Polmonite acquisita in comunità e suo trattamento

I dottori sono sbalorditi! FLU E PROTEZIONE!

È necessario solo prima di coricarsi.

La polmonite acquisita in comunità o, come viene anche chiamata, non ospedaliera, è un'infezione causata da batteri. Entrano nel corpo dall'ambiente. Se rispondi brevemente alla domanda, che cos'è la polmonite di tipo comunitario, puoi definire la malattia come una polmonite a causa dell'infezione da goccioline trasportate dall'aria, che si è verificata senza contatto con le istituzioni mediche.

motivi

La polmonite batterica fuori dall'ospedale è provocata da vari microrganismi con ridotta immunità. Il più delle volte si tratta di pneumococchi che passano dal rinofaringe ai polmoni o alla bacchetta di emofilo. Nei bambini piccoli e nei pazienti con patologie croniche, la polmonite è spesso causata da Staphylococcus aureus. L'ultimo agente patogeno, Klebsiella, vive sulla superficie della pelle e nel tratto digestivo e colpisce anche una persona con difese immunitarie deboli.

Lo sviluppo di microrganismi contribuisce a:

  • grave ipotermia;
  • malattie croniche (diabete, insufficienza cardiaca);
  • uso di alcol;
  • operazioni di trasferimento.

classificazione

Dalla parte dell'infiammazione

La polmonite batterica acquisita in comunità è differenziata lungo i lati del processo infiammatorio. Se il polmone a destra è interessato, allora parlano di polmonite destra, e viceversa.

  • Il bronco sul lato destro è più largo e più corto della sinistra, quindi la polmonite destra è molto più comune. Questa forma della malattia con infiammazione dei lobi inferiori è caratteristica degli adulti, in particolare quelli che hanno il diabete, malattie renali o virus dell'immunodeficienza. La polmonite destra si verifica in genere quando lo streptococco è attivo e la regione del lobo inferiore del polmone è interessata.
  • La polmonite sinistra è più pericolosa di quella destra. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche del corpo. Se i batteri sono già penetrati nel polmone sinistro, l'immunità della persona è molto bassa. I sintomi principali sono tosse e dolore nel lato. Se la lesione è molto grande, è possibile rimanere in ritardo sul lato sinistro del torace durante la respirazione

Sulla zona interessata

La polmonite può influenzare diverse aree. Se una piccola area si infiamma, la malattia viene chiamata focale. Quando si infettano diverse parti del corpo, stiamo parlando di polmonite segmentale. La forma totale è osservata nell'infiammazione dell'intero polmone. Ma se viene danneggiato solo un lobo dell'organo, viene diagnosticata una polmonite lobare. Lei, a sua volta, è divisa in lobo superiore, inferiore e centrale.

  • Il lobo superiore è considerato una forma grave e si manifesta con sintomi luminosi con lesioni del sistema circolatorio e nervoso.
  • La polmonite di Nizhnevolevaya ricorda un dolore all'addome. Questo provoca febbre, brividi e scarico di espettorato.
  • La polmonite lobare centrale si sviluppa nella profondità del parenchima polmonare, quindi i suoi sintomi sono molto deboli.

Dalla gravità

In base alla gravità della malattia, si distinguono diverse forme del suo sviluppo.

  • La polmonite batterica in forma lieve viene trattata a casa con antibiotici. Con la malattia c'è una leggera mancanza di respiro con lo sforzo e una leggera febbre. Allo stesso tempo, rimangono normali pressione e chiarezza di coscienza. La radiografia mostra piccoli focolai di infiammazione nei tessuti polmonari.
  • La gravità media della polmonite è caratterizzata dal fatto che colpisce i pazienti con malattie croniche. La malattia viene curata in ambiente ospedaliero. Una persona ha tachicardia, sudorazione, febbre, leggera euforia è possibile.
  • La polmonite severa richiede, di regola, l'ospedalizzazione e il trattamento nell'unità di terapia intensiva. I suoi sintomi principali sono l'insufficienza respiratoria e lo shock settico. La coscienza è molto annebbiata, l'illusione è possibile. La polmonite non ospedaliera di un decorso grave presenta un'alta percentuale di mortalità, pertanto il corso del trattamento viene scelto con estrema cautela.

Secondo il quadro generale

Sulla base del decorso clinico della malattia e delle sue caratteristiche morfologiche, si distingue la polmonite acuta e cronica.

  • La polmonite acuta acquisita in comunità si verifica improvvisamente ed è caratterizzata da intossicazione del corpo. Di solito la malattia ha un decorso grave, c'è una tosse intensa con un espettorato forte sotto forma di pus e muco. Se la polmonite acuta non viene curata in tempo, si trasformerà in una condizione cronica.
  • La polmonite batterica cronica è caratterizzata da una lesione non solo del polmone, ma anche del tessuto intermedio. Quando l'elasticità diminuisce, si sviluppano processi patologici. Questa è la proliferazione di tessuto connettivo, deformità bronchiale e insufficienza respiratoria sistematica. La costante ricorrenza dell'infiammazione comporta nuovi elementi strutturali polmonari.

Segni di

Sebbene la polmonite acquisita in comunità abbia una vasta classificazione, ci sono sintomi generali della malattia che indicano la presenza di un processo infiammatorio nei polmoni:

  • febbre alta;
  • mancanza di respiro;
  • tosse di escreato;
  • debolezza e brividi;
  • sudorazione;
  • mal di testa e dolori muscolari;
  • crampi addominali;
  • diarrea e vomito.

Le persone anziane con polmonite non hanno né febbre né attacchi di tosse. Sono preoccupati per la tachicardia e la confusione.

Polmonite acquisita in comunità nei bambini

  1. La malattia può svilupparsi nei bambini da 2-4 settimane di vita.
  2. Nella prima infanzia, i batteri dello streptococco diventano la principale causa di infiammazione, mentre i bacilli di pneumococchi e emofilo sono raramente agenti causali della malattia.
  3. Nei bambini di età superiore a 3 - 5 anni, le condizioni per l'insorgenza della malattia sono le stesse degli adulti. I sintomi della polmonite coincidono anche con i segni di infiammazione nei pazienti più anziani.
  4. Il trattamento di forme semplici è effettuato con antibiotici a livello ambulatoriale. Il dosaggio è prescritto dal medico tenendo conto del peso corporeo del bambino.
  5. La polmonite nei bambini si manifesta con vari gradi di gravità. Sullo sfondo di complicanze, è possibile la comparsa di ascessi polmonari, distruzione e insufficienza cardiovascolare. Il ricovero è necessario per il trattamento.

diagnostica

La polmonite acquisita in comunità viene rilevata dagli specialisti durante l'esame. Assicurati di iniziare una storia medica separata e di valutare tutti i sintomi clinici importanti. La diagnosi di polmonite in ambito ambulatoriale ha diverse fasi.

  1. L'esame delle radiazioni è una procedura radiografica del torace. Gli organi della cavità toracica sono studiati nella parte anteriore, per cui le immagini sono prese in proiezioni laterali e diritte. Il principale segno di infiammazione nelle immagini è la compattazione dei tessuti sotto forma di blackout. La radiografia viene utilizzata due volte: all'inizio dello sviluppo della malattia e dopo trattamento antibatterico.
  2. La diagnosi di laboratorio viene effettuata mediante la raccolta di test. Gli indicatori chiave sono studiati da un esame del sangue generale. Questo è, prima di tutto, il numero di leucociti. Inoltre, la gravità della malattia è caratterizzata da test biochimici per glucosio ed elettroliti. A volte viene eseguita un'analisi del gas del sangue arterioso.
  3. Per fare una diagnosi, fai alcuni studi microbiologici. La colorazione dei materiali provenienti dal tratto respiratorio inferiore viene valutata e il liquido pleurico viene analizzato. Come parte del metodo rapido, vengono esaminati gli antigeni nella composizione delle urine.

Diagnosi accurata

Per escludere la possibilità di altre malattie che interessano il tratto respiratorio, il medico deve fare una diagnosi differenziale. Ha lo scopo di separare la polmonite da malattie come allergie, tubercolosi, tumori, collagenosi, polmonite.

Oltre agli esami di cui sopra, il complesso per la diagnostica differenziale comprende ultrasuoni polmonari, metodi invasivi, tecniche sierologiche, valutazione dell'ossigenazione.

Se è possibile l'effetto della sepsi e dell'endocardite, viene eseguita un'ecografia addominale, la scansione isotropa. Per stabilire la diagnosi finale nelle prime fasi della malattia, viene organizzata la tomografia computerizzata.

trattamento

  • Sbarazzarsi di polmonite a livello ambulatoriale è principalmente associato alla terapia antibiotica. Per i pazienti in età lavorativa senza comorbidità sono prescritti "Amoxicillina", "Claritromicina" o "Roxithromycin". Per le persone anziane e i pazienti con altre patologie, Cefuroxime, Levofloxacina, Ceftriaxone sono scaricati.
  • Quando l'espettorato inizia a tossire, è necessario assumere farmaci espettoranti. Su base ambulatoriale vengono prescritte anche vitamine, antipiretici e immunomodulatori.
  • Il trattamento della polmonite acquisita in comunità dovrebbe essere accompagnato dall'uso di un grande volume di liquidi - fino a tre litri al giorno. Può essere succhi e infusi di vitamine. Nella dieta è richiesto di lasciare solo cibi facilmente digeribili.
  • La polmonite grave, così come il grado medio della malattia e una varietà focale sono trattati in un ospedale. Fino a quando la febbre non è passata, il paziente deve osservare il riposo a letto.

Regolamento ufficiale

Nel 2014, la Russian Respiratory Society ha pubblicato linee guida cliniche per la diagnosi, il trattamento e la prevenzione della polmonite acquisita in comunità negli adulti. Il documento contiene disposizioni che aiutano i medici a scegliere una strategia terapeutica e consentono ai pazienti di prendere le giuste decisioni riguardo ai corsi di terapia e alle misure preventive.

  • Per determinare la necessità di ricovero, vengono utilizzati criteri speciali. Tra questi sono pronunciati insufficienza respiratoria, shock settico, uremia, ipotensione, alterazione della coscienza. Secondo le linee guida cliniche, è sufficiente avere più di uno di questi criteri per condurre un trattamento non in ambito ambulatoriale, ma in ospedale.
  • Per identificare l'eziologia della grave polmonite acquisita in comunità, vengono utilizzati uno studio di coltura del sangue venoso, analisi batteriologiche dell'espettorato e test rapidi per l'individuazione di antigenuria di varie origini batteriche.
  • La durata del trattamento antibiotico per polmonite con eziologia poco chiara è di 10 giorni. Se il focus dell'infezione si trova fuori dai polmoni o ci sono complicazioni, è necessario un lungo periodo di 2-3 settimane.
  • In condizioni di degenza, il paziente necessita di supporto respiratorio o ventilazione non invasiva dei polmoni.
  • Le linee guida cliniche descrivono anche i metodi di prevenzione. I più popolari sono i vaccini antinfluenzali e antinfluenzali. Prima di tutto, sono raccomandati per i pazienti con patologie croniche e persone anziane.

La polmonite fuori dall'ospedale è

Polmonite non ospedaliera La polmonite colpisce annualmente circa ogni 100 abitanti del pianeta. A volte questo porta a gravi conseguenze e persino alla morte - nel 15-20% dei casi negli anziani e nei bambini al di sotto di un anno. Pertanto, è importante iniziare tempestivamente il trattamento della malattia e la scelta del farmaco antibatterico che può distruggere i patogeni nei polmoni.

Classificazione, eziopatogenesi e diagnosi

La polmonite è una malattia infettiva acuta prevalentemente di eziologia batterica, caratterizzata da lesioni focali dei polmoni con essudazione intraalveolare. La polmonite può essere ospedaliera (nosocomiale), che si verifica dopo 48 ore di ospedalizzazione del paziente e non ospedaliera (acquisita in comunità). Quest'ultimo è molto più diffuso. La causa principale della polmonite non ospedaliera è l'ipotermia prolungata, così come l'esposizione alla polvere e all'aria secca. Questi fattori portano a una persistente violazione delle proprietà dell'espettorato: nello stato normale, svolge una funzione protettiva (avvolge le particelle di polvere, mantiene l'elasticità del tessuto polmonare), ma una volta ispessita provoca una violazione della ventilazione, un deterioramento della circolazione sanguigna nei tessuti, che contribuisce all'introduzione di microrganismi patogeni processo infiammatorio. Il gruppo di rischio in relazione allo sviluppo della polmonite non ospedaliera è composto da persone che conducono uno stile di vita passivo, che si trovano in aree non ventilate da molto tempo e fumatori malevoli. Spesso, la polmonite si sviluppa sullo sfondo di malattie respiratorie croniche (bronchite, tonsillite, ecc.) O malattia respiratoria acuta, che indebolisce la protezione locale del rinofaringe e aumenta la probabilità di trasmissione di patogeni ai polmoni.

La diagnosi di polmonite non ospedaliera è considerata stabilita quando il paziente ha:

- infiltrazione focale del tessuto polmonare, confermata radiologicamente;
- almeno due dei segni clinici sopra elencati: insorgenza acuta della malattia con febbre fino a 38 ° C e oltre; tosse con espettorato; segni fisici (suono percussivo sordo / contundente, respiro bronchiale debole / indebolito, centro di piccoli crepiti e / o crepitii sonori); leucocitosi (più di 10 x 10 9 / l - ad una velocità di 4-9 x 10 9 / l) e / o spostamento di banda (più del 10% - ad un tasso di 1-6%), determinato utilizzando un esame del sangue generale.

Il gold standard di diagnosi è un esame a raggi X degli organi della cavità toracica - senza di essa, la diagnosi di polmonite non ospedaliera è considerata non confermata. Nel caso in cui lo studio Ro non sia possibile, la diagnosi viene stabilita sulla base della storia epidemiologica, dei reclami del paziente e dei segni fisici identificati. A volte, nei casi gravi della malattia, vengono utilizzati metodi aggiuntivi, inclusi quelli invasivi: aspirazione transtracheale, broncoscopia con biopsia, lavaggio broncoalveolare, ecc. Oltre alla radiografia diagnostica, ricerca microbiologica del segreto per identificare il patogeno dalla fonte di infezione e prescrizione di antibiotici. Tuttavia, questo studio non è sempre possibile, inoltre, richiede tempo (almeno 48-72 ore). Pertanto, a causa della necessità di un trattamento immediato per sospetta polmonite non ospedaliera (qualsiasi ritardo è gravato da un peggioramento della prognosi della malattia), si raccomanda di iniziare una terapia antibiotica sulla base dell'esperienza empirica acquisita dalla medicina.

Caratteristiche microbiologiche

Considerando alcune difficoltà con la diagnosi di polmonite non ospedaliera, è consigliabile dividere i pazienti in gruppi separati, per ognuno dei quali è possibile fornire i patogeni più probabili e la loro sensibilità ai farmaci antibatterici. In conformità con i documenti di rilievo nazionali, ci sono 4 gruppi di pazienti con polmonite:

Gruppo I - con un decorso lieve della malattia, che non richiede il ricovero in ospedale, senza comorbidità, senza assumere antibiotici prima. L'agente eziologico della polmonite acquisita in comunità è di solito un pneumococco. Nel 13-37% dei casi, la malattia può essere causata da micoplasma, nel 17% - da clamidia, nel 10-13% - da virus.

Gruppo II - con un decorso lieve, ma con comorbilità (BPCO, diabete, insufficienza cardiaca / renale, malattie epatiche croniche, malattie cerebrovascolari, tumori, disturbi mentali) o trattati con antibiotici negli ultimi 3 mesi. Gli agenti causali della polmonite acquisita in comunità sono gli stessi del gruppo I. Il trattamento è principalmente ambulatorio, ma il 20% dei pazienti può richiedere il ricovero in ospedale a causa dell'inefficacia di un ciclo di antibiotici precedentemente prescritto.

Gruppo III - con un grado moderato di gravità, ospedalizzato secondo le indicazioni del reparto terapeutico / polmonare. Tra gli agenti patogeni, il pneumococco domina, inoltre secernono un bacillo di emofilo, una legionella (nel 3-7% dei casi), uno Staphylococcus aureus, un enterobatterio gram-negativo. Nel 10-40% dei casi, l'infezione è mista (una combinazione di batteri patogeni tipici e atipici).

Gruppo IV - con malattia grave che richiede il ricovero e il trattamento in unità di terapia intensiva e terapia intensiva (ICU). Lo spettro della flora microbica è molto ampio: con lo pneumococco che mantiene la sua posizione, un ruolo importante è svolto anche dai bacilli della legionella e dell'emofilo (4-5%), Staphylococcus aureus (7-8%). Inoltre, possono apparire Pseudomonas, microflora anaerobica, enterobatteri gram-negativi.

Terapia antibatterica

Attualmente, il trattamento della polmonite non ospedaliera è regolato da una serie di raccomandazioni internazionali, la cui introduzione ha ridotto la mortalità del 45% e ha aumentato l'efficacia della terapia del 35-40%. Include sia il trattamento sintomatico che antibatterico. Il primo è ancillare - è volto ad alleviare il disagio del paziente (principalmente tosse) e comporta la nomina di farmaci mucolitici che stimolano la liquefazione e lo scarico della secrezione bronchiale. La base del trattamento della polmonite di ogni gravità è la terapia antibatterica. Allo stesso tempo, la scelta del farmaco, così come la struttura della terapia (mono o complesso) è correlata al gruppo a cui appartiene il paziente.

Nel gruppo I, la monoterapia orale è raccomandata su base ambulatoriale: utilizzando aminopenicillina o un microlide (in caso di inefficienza clinica, viene sostituita dalla generazione di fluorochinolone III-IV).

Nel gruppo II, l'aminopenicillina protetta o la generazione di cefalosporina II (per via orale) è assegnata, in alternativa, ai fluorochinoloni moderni.

Nel gruppo III, è raccomandata una terapia antibiotica combinata, che viene eseguita in ambiente ospedaliero: somministrazione parenterale di beta-lattamici in combinazione con un macrolide (se necessario, i beta-lattamici sono sostituiti dalla generazione di fluorochinolone III-IV).

Nel gruppo IV, il trattamento viene effettuato in terapia intensiva mediante terapia antibiotica combinata (aminopenicilline protette o cefalosporine di terza generazione + macrolide).

È necessario valutare l'efficacia della terapia antibiotica dopo 48-72 ore dal suo inizio: nel caso di dinamica positiva, tutto rimane in vigore, se è negativo o assente, quindi è necessaria una sostituzione del farmaco. La durata degli antibiotici è di 7-10 giorni: il criterio per il completamento della terapia è la normalizzazione della temperatura corporea e l'eliminazione dei segni fisici per 3 giorni (è consentito preservare manifestazioni residue sotto forma di tosse, respiro affannoso durante l'auscultazione, ecc.).

Il problema della poliresistenza dei patogeni della polmonite non ospedaliera a molte sostanze antibatteriche (ad esempio, la percentuale di ceppi di penicillina resistenti alla penicillina varia dal 5 al 50%) rende necessario cercare nuovi mezzi efficaci. Allo stesso tempo, gli antibiotici di una nuova generazione stanno emergendo nelle avanguardie, come i farmaci del gruppo dei fluorochinoloni. Hanno molti vantaggi:

- provvedere al blocco della DNA girasi microbica e alla violazione del processo di superavvolgimento del DNA, a causa del quale si verificano cambiamenti strutturali irreversibili nelle cellule, che portano alla loro morte. Una importante differenza nel meccanismo d'azione dei fluorochinoloni è l'inibizione non solo della DNA girasi, ma anche della topoisomerasi IV, isolata da alcuni microrganismi, questo assicura la sua attività contro i ceppi multi-resistenti;
- avere un ampio spettro di azione antimicrobica, compresi gli aerobi gram-positivi e gram-negativi, altri tipi di batteri (clamidia, legionella, micoplasma, ureaplasma), compresi ceppi resistenti agli antibiotici di altri gruppi (penicillina, beta-lattami e macrolidi). Allo stesso tempo, la resistenza ai fluorochinoloni si sviluppa lentamente e non viene cross-trattata con altri antibiotici;

- differisce in un legame insignificante con proteine ​​del siero (24-38%) e una buona penetrazione nei tessuti (volume di distribuzione - 89-112 l). È accertato che la concentrazione del principio attivo nel tessuto polmonare a 4 ore dall'assunzione del farmaco è molto più alta delle concentrazioni inibitorie minime per la maggior parte degli agenti patogeni. Questo fatto ti permette di prendere questo antibiotico 1-2 volte al giorno come monoterapia (la durata del trattamento è 7-14 giorni). Allo stesso tempo, l'effetto positivo dei fluorochinoloni è osservato più spesso che nel 90% dei casi. La nomina di un fluorochinolone in un ciclo più breve ad una dose elevata previene la formazione di ceppi resistenti di microrganismi ed è più economica.

Sintomi e trattamento della polmonite acquisita in comunità

La polmonite fuori dall'ospedale è una malattia infettiva comune caratterizzata dallo sviluppo di un processo infiammatorio nei polmoni che non è associato al contatto con le istituzioni mediche. Puoi contrarre l'infezione ovunque: a casa, al lavoro, in un negozio, ecc. La polmonite acquisita in comunità è causata da microrganismi patogeni (virus, batteri, micobatteri, parassiti, funghi) che entrano nelle vie aeree da goccioline trasportate dall'aria o da infiammazioni nel corpo umano.

Il più delle volte, la malattia si sviluppa sullo sfondo di una ridotta immunità, dovuta all'ARVI in corso, nelle malattie respiratorie croniche. I primi sintomi di polmonite sono grave debolezza, febbre, sudorazione, espettorato, espirazione, tachicardia. Il trattamento viene eseguito in un ospedale. Il metodo principale è la terapia antibatterica, che viene prescritta per un periodo di 10 giorni a 4 mesi. Con un trattamento tempestivo, la prognosi è favorevole.

La polmonite è classificata come fuori dall'ospedale nel caso in cui l'infezione di una persona e lo sviluppo della malattia si siano verificati al di fuori dell'ospedale. La polmonite che si è sviluppata entro 48-72 ore dal momento del ricovero in una struttura medica, e anche 72 ore dopo la dimissione, può anche essere attribuita a questo.

Ci sono tali tipi di polmonite non ospedaliera.

  • Sul lato della lesione: lato destro, lato sinistro, lato doppio.
  • Per area e dimensione della lesione: focale, segmentaria (polisegmentale), lobare (lobo inferiore, lobo superiore, centrale), confluente, totale.
  • Per gravità: leggero, moderatamente pesante, pesante.
  • Al momento dello sviluppo: acuta, cronica.

Molto spesso, gli adulti hanno una polmonite del lobo inferiore destra. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche della struttura del bronco destro, è più ampia e più corta della sinistra. I più pericolosi sono considerati forme del lato sinistro e del lobo superiore della malattia.

Nella polmonite focale, si trova una piccola lesione. Quando la forma segmentale del processo infiammatorio si estende a uno o più segmenti del polmone. Polmonite lobare significa che l'infezione si è diffusa al lobo del polmone, confluente - che i piccoli fuochi si sono fusi in quelli più grandi. Con una forma totale della malattia, l'intero polmone si infiamma.

Che cosa causa la malattia

L'agente causale più comune della polmonite acquisita in comunità (dal 70 al 94% di tutti i casi) è il batterio dello pneumococco Streptococcus pneumoniae. Ciò significa che l'eziologia della malattia è più spesso batterica.

Meno comunemente, la malattia si sviluppa a causa dell'attività di Haemophilus influenzae, Mycoplasmae pneumoniae, Chlamydia Chlamydia pneumoniae e Chlamydia trachomatis (principalmente nei bambini fino a un anno di età), Haemophilus influenzae.

La polmonite virale senza componente batterica è estremamente rara. Di solito, la malattia si sviluppa come segue: i virus riducono la protezione immunitaria locale, a seguito della quale la flora batterica penetra nel tratto respiratorio inferiore. In questo caso, è opportuno parlare dell'eziologia virale-batterica.

È importante capire che anche un organismo di una persona assolutamente sana è popolato da batteri (stafilococchi, pneumococchi, micoplasmi e altri). Tuttavia, per la loro attivazione serve una ragione, una specie di impeto. Lo sviluppo di microrganismi patogeni contribuisce a:

  • SARS, rinite, sinusite e altri focolai di infezione nel rinofaringe;
  • bronchite cronica;
  • difetti cardiaci;
  • immunodeficienza (diminuzione dell'immunità);
  • abuso di alcool, fumo, tossicodipendenza;
  • fibrosi cistica;
  • malattie endocrine.

Nei bambini, il rachitismo, l'ipovitaminosi, la sindrome da aspirazione (vomito nel tratto respiratorio) possono anche influenzare lo sviluppo di polmonite. Secondo le statistiche, l'incidenza annuale di polmonite tra i bambini fino a 3 anni è di 20 casi su 1000 bambini, casi più anziani - 6 casi su 1000 bambini.

sintomi

La polmonite acquisita in comunità, a seconda della forma, può procedere in modo abbastanza diverso. Nonostante questo, ci sono sintomi comuni della malattia:

  • aumento della temperatura corporea (da 37,5 a 39 gradi);
  • sudorazioni notturne;
  • brividi;
  • sonnolenza, debolezza;
  • mal di testa;
  • sgabello sconvolto;
  • difficoltà a respirare, mancanza di respiro;
  • tachicardia;
  • tosse - inizialmente asciutta, poi bagnata con abbondante espettorazione.

Negli anziani, la polmonite non ospedaliera può verificarsi senza febbre grave o tosse.

Nei bambini con lo sviluppo di una forma grave della malattia, si osserva una respirazione rapida. 60 respiri e respiri al minuto in 0-2 mesi di vita, 50 in 2-12 mesi, 40 per l'età di 1-4 anni. Inoltre, c'è un triangolo blu naso-labiale, gemiti o respiro sibilante, tensione dell'addome nell'area tra le costole, aspetto pigro, assente. Con tali sintomi, il bambino dovrebbe essere urgentemente ricoverato in ospedale.

Metodi diagnostici

I suddetti reclami, così come la presenza di respiro sibilante durante l'ascolto del torace, sono motivo di sospettare la polmonite non ospedaliera. La diagnosi della malattia include:

  • Esame a raggi X: raggi X, fluorografia negli adulti e nei bambini di età superiore a 12 anni;
  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • coltura dell'espettorato per determinare l'agente causale.

Se si sospetta la polmonite, i raggi X vengono presi in proiezioni frontali e laterali. La presenza di blackout e macchie indica focolai di infezione nei polmoni.

I cambiamenti di carattere focale, segmentale, di scarico, di regola, indicano lo sviluppo di polmonite pneumococcal. Piccole macchie nella foto sullo sfondo del pattern polmonare potenziato su entrambi i lati indicano più spesso un'eziologia atipica della malattia (clamidia, micoplasmosi, pneumocistosi).

Caratteristiche del trattamento

La polmonite acquisita in comunità viene trattata con farmaci antibatterici. I pazienti con forme gravi e moderate sono prescritti nella soluzione iniettabile. Inoltre, questi pazienti sono necessariamente ospedalizzati. Nell'85-90% dei casi, l'effetto del trattamento antibatterico avviene entro 24-72 ore.

Se la temperatura corporea non diminuisce e il benessere del paziente non migliora, l'antibiotico viene cambiato. Con la tipica polmonite non complicata, i preparati orali sono prescritti da Amoxiclav, Augumentin, Amoxicillin, Zinnat. Bambini e anziani - Cefroxime, Ceftriaxone.

In caso di forme atipiche della malattia, Azitromicina, antibiotici macrolidici Sumamed e Macropene sono i farmaci di scelta. L'elenco degli appuntamenti per la polmonite acquisita in comunità di solito assomiglia a questo:

  • antibiotici;
  • mucolitici - farmaci che diluiscono l'espettorato;
  • immunomodulatori;
  • vitamine;
  • febbre;
  • riposo a letto;
  • bere grandi quantità di liquidi - bere abbondantemente;
  • fisioterapia, massaggio e terapia fisica dopo la normalizzazione della temperatura.

I pazienti con polmonite complicata spesso richiedono supporto respiratorio e ventilazione polmonare. In media, la terapia è prescritta per un periodo di 10 giorni a 4 mesi. Dopo il recupero, i siti di infiammazione sono ricoperti di tessuto connettivo. Le cicatrici rimangono per tutta la vita, non sono soggette a trattamento.

La polmonite acquisita in comunità è la più comune. Colpisce tutti i segmenti della popolazione, indipendentemente dall'età e dallo stato sociale della persona. Gli agenti patogeni (spesso tutti gli pneumococchi) vengono attivati ​​con una diminuzione dell'immunità, sullo sfondo di malattie croniche, infezioni virali. Se vedi un medico quando vedi i primi sintomi, la polmonite acquisita in comunità può essere curata abbastanza rapidamente con metodi conservativi - antibiotici. Non ammalarti!

Come si manifesta la polmonite acquisita in comunità?

Forse la più comune malattia respiratoria è la polmonite acquisita in comunità. Questa malattia infettiva inizia a causa dell'indebolimento generale del corpo e dell'elevata adattabilità dei microbi pericolosi agli antibiotici.

La polmonite acquisita in comunità ha ricevuto il suo nome a causa del fatto che l'infezione con questa malattia di solito si verifica al di fuori di varie istituzioni mediche. I batteri che eccitano questo tipo di polmonite possono entrare nel corpo umano a casa, durante il contatto con l'ambiente e al momento della loro permanenza in luoghi e istituzioni con un gran numero di persone. Le condizioni climatiche della regione di residenza non influenzano le statistiche sulle malattie.

La polmonite acquisita in comunità di solito si sviluppa nel tratto respiratorio inferiore. A seconda della localizzazione della lesione, la polmonite del lobo inferiore del lato sinistro e del lato destro è diversa. In casi particolarmente pericolosi, quando la polmonite si verifica a destra ea sinistra, essi parlano di una forma bilaterale.

Oltre al tipo di condivisione, si distinguono i seguenti tipi di polmonite:

  1. Focale, quando viene colpita una piccola porzione di un polmone.
  2. Segmentale quando ci sono diverse aree infiammate.
  3. Totalitario, in cui l'infezione copre interamente 1 o entrambi i polmoni.

I microbi patogeni che eccitano la polmonite entrano nel corpo attraverso il tratto respiratorio superiore. Se i batteri penetrano nel polmone destro, inizia la polmonite del lobo inferiore destro.

Molto spesso gli agenti causali della patologia acquisita in comunità sono gli pneumococchi. Tuttavia, la malattia può verificarsi durante l'infezione.

  • i virus;
  • stafilococchi;
  • polmonite;
  • clamidia e micoplasmi (patogeni atipici);
  • Klebsiella;
  • emofilico o E. coli.

Secondo la gravità della polmonite non ospedaliera è lieve, moderata o grave. Il primo consente di trattare pazienti esterni. Il paziente è a casa sotto la costante supervisione del medico curante.

La forma media di polmonite richiede il ricovero in ospedale nel reparto terapeutico. Ciò consente non solo di affrontare rapidamente la malattia, ma anche di prevenirne la transizione verso la forma cronica. Quest'ultimo si sviluppa più spesso dal grado moderato della malattia. La polmonite grave acquisita in comunità viene trattata solo in unità di terapia intensiva. In casi particolarmente pericolosi, i pazienti vengono sottoposti a terapia intensiva.

motivi

Le cause principali della polmonite acquisita in comunità sono il disordine del sistema immunitario e la debolezza generale del corpo. Tra gli altri fattori è necessario menzionare tali momenti:

  • infezione da virus;
  • grave ipotermia;
  • malattie dell'apparato cardiovascolare, endocrino o respiratorio;
  • aderenza prolungata al riposo a letto durante il trattamento di un'altra malattia;
  • recenti interventi chirurgici addominali;
  • uso eccessivo di alcol e nicotina, tossicodipendenza;
  • anziani e anziani.

sintomi

La polmonite acquisita in comunità provoca i seguenti sintomi in un paziente:

  • debolezza generale;
  • febbre - ipertermia;
  • brividi;
  • sudorazione intensa, peggio di notte;
  • dolori al petto;
  • tosse con espettorato abbondante;
  • sonnolenza, sensazione di malessere;
  • una forte diminuzione dell'appetito;
  • indigestione - diarrea, vomito;
  • dolore nel peritoneo;
  • mal di testa, articolazioni, dolori muscolari;
  • dispnea grave anche con sforzo fisico minimo;
  • herpes o congiuntivite;
  • stato semi-delirante con disturbo dell'orientamento (nelle forme gravi della malattia).

La polmonite più comune è osservata inferiore destro lato destro acquisito dalla comunità. Il sintomo principale allo stesso tempo - dolore e formicolio nel giusto ipocondrio, aggravato dalla tosse.

Diagnosi e trattamento

In che modo la diagnosi e il trattamento della polmonite acquisita in comunità, ovviamente, sono interessati ai pazienti con questa malattia. Dopo una conversazione anamnestica, un esame generale viene eseguito utilizzando l'auscultazione dei polmoni a destra e sinistra, le percussioni, ecc. Per chiarire la diagnosi e identificare i vari aspetti, al paziente viene prescritto un esame radiologico del torace. Per fare ciò, scattare foto di quest'area nella proiezione frontale e laterale.

Il principale sintomo della malattia è l'oscuramento della radiografia, appare quando il tessuto polmonare è compattato, causato da polmonite.

Da ulteriori indagini sono condotte:

  • test di laboratorio su sangue e urina;
  • fibrobronchoscopia per identificare la condizione dei bronchi e della trachea;
  • elettrocardiogramma.

Quando vengono determinati tutti i punti chiave del quadro clinico, procedere al trattamento.

La terapia per la polmonite acquisita in comunità viene eseguita in regime ambulatoriale o ospedaliero. Oltre ai sintomi e alla gravità, la polmonite acquisita in comunità nei pazienti adulti richiede un trattamento a seconda dell'età.

La separazione condizionale comporta l'inclusione nel 1 ° gruppo di pazienti di età inferiore ai 60 anni e che non presentano gravi comorbilità. Il secondo gruppo comprende pazienti di età pari o superiore a 60 anni o pazienti con gravi comorbidità, indipendentemente dall'età. Il corso del trattamento per un particolare paziente si basa su quale dei gruppi del paziente può essere incluso. Questa separazione è praticata solo per i pazienti con polmonite lieve acquisita in comunità che possono essere trattati in regime ambulatoriale.

La terapia viene effettuata con l'uso di tali farmaci:

  • antibiotici;
  • farmaci antipiretici e analgesici;
  • fluorochinoloni;
  • penicilline;
  • Cefalosporine di seconda generazione;
  • macrolidi;
  • espettoranti;
  • immunomodulatori;
  • vitamine.

La polmonite del lobo inferiore destra acquisita in comunità è una malattia pericolosa. La prevenzione aiuterà a prevenire l'infezione: vaccinazione, stile di vita corretto, una dieta equilibrata, indurimento ed evitare cattive abitudini.

Polmonite acquisita in comunità

La polmonite acquisita in comunità è una malattia di origine infettiva, del tratto respiratorio inferiore (chiamata anche polmonite del lobo inferiore acquisita in comunità), in cui si verifica un accumulo di fluido infiammatorio negli alveoli. La polmonite acquisita in comunità ha preso il nome a causa delle condizioni di insorgenza, dal momento che inizia prima che una persona si rivolga a un medico in un istituto medico o non più tardi di 48 ore dopo il ricovero in ospedale. Molto spesso si ammalano a causa dell'indebolimento generale delle forze reattive del corpo e le difficoltà di trattamento e distribuzione dipendono direttamente dall'alta adattabilità dei microrganismi causali pericolosi al trattamento antibiotico.

Polmonite acquisita in comunità - che cos'è?

La polmonite acquisita in comunità può essere tranquillamente definita una delle malattie respiratorie più comuni al mondo, l'incidenza diffusa di 15 persone ogni 1000 abitanti all'anno. Il livello esatto è difficile da registrare, in quanto vi è un basso tasso di appealing per l'assistenza medica. Colpisce la malattia di tutti, indipendentemente dal sesso e dall'età, dalla posizione geografica, dalle sfumature socio-economiche e dalle condizioni climatiche. C'è una grande predisposizione nella fascia di età più avanzata tra i 67 ei bambini in età prescolare, 25-45 persone ogni anno per 1.000 sono ammalati. Quindi nelle case di cura a causa dell'età e di una ristretta cerchia di contatti, 70-115 persone su mille sono malate.

La polmonite acquisita in comunità nei bambini è principalmente dovuta alla struttura anatomica delle vie respiratorie e alla debole immunità non formata. Nei neonati, nella trachea stretta e nei bronchi, i muscoli respiratori sono sottosviluppati, quindi c'è un ritardo nell'espettorato - un fattore favorevole per i microbi patogeni. Anche la tendenza alla stagnazione del sangue è importante, poiché i bambini e gli anziani, a differenza della fascia media di età, trascorrono più tempo in posizione supina.

C'è una classificazione della polmonite acquisita in comunità, a seconda dei fattori che influenzano:

- Severità selezionata della polmonite acquisita in comunità, maggiore attenzione, presenza di sintomi aggravanti, dati fisici:

• Lieve - il gruppo più esteso, viene trattato a casa, sotto la supervisione dinamica di un medico, non vi è alcuna necessità urgente di ospedalizzazione (mortalità 1-5%).

• Il grado di gravità moderata è la sua peculiarità, la presenza di malattie croniche nei pazienti di questo gruppo è trattata nel reparto terapeutico, poiché questa misura è finalizzata ad una pronta guarigione e all'inammissibilità della cronicità (12% di mortalità).

• Severe sono solo in pareti stazionarie - ICU o ICU in manifestazioni particolarmente pericolose della malattia (40% di mortalità).

- Anche diviso in diversi tipi a seconda del meccanismo di sviluppo: primario, secondario, aspirazione, post-traumatico, tromboembolico.

- A seconda dei fattori concomitanti, la polmonite acquisita in comunità può verificarsi con complicazioni o in forma non complicata.

- L'agente eziologico della polmonite acquisita in comunità differenzia la malattia nei seguenti tipi: batterica, clamidia, micoplasma, fungina virale, mista.

- Il grado di sequestro patologico processo è: focale - infiammata una piccola area; segmentale - la sconfitta di una o più parti del polmone; share - copertura di qualsiasi azione; totale - l'infezione copre uno o entrambi i polmoni nel loro insieme (polmonite destra, lato sinistro o forma bilaterale acquisita in comunità).

La polmonite acquisita in comunità ha un codice secondo MKB 10, cioè, secondo la classificazione internazionale dei medici, nella gamma J12 - J18.9. Questa circonferenza è spiegata dalle comorbilità, qual è l'agente causale della polmonite acquisita in comunità e il meccanismo del suo ingresso nel corpo.

Cause di polmonite acquisita in comunità

Tutti gli agenti patogeni sono divisi in due gruppi:

- Tipico: streptococchi, stafilococchi, pneumocystis, Klebsiella, hemophilus bacillus, vari virus respiratori-tropici. Ma l'agente causale principale e principale della polmonite acquisita in comunità è lo pneumococco (Streptococcus pneumoniae), è la causa principale di 2/3 di tutti i casi, seguita dal bastone dell'influenza Afanasyev-Pfeiffer.

- Atipico: legionella, clamidia, micoplasma, E. coli.

La polmonite acquisita in comunità nei bambini ha il suo gruppo etiopatogenetico: micoplasmi, stafilococchi, adenovirus.

La polmonite acquisita in comunità della genesi microbica combinata si è dimostrata la più grave e pericolosa.

La penetrazione degli agenti patologici descritti sopra nel tessuto polmonare avviene in diversi modi:

- Quando aspiri ai polmoni. In uno stato normale, microrganismi che sono condizionatamente patogeni per l'uomo e completamente innocui (ad esempio, pneumococco) abitano nella cavità dell'orofaringe. Ma durante il sonno, la totalità dei batteri può penetrare spontaneamente nei polmoni insieme al contenuto della cavità orale. In individui sani, vengono attivati ​​meccanismi di supporto-protettivi: riflesso della tosse, starnuti, struttura bronchiale ramificata, movimento oscillatorio delle cilia dell'epitelio ciliato, cellule immunospecifiche tendono al sito di penetrazione, capacità funzionale dell'epiglottide, tutto ciò garantisce l'eliminazione dei microbi dal tratto respiratorio inferiore. Ma, in presenza di meccanismi indeboliti di protezione e purificazione, quando entrano troppi batteri patogeni, che il corpo non può semplicemente eliminare ed eliminare completamente, questi ultimi causano reazioni infiammatorie. Il vomito grave, come opzione, può portare all'ingestione di vomito alle vie respiratorie.

- Trasmissione mediante goccioline aeree. Contatto con il paziente e inalazione di aria contenente microrganismi etiopatogeni (questo meccanismo avviene molto meno frequentemente), inalazione di aerosol contaminato da microrganismi.

- Diffusione intraorganica con flusso sanguigno da focolai impliciti di infezione. Ad esempio, con endocardite della valvola tricuspide, attraverso lesioni aperte del torace, infezione della superficie della ferita con pneumotorace, nonché con la disintegrazione dell'ascesso epatico e la disseminazione di batteri nel corpo attraverso i vasi epatici.

È importante per lo sviluppo della polmonite acquisita in comunità con la partecipazione di fattori di rischio predisponenti e provocatori, sono uguali per età. Essi includono:

- Cattive abitudini: fumo, abuso di alcool, dipendenza da stupefacenti.

- Terapia con antibiotici beta-lattamici per gli ultimi 3 mesi dal momento della malattia in corso, oppure è stato effettuato un recente ricovero in ospedale con trattamento antibatterico.

- La presenza di processi cronici del sistema polmonare: malattia polmonare ostruttiva; bronchiectasie; manifestazioni asmatiche.

- Grave situazione epidemiologica: un'epidemia influenzale, la stagionalità delle stagioni fredde, se un paziente ha avuto recentemente un'influenza o altre malattie virali, cioè la presenza di forze protettive indebolite del sistema respiratorio.

- Condizioni di lavoro dannose (raffreddamento del microclima, tutto il giorno all'aria aperta).

- Presenza di stati di immunodeficienza - AIDS o infezione da HIV.

- Soggiornare in luoghi di privazione della libertà, case di cura, orfanotrofi. In tali posti, la restrizione di movimento e la creazione di condizioni favorevoli per la riproduzione di microflora patogena sono espresse in modo significativo.

- Ipotermia, ipodynamia (mancanza di attività fisica del paziente), surriscaldamento del corpo.

- Dieta equilibrata e squilibrata, come conseguenza dell'aggravamento dell'ipovitaminosi;

- Inosservanza dell'epidireim nei gruppi di bambini, in particolare nelle organizzazioni prescolari e scolastiche.

- Malattie associate aggravanti: patologia renale (pielonefrite), cuore (endocardite), diabete mellito, epilessia, tumori maligni, disturbi cerebrovascolari.

- Condizioni di stress forti e prolungate.

- Chirurgia addominale trasferita e permanenza prolungata in orizzontale durante il riposo a letto.

- Anziani o prima infanzia.

Sintomi di polmonite acquisita in comunità

La polmonite acquisita in comunità complessa sintomatica è diversa. Si accetta di separare sindromicamente: una sindrome da lesione del tessuto polmonare (insufficienza respiratoria), sindrome da intossicazione, sindrome aseno-vegetativa. Sono strettamente intrecciati e manifesti:

- Manifestazioni sotto forma di emicrania, perdita di appetito, sudorazione notturna, cianosi della pelle - spesso cianosi nel triangolo naso-labiale, frequenti dolori al petto in inspirazione, formicolio nell'ipocondrio destro, aggravata dall'inalazione di aria, ipertermia 38.0 - 39.9 ° C. Tosse secca o costante, più produttiva, profusa purulenta-mucosa, viscoso o liquido, espettorato, striature di sangue sono possibili.

- Una delle manifestazioni del complesso dei sintomi della polmonite acquisita in comunità, è rappresentata da una mancanza di aria, la natura della dispnea è inspiratoria - è difficile da inalare. I bambini lo percepiscono soprattutto nel panico, perché può apparire a riposo o di notte, la frequenza dei movimenti respiratori può raggiungere più di 40 volte / min. Si verifica quando lo scambio di gas fallisce, quando gli alveoli si riempiono di infiltrato infiammatorio. Segni gravi di dispnea si sviluppano quando l'infiammazione colpisce contemporaneamente un paio di segmenti o lobi polmonari. Gli effetti residui della dispnea sono un importante segnale di segnalazione della progressione della distruzione del tessuto polmonare.

La capacità di lavoro diminuisce, la sonnolenza e la sensazione di malessere, i dolori articolari e muscolari compaiono, la coscienza si confonde fino a uno stato semi-delirante con un disturbo dell'orientamento, sincope.

- Altri sintomi includono: nausea, tachicardia, diarrea, vomito, abbassamento della pressione sanguigna, eruzioni cutanee sul viso (herpes), la congiuntivite è possibile;

- I pazienti anziani possono manifestare tachicardia, tachipnea, confusione, normotermia, o sottotitoli minori, difficoltà del linguaggio ed emottisi dovute alla debolezza dei vasi polmonari.

Il complesso dei sintomi è diviso per il lato dell'infiammazione. Il polmone destro più frequentemente colpito è una polmonite destra acquisita in comunità. Il bronco destro è più largo e più corto di quello sinistro, motivo per cui questa opzione è più comune, soprattutto nei bambini. Per gli adulti, la polmonite destra acquisita in comunità è caratteristica in presenza di malattie complicanti: diabete, malattie renali o virus dell'immunodeficienza. L'infiammazione del lato destro ha un'eziologia caratteristica - l'agente causale della polmonite acquisita in comunità sulla destra è solitamente lo streptococco persistente e l'area del polmone inferiore è interessata - polmonite inferiore inferiore acquisita in comunità. Il processo lato sinistro è più pericoloso, dal momento che le strutture anatomicamente localizzate possono unire reazioni infiammatorie. La penetrazione di batteri nel polmone sinistro indica un'immunità umana significativamente compromessa. I sintomi principali sono tosse e dolore nel lato con l'aggiunta di una minore partecipazione al processo e il ritardo del lato sinistro durante la respirazione.

La gravità del sintomo è caratterizzata da:

• In forma lieve - breve respiro manifestato brevemente, ma che si verificano durante l'esercizio fisico, subfebrillare, la pressione sanguigna è normale, la chiarezza della coscienza.

• La gravità media della polmonite acquisita in comunità - tachicardia, sudorazione, febbre, lieve euforia.

• Segni di forma grave - mancanza di respiro, che richiede ossigenoterapia o supporto artificiale, shock settico, stato di coscienza delirante.

Diagnosi di polmonite acquisita in comunità

Gli eventi diagnostici includono un complesso sequenziale, vale a dire:

- Generale: raccolta di dati anamnestici. Ispezione esterna: febbrile persistente arrossamento del viso, in particolare le zone delle guance, il blu delle labbra con la pelle pallida, la tachipnea. Metodi fisici: auscultazione - respirazione modificata, tremore della voce, broncofonia, presenza di respiro sibilante. Definizione dei toni di percussione su tutta la superficie dei polmoni.

- Il gold standard è uno studio a raggi X dei polmoni in due proiezioni: diretto e laterale. Determinare le aree di compattazione del tessuto polmonare, sotto forma di oscuramento nell'immagine, spesso nelle sezioni inferiori. Se l'agente etiopathogenetic di microflora tipica, allora la sindrome di consolidamento di parte con la presenza di bronkhogrammi aerei appare. In caso di infezione atipica - infiltrati bilaterali, interstiziali o reticolodonodulari. Con la polmonite da stafilococco e micoplasma, si formano foci di distruzione del parenchima con formazione di ascessi. Risultati falsi negativi degli studi radiografici possono essere con: neutropenia, disidratazione fulminante, in uno stadio precoce della malattia (fino a un giorno), polmonite da pneumocisti.

- Fibrobronchoscopia con valutazione quantitativa dell'espettorato e biopsia transtoracica.

- La TC e la risonanza magnetica dei polmoni sono utilizzate con l'inefficacia di altre tecniche strumentali e di laboratorio, poiché entrambi i tipi sono altamente sensibili.

- L'esame dell'espettorato è applicabile per la determinazione accurata dettagliata dell'agente patogeno, per determinare la sensibilità agli antibiotici, l'esclusione della setticemia.

- In generale, l'analisi del sangue: la crescita dei leucociti, accelerata ESR, aneosinofilia. Nell'analisi biochimica - la crescita delle proteine ​​in fase acuta: fibrinogeno, aptoglobulina, ceruloplasmina, proteina C-reattiva. La gravità della malattia può essere trovata sui test biochimici per glucosio ed elettroliti.

- Test per la determinazione della composizione del gas dei polmoni, spirometria.

- È possibile utilizzare metodi rapidi per gli antigeni nelle urine, la probabile accuratezza dei test è del 50 - 85%. Sono applicabili anche PCR, sierodiagnosi.

Trattamento della polmonite acquisita in comunità

Il trattamento viene effettuato a casa o in stazione, a seconda della gravità della malattia. La selezione dei farmaci dipende dalla categoria di età: di età inferiore ai 60 anni e senza comorbilità, per 60 anni o pazienti con malattie gravi, indipendentemente dall'età. Condividono anche bambini fino a sei mesi, fino a cinque anni, e un gruppo di bambini più grandi.

È importante scegliere e applicare il trattamento in tempo utile. distinti:

- La terapia antibatterica della polmonite acquisita in comunità viene effettuata per prima. Idealmente, viene dapprima effettuata un'analisi per determinare l'agente e la sua sensibilità ai farmaci, ma in realtà il trattamento è prescritto empiricamente, poiché nessun medico può permettersi di perdere tempo prezioso ogni giorno senza un trattamento che porti il ​​paziente a una fine letale. La scelta della via di somministrazione del farmaco - orale, parenterale, intrapleurico, endobronchiale, più spesso dà la preferenza alla somministrazione endovenosa. È con questo metodo che il farmaco penetra il sangue il più rapidamente possibile, si ottiene una concentrazione sufficiente nei punti focali dell'infiammazione e si mantiene una concentrazione sufficiente, che si piega intorno a un effetto diretto su altri sistemi di organi. Vale la pena iniziare con un antibiotico con un effetto esteso e una tossicità minima. Questi includono i seguenti gruppi: penicilline, semi-sintetici, cefalosporine, fluorochinoloni, macrolidi, aminoglicosidi e tetracicline.

Con un'eziopatogenesi combinata, che è il 10 - 45% di tutti i casi di polmonite acquisita in comunità, vale la pena affidarsi alla coltura di sensibilità per diversi giorni e sostituire l'antibiotico se necessario. Inoltre, conoscendo l'agente eziologico della polmonite acquisita in comunità, è possibile ridurre il costo del trattamento, minimizzare il numero di farmaci prescritti, selezionare ceppi resistenti, prevenire effetti collaterali.

La polmonite acquisita in comunità nei bambini viene trattata con i seguenti farmaci: un gruppo macrolide è prescritto per un massimo di 6 mesi, la penicillina è applicabile a bambini sotto i 5 anni, penicilline per i bambini con flora tipica oltre i 5 anni e macrolidi per flora atipica.

- Il trattamento sintomatico comprende: antipiretici e antinfiammatori non steroidei, antiallergici, broncodilatatori, mucolitici, espettorante, farmaci per il cuore, terapia vitaminica.

- La disintossicazione da infusione, l'ossigenoterapia, la connessione di dispositivi di respirazione artificiale, la plasmaferesi sono applicabili patogeneticamente.

- Metodi fisioterapici richiesti: inalazione con nebulizzatori, elettroforesi, terapia UHF e UHF, massaggio vibratorio e percussivo.

- Il paziente aderisce al regime: riposo, dieta con prodotti facilmente digeribili, un sacco di bevande calde, impacchi.

- Se un bambino viene trattato a casa, allora un "ospedale domestico" può essere organizzato dal medico locale. È importante ricordare che l'aria nella stanza deve essere umidificata, ben ventilata - calma il respiro e riduce la disidratazione. L'abuso di antipiretici non è raccomandato - questo riduce l'effetto degli antibiotici, e solo ad una temperatura fino a 38,5 ° C, il corpo può dare una risposta completa ai microbi patogeni.

Prevenzione della polmonite acquisita in comunità

La principale forma di prevenzione è la vaccinazione, che viene effettuata con vaccini anti-influenzali e antinfluenzali. L'introduzione simultanea di due vaccini è possibile contemporaneamente, ma in mani diverse. Per fare questo, utilizzare un vaccino non coniugato a 23 denti, iniettato nei muscoli deltoidi delle mani. È necessario mettere radici prima del freddo. Il campione per la vaccinazione obbligatoria comprende: gli anziani, in presenza di processi cronici di polmoni e cuore, bambini, donne incinte, personale medico e badanti, membri di famiglie a rischio.

La profilassi della polmonite acquisita in comunità consiste in un corretto riposo e lavoro, eliminando dipendenze dannose, mostra attività fisica e atletica, passeggiate, una dieta equilibrata, raffreddamento eccessivo, correnti d'aria, surriscaldamento dovrebbero essere evitati, alloggio frequente deve essere pulito, igiene personale, contatto limitato con pazienti virali. Se una persona è malata, è necessario visitare un medico in modo tempestivo senza complicare i tentativi di auto-trattamento.