sanguigni, che può portare all'epilessia e ai disturbi respiratori.

Questo quadro clinico suggerisce che la malattia sta vincendo e ha urgente bisogno di aiutare attivamente il corpo del bambino.

Se la malattia ha causato una febbre rossa, il corpo del bambino sarà molto caldo in tutte le aree e anche alcuni potrebbero avere arrossamenti, ma in questo caso si può dire che il corpo sta attivamente combattendo contro i batteri patogeni.

Secondo un altro criterio, il calore può essere qualificato come segue:

  1. L'intervallo di 37-38 gradi è di bassa qualità. È la prima "chiamata" che l'infiammazione si sviluppa nel corpo.
  2. L'intervallo di 38-39 gradi è febbrile. Questi numeri indicano che il corpo non può far fronte alla malattia e l'infiammazione sta progredendo attivamente.
  3. Su una scala di 40 gradi e oltre - critica. In questo caso, è necessario consultare immediatamente un medico, perché la malattia inizia a rallentare tutti i processi patogeni nel corpo, che possono portare a gravi conseguenze e persino a convulsioni.

Ogni tipo di febbre richiede un trattamento specifico, che può essere prescritto solo da un medico.

La malattia richiede in ogni caso un trattamento, ma è molto importante monitorare la dinamica dei cambiamenti di temperatura durante il trattamento.

Quanto dura la temperatura e cosa significa?

La durata di un aumento della temperatura corporea in un bambino dipende dal tipo di malattia e dal grado di complessità del quadro clinico. Qui, molto è influenzato da ciò che causa lo sviluppo della malattia e da quanto velocemente e accuratamente viene scelto il trattamento.

Determinare ciò che la temperatura per ogni caso può essere fondamentale per i medici non sono ancora riusciti. E l'atteggiamento verso l'antipiretico è ambiguo, perché la loro ricezione può rallentare i processi metabolici, piuttosto che peggiorare il processo di guarigione.

Ma allo stesso tempo, a volte è impossibile fare a meno di questi farmaci, perché la temperatura può influire negativamente sui bambini con malattie vascolari, cardiache e neurologiche.

Spesso la polmonite viene confusa con ARVI poiché inizia tutto con un forte aumento del numero sul termometro di sera, che passa di mattina. Ma per diversi giorni la temperatura sale ancora e rimane fissa a ritmi elevati per un lungo periodo.

La temperatura, a seconda della forma della malattia, può durare per un tempo variabile:

  1. Di norma, temperature superiori a 38 ° C possono durare per circa 3 giorni, e tale reazione è considerata normale, parla dello sviluppo della polmonite batterica. In questo caso viene prescritto un trattamento antibiotico, che dà rapidamente risultati positivi.
  2. Una temperatura di 37-38 ° C può rimanere per diverse settimane, e parla di polmonite lobare, che si manifesta come infiammazione persistente, che è difficile da identificare. Ma richiede un trattamento speciale sin dal primo giorno di manifestazione.
  3. Le fluttuazioni di temperatura per diverse settimane sono anche indicative dello sviluppo dell'infiammazione nel tessuto polmonare in una forma complessa.
  4. Le temperature superiori a 39 gradi non possono resistere per più di qualche ora, perché in questo momento il corpo include tutte le riserve nascoste e questo processo non può essere ritardato.

Anche se la terapia è prescritta in tempo, e ha immediatamente iniziato a dare un risultato positivo, il trattamento non può essere annullato, può portare alla ripresa della malattia, inoltre, può mutare in una forma più complessa.

La temperatura può riprendere dopo il trattamento nei seguenti casi:

  • se è stato scelto il trattamento sbagliato;
  • le droghe furono cancellate prima del necessario;
  • la polmonite si è diffusa al secondo polmone.

Un tale cambiamento nella salute dovrebbe essere monitorato da un medico, quindi a casa la re-infiammazione non dovrebbe essere trattata. L'infiammazione causata da batteri e funghi può anche essere stratificata, nel qual caso il trattamento dovrebbe essere ancora più complicato e il controllo più completo.

Se la temperatura dopo la polmonite non è passata e dura più di 14 giorni, significa che il processo infiammatorio non viene eliminato. In questi casi, i medici dicono che è necessario cercare una malattia infiammatoria cronica nel tessuto polmonare.

Se il trattamento del 7 ° giorno non dà alcun cambiamento positivo, i medici effettuano ulteriori diagnosi e modificano il trattamento.

Quando e come puoi battere il caldo nei bambini durante la malattia?

È impossibile trattare questa malattia a casa senza la supervisione di un medico, ma la temperatura può manifestarsi all'improvviso, e qui la madre non può sempre ricevere un aiuto urgente e qualificato. In tali casi, è importante sapere cosa fare con numeri diversi sul termometro.

Qui è importante per la madre sapere che un aumento della temperatura in diverse gamme richiede una reazione diversa, ad esempio:

  1. Se la scala del termometro mantiene i numeri nell'intervallo di 37-38 gradi, allora non si dovrebbero somministrare farmaci antipiretici. Questo può portare ad una diminuzione del contenuto di ossigeno nel sangue, che peggiorerà ulteriormente le condizioni del bambino.
  2. Quando il termometro mostrava figure superiori a 38 gradi, ma non hanno ancora raggiunto 39, è desiderabile eliminarlo con l'aiuto di compresse che agiscono localmente, cioè attraverso la pelle.
  3. Molto spesso, la polmonite causa febbre, quando il bambino "riscalda" più di 39 gradi, il che può portare a gravi reazioni del corpo. In questi casi, il bambino deve essere aiutato da farmaci antipiretici e da un gruppo di altri farmaci.

Quindi, se sulla scala il valore non supera i 38 ° C, non è necessario adottare misure per ridurlo. Solo il medico dopo l'esame sarà in grado di prescrivere un trattamento. Ma se la temperatura ha iniziato a salire più in alto, allora è meglio rispondere immediatamente e dare un bambino antipiretico.

Se l'alta temperatura è accompagnata da estremità fredde, deve essere somministrato un antispasmodico, ad esempio, No-silos in combinazione con antipiretici.

Se la febbre aumenta, allora è impossibile dare di nuovo un antipiretico prima di 6 ore, quindi puoi solo provare ad abbassare la temperatura attraverso la pelle, perché i bambini hanno un buon scambio di calore, e questo effetto è efficace.

Per fare questo, è necessario preparare una soluzione di acqua e alcol in un rapporto di 1: 1 e asciugare la fronte con il bambino, area sotto le ascelle e il piede. È anche importante liberare il bambino da tutti i vestiti, fino al pannolino. Se possibile, si raccomanda che il bambino sia nella stanza ventilata, cioè, non ci dovrebbe essere freddo, ma l'aria dovrebbe essere fresca.

Una febbre che non va via per 6 ore viene eliminata nell'ospedale sotto la supervisione del personale medico mediante l'introduzione di iniezioni speciali, ma tali procedure a casa non sono raccomandate. Dopo questa procedura, la temperatura può diminuire in modo significativo e tali drastici cambiamenti dovrebbero avvenire solo sotto la supervisione di specialisti.

In ogni caso, una visita tempestiva al medico aiuterà a fermare l'infiammazione nel tessuto polmonare e minimizzare i rischi di complicanze.

Come riconoscere i sintomi della polmonite nei bambini con febbre

La mortalità infantile per polmonite nel 2015 è stata pari a 920.136 casi e questa malattia ha preso uno dei primi posti tra le cause infettive. Allo stesso tempo, la statistica afferma che tra i bambini sotto i 5 anni, la polmonite rappresenta il 15% della mortalità. Nella maggior parte dei casi, la vera causa è il decorso latente della malattia e il ritardo inaccettabile nei termini del trattamento.

Definizione della malattia

L'organo respiratorio principale della persona è i polmoni, dove l'ossigeno viene assorbito nel flusso sanguigno e da dove viene rimosso l'anidride carbonica. Questo accade negli alveoli - i sacchi più piccoli alle estremità dei bronchioli, ramificazione dei bronchi. Gli alveoli sono trafitti da numerosi capillari che forniscono sangue ai polmoni. È il sangue che è lo spedizioniere indispensabile che è responsabile della normale alimentazione di tutti i tessuti e gli organi.

Tuttavia, la funzione polmonare non è solo lo scambio di gas. Attraverso i polmoni, le tossine, i prodotti di decomposizione, che si formano quando si verificano processi infiammatori o malattie infettive nel corpo, possono essere eliminati. In caso di lesioni, interventi chirurgici, intossicazione alimentare, freddo, i polmoni, insieme al tratto gastrointestinale, fegato, reni, pelle, ricevono un carico aggiuntivo, che porta inevitabilmente a una diminuzione dell'immunità.

Di conseguenza, i fluidi, e persino il pus, iniziano ad accumularsi negli alveoli, il che porta all'interruzione dello scambio gassoso e alla diffusione dell'infiammazione nelle aree adiacenti.

Nella maggior parte dei casi, la polmonite nei bambini inizia sullo sfondo di un trattamento scorretto o interrotto di SARS e infezioni respiratorie acute. Come una malattia primaria, la polmonite si verifica molto raramente ed è associata, di regola, con grave ipotermia, che la maggior parte dei genitori non sperimenta mai.

motivi

La polmonite è una malattia infettiva acuta che può essere causata da batteri, virus, funghi. Vi sono casi di infezioni miste, quando i funghi si uniscono ai batteri o si sviluppa una lesione batterica sullo sfondo dell'infezione virale.

Negli ultimi decenni, l'aggressività delle infezioni virali è aumentata in modo significativo, che può essere dovuto alla maggiore resistenza dei microrganismi e alla loro immunità agli agenti antivirali e antibatterici. Di conseguenza, il trattamento non dà un effetto rapido e stabile, che è irto di insorgenza di complicanze.

Lo sviluppo della polmonite nell'introduzione dell'agente patogeno è accompagnato dai seguenti fattori:

  • Precedente trasferito ARVI o ORZ,
  • Ipotermia generale
  • Ingestione nei polmoni di un corpo estraneo (vomito, latte materno, cibo, ecc.)
  • Rachitismo, cardiopatia congenita,
  • Bassa immunità
  • Stress costante

La polmonite può essere congenita (citomegalovirus, micoplasma) e trasmessa durante il parto (clamidia, Escherichia coli, Klebsiella) e anche essere il risultato di un'infezione ospedaliera. In questo caso, la malattia inizia a comparire il 6 ° giorno o 14 giorni dopo la nascita.

sintomi

Dopo il trattamento di un bambino per un raffreddore o un'infezione virale (o durante una malattia), può verificarsi una condizione quando non vi è alcun miglioramento per diversi giorni. In questo caso, i genitori possono sospettare lo sviluppo di polmonite a causa dei seguenti sintomi:

  • Dopo aver sofferto la malattia, c'è un aumento della temperatura e un aumento della tosse,
  • Il bambino è in uno stato pigro, ha uno scarso appetito e dorme - entro una settimana dalla fine del trattamento,
  • Grave tosse e mancanza di respiro. In uno stato rilassato, un bambino in buona salute fa 25-30 respiri all'età di 1-3 anni e 25 - in 4-6 anni. Con la polmonite, la respirazione del bambino diventa più veloce,
  • Il processo infiammatorio nei polmoni interrompe lo scambio di gas, quindi, un segno obbligatorio - pallore della pelle,
  • Un bambino non può fare un respiro profondo - tutti i tentativi finiscono con attacchi di tosse,
  • L'incapacità di abbassare la temperatura anche con forti farmaci antipiretici.

Un bambino piccolo (fino a un anno) diventa apatico e letargico o molto lunatico durante lo sviluppo del processo infiammatorio. La temperatura di questi bambini non è un indicatore stabile, ma il pallore e persino la cianosi del triangolo naso-labiale, specialmente durante l'alimentazione, è un sicuro segno di polmonite. In questo caso, il pallore della pelle può diffondersi a tutto il corpo.

Mentre il processo progredisce, il bambino può sperimentare una contrazione della pelle sotto le costole, sul lato del polmone interessato o su entrambi i lati, con infiammazione bilaterale.

Per quanto riguarda i bambini più grandi, un indicatore importante è la frequenza respiratoria: fino a 2 mesi - la frequenza a 50 respiri, da 2 a 12 mesi - 25-40. Quando questi parametri vengono superati e la presenza di una forte tosse, con i sintomi rimanenti, il bambino ha bisogno di assistenza medica urgente.

Possibili complicazioni

Nella polmonite infantile è difficile da riconoscere a causa della gravità eccessiva dei sintomi di intossicazione generale sopra i cambiamenti patologici nei polmoni. Pertanto, indipendentemente, senza studi speciali, determinare l'insorgenza della malattia è problematico.

A causa di un trattamento scorretto o tardivo, possono verificarsi complicazioni di natura sia polmonare che generale:

  • Pleurite essudativa - accumulo di essudato infiammatorio tra i fogli pleurici. Trattamento - puntura pleurica,
  • La pleurite adesiva è un ispessimento della pleura, che può causare una ridotta ventilazione polmonare. Per scopi terapeutici, viene eseguita la chirurgia addominale,
  • L'empiema della pleura è un processo infiammatorio purulento nei fogli pleurici, caratterizzato da segni di grave intossicazione, fino alla perdita di coscienza. Per eliminare la patologia viene effettuata la terapia antibiotica
  • Sepsi - infezione del sangue che porta l'infezione in tutto il corpo. Nell'infanzia incurabile, la mortalità da essa è del 100%,
  • Sindrome di Asthenic - uno stato di apatia, apatia, caratterizzata da una diminuzione in appetito e attività motrice. Di norma, passa senza conseguenze
  • Diuresi ritardata - una violazione della minzione normale, che viene trattata con farmaci.

Nel trattamento della polmonite, è molto importante completare il processo di trattamento per evitare il verificarsi di gravi conseguenze. In nessun caso il trattamento deve essere interrotto, anche se i sintomi sono completamente scomparsi. Solo l'esatta esecuzione di tutte le raccomandazioni mediche può prevenire il ripetersi della malattia o lo sviluppo di complicanze.

trattamento

Se si identificano sintomi simili all'infiammazione dei polmoni, è necessario chiamare con urgenza un medico o un'ambulanza, dopodiché è obbligatorio sottoporsi a una radiografia del torace.

Poiché è possibile assegnare misure di diagnostica aggiuntiva:

  • Studi batteriologici sul muco dal naso e dalla gola,
  • Coltura dell'espettorato batteriologico,
  • Analisi del sangue biochimica,
  • Metodi di rilevazione ELISA e PCR per agenti patogeni intracellulari,
  • Pulsossimetria

In caso di ambiguità nella diagnosi nei casi gravi, vengono effettuate ulteriori consultazioni con un pneumologo, un fisiologo, una tomografia computerizzata, una fibrobronchoscopia e altri studi necessari.

Terapia farmacologica

Il trattamento della polmonite nei bambini a casa è possibile solo con assoluta garanzia che i genitori rispettino tutte le raccomandazioni di un medico e un adeguato livello di igiene. Se il bambino ha già tre anni, in caso di malattia lieve, nessun segno di grave intossicazione e insufficienza respiratoria, il medico può rifiutare l'ospedalizzazione del bambino.

Tuttavia, con lo sviluppo di sintomi gravi con un decorso complicato della malattia, è richiesto un trattamento ospedaliero obbligatorio, sotto la supervisione continua dei medici. Il ricovero in ospedale di bambini fino a 3 anni è effettuato in ogni caso.

Il trattamento principale per la polmonite batterica è la terapia antibiotica, in cui possono essere utilizzati i seguenti farmaci:

  • Penicilline: amoxicillina, ampicillina, oxacillina. Efficace nel rilevare la microflora pneumococcica e gram-negativa,
  • Cefalosporine: Ceftriaxone, Cefixime, Cefazolin. Utilizzato nelle fasi iniziali della malattia,
  • Macrolidi: Sumamed, Azithromycin. Utilizzato come parte di un trattamento complesso,
  • Aminoglicosidi: solfato di gentamicina. Utilizzato in caso di insensibilità di pneumococco ad ampicillina,
  • I fluorochinoloni sono usati nel trattamento di bambini di età superiore ai 12 anni e derivati ​​del metronidazolo nella malattia grave.

Oltre al trattamento principale, la nomina di agenti sintomatici (antipiretici, mucolitici, antidolorifici, antistaminici), fisioterapia, elettroforesi.

È obbligatorio svolgere attività generali:

  • Riposo a letto per il periodo di febbre,
  • Airing regolare e pulizia a umido,
  • Garantire un regime di bere potenziato per eliminare gli effetti dell'intossicazione,
  • Cibo leggero, ma a pieno titolo e vitaminizzato.

Durante il periodo di recupero, si svolgono attività ricreative: passeggiate all'aria aperta, cocktail di ossigeno, massaggio al torace, esercizio terapeutico. Durante l'anno successivo alla malattia, il bambino è sotto speciale controllo presso il pediatra distrettuale, vengono regolarmente condotte analisi del sangue ed esami da parte di un immunologo, pneumologo, allergologo e otorinolaringoiatra.

In caso di recidiva della malattia, vengono condotti studi sul tema delle anomalie respiratorie, stati di immunodeficienza e malattie ereditarie.

Rimedi popolari

Certo, è impossibile curare la polmonite con i farmaci secondo le ricette popolari, ma è possibile utilizzare più di una prescrizione della "nonna" come rimedio sintomatico aggiuntivo:

  • Il succo di cavolo fresco a metà con miele viene dato un cucchiaio 3-4 volte al giorno come espettorante,
  • Il succo di ravanello nero e cipolle ha la stessa proprietà - solo loro dovrebbero essere somministrati per 1 cucchiaino. con una forte tosse secca,
  • Comprimere dalle foglie fresche della piantaggine mettere il bambino di notte, pre-riscaldandoli a temperatura ambiente e avvolgendo un asciugamano caldo,
  • Germogli di pino (1 cucchiaino.) Versare un bicchiere di acqua bollente, insistere, aggiungere 1 cucchiaino. miele e dai da bere al bambino durante il giorno,
  • Una miscela di un bicchiere di miele e una foglia di aloe frantumata viene fatto bollire in un bagno d'acqua per 2,5 ore, quindi filtrato e dato al bambino da 1 cucchiaino. tre volte al giorno.

Se vuoi curare il tuo bambino con rimedi casalinghi, assicurati di consultare il tuo medico - anche nella fase di recupero, qualsiasi medicinale secondo la ricetta popolare può avere un effetto inaspettato, e con la polmonite qualsiasi sorpresa è inaccettabile.

prevenzione

La prevenzione delle malattie dipende in gran parte dalla tempestività delle misure preventive:

  • Vaccinazione contro il morbillo, la pertosse, il pneumococco, ecc.,
  • Allattamento al seno e alimentazione nei periodi successivi,
  • Monitoraggio costante del livello di immunità del bambino e implementazione di misure per rafforzarlo: indurimento, sport, terapia vitaminica,
  • Trattamento di raffreddori e malattie virali nei primissimi termini, l'eliminazione nel corpo del bambino di qualsiasi focolaio di infiammazione,
  • Proteggere il bambino dai pazienti infetti, l'osservanza obbligatoria delle norme di igiene personale.

risultati

La polmonite è una malattia infettiva e, come ogni infezione, può essere limitata nella distribuzione. La cosa principale è non dimenticare le vie della sua penetrazione e i fattori che provocano l'emergenza.

Tuttavia, al minimo sospetto di polmonite, non dimenticare che a volte il più breve ritardo nell'andare dal medico può avere gravi conseguenze per la salute del bambino. Monitora attentamente le condizioni del bambino e presta la massima attenzione al rafforzamento della sua immunità - con questo puoi proteggerlo dalla maggior parte delle malattie, e non solo contagioso.

La tonsillite nei bambini può anche provocare lo sviluppo di polmonite. Pertanto, non dimenticare che il mal di gola dei bambini risponde bene al trattamento con rimedi popolari. Ma in questo caso, agisce come terapia adiuvante. Ci sono un certo numero di medicine volte a combattere la tonsillite da bambini.

Qual è la temperatura nei bambini con polmonite e cosa fare in caso di calore?

La malattia polmonare è una malattia abbastanza imprevedibile, con lo sviluppo del quale è possibile osservare un quadro clinico diversificato. Malattia, natura spesso contagiosa con una rotta severa. La temperatura della polmonite nei bambini aumenta nettamente e ad alti livelli, ma non è il sintomo principale della malattia, come molti genitori credono. Questo porta al trattamento sbagliato.

Punti salienti della malattia

Per la polmonite è caratterizzata come manifestazione indipendente e sotto forma di complicazioni dopo raffreddore o influenza. Quando c'è una diagnosi di malattia respiratoria in un neonato, i motivi possono essere diversi. Inizialmente, potrebbe trattarsi di un'infezione che la madre ha trasmesso al bambino o che è stata ricevuta a causa di un organismo debole nei primi giorni di vita.

Per un bambino del genere, la gamma di rischi per la vita è molto più ampia di quella per la più vecchia. Poiché l'auto-trattamento è proibito, c'è una maggiore probabilità di complicazioni.

I sintomi della malattia nel bambino hanno le loro caratteristiche. La progressione della malattia può essere prevista con una serie di cambiamenti nel benessere.

febbre

C'è un aumento della temperatura di oltre 38 gradi. Non va fuori strada quando si usano farmaci antipiretici.

Spesso può essere 37,5 gradi, più riguarda i bambini piccoli. Tuttavia, il bambino ha tutti i sintomi dell'avvelenamento.

  1. Debolezza nel corpo.
  2. Aumento della sudorazione.
  3. Nessun appetito

Un bambino piccolo può non avere la febbre con la polmonite, ha scarsa termoregolazione e immunità immatura.

respiro

Respirazione superficiale con maggiore frequenza.

  1. Neonati fino a 2 mesi - 60 respiri al minuto.
  2. Bambini sotto 1 anno - 50 respiri.
  3. I bambini di età superiore a un anno - 40 respiri al minuto.

Spesso puoi vedere che il bambino cade involontariamente dalla parte malata. Se la spogli, durante la respirazione dal lato dell'organo interessato, puoi notare che la pelle è tra le costole e un lato del torace è in ritardo nella respirazione. Il ritmo respiratorio del bambino può essere disturbato, è possibile interrompere la respirazione periodicamente, cambiando la profondità, la frequenza della respirazione.

Nei bambini con mancanza di respiro, ci sono cenni alla testa in tempo con il respiro. È difficile per un bambino disegnare labbra, gonfiare le guance. Succede, la schiuma viene rilasciata dalla cavità orale, il passaggio nasale.

Polmonite atipica

La malattia, che è causata da micoplasma, la clamidia ha una differenza in quanto la malattia appare prima come una malattia fredda con la comparsa di tosse secca, naso che cola, mal di gola. La presenza di mancanza di respiro e alta temperatura indica una manifestazione della malattia.

tosse

Poiché la gola è prima dolente, si verifica un riflesso della tosse. Poi si addormenta in modo secco e doloroso, aggravato durante il pianto del bambino. Dopo un po ', si forma una tosse umida.

Comportamento del paziente

Con questa malattia, i bambini sono capricciosi, piagnucolosi, letargici. Hanno un disturbo del sonno, nessun appetito, vomito, diarrea. Per i bambini tendono a rigurgitare e rigettare il latte materno.

Che febbre al disturbo?

Di fronte all'infiammazione degli organi respiratori di un bambino, ciascun genitore è interessato a quale temperatura è normale nella polmonite. Una risposta inequivocabile non esiste, a causa delle caratteristiche individuali di ciascun organismo. Certo, ci sono degli indicatori che sono più comuni, ma la situazione è ancora diversa.

La temperatura normale è considerata se il suo indice è 37,7-38 gradi. Dura per 2 settimane. L'alzata può essere vista di sera. Al mattino, la temperatura si stabilizza.

È possibile aumentare l'indicatore a 39-40 gradi. Questo indica una debole funzione difensiva del corpo del bambino, il processo di infiammazione è piuttosto complicato. Il calore può durare 2 giorni o 2 settimane. Tutto dipende dall'immunità, per quanto tempo il corpo batterà il virus.

La temperatura deve essere costantemente monitorata, poiché il processo di guarigione dipende da esso.

Tipi di temperatura

Con l'infiammazione, la febbre è divisa in 2 tipi:

Febbre bianca

Nella febbre bianca, si verificano i seguenti sintomi:

  • la pelle è fredda;
  • pelle secca;
  • significativa riduzione del turgore.

Questi segni compaiono quando lo spasmo vascolare della pelle, si restringono, la circolazione del sangue e il trasferimento di calore peggiorano.

Febbre rossa

Quando la febbre è rossa, il bambino ha i seguenti sintomi:

  • pelle calda;
  • alcune aree della pelle diventano rosse.

I segni indicano dilatazione vascolare, aumento del flusso sanguigno.

Inoltre, la febbre è classificata in specie in base a un aumento della temperatura.

Subfebrale (37-38 gradi)

Questa temperatura si verifica sullo sfondo dell'infiammazione, se esposta al corpo di sostanze tossiche. Se dopo il trattamento l'indice non è migliorato, è necessaria una diagnosi aggiuntiva. Molti casi mostrano la presenza di infiammazione cronica. Sullo sfondo di uno scarso trattamento, è possibile che si ripresenti la malattia.

Non è consigliabile torcerlo se il bambino non ha respiro corto. Con questo indicatore, il corpo sta combattendo contro le infezioni. Se aumenti il ​​tasso, dovrai assumere medicinali che abbassino la febbre.

Febrile (38-39 gradi)

Questo aumento indica un forte processo infiammatorio e l'esaurimento delle riserve corporee. La temperatura è deviata con farmaci antipiretici.

Temperatura critica (39-41 gradi)

In questa fase, il corpo è esaurito. È necessario un aiuto immediato. I bambini che allattano al seno possono avere convulsioni, che è un grave pericolo ed è irto del verificarsi di epilessia.

Succede che è impossibile abbassare completamente la temperatura, ritorna sempre. Quindi applicare forti farmaci antibatterici.

Spesso la temperatura della malattia polmonare aumenta fortemente di sera, al mattino è normale.

La cura della febbre di ogni specie è nominata dal pediatra individualmente.

Quanta febbre è presente?

Lo sviluppo della malattia polmonare, il quadro clinico, la rapidità con cui il paziente si riprende dipende dalle caratteristiche individuali del corpo del bambino.

Nella fase della comparsa della malattia, la temperatura nei bambini aumenta in modo insignificante, solo la sera fino a 38 gradi. Al mattino, l'indicatore è normale, senza riflettere sullo stato generale di salute. Con un forte sistema immunitario del corpo, questa situazione può essere osservata per 14 giorni. I segni non verranno visualizzati.

Quando la malattia si manifesta a causa di batteri che entrano negli organi, la febbre potrebbe non scomparire per 3 giorni durante la terapia antibiotica.

Nel caso di un trasferimento di infezione ad entrambi gli organi respiratori, la febbre può durare fino a 14 giorni con un indice di 37-38 gradi. È necessaria una diagnosi attenta e dettagliata, poiché l'infezione può diffondersi agli organi vicini.

Ci sono volte in cui la febbre può essere ad alto livello senza essere presa con farmaci antipiretici. Il paziente richiede il ricovero in ospedale. In ospedale, la polmonite è più facile da trattare, dal momento che il paziente è sotto il controllo di specialisti.

A volte una febbre con la malattia non può essere, che porta un pericolo per il bambino. Il genitore può non essere consapevole del fatto che l'infezione si sta gradualmente diffondendo e infettando gli organi.

Se parliamo di quanto può durare una febbre, dovresti prendere in considerazione l'individualità di ciascun organismo. Quando la malattia è causata da più di una causa e i fuochi dell'infiammazione si diffondono oltre i confini dei polmoni, la temperatura può rimanere per 2-3 mesi.

Come sbarazzarsi della temperatura?

La riduzione della temperatura è consentita dopo aver consultato il pediatra. Egli prescriverà i farmaci efficaci necessari. Puoi provare a ridurre il caldo con l'aiuto di metodi popolari.

Ci sono buoni modi per aiutare a ridurre la temperatura, ma dovrebbero essere usati con estrema cautela. Il paziente viene pulito con un asciugamano immerso in acqua a temperatura ambiente. Utilizzato anche per pulire la vodka e l'aceto.

Se il bambino ha la febbre, ha bisogno di sudare bene. Per fare questo, puoi bere tè fatti in casa da lamponi, fiori di tiglio, timo, camomilla. Succo di mirtillo, ribes rosso e succhi di mirtillo rosso aiuteranno anche.

Puoi invitare il paziente a mangiare un pompelmo, 2 arance, mezzo limone e le gocce di temperatura. Grazie alla vitamina C puoi stabilizzare la condizione.

Febbre dopo il recupero

Quando la malattia è guarita, la temperatura non dovrebbe apparire. Con il suo aumento durante il giorno, può indicare che la polmonite non è curata fino alla fine, o l'infiammazione di una natura cronica si sviluppa nei tessuti del polmone.

Quando la malattia è stata causata da diversi agenti patogeni, è necessario eliminare tutti i germi e i virus.

Spesso i genitori si rifiutano di dare al bambino i farmaci prescritti, soprattutto se si tratta di antibiotici, sostenendo che tali farmaci danneggeranno il corpo. Ma in questo caso, gli antibiotici sono indispensabili. La polmonite è in grado di entrare nella forma cronica, e quindi sarà più difficile sconfiggerla.

Lievi aumenti dell'indicatore, osservati per un breve periodo, non comportano pericolo. La temperatura sparirà completamente quando la quantità di pirogeni nel corpo ritorna normale.

La polmonite è una malattia complessa e imprevedibile, quindi è necessario seguire tutti i requisiti di uno specialista e non dedicarsi all'autoterapia, utilizzando solo rimedi popolari. La malattia può peggiorare drammaticamente e il bambino peggiorerà.

Temperatura della polmonite

La temperatura durante la polmonite è comune in questa malattia. Spesso dura per un lungo periodo. La temperatura è il segno principale a cui prestare attenzione. Rappresenta lo stato del corpo, che fa sforzi per sbarazzarsi dei batteri.

Quanto dura la temperatura durante l'infiammazione dei polmoni?

Un numero significativo di pazienti è interessato alla questione di quanta temperatura può essere mantenuta in questa malattia. Inizialmente, l'indicatore non è superiore a 37-38 gradi. Questo indicatore è tipico per la sera. Al mattino, la temperatura corporea è 36,6 gradi.

Se il paziente ha una buona immunità, allora questa situazione sarà osservata per due settimane. Tale condizione è fuorviante per il paziente, quindi c'è un trattamento ritardato. Se la temperatura non scende entro 5-7 giorni, è necessario consultare uno specialista.

La polmonite può avvenire senza un aumento della temperatura corporea, che è molto pericoloso per il corpo. Il paziente non capisce cosa sta succedendo con il suo corpo, quindi inizia a trattare un semplice raffreddore. In questo momento, la malattia è significativamente aggravata. Tali opzioni sono note quando la temperatura sale istantaneamente a 39-40 gradi. Questa situazione può verificarsi un paio di volte a settimana, quindi è necessario sottoporsi a terapia antibiotica.

Qual è la temperatura nella polmonite?

Qual è il tasso normale per la polmonite? Va notato che questo indicatore è individuale, ma nonostante questo ci sono degli indicatori standard. Un indicatore di temperatura valido è 37,7 -38 gradi, che viene tenuto per circa 2 settimane. Il livello massimo si osserva di sera e di notte. Al mattino, gli indicatori sono significativamente migliorati.

A volte con la polmonite, la temperatura può raggiungere 39-40 gradi. Questo suggerisce che il corpo è indebolito, quindi il processo infiammatorio è molto difficile. Questa cifra può essere mantenuta da diversi giorni a diverse settimane. La durata dipende dallo stato del sistema immunitario del corpo e da come il corpo combatte l'infiammazione.

Il paziente deve monitorare sistematicamente la temperatura, poiché l'efficacia della terapia dipende da essa. Quando la polmonite è normale, la temperatura è considerata non superiore a 38 gradi la sera.

Temperatura 37 per polmonite

Con la polmonite, la temperatura di 37 gradi è la norma, specialmente la sera. Lo sviluppo della polmonite richiede diversi giorni, che è caratterizzato da una temperatura di 37 gradi. La maggior parte delle persone non presta attenzione a questo, perché spesso le condizioni generali del corpo non cambiano. Se, oltre alla febbre, c'è tosse, dolore alla gola, la persona procede al trattamento del comune raffreddore, senza implicare una progressiva infiammazione dei polmoni.

La forma di polmonite avviata è difficile da trattare, pertanto la terapia a volte è ritardata e caratterizzata da complicanze. A volte si manifesta una polmonite bilaterale, che può essere fatale. La temperatura della polmonite è un indicatore serio che indica una grave infiammazione.

Temperatura nella polmonite nei bambini

La temperatura nei bambini con polmonite è un indicatore del quale

dovrebbe prestare molta attenzione A differenza dei raffreddori, in cui la temperatura scende al terzo giorno, questo non si verifica con la polmonite. Con questa malattia, la temperatura viene mantenuta a lungo allo stesso livello.

La temperatura può variare, ma non supera i 38 gradi. A volte può salire a 40 gradi, con una diminuzione periodica del tasso. Le gocce di temperatura si verificano a causa dell'uso di antibiotici, che ha un effetto positivo sul corpo del bambino.

Senza prestare attenzione alla temperatura, si può perdere il peggioramento della malattia, a seguito della quale sarà necessaria una terapia seria con l'uso di antibiotici forti. La temperatura del corpo nei bambini deve essere costantemente monitorata per evitare possibili complicazioni.

Temperatura nella polmonite negli adulti

La temperatura durante la polmonite negli adulti non ha peculiarità. I sintomi iniziali della malattia sono debolezza, mal di gola, tosse. Nella fase iniziale, la temperatura non supera i 38 gradi - questo è normale, in quanto il corpo tende a far fronte ai batteri nel corpo. Sfortunatamente, non è in grado di farlo, quindi il processo infiammatorio dovrebbe essere eliminato con antibiotici.

Se la temperatura viene mantenuta per un lungo periodo, vale la pena contattare uno specialista. Alzare la temperatura a 39 - 41 gradi è considerato un momento critico in cui il corpo ha bisogno di cure mediche immediate.

I pazienti possono sperimentare salti di temperatura o la temperatura viene mantenuta per lungo tempo - questo può essere un sintomo di una forma protratta della malattia o di caratteristiche individuali del corpo. È necessario monitorare costantemente la velocità della temperatura corporea.

Quando e come ridurre la temperatura nella polmonite?

Gli esperti dicono che la temperatura dovrebbe essere abbassata nel caso in cui la temperatura corporea superi i 38 gradi. I più efficaci sono i farmaci antipiretici. Se necessario, utilizzare tali mezzi universali:

  • ibuprofene
  • tsitramon
  • aspirina

Per i bambini ci sono speciali farmaci antipiretici. Prima di usare droghe, dovresti familiarizzare con il dosaggio e le controindicazioni indicate nelle istruzioni.

Metodi popolari conosciuti che migliorano le condizioni del paziente. Possono essere utilizzati come mezzo aggiuntivo prima dell'arrivo di uno specialista. Queste procedure non causeranno alcun danno al corpo.

  • Alla sua fronte è di attaccare un asciugamano immerso nell'acqua con l'aggiunta di aceto. Significativamente abbattere il calore non riuscirà, ma le condizioni generali del paziente per migliorare in modo significativo.
  • Il paziente dovrebbe bere il tè con lamponi o infusi a base di erbe. L'uso di liquidi caldi contribuisce a una significativa sudorazione, che si traduce in una diminuzione della temperatura corporea.

Febbre con polmonite

La temperatura durante la polmonite non è significativamente diversa dalla febbre con infezioni respiratorie acute o bronchite. Spesso, non supera i 38 gradi. Ci sono due tipi di febbre: rosso e bianco, a seconda della reazione delle navi. La febbre bianca si manifesta durante lo spasmo dei vasi della pelle: secca, fredda al tatto, ha un turgore ridotto. La febbre rossa si verifica a seguito di vasodilatazione. A seconda della forma di febbre prescritto processo di trattamento. La temperatura del tipo bianco viene eliminata con l'aiuto di acido nicotinico, la papaverina, poiché è considerata maligna. È possibile sbarazzarsi della febbre rossa con farmaci anti-infiammatori, come l'ibuprofene, il paracetamolo, l'aspirina.

Durante la febbre, gli elementi enzimatici del sistema immunitario funzionano più velocemente, il che ha un effetto efficace. Con questa opzione, non è necessario abbassare la temperatura. La lisi della febbre è considerata necessaria perché è causata da tali indicatori: la temperatura supera i 38,5 gradi. Anche un leggero aumento della temperatura provoca gravi intossicazioni.

Qual è la temperatura nella polmonite nei bambini

Home »Polmonite» Qual è la temperatura della polmonite nei bambini?

Qual è la temperatura della polmonite nei bambini?

La maggior parte dei genitori crede erroneamente che la temperatura della polmonite nei bambini sia un fenomeno obbligatorio, che agisce come il sintomo principale della malattia, che dovrebbe essere guidato. E qui sta il loro più grande malinteso, che porta alla falsa strada del trattamento.

La polmonite è una malattia piuttosto imprevedibile, in cui si può osservare un quadro clinico abbastanza diversificato, le cui sottigliezze non sono probabilmente sospettate da un genitore senza una malattia medica speciale.

Come si manifesta la polmonite?

C'è un'opinione secondo cui la polmonite è una malattia che non viene trasmessa da persona a persona, ma viene attivata solo da un agente patogeno.

In parte, questo giudizio può essere accettato se stiamo parlando di una malattia che si verifica in un adulto.

Se la polmonite viene diagnosticata in un neonato, le cause di questo fenomeno possono essere enormi.

Questa può essere un'infezione trasmessa dalla madre o ricevuta da un organismo debole nei primi giorni di vita.

La gamma di potenziali pericoli per un tale bambino è molto più ampia rispetto a quella di un bambino più grande. In questo caso, è severamente vietato ai genitori di trattare il bambino da solo: è troppo probabile che si svilupperanno complicazioni

Riconoscere la polmonite in un bambino più grande, i genitori saranno in grado di autonomamente sulla base di un numero di segni, come ad esempio:

  1. Tosse umida Di solito questo sintomo si osserva nei bambini che soffrono di ARVI. Il miglioramento visibile e la riduzione della tosse di solito si verificano dopo 3-5 giorni e il bambino inizia a migliorare. Se ciò non accade, vale la pena considerare se una normale infezione virale respiratoria acuta si è trasformata in polmonite.
  2. Aumento della temperatura Per un bambino, una temperatura molto elevata è un fenomeno piuttosto atipico, che passa in pochi giorni. Se la temperatura di oltre 38 ° C non scende più di 3 giorni, si consiglia di cercare immediatamente l'aiuto di un istituto medico. In alcuni casi, la polmonite si verifica senza temperatura, ma questo fenomeno è piuttosto un'eccezione che una regola.
  3. Respirazione rapida Più di 40 respiri al minuto - una cifra anormale per i bambini di età compresa tra 1 e 6 anni.
  4. Il deterioramento della condizione generale. Con la polmonite, il bambino può avvertire malessere generale, debolezza e vertigini. A volte c'è persino un completo rifiuto del cibo e il suo rifiuto quasi completo.
  5. Cambia il colore degli arti. Nei casi avanzati, il bambino inizia a girare gli arti blu, specialmente in un attacco di tosse. Portare il bambino allo stato di questa fase, ovviamente, non è necessario, perché è irto di serie complicazioni.

Non notare il deterioramento dello stato del bambino che un buon genitore non può certamente. Tuttavia, l'auto-medicazione non ne vale la pena. Sarebbe più corretto mostrare il bambino a un pediatra che selezionerà un trattamento efficace.

Quanto dura la temperatura?

Il decorso della malattia, il suo quadro clinico e la velocità del recupero dipendono direttamente dalle caratteristiche individuali del corpo di ogni bambino.

Nella fase iniziale dello sviluppo della malattia, la temperatura del bambino può aumentare leggermente e solo la sera. Di mattina, di solito ritorna al suo segno normale, senza intaccare la sua salute generale. Se un bambino ha una forte immunità, questa situazione può essere osservata per un massimo di due settimane. In questo caso, i sintomi di accompagnamento non saranno avvertiti. È anche possibile che la temperatura del bambino sia mantenuta ad un livello estremamente alto, senza subire una diminuzione con l'aiuto delle medicine tradizionali. In questo caso, è consigliabile chiamare un'ambulanza, i cui medici probabilmente aiuteranno a far fronte al problema e offriranno sicuramente il ricovero in ospedale, perché il modo più efficace è quello di trattare la polmonite all'interno delle mura dell'ospedale, sotto la supervisione di specialisti.

Inoltre, la polmonite può svilupparsi gradualmente, senza segni visibili. Tutto inizia con una leggera indisposizione, che aumenta con ogni nuovo giorno. Parallelamente a ciò si verifica un aumento di temperatura, a causa del quale sarà in qualche modo più facile diagnosticare la polmonite.

Una frequente manifestazione caratteristica di questo tipo di malattia può essere mal di testa di natura periodica.

La polmonite è una malattia che colpisce non solo il sistema respiratorio del corpo. C'è un generale indebolimento del sistema immunitario e la distruzione del funzionamento di altri sistemi. La polmonite non curata o curata in modo inappropriato può portare a complicazioni su uno qualsiasi degli organi del corpo fragile di un bambino, portando a conseguenze piuttosto spiacevoli. E per evitare che ciò accada, la salute del bambino dovrebbe essere costantemente monitorata!

I primi segni di polmonite nei bambini e negli adulti

La polmonite è una malattia che ha un'origine infettiva ed è caratterizzata da un'infiammazione del tessuto polmonare in caso di provocare fattori fisici o chimici, quali:

  • Complicazioni dopo malattie virali (influenza, ARVI), batteri atipici (clamidia, micoplasma, legionella)
  • Effetti sul sistema respiratorio di vari agenti chimici - fumi e gas tossici (vedere: Il cloro contenuto nelle sostanze chimiche per uso domestico è pericoloso per la salute)
  • Radiazione radioattiva a cui si unisce l'infezione
  • Processi allergici nei polmoni: tosse allergica, BPCO, asma bronchiale
  • Fattori termici - ipotermia o bruciore delle vie respiratorie
  • L'inalazione di liquidi, cibo o corpi estranei può causare polmonite da aspirazione.

La causa dello sviluppo della polmonite è l'emergere di condizioni favorevoli per la riproduzione di vari batteri patogeni nel tratto respiratorio inferiore. L'agente causale originale della polmonite è un fungo Aspergillus, il colpevole delle morti improvvise e misteriose dei ricercatori nelle piramidi egiziane. I proprietari di pollame o gli amanti dei colombi urbani possono ottenere la polmonite da clamidia.

Oggi, tutta la polmonite è divisa in:

  • fuori dall'ospedale, causato da vari agenti infettivi e non infettivi fuori dalle mura dell'ospedale
  • nosocomiali che causano microbi nosocomiali, spesso molto resistenti al tradizionale trattamento antibatterico.

La frequenza di rilevazione di vari agenti patogeni infettivi in ​​polmonite acquisita in comunità è presentata nella tabella.

Quando si conferma la diagnosi, a seconda del tipo di patogeno, dell'età del paziente, della presenza di malattie concomitanti, viene eseguita una terapia appropriata, nei casi più gravi, il trattamento deve essere eseguito in un ospedale, in forme più lievi di ospedalizzazione per infiammazione del paziente non è richiesto.

I primi segni caratteristici della polmonite, la vastità del processo infiammatorio, lo sviluppo acuto e il pericolo di gravi complicazioni del trattamento tardivo sono le principali ragioni del ricorso urgente della popolazione per l'assistenza medica. Attualmente, un livello abbastanza elevato di sviluppo della medicina, metodi diagnostici migliorati e un vasto elenco di farmaci antibatterici ad ampio spettro hanno ridotto significativamente il tasso di mortalità da polmonite (vedere gli antibiotici per la bronchite).

Tipici primi segni di polmonite negli adulti

Il sintomo principale dello sviluppo dell'infiammazione polmonare è la tosse, di solito è prima secca, intrusiva e persistente (vedi farmaci antitosse, espettoranti per la tosse secca), ma in rari casi, la tosse all'inizio della malattia può essere rara e non forte. Poi, mentre l'infiammazione si sviluppa, la tosse diventa bagnata durante la polmonite con il rilascio di espettorato mucopurulento (giallo-verde).

Qualsiasi malattia virale catarrale non dovrebbe durare più di 7 giorni e un netto peggioramento 4-7 giorni dopo l'insorgenza della SARS o dell'influenza indica l'inizio del processo infiammatorio nel tratto respiratorio inferiore.

La temperatura corporea può essere molto alta fino a 39-40С, e può rimanere subfebrile 37.1-37.5С (con polmonite atipica). Pertanto, anche con una bassa temperatura corporea, tosse, debolezza e altri segni di indisposizione, è imperativo consultare un medico. Il ripetuto salto di temperatura dopo un periodo di luce durante il corso di un'infezione virale dovrebbe allertare.

Se il paziente ha una temperatura molto elevata, uno dei segni della presenza di infiammazione nei polmoni è l'inefficienza dei farmaci antipiretici.

Dolore quando fai un respiro profondo e tossisci. Il polmone stesso non fa male, in quanto è privo di recettori del dolore, ma il coinvolgimento nel processo della pleura, dà una sindrome del dolore pronunciata.

Oltre al raffreddore, il paziente ha mancanza di respiro e pallore della pelle.
Debolezza generale, aumento della sudorazione, brividi, perdita di appetito sono anche caratteristiche dell'intossicazione e dell'inizio del processo infiammatorio nei polmoni.

Se sintomi simili appaiono nel bel mezzo di un raffreddore, o diversi giorni dopo il miglioramento, questi possono essere i primi segni di polmonite. Il paziente deve consultare immediatamente un medico per sottoporsi a un esame completo:

  • Per superare esami del sangue - generali e biochimici
  • Effettuare una radiografia del torace, se necessario, e la tomografia computerizzata
  • Per passare espettorato sulla semina e determinare la sensibilità del patogeno agli antibiotici
  • Per passare espettorato sulla semina e la determinazione microscopica di Mycobacterium tuberculosis

I primi segni principali di polmonite nei bambini

I sintomi della polmonite nei bambini hanno diverse caratteristiche. I genitori attenti possono sospettare lo sviluppo di polmonite nelle seguenti malattie in un bambino:

La temperatura corporea superiore a 38 ° C, che dura oltre tre giorni, non abbattuta dagli agenti antipiretici, può anche essere una temperatura elevata fino a 37,5, specialmente nei bambini piccoli. Allo stesso tempo, si manifestano tutti i segni di intossicazione - debolezza, sudorazione eccessiva, mancanza di appetito. I bambini piccoli (come gli anziani) potrebbero non dare fluttuazioni ad alta temperatura durante l'infiammazione dei polmoni. Ciò è dovuto alla termoregolazione imperfetta e all'immaturità del sistema immunitario.

Osservata rapida respirazione superficiale: nei bambini fino a 2 mesi di età, 60 respiri al minuto, fino a 1 anno, 50 respiri, dopo un anno, 40 respiri al minuto. Spesso il bambino cerca spontaneamente di giacere su un lato. I genitori possono notare un altro segno di polmonite in un bambino, se si spoglia un bambino, quindi quando si respira dal lato del polmone del paziente, si può notare una trazione della pelle tra le costole e un ritardo nel processo di respirazione di un lato del torace. Può verificarsi respirazione irregolare, con arresto respiratorio occasionale, cambiamenti nella profondità e frequenza della respirazione. Nei bambini piccoli, la mancanza di respiro è caratterizzata dal fatto che il bambino inizia ad annuire con la testa in tempo con il respiro, il bambino può allungare le labbra e gonfiare le guance, e può apparire una schiumosa spuma dal naso e dalla bocca.

L'infiammazione dei polmoni causata da micoplasma e clamidia si distingue per il fatto che dapprima la malattia scompare come un raffreddore, compare una tosse secca, naso che cola, mal di gola, ma la presenza di mancanza di respiro e temperatura costantemente alta dovrebbe allertare i genitori per lo sviluppo della polmonite.

A causa di un mal di gola, può comparire solo una tosse, quindi la tosse diventa secca e dolorosa, che aumenta con il pianto e l'alimentazione del bambino. La tosse successiva si bagna.

I bambini con polmonite diventano lunatici, piagnucolosi, letargici, disturbano il sonno, a volte possono rifiutarsi completamente di mangiare, e compaiono diarrea e vomito e neonati - rigurgito e abbandono del seno.

In generale, l'analisi del sangue rivela cambiamenti che indicano un processo infiammatorio acuto - aumento della VES, leucocitosi, neutrofilia. Leykoformuly si sposta a sinistra con un aumento della leucocita segmentata e segmentata. Nella polmonite virale, insieme all'ESR elevato, si osserva un aumento dei leucociti a causa dei linfociti.

Con trattamento tempestivo al medico, terapia adeguata e cure adeguate per un bambino malato o adulto, la polmonite non porta a gravi complicazioni. Pertanto, al minimo sospetto di polmonite, l'assistenza medica deve essere fornita al paziente il più presto possibile.

Qual è la temperatura osservata nella polmonite?

Molte persone sono interessate alla polmonite, a quale temperatura possono avere e se il decorso della malattia è possibile senza temperatura. Per rispondere a queste domande, è necessario comprendere il meccanismo di sviluppo della polmonite e le forme della sua comparsa.

Sotto polmonite, la medicina moderna significa una malattia infettiva acuta, che è caratterizzata da un processo infiammatorio nei polmoni. È più spesso causato da batteri (pneumococco, stafilococco, klebsiella), raramente virus (influenza, rinovirus), microrganismi fungini (candida, aspergillus).

In base alla prevalenza dell'infiammazione, si possono distinguere i seguenti tipi di polmonite:

  1. Focale (o broncopolmonite): l'infiammazione è osservata sotto forma di uno o più focolai, coprendo i più piccoli frammenti del polmone (lobuli, i loro gruppi).
  2. Segmentale: la malattia copre un'area più ampia di tessuto polmonare (segmento).
  3. Lobar (o croupous): un processo infettivo si estende al segmento del polmone, costituito da diversi segmenti o diversi segmenti.
  4. Drenaggio: molti focolai individuali di infiammazione, fusione, colpiscono una vasta area di tessuto polmonare.
  5. Totale: il processo infiammatorio copre l'intero polmone.

Inoltre, la malattia può essere unilaterale (l'infiammazione copre un polmone) o bilaterale (entrambi i polmoni sono colpiti). Tutte queste caratteristiche determinano la temperatura nella polmonite.

Alta temperatura (39 - 40 ° С)

La temperatura a livello di 39 - 40 ° С si osserva in una grave polmonite, quando il processo infiammatorio copre una parte significativa del polmone. La febbre è caratteristica della lobar, confluente, polmonite totale ed è anche caratteristica della polmonite bilaterale.

Pertanto, la forma grossa, il cui agente causale è il pneumococco, inizia bruscamente, con un brusco raffreddore improvviso, che dura da pochi minuti a 2 o 3 ore. La temperatura sale rapidamente ai livelli di 39 - 40 ° С ed è costante, rimanendo per 7 - 10 giorni.

Le fluttuazioni giornaliere della temperatura corporea non superano 0,5 - 1 ° C. Con un trattamento antibatterico tempestivo e adeguato, il periodo di febbre può essere ridotto a 3-4 giorni.

Sotto l'influenza dell'intossicazione da temperatura, il paziente avverte debolezza, debolezza. Con il coinvolgimento del tessuto pleurico nel processo infiammatorio appare un disturbo del polmone colpito, la respirazione diventa difficile e più frequente. Una persona si lamenta di una tosse secca e irritata, che dopo alcuni giorni si bagna ed è accompagnata da espettorato con striature di sangue.

Se durante il giorno la temperatura durante la polmonite oscilla di 1 ° -2 ° C ed è accompagnata da brividi ad ogni aumento, è possibile sospettare complicazioni settiche e purulento-distruttive della polmonite: sepsi, ascesso polmonare, empiema pleurico, ecc.

Temperatura febbrile (38 - 39 ° С)

Una tale temperatura il più spesso accompagna la polmonite focale e segmentary. La forma focale a volte si presenta come una malattia indipendente, ma nella maggior parte dei casi è una complicanza di bronchite, tracheite, ARVI precedentemente sofferte. Immunità ridotta porta al fatto che il processo infiammatorio del tessuto bronchiale va ai polmoni, catturando uno o più lobi.

Nella fase iniziale della malattia, i sintomi di ARVI sono osservati, la temperatura può essere normale o subfebrilla. Tuttavia, il 5 ° - 7 ° giorno della malattia durante il trattamento, la temperatura inizia a salire e rimane a 38 - 39 ° C. La tosse aumenta, la respirazione diventa rapida. Il paziente avverte gli effetti dell'intossicazione da temperatura: stanchezza, debolezza, mal di testa. Questi sintomi indicano l'accessione di polmonite come complicanza della malattia. Pertanto, se la febbre con ARVI rimane e non cade più di 5-7 giorni, è necessario rivolgersi a un medico.

Febbre di basso grado (37 - 38 ° C)

La febbre di grado basso con polmonite è osservata la forma focale, così come con una diminuzione in immunità, in persone anziane, deboli. Potrebbero verificarsi fluttuazioni giornaliere della temperatura: da normale ad alta. I pazienti si lamentano di debolezza generale, sudorazione, dolore toracico, tosse, mancanza di appetito.

Temperatura normale

Vi sono frequenti casi di polmonite latente, quando il processo infiammatorio procede senza temperatura. Questa forma della malattia è estremamente pericolosa, poiché la mancanza di un trattamento adeguato può portare a polmonite cronica o addirittura alla morte.

L'infiammazione polmonare asintomatica si verifica sullo sfondo di un'immunità indebolita, quando il corpo non ha la forza di combattere l'infezione. Non ci possono essere altre manifestazioni tipiche della malattia: tosse, dolore. Un tale decorso della malattia si riscontra spesso in bambini molto piccoli, il cui sistema immunitario è ancora molto debole, così come negli anziani e nei soggetti deboli. Sospetta polmonite in questo caso, è possibile per i seguenti sintomi:

  • letargia;
  • sonnolenza;
  • malessere generale;
  • sudorazione;
  • mancanza di appetito.

Con la gravità di questi segni per una settimana o più, non è necessario posticipare una visita dal medico. Ignorare i sintomi della malattia o l'automedicazione può essere molto pericoloso.

Diagnosi della malattia per temperatura

Abbiamo scoperto quale temperatura è più comune nella polmonite.

L'infiammazione dei polmoni si verifica spesso con la febbre, ma ci sono casi di malattia asintomatica. Il medico può fare la diagnosi corretta in questo caso, avendo studiato esami del sangue e i risultati dell'esame radiologico.

Con una terapia opportunamente prescritta, la temperatura scende al 3 ° - 5 ° giorno di malattia. Se la febbre non passa, nonostante il trattamento, potrebbe essere un motivo per cambiare il regime di farmaci o di trattamento.

Alleviare l'intossicazione da temperatura con la malattia si può bere in abbondanza: acqua, tè, bevande alla frutta, succhi di frutta. Contribuiscono ad aumentare la sudorazione e una conseguente diminuzione della temperatura.
I farmaci antipiretici per la polmonite possono essere utilizzati solo dopo aver consultato il medico.

Polmonite in un bambino - sintomi, trattamento, cause


La polmonite o la polmonite è una delle malattie infettive e infiammatorie acute più comuni di una persona. Inoltre, il concetto di polmonite non include varie malattie allergiche e vascolari dei polmoni, bronchiti e disfunzioni polmonari, provocate da fattori chimici o fisici (lesioni, ustioni chimiche).

In particolare, nei bambini si verifica una polmonite, i cui sintomi e segni sono determinati in modo affidabile solo sulla base dei dati radiografici e di un esame del sangue generale. La polmonite tra tutte le patologie polmonari nei bambini piccoli è quasi dell'80%. Anche con l'introduzione di tecnologie avanzate in medicina - la scoperta di antibiotici, metodi migliorati di diagnosi e trattamento - questa malattia è ancora tra le dieci cause più comuni di morte. Secondo le statistiche in varie regioni del nostro paese, l'incidenza della polmonite nei bambini è dello 0,4-1,7%.

Quando e perché può verificarsi una polmonite in un bambino?

I polmoni nel corpo umano svolgono diverse importanti funzioni. La funzione principale dei polmoni è lo scambio di gas tra gli alveoli e i capillari, che li avvolgono. In poche parole, l'ossigeno dell'aria negli alveoli viene trasportato nel sangue e dal sangue anidride carbonica entra negli alveoli. Regolano anche la temperatura corporea, regolano la coagulazione del sangue, sono uno dei filtri nel corpo, contribuiscono alla pulizia, eliminazione delle tossine, prodotti di degradazione derivanti da varie lesioni, processi infiammatori infettivi.

E in caso di avvelenamento da cibo, ustioni, fratture, interventi chirurgici, con gravi ferite o malattie, c'è una diminuzione generale dell'immunità, i polmoni più difficili da affrontare con il carico sulla filtrazione delle tossine. Questo è il motivo per cui molto spesso dopo aver sofferto o sullo sfondo di lesioni o avvelenamento il bambino sviluppa polmonite.

Gli agenti causali più comuni della malattia sono batteri patogeni - pneumococchi, streptococchi e stafilococchi, e recentemente si sono verificati casi di sviluppo di polmonite da agenti patogeni quali funghi patogeni, legionella (di solito dopo essere rimasti negli aeroporti con ventilazione artificiale), micoplasma, clamidia, che non sono raramente misto, associato.

La polmonite in un bambino, come una malattia indipendente che si verifica dopo una grave, grave, prolungata ipotermia, è estremamente rara, poiché i genitori cercano di evitare tali situazioni. Di norma, nella maggior parte dei bambini, la polmonite non si presenta come una malattia primaria, ma come una complicanza dopo SARS o influenza, meno spesso di altre malattie. Perché sta succedendo questo?

Molti di noi credono che le malattie respiratorie virali acute negli ultimi decenni siano diventate più aggressive e pericolose con le loro complicanze. Forse questo è dovuto al fatto che sia i virus che le infezioni sono diventati più resistenti agli antibiotici e ai farmaci antivirali, motivo per cui sono così difficili per i bambini e causano complicazioni.

Uno dei fattori per aumentare l'incidenza della polmonite nei bambini negli ultimi anni è stata la cattiva salute generale delle giovani generazioni: quanti bambini oggi nascono con anomalie congenite, disabilità dello sviluppo e lesioni del SNC. Una polmonite particolarmente grave si verifica nei neonati prematuri o nei neonati, quando la malattia si sviluppa sullo sfondo di un'infezione intrauterina con un sistema respiratorio insufficientemente formato e non maturo.

In caso di polmonite congenita, il virus dell'herpes simplex, il citomegalovirus, il micoplasma non sono raramente agenti causali e la clamidia, lo streptococco gruppo B, i funghi patogeni condizionali, E. coli, klebsiella, flora anaerobica, infezioni da infezioni ospedaliere, polmonite, infezione 6 giorni o 2 settimane dopo la nascita.

Naturalmente, la polmonite si verifica più spesso con il freddo, quando il corpo subisce una ristrutturazione stagionale dal caldo al freddo e viceversa, si verifica un sovraccarico per l'immunità, in questo momento c'è una mancanza di vitamine naturali negli alimenti, le gocce termiche, il clima umido, gelido e ventoso contribuiscono i bambini di ipotermia e la loro infezione.

Inoltre, se un bambino soffre di malattie croniche - tonsillite, adenoidi nei bambini, sinusite, distrofia, rachitismo (vedi rachitismo nei neonati), malattie cardiovascolari, eventuali patologie croniche gravi, come lesioni congenite del sistema nervoso centrale, malformazioni, stati di immunodeficienza - aumentano in modo significativo il rischio di sviluppare polmonite, aggravandole.

La gravità della malattia dipende da:

  • La vastità del processo (polmonite focale, confocale, segmentaria, lobare, interstiziale).
  • L'età del bambino, il più giovane il bambino, il più stretto e più sottile le vie aeree, meno intenso lo scambio di gas nel corpo del bambino e il più pesante corso della polmonite.
  • Luoghi dove e per quale motivo si è verificata la polmonite:
    - acquisiti in comunità: il più delle volte hanno un corso più leggero
    - ospedale: più grave, perché la possibilità di infezione con batteri resistenti agli antibiotici
    - aspirazione: se corpi estranei, miscele o latte entrano nelle vie respiratorie.
  • Il ruolo più importante è giocato dalla salute generale del bambino, cioè dalla sua immunità.

Il trattamento improprio di influenza e ARVI può portare a polmonite in un bambino.

Quando un bambino si ammala di un raffreddore comune, ARVI, influenza - il processo infiammatorio è localizzato solo nel rinofaringe, nella trachea e nella laringe. Con una risposta immunitaria debole, così come se il patogeno è molto attivo e aggressivo, e il bambino viene trattato in modo errato, il processo di riproduzione dei batteri discende dal tratto respiratorio superiore ai bronchi, quindi può verificarsi bronchite. Inoltre, l'infiammazione può anche influenzare il tessuto polmonare, causando la polmonite.

Cosa succede nel corpo di un bambino con una malattia virale? La maggior parte degli adulti e dei bambini nel rinofaringe hanno sempre vari microrganismi opportunisti - streptococchi, stafilococchi, senza causare danni alla salute, perché l'immunità locale inibisce la loro crescita.

Tuttavia, qualsiasi malattia respiratoria acuta porta alla loro riproduzione attiva e con l'azione corretta dei genitori durante la malattia del bambino, l'immunità non ne consente la crescita intensa.

Cosa non dovrebbe essere fatto mentre si ha un ARVI in un bambino in modo che non sorgano complicazioni:

  • Non usare antitosse. La tosse è un riflesso naturale che aiuta il corpo a liberare la trachea, i bronchi e i polmoni da muco, batteri, tossine. Se per il trattamento di un bambino, al fine di ridurre l'intensità della tosse secca, utilizzare agenti antitosse che influenzano il centro della tosse nel cervello, come Stoptusin, Bronholitin, Libeksin, Paksaladin, espettorato e batteri possono accumularsi nel tratto respiratorio inferiore, che alla fine porta alla polmonite.
  • Nessuna terapia antibiotica profilattica per raffreddori, per infezioni virali (vedere antibiotici per il raffreddore). Gli antibiotici sono impotenti contro il virus, e l'immunità dovrebbe far fronte ai batteri opportunistici e solo quando le complicazioni si verificano su prescrizione del medico è indicato il loro uso.
  • Lo stesso vale per l'uso di vari farmaci vasocostrittori nasali, il loro uso contribuisce a una più rapida penetrazione del virus nel tratto respiratorio inferiore, pertanto Galazolin, Naphthyzin, Sanorin non sono sicuri da usare durante l'infezione virale.
  • Bere molti liquidi è uno dei metodi più efficaci per alleviare l'intossicazione, diluire l'espettorato e pulire rapidamente le vie respiratorie, bere molti liquidi, anche se il bambino rifiuta di bere, i genitori dovrebbero essere molto persistenti. Se non insisti che il bambino beve una quantità sufficientemente grande di liquido, in aggiunta ci sarà aria secca nella stanza - questo contribuirà all'asciugatura della membrana mucosa, che può portare a un decorso più lungo della malattia o della complicazione - bronchite o polmonite.
  • Aerazione costante, assenza di tappeti e moquette, pulizia giornaliera umida della stanza in cui si trova il bambino, umidificazione e purificazione dell'aria con l'aiuto di un umidificatore e filtro dell'aria contribuiranno a far fronte al virus più velocemente e prevenire lo sviluppo di polmonite. Poiché l'aria pulita, fresca e umida contribuisce alla diluizione dell'espettorato, la rapida eliminazione delle tossine con il sudore, la tosse e la respirazione bagnata, che consente al bambino di recuperare più velocemente.

Bronchite acuta e bronchiolite - differenze dalla polmonite

Quando la SARS è di solito i seguenti sintomi:

  • Febbre alta nei primi 2-3 giorni di malattia (vedi farmaci antipiretici per i bambini)
  • Mal di testa, brividi, intossicazione, debolezza
  • Qatar tratto respiratorio superiore, naso che cola, tosse, starnuti, mal di gola (questo non è sempre il caso).

In caso di bronchite acuta sullo sfondo della malattia, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • Un leggero aumento della temperatura corporea, in genere fino a 38 ° C.
  • Innanzitutto, la tosse è secca, quindi si bagna, non c'è respiro corto, a differenza della polmonite.
  • La respirazione diventa dura, il respiro sibilante appare su entrambi i lati, che cambia o scompare dopo aver tossito.
  • Sulla radiografia è determinato dal rafforzamento del modello polmonare, la struttura delle radici dei polmoni è ridotta.
  • I cambiamenti locali nei polmoni sono assenti.

La bronchiolite è più comune nei bambini di età inferiore ad un anno:

  • La differenza tra bronchiolite e polmonite può essere determinata solo mediante esame a raggi X, in base all'assenza di cambiamenti locali nei polmoni. Secondo il quadro clinico, i sintomi acuti di intossicazione e l'aumento dell'insufficienza respiratoria, la comparsa di dispnea è molto simile alla polmonite.
  • In caso di bronchiolite, la respirazione del bambino è indebolita, mancanza di respiro con la partecipazione di muscoli ausiliari, il triangolo naso-labiale diventa una tinta bluastra, è possibile cianosi generale e grave insufficienza cardiopolmonare. Durante l'ascolto, viene determinato il suono in scatola, la massa di rantoli a bolle fini sparse.

Segni di polmonite in un bambino

Con un'alta attività dell'agente infettivo o con una debole risposta immunitaria del corpo ad esso, quando anche le misure terapeutiche preventive più efficaci non fermano il processo infiammatorio e le condizioni del bambino peggiorano, i genitori possono intuire da alcuni sintomi che il bambino necessita di un trattamento più serio e di un esame urgente da parte di un medico. In questo caso, in nessun caso, non iniziare il trattamento con alcun metodo popolare. Se questa è davvero una polmonite, questo non solo non aiuta, ma la condizione può peggiorare e il tempo andrà perso per un esame e un trattamento adeguati.

Sintomi di polmonite in un bambino di 2 - 3 anni e più vecchio

Come identificare genitori attenti con un raffreddore o una malattia virale, che è urgente chiamare un medico e sospettare polmonite in un bambino? I sintomi che richiedono una diagnosi a raggi X:

  • Dopo Orvi, l'influenza per 3-5 giorni non ha alcun miglioramento, o dopo un leggero miglioramento, c'è di nuovo un picco di temperatura e un aumento di intossicazione, tosse.
  • Mancanza di appetito, letargia del bambino, disturbi del sonno, malumore persistono per una settimana dopo l'insorgenza della malattia.
  • Il sintomo principale della malattia rimane una forte tosse.
  • La temperatura corporea non è elevata, ma il bambino ha respiro corto. Il numero di respiri al minuto in un bambino aumenta, il tasso di respiri al minuto nei bambini di età compresa tra 1-3 anni è di 25-30 respiri, nei bambini di 4-6 anni - la frequenza è di 25 respiri al minuto se il bambino è in uno stato di rilassamento rilassato. Con la polmonite, il numero di respiri diventa maggiore di questi numeri.
  • Con altri sintomi di un'infezione virale - tosse, febbre, naso che cola, si osserva un grave pallore della pelle.
  • Se la temperatura è elevata, dura più di 4 giorni e, allo stesso tempo, gli antipiretici, come Paracetamolo, Efferalgan, Panadol, Tylenol, non sono efficaci.

Sintomi di polmonite nei neonati, un bambino di età inferiore a un anno

La mamma può notare l'inizio della malattia cambiando il comportamento del bambino. Se un bambino vuole costantemente dormire, diventare pigro, apatico, o viceversa, è molto dispettosa, piange, rifiuta di mangiare e la temperatura può salire leggermente - la madre dovrebbe contattare immediatamente un pediatra.

Temperatura corporea

Nel primo anno di vita, la polmonite in un bambino, un sintomo di cui si ritiene che la temperatura sia elevata, non confusa, differisce dal fatto che a questa età non è elevata, non raggiunge il 37,5 o addirittura il 37,1-37,3. La temperatura non è un indicatore della gravità della condizione.

I primi sintomi di polmonite in un bambino

Questa ansia senza motivo, letargia, perdita di appetito, il bambino si rifiuta di dormire, il sonno diventa irrequieto, brevi feci liquide appaiono, può essere vomito o rigurgito, naso che cola e tosse parossistica, aggravata durante il pianto o l'alimentazione del bambino.

Il respiro del bambino

Dolore al petto durante la respirazione e la tosse.
Flemma - con tosse umida, espettorato purulento o mucopurulento (giallo o verde).
Mancanza di respiro o un aumento del numero di movimenti respiratori nei bambini piccoli è un segno luminoso di polmonite in un bambino. Dispnea nei neonati può essere accompagnata da un cenno del capo al ritmo del respiro, così come il bambino si gonfia le guance e tira le labbra, a volte schiumoso scarico dalla bocca e dal naso. Il sintomo di polmonite è considerato superiore alla norma del numero di respiri al minuto:

  • Nei bambini fino a 2 mesi - la frequenza fino a 50 respiri al minuto, oltre 60 è considerata un'alta frequenza.
  • Nei bambini dopo 2 mesi a un anno, la frequenza è di 25 -40 respiri, se 50 o più, allora questo è un eccesso della norma.
  • Nei bambini di età superiore ad un anno, il numero di respiri oltre i 40 è considerato a corto di fiato.

Il sollievo della pelle cambia con la respirazione. I genitori attenti possono anche notare il ritrattamento della pelle durante la respirazione, più spesso su un lato del polmone del paziente. Per notare questo, dovresti spogliare il bambino e guardare la pelle tra le costole, si ritrae quando respira.

In caso di lesioni estese, un lato del polmone può rimanere indietro con una respirazione profonda. A volte è possibile notare arresti periodici della respirazione, interruzione del ritmo, profondità, frequenza della respirazione e desiderio del bambino di sdraiarsi su un lato.

Cianosi del triangolo naso-labiale

Questo è il sintomo più importante della polmonite, quando la pelle blu appare tra le labbra e il naso del bambino. Questa funzione è particolarmente pronunciata quando il bambino succhia il seno. Con una forte insufficienza respiratoria, un leggero blueing può essere non solo sul viso, ma anche sul corpo.

Chlamydia, polmonite da micoplasma in un bambino

Tra la polmonite, i cui agenti causali non sono batteri banali, ma vari rappresentanti atipici secernono micoplasma e polmonite da clamidia. Nei bambini, i sintomi di tale polmonite sono in qualche modo diversi dal verificarsi della polmonite ordinaria. A volte sono caratterizzati da un flusso lento e latente. I sintomi della polmonite atipica in un bambino possono essere i seguenti:

  • L'insorgenza della malattia è caratterizzata da un brusco innalzamento della temperatura corporea a 39,5 ° C, quindi si forma una temperatura persistente di basso grado -37,2-37,5, o anche la normalizzazione della temperatura si verifica.
  • È anche possibile l'insorgenza della malattia con i soliti segni di SARS - starnuti, mal di gola, naso che cola gravemente.
  • Tosse debilitante secca persistente, mancanza di respiro può non essere costante. Tale tosse di solito si verifica in bronchite acuta, piuttosto che polmonite, che complica la diagnosi.
  • Quando si ascolta un medico, i dati più scarsi vengono spesso presentati: rantoli misti rari, suoni di percussioni polmonari. Pertanto, per la natura del respiro sibilante, è difficile per il medico determinare la polmonite atipica, poiché non ci sono segni tradizionali, che complicano notevolmente la diagnosi.
  • Non ci possono essere cambiamenti significativi nel test del sangue per la polmonite atipica. Ma di solito c'è un aumento della VES, una leucocitosi neutrofila, una combinazione con anemia, leucopenia, eosinofilia.
  • Sulla radiografia del torace è emerso un marcato aumento del pattern polmonare, infiltrazione focale eterogenea dei campi polmonari.
  • Sia la clamidia che il micoplasma hanno una peculiarità di esistere per lungo tempo nelle cellule epiteliali dei bronchi e dei polmoni, pertanto, la maggior parte delle volte la polmonite ha una natura recidivante prolungata.
  • Il trattamento della polmonite atipica in un bambino viene effettuato da macrolidi (azitromicina, josamicina, claritromicina), poiché gli agenti causali sono più sensibili a questi (anche alle tetracicline e ai fluorochinoloni, ma sono controindicati nei bambini).

Indicazioni per il ricovero in ospedale

La decisione su dove trattare un bambino con polmonite - in ospedale oa casa - viene presa dal medico e tiene conto di diversi fattori:

  • La gravità della condizione e la presenza di complicanze - insufficienza respiratoria, pleurite, compromissione acuta della coscienza, insufficienza cardiaca, caduta della pressione sanguigna, ascesso polmonare, empiema, shock tossico-infettivo, sepsi.
  • La sconfitta di molti lobi polmonari. Il trattamento della polmonite focale in un bambino a casa è del tutto possibile, ma con la polmonite lobare, il trattamento è meglio eseguito in ambiente ospedaliero.
  • Testimonianza sociale: cattive condizioni di vita, incapacità di eseguire le cure e prescrizioni mediche.
  • L'età del bambino - se il bambino è malato, questa è la ragione per il ricovero in ospedale, dal momento che la polmonite nel bambino rappresenta una seria minaccia per la vita. Se la polmonite si sviluppa in un bambino di età inferiore a 3 anni, il trattamento dipende dalla gravità della condizione e il più delle volte i medici insistono sul ricovero in ospedale. I bambini più grandi possono essere trattati a casa, a condizione che la polmonite non sia di natura grave.
  • Salute generale - in presenza di malattie croniche, indebolimento della salute generale del bambino, indipendentemente dall'età, il medico può insistere sul ricovero in ospedale.

Trattamento di polmonite in un bambino

Come trattare la polmonite nei bambini? La base del trattamento della polmonite è antibiotici. In un periodo in cui non c'erano antibiotici nell'arsenale dei medici per bronchite e polmonite, la polmonite era una causa molto frequente di morte per adulti e bambini, quindi in nessun caso dovresti rifiutarti di usarli, nessun rimedio popolare è efficace per la polmonite. I genitori sono tenuti a seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico, l'attuazione di un'adeguata assistenza per il bambino, l'osservanza del regime di consumo, la nutrizione:

  • Gli antibiotici dovrebbero sempre essere presi rigorosamente secondo il tempo, se il farmaco viene prescritto 2 volte al giorno, questo significa che ci dovrebbe essere una pausa di 12 ore tra le dosi, 3 volte al giorno, quindi una pausa di 8 ore (vedi 11 regole su come prendere gli antibiotici correttamente). Gli antibiotici sono prescritti - penicilline, cefalosporine per 7 giorni, macrolidi (azitromicina, josamicina, claritromicina) - 5 giorni. L'efficacia del farmaco è stimata entro 72 ore: miglioramento dell'appetito, diminuzione della temperatura, mancanza di respiro.
  • I farmaci antipiretici vengono utilizzati se la temperatura è superiore a 39 ° C, nei neonati sopra i 38 ° C. In primo luogo, il trattamento antibiotico non è prescritto come antipiretico perché è difficile valutare l'efficacia della terapia. Va ricordato che durante un'alta temperatura il corpo produce la massima quantità di anticorpi contro il patogeno, quindi se un bambino può tollerare una temperatura di 38 ° C, è meglio non agitarlo. Quindi il corpo reagisce rapidamente con il germe che ha causato la polmonite nel bambino. Se il bambino ha avuto almeno un episodio di convulsioni febbrili, la temperatura deve essere abbattuta a 37,5 ° C.
  • Mangiare un bambino con polmonite - la mancanza di appetito nei bambini durante una malattia è considerata naturale e il rifiuto del bambino di mangiare è dovuto ad un aumento del carico sul fegato quando si combatte l'infezione, quindi è impossibile costringere un bambino ad essere nutrito. Se possibile, preparare cibi leggeri per il paziente, escludere i prodotti chimici finiti, fritti e grassi, cercare di nutrire il bambino con alimenti semplici e facilmente digeribili: cereali, zuppe in un brodo debole, cotolette di vapore di carne magra, patate bollite, verdure varie, frutta.
  • Idratazione orale - in acqua, succhi diluiti naturali appena spremuti - carota, mela, tè debolmente fermentato con lamponi, infusione di dogrose viene aggiunta a soluzioni di elettrolita dell'acqua (Regidron, ecc.).
  • In onda, pulizia giornaliera con acqua, l'uso di umidificatori - facilitare la condizione del bambino, e l'amore e la cura dei genitori fanno miracoli.
  • Nessun rinforzo (vitamine sintetiche), antistaminici, agenti immunomodulatori non vengono utilizzati, poiché spesso portano a effetti collaterali e non migliorano il decorso e l'esito della polmonite.

Gli antibiotici per la polmonite in un bambino (non complicato) di solito non superano i 7 giorni (macrolidi per 5 giorni), e se segui il riposo a letto, segui tutte le raccomandazioni del medico, in assenza di complicazioni, il bambino recupera rapidamente, ma entro un mese ci saranno effetti residui tosse, leggera debolezza. Con polmonite atipica, il trattamento può essere ritardato.

Quando il trattamento con antibiotici nel corpo viola la microflora intestinale, il medico prescrive i probiotici - RioFlora Immuno, Atsipol, Bifiform, Bifidumbakterin, Normobakt, Laktobakterin (vedere Linex Analogs - un elenco di tutti i preparati probiotici). Per rimuovere le tossine dopo la fine della terapia, il medico può prescrivere sorbenti, come Polysorb, Enterosgel, Filtrum.

Con l'efficacia del trattamento, il bambino può essere trasferito al regime generale e cammina dal 6-10 ° giorno di malattia, l'indurimento dovrebbe essere ripreso in 2-3 settimane. Con un ciclo lieve di polmonite, è consentito un grande sforzo fisico (sport) dopo 6 settimane, con un percorso complicato dopo 12 settimane.

Gli antibiotici sono prescritti per la polmonite nei bambini?

La polmonite (polmonite) è una malattia pericolosa che non risparmia né un adulto né un bambino. Gli antibiotici per la polmonite nei bambini appartengono alla categoria di farmaci efficaci che aiutano a far fronte alle forme più avanzate. Grazie all'utilizzo di antibiotici, l'efficacia del trattamento è sempre ad alto livello.

In un certo numero di paesi, gli pneumococchi, che sono gli agenti causali della polmonite, sono diventati resistenti a questo tipo di medicina, che non si può dire delle regioni russe e degli ex paesi post-sovietici, in cui la maggior parte dei ceppi ha mantenuto la sensibilità nei loro confronti.

Sintomi di polmonite

Nei bambini di diverse fasce di età, questa malattia appare e si sviluppa a modo suo. Nei bambini di età inferiore ai sei anni, la polmonite è causata da un bacillo di hemophilus. Gli scolari hanno una polmonite da micoplasma e da clamidia. Ma più spesso questi sono batteri che vivono costantemente nel rinofaringe, gli pneumococchi.

Al fine di prescrivere un trattamento efficace della polmonite al bambino, il pediatra esegue test clinici e l'esame a raggi X, che consente di prescrivere un prodotto medico efficace. Nonostante la paura dei genitori di fare la radiografia del bambino, nel trattamento della polmonite, questa è attualmente l'unica diagnosi accurata.

I principali sintomi della malattia nei bambini piccoli sono:

  • la presenza di temperatura corporea superiore a 380 ° C, che dura più di tre giorni;
  • respiro pesante;
  • mancanza di respiro con una frequenza di respirazione al minuto più di 40 volte;
  • labbra blu, pelle;
  • completo rifiuto di mangiare;
  • stato di costante sonnolenza.

Quando osservano questi sintomi nei loro bambini, i genitori devono contattare immediatamente un pediatra. In nessun caso non può essere l'automedicazione. Alcuni tipi di malattie polmonari, compresa la polmonite, iniziano con una dimostrazione di sintomi simili al comune raffreddore: naso che cola, starnuti, tosse secca. Per riconoscere questa polmonite è possibile solo in presenza di mancanza di respiro e aumento della temperatura corporea.

Nei bambini, questa malattia è anche caratterizzata dal fatto che la loro pelle viene trascinata negli spazi intercostali dalla parte del polmone del paziente. Puoi vedere questo sintomo solo spogliandolo e osservando attentamente come il sollievo della sua pelle cambi negli spazi intercostali durante la respirazione. Dovrebbe anche contare quanti respiri al minuto prende.

Trattamento antibiotico

Il pericolo di polmonite nei bambini è che l'organismo fragile dei bambini è molto sensibile a tutti i tipi di effetti collaterali dopo la malattia. La malattia disturba bruscamente l'attività cardiaca, il lavoro di molti altri organi. Complicanza particolarmente pericolosa che causa infiammazione della pleura - pleurite, portando alla formazione di una cavità purulenta nel polmone.

Molti genitori non sono in grado di riconoscere subito la polmonite, si recano da un dottore in ritardo o pensano che una tosse o una febbre che è comparsa sia un indicatore di un raffreddore. Forme gravi di polmonite sono trattate in un ambiente ospedaliero, ma più spesso affrontano la malattia a casa. Al fine di determinare la gravità della malattia, il medico può riferire il bambino all'ospedale per un esame più completo e una diagnosi accurata.

Per i bambini, il trattamento domiciliare presenta una serie di vantaggi: ambienti familiari, persone familiari in giro e non vi è alcuna probabilità di reinfezione dovuta al fatto di trovarsi in un ambiente pieno di agenti patogeni resistenti agli agenti antibatterici che curano la polmonite. A casa, i bambini sono dotati di un'atmosfera confortevole e rilassata, cibo ipercalorico, facilmente digeribile e ricco di vitamine.

Il principale fattore nel trattamento efficace della polmonite è considerato un trattamento antibatterico. A stadi semplici di polmonite, sono prescritti antibiotici del gruppo della penicillina (fenossimetilpenicillina, amoxicillina) o macrolidi (eritromicina, azitromicina). Nei casi più complicati della malattia, i medici prescrivono un iniezioni di antibiotici. Quando si trattano gli antibiotici, è possibile utilizzare farmaci di terza generazione: Cefix, Cedex, Cefodox, Augmentin e altri, ma solo in conformità con le raccomandazioni dei medici.

Quando si prescrivono antibiotici, vengono presi in considerazione il peso, l'età e l'agente causale del bambino. Se il miglioramento è arrivato e la temperatura è scesa al di sotto di 380 ° C, la somministrazione intramuscolare di farmaci viene interrotta e la terapia farmacologica con le compresse viene continuata.

Ci sono casi in cui l'azione di un antibiotico non dà il risultato corretto, quindi il medico prescrive un altro farmaco. Quando la terapia antibatterica è l'indicatore principale è una diminuzione della temperatura corporea, pertanto, quando si assumono antibiotici allo stesso tempo non è raccomandato somministrare farmaci antipiretici al bambino. I primi giorni, mentre la temperatura continua, l'appetito dei bambini si abbassa, durante questo periodo è necessario dargli il più liquido possibile sotto forma di decotti, succhi, composte o tè vitaminici.

Un ruolo importante nel migliorare l'effetto terapeutico è giocato dalla situazione in cui si trova il paziente. La stanza deve essere fresca, pulita e costantemente ventilata, poiché il bambino in tali condizioni è più facile da respirare. È impossibile fare il bagno a un bambino in presenza di alte temperature, ma dovrebbero essere necessarie procedure per l'acqua sotto forma di asciugatura con acqua calda. Non appena la temperatura ritorna normale, le procedure igieniche generali dovrebbero tornare alla normalità. In forme non severe di polmonite, non sono richiesti antibiotici.

Trattamento antibiotico

Se i genitori, all'apparire dei sintomi del raffreddore, si sono rivolti a un medico in tempo, hanno effettuato tutti i test necessari e la diagnosi della malattia, i medici possono attribuire alla terapia di risparmio - gocce nasali e medicine anti-freddo. Efficaci sono i mezzi che migliorano l'espettorazione dell'espettorato, tra cui i farmaci mucolitici che alleviano il broncospasmo.

Un buon modo per normalizzare il lavoro dei muscoli respiratori è esercizi di respirazione, soprattutto è necessario per i bambini che hanno avuto la pleurite. È importante eseguire procedure di riscaldamento in presenza di corsi di bassa temperatura, massaggi corporei e terapia fisica.

Dopo la normalizzazione della temperatura corporea, i neonati possono visitare la strada, a condizione che la temperatura dell'aria non sia inferiore a cinque gradi. I bambini più grandi possono camminare per strada già dopo tre settimane dall'inizio della malattia, a condizione che non ci siano sintomi principali della malattia. I medici raccomandano ai bambini in età scolare di astenersi dallo sport e di non sovraccaricare il corpo, dal momento che il pieno ripristino della circolazione del sangue nel polmone interessato si verifica solo dopo due mesi di riabilitazione.

Per non provocare un decorso ripetuto della malattia nei bambini sensibili ai processi infiammatori, i medici raccomandano di evitare la loro presenza in stanze fumose e sovraffollate. Come sapete, i fumatori passivi assorbono le sostanze nocive dal fumo di sigaretta più del fumatore.

Prevenzione della polmonite

Oggi la mortalità infantile di questa malattia è estremamente rara, ma è presente nella pratica medica. Ci sono molte ragioni per questo: malattie croniche, il rinvio dei genitori a un medico, uno stile di vita improprio e molti altri. Al fine di ridurre il tasso di mortalità infantile in questa malattia, i medici hanno sviluppato una strategia speciale. Una delle sue aree più efficaci è l'immunizzazione contro lo pneumococco, il morbillo e la pertosse, che contribuiscono allo sviluppo della polmonite nei bambini.

Una delle aree importanti di prevenzione della polmonite è l'aumento delle proprietà protettive del corpo del bambino.

A tal fine, durante tutto l'anno, le procedure di tempra vengono eseguite con i bambini. Per i bambini è particolarmente importante un'alimentazione adeguata, che è la fonte delle difese del corpo. Non dovremmo dimenticare i rimedi popolari che aumentano la resistenza del corpo, hanno proprietà anti-infiammatorie, così come la necessità di includere nella dieta del bambino i succhi di vitamina, verdura, frutta ricca di vitamine A. C, B, R.

Riduce il rischio di malattie e la necessità di aderire alle regole di igiene personale. I genitori dovrebbero assicurarsi che il bambino sia in condizioni di vita rispettose dell'ambiente.